antena tv interior-
Ultimo aggiornamento: 24/09/2020

Il nostro metodo

12Prodotti analizzati

19Ore di lavoro

5Fonti e riferimenti usati

56Commenti valutati

La televisione è uno degli elettrodomestici più comuni nelle nostre case. Le cifre sono impressionanti, ma non tanto quanto il numero di quelle senza segnale. Ed ecco che l’antenna TV da interno diventa uno dei dispositivi più usati insieme alla televisione, poiché permette di aumentarne il segnale e, di conseguenza, anche il numero di canali che è possibile guardare.

Ma l’acquisto di un’antenna TV da interno non è proprio una scelta facile. Come succede con qualunque altro prodotto sul mercato, quando decidiamo di comprarne uno è importante conoscere i dettagli e le sue caratteristiche generali. Questo è il solo modo per assicurarsi di fare un acquisto intelligente ed evitare inconvenienti.




Le cose più importanti in breve

  • L’ubicazione del dispositivo è uno dei primi aspetti da considerare. Accertati delle necessità e dei requisiti del luogo dove intendi installare la tua antenna TV da interno. In questo modo, potrai scegliere il tipo di antenna adatto alle tue esigenze.
  • Per sapere quale antenna scegliere, dovrai anche essere a conoscenza dello stato del segnale di radiofrequenza che vuoi ricevere. Un’antenna per un’area con segnale frequente e stabile è del tutto diversa da una stazione mobile.
  • Informati sugli altri aspetti rilevanti per l’installazione della tua antenna TV da interno. L’intervento di un tecnico non sarà sempre necessario: molto spesso potrai occupartene da solo, seguendo semplicemente alcune brevi istruzioni.
  • Verifica anche i requisiti tecnici, non solo l’estetica ed il prezzo. Controlla caratteristiche quali la polarità o il guadagno, che ne definiscono l’efficienza, cosi come l’impedenza e la dimensione. Più informazioni ottieni, più la tua sarà una decisione giusta.

Le migliori antenne TV da interno sul mercato: la nostra selezione

In questa sezione potrai consultare una lista delle antenne TV da interno attualmente tra le più vendute sul mercato. Inoltre, troverai un riassunto delle principali funzioni e caratteristiche di ciascuno di questi prodotti. Informarti attentamente ti sarà d’aiuto per fare l’acquisto giusto. Di seguito, ti proponiamo la nostra selezione dei migliori modelli, per darti la possibilità di scegliere quello che fa più al caso tuo.

L’antenna meglio recensita

Quella proposta da TICTID sembra essere l’antenna da interno meglio recensita della piattaforma; gli acquirenti ne elogiano la qualità del segnale e dei componenti, apprezzandone al contempo la semplicità del design. L’antenna è corredata da adesivi per il fissaggio e da un cavo coassiale lungo 3,7 m. È inoltre incluso un amplificatore di segnale rimuovibile alimentato tramite USB, il quale offre ulteriori 0,7 m di cavo coassiale.

La miglior antenna da interno per le abitazioni più isolate

L’antenna TV per interni TS-ant è caratterizzata da un design moderno a due colori (bianco e nero), uno per lato. È dotata di un amplificatore di segnale in grado di garantire ottimi risultati con ripetitori posizionati anche a più di 130 km di distanza dall’abitazione, ed è alimentato via USB; grazie ad uno switch è possibile configurarlo in base alla distanza del ripetitore, ovvero più o meno di 60 km. È incluso un cavo coassiale da 5 m.

L’antenna da interno più piccola e discreta

Bqeel propone un’antenna da interno le cui dimensioni ridotte la rendono particolarmente comoda da posizionare nonché versatile, dotata di un cavo coassiale lungo quasi 5 m e di una base magnetica per posizionarla con più libertà, basta solo evitare di attaccarla a possibili fonti di interferenza, come forni a microonde o frigoriferi. L’amplificatore di segnale è incluso ed è alimentato via USB.

