Affettatrice
Ultimo aggiornamento: 27/10/2020

Il nostro metodo

15Prodotti analizzati

21Ore di lavoro

6Fonti e riferimenti usati

78Commenti valutati

Benvenuto sul nostro articolo dedicato all’affettatrice. L’Italia è uno dei paesi con il maggior numero di varietà di salumi. Formaggi, prosciutti, salsicce, salumi e altri insaccati sono tra gli alimenti trasformati più venduti. A parte il suo sapore, una buon insaccato ci conquista per la sua presentazione nel piatto. Per farlo al meglio, dobbiamo utilizzare un’affettatrice, uno degli strumenti da cucina più versatili.

Per ottenere fette sottili di prosciutto cotto dello stesso spessore è necessario utilizzare un’affettatrice. Le affettatrici domestiche odierne hanno caratteristiche e funzioni simili a quelle utilizzate dai salumieri e macellai professionisti. In questo articolo ti mostreremo come funzionano, i tipi esistenti e cosa dovresti tenere a mente quando ne scegli una.




Le cose più importanti in breve

  • Le affettatrici sono utensili da cucina molto versatili. Si usano principalmente per tagliare salumi, ma anche formaggi, carne, pane e verdure. Le affettatrici offrono grandi vantaggi, come una migliore presentazione del cibo o un risparmio di tempo e fatica.
  • Esistono molti tipi di affettatrici: manuali, elettriche, professionali e semi-professionali, tra le altre. Il loro utilizzo richiede che seguiamo standard minimi di sicurezza per evitare incidenti. Dopo ogni utilizzo è inoltre necessaria una corretta pulizia e manutenzione.
  • Per scegliere l’affettatrice ideale bisogna tenere in considerazione il tipo di alimento che si andrà a tagliare. Dovresti anche esaminare il materiale di produzione, le lame e la sua potenza in watt. Anche la facilità di pulizia e le dimensioni sono fattori da considerare.

Le migliori affettatrici sul mercato: la nostra selezione

Dubbi su quale affettatrice si adatta meglio alle tue esigenze e al tuo budget? Ecco una selezione con alcune delle migliori affettatrici attualmente presenti sul mercato. Ci siamo basati sia sulle loro caratteristiche che sulle valutazioni degli acquirenti, per offrirti dei modelli che spiccano per qualità e convenienza.

L’affettatrice elettrica più venduta

Con una potenza di 120 W ed una lama da 20 cm, la RGV 20 Special Edition è un’affettatrice semi-professionale Made in Italy che vanta un altissimo volume di vendite. La capacità di taglio è pari a 170×130 mm, mentre la corsa del carrello arriva fino a 210 mm. La lama è in acciaio inox e taglia con uno spessore fino a 14/16 mm. La struttura è in alluminio laccato ed è dotata di piatto, paratia e coprilama, mentre il motore è ventilato.

Gli acquirenti esprimono un giudizio generalmente molto positivo, e pur mancando di un parafette (acquistabile separatamente), lo reputano comunque un prodotto valido e adatto ad affettare salumi, formaggi e altri alimenti.

L’affettatrice manuale più venduta


Letzte Preis-Updates: Amazon.de (05.12.21, 17:00 Uhr), Sonstige Shops (23.11.21, 12:56 Uhr)

L’affettatrice manuale più venduta è la Graef H9 e gode di numerose recensioni positive, con acquirenti entusiasti che ne apprezzano l’ottima qualità e la praticità d’utilizzo, essendo per taluni preferibile l’alternativa manuale a quella elettrica per una questione di consumi, sicurezza e rumore. È realizzata interamente in metallo, con carrello e lama in acciaio inox, mentre la base è dotata di ventose e l’impugnatura della manovella è in legno.

La lama è ondulata e presenta un diametro da 19 cm; è particolarmente indicata per il pane, ma viene utilizzata con successo anche con diversi tipi di verdure e salumi, a patto che abbiano una buona consistenza e che non siano troppo morbidi.

L’affettatrice elettrica più conveniente

L’affettatrice OSTBA è una proposta economica che vanta un elevato rapporto qualità-prezzo e svariate recensioni positive. Monta un motore da 150 W ed una lama in acciaio inox da 19 cm, ondulata e adatta a salumi, formaggi, pane, frutta e verdure, con uno spessore massimo di 15 mm.

Gli acquirenti non hanno nulla di cui lamentarsi, e ne apprezzano la semplicità di utilizzo e della pulizia, oltre alla convenienza.

