caffettiera-francese-principale-xcyp1

Perché comprare una caffettiera francese quando in Italia abbiamo la nostra amata moka? Ebbene, sappi che con questo tipo di macchina per il caffè è possibile non solo scegliere l’intensità dela tua bibita, ma puoi anche optare tra un caffè caldo o freddo fatto sul momento. Inoltre ci puoi preparare l’orzo e altre tisane.

Abbiamo preparato questa guida all’acquisto in modo che tu possa scoprire cos’è esattamente la caffettiera francese. Vogliamo anche che tu scopra le differenze che ha rispetto ad altri modelli più tradizionali. È un’alternativa molto interessante che vale la pena considerare. Continua a leggere se ti piace l’idea di preparare un caffè diverso dal solito.

Le cose più importanti in breve

  • La caffettiera francese è anche conosciuta come ‘caffettiera a stantuffo ‘ o ‘French press’. In molti la utilizzano anche per preparare l’orzo e le tisane in generale.
  • Con questo elettrodomestico si prepara in maniera diversa il caffè. A differenza di altri modelli, la caffettiera a stantuffo richiede di anticipare un passaggio: è infatti necessario riscaldare l’acqua con un altro utensile.
  • Un aspetto che devi valutare quando scegli una macchina da caffè francese è che conferisce al caffè un sapore speciale. Il modo in cui è preparato è precisamente ciò che fa la differenza.

Classifica: Le migliori caffettiere francesi sul mercato

Il modo più adeguato per iniziare questa guida all’acquisto è conoscere i migliori modelli di caffettiere francesi sul mercato. Riesaminare le diverse opzioni disponibili può aiutarti a scegliere una caffettiera specifica, ma anche a sapere quali caratteristiche potrebbero essere interessanti per te. Quindi presta attenzione ai seguenti prodotti.

Posto nº 1: Bodum Kenya

Una caffettiera francese con una capacità di 0,35 litri, pari a 3 tazze di caffè. È disponibile anche nel formato da 4 e 8 tazze, che corrisponde a un litro. Il telaio è in nylon rinforzato e la caraffa è in vetro borosilicato, un tipo di vetro resistente al calore. Il filtro invece è in acciaio inox. È lavabile in lavastoviglie.

Il marchio Bodum è piuttosto conosciuto e rispettato dagli utilizzatori. Le recensioni dicono che è un’ottima caffettiera, fatta di materiali duraturi, semplice nell’utilizzo e anche bella da vedere. Viene utilizzata sia per i caffè che per preparare l’orzo o le tisane. La caraffa non è separabile come in altri modelli.

Posto nº 2: Utopia Kitchen

Questa caffettiera può preparare fino a 8 tazze , pari a circa un litro di caffè. La caraffa anche in questo caso è in vetro borosilicato e il telaio è in plastica resistente. In dotazione è compreso un misurino per il caffè. Il filtro è in acciaio e benché non la descrizione non dica niente al riguardo, gli utilizzatori inseriscono tutto in lavastoviglie senza problemi.

Le recensioni consigliano di usarla con il caffè macinato grosso (come poi ti spiegheremo più avanti nella guida). Ottimi risultati anche con altri tipi di bevande. Ottimo rapporto qualità prezzo soprattutto perché funziona come prodotti più cari. Facile da pulire.

Posto nº 3: Bialetti 0003130/NW Coffee Press Omino

In Italia conosciamo bene il marchio Bialetti, visto che ci ha portato la nostra amata moka. Ma non tutti sanno che si occupa anche di altre caffettiere, come questa francese alla 3a posizione nella nostra classifica. Ha il telaio e il filtro in acciaio inox 18/10 e la caraffa è in vetro borosilicato. Il manico è in plastica resistente. Il corpo è lavabile in lavastoviglie.

Disponibile sia da 1 litro che da 350 ml. Una particolare recensione ci ha colpito e la riportiamo: “Da buon napoletano ero piuttosto scettico della tecnica “french press” ma mi sono dovuto ricredere. È eccellente”. Qualcuno si lamenta della qualità del filtro che sembra non essere ottima (da capire se usano il tipo adeguato di macinatura).

