Antifurto moto
Ultimo aggiornamento: 18/12/2020

Il nostro metodo

8Prodotti analizzati

18Ore di lavoro

20Fonti e riferimenti usati

51Commenti valutati

Con una moto non devi essere al sicuro solo in sella, devi sentirti al sicuro anche quando sei a casa. Avere un buon antifurto moto ti garantisce una maggiore tranquillità. A volte è necessario anche quando la moto riposa in un garage. Tuttavia, se vuoi garantire la massima sicurezza al tuo mezzo, devi usare il prodotto giusto. E anche meglio se ne usi più di uno.

Fortunatamente oggi esiste un’ampia varietà di antifurto moto, quindi non avrai problemi a trovare quello più adatto alla tuo mezzo a due ruote. Quando decidi di acquistare quello che ritieni migliore per te, è importante che tu tenga conto del tipo di moto che hai, dei materiali con cui è realizzato e della sua facilità d’uso.




Le cose più importanti in breve

  • Gli antifurto moto non sono esclusivi, quindi, una buona idea è combinarne più di uno. Questo renderà più difficile la vita ai ladri e loro ci penseranno due volte prima di provare a rubare la tua moto.
  • Esistono diverse tipologie di sistemi antifurto per moto: a catena, articolati, ad arco o a U, blocca disco, blocca manubrio, blocca freno e ad ancoraggio.
  • Quando si sceglie un antifurto moto bisogna tenere in considerazione criteri di acquisto come il tipo di moto in cui si intende utilizzarlo, dove si intende parcheggiare, il materiale con cui è realizzato e la sua facilità di utilizzo.

I migliori antifurto moto sul mercato: la nostra selezione

Ci piace iniziare proponendoti una selezione con alcuni dei migliori sistemi antifurto per moto attualmente disponibili sul mercato. Sono prodotti che hanno un buon rapporto qualità-prezzo e l’approvazione di molti utenti che li hanno già utilizzati. Dagli un’occhiata, perché sicuramente ti possono dare un’idea su quello che può fare al caso tuo.

Il miglior antifurto moto blocca disco con allarme

Urban Security è una delle migliori marche di sistemi antifurto per moto. L’UR10 si distingue per essere una serratura di classe SRA, di alta qualità, robusta e molto completa. Il suo diametro di chiusura è di 10 mm. È un bloccadisco realizzato con acciaio che ne conferisce un alto grado di sicurezza.

L’allarme può essere attivato o disattivato e ha una sensibilità A+. All’inizio emette un leggero suono e, se dopo 15 secondi la moto è ancora a rischio, suona un allarme da 120 dB (decibel).

Il migliore antifurto per moto a catena con lucchetto

Con l’Abus 1060 ti assicuri una catena antifurto e un lucchetto di massima sicurezza. Il tutto con un design molto funzionale. È perfetto per fissare la moto a lampioni, segnali stradali o ancoraggi fissi.

La catena è molto robusta e il lucchetto è molto comodo. Il suo diametro è di 10 mm e la sua lunghezza è di 170 cm. Ovviamente la catena è piuttosto pesante, ma si porta con se la garanzia di uno dei marchi più prestigiosi.

Il miglior sistema antifurto moto ad arco

Il Radikal RK75 è un sistema antifurto ad arco omologato classe SRA e testato contro sega, cesoie, martello, leva. Ideale per scooter, nel caso di moto di cilindrata maggiore è ideale per completare altri sistemi antifurto.

Oltre ad essere un solido blocca ruota, con il diametro 18 mm e passo interno di 48 mm, può anche essere combinato con catena o ancoraggio a terra. Il peso di 1,14 kg rende indispensabile il portapacchi o un sotto sella per trasportarlo.

La migliore catena antifurto per moto

L’URBAN 10K170 è una catena ad alta sicurezza ideale per chi cerca un sistema antifurto moto versatile e indipendente, in quanto dotato di serratura integrata. Misura 10 mm di diametro, è realizzata in acciaio speciale temprato e rivestita con tessuto di nylon altamente flessibile.

È lunga 170 cm, ideale per fissare la moto a qualsiasi elemento di arredo urbano. Certo, è una catena abbastanza pesante.

