Ultimo aggiornamento: 29/09/2021

Il nostro metodo

48Prodotti analizzati

49Ore di lavoro

55Fonti e riferimenti usati

170Commenti valutati

Avrai ossa forti e buoni denti se assumi molto calcio. Questa è una perla di saggezza che la maggior parte dei bambini ha sentito dai propri genitori. Ma è davvero vero?

Vorremmo darti la risposta a queste e altre domande sul calcio nel nostro grande test del calcio 2021. Tra le altre cose, ti mostriamo perché il calcio è importante per il nostro corpo e come puoi assumere il calcio. Inoltre, imparerai cosa dovresti tenere a mente quando assumi il calcio come integratore alimentare e quali sono i migliori integratori di calcio.




Sommario

  • Il calcio è il minerale più abbondante nel corpo. È importante per ossa, denti, muscoli, nervi, coagulazione del sangue, cellule e vari organi interni.
  • Puoi facilmente coprire il fabbisogno giornaliero di calcio raccomandato con la tua dieta. Se questo non è possibile, puoi integrare l’importo mancante.
  • La dose giornaliera raccomandata di calcio non dovrebbe essere superata a causa degli effetti collaterali dell’integrazione. Troppo calcio assunto attraverso il cibo è considerato sicuro.

Calcio: la nostra raccomandazione dei migliori prodotti

Guida: Domande che dovresti farti prima di comprare il calcio

In questa sezione abbiamo riassunto per te tutte le informazioni importanti sul minerale calcio e sul suo effetto e funzione nel corpo umano.

Cos’è il calcio?

Il calcio è l’elemento quantitativamente più abbondante nel corpo umano, con una riserva di circa un chilogrammo. Circa il 99% è legato alle ossa e ai denti. La parte rimanente si trova nelle cellule.

Poiché il calcio non può essere prodotto naturalmente nel corpo, deve essere assunto dal cibo o da altre fonti (1).

Perché il calcio è importante?

Il calcio, come uno dei componenti principali dell’idrossiapatite, ha una funzione importante per la stabilità di ossa e denti. L’idrossiapatite dà la forza allo scheletro e allo smalto dei denti. Tuttavia, le ossa sono anche depositi di calcio per il livello di calcio nel sangue. Per mantenere costante la concentrazione di calcio nel sangue, il calcio viene dissolto dalle ossa o immagazzinato di nuovo lì.

Calcium-1

Il calcio si trova in molti prodotti caseari, specialmente nei formaggi duri come l’Emmental.
(Fonte immagine: pixabay.com / HNBS)

Il calcio è una sostanza importante per le funzioni delle cellule, del cuore, dei muscoli, dei nervi, dei reni, della coagulazione del sangue e dei polmoni. È coinvolto nella trasmissione nervosa all’interno delle cellule così come nel rilascio degli ormoni e può attivare diversi enzimi (2).

A cosa serve il calcio?

Una maggiore assunzione di calcio durante la crescita delle ossa in giovane età e in età avanzata riduce il rischio di osteoporosi. Tuttavia, il calcio non aumenta significativamente la densità ossea, né un’assunzione maggiore di calcio può prevenire le fratture ossee.

Attualmente non ci sono prove scientifiche che il calcio aiuti contro le allergie. Gli studi dagli anni ’60 agli anni ’80 non hanno potuto confermare sufficientemente la sua efficacia, ma hanno mostrato un sollievo dei sintomi (3, 4, 5, 6).

Cosa succede quando hai una carenza di calcio?

Se non prendi abbastanza calcio, questo può avere un effetto negativo sulle tue ossa. Il tuo corpo cerca di mantenere costante il livello di calcio nel tuo sangue e usa la sua riserva di calcio nelle tue ossa per farlo.

Se troppo poco calcio è legato nelle ossa, le ossa perdono la loro stabilità. Questo fenomeno è chiamato rammollimento dell’osso. Negli adulti questo è chiamato osteomalacia e nei bambini rachitismo. Le fratture ossee possono essere il risultato. I denti sono anche più suscettibili alle influenze esterne, così che il rischio di carie o parodontosi aumenta (3, 7, 8).

Quando dovrei prendere il calcio?