Posto nº 4: bonVIVO GAZETARO

La struttura della caffettiera bonVIVO è realizzata in acciaio inossidabile e vetro con finiture in rame. Il suo design è moderno e la caraffa anche in questo caso è in vetro borosilicato. È disponibile nelle versioni da 350 ml e da 1 litro. In dotazione c’è un filtro di ricambio e un misurino per dosare il caffè.

È lavabile in lavastoviglie anche se il produttore consiglia di lavarla a mano. La maggior parte dei suoi acquirenti la considerano una caffettiera molto buona, sia per i materiali che per la resa con caffè e tisane. Si pulisce molto bene anche manualmente. Qualcuno, lavandola in lavastoviglie, ha trovato tracce di ruggine.

Posto nº 5: Coffee Gator

Questa caffettiera francese è un po’ diversa dalle precedenti. È stata infatti progettata per mantenere il caffè più caldo. Come? Con la caraffa in acciaio inox 304 che mantiene le bibite all’interno calde per oltre mezz’ora in più rispetto al vetro. Ha inoltre un filtro a doppio strato che evita completamente il passaggio dei fondi di caffè. Il produttore offre la garanzia soddisfatti o rimborsati!

La capacità è di un litro, che come hai visto corrisponde a circa 8 tazze di caffè. Il produttore sconsiglia di lavarla in lavastoviglie. Le recensioni sono tutte positive. Gli acquirenti sono soddisfatti soprattutto della qualità dei materiali, visto che la caffettiera sembra indistruttibile.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sulla caffettiera francese

Come hai potuto vedere, leggere le informazioni sulle 5 migliori caffettiere francesi ti ha aiutato a capire alcune loro funzionalità. Probabilmente però avrai ancora dubbi e noi, in questa sezione, risponderemo alle domande più frequenti poste da chi, come te, vuole comprare una caffettiera a stantuffo. Speriamo così di aiutarti a scegliere il prodotto più adeguato per te.

caffettiera-francese-prima-xcyp1

Non c’è niente di meglio che prendersi una pausa godensosi un buon caffè.
(Fonte: Guillem: 50533100/ 123rf.com)

Cos’è una caffettiera francese e come funziona?

Una macchina da caffè francese, o a stantuffo, riesce a preparare il caffè senza cavi elettrici. Serve a fare una bevanda dal gusto intenso in modo rapido e semplice. Nel mercato troverai modelli con prezzi e capacità differenti. Di solito hanno una capienza che va dalle tre alle otto tazze.

La caffettiera francese mescola acqua e caffè per circa quattro minuti. Quindi è necessario abbassare lo stantuffo per separare entrambi gli ingredienti. Grazie ai suoi filtri si ottiene una bibita priva di fondi, ma che conserva tutto l’aroma e il sapore del caffè. In alcuni paesi è considerato il modo migliore di gustarsi il caffè.

Ovviamente in Italia sostituire il nostro amato espresso fatto con la moka o con una macchina del caffè a capsule è impensabile. Questo tipo di caffettiera può essere però un modo alternativo di gustarsi la nostra bibita preferita e magari anche altri infusi.

caffettiera-francese-prodotto-xcyp1

Con l’aiuto di una caffettiera francese puoi preparare un buon caffè in fretta.
(Fonte: Kornkasame: 72841515/ 123rf.com)

Come si prepara il caffè con una caffettiera francese?

Nella sezione precedente hai già capito più o meno come si prepara un caffè con una caffettiera a stantuffo, ma vogliamo che il concetto ti sia ancora più chiaro. Quindi qui sotto ti descriviamo l’intero processo. In questo modo puoi capire non solo come preparare un caffè, ma anche quanto semplice sia tutta la sua preparazione.

