L’amperometro è uno strumento per la misura delle correnti elettriche molto simile al voltmetro, al multimetro e al polimetro, sistemi che hanno come elemento centrale il galvanometro. È costituito da una resistenza integrata in parallelo che gli consente di calcolare l’amperaggio della corrente sotto esame, inoltre è impermeabile e sicuro da usare.

L’amperaggio è l’intensità del flusso di corrente, ossia la quantità di particelle elettriche che passano attraverso un condotto, misurata in “ampere”. Esistono vari tipi di amperometri con caratteristiche diverse e in questo articolo ti spiegheremo tutto ciò che devi sapere per poter scegliere il migliore sul mercato.

Le cose più importanti in breve

  • Modelli di amperometro più sofisticati possiedono un morsetto ed eseguono una varietà di misure (voltaggio, tensione, corrente…). Il morsetto consente di prendere le letture direttamente dal cavo, funzionando tramite il campo magnetico dell’elettricità.
  • I modelli digitali sono molto più semplici e precisi di quelli analogici, motivo per cui vengono maggiormente utilizzati dai professionisti. Considera inoltre che sarà la qualità delle componenti interne e dei processori a determinare l’accuratezza delle misurazioni.
  • Ti consigliamo di scegliere sempre modelli di amperometro digitali con schermo LCD in quanto questi sistemi mostrano tutte le informazioni ordinate ed eliminano gli errori di lettura comuni nei modelli analogici con l’ago.

Classifica: I migliori amperometri sul mercato

Sul mercato troverai una vasta gamma di amperometri e la ricerca del modello migliore con tutte le funzioni e le caratteristiche che ti servono potrebbe metterti in difficoltà. Abbiamo preparato questa guida contenente le migliori opzioni sul mercato, in modo da farti conoscere caratteristiche e opinioni di ognuna e aiutarti così nel momento dell’acquisto.

Posto nº1: Tacklife CM01A

Il Tacklife CM01A è un multimetro AC/DC con puntali e pinze dall’apertura massima di 26 mm. È in grado di misurare intensità di corrente fino a 400 A e tensioni fino a 600 V. Ha un display LCD da 3,75” con retroilluminazione, e include la funzione NCV di rilevamento tensioni (da 90-1000 V) senza contatto con feedback acustico. È alimentato con tre batterie AAA incluse.

Lo strumento gode di ottime recensioni, che concordano sulla sua validità sia come amperometro che voltmetro. Fornisce misurazioni sufficientemente precise, con margini d’errore trascurabili, e rappresenta un ottimo prodotto per l’utilizzo amatoriale oltre che in campo professionale; l’errore aumenta sensibilmente con le misurazioni tramite pinze, ma è comprensibile.

Posto nº2: Multimetro Hanmer

Il multimetro con puntali Hanmer misura tensione, corrente e resistenza di un circuito; riconosce in automatico il tipo di linea su cui viene agganciato, riducendo al minimo la pulsantiera per un utilizzo più semplice ed intuitivo. Include la funzione NCV per testare il funzionamento di una linea senza contatto. Dopo 15 minuti di inattività si spegne in automatico.

Gli acquirenti concordano sul fatto che si tratti di uno strumento indicato per un uso domestico o hobbistico piuttosto che professionale, merito di un design semplificato. È comunque un amperometro/voltmetro in grado di fornire misurazioni accurate, con un margine d’errore molto basso, e venduto ad un prezzo vantaggioso.

Posto nº3: Amperometro digitale KKmoon

KKmoon propone un amperometro digitale da incasso con funzione di voltmetro e wattmetro azzerabile, che occupa uno spazio di tre moduli. Misura in corrente alternata fino a 100 A e supporta una tensione di 80-300 V, con una precisione dell’1%. Oltre che singolarmente, è venduto in bundle da 5, 10 e 25 pezzi, con un considerevole risparmio di prezzo.

Il prodotto è accolto piuttosto bene dagli acquirenti, buono sia per il prezzo che per le funzioni che offre. Qualche utente ha ricevuto l’oggetto non funzionante o parzialmente difettoso, ma nella maggior parte dei casi non ha mai dato problemi, fornendo misurazioni con un margine d’errore relativamente basso per diversi mesi.

