Primo piano su aspirapolvere Dyson
Ultimo aggiornamento: 15/12/2019

Il nostro metodo

Products

10Prodotti analizzati
Hours

23Ore di lavoro
Studies

5Fonti e riferimenti usati
Comments

68Commenti valutati

Chi conosce l’aspirapolvere Dyson è già consapevole di due cose: la prima è il prezzo, che tutti sappiamo essere più alto rispetto a tanti altri marchi. La seconda è l’eccezionale resa di questo elettrodomestico, che non fa mai rimpiangere i soldi spesi. In fin dei conti, Dyson è un produttore pioniero nell’ambito degli aspirapolvere.

Sapevi che è stato proprio un aspirapolvere Dyson il primo a non usare gli scomodi sacchi? Una cosa comunque è sicura: per quanto siano ottimi elettrodomestici, non è facile scegliere quello giusto per le proprie esigenze. E non conviene sbagliarsi, visto che l’importo da investire è notevole. La nostra guida ti aiuterà proprio a trovare l’aspirapolvere Dyson giusto per te.



Le cose più importanti in breve

  • Nel catalogo Dyson troviamo quattro tipi di aspirapolvere: senza fili, a traino, portatili e robot.
  • È essenziale scoprire quali spazzole e accessori accompagnano ogni modello. Questi ti permetteranno di risolvere le diverse esigenze di pulizia: per rimuovere lo sporco dal pavimento, parquet, moquette, divano o dall’auto, ad esempio.
  • Quando scegli un aspirapolvere Dyson, valuta aspetti quali potenza, maneggevolezza o capacità del deposito. Ne parleremo nella sezione dedicata ai criteri di acquisto.

I migliori aspirapolvere Dyson sul mercato: la nostra selezione

Gli aspirapolvere Dyson offrono tecnologia innovativa, funzionamento semplice ed enorme potenza per la manutenzione e la pulizia della casa. Se non sai ancora quale tipo potrebbe fare al caso tuo, prova a dare un’occhiata alla nostra selezione. Troverai alcuni dei migliori modelli del marchio attualmente disponibili sul mercato.

Il miglior aspirapolvere Dyson a traino

La potenza di aspirazione di 184 watt è la caratteristica più importante di questo modello. Ha un serbatoio rimovibile con una capacità di 1,6 litri e la tecnologia Radial Root Cyclone aiuta a catturare molto più sporco e persino la polvere microscopica. Include diversi accessori per pulire qualsiasi angolo della casa.

Benché esistano modelli più recenti, il Dyson Big Ball Multifloor 2 è ancora molto venduto e apprezzato, per il rapporto qualità prezzo offerto. Le recensioni sono positive per oltre il 95%! La potenza è eccellente e sorprendente, come anche la robustezza e l’alta qualità dei materiali.

Il miglior aspirapolvere Dyson senza filo

Se non ti piace avere i fili nel mezzo, allora ti interesserà questa scopa/aspirapolvere Dyson con tecnologia ciclonica 2 Tier Radial. Disponibile in rosso, viola o argento, questo dispositivo offre 350 watt di potenza, che si traduce in 20 minuti di aspirazione ininterrotta, da utilizzare su pavimenti, ma anche per i soffitti! Ha una base di ricarica dove riporre la scopa e ricaricarla in modo che sia sempre pronta.

La potenza è il suo punto forza, esaltata dalle recensioni insieme alla maneggevolezza e all’efficacia, e la batteria a media potenza, dura per pulire un appartamento fino a 100 mq. Con il turbo però la durata è inferiore e a qualcuno questo non piace.

Il miglior aspirapolvere Dyson portatile

Se cerchi un aspirapolvere efficace e facile da maneggiare, questo prodotto da 100 watt è l’opzione migliore. Ha un serbatoio rimovibile da 0,4 litri e un selettore di potenza che include due impostazioni di aspirazione. Con un peso di poco superiore a 1 kg, questo ha un’autonomia di 20 minuti e un indicatore che avverte quando il serbatoio è pieno. È ideale per pulire l’auto e per tutti i punti difficilmente raggiungibili con il normale aspirapolvere.