    • Fai bollire l’acqua di cui hai bisogno. Puoi farlo sul fuoco con un pentolino, oppure usare un bolliacqua elettrico o usare un forno a microonde.
    • Nel frattempo togli il coperchio della caffettiera.
    • Scegli il tuo caffè preferito. Puoi macinarlo sul momento o utilizzare la polvere già pronta. Di solito si consiglia una macinatura grossa.
    • Metti il caffè nella caffettiera. In genere si utilizza un cucchiaio per ogni tazza. Ma dovresti sempre tenere a mente l’intensità che vuoi raggiungere e il tipo di caffè utilizzato.
    • Quando l’acqua bolle, toglila dal fuoco e lasciala riposare per qualche secondo. Deve essere intorno ai 90 gradi.
    • Versa l’acqua nella caffettiera facendo un movimento rotatorio, poi mescola. Questa è la fase definita ‘blooming’ in cui puoi vedere il caffè ‘schiumare’ e sentirne il profumo.
    • Inserisci il coperchio con lo stantuffo.
    • Lascia in infusione per circa 4 minuti.
    • Abbassa lo stantuffo lentamente fino a fargli toccare il fondo.
    • Ora puoi versarti il caffè nella tazza e gustartelo.
foco

Qualcuno usa un filtro di carta per versare il caffè nella tazza, per evitare eventuali fondi passati dal filtro della caffettiera.

Come devo fare per avere un buon caffè da questa caffettiera a stantuffo?

Anche se sai già come preparare un caffè con una macchina da caffè francese, ci sono altri aspetti da considerare. E alcuni sono talmente importanti da fare la differenza sulla qualità del caffè finale. Qui di seguito le nostre valutazioni al riguardo:

  • Temperatura dell’acqua. L’acqua dove bollire, ma devi lasciarla riposare per qualche secondo in modo che abbia la temperatura perfetta. Idealmente, quando viene a contatto con il caffè, dovrebbe essere a circa 90 gradi. Per far ciò dovresti lasciarla raffreddare per circa 45 secondi.
  • Qualità dell’acqua. Se il caffè è di qualità, ma l’acqua è troppo ricca di minerali o ne ha troppo pochi, il sapore finale può essere compromesso. Per avere un buon caffè dovresti utilizzare un’acqua in bottiglia con un basso residuo fisso oppure usare quella del rubinetto filtrata.
  • Proporzione tra acqua e caffè. Sicuramente vuoi che il tuo caffè sia forte ed energico, giusto? Devi quindi assicurarti di una buona proporzione tra caffè ed acqua. Di solito si usa un cucchiaino di caffè per ogni tazza, ma puoi fare più tentativi per trovare la proporzione più gradevole per te.
  • Caffè di qualità. Questo vale per qualsiasi macchina da caffè: ti serve una buona qualità di caffè se vuoi ottenere la bibita che tanto ti piace.
  • Macinatura. La cosa migliore sarebbe macinarti il caffè da solo, perché la polvere che trovi in commercio di solito è molto fine. L’ideale è che la macinatura sia grossa per ottenere un risultato ottimale.
caffettiera-francese-filtro-xcyp1

Il filtro delle caffettiere francesi è molto importante, quindi, deve essere tenuto in buone condizioni.
(Fonte: Close: 77401393/ 123rf.com)

Cosa faccio se il caffè preparato con la caffettiera francese non è buono?

È possibile che, pur mettendo in pratica tutti i consigli che ti abbiamo dato, non otterrai un caffè perfetto. Può essere per diversi motivi ed è importante che tu capisca perché succede. Per aiutarti abbiamo preparato la seguente tabella. Troverai i problemi più comuni e la soluzione che proponiamo.

Problema Soluzione
Caffè troppo leggero Potresti aver macinato il caffè troppo grosso, provare a macinarlo un po’ di più o lasciarlo più a lungo.
Caffè molto forte Non aspettare quattro minuti prima di servirlo, lasciane passare solo tre.
Caffè amaro In questo caso potresti aver macinato troppo il caffè, cerca di rendere la polvere più grossa.

È meglio la caffettiera francese o americana?

