Ultimo aggiornamento: 03/08/2021

Il nostro metodo

12Prodotti analizzati

17Ore di lavoro

8Fonti e riferimenti usati

69Commenti valutati

La televisione è uno dei dispositivi più utilizzati nelle nostre case ed è anche importante nelle attività di ospitalità (bar, ristoranti e hotel). L’irruzione e la grande accettazione di altri dispositivi che possono competere per il suo posto non ha significato la “sconfitta” della televisione, che rimane il media a cui dedichiamo più tempo in media.

Viene utilizzato per l’intrattenimento, le notizie, per godersi una serie, un film, guardare lo sport, ecc. Data la sua rilevanza nella nostra vita e le molte ore che gli dedichiamo, è essenziale che il segnale sia chiaro. Per comodità e per proteggere la nostra vista. Ma questo non è sempre il caso. E abbiamo trovato la soluzione in un amplificatore di segnale TV.




La cosa più importante

  • Gli amplificatori di segnale TV aumentano la ricezione dell’antenna e aiutano a distribuire un segnale migliore ai televisori ad essa collegati.
  • Prima di comprare un amplificatore, controlla che l’antenna e il cavo che la collega al televisore siano in buone condizioni, nel caso in cui debbano essere riparati o sostituiti.
  • Gli amplificatori dovrebbero essere il più vicino possibile alla fonte del segnale (antenna), per evitare interferenze e altri inconvenienti che possono sorgere sulla strada verso la televisione.

Amplificatore di segnale tv: la nostra selezione

Ecco le nostre raccomandazioni per gli amplificatori di segnale TV. Abbiamo scelto articoli che soddisfano le diverse esigenze degli utenti e che siamo sicuri soddisferanno le tue aspettative in termini di rapporto qualità-prezzo. Ecco i cinque prodotti più interessanti disponibili sul mercato:

Guida all’acquisto: quello che devi sapere sui booster di segnale TV

È con i dati in mano che possiamo determinare il tipo di booster più adatto a noi, il guadagno di cui abbiamo bisogno, la frequenza più adatta e le prese di uscita che dovrebbe avere, anche se quest’ultimo richiede solo un rapido e facile conteggio degli apparecchi TV. Questa informazione precisa ci farà risparmiare tempo e ci concentrerà sui prodotti giusti.

La missione dell’amplificatore è quella di fornire un segnale forte ai dispositivi. (Fonte: Dolgachov: 95035949/ 123rf.com

Cos’è esattamente un amplificatore di segnale TV?

Un amplificatore d’antenna è un dispositivo che riceve un segnale e lo amplifica, aiutandolo a raggiungere i nostri televisori il più fortemente possibile in modo che tutti lo ricevano con la forza necessaria per soddisfare le esigenze di una buona immagine e suono.

È essenziale per distribuire il segnale a diversi dispositivi da una singola installazione.

Deve essere chiaro che non migliora la qualità del segnale. Se l’antenna ha una scarsa ricezione, l’amplificatore non farà altro che aumentare questa scarsa prestazione. Non dimentichiamo che un’eccessiva potenza dell’amplificatore sarebbe anche negativa in quanto produrrebbe “rumore”, quindi dobbiamo regolarla fino a trovare il punto di equilibrio per una prestazione ottimale.

A cosa servono gli amplificatori di segnale TV?

La distanza tra l’antenna e l’apparecchio TV è di solito abbastanza considerevole, quindi le interferenze aumentano e il segnale si deteriora. L’amplificatore viene utilizzato proprio per mitigare gli effetti di un lungo cavo. Rende il segnale più forte e permette ai televisori di trasmetterlo più chiaramente.

L’amplificatore è indispensabile quando vogliamo fornire il servizio dalla stessa installazione a diversi televisori, non importa quanto forte sia il segnale che raggiunge la nostra antenna. In questo caso, miglioriamo la distribuzione ed evitiamo che qualcuno dei set riceva un segnale così debole da influenzare negativamente le sue prestazioni.

Clive BarkerEscritor y director de cine inglés
“La televisione è il primo sistema veramente democratico, il primo accessibile a tutti e completamente governato da ciò che il popolo vuole. La cosa terribile è proprio ciò che il popolo vuole”.

Quali tipi di amplificatori di segnale TV sono disponibili?

