Ultimo aggiornamento: 02/08/2021

Il nostro metodo

22Prodotti analizzati

14Ore di lavoro

27Fonti e riferimenti usati

104Commenti valutati

In Spagna, anche se il traffico di marijuana è illegale, non è illegale coltivarla per il proprio consumo, né tantomeno fumarla in una proprietà privata (1). Ma per godere di un’esperienza irripetibile, non basta avere accesso alla migliore erba del mondo, come? A causa del bong per fumatori, un elemento chiave per coloro che amano il freddo.

Come per qualsiasi altro prodotto, non è sufficiente comprare il primo bong economico che incontri. Per niente. Fumare è un’arte e se hai intenzione di farlo con un bong, assicurati che sia un bong di qualità. Se non sai da dove cominciare, non preoccuparti, perché è per questo che stai leggendo queste righe. Di seguito, ti portiamo nel mondo dei migliori bong sul mercato!




La cosa più importante da ricordare

  • I bong per fumare marijuana, tabacco o altre sostanze sono ottimi per i principianti, in quanto filtrano il fumo, che ammorbidisce il gusto. Ti permettono anche di gestire molto meglio la quantità consumata.
  • Anche se ci sono molti tipi di bong (ceramica, bambù, silicone, plastica, tra gli altri), i più usati sono i bong in acrilico e quelli in vetro. Confrontiamo le loro caratteristiche per te.
  • La forma e il volume offerti dal bong sono essenziali per ottenere l’una o l’altra esperienza di fumo. Rivediamo questi aspetti, così come altri importanti criteri di acquisto, alla fine del contenuto.

Bong: la nostra selezione

Guida all’acquisto: quello che devi sapere sui bong

Come fumare con un bong, quali sono i benefici di questa esperienza per me? Queste e altre domande potrebbero essere nella tua mente se stai appena iniziando ad esplorare la bontà della marijuana e questi fratelli e sorelle del . Ma non preoccuparti, siamo qui per questo. Ecco le domande più frequenti sui bong per fumare cannabis, tabacco e altre sostanze.

Presumibilmente, i bong con lunghi tubi che fanno sì che il fumo raggiunga il consumatore in modo più fresco, permettendo colpi più morbidi. (Fonte: Ufabizphoto: 143102999/ 123rf.com)

Parti di un bong

La funzione principale del bong è quella di filtrare il fumo dalla sostanza inalata. Prima di raggiungerti, passa attraverso l’acqua (in alcuni casi il ghiaccio). Questo rende l’esperienza più fresca. Ma quali sono le parti di un bong? Qui passiamo in rassegna ognuna delle parti di un bong per aiutarti a capirle meglio

  • Ciotola: in un bong, la ciotola è la parte in cui metti quello che stai per fumare. In alcuni casi, questo elemento può essere fatto di un materiale speciale (solitamente acciaio o rame).
  • Stelo: come è collegata la ciotola al bong? Beh, con il gambo. Questo è un tubo che collega la ciotola e la base del bong. Il gambo è in gran parte sommerso nella base, quindi entra in contatto con l’acqua.
  • Base: Logicamente, questa è la parte interna del bong che serve come pilastro del dispositivo. Di solito è largo perché è qui che si deposita l’acqua. Un’immagine tipica della base di un bong è il fumo che gorgoglia.
  • Camera: Questo elemento non nasconde molto mistero. È il condotto che porta il fumo dalla base al bocchino e poi alla tua bocca.
  • Boccaglio: prima di raggiungere la tua bocca, il fumo passa attraverso il boccaglio. Parliamo di bocchino quando ci riferiamo all’apertura superiore del bong. Qui devi mettere la bocca per godere della sostanza quando inali il fumo.
  • Carburatore: Alcuni bong includono un carburatore, principalmente i bong di vetro. Di solito è rimovibile. Questi sono piccoli buchi sopra il livello dell’acqua. Sono utilizzati per gestire il fumo nella camera.

Tipi di bong: bong in acrilico e bong in

vetro Anche se i bong possono essere fatti di quasi tutti i materiali al giorno d’oggi (ci sono i bong in bambù), le scelte più comuni sono i bong in acrilico e quelli in vetro. A priori, non esiste un bong migliore. Tutto dipende dalla qualità del prodotto e, soprattutto, dalle tue esigenze.