Il caffè all’americana si prepara sempre per infusione, anche se avviene in maniera diversa rispetto a quello della caffettiera a stantuffo. Il risultato finale può essere considerato simile da noi italiani, in quanto entrambe sono versioni più acquose del nostro espresso. Tuttavia la caffettiera francese riesce a dare un sapore e un aroma più intensi.

Tra i due tipi di preparazione, la differenza principale è che con la francese devi riscaldare a parte l’acqua, mentre con la caffettiera americana (che è elettrica) si prepara tutto insieme come con la moka.

Per il sapore, non è possibile stabilire a priori quale potrebbe piacerti di più, visto che è un dato soggettivo. Sono entrambe versatili come macchine del caffè. Quella americana ha di solito un prezzo più alto, ma non così tanto da poter far pendere l’ago della bilancia su quella francese. Quindi sta a te la scelta.

StudioRivista ‘The Prostate’

“Il caffè sembra avere un effetto positivo sulle cellule del cancro alla prostata. Tuttavia, sono necessarie ulteriori ricerche. Attualmente stiamo considerando come testare queste scoperte su un campione più ampio e poi sugli esseri umani.”

Come si pulisce una caffettiera francese?

Pulire una caffettiera francese nel modo giusto è essenziale affinchè funzioni meglio e che duri più a lungo. La cosa migliore è pulire il filtro molto bene subito dopo averla usata. Lava anche il resto dei pezzi. Potresti anche metterli in lavastoviglie, se il produttore ha dichiarato che è possibile farlo. Tuttavia, secondo noi, meglio lavare tutto a mano con meno saponi possibili.

caffettiera-francese-infusioni-xcyp1

Le caffettiere francesi si possono anche preparare l’orzo, il tè o altre infusioni.
(Fonte: Ryshchuk: 113056475/ 123rf.com)

Da quante parti è composta una caffettiera francese?

Una caffettiera francese è composta essenzialmente da tre parti: il contenitore, il filtro e lo stantuffo. Ha un meccanismo estremamente semplice, che rende questa caffettiera un’ottima opzione per preparare una tazza di caffè. Ecco ciò che devi sapere sui tre pezzi:

  • Caraffa. La caraffa può essere di vetro, plastica o acciaio inossidabile. È il posto in cui viene infuso il caffè. Di solito ha un manico per manipolare meglio la caffettiera.
  • Filtro. È essenziale in modo che caffè e acqua non si mescolino quando la bevanda è pronta.
  • Stantuffo. Con lo stantuffo si preme il caffè una volta che è stato infuso. Quando lo porti sul fondo della caraffa, l’acqua viene separata dalla polvere e tu ottieni una bevanda senza fondi di caffè.

Quale materiale è meglio per la caraffa della caffettiera francese?

Sul mercato puoi trovare caffettiere francesi con la brocca in diversi materiali. La verità è che hanno tutti vantaggi e svantaggi. Non è semplice quindi scegliere. Abbiamo preparato la seguente tabella per semplificarti la decisione:

Materiale Vantaggi e svantaggi
Vetro Non altera il sapore, ma si rompe con facilità e deve reggere bene il calore.
Plastica Può cambiare il sapore, ma è meno facile che si rompa.
Acciaio inossidabile Non si rompe e non cambia il sapore, ma non si vede il contenuto all’interno.

Quali sono i pro e i contro delle caffettiere francesi?

In questa guida all’acquisto hai conosciuto diverse caratteristiche delle caffettiere francesi. Come hai visto, hanno alcuni vantaggi rispetto ad altri modelli. Se vuoi cambiare sapore al tuo caffè, può essere una buona opzione. Qui sotto ti chiariamo quali sono i suoi principali vantaggi e svantaggi:

Vantaggi
  • Caffè con un buon sapore e aroma
  • Puoi preparare altre bibite come il tè e infusioni
  • Sono facili da manutensire e da pulire
Svantaggi
  • Devi riscaldare l’acqua in un altro recipiente
  • Devi saper equilibrare bene acqua e caffè o rischi di avere una bibita troppo annacquata