Posto nº4: JZK XL830L

L’azienda cinese JZK propone un multimetro digitale con puntali e manopola, provvisto di certificazione CE. Funge da amperometro, voltmetro e ohmmetro. Misura fino a 10 A, o in alternativa fino a 200 mA a 600 V con fusibile sostituibile. È provvisto di custodia protettiva antiscivolo e schermo LCD retroilluminato.

Il multimetro di JZK si conferma come un prodotto utile ed economico, adatto per chi ha poche pretese e quindi perfetto per l’uso domestico; non è indicato in campo professionale, se non come scorta. La confezione include una guida introduttiva in lingua inglese ed una batteria da 9V per alimentare lo strumento.

Posto nº5: Compre Show display digitale

Il display digitale venduto da Compre show fornisce in tempo reale misurazioni di tensione (in rosso, sulla prima riga) ed intensità di corrente (in verde, sulla riga inferiore), rispettivamente da 0,2-99,9 A e 80-300 V in corrente continua. Montato in un quadro elettrico, occupa uno spazio di tre moduli.

Questo display digitale è sicuramente una soluzione volta al risparmio per chi vuole tenere sotto controllo l’assorbimento energetico dell’abitazione, e nel complesso gli utenti si ritengono soddisfatti dell’acquisto. Qualcuno si è rivelato difettoso, con misurazioni nulle o sfasate, ma la maggior parte non ha dato alcun problema, dimostrando un ottimo rapporto tra qualità e prezzo.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sugli amperometri

Gli amperometri ci consentono di misurare in maniera molto precisa la corrente e l’amperaggio delle linee elettriche. Se non sei un elettricista esperto può essere difficile scegliere quello giusto, pertanto nella parte successiva della guida ti spiegheremo alcuni aspetti rilevanti. Continua a leggere per avere tutte le risposte alle domande più frequenti.

amperometro-prima-xcyp1

Nel mondo degli elettricisti vengono chiamati comunemente “tester” e servono per misurare l’intensità della corrente. (Fonte: auremar: 13782943/ 123rf.com)

Cos’è un amperometro?

In termini generali un amperometro non è altro che un galvanometro, strumento che serve a rilevare quantità di corrente a cui viene aggiunta una resistenza in parallelo, chiamata “resistenza allo shunt”. L’amperometro misura quindi l’intensità delle correnti elettriche disponendo di una vasta gamma di ranghi o intervalli.

Gli amperometri hanno una resistenza interna molto piccola, inferiore a 1 ohm, in modo da evitare che la sua presenza riduca il valore della corrente da misurare quando si collega a un circuito elettrico. Al giorno d’oggi gli amperometri dispongono di convertitori digitali per misurare le cadute di tensione e di microprocessori con display.

Come funziona un amperometro?

I moderni amperometri sono compatti, isolanti ed entrano in qualsiasi tasca. Nel mondo degli elettricisti vengono chiamati comunemente “tester” e servono per misurare l’intensità della corrente. Quelli digitali funzionano in maniera molto semplice: basta ruotare la manopola per scegliere il parametro e collegare i puntali dei diodi.

Dopo aver collegato i puntali o il morsetto alla corrente i dati appariranno sullo schermo. I modelli analogici (usati molto più raramente) rivelano le informazioni tramite un ago che si muove nell’intervallo numerico, mentre i moderni modelli digitali mostrano le misurazioni ordinate su uno schermo in modo molto più affidabile, preciso e facilmente leggibile.

Quali sono gli usi di un amperometro?

Oltre a essere uno strumento di base per qualunque elettricista gli amperometri sono utili in molteplici attività. Ad esempio possono essere utilizzati in casa per misurare la potenza di una batteria come quella di un veicolo oppure per misurare i condensatori dei telefoni cellulari che generano energia e per i compressori dell’aria condizionata.

Nell’uso professionale l’amperometro è utilizzato per misurare la corrente che attraversa un cavo ed è quindi molto utile allo scopo di non superare la quantità di energia trasportata da un determinato conduttore. Misurando la corrente nei quadri elettrici e nelle prese possiamo prevenire cortocircuiti e guasti elettrici che potrebbero causare incidenti.

