Da quando nel 2005 furono lanciate per la prima volta sul mercato italiano, le schede Arduino sono subito diventate popolari tra gli appassionati di elettronica e di programmazione, rappresentando un fantastico strumento per chi vuole avviarsi in questi settori. Si tratta di un hardware completamente open-source e modificabile, e per questo oggi sono presenti tantissimi modelli di schede e kit Arduino.

Sono disponibili sia le schede originali sia quelle compatibili. La varietà dei modelli è così ampia e diversificata che non esiste un limite oltre la propria immaginazione. Tuttavia, per lo stesso motivo, scegliere una scheda o un kit Arduino potrebbe risultare un compito un po’ complicato, soprattutto per i principianti del settore.



Le cose più importanti in breve

  • Arduino è un hardware completamente open-source, e per questo motivo è possibile cambiare o migliorare qualsiasi progetto. E quindi oltre alle schede originali, puoi trovare una miriade di schede compatibili con caratteristiche diverse.
  • Arduino è uno strumento ideale per chi vuole muovere i primi passi nel mondo della programmazione e dell’elettronica. Perciò il suo utilizzo, soprattutto in ambienti didattici, è molto interessante. In tal senso, si stanno già sviluppando diversi progetti in istituti e centri di formazione professionale.
  • Tra tutti i criteri di acquisto che devi considerare, il più importante l’uso che vuoi fare di Arduino. Da questo dipendono sia il tipo di scheda, sia il numero e il tipo dei componenti di cui avrai bisogno. Ovviamente, ti conviene anche studiare il manuale incluso nel kit e controllare la qualità dei materiali.

I migliori kit di Arduino sul mercato: la nostra selezione

A seguire, ti mostreremo la classifica che abbiamo preparato con i cinque migliori kit Arduino disponibili oggi sul mercato. Troverai gli starter kit e altri modelli pensati per scopi più specifici. Comunque, tutti offrono un buon rapporto qualità-prezzo.

UNO R3 A000066

La scheda Arduino UNO è basata sul microcontrollore ATmega328 a 16 MHz, con 14 pin I/O digitali, 6 ingressi analogici e memoria flash da 32 KB. Rispetto alle precedenti iterazioni della scheda UNO, la Revisione 3 offre alcuni miglioramenti fra cui tre pin supplementari (SDA, SCL e IOREF) ed un nuovo chip USB-TTL, l’ATmega16U2.

Trattandosi della scheda Arduino più utilizzata e documentata di sempre, il responso dell’utenza non può che essere estremamente positivo. Si presta agli usi più disparati, ed è perfetta per i principianti. È compresa la scheda UNO R3 e la base di supporto in plastica, mentre alcuni venditori potrebbero includere anche cavetteria e altri omaggi.

MEGA 2560 A000067

L’Arduino MEGA 2560 monta un ATmega2560 con clock a 16 MHz ed 8 KB di SRAM. La memoria flash di 256 KB, di cui 8 KB sono destinati al bootloader, con l’aggiunta di una EEPROM da 4 KB. Ha un totale di 54 pin I/O digitali (di cui 15 utilizzabili come PWM) e 16 ingressi analogici.

Gli acquirenti si ritengono estremamente soddisfatti della versatilità offerta dalla scheda MEGA 2560, ben superiore rispetto alla UNO e dalla quale differisce sostanzialmente anche per il prezzo, che resta tuttavia adeguato. È un prodotto destinato a chi ha già una certa esperienza con la programmazione di Arduino.

Starter Kit K010007

Il K010007 è uno starter kit ufficiale di Arduino comprensivo di oltre 100 componenti, fra cui: scheda Arduino UNO R3, cavo USB, breadboard, adattatore per batteria da 9 V, motorino, servo motore, display LCD alfanumerico, ed infine un vasto assortimento di componenti elettrici quali LED, pulsanti, fotoresistori, condensatori e resistenze.

Quello in esame è un kit introduttivo ad Arduino con inclusa la scheda più celebre ed un gran numero di componenti. È venduto con un manuale italiano di 170 pagine in cui viene illustrato il funzionamento di Arduino, in maniera semplice ed efficace, attraverso una serie di 15 progetti da realizzare con il materiale fornito. Gli utenti sono a dir poco estasiati dall’acquisto.

LEONARDO A000057

La scheda Arduino LEONARDO è progettata per essere facilmente usata con un computer attraverso l’interfaccia USB, venendo riconosciuta come un dispositivo ad interfaccia umana (HID). È basata sul microcontrollore ATmega32u4 con SRAM da 2,5 KB, EEPROM da 1 KB e memoria flash da 32 KB. Dispone di 20 pin I/O digitali, 12 input analogici ed una porta micro-USB.