Criteri di acquisto

Abbiamo quasi terminato questa guida, ma non possiamo farlo senza aver chiarito i criteri di acquisto che devi seguire. È importante non trascurare nessuno di questi per trovare la migliore caffettiera francese per te. Quindi, prima di effettuare la scelta presta attenzione ai seguenti aspetti:

  • Materiali
  • Accessori
  • Pulizia
  • capacità
  • Estetica

Materiali

Come abbiamo già visto, ci sono tre materiali principali con cui viene fabbricata la caraffa della caffettiera: vetro, plastica e acciaio inossidabile. In base a questi può cambiare il sapore del caffè, ma anche il modo in cui si puliscono. Considera che i modelli in plastica dovrebbero avere un prezzo più basso rispetto agli altri.

Inoltre potresti essere interessato alla salubrità dei materiali. In genere il vetro è il più ‘sano’ e il più naturale. Ma anche più costoso e più facile da rompere. Quindi analizza le tue priorità prima di decidere quale sia il materiale più adatto per te.

caffettiera-francese-bar-xcyp1

Sul mercato troverai molti modelli di caffettiere francesi. Anche se è vero che offrono vantaggi simili, hanno tutti diverse ‘sfumature’. (Fonte: Ishchenko: 69676527/ 123rf.com)

Accessori

Devi analizzare gli accessori offerti per ogni modello. Ci sono anche alcune caffetterie francesi che non hanno accessori. Mentre altri hanno filtri di ricambio, tazze o un misurino per il caffè. Tienilo a mente quando acquisti la tua caffettiera francese. Ma valuta anche se ne aumentano il prezzo finale e se ne vale la pena.

Pulizia

Abbiamo dedicato una sezione a questo aspetto, ma sottolineiamo l’importanza della facilità nel pulire la caffettiera. Se troppo articolata o in plastica di bassa qualità, potrebbe essere difficile da pulire. Inoltre, assicurati che sia effettivamente lavabile in lavastoviglie, anche se non sempre è consigliabile.

Capacità

In genere, le caffettiere francesi hanno una capacità compresa tra tre e otto tazze. Ciò significa che possono preparare da 300 millilitri a 1 litro di bevanda. Esistono comunque modelli con capacità superiore e inferiore. Devi valutare l’uso che ne farai e il numero di persone che berranno questo tipo di caffè, prima di fare la tua scelta.

Estetica

Quando scegli la tua caffettiera a stantuffo, devi anche valutare il lato estetico. Soprattutto quando pensi di lasciarla a vista nella tua cucina. Fortunatamente esistono talmente tante opzioni che troverai sicuramente quella che meglio si adatta al tuo arredamento. Tieni in considerazione che il vetro e l’acciaio hanno un aspetto più elegante.

Conclusioni

Come immaginavi e come ormai avrai capito, la caffettiera francese serve per preparare un caffè in modo semplice. È vero che l’acqua viene riscaldata separatamente, ma si ottiene una bibita dal sapore e dall’aroma eccezionali. Gli amanti del caffè la adoreranno.

Sul mercato esistono molte caffettiere francesi. In sostanza sono piuttosto simili tra di loro, ma ci sono alcune differenze da tenere in considerazione, come i materiali, la capacità e, ovviamente, il prezzo. Studia in profondità tutti gli aspetti che abbiamo analizzato e riuscirai a fare il miglior acquisto possibile.

Ti è sembrata utile e interessante la nostra guida all’acquisto per le caffetterie francesi? Allora non dimenticare di condividerla sui social network e lasciaci un commento se ti fa piacere.

(Fonte dell’immagine in evidenza: Pongpapas: 74175173/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

REVIEWBOX Redazione
REVIEWBOX
I redattori di REVIEWBOX fanno ricerche approfondite e scrivono articoli interessanti e completi per aiutare gli utenti a fare la scelta giusta nel momento in cui devono trovare il miglior prodotto per le proprie esigenze.