L’affettatrice con doppia lama più conveniente

Una delle affettatrici con il miglior rapporto qualità-prezzo in assoluto è indubbiamente la Graef Twin G52, in quanto garantisce un’elevata versatilità ad un prezzo ragionevole. Il corpo è in plastica ma è dotata di 2 lame in acciaio inox, una seghettata ed una a lama liscia, dal diametro di 17 cm.

È un prodotto Made in Germany con un motore da 45 W, ed è in grado di realizzare fette spesse fino a 20 mm. Il parere degli utenti è molto favorevole, e viene apprezzata per il design compatto e la qualità generale.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sull’affettatrice

Il cibo non deve solo avere un buon sapore e un buon profumo, ma deve anche attirare il nostro sguardo. Nel caso dei salumi, è fondamentale tagliarli a fette sottili e uniformi. Con una buona affettatrice otterrai fette misurate al millimetro, cosa molto difficile da raggiungere anche con il coltello più affilato. Vuoi saperne di più su queste utili macchine?

Prosciutto affettato da un professionista

Le affettatrici sono utensili da cucina molto versatili. Si usano principalmente per tagliare salumi, ma anche formaggi, carne, pane e verdure. (Fonte: Auremar: 45868261/ 123rf.com)

Quali sono i vantaggi nell’usare un’affettatrice?

Le affettatrici sono strumenti molto utili, sia che siate in diversi a casa e consumate molti salumi o che vogliate semplicemente occuparvi della presentazione dei vostri piatti. Tuttavia, un’affettatrice offre più vantaggi che non dovrebbero essere trascurati.

  • Innovazione. Affettare il cibo ti permetterà di preparare nuovi piatti e ricette. La precisione e la qualità del taglio di questi strumenti lo renderanno possibile.
  • Risparmio. Non dovrai più acquistare salumi a fette, con il costo aggiuntivo che questo implica. È sempre più conveniente acquistare pezzi interi e tagliarli da soli.
  • Facilità d’uso. Questi strumenti sono molto sicuri e facili da usare. Con un’affettatrice potrai affettare facilmente ciò che è quasi impossibile tagliare bene anche con il coltello più affilato.
  • Maggiore freschezza. Quando si affetta il cibo, perde alcune delle loro proprietà. Inoltre, si secca e si deteriora prima che se lo conservi intero. Con un’affettatrice preparerai solo la quantità che andrai a consumare in quel momento.
  • Versatilità. Le affettatrici non vengono utilizzate solo per tagliare salumi, ma puoi anche affettare formaggio, carne e pane, oltre a molti altri alimenti.
  • Igiene. Un’affettatrice domestica pulita e ordinata ti garantisce cibo privo di germi. Con questo, non devi più chiederti quanto spesso il tuo salumiere pulisce la sua macchina.

Ci sono degli svantaggi nelle affettatrici?

Se hai deciso di acquistare un’affettatrice, dovresti sapere che l’investimento iniziale in un modello di qualità può essere piuttosto elevato. Tuttavia, la spesa si ripaga in breve tempo. Dovresti anche tenere presente che occuperà uno spazio importante nella tua cucina, quindi devi aver pianificato dove riporla.

In termini di maneggevolezza, all’inizio sarà difficile ottenere il taglio perfetto. Ma non preoccuparti, la tecnica si ottiene con la pratica continua. D’altra parte, alcune persone diffidano di avere un dispositivo del genere in casa, soprattutto quando ci sono bambini piccoli. I produttori hanno pensato a questa eventualità, dotando le proprie affettatrici di sistemi di sicurezza molto efficaci.

Professionista che addetta un salume

Le affettatrici domestiche hanno dimensioni inferiori rispetto a quelle professionali. (Fonte: Louilarpprasert: 73950880/ 123rf.com)

In cosa differisce un’affettatrice casalinga da una professionale?

Le affettatrici per salumi sono generalmente classificate come professionali e domestiche. Le prime sono più potenti e resistenti, in quanto devono sopportare un uso intensivo. Sono dispositivi ingombranti e abbastanza pesanti, realizzati in acciaio inossidabile o alluminio anodizzato, un materiale altamente resistente alla corrosione.

Le affettatrici domestiche hanno dimensioni inferiori rispetto a quelle professionali. Alcuni modelli sono pieghevoli, il che rende facile riporli in qualsiasi armadio della cucina. Anche le lame sono più piccole, non più di 20 cm di diametro. La loro potenza di solito varia tra 100 e 200 watt.