Viene definito dagli acquirenti favoloso ed estremamente utile, maneggevole e, come i modelli precedenti, molto potente nell’aspirazione. Il neo principale è la durata della batteria, che comunque è comune a tutti i prodotti senza fili.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sull’aspirapolvere Dyson

Sembra quasi che tutti gli aspirapolvere siano uguali e abbiano le stesse potenzialità, ma in realtà le cose cambiano non solo da marchio a marchio, ma anche tra un prodotto e un altro. Parlando di aspirapolvere Dyson, dovresti leggere questa sezione in cui ti spiegheremo alcuni dettagli per chiarire eventuali dubbi che ti potrebbero essere sorti al riguardo.

Donna con aspirapolvere in mano

Gli aspirapolvere a batteria vengono posizionati nella base di ricarica dopo l’uso e non occupano molto spazio. (Fonte: Lightfieldstudios: 114778137/ 123rf.com)

Qual è stato il primo aspirapolvere Dyson e cosa aveva di speciale?

Per sapere perché gli aspirapolvere Dyson sono diventati tra i più ricercati dalle persone, vale la pena rivedere un po’ la storia del produttore. Tutto è iniziato quando James Dyson, il fondatore dell’azienda, ha inventato il primo aspirapolvere senza sacco al mondo. Oggi non sembra niente di che, ma erano gli anni ’80 e, a quel tempo, era una rivoluzione.

Era noto come “G-Force”, un aspirapolvere commercializzato per la prima volta in Giappone. Sul mercato giapponese le prestazioni di questo articolo sorpresero molto, ma anche il suo design compatto. Vinse infatti il premio dell’International Design Fair tenutosi nel 1991.

Che tecnologia utilizza l’aspirapolvere Dyson?

Ogni categoria di aspirapolvere Dyson utilizza una tecnologia diversa, ma tutte hanno in comune un’aspirazione potente. Il loro sistema ciclonico produce forze centrifughe molto veloci in grado di catturare anche le particelle più piccole di sporco e polvere.

I modelli a traino attuali godono della tecnologia Ball™ che limita i casi di ribaltamento mentre si utilizza.

Aspirapolvere Dyson visto dall'alto

Sai già di quale tipo di aspirapolvere hai bisogno? (Fonte: Tabbynera: 30119947113/ Flickr.com)

Quanti tipi di aspirapolvere Dyson esistono sul mercato?

Attualmente, Dyson commercializza quattro tipi di aspirapolvere, ciascuno progettato per soddisfare esigenze specifiche. Indipendentemente dalla tipologia, hanno tutti in comune il fatto che forniscono un’aspirazione potente e sono molto comodi da usare. Diamo un’occhiata a questi quattro tipi di aspirapolvere e alle loro caratteristiche principali.

  • Aspirapolvere Dyson senza filo. La prima cosa che attira l’attenzione di questi dispositivi è che non richiedono il collegamento alla rete per funzionare. Sono dotati di una batteria che, una volta esaurita, si ripristina alla propria base di ricarica.
  • Aspirapolvere a traino Dyson. A prima vista, potrebbero sembrare macchine convenzionali. Tuttavia, il loro design non è come gli altri. Una delle loro peculiarità è che si raddrizzano automaticamente in caso di ribaltamento. Grazie alla sua tecnologia ciclonica, puoi dire addio ai filtri sporchi da lavare.
  • Aspirapolvere Dyson portatile. Gli aspirapolvere portatili si distinguono per l’enorme potenza di aspirazione rispetto alla concorrenza. Il loro formato compatto e leggero consentono una sessione di aspirazione molto più comoda e veloce. Grazie al design ergonomico, l’accesso agli angoli più difficili è molto più semplice.
  • Aspirapolvere Dyson robot. Il vantaggio di questi marchingegni è che non hanno bisogno che sia tu ad occuparti della pulizia. Inoltre, non hanno nemmeno bisogno che tu sia a casa. Pianificali e lascia che esplorino il pavimento della tua casa in cerca dello sporco. Quando arriverai, lo troverai pulito a dovere!

Su che tipo di superficie posso usare un aspirapolvere Dyson?

Gli aspirapolvere Dyson si distinguono dagli altri marchi perché sono progettati per essere utilizzati su qualsiasi tipo di pavimento. Ciò significa che sono adatti non solo per i pavimenti più duri, ma anche per altre superfici più morbide come i tappeti. Questi aspirapolvere di solito incorporano un doppio sistema che rimuove dallo sporco più incastonato alla polvere più fine.