LEONARDO è senza dubbio un’ottima scheda per i principianti, i quali con poche linee di codici e qualche pulsante sono in grado di realizzare controller personalizzati per PC, console o smartphone; gli usi naturalmente non si limitano ai videogiochi, e si possono trovare anche appassionati con più esperienza che scelgono di dilettarsi nel creare HID semplici ma fantasiose.

MKR WiFi 1010 ABX00023

Per chi vuole dotare i propri progetti di connettività wireless, Arduino propone la scheda MKR WiFi 1010, con microcontrollore Cortex-M0+ 32-bit a basso consumo. A differenza del precedente MKR 1000, questo nuovo modello è equipaggiato con un modulo ESP32 prodotto da U-BLOX, il quale supporta anche il protocollo Bluetooth 4.2 oltre al Wi-Fi 802.11b/g/n.

Come per le altre schede della serie Arduino MKR, anche questa è dedicata a coloro che, principianti o esperti, si dedicano allo sviluppo dei dispositivi IoT. Prezzo e dimensioni sono contenuti, è piuttosto semplice da usare e garantisce un’ottima efficienza energetica.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere su Arduino

Prima di comprare una scheda o un kit Arduino, è fondamentale considerare gli aspetti più importanti. Non dimenticare che esistono differenti modelli di schede e che ognuno è rivolto per uno specifico utilizzo. Per questo motivo in questa sezione desideriamo rispondere alle domande più frequenti degli acquirenti.

Arduino è un hardware completamente open-source, in cui si può modificare o migliorare qualsiasi progetto. (Fonte: Andrii Starunskyi: 73765674/ 123rf.com)

Cosa è Arduino esattamente?

Arduino è una piattaforma di sviluppo basata su una scheda elettronica hardware open-source che è dotata di un microcontrollore riprogrammabile ATMEL e di una serie di connettori. Attraverso questi connettori si possono stabilire delle connessioni tra il microcontrollore e tanti altri sensori e comandi.

Tali connessioni di solito si stabiliscono facilmente attraverso l’uso di cavi dupont. Collegando il circuito integrato del microcontrollore a un computer, è possibile registrare delle istruzioni grazie al linguaggio di programmazione. In questo modo l’utente può sviluppare programmi che interagiscono con i circuiti elettronici.

Qual è la differenza tra Arduino e Genuino?

In questo caso il nome può creare confusione. Ufficialmente le schede Arduino sono rivolte al mercato statunitense, mentre in altri stati, questi stessi dispositivi spesso prendono il nome di Genuino. Per cui, la differenza sta solo in una questione legale sulla denominazione del marchio.

Le schede Arduino sono ideali per gli appassionati di elettronica e di informatica. (Fonte: Alexander Traksel: 103455831/ 123rf.com)

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi di Arduino?

Arduino offre tantissimi vantaggi. In primo luogo, è un hardware completamente libero, e per questo è possibile modificare o migliorare qualunque progetto. Ciò permette di riuscire a trovare in commercio non solo schede originali, ma anche una gran varietà di schede compatibili. Inoltre, puoi contare su un’attiva comunità di supporto.

Si tratta pertanto di uno strumento ideale per avviarsi al mondo dell’elettronica e della programmazione. Il linguaggio di programmazione utilizzato è semplice, intuitivo ed è molto potente, per cui offre moltissime possibilità. Nello schema successivo, abbiamo riassunto per te tutti i vantaggi.

Vantaggi
  • Piattaforma di hardware completamente libera
  • È realmente facile sviluppare progetti di elettronica
  • Permette di modificare o migliorare il progetto
  • Dispone di una grande comunità di supporto
  • Esiste una vasta gamma di schede e kit
  • È compatibile con i sistemi operativi Windows, Mac OS e Linux
  • È ideale per muovere i primi passi nell”elettronica e nella programmazione
  • Utilizza un linguaggio di programmazione molto semplice, ma allo stesso tempo molto potente
Svantaggi
  • All”inizio può spaventare un po”.

Perché comprare una scheda Arduino?

In primo luogo perché Arduino è completamente libero ed estendibile. Per questo, se desideri apportare qualsiasi modifica o estensione, puoi farlo senza problema. E questo vale sia per il progetto della scheda hardware che per l’ambiente di sviluppo associato. Per questo motivo esistono tantissime schede non originali e librerie di software.

Inoltre, Arduino è composto da una vastissima comunità di utenti. L’ambiente di programmazione è compatibile con Windows, Mac OS y Linux. Arduino utilizza un linguaggio davvero semplice e intuitivo, ma presenta una capacità così elevata che praticamente gli permette di adeguarsi a ogni situazione.

David CuartiellesUno dei creatori di Arduino

“Arduino è un progetto con software, hardware e dati liberi. Per il sostentamento abbiamo scelto un modello di impresa che ci garantisce una certa autonomia senza dipendere da convenzioni, affinché tutto funzioni. In Arduino ci impegniamo a produrre schede”.