Dovresti prendere il calcio come integratore alimentare solo se non puoi coprire il tuo fabbisogno giornaliero con la dieta. Dato che anche i medici hanno difficoltà a diagnosticare la carenza di calcio, non ti consigliamo di prendere integratori di calcio senza il parere del medico.

Il carbonato di calcio non dovrebbe essere assunto durante i pasti perché ha bisogno degli acidi dello stomaco per essere assorbito in modo ottimale. Soprattutto se hai poco acido gastrico, c’è il rischio che venga neutralizzato. La situazione è diversa se hai troppi acidi dello stomaco. Questo può manifestarsi con bruciori di stomaco, per esempio. I preparati di carbonato di calcio possono avere un effetto lenitivo in questo caso.

Il citrato di calcio, d’altra parte, non ha bisogno degli acidi dello stomaco per l’assorbimento. Puoi quindi prenderlo in qualsiasi momento, e prenderlo durante un pasto può anche essere vantaggioso perché il calcio rimane più a lungo nell’intestino durante la digestione e può quindi essere assorbito meglio (9, 10).

Quando si assume una grande dose di calcio, c’è un grande rischio che il corpo espella parte della dose inutilizzata. Pertanto, si raccomanda generalmente di dividere la dose in diverse dosi più piccole e prenderle nel corso della giornata.

Di quanto calcio ha bisogno una persona?

Quanto calcio hai bisogno dipende principalmente dalla tua età. I neonati e i bambini hanno bisogno di meno calcio rispetto agli adolescenti e agli adulti. Durante il periodo di crescita, a partire dai dieci anni circa, gli adolescenti hanno bisogno di un po’ più calcio degli adulti. Gli anziani hanno un fabbisogno giornaliero di calcio leggermente superiore.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) raccomanda le dosi giornaliere elencate nella tabella (11). Tuttavia, gli atleti in particolare hanno bisogno di più calcio perché espellono anche circa 40 milligrammi di calcio per litro di sudore(12, 13).

Età Dose giornaliera raccomandata (mg/giorno)
0-6 mesi latte materno 300, latte vaccino 400
7-12 mesi 450
1-3 anni 500
4-6 anni 55
7-9 anni 700
10-18 anni 1000 (fino alla fine della crescita)
Donne dai 19 anni fino alla menopausa 750
Donne dopo la menopausa 800
Donne incinte (dal 6° mese) 800
Donne che allattano 750
Uomini di età compresa tra 19 e 65 anni 750
Uomini dai 65 anni in su 800

Cosa succede in caso di overdose di calcio?

Se assumi troppo calcio attraverso la tua dieta, questo è fondamentalmente innocuo e può persino avere un effetto positivo sulla tua salute. Per esempio, l’arteriosclerosi o le malattie cardiache hanno meno probabilità di verificarsi con una maggiore assunzione di calcio nella dieta che con una dose normale. (14) .

La situazione è diversa se si assume troppo calcio come integratore alimentare. Qui, il rischio di queste malattie aumenta e anche i calcoli renali si verificano più frequentemente. Un sovradosaggio si verifica quando si ingeriscono più di 2500 mg di calcio (15).

Quali sono gli effetti collaterali dell’assunzione di integratori di calcio e di cosa dovrei essere consapevole?

I seguenti effetti collaterali possono verificarsi quando si prendono integratori di calcio

  • Lentezza intestinale (minore)
  • Malessere addominale superiore (dispepsia)
  • Calcoli renali
  • Cancro alla prostata (controverso)
  • Rischio cardiovascolare
  • Malattia cardiaca (controverso)

Il rischio di calcoli renali si riduce se si assume più calcio nella dieta. Un aumento del rischio di cancro alla prostata è già stato smentito. (2, 16, 17)

Quali sono le alternative agli integratori di calcio?

La migliore alternativa agli integratori di calcio è una dieta equilibrata. Tuttavia, se non sei in grado di coprire i tuoi bisogni di calcio nella vita quotidiana, un cambiamento nella dieta è un’alternativa.

Puoi scoprire quali alimenti contengono una quantità particolarmente alta di calcio nella sezione “Integratori di calcio”. Poiché la vitamina D promuove l’assorbimento del calcio nel corpo, un’assunzione maggiore di vitamina D può anche aiutare il tuo corpo ad assorbire abbastanza calcio (18).

