Ultimo aggiornamento: 28/09/2021

Gli adblocker sono un mezzo molto popolare per aumentare la leggibilità dei contenuti online nascondendo la pubblicità. Questi ad blocker cioè impediscono la riproduzione di video pubblicitari, sopprimono i pop-up pubblicitari e mantengono il sito web privo di pubblicità fastidiosa. Tuttavia, molte aziende resistono perché dipendono dalle entrate dalla pubblicità.

In questo articolo vogliamo informarti sugli adblocker e presentarti la situazione legale. Con i vantaggi e gli svantaggi presentati, dovresti avere un quadro il più completo possibile dell’uso degli adblocker. In questo modo vogliamo aiutarti ad informarti sull’argomento degli adblocker.

[lwptoc]

Sommario

  • Gli adblocker nascondono le pubblicità sui siti web e quindi aumentano la leggibilità dei contenuti rilevanti.
  • Gli Adblocker utilizzano vari metodi per riconoscere i contenuti pubblicitari nell’URL, nel codice sorgente o nei file.
  • Mentre gli adblocker sono legalmente permessi in Germania, molte aziende resistono al loro uso per non perdere le entrate dalle pubblicità.

Voce del glossario: Il termine adblocker spiegato in dettaglio

Gli adblocker sono un argomento controverso in questi giorni, che avrà anche molta rilevanza in futuro. Pertanto, vorremmo spiegare il termine qui prima. Oltre a spiegare come funziona un adblocker, vorremmo anche presentarti il quadro giuridico. I vantaggi e gli svantaggi dovrebbero quindi darti un quadro completo degli adblocker.

Cos’è un adblocker?

Un adblocker è un programma per computer che viene scaricato come estensione. La parola è composta dalle parole “advertisement” e “blocking” e significa blocco della pubblicità. Viene utilizzato per nascondere all’utente possibili contenuti pubblicitari sui siti web visitati.

La pubblicità può assumere la forma di immagini, video o pop-up, per esempio, e viene disattivata prima che il sito web visitato venga visualizzato quando viene utilizzato un adblocker.

Dal momento che Adblocker nasconde tutta la pubblicità sui siti web, questi diventano più chiari e aumentano la leggibilità del contenuto reale. (Fonte immagine: pixabay.com / StockSnap)

I blocchi degli annunci sono disponibili da diversi fornitori e possono essere installati in una grande varietà di browser web. In alcuni browser, come Chrome e Firefox, l’adblocker può essere installato direttamente tramite una funzione add-on (1). Questi sono solitamente gratuiti. Gli Adblocker possono anche essere disattivati in qualsiasi momento se non vuoi più utilizzarli.

I blocchi degli annunci sono criticati perché causano danni agli editori online, per esempio, che si finanziano attraverso questa pubblicità.

Come funziona l’adblocker?

Una volta che un adblocker è stato installato, ti accompagna mentre navighi su internet. Può riconoscere la pubblicità in tre modi diversi.

  1. Metodo di filtraggio finale: Qui, l’URL viene cercato per termini definiti in precedenza. Se il codice sorgente contiene uno di questi termini, il rispettivo materiale pubblicitario viene bloccato.
  2. Metodo di pre-filtraggio: Con questo metodo, intere reti pubblicitarie vengono bloccate. Oltre alle pubblicità, viene bloccato anche il tracciamento delle attività dell’utente.
  3. Procedura di disattivazione: Le pubblicità basate su JavaScript o Flash sono quindi disattivate. Mentre gli annunci intrusivi vengono solitamente catturati, i video incorporati possono anche essere involontariamente nascosti (2).

La maggior parte degli adblocker nasconde semplicemente gli annunci. Tuttavia, ce ne sono alcuni che sostituiscono gli annunci con annunci accettabili. La pubblicità accettabile è la pubblicità che soddisfa i criteri stabiliti dai fornitori di adblock (3). In alcuni casi, la pubblicità è anche sostituita da pubblicità senza scopo di lucro.

Quale quadro legale dovrei osservare quando uso un adblocker?