Posso usare l’amperometro per ridurre i consumi di elettricità in casa?

La risposta è sì. L’amperometro viene usato per determinare il consumo generato da un determinato dispositivo elettrico, inoltre potrai scoprire quale tipo di condotto è più appropriato per un particolare circuito e se i carichi collegati rientrano nei limiti di sicurezza della presa. Queste informazioni ti consentiranno di ridurre i consumi.

Nei circuiti di grandi dimensioni, come ad esempio la rete elettrica di un intero isolato, conoscere l’amperaggio è di vitale importanza per la sicurezza e per garantire l’alimentazione ai cittadini. È essenziale tenere sotto controllo l’amperaggio per scongiurare interruzioni di corrente o peggio che un cortocircuito possa bruciare i cavi.

Quanti tipi di amperometro esistono?

Gli amperometri più usati sono quelli digitali, noti comunemente come “tester”, ma ne esistono anche di altri tipi con caratteristiche e funzionamenti differenti. Nella lista qui di seguito ti spiegheremo le varie tipologie:

  • Amperometri analogici: sono i modelli più classici. Contengono una bobina collegata ad un ago che mostra la misura per mezzo di una scala numerica.
  • Amperometri elettromeccanici: sono composti da un organo fisso e da un organo mobile collegato all’ago. Si tratta di un sistema più grosso che subisce l’usura delle suoi componenti ed è incline agli errori di lettura.
  • Amperometro magnetoelettrico: formato da una bobina che ruota attorno a un asse quando riceve corrente.
  • Amperometro elettromagnetico: funziona come il precedente, ma al posto della bobina è presente un magnete che si muove con la corrente.
  • Amperometro a ferro mobile: anziché una bobina o un magnete contiene una barra ferrosa che si muove.
  • Amperometri elettrodinamici: funzionano con due magneti che si separano durante la ricezione della corrente e in base a questa distanza leggiamo la misura.
  • Amperometri termici: funzionano tramite il riscaldamento di un conduttore. Il vantaggio principale è che non vengono influenzati dai campi magnetici, sebbene si tratti di strumenti più costosi e che consumano molta energia.
  • Amperometri digitali: Sono i più precisi avendo microprocessori e schermi che eliminano gli errori di lettura. Raramente soffrono problemi d’usura, mentre l’accuratezza delle misure dipende dalla qualità dei loro circuiti.
  • Pinze amperometriche: questo tipo di amperometro non ha bisogno di entrare in contatto con la fonte di energia per effettuare le letture in quanto è guidato dal campo magnetico della corrente ed è in grado di misurare sia corrente alternata che continua.

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi degli amperometri digitali e di quelli analogici?

Gli amperometri analogici e il loro sistema di misurazione con ago sono diventati obsoleti a causa degli errori di lettura, al contrario quelli digitali mostrano tutte le informazioni ordinate su uno schermo di facile leggibilità e offrono misure molto più precise.

Per farti avere tutte le informazioni necessarie abbiamo preparato questa tabella con i vantaggi e gli inconvenienti degli amperometri digitali e di quelli analogici.

Tipo Vantaggi Inconvenienti
Amperometri digitali Rapidità di lettura.

Maggiore precisione e migliore risoluzione di lettura.

Gli errori di scala vengono eliminati.

Più costosi di quelli analogici e montaggio complicato.

Hanno bisogno di una fonte di energia.

Amperometri analogici Più economici di quelli digitali.

Non richiedono alimentazione.

Minore precisione dei modelli digitali.

Maggiora difficoltà nella lettura dei risultati di misurazione.

Le letture possono essere influenzate dalle scale.

Quali funzioni speciali hanno gli amperometri?

Alcuni amperometri possiedono funzioni speciali utilissime per diagnosticare problemi all’interno dei sistemi elettrici e una di queste è la misurazione della frequenza. Per analizzare comodamente le correnti gli amperometri devono avere una funzione di media, di minima e di massima in modo da confrontare le letture e i risultati precedenti.