Decisione: Quali tipi di calcio esistono e qual è quello giusto per te?

Il calcio si trova in vari composti in natura. Quando si tratta di integratori di calcio, il citrato di calcio e il carbonato di calcio sono i più comuni. Abbiamo riassunto per te i vantaggi e gli svantaggi di questi due componenti e ti mostriamo le proprietà di questi due tipi.

Cos’è il citrato di calcio e quali sono i suoi vantaggi e svantaggi?

Il citrato di calcio è il sale di calcio dell’acido citrico. A causa dell’acido citrico che contiene, alcune preparazioni hanno un sapore leggermente acido. Non si trova in natura e quindi deve essere prodotto artificialmente. Il contenuto di calcio è di circa il 21%.

Gli studi dimostrano che il citrato di calcio ha dei vantaggi rispetto ad altri preparati di calcio nel trattamento dell’osteoporosi. Inoltre, il corpo non ha bisogno degli acidi dello stomaco per assorbirlo. (19, 20)

Vantaggi
  • Vantaggi nel trattamento dell’osteoporosi
  • Nessun acido dello stomaco necessario per l’assorbimento
Svantaggi
  • Prodotto artificialmente
  • Sapore leggermente acido

Cos’è il carbonato di calcio e quali sono i suoi vantaggi e svantaggi?

Il carbonato di calcio è un composto chimico degli elementi calcio, carbonio e ossigeno. In passato, la sostanza era anche chiamata calce di acido carbonico. Il carbonato di calcio si trova in natura e non deve essere prodotto artificialmente.

Se soffri di eccesso di acidità di stomaco o di carenza di iodio, un integratore di carbonato di calcio è quello che fa per te. L’acido dello stomaco è necessario per l’assorbimento del calcio dal carbonato di calcio.

Vantaggi
  • Alto contenuto di calcio
  • Sostanza naturale
Svantaggi
  • Non adatto per eccesso di iodio
  • Deve essere assunto durante i pasti

Criteri di acquisto: Puoi usare questi fattori per confrontare e valutare il calcio

Per avere una panoramica dei diversi integratori di calcio e per confrontarli, i seguenti criteri possono aiutarti:

Ti mostriamo cosa conta esattamente nei singoli criteri e a cosa dovresti prestare particolare attenzione quando acquisti.

Dimensione della confezione

Confezioni di prova e forniture per diversi mesi.

Gli integratori di calcio sono offerti dai produttori in confezioni con diverse quantità. Puoi quindi acquistare la giusta dimensione della confezione a seconda delle tue esigenze. Se vuoi prendere il calcio solo per un breve periodo di tempo, ti consigliamo di comprare una piccola confezione. Puoi comprare queste confezioni più piccole nelle farmacie e nei supermercati.

Se hai bisogno o vuoi prendere integratori di calcio per un periodo di tempo più lungo, le confezioni più grandi sono più adatte. L’assunzione di calcio per un periodo di tempo più lungo è principalmente necessaria a causa della malattia e le confezioni molto grandi sono quindi disponibili solo su prescrizione delle farmacie.

Dosaggio

Solo la quantità di cui hai bisogno.

Quando assumi il calcio, dovresti assicurarti di non superare la dose giornaliera raccomandata senza un consiglio medico. Se assumi troppo calcio attraverso la tua dieta, è relativamente innocuo perché il corpo espelle il calcio in eccesso attraverso le urine.

La situazione è diversa se prendi troppo calcio sotto forma di integratori. L’assunzione a lungo termine di dosi elevate può portare a malattie cardiache. Il calcio può anche accumularsi nei vasi sanguigni e causarne la calcificazione. L’assunzione di integratori di calcio può anche portare a calcoli renali (21).

Calcium-2

Le compresse con una bassa dose o una dieta consapevole sono completamente sufficienti a coprire il fabbisogno giornaliero di calcio.
(Fonte immagine: unsplash.com / Brandless)

L’ufficio federale per la valutazione dei rischi raccomanda dosi di non più di 500 mg di calcio per contrastare gli effetti collaterali negativi. Il corpo non può comunque elaborare una dose più alta.