Aspirapolvere Dyson su un tappeto

Gli aspirapolvere Dyson si distinguono dagli altri marchi perché sono progettati per essere utilizzati su qualsiasi tipo di pavimento. (Fonte: Tabbynera: 33140667980/ 123rf.com)

Che autonomia hanno gli aspirapolvere Dyson che funzionano senza fili?

È molto pratico avere un aspirapolvere che funziona senza filo e non dipendere dalla connessione alla rete. Naturalmente, uno dei dubbi più frequenti è legato all’autonomia di questi modelli. Dipende da ciascun modello, ma, in termini generali, varia tra 40 e 60 minuti senza spazzola motorizzata agganciata e in modalità Eco.

Come si svuota il contenitore dello sporco negli aspirapolvere Dyson?

Sicuramente sarai d’accordo sul fatto che uno dei compiti più scomodi quando si tratta di passare l’aspirapolvere è il momento in cui devi svuotare il contenitore. Questo è un compito per il quale devi avere un po’ di esperienza se non vuoi correre il rischio che lo sporco finisca sparso sul pavimento. La buona notizia è che gli aspirapolvere Dyson rendono il processo il più semplice possibile.

Dyson propone uno svuotamento igienico con un solo tocco. Ciò significa che una semplice manovra è sufficiente per consentire al serbatoio di espellere polvere e altri detriti nel cestino. Soprattutto, non dovrai entrare in contatto con questi rifiuti. Pensi che sia fantastico? Devi solo dare un’occhiata al seguente video.

Sono rumorosi gli aspirapolvere Dyson?

Una delle qualità più marcate degli aspirapolvere di origine inglese è il loro basso livello di rumore rispetto alla potenza erogata. Quante volte ti sei svegliato di cattivo umore per colpa del vicino che usava l’aspirapolvere? Bene, allora sai cosa ti disturba, quindi è consigliabile scommettere su apparecchi i cui decibel siano i più bassi possibile.

Naturalmente, il livello di rumore varierà a seconda di ciascun modello e della sua potenza. In generale, gli aspirapolvere Dyson si muovono in un intervallo da 70 a 80 decibel. Non si può dire, quindi, che sono macchine super silenziose. Perché un aspirapolvere sia considerato silenzioso, il suo livello di rumore deve essere inferiore a 70 decibel.

Quale aspirapolvere Dyson è migliore per pulire l’auto?

Dyson offre modelli specifici per pulire superfici complesse, come un’auto o un divano. Gli aspirapolvere portatili sono presentati come l’opzione più conveniente, poiché sono molto maneggevoli, leggeri e hanno una potenza più che sufficiente. Inoltre, sono accompagnati da accessori per la rimozione di sporco difficile o peli di animali.

Criteri di acquisto

Se stai valutando la possibilità di acquistare un aspirapolvere Dyson, è essenziale tenere conto di determinati criteri di acquisto. Scegliere il modello giusto può essere complicato, soprattutto se non sei un fanatico degli aspirapolvere. Non ti preoccupare, perché a seguire ti riveliamo gli aspetti che dovresti prendere in considerazione.

Design e manovrabilità

Una delle prime domande a cui devi rispondere è: che tipo di aspirapolvere Dyson sto cercando? Il suo design sarà strettamente correlato alla sua manovrabilità.

  • A traino. Gli aspirapolvere a traino sono quelli più comuni, cioè hanno un serbatoio e un manico articolato. Per funzionare, devono essere collegati alla rete elettrica. Naturalmente, Dyson è stato responsabile del miglioramento di questo tipo di aspirapolvere. Non sorprende che siano macchine senza filtri, quindi puoi evitarti la loro pulizia e la sostituzione.
  • Senza fili. Se non vuoi essere legato a una spina, allora gli aspirapolvere a batteria Dyson sono adatti a te. Il grande vantaggio di questi è che consentono un’enorme mobilità. Tra i suoi vantaggi, troviamo che sono modelli molto leggeri e, quindi, super gestibili in quanto pesano solitamente circa 3 kg.
  • Portatile. Gli aspirapolvere portatili hanno lo stesso spirito libero dei precedenti, ma questi vanno oltre. Non solo non hanno bisogno di cavi, ma sono molto più leggeri e compatti, quindi sono perfetti per una rapida pulizia dell’auto, per esempio.
  • Robot. L’aspetto positivo degli aspirapolvere robot è che funzionano in modo autonomo. Ciò significa che puoi cucinare, lavorare o guardare la TV mentre loro stanno pulendo la casa.