In Germania, gli adblocker sono stati finora legalmente ammessi. Finora i tribunali tedeschi hanno confermato che l’uso di un adblocker è legale (4). È stato giustificato con l’argomento che gli utenti stessi dovrebbero decidere sulla visualizzazione della pubblicità. Ogni utente di internet è quindi libero di decidere se utilizzare o meno un adblocker.

Molti media e case editrici si sono già espressi in passato contro questa decisione, poiché dipendono dalle entrate della pubblicità. Alcuni siti internet stanno resistendo all’uso degli adblocker. Lo ottengono, per esempio, facendo entrare nel loro sito web solo gli utenti che permettono misure pubblicitarie.

Facebook si difende dagli adblocker modificando il codice (5). Cambiano facilmente le parole che sono legate alla pubblicità, per esempio aggiungendo sillabe o cambiando l’ortografia. La parola “Sponsered” diventa quindi “SpSonSsoSredS”, per esempio. In questo modo, le aziende vogliono difendersi dagli adblocker dopo che sono stati dichiarati legali dal BGH.

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi di un adblocker?

Dalla prospettiva di un utente di adblocker, ci sono molti vantaggi e svantaggi nell’utilizzarne uno. Per una migliore visione d’insieme, vorremmo presentarteli e spiegarteli qui.

L’uso degli adblocker porta ad una più chiara usabilità dei siti web. Le pubblicità che distraggono come pop-up, video o semplici annunci sono nascosti e l’utente può concentrarsi sul contenuto effettivo. Questo si traduce automaticamente in un caricamento più veloce del sito web e quindi risparmia anche la batteria e il consumo di internet.

Alcune compagnie pubblicitarie raccolgono anche automaticamente i dati dei visitatori attraverso i contenuti pubblicitari visualizzati. Bloccando questi, la protezione dei dati può essere meglio garantita. Gli adblocker offrono anche un certo grado di protezione contro il software dannoso, il cosiddetto malware. Questo può essere attivato dalle compagnie pubblicitarie senza essere sempre rilevato dall’operatore del sito web.

I vantaggi a colpo d’occhio

  • Migliore visualizzazione delle pagine web
  • Meno batteria e consumo di internet
  • I dati dei visitatori non possono essere raccolti dagli inserzionisti
  • Proteggere dal software maligno

Tuttavia, ci sono anche alcuni svantaggi nell’utilizzare un adblocker.

I blocchi degli annunci non possono sempre distinguere in modo affidabile tra la pubblicità e il contenuto del sito web. Può quindi succedere che anche i video o le immagini rilevanti vengano disattivati.

Un altro punto importante è che gli operatori dei siti web non generano entrate pubblicitarie quando vengono utilizzati gli adblocker. Per l’utente degli adblocker, questo è rilevante nella misura in cui gli operatori reagiscono a questo e non rendono più liberamente accessibili molti dei loro contenuti per assicurare la loro esistenza. Con alcuni editori, per esempio, ora devi sottoscrivere un abbonamento a pagamento per leggere i contenuti. Altri operatori ora permettono l’accesso al loro sito web solo ai visitatori che hanno disattivato l’adblocker.

Gli svantaggi in sintesi

  • Il contenuto del sito web potrebbe essere disabilitato
  • Gli operatori fanno pagare i contenuti o costringono gli utenti a disabilitare l’ad blocker

Conclusione

L’uso degli adblocker è molto controverso. Mentre gli adblocker sono legali, gli operatori dei siti web che mettono i loro contenuti a disposizione degli utenti gratuitamente non possono nemmeno generare entrate attraverso la pubblicità. Tuttavia, dato che la maggior parte dei siti web dipendono da queste entrate, vengono introdotte molte misure per poter mostrare la pubblicità alla fine.

Gli utenti degli adblocker continuano a sostenere che le pubblicità sono troppo invadenti e che vogliono proteggere i loro dati. Questo porta ad una corsa agli armamenti tra gli ad blocker e l’industria pubblicitaria.

Fonte dell’immagine: 123rf.com / Daniel Rodriguez Quintana

Perché puoi fidarti di noi?

Recensioni