Quanti tipi di affettatrice esistono?

Le affettatrici per salumi possono essere manuali o automatiche. Nella prima dovrai far scorrere il cibo in modo che avvenga il taglio. Affettatrici elettriche o automatiche eseguono il taglio senza bisogno di spingere il pezzo che vogliamo affettare. Le affettatrici domestiche sono, per la maggior parte, manuali.

Le affettatrici vengono anche classificate in base al formato e al meccanismo di taglio. Questi sono i tipi principali.

  • Affettatrice a gravità. Di solito è il sistema di taglio delle macchine per uso professionale o semiprofessionale. Il taglio è prodotto dal peso esercitato dal pezzo di salume su una lama leggermente inclinata.
  • Affettatrice verticale. Sono progettate per affettare carne cruda o cotta senza incepparsi. In esse, la lama forma un angolo di 90 ° con la base di appoggio.
  • Affettatrice a cinghia. Sono più economiche dei modelli precedenti, ma meno precise. La potenza del motore viene trasmessa alla lama tramite cinghie, anziché direttamente.
  • Affettatrice a ingranaggi. Sono progettate per salumi duri, come prosciutto crudo o formaggio. Sono il sistema più utilizzato nelle affettatrici professionali per la loro grande potenza, precisione e resistenza.
  • Affettatrice automatica a ingranaggi. Sono come le precedenti, solo che eseguono il taglio automaticamente. È il sistema utilizzato nelle affettatrici industriali.

Prosciutto affettato

Esistono molti tipi di affettatrici: manuali, elettriche, professionali e semiprofessionali, tra le altre. (Fonte: Dzinnik: 39268787/ 123rf.com)

Quali cibi si può tagliare con un’affettatrice?

Le affettatrici non servono solo per affettare salumi, ma possono essere utilizzate anche per lavorare altri alimenti. Per fare ciò, è conveniente scegliere un modello con lame intercambiabili. La lama seghettata è migliore per affettare cibi duri, mentre la lama dal bordo liscio è più adatta per tagliare cibi morbidi.

Questi sono alcuni esempi di alimenti che puoi lavorare con un’affettatrice.

  • Salumi e insaccati: salame, coppa, bresaola, mortadella, prosciutto cotto, prosciutto crudo, tra gli altri.
  • Carne: puoi tagliare perfetti filetti di petto di pollo, tacchino, manzo, maiale o agnello.
  • Prodotti lattiero-caseari: formaggio a pasta dura stagionato, fresco e semistagionato.
  • Verdure dure: zucca, cetriolo, carota, patate, cipolle, tra gli altri.
  • Pane: con un’affettatrice il pane non si rompe durante il taglio e tutti le fette escono dello stesso spessore.

Come si affilano le lame di un’affettatrice?

È importante mantenere affilata la lama della tua affettatrice. Una lama affilata garantisce un taglio netto e regolare. Inoltre, si consumerà meno, poiché sarà più facile per te fare il taglio. Le affettatrici di gamma medio-alta di solito includono un accessorio per l’affilatura. Se la tua affettatrice non è fornita, puoi acquistare un affilatore universale, compatibile con la maggior parte dei modelli.

Ma come fai a sapere che la tua affettatrice ha bisogno di affilatura? Ad esempio, quando noti che le fette sono strappate e non hanno tutte lo stesso spessore. Vediamo come affilare una lama di affettatrice con tutte le garanzie di sicurezza.

  • Scollega l’affettatrice. Prima di applicare l’accessorio per l’affilatura, scollega la macchina. Assicurati, inoltre, che la lama sia completamente pulita.
  • Rimuovi il coperchio del disco. Fatto ciò, regola l’affilatore sulla lama. Nei modelli che includono l’affilatore, questo non sarà necessario.
  • Utilizza olio lubrificante. Alcuni produttori consigliano di bagnare la lama con un po’ di olio lubrificante.
  • Accendi l’apparecchio. Inizia a bassa velocità, per aumentare gradualmente per circa un minuto. Spegnere la macchina.
  • Controlla l’affilatura. Puoi farlo tagliando il bordo di un foglio. Se il taglio è soddisfacente, pulire bene la lama con un panno inumidito con alcool.

Particolare di un'affettatrice professionale

Le affettatrici sono strumenti molto utili. (Fonte: Pangiarella: 74115488/ 123rf.com)

Come pulire un’affettatrice?