Il mercato ci presenta le opzioni dell’amplificatore da palo e dell’amplificatore da interno. Il primo offre maggiore potenza e vicinanza alla fonte originale del segnale, evitando i problemi che sorgono durante un lungo viaggio. Il secondo ci aiuta in situazioni meno impegnative o in casi specifici. Queste sono alcune delle sue caratteristiche:

CaratteristicheTipo
Amplificatori per alberi Hanno bisogno di un’alimentazione che trasformi il segnale da 220 v a 12 o 24 volt. L’aumento della forza del segnale è tra 30 e 40 dB. Alcuni di essi generano fino a 50 dB.Ci sono modelli che hanno una dozzina di prese di uscita.L’amplificatore è installato vicino alla fonte per evitare di ricevere un segnale più debole.
Amplificatori da interno Generano un aumento di forza o di guadagno tra i 16 dB e i 24 dB.Sono solitamente utilizzati per potenziare un segnale indebolito in un dispositivo specifico.Sono normalmente utilizzati contemporaneamente ad altri amplificatori, quindi sono considerati secondari. Di solito sono usati insieme ad altri amplificatori e sono quindi considerati secondari, e sono meno costosi dei modelli a palo.

Dov’è il posto migliore per installare un amplificatore di segnale TV?

Senza alcun dubbio, dovremmo posizionare l’amplificatore a palo il più vicino possibile all’antenna o alla fonte originale del segnale, cercando di evitare interferenze e perdite di chiarezza che si verificano durante il percorso generalmente molto lungo che il segnale percorre dall’antenna ai televisori.

Per quanto riguarda gli amplificatori da interno, si raccomanda anche la vicinanza, anche se in questo caso al televisore. Va sottolineato che questi dispositivi non migliorano la qualità del segnale, semplicemente lo amplificano. Pertanto, un problema di bassa qualità non può essere risolto, ma possiamo risolvere un incidente riguardante la debolezza del segnale.

Come installare un amplificatore di segnale TV?

Nella maggior parte dei casi non è difficile installare gli amplificatori di segnale TV. Vengono fornite con le istruzioni per l’installazione e di solito è una questione di due o tre semplici passi. Non hai bisogno di essere un tuttofare, ma hai bisogno di uno strumento, come un cacciavite per fissare il cavo ai connettori di ingresso e di uscita

  1. L’amplificatore dell’albero ha due parti fisiche, l’alimentazione e il corpo dell’amplificatore.
  2. Quest’ultimo è posizionato sull’albero dell’antenna e ha bisogno dei fissaggi necessari.
  3. L’amplificatore da interno, invece, offre, in alcuni modelli, l’opzione di appenderlo al muro. Altri sono collegati direttamente alla rete elettrica.

Ci sono diversi modelli di amplificatori sul mercato, trova quello più adatto alle tue esigenze. (Fonte: Glevalex: 92061302/ 123rf.com)

Dobbiamo chiamare un tecnico per risolvere i nostri problemi di segnale?

Se hai una comprensione di base di quanto segnale sta raggiungendo l’antenna sarai in grado di scoprire di quale tipo di booster hai bisogno. Poi con un po’ di abilità e seguendo le istruzioni puoi installarlo da solo. Ma se hai dei dubbi o non ti senti all’altezza, è meglio chiedere aiuto ad un professionista.

Un tecnico specializzato ha un misuratore di campo che controlla l’esatta quantità di segnale e la sua qualità. La precisione è molto importante, perché è altrettanto grave se il segnale è debole quanto se è troppo debole. Un’amplificazione eccessiva satura il segnale e non ti permetterà nemmeno di guardare la TV.

Fernando Fernán GómezNovelista y director de cine
” Sei, otto milioni di spettatori. Queste sono figure che nessun regista teatrale o romanziere potrebbe mai sognare, figuriamoci Eschilo, Sofocle o Euripide”.

Quali sono le marche più conosciute di amplificatori di segnale TV?

Televés è un gruppo internazionale, con sede a Santiago de Compostela, che comprende circa venti aziende. Si dedica alla ricerca, al design, alla produzione e alla commercializzazione di apparecchiature per le telecomunicazioni. Ha avuto origine nel 1958 come un piccolo laboratorio di produzione di antenne. I suoi prodotti di qualità includono gli amplificatori di segnale TV.

König è un’azienda tedesca con una vasta gamma di più di mille articoli.

è sinonimo di qualità a prezzi competitivi. L’azienda si distingue, tra le altre cose, per i suoi prodotti elettronici, come gli amplificatori di segnale TV. In questo articolo abbiamo visto il modello KN-AMP40, che vanta magnifiche caratteristiche.

Da notare anche che Engel Axil, con quasi mezzo secolo nel settore delle telecomunicazioni e una presenza in diversi paesi, è fondamentale per i contributi tecnologici che ha dato in Spagna. La società francese Metronic, la società italiana Meliconi e la società svizzera Axing sono altri riferimenti per questo tipo di prodotto.

Criteri di acquisto

Prima di iniziare la ricerca dell’amplificatore che può risolvere i punti deboli del nostro segnale televisivo, dobbiamo fare una diagnosi. Dove sono i punti deboli dell’installazione? Lo faremo con un misuratore di campo, che ci darà di conoscere l’ampiezza del segnale che raggiunge l’antenna e la sua qualità. Con questi dati sapremo quale amplificatore è meglio per noi.