Additivi

Poiché il calcio non può essere assunto in forma pura, contiene sempre degli additivi. Abbiamo già presentato quali forme di preparati esistono nella sezione delle decisioni. Tuttavia, gli integratori di calcio sono spesso arricchiti con i seguenti additivi

  • Vitamina D: Necessario per l’assorbimento del calcio. Più vitamina D c’è, più calcio il corpo può assorbire. Se assunto contemporaneamente al calcio, c’è il rischio di un eccesso di calcio (22).
  • Vitamina K2: è necessaria per la distribuzione ottimale del calcio nel corpo. Senza la vitamina K2, il calcio può depositarsi nei vasi e le calcificazioni si sviluppano (23).
  • Magnesio: è necessario per l’attivazione della vitamina D. È responsabile di funzioni simili nel corpo come il calcio. Questo include la trasmissione degli stimoli nei muscoli e nei nervi (24).

Un’assunzione aggiuntiva di vitamina D e magnesio è raccomandata solo se la dose giornaliera raccomandata di queste sostanze non viene raggiunta attraverso il cibo. La quantità necessaria di vitamina K2 dipende dalla concentrazione di vitamina D nel corpo.

Forma di dosaggio

I preparati di calcio possono essere presi in diversi modi. Le seguenti forme di dosaggio sono disponibili sul mercato

  • Capsule e compresse rivestite con film: Il calcio entra nel flusso sanguigno più rapidamente perché la preparazione viene innescata direttamente nello stomaco e trasportata attraverso le membrane mucose. Le capsule e le compresse rivestite con film spesso contengono riempitivi e rivestimenti che alcune persone non possono tollerare.
  • Compresse rivestite e compresse masticabili: Alternativa se non ti piace ingoiare le compresse. Questi integratori di solito contengono zucchero, miele e aromi per creare un gusto migliore.
  • Compresse effervescenti: Un’altra alternativa. Contiene molti additivi e dolcificanti per migliorare la solubilità in acqua e il gusto.
  • Polvere: Calcio in forma pura senza additivi. Dosaggio facile da regolare, ma c’è il rischio di un dosaggio sbagliato.

Fonte e produzione degli ingredienti

Fai attenzione agli ingredienti elencati.

Per i vegetariani e i vegani in particolare, è importante sapere quali sostanze sono contenute nei preparati e da dove provengono. Per i vegetariani, di solito non ci sono problemi con gli ingredienti dei preparati. Solo la gelatina è contenuta occasionalmente, ma questo deve essere indicato negli ingredienti sulla confezione.

Anche il carbonato di calcio è problematico per i vegani, poiché è ottenuto dai sedimenti e dai resti scheletrici del corallo del Mar di Sango. Tuttavia, il corallo di solito non viene danneggiato nel processo. Se sei vegano, vai sul sicuro con un preparato di calcio prodotto chimicamente, come il citrato di calcio.

Fonte immagine: Baibakova / 123rf.com

Riferimenti (24)

1. Bauer, Douglas. (2014). Calcium Supplements and Fracture Prevention. The New England journal of medicine. 370. 387-8. 10.1056/NEJMc1314100.
Fonte

2. (2013).Empfehlungen der Assmann Stiftung für Prävention zum Thema Nutzen und Risikobewertung von Calciumpräparaten.
Fonte

3. (2013). Ausgewählte Fragen und Antworten zu Calcium. Deutsche Gesellschaft für Ernährung e. V..
Fonte

4. Utz, G. & Hauck, A.M.. (1976). Oral application of calcium and vitamin D2 in allergic bronchial asthma. Munchener Medizinische Wochenschrift. 118. 1395-1398.
Fonte

5. Tai, Vicky & Leung, William & Grey, Andrew & Reid, Ian & Bolland, Mark. (2015). Calcium intake and bone mineral density: Systematic review and meta-analysis. BMJ. 351. 10.1136/bmj.h4183.
Fonte

6. Bolland, Mark & Leung, William & Tai, Vicky & Bastin, Sonja & Gamble, Greg & Grey, Andrew & Reid, Ian. (2015). Calcium intake and risk of fracture: Systematic review. BMJ. 351. h4580. 10.1136/bmj.h4580.
Fonte