Dovrai essere particolarmente attento con la manutenzione e la pulizia di questo tipo di macchina. Un’affettatrice con avanzi di cibo può essere un rischio per la salute. Infatti, una pulizia e una disinfezione efficaci di questi utensili sono fondamentali per prevenire malattie come la listeriosi (1). Ma come pulirla correttamente in tutta sicurezza?

  • Scollega l’apparecchio. Per una maggiore sicurezza, scollega il cavo di alimentazione.
  • Pulisci il braccio e il carrello. Se sono rimovibili, smontali e puliscili bene con acqua tiepida e un detergente neutro.
  • Pulisci la base e il vassoio. Strofina accuratamente sia la base della macchina che la teglia dove si depositano le fette.
  • Pulisci la lama. Pulisci accuratamente la lama con un panno morbido inumidito con acqua e sapone neutro. Non usare una spugnetta abrasiva, potresti graffiarla. Non è una cattiva idea indossare guanti di protezione per questo compito.
  • Asciuga bene tutti i pezzi. Usa carta da cucina. Alcuni produttori consigliano di lubrificare il braccio e il carrello dell’affettatrice per una migliore scorrevolezza.
  • Rimonta le parti rimosse.

Come usare in sicurezza un’affettatrice per gastronomia?

La lama di un’affettatrice è molto affilata, tanto che può tagliare le dita con la stessa facilità di un salame. Pertanto, prima di utilizzarla, è necessario conoscere alcune linee guida di sicurezza per evitare incidenti. Vediamo quali sono.

  • Assicurati della sua stabilità. Prima di procedere al taglio, verifica che l’affettatrice sia saldamente appoggiata su una superficie piana e stabile. Alcuni modelli sono dotati di ventose o piedini di sostegno in modo che non scivolino.
  • Posiziona il cibo prima di accendere la macchina. Una volta che il pezzo è posizionato e fissato, scegli lo spessore del taglio. Fatto ciò accendi la macchina e procedi al taglio spingendo la maniglia del carrello. Non spingere mai il cibo direttamente a mano.
  • Taglia in modo deciso. Devi spingere il carrello velocemente e con decisione, raggiungendo la fine dela sua corsa senza fermarti. Fai questo movimento tutte per tutte le fette che ti servono.
  • Usa le pinzette per raccogliere le fette. Non prenderle in mano mentre cadono.
  • Spegni la macchina. Posiziona il selettore di spessore in posizione 0 e procedi alla pulizia dell’affettatrice come da noi indicato.

Criteri di acquisto

I suggerimenti che ti proponiamo di seguito ti aiuteranno a scegliere l’affettatrice più adatta. Questi criteri sono applicabili sia che tu gli dia un uso domestico o che la usi in un bar o in una gastronomia. In ogni caso è un investimento che apprezzerai subito di aver fatto.

Materiali

Si consiglia di scegliere modelli realizzati in acciaio inossidabile o alluminio anodizzato. Quest’ultimo materiale è molto resistente alla corrosione e all’usura, oltre ad essere più leggero dell’acciaio. Sia l’acciaio che l’alluminio sono molto igienici e facili da pulire. Inoltre, le affettatrici con telaio in metallo hanno una durata maggiore.

Le affettatrici in plastica sono più economiche, ma meno robuste di quelle in metallo. Inoltre, sono meno igieniche e ci vuole più tempo per pulirle bene. Offrono il vantaggio di essere più leggere dell’acciaio o dell’alluminio. Tuttavia, essendo meno pesanti, corrono anche un rischio maggiore di spostamenti o scorrimenti accidentali durante l’uso.

Affettatrice professionale

Le affettatrici per salumi possono essere manuali o automatiche. (Fonte: Baloncici: 152787479/ 123rf.com)

Elettrica o manuale

Oltre a quelle elettriche esistono anche le affettatrici manuali. In queste è necessario tenere il pezzo di salume con una mano mentre, con l’altra, muovere la lama. Per evitare incidenti, il pezzo è trattenuto da una maniglia o da un supporto. Sia il taglio che lo spessore sono meno precisi di quelli offerti dalle affettatrici elettriche.

Dimensione

Se hai intenzione di utilizzare l’affettatrice occasionalmente, scegli un modello compatto. Alcuni possono anche essere pieghevoli. Questi modelli hanno solitamente dischi di 16 cm di diametro. Se invece intendi farne un uso intensivo, scegli un modello semiprofessionale. Con esso puoi tagliare senza problemi carne, prosciutto crudo, formaggi, salsicce dure e un’ampia varietà di cibi.