Ma diamo un’occhiata più da vicino a questa tabella di confronto:

Bong in acrilico Bong in vetro
Prezzo Medio-basso Medio-alto
Durata Alta, resistente alle cadute Medio-basso, tranne quelli fatti di vetro borosilicato super-resistente
Pulizia Molto facile Abbastanza facile
Gusto Più ruvido Più liscio
Estetica Medio Molto elegante

Ventajas y desventajas de fumar con bong

¿Qué son todos esos tubos y esos diseños estrafalarios con motivos de marihuana, banderas etíopes y rastafaris por doquier? Obviamente, es marketing. Pero más allá de eso, el producto funciona muy bien y proporciona una experiencia superior. ¿Quieres conocer sus ventajas? Te las presentamos a continuación:

Vantaggi
  • Potenziale riduzione degli effetti a lungo termine
  • Il fumo filtrato dall”acqua aiuta a rimuovere i componenti tossici (4)
  • Le consistenze di sapore sono aumentate
  • Molto facile da usare e pulire
  • Economico e durevole
  • Permette un migliore controllo della quantità fumata
  • L”esperienza è più pura

Le opzioni in vetro possono essere fragili; Il fumo eccessivo può essere dannoso per la tua salute

Svantaggi

Come preparare un bong

per fumarci Usare un bong Ovviamente, nessuno nasce maestro, e non importa quanto te lo spieghiamo, solo il tempo e l’uso regolare del bong ti renderanno un vero maestro. Ma per cominciare, non è una cattiva idea parlare di come impostare un bong per fumarci, prendi nota!

  1. Riempi il tuo bong con acqua: per usare il tuo bong per fumare marijuana o tabacco, devi prima riempirlo d’acqua. È molto semplice. Lo stelo dovrebbe essere parzialmente immerso nell’acqua (da 3 a 7 cm circa, anche a seconda delle dimensioni del bong). Puoi usare altri liquidi come il tè o i succhi di frutta per dare un sapore diverso ai colpi.
  2. Riempi la ciotola: puoi avere il gambo già nel bong oppure no, dipende da te. È consigliabile sminuzzare il germoglio. Puoi anche utilizzare un filtro. Se hai caricato la ciotola senza il gambo, non dimenticare di inserirlo prima di iniziare a fumare.
  3. Inizia accendendo il bud: quando hai fatto questo, prendi il bong e metti la bocca sul bocchino. Preparati ad inalare. Fai attenzione quando accendi l’erba, non bruciare la ciotola più del necessario.
  4. Genera fumo e riempi il bong: mentre fai la sezione precedente, inala per accumulare fumo nella camera. Se il tuo bong ha un carburatore, coprilo mentre lo fai. Quando hai generato il fumo che desideri, il soffio è imminente. Sii preparato.
  5. Svuota il bong: hai il fumo che vuoi? Svuota la camera inspirando e rilascia il carburatore. Se non ne hai uno, dovrai rimuovere il gambo. Se c’è ancora fumo nella camera dopo la tua prima boccata, non preoccuparti, non è la fine del mondo, prendine un’altra!

I bong multicamera offrono una filtrazione multipla, permettendo al consumatore di inalare un fumo più fresco e molto meno tossico. (Fonte: Grav: ouxt6jbtrq4/ Unsplash.com)

Criteri di acquisto

Ora che sai di più sul bong per fumatori e sui suoi benefici, probabilmente sei già convinto a comprarne uno. Naturalmente, come per qualsiasi altro prodotto, l’acquisto dovrebbe essere un acquisto intelligente.

Cosa intendiamo per acquisto intelligente? Dovresti optare per un prodotto che sia davvero adatto a te. Per farlo, puoi basare il tuo acquisto sui seguenti criteri:

Forma

A grandi linee, ci sono tre tipi di bong in termini di forma: con un foro o carburatore, con un tubo diritto e bong con una base rotonda. Il carburatore è più una questione di aggiunta che di forma. Anche se di solito è presente nei bong in ceramica o vetro, può anche essere incluso in altri bong. Ma guardiamo queste tre caratteristiche un po’ più in dettaglio

  • Carburatore: Ne abbiamo già parlato sopra. Si tratta di fori che permettono al fumo di accumularsi o rilasciare a seconda che tu li copra o meno con, ad esempio, il tuo pollice. Oltre a rilasciare fumo, vengono utilizzati per rendere il fumo il più veloce possibile mescolandolo con aria fresca.
  • Tubo dritto: lungo come una punta, hanno un design semplice. Sono come un tubo conico. Ad alcuni fumatori piacciono i bong a tubo dritto, ma sono molto lunghi. La ragione? Sostengono che il fumo impiega più tempo per essere inalato, quindi raggiunge il fumatore più fresco.
  • Base rotonda: anche se sembrano utensili da laboratorio, non lo sono. Funzionano allo stesso modo dei bong a tubo dritto. L’unica differenza è la stabilità, dato che hanno una base larga, quindi stanno meglio in piedi e non hanno bisogno di essere tenuti giù.

Il volume standard di un bong è di 750 ml, tuttavia, se sei un principiante o stai per fumare da solo, 500 ml dovrebbero bastare. (Fonte: Tishchenko: 91184123/ 123rf.com)

Dimensione

La dimensione è strettamente legata alla capacità. Per quanto riguarda i bong con una base rotonda, generalmente offrono una capacità elevata grazie al loro tipo di base. Tuttavia, possono essere più difficili da gestire, specialmente se stai andando a fumare da solo. Molti fumatori guardano il tubo della camera. Alcuni lo preferiscono lungo (fumo più fresco) e altri corto (boccate più intense). Il volume

  • Sotto i 500 ml, stiamo parlando di un piccolo bong per le persone che fumano da sole o che hanno appena iniziato.
  • La dimensione standard è tra 500 e 1000 ml (con una media di 750 ml).
  • Per gli utenti esperti o per i fumatori di gruppo, si raccomandano bong più grandi di 1000 o 2000 ml.