7. Chung, Mei & Lee, Jounghee & Terasawa, Teruhiko & Lau, Joseph & Trikalinos, Thomas. (2011). Vitamin D With or Without Calcium Supplementation for Prevention of Cancer and Fractures: An Updated Meta-analysis for the U.S. Preventive Services Task Force. Annals of Internal Medicine. 155. 827-838. 10.7326/0003-4819-155-12-201112200-00005.
Fonte

8. Tang, Benjamin & Eslick, Guy & Nowson, Caryl & Smith, Caroline & Bensoussan, Alan. (2008). Use of Calcium or Calcium in Combination With Vitamin D Supplementation to Prevent Fractures and Bone Loss in People Aged 50 Years and Older: A Meta-analysis. Obstetrical & Gynecological Survey. 63. 30-31. 10.1097/01.ogx.0000298339.68546.3c.
Fonte

9. Scopacasa F et al. (2002).Effects of dose and timing of calcium supplementation on bone resorption in early menopausal women. Hormone and metabolic research
Fonte

10. Spencer, H & Fuller, H & Norris, Catrin & Williams, D. (1994). Effect of magnesium on the intestinal absorption of calcium in man. Journal of the American College of Nutrition. 13. 485-92. 10.1080/07315724.1994.10718439.
Fonte

11. World Health Organization, Food and Agricultural Organization of the United Nations (2004). Vitamin and mineral requirements in human nutrition. 92 4 154612 3
Fonte

12. Hunt, Curtiss & Johnson, Luann. (2007). Calcium requirements: New estimations for men and women by cross-sectional statistical analyses of calcium balance data from metabolic studies. The American journal of clinical nutrition. 86. 1054-63. 10.1093/ajcn/86.4.1054.
Fonte

13. Products, Nutrition. (2012). Scientific Opinion on the Tolerable Upper Intake Level of calcium. EFSA Journal. 10. 10.2903/j.efsa.2012.2814.
Fonte

14. Anderson, John & Kruszka, Bridget & Delaney, Joseph & He, Ka & Burke, Gregory & Alonso, Alvaro & Bild, Diane & Budoff, Matthew & Michos, Erin. (2016). Calcium Intake From Diet and Supplements and the Risk of Coronary Artery Calcification and its Progression Among Older Adults: 10‐Year Follow‐up of the Multi‐Ethnic Study of Atherosclerosis (MESA). Journal of the American Heart Association. 5. e003815. 10.1161/JAHA.116.003815.
Fonte

15. Worcester, Elaine & Coe, Fredric. (2010). Calcium Kidney Stones. The New England journal of medicine. 363. 954-63. 10.1056/NEJMcp1001011.
Fonte

16. Michaëlsson, Karl & Melhus, Håkan & Lemming, Eva & Wolk, Alicja & Byberg, Liisa. (2013). Long term calcium intake and rates of all cause and cardiovascular mortality: Community based prospective longitudinal cohort study. BMJ (Clinical research ed.). 346. f228. 10.1136/bmj.f228.
Fonte

17. Xiao, Qian & Murphy, Rachel & Houston, Denise & Harris, Tamara & Chow, Wong-Ho & Park, Yikyung. (2013). Dietary and Supplemental Calcium Intake and Cardiovascular Disease Mortality: The National Institutes of Health–AARP Diet and Health Study. JAMA internal medicine. 173. 1-8. 10.1001/jamainternmed.2013.3283.
Fonte

18. Cashman, Kevin. (2007). Calcium and Vitamin D. Novartis Foundation symposium. 282. 123-38; discussion 138. 10.1002/9780470319444.ch9.
Fonte

19. Kenny, Anne & Prestwood, Karen & Biskup, Bradley & Robbins, Bertha & Zayas, Enid & Burleson, Joseph & Raisz, Lawrence. (2004). Comparison of the effects of calcium loading with calcium citrate or calcium carbonate on bone turnover in postmenopausal women. Osteoporosis international : a journal established as result of cooperation between the European Foundation for Osteoporosis and the National Osteoporosis Foundation of the USA. 15. 290-4. 10.1007/s00198-003-1567-0.
Fonte