Prendi in considerazione le dimensioni del cibo che intendi affettare. La lama deve avere almeno lo stesso diametro del pezzo che vuoi tagliare. Inoltre il percorso del carrello deve essere lungo almeno il doppio del diametro dei salumi. Come misura di sicurezza, il pezzo di cibo non deve sporgere dal carrello. Se è così, devi prima tagliarlo.

Carne tagliata con un'affettatrice

La lama seghettata è migliore per affettare cibi duri, mentre la lama dal bordo liscio è più adatta per tagliare cibi morbidi. (Fonte: Sarymsakov: 96770411/ 123rf.com)

Sicurezza

È importante che l’affettatrice disponga di sistemi di sicurezza che riducano al minimo i rischi. Per evitare l’attivazione accidentale, alcuni modelli dispongono di doppi interruttori. È inoltre fondamentale che la lama non sia esposta all’infuori del punto in cui sta tagliando. Il braccio per trattenere il cibo è un’altra parte importante della sicurezza di queste macchine.

Le affettatrici devono avere sistemi di fissaggio che ne impediscano il movimento. Alcune hanno ventose nella parte inferiore, mentre altri hanno basi antiscivolo. Ovviamente questi dispositivi devono avere il marchio CE che ne garantisce la conformità alle normative europee in materia di sicurezza. Assicurati di farlo, soprattutto se decidi di acquistare un modello economico.

Lame

Esistono affettatrici per salumi con lame intercambiabili. I modelli più economici, invece, ne hanno solo una. Esistono due tipi di dischi da taglio: lisci e seghettati. Le lame lisce sono adatte per cibi morbidi, come carne o formaggio. La seghettata, invece, per il pane e gli alimenti più duri.

Potenza

Più potenza ha l’affettatrice, più elettricità consumerà. Se la usi solo occasionalmente e per affettare piccoli salumi, non vale la pena spendere molti soldi per una molto potente. Ne basterà una da 100 o 150 watt. Per un uso intenso, dovresti investire in un’affettatrice potente, poiché offrirà risultati migliori.

Affettatrice vista di lasto

Una pulizia e una disinfezione efficaci di questi utensili sono fondamentali per prevenire le malattie. (Fonte: Bobbymp: 4984568/ Pixabay.com)

Regolazione del taglio

È importante che l’affettatrice abbia un regolatore dello spessore del taglio. In questo modo potrai selezionare lo spessore della fetta più adatto per ogni tipo di alimento. La maggior parte delle affettatrici può tagliare fette che vanno da un millimetro a due centimetri di spessore. La macchina deve inoltre permettere di scegliere tra un’ampia gamma di spessori.

Facilità di pulizia

Assicurati che l’affettatrice di tua scelta sia facile da pulire. Le parti principali devono essere facilmente rimovibili o, almeno, devi avere un buon accesso a tutti i suoi angoli. Ricorda che le affettatrici con corpo in metallo sono più igieniche e più facili da pulire rispetto a quelle in plastica.

Conclusioni

L’Italia è uno dei paesi con una maggiore varietà di formaggi e salumi. La presentazione di questo tipo di cibo è molto importante, motivo per cui le affettatrici domestiche sono diventate così popolari. Non vengono utilizzate solo per affettare salumi, ma anche cibi come pane, carne o formaggio.

In questo articolo abbiamo trattato i diversi tipi di affettatrici di salumi, nonché il modo migliore per utilizzarle. Ti abbiamo anche spiegato come pulirle e come affilare in sicurezza le loro lame. Infine, ti abbiamo offerto alcuni semplici criteri di acquisto, con i quali sarà più facile per te scegliere l’affettatrice ideale.

Cosa ne pensi del nostro articolo? Se lo hai trovato utile, condividilo sui tuoi social network. Puoi anche lasciarci un suggerimento o farci una domanda nella sezione commenti, sarà un piacere risponderti. A presto!

(Fonte dell’immagine in evidenza: Petchang: 152989216/ 123rf.com)

Riferimenti (1)

1. La limpieza y desinfección de los cortafiambre es clave para prevenir la listeriosis [Internet]. Agencia Catalana de Seguridad Alimentaria; 2020 [cited 11 September 2020]. 
Fonte

Perché puoi fidarti di me?

Articolo informativo
La limpieza y desinfección de los cortafiambre es clave para prevenir la listeriosis [Internet]. Agencia Catalana de Seguridad Alimentaria; 2020 [cited 11 September 2020]. 
Vai alla fonte
Recensioni