Risulta molto utile inoltre la misurazione della capacità, una funzione che oggi è incorporata nella maggior parte degli amperometri con pinza e che in particolare facilita il lavoro di coloro che sono impegnati con lo studio dei motori. Importanti sono anche le funzioni di protezione e di sicurezza, come ad esempio l’attivazione di un ronzio in presenza di correnti vicine.

amperometro-prodotto-xcyp1

I modelli più sofisticati dispongono di una pinza e realizzano diversi tipi di lettura. (Fonte: Philippe Renaud: 93952907/ 123rf.com)

Quali misure di sicurezza dovrei prendere in considerazione quando utilizzo un amperometro?

Gli amperometri vengono usati per misurare la tensione e la corrente elettrica. Se lavori con l’elettricità devi essere a conoscenza dei pericoli e dei rischi, perciò è importante prendere le giuste precauzioni mantenendo sempre le misure di sicurezza corrette. Di seguito riportiamo nel dettaglio le misure necessarie per l’utilizzo dell’amperometro:

  1. La corrente deve fluire attraverso il misuratore per poter completare il circuito.
  2. Assicurati che tutti i componenti siano collegati in maniera sicura così da ottenere una buona lettura.
  3. Utilizza strumenti con impugnature in gomma per evitare scosse elettriche.
  4. Non collegare mai l’amperometro all’alimentazione principale come ad esempio una scatola di derivazione.
  5. Assicurati di lavorare in un ambiente asciutto e privo di fonti di umidità.
  6. Prima di iniziare a lavorare assicurati che l’amperometro abbia la scala del livello massimo di resistenza.
  7. Non toccare la fonte di alimentazione con le mani.
  8. Non maneggiare mai le installazioni a mani nude quando c’è corrente.

Criteri di acquisto

Gli amperometri sono sistemi altamente complessi, soprattutto i modelli digitali, caratteristica necessaria per questi strumenti che realizzano misurazioni esatte su corrente e tensione. Se stai cercando il miglior modello sul mercato e dotato delle funzioni più utili segui i nostri consigli e sarai sicuro di fare la scelta giusta:

  • Comodità
  • Utilità
  • Risoluzione
  • Precisione
  • True RMS
  • Sistema di funzionamento
  • Funzioni speciali

Comodità

Il design degli amperometri si è evoluto negli ultimi anni e anche i materiali utilizzati nella loro costruzione sono cambiati enormemente. I modelli più moderni dispongono di strumenti che ti consentono di eseguire le letture in luoghi di difficile accesso, fra questi abbiamo gli schermi rimovibili da cui puoi osservare le misurazioni a distanza.

La maggioranza degli elettricisti professionisti consiglia modelli con pinze per facilitare la misurazione. Dato che questi funzionano tramite il campo magnetico che genera l’elettricità non sarai obbligato a tagliare o spelare il cavo per collegarlo. Ti suggeriamo inoltre di scegliere i modelli con schermo perché sono più facili da leggere.

Utilità

Gli amperometri hanno la capacità di eseguire diversi tipi di misure, le più comuni sono appunto la tensione e la corrente sia alternata che continua. A seconda della complessità del modello le funzioni di lettura variano. Alcuni sistemi includono opzioni per la lettura del voltaggio, della resistenza, della continuità o persino della capacità.

Ti raccomandiamo di scegliere un modello che disponga di tutte le funzioni di cui avrai bisogno nel tuo ambiente di lavoro, altrimenti rischieresti un cattivo investimento. Sebbene gli amperometri digitali siano molto versatili la loro utilità dipenderà comunque dall’uso che ne farai.

Risoluzione

La risoluzione gioca un ruolo estremamente importante nell’acquisto di un amperometro. Da essa dipenderà infatti la precisione delle misurazioni e dei valori mostrati alla lettura del sistema. Conoscendo il valore della risoluzione è possibile determinare qualsiasi cambiamento, anche se molto piccolo, nella lettura effettuata.

Per spiegarti l’importanza della risoluzione con un esempio potremmo dirti che è inutile acquistare un righello che misura i centimetri se ciò che devi fare è misurare in millimetri. Ti consigliamo prima di acquistare un amperometro di tenere bene a mente la risoluzione che ti serve nel tuo lavoro in quanto questa è un fattore essenziale per determinare l’utilità dello strumento.