La miglior antenna da interno e da esterno

Quella di 1byone è un’antenna pensata un po’ per tutti, adatta alla ricezione del segnale televisivo all’interno delle mura domestiche, ma dotata anche di diversi accorgimenti che la rendono utilizzabile all’esterno. È infatti dotata di un filtro per le frequenze utilizzate dalle reti mobili, nonché di una protezione che la rende impermeabile e resistente ai raggi UV. Ha un cavo coassiale lungo 6 m ed un braccio per fissarla al muro.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sulle antenne TV da interno

Per conoscere gli aspetti più importanti di un’antenna TV da interno, abbiamo preparato per te il paragrafo che segue, mettendo insieme tutte le informazioni rilevanti che ti aiuteranno nel processo d’acquisto e le risposte alle domande più comuni che potrebbero risultarti utili. Potrai cosi prendere una decisione informata e comprare un’antenna adatta alle tue esigenze.

antenna TV da interno

L’ubicazione del dispositivo è uno dei primi aspetti da considerare. Accertati delle necessità e dei requisiti del luogo dove intendi installare la tua antenna TV da interno. (Fonte: Patrizio Martorana: 92569719/ 123rf.com)

Cos’è un’antenna TV da interno?

Si tratta di un dispositivo incluso negli apparecchi di emissione o ricezione, che serve a trasmettere onde elettromagnetiche. In pratica, un’antenna riceve le onde trasmesse alla frequenza delle bande VHF (very high frequency) e UHF (ultra high frequency), che vengono convertite tramite cavo. Oggigiorno, un’antenna TV da interno ha un amplificatore di segnale che le permette di coprire distanze fino ai 120 km.

Prima dell’arrivo della tecnologia via cavo e satellitare, questa era l’unica forma di captare i segnali. Da allora, le antenne si sono evolute, ed oggi sono in commercio con modelli moderni e rinnovati, oltre a design eleganti e leggeri per facilitarne l’installazione. Si tratta della soluzione ideale quando il tuo televisore non dispone della potenza necessaria.

Come funziona un’antenna TV da interno?

Un’antenna è formata da una parte centrale, attraversata trasversalmente da una serie di barre metalliche. Questo pezzo centrale contiene dei ricettori di segnale che devono poter coprire la distanza fino alla torre di trasmissione. Sono state progettate per captare solo segnali di tipo VHF o UHF, il che significa che non riceverai segnali radio né provenienti da telefoni cellulari.

Una volta ricevuto, il segnale viaggia attraverso il cavo connesso alla televisione e viene tradotto in canali audio e video, permettendoci cosi di guardare le immagini. L’ideale è che l’antenna punti al trasmettitore. Anche in questo modo, però, la dimensione dell’antenna o il numero di barre possono fare la differenza nel raggiungere segnali più lontani.

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi di un’antenna TV da interno?

Sebbene l’antenna TV da interno sia un dispositivo molto utile, ciò non vuol dire che sia perfettamente adatto alle esigenze di chiunque. Ti abbiamo preparato una tabella per permetterti di valutare meglio e scegliere l’accessorio più efficiente per le tue specifiche necessità.

Vantaggi
  • Costo contenuto
  • Facile installazione
  • Design ergonomico
  • Portatile
Svantaggi
  • Deve essere posizionata vicino all”emittente
  • Esposta ad interferenze
  • Lista di canali limitata

Come migliorare il segnale della mia antenna TV da interno?

L’antenna TV da interno è un dispositivo molto utile ed efficace, ma non è certo un accessorio miracoloso. Potrebbe succedere, in alcune occasioni, di dover prendere altri provvedimenti specifici per risolvere alcuni inconvenienti rispetto al segnale o alla nitidezza dello schermo. Abbiamo preparato una lista per suggerirti alcuni consigli pratici.

Un posto per l’antenna

Una copertura di segnale ottimale dipenderà, in molti casi, dalla posizione dell’antenna. Dovrai scegliere un punto strategico in cui sia sicura e possa captare meglio i segnali. Sia per i modelli analogici che per quelli digitali, otterrai una diffusione migliore posizionandoli vicino ad una finestra.

Conoscere la distanza dal ripetitore della televisione

Al giorno d’oggi non devi necessariamente camminare per renderti conto della distanza alla quale si trovi il ripetitore del segnale televisivo più vicino alla tua zona. Questo è un elemento essenziale se non vuoi ritrovarti a passare ore cercando di agganciare il segnale con un dispositivo inutile. Puoi informarti sia sulle pagine ufficiali, sia recandoti presso un fornitore locale di antenne per scegliere la capacità di ricezione necessaria.

antenna TV da interno

A volte, la tua ricezione del segnale può essere ottima, cosi tanto da arrivare a captarne in eccesso. (Fonte: Dotshock: 13270821/ 123rf.com)

Anche l’orientamento è importante

L’orientamento verso il ripetitore della televisione è un’altra informazione di cui avrai bisogno. Cerca di capire da dove può venire il segnale che hai bisogno di captare. Una tecnica più pratica ed efficace è semplicemente quella di controllare verso quale direzione siano orientate le antenne dei tuoi vicini di casa, cosi da capire dov’è ubicato il trasmettitore di segnale.