Il miglior sistema antifurto per moto ad ancoraggio

L’ancoraggio in acciaio Triton si distingue per l’ottimo rapporto qualità prezzo. È l’opzione migliore per migliorare la sicurezza della tua moto quando riposa in parcheggi condominiali. È progettato per la massima funzionalità, consentendo di fissare il motoveicolo o bici praticamente con qualsiasi catena. Inoltre, l’anello è pieghevole.

Si fissa al pavimento o alla parete con quattro viti Heavy Duty e include quattro sfere per deformare le viti e impedire che vengano rimosse.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sull’antifurto moto

Non tutti i sistemi antifurto per moto offrono gli stessi vantaggi. Né sono pensati per lo stesso scopo. Quindi, è così importante che prima di acquistarne uno, risolva tutti i dubbi che potresti avere sul loro funzionamento. Affinché tu possa farlo, abbiamo preparato questa sezione con le risposte alle domande più frequenti sui sistemi antifurto moto.

Moto vista dal basso

Esistono diverse tipologie di sistemi antifurto per moto: a catena, articolati, ad arco o a U, bloccadisco, blocca manubrio, blocca freno e ad ancoraggio. (Fonte: Armyagov: 32728895/ 123rf.com)

Perché dovrei avere un sistema antifurto per moto?

Ci sono molte ragioni per cui dovresti avere un buon sistema antifurto per la tua moto. Alcuni, sicuramente, ti saranno ben note. Altre, non così tanto. In ogni caso, le più importanti sono le seguenti:

  • Le moto hanno un valore economico importante.
  • Sono molto facili da smontare per la successiva vendita in pezzi.
  • Non sono troppo pesanti.
  • Non hanno una carrozzeria che le protegge.
  • Normalmente vengono posizionate in luoghi pubblici.
  • Sono molto facili da nascondere e trasportare una volta rubate.

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi dei sistemi antifurto moto?

Gli antifurto per moto sono essenziali per migliorare la sicurezza del tuo veicolo a due ruote. I vantaggi e gli svantaggi che presentano sono i seguenti:

Vantaggi
  • In generale, il loro prezzo non è molto alto.
  • Sono molto facili da usare.
  • Non occupano molto spazio.
  • Ti durano una vita.
  • Molti possono essere utilizzati anche per la bicicletta.
Svantaggi
  • Possono risultare pesanti con un continuo metterli e toglierli.
  • Non proteggono la motocicletta da possibili furti di qualsiasi parte o accessorio
  • non sono infallibili.

Per chi è consigliabile acquistare un sistema antifurto per moto?

In generale, se hai una moto, hai bisogno di un sistema antifurto. E molto altro ancora se la moto non riposa di notte in un garage. Soprattutto se vivi in ​​una grande città, come Roma, ​​Napoli o Palermo, dove i furti sono più frequenti. Le due regioni italiane in cui si verificano più furti di moto sono la Campania e la Sicilia(1).

I furti colpiscono soprattutto i modelli più venduti, con un’elevata incidenza negli scooter. L’Honda SH (125, 150 e 300) è quella che guida la classifica dei ciclomotori più rubati in Italia(2). Molto apprezzate dai ladri sono anche le moto di grossa cilindrata, quelle da 600 cc (centimetri cubi) a 1.000 cc.

Lo sapevi che, secondo uno studio condotto da LoJack, in Italia viene rubato un motoveicolo ogni 10 minuti?(3)

Che tipi di antifurto per moto esistono?

Possiamo distinguere principalmente sei tipologie di sistemi antifurto per moto: disco, manubrio, forcella, articolato, ancora e catena. Vediamo le caratteristiche di ciascuno:

  • Antifurto moto a catena: è il sistema più diffuso e anche il più antico. Consente di fissare la motocicletta a diversi elementi, come lampioni o segnali stradali. Sono progettate, soprattutto, per gli ambienti urbani. È un sistema abbastanza efficace e molto economico.
  • Antifurto moto articolato: è un’evoluzione del precedente, quindi funziona allo stesso modo. Ha una maggiore resistenza al taglio, poiché il cavo è protetto da boccole metalliche.
  • Antifurto moto ad arco: sono a forma di U, lasciando spazio all’interno per assicurare una parte del motoveicolo. Può essere posizionato sulle ruote, per agganciare la moto a qualche elemento di arredo urbano. È molto facile da usare e molto efficace.
  • Antifurto moto blocca disco: si distingue per essere un sistema molto semplice e per essere molto leggero, quindi può essere facilmente portato ovunque. Funziona bloccando il disco del freno della moto. È molto facile da inserire e molto economico. Inoltre, alcuni hanno un allarme integrato.
  • Antifurto moto blocca manubrio e blocca freno: sono particolarmente adatti per gli scooter. Il primo funziona deviando il manubrio da un lato, rendendo impossibile spostare il motoveicolo in linea retta. Il secondo fa si che la leva del freno rimanga tirata bloccando la ruota.
  • Antifurto moto ad ancoraggio e blocca ruota: sono tra i sistemi antifurto più sicuri. I primi sono ancorati a terra o a parete, mentre i secondi sono dei veri e propri cavalletti che sostengono il motoveicolo per la ruota anteriore. Possono essere utilizzati solo in garage o parcheggi privati.
Antifurto moto a catena Antifurto moto articolato Antifurto moto ad arco Antifurto moto blocca disco Antifurto moto blocca manubrio e blocca freno Antifurto moto ad ancoraggio e blocca ruota
Vantaggi Sono molto efficaci. Sono più protetti contro possibili tagli. Sono facili da usare e davvero molto efficaci. Sono leggeri, veloci e facili da usare. Molti sono dotati di un allarme integrato. Sono molto facili da usare. Inoltre, ti permettono anche di legare il casco. Sono praticamente indistruttibili.
Svantaggi Possono essere tagliati con le tronchesi e possono essere aperti forzando il lucchetto. Il suo prezzo è più alto. Non si possono agganciare così facilmente all’arredo urbano. Non impediscono che il motoveicolo venga portato via in un furgone. Non impediscono che il motoveicolo venga portato via in un furgone. Non possono essere utilizzati in spazi pubblici. Richiedono un piccolo lavoro di installazione.
Utilizzo Sono ideali per la città, in quanto consentono di fissare la moto all’arredo urbano. Sono adatti praticamente per qualsiasi motoveicolo. Come quelli a catena, sono ideali per la città. Sono ideali per brevi soste. Rappresentano una buona alternativa per le zone ad alto passaggio di persone. Sono anche un’ottima opzione per brevi soste. Sono una buona opzione per gli scooter. Sono ideali per parcheggi e garage privati.

Quali altre misure puoi utilizzare per proteggere il tuo motoveicolo?

Esistono diversi modi per impedire il furto di un motoveicolo. Uno molto semplice che ti aiuta anche a proteggerlo dalle intemperie sono le coperture per moto. Con loro eviti che una buona motocicletta attiri l’attenzione dei ladri. È inoltre possibile installare un dispositivo GPS per localizzare il motoveicolo in caso di furto e quindi poterlo recuperare.

Sono inoltre presenti dispositivi di disattivazione o “Kill Switch”, che impediscono l’avviamento del motore. Non dovresti dimenticarti di mettere un antifurto moto perchè ha anche un importante effetto deterrente. E, naturalmente, una misura particolarmente efficace per proteggere la tua moto sarebbe avere un parcheggio recintato con cancello. O meglio ancora, un garage privato.

Una moto con blocca ruota

I sistemi antifurto moto non sono esclusivi; quindi, una buona idea è combinarne più di uno. In questo modo, renderai più difficile la vita ai ladri e loro ci penseranno due volte prima di provare a rubare la tua moto. (Fonte: Adrianhancu: 102371807/ 123rf.com)

Criteri di acquisto

Per riuscire a scegliere il miglior antifurto moto è indispensabile prendere in considerazione una serie di criteri di acquisto. Per aiutarti in questo compito, abbiamo deciso di radunare in questa sezione quelli che riteniamo più importanti, basandoci sull’esperienza di chi ci ha aiutato a redigere questa guida all’acquisto.

Tipo di motoveicolo che possiedi

Esistono sistemi antifurto più adatti per un tipo di motoveicolo che per un altro. Quelli al manubrio sono un’ottima opzione per gli scooter. Qualcosa di simile accade con quelli di tipo articolato. Quelli a catena in acciaio, invece, sono essenziali per le moto più grandi, soprattutto per fissarle a un palo, un cartello stradale o un lampione.

Inoltre, è importante che tu prenda in considerazione se il tuo modello di moto è uno dei più desiderati dagli amanti delle moto altrui. E non solo, devi anche considerare le condizioni del motoveicolo. Se ha già qualche anno e non è tenuto in ottime condizioni, o se, al contrario, è nuovo e potrebbe essere più desiderabile per i ladri.

