Ferro e asse da stiro
Ultimo aggiornamento: 22/07/2020

Il nostro metodo

16Prodotti analizzati

23Ore di lavoro

7Fonti e riferimenti usati

83Commenti valutati

Accidenti, il stirare, quanto ci fa penare! Eppure, con una buona asse da stiro, le cose possono notevolmente cambiare. A ben pensarci, non abbiamo mai attribuito l’importanza che merita a questo prodotto che ci accompagna da tanto tempo. Se pensi che sia giunto il momento di cambiare le cose, sei nel posto giusto.

Nella guida di oggi, parleremo delle assi da stiro, ti forniremo consigli per sfruttarle nel miglior modo possibile e, magari, scoprirai qualcosa che non sapevi. Che cosa ne dici? Ci fai compagnia? Perfetto, allora iniziamo!




Le cose più importanti in breve

  • L’asse da stiro è un articolo indispensabile in qualsiasi casa. Tuttavia, c’è ancora chi, per stirare, utilizza un tavolo o anche il letto, soprattutto se in casa c’è poco spazio.
  • Ciò che queste persone non sanno è che farlo non è assolutamente consigliabile. Di fatto, l’uso dell’asse da stiro è molto più importante di quanto si pensi. E non solo per i vestiti, ma anche per la nostra salute.
  • Quindi, al momento di scegliere un’asse da stiro, devi tenere in considerazione alcuni criteri di acquisto come l’altezza, le dimensioni, i materiali o gli accessori. In tal modo, ci assicureremo un prodotto molto durevole e pratico.

Le migliori assi da stiro sul mercato: la nostra selezione

La quantità e varietà di modelli di assi da stiro che oggi possiamo trovare sul mercato sono infinite. Ma non tutte sono adatte a te. Per aiutarti nella scelta, abbiamo selezionato le migliori sul mercato e te le presentiamo qui di seguito. Prendi nota, perché una di queste potrebbe essere proprio quella che fa al caso tuo!

L’asse da stiro con il miglior rapporto qualità prezzo

Il Vileda Bravo Medium è fra le assi da stiro più apprezzate e vendute, grazie ad un rapporto qualità-prezzo ineguagliabile. È caratterizzata da un piano stiro in rete metallica perfettamente traspirante, con rivestimento in spugna e cotone, le cui dimensioni di 120×38 cm lo rendono adeguato nella maggior parte dei casi.

L’altezza è regolabile ed è richiudibile, andando ad occupare pochissimo spazio. È infine dotata di un poggiaferro.

L’asse da stiro più venduto in assoluto

Quest’asse da stiro Foppapedretti è la proposta di gran lunga più venduta e meglio recensita in assoluto, merito di un prezzo relativamente contenuto e dell’ottima qualità dei materiali. La struttura, richiudibile su se stessa, è realizzata in legno di faggio, leggero ma robusto; il piano da stiro traspirante è in faggio e misura 49×101 cm.

Ha un peso di 8,7 kg ed il trasporto viene facilitato dalle 4 rotelle. A mezza altezza ha inoltre un piano d’appoggio.

L’asse da stiro per ha poco spazio a disposizione

Il Gimi Pollicino è un’asse da stiro da tavolo che, come lascia intuire il nome, risulta davvero piccolo e per niente ingombrante, sia da aperto che una volta richiuso e conservato in qualche armadio. Il piano da stiro imbottito misura 73,5×32 cm ed ha un rivestimento in cotone.

Si tratta di una soluzione piuttosto economica ma sorprendentemente pratica e stabile, ottima per chi stira in maniera occasionale, in stanze molto piccole o in viaggio.

La postazione da stiro più pratica

Lo Stiro Mobile di Foppapedretti è un mobile per lo stiro pratico e spazioso, un’alternativa più ingombrante rispetto agli assi da stiro richiudibili ma decisamente più comodo da usare. Da chiuso il mobile ha una base di 55×38 cm ed un’altezza di 86 cm, mentre una volta aperto occupa 55×149 cm orizzontalmente ed 89 cm verticalmente.