Meglio in orizzontale

Per trasmettere il segnale televisivo, i ripetitori utilizzano dei sistemi polarizzati in senso orizzontale o verticale. Tuttavia, lo standard in molti paesi è quello di utilizzare la polarizzazione orizzontale. Per questo motivo, l’antenna TV da interno andrà posizionata nello stesso modo del ripetitore di segnale.

Fai attenzione agli oggetti metallici

Potrebbe accadere che, per quanti sforzi tu abbia fatto per sistemare l’antenna TV da interno, questa continui a non funzionare. Probabilmente qualche oggetto interferisce con il dispositivo. Assicurati che nell’area dove l’antenna sarà installata non ci sia qualcosa che crei problemi alla ricezione del segnale.

Connettori

Assicurati che nell’area dove l’antenna sarà installata non ci sia qualcosa che crei problemi alla ricezione del segnale. (Fonte: Bruno Glätsch: 3645118/ pixabay.com)

Zone con segnale intenso

A volte, la tua ricezione del segnale può essere ottima, cosi tanto da arrivare a captarne in eccesso. Si tratta delle zone con segnale intenso, dove la televisione perde il suo. Per risolvere questo inconveniente, riduci il livello di potenza dell’amplificatore, ruotando la manopola che controlla il cosiddetto guadagno dell’antenna.

L’esposizione all’antenna TV da interno può causare problemi di salute?

Tra gli utilizzatori, e addirittura in alcune comunità scientifiche, è stata esposta la preoccupazione riguardo l’esposizione prolungata ai segnali di radiofrequenza. Secondo la OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), il solo sintomo registrato in un unico caso è stato un aumento della temperatura corporea di un grado (1 C°). In questo caso specifico, però, l’esposizione proveniva da un’area industriale, con livelli anormali di radiazione.

Organizzazione Mondiale della Salute (OMS)

“Benché gran parte delle tecnologie radio utilizzasse segnali analogici, le telecomunicazioni senza fili moderne usano invece segnali digitali. Gli studi dettagliati condotti finora non hanno rivelato nessun pericolo specifico derivato dalle diverse modulazioni di RF (Radiofrequenza)”.

Criteri di acquisto

Prima di deciderti ad acquistare un’antenna TV da interno, è utile conoscere gli aspetti e le caratteristiche principali di questo tipo di dispositivi. Per questo motivo, nel paragrafo che segue abbiamo preparato una lista da tenere in considerazione al momento di scegliere un dispositivo specifico.

Dimensione

La dimensione e il tipo di antenna TV da interno sono strettamente collegate alla frequenza massima che il dispositivo può raggiungere. La frequenza ha a che fare con la lunghezza d’onda e definisce la dimensione dell’antenna, vale a dire, quindi, che a maggior frequenza corrisponde una minore lunghezza d’onda e, dunque, una dimensione ridotta. Minore sarà la frequenza, maggiore la lunghezza, che si tradurrà in antenne più grandi.

Definendo la frequenza potrai quindi optare per l’antenna TV che fa più al caso tuo. Questo primo step è essenziale se vuoi evitare inconvenienti con il segnale che potrebbero disturbare la riproduzione a casa o in ufficio. Prendere una decisione informata su ciascun elemento significa prendere una decisione saggia!

antenna TV da interno

La dimensione e il tipo di antenna TV da interno sono strettamente collegate alla frequenza massima che il dispositivo può raggiungere. (Fonte: Auremar-11382584/ 123rf.com)

Impedenza

Quando un dispositivo elettronico si connette ad altri dispositivi, viene creata una resistenza, ovvero un impedimento al passaggio della corrente elettrica. Questo aspetto varia con la frequenza, vale a dire che la cassa acustica non è costante ma varia durante la riproduzione, al cambiare della frequenza stessa.

L’impedenza è importante perché l’amplificatore di segnale deve lavorare con tali variazioni. Quando l’impedenza cade, l’amplificatore deve fornire più corrente per inviare potenza ai vivavoce. Per quanto riguarda i valori, l’impedenza viene in genere misurata sotto una frequenza di 1 kHz. Generalmente, la sua resistenza è di quattro, sei oppure otto Ohm.

ROS

Questo è un elemento a cui fare attenzione. Quando l’impedenza del cavo non è regolata in modo corretto, la trasmissione si interrompe. Il ROS, o Rapporto di Onda Stazionaria, è la relazione tra la quantità di energia emessa dal dispositivo e l’energia mandata indietro dal cavo coassiale, dall’antenna o da qualunque altro dispositivo.

