Non c’è niente di meglio che incontrarsi una domenica assieme ai parenti o agli amici di una vita e condividere un pasto in compagnia! Ma si sa, quando ci sono degli invitati poi a qualcuno tocca cucinare per tutti, e a pochi piace trascorrere ore davanti ai fornelli. Una soluzione innovativa per preparare pietanze squisite in poco tempo può essere il barbecue portatile.

Potrai cucinare carne e verdure alla griglia in villeggiatura, in campagna o quando sarai tu l’invitato e vorrai lasciare i conoscenti a bocca aperta: tutti apprezzeranno un pranzo o una cena preparati sul momento, e a fine pasto non ci saranno pentoloni incrostati e teglie sporche da lavare. In questa guida descriveremo nel dettaglio i barbecue portatili e citeremo anche quelli più venduti sul mercato, con l’obiettivo di fornirti un quadro chiaro e completo del prodotto.

Le cose più importanti in breve

  • Un barbecue portatile permette di cucinare ovunque all’aperto. Lo puoi anche portare con te in vacanza o sfruttarlo in qualche occasione speciale: è stato appositamente pensato per essere comodo da trasportare e poco ingombrante.
  • Sono parecchi i modelli in circolazione; per scegliere quello giusto devi stabilire a priori la frequenza con cui lo utilizzerai, almeno a grandi linee.
  • Grazie al barbecue portatile sarà possibile sfruttare il sistema antigoccia e di flusso d’aria controllato, e scegliere un metodo di cottura diretto o indiretto. Nella sezione dedicata ai criteri d’acquisto esploreremo meglio queste funzioni così innovative.

I migliori barbecue portatili sul mercato: la nostra selezione

Abbiamo pensato di approfondire il discorso sui barbecue portatili fornendoti una breve descrizione dei modelli più apprezzati in commercio. Dacci un’occhiata se vuoi scoprire tutto il loro potenziale: sono stati selezionati in base alle recensioni positive degli acquirenti, che offrono sempre spunti utili e indicazioni interessanti sui prodotti Amazon.

Il barbecue portatile più classico

Barbecue in acciaio inossidabile, molto resistente contro corrosione, deformazione, alte temperature e ruggine. Le dimensioni ridotte lo rendono il miglior compagno di pic-nic in luoghi aperti, ma può anche essere utilizzato sul balcone o in terrazza. È dotato di 4 piedini che permettono di richiuderlo come un tavolino pieghevole, rendendolo facile da pulire e da trasportare. I fori di sfiato posti lateralmente aiutano a regolare con precisione la temperatura interna.

Il più innovativo

Barbecue a carbone senza fumo, provvisto di un guscio esterno con vano batterie integrato. La carbonella viene posta in un contenitore chiuso dentro la ciotola interna del grill, evitando possibili scintille, e il barbecue si può spostare e toccare anche durante l’utilizzo perché il rivestimento non si scalda. Il grasso cola in un apposito deposito grazie al sistema antigoccia, e la temperatura interna può essere controllata in modo ottimale attraverso le ventole elettriche.

Il migliore per rapporto qualità-prezzo

Barbecue in acciaio inox, richiudibile e facile da trasportare. È possibile utilizzare entrambe le griglie o servirsi di una soltanto, grazie ad un design esterno pratico e funzionale, ed è fornito di prese d’aria per mantenere o regolare la temperatura. Nonostante le dimensioni ridotte (42 x 30 x 37 cm) permette di cucinare un pasto completo per 8 persone in poco tempo. Chi l’ha acquistato ha apprezzato soprattutto il materiale di fabbricazione, che rende il prodotto compatto, maneggevole e resistente.

Il miglior barbecue portatile per il campeggio

Barbecue portatile dotato di griglia di grandi dimensioni. Funziona tramite cartucce a gas o per mezzo di una bombola da collegare attraverso l’apposito adattatore, fornito assieme al prodotto. Può essere riposto in una pratica valigetta provvista di maniglia per il trasporto, ed essere smontato in più parti per una pulizia efficace. Assieme al barbecue riceverai in dotazione una piastra aggiuntiva per grigliare.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sul barbecue portatile

Dopo aver elencato i migliori barbecue in circolazione, è arrivato il momento di esplorare a fondo questi prodotti per scoprire tutti i vantaggi che possono offrire. Nelle prossime righe approfondiremo gli aspetti e le peculiarità più rilevanti dei vari modelli, che dovrai considerare attentamente prima di un eventuale acquisto.

Barbecue in giardino

Esistono diversi barbecue portatili di dimensioni assai ridotte.
(Fonte: Alexande rRaths: 40879130/ 123rf.com)

Cos’è un barbecue portatile?

I barbecue portatili funzionano esattamente come quelli tradizionali; si utilizzano per grigliare alimenti, soprattutto carne e verdure, attraverso una piastra apposita (la griglia). Ciò che li differenzia è la loro trasportabilità, oltre al fatto che alcuni operano a gas invece che a combustione. Non funzionano quindi come le griglie elettriche.

Il materiale di fabbricazione più usato è il metallo, anche se i barbecue più all’avanguardia sono realizzati in acciaio inox; le alternative in circolazione sono veramente tante: molti sono provvisti di supporti per collocarli in modo fisso o ruote per spostarli rapidamente, alcuni sono pieghevoli, altri ancora hanno la forma di una pentola… Insomma, ce n’è davvero per tutti i gusti!

Meglio un barbecue portatile o uno fisso?

Si tratta di un interrogativo abbastanza comune. Entrambe le opzioni hanno i loro vantaggi e punti deboli: un barbecue fisso permette di cucinare più alimenti in un colpo solo, e contribuisce ad arricchire il design di un’abitazione autonoma; alcuni modelli poi sono personalizzabili o fatti su misura per inserirsi in spazi dedicati e abbellire gli ambienti esterni come il patio o la veranda di casa.

I barbecue portatili, dal canto loro, sono più economici e li puoi portare con te in ogni occasione. Possono essere riposti durante l’inverno in luoghi caldi e asciutti per preservarli dalle intemperie, e costituiscono la soluzione ideale per i “grigliatori occasionali”. Abbiamo preparato una tabella comparativa per analizzare le differenze in modo schematico:

Caratteristiche Fisso Portatile
Spazio ridotto
Maggiore quantità di cibo
Installazione semplice
Cottura rapida
Uso sporadico
Prezzo economico
Uso fuori casa

Per riassumere: i modelli fissi sono inamovibili dopo l’installazione, ma offrono più spazio per cucinare in grandi quantità.

I barbecue portatili sono uguali a quelli mobili?

Chi è poco esperto di griglie e quant’altro potrebbe pensare che i barbecue portatili e quelli mobili siano la stessa cosa. In effetti è facile confondere i due termini come sinonimi, ma in realtà c’è una differenza da sottolineare: entrambi sono mobili, ma solo quelli facili da trasportare possono anche essere definiti portatili.

I barbecue mobili hanno dimensioni ridotte e sono dotati di un carrellino con le ruote per spostarli. Sono perfetti per chi ha un giardino abbastanza grande e magari vuole cucinare e pranzare sotto l’ombra di un grande albero, ma essendo molto ingombranti non è possibile portarli con sé nelle gite fuori porta. Vediamo nel dettaglio cosa li differenzia dai modelli portatili:

Caratteristiche Fisso Mobile Portatile
Si può muovere
Fisso
Trasportabile
Dotato di capacità maggiore
Conferisce al cibo un sapore intenso
Grandezza ridotta 
Pieghevole
Meno caro
Provvisto di ruote

Quali materiali si utilizzano per fabbricare i barbecue portatili?

Il materiale di fabbricazione è un aspetto molto rilevante, perché influisce sulla resistenza, sulla durata e sull’impatto estetico del barbecue. È bene conoscere le proprietà dei materiali più utilizzati, per questo le abbiamo riportate nell’elenco sottostante:

  • Ferro. Si tratta del materiale più usato per i barbecue a legna. È in grado di sopportare temperature elevate ed ha un prezzo abbastanza economico, anche se nel tempo rischia di corrodersi e ossidarsi.
  • Acciaio inossidabile. Materiale più utilizzato nella fabbricazione di barbecue portatili. Resiste bene all’usura e alle alte temperature, per questo costa un po’ di più rispetto alla media.
  • Acciaio cromato. Possiede caratteristiche simili all’acciaio inossidabile, anche se la qualità e leggermente più bassa (come si può notare dal prezzo ridotto). Garantisce comunque buona resistenza e non si corrode.
  • Alluminio. Si tratta di un materiale economico e perfetto per un barbecue portatile, essendo non solo leggero, ma anche inossidabile e non corrosivo. Ciò che guadagna in resistenza lo perde in stabilità, infatti non è paragonabile all’acciaio nonostante la sua buona tenuta generale.
Carne sul barbecue portatile

Per prendersi cura del proprio barbecue bisogna pulire a fondo la griglia dopo averla utilizzata: puoi usare una spazzola apposita. (Fonte: Jakub Gojda: 42391223/ 123rf.com)

Quali combustibili si utilizzano per i barbecue portatili?

Prima di acquistare un barbecue portatile devi capire come funziona. Abbiamo deciso di riportare e descrivere le varie alternative riguardanti il materiale di combustione, ma tieni presente che alcuni modelli ne ammettono più di uno;

  • Carbone vegetale. Combustibile in grado di raggiungere temperature molto elevate e mantenere la griglia riscaldata a dovere per tutto il tempo di cottura. Conferisce alla carne quel particolare sapore di affumicatura.
  • Legna. Si utilizzano corteccia, ramoscelli e rametti, scartando i pezzi più grossi. Apportano gusto alla carne conferendole un sapore inconfondibile.
  • Gas. Metodo di cottura rapido e uniforme. La temperatura si può regolare attraverso la valvola apposita, come se la piastra fosse un semplice fornello, ma si utilizzano bombole più piccole rispetto a quelle domestiche; i barbecue a gas sono assai comodi per il campeggio e le gite fuori porta, ma non rendono la carne ugualmente gustosa rispetto ai barbecue a legna o a carbone.
Caratteristiche Carbone vegetale Gas Legna
Sapore e aroma Abbastanza buono. Buono. Ottimo.
Controllo della temperatura Complicato. Semplice. Complicato.
Temperatura massima Alta. Abbastanza alta. Alta.
Accensione Lenta. Rapida. Più articolata.

Come si pulisce un barbecue portatile?

Dopo ogni utilizzo è bene prendersi cura del proprio barbecue portatile pulendolo a fondo. Bisogna eliminare tutti i rimasugli presenti sulla griglia e sgrassare a dovere per rimuovere le incrostazioni: ecco una serie di consigli che ti aiuteranno a portare a termine una lavoro ben fatto:

  • Aspetta sempre che il barbecue si raffreddi.
  • Pulisci in primo luogo la griglia con una spazzola apposita o con qualche foglio di giornale.
  • Utilizza un prodotto indicato per il tuo modello di barbecue, a prescindere dal fatto che sia fisso o meno.
  • Asciuga bene tutto l’apparecchio, per evitare che si ossidi o si corroda nel tempo.
  • Considera che le griglie di alcuni modelli possono essere rimosse e lavate in lavastoviglie.
  • Non lasciare mai il barbecue sporco o mal pulito. Il rischio è che la sporcizia condizioni il sapore negli utilizzi successivi.
Carne e patate grigliate

La maggior parte dei barbecue portatili è dotata di un supporto per poterli appoggiare comodamente (Fonte: Foodandmore: 27054316/ 123rf.com)

Meglio un barbecue portatile da tavola o provvisto di piedini?

Sul mercato si possono trovare barbecue da tavola o dotati di piedini per appoggiarli. I primi possono essere fissati stabilmente su un piano orizzontale di qualunque tipo e sono facili da riporre. Di solito posseggono forma tonda o rettangolare, e alcuni hanno una maniglia per facilitare il trasporto.

I secondi, nella maggior parte dei casi, sono pieghevoli e forniti di ruote per trascinarli come pratici carrelli. Il loro vantaggio è che possono essere posizionati ovunque, e sono smontabili per pulire a fondo ogni componente. Sta a te scegliere su quale puntare, le alternative sono tante ma di sicuro ci sarà un modello che fa al caso tuo!

Laura GonzalezNutrizionista

“Dobbiamo ricordare sempre che quello che mangiamo e beviamo ha un impatto sulla nostra salute”.

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi dei barbecue portatili?

Trattandosi di un prodotto pensato per adattarsi a diverse situazioni sono pochi i suoi punti deboli; i barbecue portatili di ultima generazione (come quelli che ti abbiamo descritto prima) sono veramente completi, hanno parecchie funzioni incorporate in grado di regolare la temperatura e garantire cotture ottimali. Vediamo nel dettaglio le loro peculiarità:

Vantaggi
  • Il cibo cucinato è ottimo, quanto quello preparato su un barbecue fisso
  • Alcuni modelli sono estremamente piccoli e pratici
  • Potrai grigliare ovunque tu voglia
Svantaggi
  • Certi modelli entrano lentamente in temperatura
  • Sono poco funzionali quando ci sono tanti commensali

Criteri di acquisto

Siamo giunti alla sezione conclusiva di questa guida. Fino a questo momento abbiamo descritto i barbecue portatili evidenziandone le potenzialità e le caratteristiche principali, e sono stati elencati i migliori modelli in circolazione. Prima dei saluti vorremmo ancora approfondire alcuni aspetti che riteniamo importanti da valutare per un eventuale acquisto.

  • Sistema antigoccia
  • Flusso d’aria controllato
  • Cottura diretta o indiretta
  • Accessori
  • Luogo di utilizzo

Sistema antigoccia

Il fumo è sicuramente un fattore che può risultare fastidioso quando si utilizza il barbecue. I modelli dotati di sistema antigoccia sono provvisti di appositi vassoi per raccogliere il grasso che cola dalla carne, evitando che cada sulla brace ardente. Così facendo potrai anche prevenire un sapore alterato delle pietanze, che sanno di bruciato quando vengono investite per troppo tempo dal fumo.

Hamburger su un barbecue portatile

l ferro è uno dei materiali più usati per fabbricare i barbecue portatili.
(Fonte: Maude Frederique Lavoie: haAhKtXcdgM/ unsplash.com)

Flusso d’aria controllato

Una problematica di alcuni modelli è la lentezza con cui entrano in temperatura. Per evitare attese prolungate consigliamo di puntare su un barbecue fornito di flusso d’aria controllato: si tratta di una funzione che indirizza l’aria verso il centro della griglia, scaldandola più in fretta.

Inoltre i barbecue di ultima generazione hanno una valvola di regolazione per impostare la temperatura e modificarla a piacimento, dando la possibilità di realizzare cotture diverse in base al prodotto. Grazie al flusso d’aria puoi anche accelerare il processo di raffreddamento, ricorda che il barbecue deve essere pulito subito dopo che è stato usato.

Cottura diretta o indiretta

Tutti i barbecue offrono il sistema di cottura diretta, ma non tutti quello di cottura indiretta. I modelli che includono tale funzione sono provvisti di un coperchio che mantiene la temperatura interna uniforme, evitando cotture sbagliate; costituiscono semplicemente un’alternativa in più per rendere unici propri piatti preferiti, ma vediamo nel dettaglio le differenze tra le due modalità di cottura:

Caratteristiche Cottura diretta Cottura indiretta
Fuoco Contatto diretto . Si utilizza un coperchio.
Risultato Barbecue classico. Forno.
Temperatura Alta. Uniforme.
Tempo di cottura Rapido. Medio.
Alimenti Fette di carne, salsicce, wurstel, pancetta, verdure…. Alimenti che si cucinano anche in forno, pizze, pollo, patate….
Cottura Più esterna che interna. Uniforme.
Sapore Alla brace. Alla brace.

Accessori

Per cucinare con un barbecue sono necessari alcuni accessori fondamentali, e non tutti sono inclusi col prodotto. Servono una spazzola per pulire la griglia, un paio di pinze, una spatola… I modelli completi hanno anche uno o due vassoi per le pietanze, il termometro e le presine per non scottarsi.

Calcola che se acquisti solamente il barbecue dovrai comprare gli accessori a parte. Meglio puntare su un modello che li ha già in dotazione, anche se costa un po’ di più: parliamo di prodotti non troppo economici se di buona fattura, quindi tienine conto.

Luogo di utilizzo

Non trascurare il luogo in cui pensi di utilizzare più spesso il barbecue. In base alle tue esigenze specifiche potrai orientarti su un modello a carbone o a gas (di sicuro saprai che nelle riserve di montagna è vietato accendere fuochi, e l’unica soluzione sono le bombole). Anche in molti campeggi è vietato grigliare utilizzando legna o carbone, per questo esistono delle soluzioni alternative come le cartucce a gas per non deludere gli irriducibili.

Conclusioni

Il barbecue portatile costituisce una vera e propria rivoluzione per chi non vuole mai rinunciare a una grigliata in compagnia. Si tratta di un prodotto piccolo ma estremamente pratico, dotato di tutte le funzioni dei barbecue tradizionali, facile da riporre e da trasportare: perfetto quindi per le gite fuori porta con amici o famiglia al seguito.

In questa guida abbiamo cercato di informarti a dovere sul prodotto, sottolineandone le caratteristiche e i criteri da valutare prima di acquistarne uno. La possibilità di scelta è veramente infinita, pensiamo che non sarà difficile trovare il modello che più si adatta alle tue esigenze!

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo sui social e lasciaci un commento. A presto!

(Fonte dell’immagine in primo piano: Foodandmore: 18995314/ 123rf.com)

Vota questo articolo

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars Nessun Voto
Loading...