Il piano da stiro è in pioppo traforato, misurante 49×101 cm, mentre il supporto porta ferro è dotato di tappetino in gomma. Il mobile pesa complessivamente quasi 29 kg, ma si sposta senza troppe difficoltà grazie alle 4 ruote di cui è dotato.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sulle assi da stiro

Aspetta: non tralasciare questa sezione, pensando di sapere già tutto. Siamo sicuri che potremo sorprenderti con qualcosa di nuovo che ancora non sai sulle assi da stiro. In ogni caso, risponderemo alle domande più frequenti su questi prodotti e sul loro utilizzo. Prendi carta e matita, così da non perderti niente.

Donna che stira dei jeans

I materiali utilizzati nella fabbricazione fanno sì che gli indumenti non rimangano attaccati alla base dell’asse (molto meglio se l’asse è dotata di fodera). (Fonte: Popov: 43306675/ 123rf.com)

Perché è utile usare un’asse da stiro?

Purtroppo, sono ancora molte le persone che utilizzano un tavolo o il letto per stirare. Questa pratica non è assolutamente consigliabile. Di fatto, usare un’asse da stiro presenta molti vantaggi. Qui di seguito, ti presentiamo i principali:

  1. Il design è appositamente pensato per far sì che stirare sia molto più facile e per poter eliminare le pieghe da qualsiasi indumento.
  2. I materiali utilizzati nella fabbricazione fanno sì che gli indumenti non rimangano attaccati alla base dell’asse (molto meglio se è dotata di fodera).
  3. L’altezza è solitamente regolabile, quindi stirare risulterà molto più comodo ed eviterai dolori alla schiena, se stiri a lungo.
  4. Sono stabili, così da assicurare maggiore sicurezza.
  5. La maggior parte dei modelli è pieghevole e queste assi possono essere riposte facilmente e senza occupare troppo spazio, quando non vengono utilizzate.
  6. Alcune assi da stiro sono dotate di accessori molto pratici, come una base per appoggiare il ferro o un’altra per appoggiare i vestiti già stirati.

Quali tipi di assi da stiro esistono?

Se pensavi che esistesse un unico tipo di asse da stiro, sbagli. Anche se, per quanto riguarda il design generale, la maggior parte dei modelli è piuttosto simile, esistono comunque alcune differenze che permettono di classificarli in gruppi diversi:

  • Assi da stiro standard: sono quelle che conosciamo tutti, pieghevoli e con una base dove collocare il ferro. Possono avere dimensioni diverse e, solitamente, sono dotate di una fodera.
  • Assi da stiro con presa elettrica: potrebbero essere considerate una versione “migliorata” delle precedenti, dato che incorporano una presa di corrente con prolunga. Questo permette di stirare in maniera più comoda senza doversi preoccupare della lunghezza del cavo del ferro.
  • Assi da stiro fisse: come indica il nome stesso, questo tipo di assi da stiro si fissa alla parete in maniera permanente, così da apportare massima stabilità. Inoltre, questi articoli si piegano, così da non occupare spazio quando non vengono utilizzati.
  • Assi da stiro da tavolo: sono molto utili se preferisci stirare da seduto. Le gambe sono molto corte, perché vanno appoggiate sopra un tavolo.
  • Assi da stiro con mobile: occupano molto più spazio di tutte le precedenti, ma sono anche pratiche e versatili. Dispongono di diversi cassetti in cui è possibile riporre gli indumenti o qualunque utensile necessario per stirare. Ovviamente, non sono pieghevoli.

Oggi sono molto in voga i ferri da stiro verticali. Per tali dispositivi l’asse non è prevista, ma nonostante questo alcuni modelli hanno dei sistemi che prevedono un appoggio simile ad un asse, anche se è verticale.

Camicia che viene stirata

È consigliabile che i piedini siano dotati di gommini antiscivolo per evitare che l’asse si muova durante l’uso. (Fonte: Tolikoffphotography: 25754767/ 123rf.com)

A quale altezza va collocata un’asse da stiro?

Uno dei vantaggi delle assi da stiro che abbiamo citato è il fatto di permettere di regolarne l’altezza a seconda della persona che le utilizza. Per quanto sembri una sciocchezza, questo semplice gesto può evitare più di un mal di schiena. Purché, ovviamente, si scelga l’altezza corretta.