È consigliabile comprare un kit Arduino?

Una scheda Arduino da sola non è molto utile. Richiede una serie di elementi extra come una fonte di alimentazione, un cavo USB per caricare in memoria i programmi da elaborare, e i vari moduli che permettono di creare progetti. Quindi, a meno che tu non abbia già questi elementi, ti suggeriamo di comprare uno starter kit.

A chi si consiglia di comprare una scheda o un kit Arduino?

Le schede Arduino sono ideali per gli appassionati di elettronica e di informatica. Grazie alla disponibilità di una grande varietà di schede, kit e moduli, esse sono indicate se sei un principiante o se possiedi già delle conoscenze avanzate. Inoltre, sono un fantastico strumento didattico per le scuole e i centri di formazione professionale.

Esistono diversi modelli di schede originali Arduino, ognuno con delle caratteristiche. (Fonte: handmadepictures: 35118263/ 123rf.com)

Quali sono i modelli di schede originali Arduino?

Ci sono diversi modelli di schede originali Arduino, ognuno con delle caratteristiche particolari. Offrono distinte prestazioni, poiché alcune schede sono progettate per degli usi specifici. Inoltre molte schede hanno versioni diverse.  A seguire, ti proponiamo un elenco dei principali modelli originali.

  • Arduino Uno
  • Arduino TRE
  • Arduino/Genuino 101
  • Arduino Zero
  • Arduino Zero Pro
  • Arduino Yun
  • Arduino Leonardo
  • Arduino Due
  • Arduino Mega
  • Arduino Mega ADK
  • Arduino Ethernet
  • Arduino Fio
  • Arduino Nano
  • Arduino LilyPad
  • Arduino Pro
  • Arduino Pro Mini
  • Arduino Esplora
  • Arduino Micro
  • Arduino BT
  • Arduino Duemilanove
  • Arduino Diecimila
  • Arduino Primo
  • Arduino STAR OTTO
  • Arduino Industrial 101

Cosa sono le schede compatibili Arduino?

Dato che si tratta di un hardware open-source, chiunque lo desideri e abbia un minimo di conoscenze, può creare la sua scheda personale. Per questo molti produttori beneficiano della grande popolarità di Arduino e producono le loro schede vendendole a prezzi inferiori rispetto a quelle originali.

Questo è il caso di Freeduino che produce modelli identici agli originali. Zigduino aggiunge maggiori funzionalità alle sue schede. Funduino, invece, propone dei modelli compatibili a prezzi stracciati. BQ Zum Core si distingue per aver sviluppato il suo proprio ambiente di programmazione BitBloq che si può usare con altre schede Arduino.

Quali applicazioni ha Arduino?

Abbiamo già parlato delle applicazioni di Arduino nella didattica o come strumento per muovere i primi passi nel mondo dell’informatica e dell’elettronica. Ma con Arduino si può fare molto di più. Si possono progettare dei giocattoli divertenti, si può utilizzare per i droni, per costruire piccoli robot, per creare stampati 3D e anche per realizzare creazioni artistiche.

Quale linguaggio di programmazione utilizza Arduino?

La piattaforma libera Arduino si programma con un suo proprio linguaggio, derivato dal linguaggio di programmazione Processing di alto livello. Quindi, si tratta di un linguaggio molto simile a C++. Parliamo quindi di programmazione di uso generale associato UNIX e caratterizzato dalla sua buona portabilità.

Criteri di acquisto

Se stai valutando di comprare una scheda o un kit Arduino, è importante che tu consideri una serie di criteri di acquisto. Per aiutarti nel processo di scelta, abbiamo selezionato quelli che ci sembrano i fattori più interessanti. Speriamo che ti servano come guida per scegliere la scheda o il kit Arduino adatta alle tue importanti.

  • Utilizzo che ne farai
  • Tipo di scheda
  • Numero dei componenti
  • Tipo di componenti
  • Istruzioni e tutorial
  • Resistenza dei componenti

Utilizzo che ne farai

L’utilizzo che farai di Arduino è il primo criterio di acquisto che devi considerare. Non ti servirà la stessa scheda e neppure gli stessi componenti saranno gli stessi se vorrai avviarti al mondo dell’elettronica o se invece vorrai creare progetti complessi, o realizzare progetti didattici. Tieni presente che esistono anche dei kit per bambini e adolescenti.

Alcuni kit consentono di costruire giocattoli come delle macchine robot, ideali per combinare apprendimento e divertimento. Inoltre, se vuoi entrare nel mondo Arduino, un’interessante alternativa è di optare per uno starter kit avanzato con il quale, dopo aver mosso i primi passi, puoi sviluppare progetti più complessi.