Tenere conto di questo fattore è vitale per assicurarci che il nostro dispositivo duri a lungo. La ragione è semplice: se l’antenna non ha la resistenza adatta, tenderà ad usurarsi velocemente. Questa energia finirà per accumularsi, non potendo essere trasmessa, e surriscaldare cosi il dispositivo.

antenna TV da interno

a polarità ha a che fare con il modo di trasmissione del segnale dell’antenna, cosi come con la ricezione del trasmettitore. (Fonte: Photochicken: 84053142/ 123rf.com)

Polarità

La polarità ha a che fare con il modo di trasmissione del segnale dell’antenna, cosi come con la ricezione del trasmettitore. Le onde elettromagnetiche hanno due campi, di cui uno è elettrico e viene trasmesso verticalmente, mentre il secondo è magnetico e si trasmette in maniera orizzontale. Si determinano prendendo come riferimento il campo elettrico (che si riferisce al valore di potenza e carica).

Ora, perché dobbiamo fare attenzione a questo aspetto? Quando il segnale viaggia tra il trasmettitore ed il ricevitore, un ponte radio è responsabile di tradurre l’onda. Affinché la comunicazione risulti positiva e senza perdite, è necessario che le antenne di entrambi i dispositivi siano polarizzate allo stesso modo, anche se è vero che la polarizzazione circolare è sempre più comune.

Direttività

La direttività è la proprietà che permette alle antenne di trasmettere o ricevere l’energia emessa in una specifica direzione. Nel caso di una trasmissione fissa da entrambe le parti, è possibile concentrare la frequenza verso la direzione desiderata. Per le trasmissioni mobili, però, in cui l’ubicazione è imprevedibile, conviene irradiare l’energia in varie direzioni.

Questa differenza da’ luogo ad una classificazione di due tipi di antenna, basata sulla loro direttività. Una è l’antenna omnidirezionale, che irradia uniformemente in tutte le direzioni, in modalità circolare. L’altra è quella direzionale, che è in grado di concentrare la ricezione fino a dove è posizionata, in linea retta.

Guadagno

In un’antenna TV da interno, il guadagno fa riferimento alla potenza con la quale il dispositivo concentra l’energia per reindirizzarla. Può essere spiegato come l’intensità con la quale un’antenna riceve ed invia i segnali radio. Si tratta di un aspetto fondamentale. Quelle direzionali presentano il guadagno maggiore, mentre le omnidirezionali perdono potenza poiché disperdono l’energia.

Decidere per un prodotto specifico dipenderà sia dalle tue esigenze, sia dalla tua ubicazione. Il rapporto tra il guadagno e la direttività si traduce, solitamente, in efficienza del dispositivo; ecco perché è conveniente considerare questi elementi prima di comprare. Il guadagno corrisponde alla portata massima di trasmissione dell’antenna. Infine, devi ricordare che è espresso in decibel.

Conclusioni

Sicuramente, scegliere un’antenna TV da interno è una decisione importante, da non sottovalutare, poiché si rifletterà direttamente sulle tue abitudini. Se sei in procinto di acquistarne una per la tua casa o l’ufficio, hai già una base di informazioni a cui fare riferimento per fare una scelta informata. Se non sei ancora convinto, ti servirà comunque ad essere pronto in futuro.

Abbiamo voluto fornirti tutte le informazioni rilevanti sulle antenne e sul loro funzionamento. Abbiamo cercato di rispondere ai possibili dubbi che potresti avere al momento di acquistare. Non si tratta solo di controllare la dimensione dell’antenna, ma, come hai visto, ci sono da valutare altri aspetti, quali la frequenza o il guadagno. Ma questo già lo sai.

Se la nostra guida ti è piaciuta, clicca “mi piace” e condividila con i tuoi amici sui social, cosi da dare anche a loro la possibilità di leggere alcune utili informazioni. Non esitare a lasciarci anche un commento, saremo lieti di leggere la tua opinione.

(Fonte dell’immagine in evidenza: Inspirestock International Exclusive Contributor: 26136410/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

Dalila Scrittrice e traduttrice
Le parole sono il mio più grande amore: ne ho scritte di mie, in italiano (Alice nel Paese dei call center, Nike Editrice, 2014), e da più di sei anni ne traduco da altre lingue, divertendomi ogni volta. Sono anche appassionata di digital, e social media e storytelling sono il mio pane quotidiano.