Precisione

Quando parliamo di precisione ci riferiamo all’indicazione del valore reale di ciò che viene misurato. Ti consigliamo di scegliere un dispositivo che abbia la massima precisione possibile, poiché da essa dipenderà la qualità del lavoro. Più accurate saranno le misurazioni, meglio riuscirai a svolgere i tuoi lavori.

In termini generali la precisione di lettura ha un valore del 3%. Significa che quando si misura una quantità di 100 ampere la lettura potrebbe dare 3 valori al di sopra o al di sotto della misurazione. Di norma il margine di precisione è indicato da ciascun produttore ed alcuni amperometri potrebbero avere specifiche aggiuntive.

True RMS

Gli amperometri dotati della funzione True RMS determinano il valore reale effettivo. Questi sistemi sono più precisi in quanto ottengono la misura livellando il segnale. Durante il processo lo regolano su un valore effettivo in base alla dipendenza, senza distinzione fra la forma del segnale di uscita e il valore del coefficiente per determinare il valore effettivo.

Questi amperometri riescono a misurare i segnali di tensione alternata in forma sinusoidale con molta più precisione rispetto al resto dei sistemi, mentre i modelli privi della funzione True RMS sono utili solo per misurare tensioni elettriche che non siano sinusoidali. Tieni presente che le correnti non sono sempre sinusoidali, né devono esserlo.

amperometro-particolare-xcyp1

Gli amperometri analogici e il loro sistema di misurazione con ago sono diventati obsoleti a causa degli errori di lettura. (Fonte: Norasit Kaewsai: 70202695/ 123rf.com)

Sistema di funzionamento

Il funzionamento degli amperometri è molto semplice, basta selezionare il parametro che vogliamo misurare, posizionare i diodi nell’area di connessione corrispondente e rilevare i dati della misurazione direttamente sullo schermo. Il selettore dispone di un sistema di rotazione molto semplice con diverse selezioni per lo stesso parametro.

I vantaggi di questi sistemi di selezione sono che possiamo usarli senza doverci togliere i nostri guanti protettivi, inoltre il selettore ti consente di spegnere l’amperometro quando non lo usi ed alcuni sistemi hanno anche lo spegnimento automatico. I modelli con pinza misurano direttamente dal cavo semplicemente avvicinando la pinza e sono considerati molto pratici.

Funzioni speciali

Al momento dell’acquisto di un amperometro bisogna prendere in considerazione alcune funzioni speciali. Se facciamo un lavoro continuo la funzione di conservazione dei dati risulterà molto utile, inoltre ti suggeriamo di scegliere sempre un sistema con protezione da sovraccarico in modo da prevenire cortocircuiti e danni ai sistemi allungandone la vita.

I modelli con schermi retroilluminati ti consentiranno di lavorare in condizioni di scarsa luminosità o persino al buio. Le pinze sono ideali per facilitare il lavoro perché ti permettono di effettuare delle letture senza dover tagliare o spelare i cavi, inoltre sono molto utili anche gli interruttori e i pulsanti per la selezione delle scale e degli intervalli manuali o automatici.

Conclusioni

Gli amperometri sono lo strumento migliore per misurare la corrente e la tensione elettrica in quanto offrono misurazioni e letture accurate in modo comodo e sicuro. Grazie a essi potrai conoscere il consumo energetico di un elettrodomestico o di una presa di corrente, sono perciò molto apprezzati dai professionisti ma anche ideali per la casa.

Come abbiamo visto esistono vari tipi di amperometri. I modelli più sofisticati possiedono un morsetto ed eseguono diversi tipi di letture, offrendo informazioni ordinate e con la possibilità di memorizzare i dati. Ricorda tutto ciò che hai letto in questa guida all’acquisto, segui i nostri consigli e sarai certo di fare la scelta giusta.

Se ti è piaciuto la nostra guida all’acquisto di un amperometro, lascia un commento e… condividi l’articolo!

(Fonte dell’immagine in evidenza: akz: 93485124/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

REVIEWBOX Redazione
REVIEWBOX
I redattori di REVIEWBOX fanno ricerche approfondite e scrivono articoli interessanti e completi per aiutare gli utenti a fare la scelta giusta nel momento in cui devono trovare il miglior prodotto per le proprie esigenze.