Particolare su un blocca disco per scooter

I sistemi antifurto per moto sono essenziali per migliorare la sicurezza del tuo motoveicolo. (Fonte: Dinga: 8511272/ 123rf.com)

Dove parcheggi la moto

In generale, non utilizzerai lo stesso tipo di sistema antifurto se il motoveicolo riposa nel tuo garage, in un parcheggio condominiale o in strada. Nel primo caso, puoi installare un sistema ad ancoraggio o blocca ruota fisso. Nel caso in cui lo lasci per strada, può essere conveniente per te utilizzare più sistemi e meglio se uno di essi include un allarme.

Inoltre, è essenziale assicurarlo a un punto fisso. La maggior parte dei ladri non si preoccupa di aprire una serratura per strada, mettono la moto o lo scooter in un furgone e li portano via. Nei parcheggi condominiali è possibile che non ci siano elementi disponibili per l’ancoraggio della moto. In tal caso, potrebbe essere meglio scegliere un sistema antifurto ad arco o blocca disco rispetto alla catena.

Sapevi che nel 2019 novembre è stato il mese in cui sono state rubate più motociclette in Italia?

Materiali e dimensioni

Se si opta per un sistema antifurto moto a catena o blocca disco, è fondamentale analizzare di quali materiali è composto. Allo stesso modo, dovresti prestare attenzione a quale sia il suo spessore. A partire da 13 mm, può essere considerato un sistema abbastanza sicuro. Non sarebbe male che fosse anche impermeabile.

In questo caso una buona scelta è il sistema antifurto moto ad arco, che offre un ottimo livello di sicurezza. Soprattutto se sono della misura giusta per permettere di fissare la moto a qualche elemento di arredo urbano. Per questo, è essenziale sceglierne uno della lunghezza appropriata. Per i sistemi ad ancoraggio, assicurati che le dimensioni lascino abbastanza spazio per la catena che intendi utilizzare.

Scooter legato con catena

Quelli a catena in acciaio sono essenziali per le moto più grandi, soprattutto per fissarle a un palo, un cartello stradale o un lampione. (Fonte: Holt: 80481150/ 123rf.com)

Facilità di utilizzo e trasporto

Le catene tendono ad essere più pesanti e occupano più spazio dei sistemi ad arco o U in acciaio. Naturalmente, in generale sono più facili da manipolare le catene. Tuttavia, se stai davvero cercando un sistema leggero e facile da trasportare, niente di meglio dei sistemi antifurto moto blocca disco. Gli ancoraggi a terra richiedono un processo di assemblaggio e installazione preliminare.

Conclusioni

I sistemi antifurto per moto non sono infallibili, ma assicurano una maggiore protezione. Sono, senza dubbio, essenziali ed è anche consigliabile combinarne più di uno per una maggiore sicurezza. I più diffusi sono i sistemi a catena, i blocca disco, blocca manubrio e blocca freno. Inoltre, molti di loro includono un allarme acustico.

Scegliere il modello giusto implica avere bene in mente il tipo di motoveicolo in cui lo utilizzerai e il luogo in cui lo parcheggerai. Quindi, è importante che tu prenda in considerazione i materiali di cui è fatto, la sua facilità d’uso, il suo peso e le sue dimensioni. Da lì, devi solo goderti la tua moto e stare tranquillo sapendo che è in buone mani.

Infine, se ritieni che questa guida sia stata utile nel tuo processo di scelta del miglior antifurto moto, puoi scriverci un commento o condividerlo attraverso i diversi social network. A presto!

(Fonte dell’immagine in evidenza: Klootwijk: 87888783/ 123rf.com)

Riferimenti (3)

1. Due ruote - Quante moto e scooter vengono rubati in Italia?
Fonte

2. In Sella - Furti scooter: Ecco i nove modelli più rubati
Fonte

3. Motori online - Moto e scooter: in Italia ne spariscono 6 ogni ora
Fonte

Perché puoi fidarti di me?

Articolo di rivista specializzata
Due ruote - Quante moto e scooter vengono rubati in Italia?
Vai alla fonte
Articolo di rivista specializzata
In Sella - Furti scooter: Ecco i nove modelli più rubati
Vai alla fonte
Articolo di rivista specializzata
Motori online - Moto e scooter: in Italia ne spariscono 6 ogni ora
Vai alla fonte