Come preferisci stirare? A quale altezza deve trovarsi l’asse da stiro?
In piedi Tra 90 e 102 centimetri, a seconda della tua altezza
Seduto A circa 60 centimetri (oppure utilizza un’asse da stiro da tavolo)

Devi sapere che l’altezza della maggior parte dei modelli può essere regolata a partire da 60 centimetri fino a più di un metro.

Tutte le assi da stiro sono compatibili con tutti i ferri?

Questa è una delle domande che si presentano più frequentemente quando si parla di assi da stiro. Ebbene, la risposta è sì. Tutte le assi da stiro sono compatibili con tutti i ferri. Di fatto, più che sull’asse da stiro, dovresti concentrarti sul tessuto che stai stirando, così da regolare la temperatura.

Tipo di tessuto Come va stirato?
Cotone Stirare alla massima temperatura e attivare la funzione vapore per migliori risultati.
Tessuti sintetici (poliestere o nylon) Non si spiegazzano troppo, quindi sarà sufficiente una temperatura bassa.
Lana Va stirata ad alta temperatura e con passate rapide e continue.
Tessuti delicati (seta, lino o velluto) Stirare a temperatura media con passate rapide e brevi. Puoi anche collocare un panno asciutto tra l’indumento e l’asse per proteggere il capo

Ogni quanto tempo occorre cambiare o pulire la fodera dell’asse da stiro?

Ovviamente, tutti quanti pensano a mantenere il ferro da stiro nelle migliori condizioni possibili, ma forse non ci si rende conto che anche la pulizia dell’asse è importante. In particolare, la pulizia della fodera, dato che è la parte che entra in contatto con gli indumenti. Va quindi lavata con una certa frequenza (una volta al mese, più o meno).

Anche se la maggior parte delle fodere ormai si può lavare in lavatrice senza che si rovinino, puoi comunque farlo a mano: è molto semplice. Avrai soltanto bisogno di una tazza d’acqua, una di aceto e tre cucchiai di bicarbonato di sodio. Versa la soluzione sulle macchie e, una volta che si sarà asciugata, rimuovi i residui con un panno umido.

Asse da stiro chiusa

La maggior parte dei modelli è pieghevole e queste assi possono essere riposte facilmente e senza occupare troppo spazio, quando non vengono utilizzate. (Fonte: Leelaamornvichet: 35465709/ 123rf.com)

Criteri di acquisto

Una volta risolti tutti gli eventuali dubbi, passiamo alla parte più pratica di questa guida: scegliere l’asse da stiro definitiva. E diciamo definitiva perché, se sceglierai bene e te ne prenderai adeguata cura, si tratta di un prodotto molto durevole e resistente. Concentrati sui criteri di acquisto che ti presentiamo qui di seguito.

Dimensioni e altezza

La prima cosa a cui devi pensare, quando decidi di acquistare un’asse da stiro, riguarda le dimensioni e l’altezza più adatte alle tue esigenze. Quindi, è importante tenere in considerazione i seguenti fattori:

  1. Più grande sarà la superficie dell’asse da stiro, più comoda risulterà.
  2. Normalmente, le assi da stiro standard presentano una larghezza tra 30 e 50 centimetri e una lunghezza tra 120 e 140 centimetri.
  3. Se l’altezza è regolabile, meglio. Oggi, di fatto, la maggior parte dei modelli consente di regolare l’altezza.
  4. L’altezza regolabile permette, oltre che di stirare più comodamente ed evitare mal di schiena, l’utilizzo della stessa asse da parte di persone di altezze diverse.
Asse da stiro coperta di panni da stirare

Sono stabili, cosa che garantisce una maggiore sicurezza durante l’utilizzo.
(Fonte: Martin: 71618561/ 123rf.com)

Materiali di fabbricazione

Naturalmente, anche i materiali con cui vengono realizzate le assi da stiro sono essenziali, soprattutto per far sì che durino più tempo possibile. In generale, sia le assi standard che quelle dotate di presa elettrica, quelle da tavolo e quelle fisse sono solitamente realizzate in acciaio inossidabile o alluminio.

Questi materiali sono resistenti e reggono bene le alte temperature a cui verranno sottoposti durante lo stiro. È anche possibile trovare assi realizzate in legno, soprattutto quelle dotate di mobile. Si tratta, in questo caso, di un materiale molto più robusto e pesante.

Stabilità e sicurezza

Sappiamo che stirare non è assolutamente un gioco e che, inoltre, può risultare pericoloso, a causa delle alte temperature del ferro. Perciò, la stabilità e la sicurezza sono due fattori molto importanti, quando si pensa di acquistare un’asse da stiro. Per accertarti che il modello scelto sia stabile e sicuro:

  • Controlla bene che sia robusto e che resti sempre in piedi senza traballare.
  • Assicurati che disponga di un asse tra le gambe, così da aumentare la stabilità.
  • È anche consigliabile che i piedini siano dotati di gommini antiscivolo, per evitare che l’asse si muova durante l’uso.
  • Nel caso particolare delle assi fisse, devi verificare che l’installazione venga effettuata correttamente.
Persona che sta stirando

Più grande sarà la superficie dell’asse da stiro, più comoda risulterà. (Fonte: Fabrikacrimea: 86358104/ 123rf.com)

Peso e portabilità

Altri fattori che influiranno sulla comodità con cui stirerai sono il peso dell’asse e la sua portabilità. Prima di tutto, è importante che l’asse abbia un peso medio ed equilibrato che le permetta di essere stabile e robusta, ma senza risultare scomoda da maneggiare.

Per quanto riguarda invece la portabilità, è consigliabile che l’asse da stiro scelta possa essere piegata e riposta facilmente. In tal modo, potrai disporre di un’asse delle dimensioni adatte per stirare comodamente, ma senza dover rinunciare allo spazio quando non la utilizzerai.

Accessori e praticità

Una delle caratteristiche fondamentali delle assi da stiro è la praticità. Passiamo diverso tempo a stirare e non è il caso di farlo in maniera scomoda. Quindi, è importante pensare anche agli accessori di cui l’asse da stiro è dotata.

Anche se uno dei più richiesti è la base per collocare gli indumenti che abbiamo già stirato, il preferito in assoluto è la base estraibile per il ferro, quella che permette di collocarlo ad entrambi i lati dell’asse. In tal modo, che tu sia destrimano o mancino, potrai appoggiare il ferro in tutta comodità.

Conclusioni

Sembra incredibile la differenza che puoi trovare utilizzando un’asse da stiro come si deve! Se l’asse ha le dimensioni giuste, è realizzata con materiali di qualità e permette di stirare all’altezza di cui hai bisogno, questo lavoro domestico diventa meno noioso.

Inoltre, naturalmente, anche la qualità dell’asse da stiro influirà sui risultati finali. Perciò, scordati di scegliere la prima che vedi, oppure di stirare sopra un tavolo o sul letto, e scegli quella che meglio si adatta alle tue esigenze. Se stirerai bene una volta, non sarà necessario rifarlo. Che ne pensi?

Se la nostra guida sulle assi da stiro ti è risultata utile, condividila sui social network e lasciaci un commento.

(Fonte dell’immagine in evidenza: Markovic: 46103475/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di noi?

Erika Scrittrice e traduttrice
Lavoro prevalentemente come traduttrice, professione iniziata quasi per caso ma che si è poi rivelata la mia grande passione. Amo leggere e scrivere e, quando si presenta l’occasione, mi dedico alla scrittura di articoli e testi di vario genere, avendo cura di renderli sempre scorrevoli e di gradevole lettura.
Beatriz Scrittrice
La traduzione è la mia vocazione (e la mia professione) e la scrittura, la mia filosofia di vita. Sono una freelance da un po' di tempo e credo che gli ingredienti fondamentali per preparare un articolo di qualità siano il rigore delle informazioni e un tocco di buone maniere. Faccio ricerche quotidiane e scrivo di cosmetici, bellezza, educazione efficace e prodotti per la casa.