È importante che prima di tutto tu abbia ben chiaro che tipo di progetto andrai a realizzare. (Fonte: Marilia Castelli/ unsplash.com)

Tipo di scheda

Attualmente, esiste un’ampia scelta di modelli di schede originali Arduino, senza contare quelle che sono ormai fuori produzione. Inoltre, sono disponibili anche altre schede compatibili da usare senza problema per i tuoi progetti. Se scegli una scheda originale, è utile stare attenti agli eventuali falsi. A volte sono realmente difficili da riconoscere.

Il modello originale di base è l’Arduino Uno, ideale per intraprendere i primi passi in questo mondo affascinante. Ma se desideri più potenza, puoi scegliere la scheda Arduino Zero. O se ne preferisci una con molte entrate allora ti conviene prendere la Arduino Mega che si presenta con 54 entrate digitali. Tutte le altre schede sono create per utilizzi più specifici.

Numero di componenti

Un altro aspetto fondamentale da considerare nel momento della scelta è il numero dei componenti e di risorse di cui è composto kit. Quindi, quanti più componenti e accessori include il kit, tante più possibilità creative avrai a disposizione. Inoltre è più economico comprare i pezzi in un solo kit piuttosto che acquistarli singolarmente.

David CuartiellesCreatore di Arduino

“Arduino ha cambiato il modo in cui la gente parla di elettronica”.

Tipo di componenti

Insieme al numero dei componenti è anche importante considerare il tipo degli stessi inclusi nel kit. Perciò è fondamentale che prima di tutto tu sia sicuro del tipo di progetto che stai andando a realizzare, poi ti devi informare sul tipo di componenti che il kit include e infine di come possano combinarsi tra loro per la realizzazione di diversi tipi di progetti.

Ci sono alcuni elementi essenziali che non possono mancare e sono: un alimentatore, un cavo USB per collegamenti al computer, un gruppo di connettori, e ovviamente la scheda. Inoltre è bene che tu sia fornito di diodi, resistori, interruttori, pulsanti e circuiti integrati.

Istruzioni e tutorial

Le istruzioni e i tutorial inclusi nel kit rappresentano un criterio di acquisto molto importante. Su Internet, in biblioteca o in libreria è possibile trovare una vasta documentazione su Arduino. Tuttavia, è sempre meglio avere le copie originali, quelle fornite dal produttore della scheda.

I manuali e i tutorial dei kit mostrano in genere i vari progetti che si posso creare con gli elementi inclusi. A volte, molti produttori offrono guide aggiuntive aggiornate sulla loro pagina web. Però, è importante assicurarsi che i manuali siano anche tradotti in italiano.

Resistenza dei componenti

Considera che Arduino è pensato per sperimentare e per creare costantemente vari progetti. Quindi è importante che ti assicuri che i materiali dei pezzi e dei componenti siano di qualità. È fondamentale che siano resistenti, affinché tu non debba comprarne di nuovi dopo solo un mese di utilizzo.

Talvolta puoi trovare schede e componenti con prezzi piuttosto bassi, ma che purtroppo si rivelano essere prodotti scadenti o che presentano saldature di scarsa qualità. Può essere che questo non costituisca un grosso problema a breve termine. Ma alla lunga ti può limitare nella realizzazione di nuovi progetti.

Conclusioni

La notorietà di Arduino non ha smesso di crescere negli ultimi anni. Sono molti gli appassionati di programmazione e di elettronica che hanno trovato in questo strumento di hardware open-source, una magnifica occasione per muovere i primi passi in questo affascinante settore o che hanno incominciato a realizzare i loro primi progetti di tecnologia.

Oggi, esiste una vasta gamma di schede Arduino, sia originali che compatibili. Allo stesso modo, è possibile comprare dei kit completi, costituiti da tantissimi componenti. Perciò, davanti a una offerta così estesa, è importante essere sicuri delle proprie esigenze e dell’uso che si intende fare di Arduino.

Se credi che questa guida ti sia tornata utile per la tua scelta, puoi lasciarci un commento o condividerla con i tuoi amici attraversi i vari social.

(Fonte dell’immagine in evidenza: Harrison broadbent/ unsplash.com)

Perché puoi fidarti di noi?

Fabrizia Laterza Redattrice e traduttrice
Lavoro come redattrice e traduttrice specializzata in Biomeccanica Clinica. Appassionata di sport in generale, mi occupo soprattutto di testi legati al settore della tecnologia e informatica, ma mi appassionano anche altri settori.
Jaime Caballero Filologo e ingegnere
Ho una laurea in filologia e ingegneria mineraria, per me Reviewbox è la combinazione perfetta tra lavorare con il linguaggio e la tecnologia. Nel mio lavoro cerco sempre di prestare molta attenzione ai dettagli e di creare contenuti che possano essere veramente interessanti e utili per il lettore. Alla fine, ciò che mi motiva è fare un lavoro ben fatto e di qualità.