Numero di camere

Anche se per chi inizia una camera è più che sufficiente, ci sono bong con due o più camere. I migliori bong, che abbiamo raccolto nella nostra lista iniziale, sono generalmente bong a telecamera singola, ma abbiamo anche incluso un’ottima opzione a quattro telecamere! Ma perché vengono venduti bong a più telecamere? Qual è la loro funzionalità?

  • Multi-filtrato, il che significa meno agenti tossici.
  • Gusto molto più morbido. Più camere il fumo deve attraversare, più debole sarà il fumo che raggiungerà il fumatore, quindi i fumi saranno meno duri.
  • Se viene utilizzato ghiaccio o acqua fredda, il risultato è una freschezza superiore.

Alcune persone usano succhi di frutta, tè o altre bevande al posto dell’acqua. Questo fa sì che il gusto di ogni sfoglia cambi completamente. (Fonte: Ponurkina: 148917689/ 123rf.com)

Pulizia

Naturalmente, cercherai un bong che sia facile da mantenere. Di solito sono facili da pulire. Tuttavia, fai attenzione al materiale. Per esempio, i bong di plastica sono porosi. Quelli in ceramica non tanto, ma sono più fragili. Anche i bong di vetro sono fragili, ma non così porosi. Pulire un bong è facile, ma sii consapevole del tempo che hai a disposizione

  • Quando hai finito di fumare, evita la muffa rimuovendo l’acqua. Per lo sporco, sciacqua il bong con acqua calda e asciugalo bene. Puoi usare asciugamani di carta o un panno pulito e asciutto.
  • Per le aree in cui si accumula lo sporco o la resina, se una passata di routine non riesce a rimuoverla, prova con dell’alcool. Le salviette alcoliche sono molto utili. Naturalmente, dopo aver rimosso il problema, sciacqua di nuovo il bong con acqua calda e asciugalo accuratamente.
  • Ovviamente, è bene smontare le parti e lavarle una alla volta. Non ci vorrà molto tempo, quindi è meglio non essere pigri. Tieni presente che questo è un dispositivo per fumare. Farlo mentre è sporco non è molto intelligente, poiché lo sporco verrà inalato da te. Brutto, vero?
Gli studiosi di marijuana e il suo mondo collocano la nascita del bong nelle terre africane. Questo si spiega con vari scavi effettuati in Etiopia dove sono stati trovati presunti bong risalenti al XII secolo.

Riassunto

Fumare marijuana sta diventando sempre più socialmente accettato. Come qualsiasi altra sostanza, dovrebbe essere usata con moderazione. Se sei responsabile, sarai in grado di raccogliere i suoi molti benefici. In questo senso, il bong per fumare può aiutarti a godere di un’esperienza migliore. Soprattutto se sei un principiante, perché rende le tue boccate più fluide e più controllabili. Ma per comprare un bong economico e di alta qualità, così come per imparare ad usarlo, devi conoscere le diverse possibilità che ti vengono offerte.

Esplora le dimensioni e le forme, ma anche gli elementi che compongono il bong, come le camere, il carburatore o la base. Se passi attraverso questo contenuto, puoi entrare tranquillamente nel mondo dei cannabinoidi. Pronto a “governare”? Se è così, condividi questo contenuto sui tuoi social network o lasciaci un commento con le tue domande!

(Fonte immagine in evidenza: Grav: a1fbiauok20/ Unsplash.com)

Riferimenti (4)

1. Héctor Brotons y Esther C. Sánchez (2019): ¿Está permitido cultivar marihuana?: la regulación del cannabis en España. Disponible en El Diario
Fonte

2. Tara Leo (2019): «20 Health benefits of cannabis that everyone should know». Disponible en Health Europa
Fonte

3. Darran Simon (2018): «La marihuana para uso recreativo ya es legal en Canadá». Disponible en CNN en Español
Fonte

4. Nicholas V. Cozzi, Ph.D. (1995): «Effects of water filtration on marijuana smoke: a literature review». Disponible en UKCIA Research Library
Fonte

Perché puoi fidarti di me?

Articolo informativo
Héctor Brotons y Esther C. Sánchez (2019): ¿Está permitido cultivar marihuana?: la regulación del cannabis en España. Disponible en El Diario
Vai alla fonte
Articolo informativo
Tara Leo (2019): «20 Health benefits of cannabis that everyone should know». Disponible en Health Europa
Vai alla fonte
Articolo informativo
Darran Simon (2018): «La marihuana para uso recreativo ya es legal en Canadá». Disponible en CNN en Español
Vai alla fonte
Articolo informativo
Nicholas V. Cozzi, Ph.D. (1995): «Effects of water filtration on marijuana smoke: a literature review». Disponible en UKCIA Research Library
Vai alla fonte
Recensioni