Potenza

La potenza è una caratteristica legata all’efficienza dell’aspirapolvere. Se la potenza di aspirazione è maggiore, molto probabilmente terminerai prima la sessione di pulizia. Nel caso degli aspirapolvere senza filo Dyson, la potenza massima è compresa tra 100 e 525 watt. Non essendo collegati, come è logico, sono meno potenti.

D’altra parte, i modelli a traino hanno una forza di aspirazione maggiore. In questo caso, il marchio commercializza aspirapolvere che possono raggiungere 1400 watt di potenza. Di solito, questi aspirapolvere sono realizzati con diversi livelli di potenza in modo da scegliere il più appropriato per ogni circostanza.

Accessori

Un’altro criterio interessante da valutare sono gli accessori inclusi con l’aspirapolvere in questione. Il loro scopo non è altro che facilitare la pulizia. Vediamo quali sono alcuni di questi:

  • Bocchetta a lancia flessibile. Ideale per raggiungere quegli angoli o spazi di casa molto difficili da pulire.
  • Spazzola piatta Flat Out™. Extra piatta, è progettata per pulire sotto i mobili.
  • Spazzola delicata. È perfetta per parquet e mobili, in quanto rimuove delicatamente la polvere da queste superfici.
  • Spazzola sporco difficile. È una spazzola con setole speciali e più spesse pensata per porre fine allo sporco più duro.
  • Spazzola per tappezzeria. Questa accessorio rimuove lo sporco da materassi, divani e tappezzerie in generale.
  • Mini spazzola motorizzata. Un altro degli accessori più pratici di Dyson, in quanto è responsabile della rimozione di peli di animali domestici e sporco più incrostato. È quindi adatta anche per l’auto.

Capacità del contenitore

È chiaro che scommettere su un contenitore di maggiore capacità significherà che non dovrai svuotarlo spesso. Per scoprire quello che fa per te, valuta le dimensioni della tua casa o la frequenza con cui prevedi di utilizzare l’aspirapolvere. Dyson propone modelli il cui serbatoio varia da circa 0,5 a 1,6 litri di capacità.

Efficienza energetica e consumo

Questa etichetta include anche il consumo annuo di energia.

Dal 2014 è obbligatorio che tutti gli aspirapolvere abbiano un’etichetta energetica. In questa figura, in primo luogo, la classificazione energetica (da A a G). A significa un consumo inferiore, mentre G è il meno efficiente e quello con il dispendio energetico più elevato.

È chiaro che un aspirapolvere non è uno degli elettrodomestici più utilizzati, principalmente perché il suo uso è saltuario. Pertanto, il suo consumo non è paragonabile a quello di un frigorifero o di una lavatrice. Potresti non notare un risparmio maggiore optando per un aspirapolvere di grado A Dyson, ma, come dice l’ENEA, non è tanto per le tue tasche, ma per il bene dell’ambiente.

Conclusioni

Gli aspirapolvere Dyson sono entrati di soppiatto nella lista delle priorità di coloro che sono alla ricerca di una soluzione efficace per la pulizia della propria casa. Il motivo è che sono cari ma anche accompagnati da funzionalità molto avanzate, come l’assenza di filtri e il semplice svuotamento del serbatoio, per una pulizia maneggevole ed efficace.

Dyson è un marchio pionieristico in questo settore e, di fatto, non smette mai di sorprendere. La tecnologia avanzata dei suoi prodotti si traduce in un’aspirazione molto più efficiente e, quindi, con meno sforzo. Con quattro stili di aspirapolvere e una ventina di modelli, devi solo decidere per uno di essi!

Cosa ne pensi della nostra guida per acquistare il miglior aspirapolvere Dyson? Se ti è piaciuta puoi lasciarci un commento o condividerlo sui tuoi social network.

(Fonte dell’immagine in evidenza: Roguefotos: 5541865994/ Flickr.com)

Perché puoi fidarti di noi?

Laureata in scienze politiche, amo scrivere su blog e testate giornalistiche online. I miei argomenti preferiti sono l'attualità, la storia, ma anche la tecnologia, gli animali e i prodotti di bellezza.
Mi sono laureata in giornalismo all'Università Complutense di Madrid e lavoro come freelance dal 2012. In quel momento, ho cercato di unire le mie due passioni: scrivere e viaggiare. Kaufberater rende tutto molto più semplice. Siamo un team di professionisti che si sforzano di migliorare sempre.