Tipi

Come abbiamo detto prima, abbiamo due opzioni di acquisto per quanto riguarda il tipo di amplificatori: Mast e indoor. Il primo potenzia il segnale dell’antenna, quindi è posizionato il più vicino possibile all’antenna per ottenere la migliore qualità del segnale, e il secondo, meno potente, vicino ai televisori.

Con uno dei due è probabile ottenere i risultati che ci aspettiamo, se la misurazione è corretta e corrisponde alle caratteristiche del prodotto di cui abbiamo bisogno. Tuttavia, con entrambi gli amplificatori il successo è garantito.

Amplificador-de-señal-de-TV

Un misuratore di campo ti aiuterà a controllare l’esatta quantità di segnale e la sua qualità. (Fonte: Konstantin Pelikh: 95564806/ 123rf.com)

Guadagno

Il livello di guadagno che gli amplificatori generano si misura in decibel. Gli amplificatori da palo o da esterno possono fornire tra i 30 e i 40 dB, anche se alcuni dispositivi sono in grado di raggiungere i 50 dB. Tuttavia, sono adatti solo per la televisione terrestre. Non sono compatibili con le frequenze richieste per amplificare il segnale satellitare.

Gli amplificatori da interno, invece, generano un guadagno tra 16 dB e 24 dB. Sufficiente per il loro scopo e a volte anche eccessivo, che può essere risolto con il potenziometro. Si possono trovare anche amplificatori di linea che amplificano il segnale già amplificato di una grande installazione, raggiungendo fino a 40 dB e validi per il satellite e il DTT.

Sapevi che nel 1969 l’allunaggio dell’Apollo 11 fu trasmesso in televisione e circa 600 milioni di persone lo guardarono?

Frequenza

Il segnale televisivo, a seconda che sia terrestre o satellitare, viene trasmesso ad una frequenza diversa. Il DTT trasmette da 470 a 790 MHz e il satellite da 950 a 2150 MHz. Il primo viene trasmesso tramite cavo coassiale e il secondo tramite cavo d’antenna. Tutto ciò che rimane è trovare l’amplificatore che si muove sulla frequenza di cui abbiamo bisogno. Alcuni sono adatti ad entrambe le opzioni.

Uscite

A priori, questo è l’aspetto più facile da risolvere. Dobbiamo semplicemente contare le TV a cui vogliamo inviare il segnale e comprare un amplificatore che, oltre a soddisfare le nostre altre esigenze, abbia lo stesso numero o più di prese di uscita. Se ce ne sono molti, questo influenzerà il prezzo e la qualità finale che otterremo.

È importante adattare l’offerta alla domanda. Se hai due televisori, non vale la pena comprare un amplificatore con più di due o tre uscite, a meno che altre caratteristiche ti spingano verso quel prodotto. Risparmiare su ogni piccolo dettaglio può permetterti di puntare ad un articolo di qualità superiore.

La missione dell’amplificatore è quella di fornire un segnale forte ai dispositivi che ricevono segnali deboli o quasi inesistenti.

Qualità della potenza

Se ti aspetti che l’amplificatore migliori la qualità del segnale, rimarrai deluso e potresti anche considerarlo uno spreco di denaro. Il suo compito è esclusivamente quello di potenziare il segnale, di renderlo più forte, mai di aumentarne la qualità. Se il segnale è cattivo, renderà più visibili gli aspetti negativi del segnale. Lungi dal risolvere il problema, lo avremo peggiorato.

La missione dell’amplificatore è quella di far arrivare il segnale a dispositivi che, a causa della loro distanza dalla fonte o di ostacoli nel percorso, ricevono segnali deboli o quasi inesistenti. Per questo motivo, le buone condizioni dell’antenna e dell’installazione in generale sono vitali. Solo con una buona qualità possiamo ottenere magnifici risultati con l’amplificatore.

Sintesi

Canali che non possono essere visti a causa di una mancanza di segnale o immagini “pixelate” a causa della debolezza del segnale. Queste sono situazioni che sperimentiamo nelle nostre case. Per prima cosa dobbiamo assicurarci che non ci siano guasti e che i materiali siano in buone condizioni, cioè che l’antenna funzioni correttamente e che il cavo che porta il segnale ai televisori sia in buone condizioni.

Se il segnale ha qualità, possiamo renderlo più forte con gli amplificatori del segnale televisivo. Abbiamo diverse opzioni e modelli, sia per aumentare la ricezione dell’antenna che per distribuire il segnale tra i dispositivi. Puoi anche scegliere di integrare i due tipi di amplificatori, ad albero e da interno, alla ricerca dell’eccellenza.

Se ti è piaciuto l’articolo, puoi condividerlo sui tuoi social network e lasciare un commento. Grazie mille.

(Fonte dell’immagine: Citadelle: 41311889/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni