Ultimo aggiornamento: 28/09/2021

I batteri nell’intestino non sono nulla di insolito, al contrario, ogni intestino è colonizzato da trilioni di essi. I batteri nell’intestino sono riassunti sotto il termine microbioma. È proprio questo microbioma che sta diventando sempre più interessante per la scienza.

I batteri nell’intestino sono utili, ci proteggono dalle malattie e dal mettere troppo peso sulla bilancia. Se questo mondo invisibile e oscuro di microbi si squilibra, si parla di una flora intestinale disturbata. Di seguito, riveliamo il segreto del microbioma del tuo intestino e mostriamo le soluzioni quando i batteri del tuo intestino diventano una minaccia per la tua salute.




Sommario

  • I batteri sono comunemente conosciuti come agenti patogeni. Tuttavia, una recente ricerca conferma che il nostro corpo ha bisogno di batteri e la loro assenza causa malattie.
  • I batteri nell’intestino possono aiutare la digestione. Producono enzimi che scompongono la fibra alimentare ingerita in componenti utilizzabili.
  • Un microbioma disturbato è discusso come causa di numerose malattie. Oltre alle malattie intestinali, queste includono il diabete, l’obesità e la depressione.

Definizione: cosa intendiamo per batteri nell’intestino?

I batteri nell’intestino sono tutti i microrganismi che colonizzano l’intestino, principalmente l’intestino crasso.

L’insieme dei batteri nell’intestino è chiamato microbioma. (Fonte dell’immagine: 123rf.com / 41095423)

La maggior parte di questi sono batteri dei seguenti ceppi

  • Enterobactericae
  • Enterococcus
  • Bacteroides
  • Bacillus

Background: Cosa dovresti sapere sui batteri nell’intestino

Dopo la loro scoperta, si pensava che i batteri nell’intestino fossero una malattia. A questo è stato persino dato un nome, “tossiemia intestinale”, che letteralmente significa “avvelenamento dell’intestino”.

Oggi la ricerca ha fatto un significativo passo avanti e riconosce la necessità e i benefici dei batteri intestinali. Di seguito abbiamo compilato alcune informazioni utili sui batteri intestinali.

Qual è il numero di batteri nell’intestino?

Mentre il tratto gastrointestinale di un neonato appare ancora completamente sterile nel grembo materno, la colonizzazione dell’intestino con i batteri inizia già alla nascita. Il microbioma si accumula. Si sviluppa un complesso ecosistema di oltre 400 specie diverse di batteri. Circa 1,5 chilogrammi di microrganismi vivono nell’intestino di un adulto.

Quali sono i tipi di batteri conosciuti nell’intestino?

I primi ceppi batterici possono essere individuati poco dopo la nascita. Questi batteri intestinali hanno nomi come Escherichia coli, streptococchi o enterobatteri. In età adulta si aggiungono altri generi batterici. Questi sono principalmente i cosiddetti ceppi batterici anaerobici, microrganismi che possono sopravvivere nel colon senza ossigeno. Questi includono

  • Bacteroidetes
  • Actinobacteria
  • Firmicutes
  • Proteobatteri

Nell’intestino tenue si trovano batteri che preferiscono un ambiente contenente ossigeno, ma possono anche sopravvivere in un ambiente povero di ossigeno. Questi sono indicati come ceppi batterici anaerobi facoltativi. Questi includono i seguenti generi

  • Lactobacillus
  • Enterococcus

I batteri intestinali menzionati sono benefici per la salute. Tuttavia, anche i batteri patogeni possono colonizzare. I seguenti nomi di batteri intestinali sono esempi classici di questo

  • E. coli enteroemorragico (EHEC)
  • E. coli enterotossico (ETEC)
  • E. coli enteropatogeno (EPEC)
  • E. coli enteroinvasivo (EIEC)

I rappresentanti più noti di questo gruppo sono i batteri EHEC, che causano diarrea sanguinolenta.

Che effetto hanno i batteri intestinali sul corpo?

I batteri intestinali sono molto utili per il corpo. L’utilizzo di componenti alimentari difficili da digerire sarebbe quasi impossibile senza i batteri intestinali. Il microbioma svolge una serie di funzioni utili

  • I batteri intestinali impediscono la diffusione degli agenti patogeni.
  • I batteri intestinali supportano la fornitura di energia alle cellule.
  • I batteri intestinali aiutano a scomporre le sostanze nocive.
  • I batteri intestinali contribuiscono al funzionamento del sistema immunitario.
  • I batteri intestinali forniscono la vitamina K, che è necessaria per la coagulazione del sangue

Secondo una recente ricerca, i batteri intestinali non solo influenzano le funzioni fisiche, ma possono anche influenzare la psiche.

Un microbioma disturbato può probabilmente anche essere responsabile della depressione e dei disturbi d’ansia.

I batteri nell’intestino sono contagiosi?

Le infezioni intestinali possono essere scatenate da diversi batteri. Un gran numero di questi batteri può essere tenuto fuori grazie agli alti standard igienici della Germania. L’infezione può verificarsi quando i batteri si diffondono attraverso il cibo contaminato o sono trasmessi da persona a persona attraverso infezioni da striscio. La seguente panoramica elenca i batteri che rappresentano un rischio di infezione.

Tipo di batteri comparsa sintomi prevenzione
Campylobacter carne cruda, latticini, feci di animali domestici febbre, mal di testa, dolori muscolari, crampi addominali, nausea, diarrea igiene in cucina, cuocere bene la carne, pulire bene i taglieri
Salmonella carne cruda, uova, maionese mal di testa, dolore addominale, diarrea, leggera febbre igiene della cucina, pulire accuratamente i taglieri, lavare gli strofinacci da cucina a 60 gradi
EHEC carne cruda, verdure non lavate, latte nausea, diarrea, vomito, dolore addominale cucinare bene il cibo

Dovrei combattere i batteri nell’intestino?

Come abbiamo già imparato, i batteri nell’intestino non sono un segnale di allarme, ma una necessità senza la quale nessuna vita sarebbe possibile. Se la flora intestinale è fuori equilibrio, tuttavia, è importante fare qualcosa per i batteri. Non puoi riconoscere la flora intestinale disturbata a prima vista.

Può manifestarsi con diversi disturbi. Nella maggior parte dei casi, il sistema digestivo è direttamente coinvolto. Tuttavia, una flora intestinale disturbata può anche indicare un calo delle prestazioni generali, psoriasi o malattie fungine.

Diarrea, flatulenza e crampi intestinali sono chiari segni che ci sono batteri nocivi nell’intestino. (Fonte dell’immagine: 123rf.com / 69027608)

I batteri intestinali aiutano con la diarrea?

Se c’è una diarrea persistente e ricorrente contro la quale i batteri sani dell’intestino si dimostrano inefficaci, i batteri intestinali possono davvero aiutare. Questo può sembrare paradossale, ma è stato recentemente confermato da uno studio negli USA.

I pazienti colpiti ricevono le feci di un’altra persona “trapiantata”. In questo modo, la flora intestinale danneggiata può essere ricostruita. Questi “trapianti di feci” possono sembrare disgustosi all’inizio, ma sono una terapia biologica molto efficace.

I batteri nell’intestino aiutano a perdere peso?

Anche questo è possibile. Questo fatto è stato dimostrato in esperimenti sugli animali negli Stati Uniti. Nei topi obesi, è stato trovato uno squilibrio tra i ceppi batterici Firmicutes e Bacteroidetes.

Se i batteri Firmicutes predominano, più calorie entrano nel corpo. Questo può sommarsi rapidamente a più di cinque chilogrammi extra nel corso di un anno.

Se mangi consapevolmente e consumi più fibre invece di grassi e zuccheri, il rapporto ottimale tra le culture batteriche sarà ripristinato dopo pochi giorni.

I batteri nell’intestino aiutano con la stitichezza?

Se soffri di stitichezza, devi convivere con gonfiore, flatulenza e dolore. Le terapie comuni includono l’uso di vari agenti rigonfianti, che si suppone portino ad un maggior volume delle feci, ma spesso peggiorano i sintomi.

Con l’aiuto dei batteri, la flora intestinale sana può essere promossa e la stitichezza scomparirà naturalmente. (Fonte dell’immagine: 123rf.com / 35691139)

Gli agenti prebiotici come il lattulosio e l’inulina stimolano il metabolismo ed eliminano delicatamente la stitichezza. Le sostanze prebiotiche entrano nell’intestino crasso non digerite. Qui vengono scomposti dai batteri presenti. Questo produce prodotti metabolici che stimolano la peristalsi dell’intestino e hanno un effetto naturale contro la stitichezza.

Come posso costruire i batteri intestinali?

Una flora intestinale sana può essere costruita con l’aiuto di probiotici e prebiotici. Si fa una distinzione tra alimenti probiotici e prebiotici. Se includi i seguenti alimenti nella tua dieta, puoi costruire i batteri intestinali e migliorare l’attività intestinale a lungo termine.

  • Alimenti probiotici: cagliata, formaggio, latticello, crauti, aceto di sidro di mele, kefir
  • Cibi prebiotici: banane, mele, prodotti integrali, broccoli, asparagi, semi di lino

Non è sempre possibile regolare la tua dieta di conseguenza su base giornaliera. Ecco perché i probiotici e i prebiotici sono disponibili anche sotto forma di integratori alimentari.

Un test dei batteri intestinali aiuta la diagnosi?

Ti piacerebbe sapere com’è il tuo microbioma, ma sei scettico su una colonscopia? Complicazioni come emorragie o infezioni possono verificarsi durante le colonscopie. Anche se le colonscopie possono escludere gravi malattie del tratto intestinale, non sono né piacevoli né prive di rischi.

Inoltre, di solito viene somministrato un anestetico, anche questo non privo di effetti collaterali. Puoi fare un test dei batteri intestinali da solo. È semplice e completamente privo di rischi. L’esame delle feci può essere utilizzato per determinare vari valori che sono utili per la diagnosi:

Batteri anaerobici e aerobici

Questo valore mostra chiaramente i cambiamenti nel microbioma. Scopri quanto bene la tua flora intestinale è in grado di combattere i batteri nocivi. Le possibili fonti di infiammazione possono anche essere identificate. Viene anche rilevato un possibile squilibrio nel microbioma.

Fungi

Ti ricorderai dalla tua ultima passeggiata nei boschi che i funghi preferiscono crescere in luoghi caldi e umidi. La candida o le muffe nell’intestino non sono diverse.

Se i funghi nell’intestino si moltiplicano troppo, questo può portare a vari disturbi. Questo potrebbe essere la causa di flatulenza, diarrea o desiderio di cibo.

Ma anche le infezioni della vescica e gli attacchi di emicrania possono essere scatenati da funghi intestinali.

Zonulin

Zonulin dovrebbe essere testato anche per. La proteina è responsabile dello scambio di zuccheri, acidi grassi o aminoacidi azionando le chiuse tra l’intestino e il sangue. Le carenze portano ad un intestino che perde, che può essere la causa di intolleranze alimentari o infiammazioni.

Un test dei batteri intestinali consiste in un tubo per il campione di feci e un “cattura feci” per raccoglierlo. Il campione viene inviato e dopo circa due settimane riceverai un’analisi dettagliata del tuo microbioma e raccomandazioni per i prossimi passi.

Batteri nell’intestino: uso pratico e benefici

I batteri nell’intestino sono necessari e innocui. Tuttavia, vari fattori possono causare lo spostamento dell’equilibrio del microbioma.

L’assunzione di antibiotici può causare la perdita di controllo della flora intestinale, così come l’aumento del consumo di alcol, lo stress o la mancanza di sonno. Di seguito imparerai cosa fare se la flora intestinale è fuori equilibrio e deve essere ricostruita.

Come funziona una cura di batteri intestinali?

Per ricostruire la flora intestinale, hai bisogno di ceppi di batteri probiotici. Questi possono essere presi in forma liquida o in capsule. Si possono ottenere ottimi risultati se si combinano entrambe le forme di somministrazione. Il probiotico liquido viene preso per primo.

Questo crea la base nell’intestino e aiuta i ceppi batterici delle capsule a depositarsi bene. Durante il corso del trattamento, dovresti seguire le raccomandazioni di dosaggio indicate sulla confezione. Una dieta adattata agli alimenti probiotici menzionati può sostenere l’effetto della cura.

Quali tipi di trattamento esistono per i batteri nell’intestino?

Come già detto, l’intestino sano ha bisogno dell’apporto di probiotici. Tuttavia, se c’è un danno massiccio all’intestino, i probiotici non possono insediarsi e l’accumulo della flora intestinale fallisce. In questo caso è necessaria una riabilitazione intestinale completa.

Il primo passo è quello di creare le condizioni ideali per l’assunzione di probiotici. Questo può essere ottenuto pulendo l’intestino. La pulizia intestinale naturale elimina i depositi e le tossine dal corpo e quindi priva i batteri intestinali nocivi sempre più delle loro basi per la vita. La pulizia intestinale avviene in tre fasi

  • Uso di zeolite e bentonite
  • Uso della polvere di psyllium
  • Costruire la flora intestinale con i probiotici

La zeolite e la bentonite sono terre minerali. Assumendoli, le tossine vengono legate e le sostanze tossiche vengono impedite di entrare nel flusso sanguigno dall’intestino. La polvere di guscio di pulce agisce come una fibra alimentare nell’intestino. Le pareti intestinali si gonfiano e vengono pulite allo stesso tempo. La polvere, che tra l’altro non ha nulla in comune con le antipulci, ha alcune proprietà positive

  • Può aiutare a perdere peso
  • Regola i livelli di colesterolo
  • Abbassa la pressione sanguigna
  • Regola lo zucchero nel sangue

Quando si prendono i probiotici, bisogna fare attenzione che i preparati contengano dieci o più ceppi diversi di batteri, se possibile. Questo aumenta l’efficacia. Molti batteri sviluppano il loro effetto solo nella comunità di altri ceppi batterici. I seguenti ceppi batterici sono benefici

  • Lactobacillus
  • Bifido
  • Lactobacillus reuteri
  • Lactobacillus helveticus
  • Bifidobacterim infantil

I ceppi batterici menzionati mantengono la salute delle ossa, assicurano denti sani e fermano l’infiammazione. Se la flora intestinale si confronta con questi diversi batteri, questo stimola l’effetto curativo e il microbioma può rigenerarsi più rapidamente.

Che effetto hanno i probiotici?

Abbiamo già parlato di probiotici e prebiotici. Un rapido promemoria: i probiotici sono microrganismi che hanno proprietà salutari. Il termine prebiotici riassume i componenti alimentari difficili da digerire di cui il corpo ha bisogno per mantenere il microbioma in equilibrio. I probiotici sono estremamente benefici per la salute.

Occasionalmente, possono verificarsi effetti collaterali durante l’assunzione. Sono stati osservati diarrea, flatulenza o costipazione. Tuttavia, i sintomi di solito scompaiono dopo circa una settimana. Il corpo deve prima adattarsi ai diversi ceppi di batteri. Una volta ripristinato l’equilibrio della flora intestinale, non sentirai più alcun fastidio.

I probiotici hanno un effetto sicuro e mirato perché entrano nell’intestino direttamente in forma attiva. Soprattutto le verdure acide sottaceto o il tè fermentato contengono un gran numero di probiotici.

Come puoi costruire la flora intestinale in modo omeopatico?

L’omeopatia è un metodo di trattamento olistico. Con l’aiuto di sostanze vegetali, animali o minerali potenziate, interviene delicatamente nel ciclo di regolazione del corpo. I piccoli globuli sono facili da prendere.

Rimedio omeopatico applicazione
Pulsatilla flatulenza, bruciore di stomaco, disturbi di stomaco
Arsenicum Album nausea, vomito
Chamomilla crampi di stomaco, flatulenza
Natrium sulphuricum diarrea, bruciore di stomaco, flatulenza

Male È difficile dare qui i tempi esatti. Ogni corpo reagisce in modo diverso alla riabilitazione intestinale. Anche fattori come l’età e la salute generale giocano un ruolo.

Se vuoi rafforzare il tuo microbioma e prendere la cura come misura preventiva, dovrebbe essere sufficiente prendere il probiotico per un mese. Il corso del trattamento può essere effettuato due volte all’anno.

Nel caso di disturbi cronici, la cura può anche essere effettuata per un periodo di tre mesi. Durante il corso del trattamento, è importante osservare il proprio corpo e regolare l’assunzione del farmaco di conseguenza.

Anche i bambini possono prendere una cura di batteri intestinali?

La flora intestinale dei bambini può anche essere costruita come descritto. I probiotici sono adattati di conseguenza e orientati al sistema digestivo del bambino. Il trattamento può essere necessario per i bambini se il loro microbioma è stato sconvolto dagli antibiotici o se hanno allergie e un’alta suscettibilità alle infezioni.

I cani possono prendere una cura di batteri intestinali?

Il microbioma può anche diventare squilibrato nei cani. Questo può accadere se l’amico a quattro zampe deve prendere degli antibiotici o se altre medicine e trattamenti sverminanti non sono stati tollerati. Il trattamento dei batteri intestinali per i cani non dovrebbe essere fatto da solo, ma dovrebbe essere discusso con un veterinario.

Questo è particolarmente vero se vuoi usare l’argilla curativa e lo psyllium come descritto. Una cura di batteri intestinali può essere utile anche per i cani sani. Se l’animale tende ad avere frequenti flatulenze e defeca irregolarmente, i cosiddetti simbiotici possono aiutare. Questi sono una combinazione di pre- e probiotici.

Dove posso comprare i batteri intestinali?

Se vuoi comprare dei buoni batteri intestinali, probabilmente ti stai chiedendo dove puoi trovarli. Il primo posto dove andare potrebbe essere la farmacia. Qui troverai sicuramente un rimedio. Tuttavia, la consulenza rapida e il processo di acquisto in loco hanno anche degli svantaggi.

La selezione sarà piuttosto limitata, perché le farmacie si limitano a certe marche. Inoltre, i prodotti sono spesso molto più costosi che su internet. Comprare probiotici online ha il vantaggio che hai una vasta scelta e puoi cercare l’opzione più economica tra numerosi fornitori. Vale quindi la pena investire un po’ più di tempo e cercare il prodotto giusto su internet.

Esistono polveri di batteri intestinali?

I batteri intestinali sani possono anche essere presi come polvere. Questo è particolarmente comodo se hai difficoltà a deglutire le capsule, per esempio. Mescola la polvere nel liquido e lascia riposare per circa 15 minuti. Puoi poi mescolare il liquido e berlo.

Si prendono circa due grammi di polvere al giorno. Puoi prendere la polvere di batteri intestinali al mattino a stomaco vuoto o berla la sera prima di andare a letto. Se stai prendendo antibiotici allo stesso tempo, mantieni un intervallo di diverse ore tra le due dosi.

Conclusione

Trilioni di batteri vivono nel nostro intestino. Svolgono compiti importanti e non possiamo fare a meno di loro. Se l’equilibrio tra i batteri che promuovono la salute e quelli che causano malattie si sposta, il nostro intervento è necessario. Un microbioma disturbato porta a tutta una serie di malattie.

Un test dei batteri intestinali fornisce informazioni sulla necessità o meno di una riabilitazione della flora intestinale. Con il giusto probiotico, i batteri nell’intestino possono essere riportati in equilibrio.

Recensioni