20. Dawson-Hughes, Bess & Dallal, Gerard & Kaye, Elizabeth & Sadowski, Laura & Sahyoun, Nadine & Tannenbaum, Saul. (1990). A Controlled Trial of the Effect of Calcium Supplementation on Bone Density in Postmenopausal Women. The New England journal of medicine. 323. 878-83. 10.1056/NEJM199009273231305.
Fonte

21. Weißenborn, Anke & Bakhiya, Nadiya & Ehlers, Anke & Ewald, Monika & Niemann, Birgit & Richter, Klaus & Trefflich, Iris & Ziegenhagen, Rainer & Hirsch-Ernst, Karen & Lampen, Alfonso. (2018). Höchstmengen für Vitamine und Mineralstoffe in Nahrungsergänzungsmitteln. Journal of Consumer Protection and Food Safety. 10.1007/s00003-017-1140-y.
Fonte

22. Bolland, M.J. & Grey, A. & Avenell, A. & Gamble, G.D. & Reid, Ian. (2011). Calcium supplements with or without vitamin D and risk of cardiovascular events: reanalysis of the Women’s Health Initiative limited access dataset and meta-analysis. BMJ (Clinical research ed).
Fonte

23. Plaza, Steven & Lamson, Davis. (2005). Vitamin K2 in bone metabolism and osteoporosis. Alternative medicine review : a journal of clinical therapeutic. 10. 24-35.
Fonte

24. H. G. Classen et al. (2002). Synergismus von Calcium und Magnesium. DAZ 2002, Nr. 49, S. 119
Fonte

Perché puoi fidarti di me?

Klinische Studie
Bauer, Douglas. (2014). Calcium Supplements and Fracture Prevention. The New England journal of medicine. 370. 387-8. 10.1056/NEJMc1314100.
Vai alla fonte
Wissenschaftlicher Artikel
(2013).Empfehlungen der Assmann Stiftung für Prävention zum Thema Nutzen und Risikobewertung von Calciumpräparaten.
Vai alla fonte
Wissenschaftlicher Artikel
(2013). Ausgewählte Fragen und Antworten zu Calcium. Deutsche Gesellschaft für Ernährung e. V..
Vai alla fonte
Studie
Utz, G. & Hauck, A.M.. (1976). Oral application of calcium and vitamin D2 in allergic bronchial asthma. Munchener Medizinische Wochenschrift. 118. 1395-1398.
Vai alla fonte
Wissenschaftlicher Artikel
Tai, Vicky & Leung, William & Grey, Andrew & Reid, Ian & Bolland, Mark. (2015). Calcium intake and bone mineral density: Systematic review and meta-analysis. BMJ. 351. 10.1136/bmj.h4183.
Vai alla fonte
Wissenschaftlicher Artikel
Bolland, Mark & Leung, William & Tai, Vicky & Bastin, Sonja & Gamble, Greg & Grey, Andrew & Reid, Ian. (2015). Calcium intake and risk of fracture: Systematic review. BMJ. 351. h4580. 10.1136/bmj.h4580.
Vai alla fonte
Wissenschaftliche Studie
Chung, Mei & Lee, Jounghee & Terasawa, Teruhiko & Lau, Joseph & Trikalinos, Thomas. (2011). Vitamin D With or Without Calcium Supplementation for Prevention of Cancer and Fractures: An Updated Meta-analysis for the U.S. Preventive Services Task Force. Annals of Internal Medicine. 155. 827-838. 10.7326/0003-4819-155-12-201112200-00005.
Vai alla fonte
Wissenschaftliche Studie
Tang, Benjamin & Eslick, Guy & Nowson, Caryl & Smith, Caroline & Bensoussan, Alan. (2008). Use of Calcium or Calcium in Combination With Vitamin D Supplementation to Prevent Fractures and Bone Loss in People Aged 50 Years and Older: A Meta-analysis. Obstetrical & Gynecological Survey. 63. 30-31. 10.1097/01.ogx.0000298339.68546.3c.
Vai alla fonte
Wissenschaftliche Studie
Scopacasa F et al. (2002).Effects of dose and timing of calcium supplementation on bone resorption in early menopausal women. Hormone and metabolic research
Vai alla fonte
Wissenschaftliche Studie
Spencer, H & Fuller, H & Norris, Catrin & Williams, D. (1994). Effect of magnesium on the intestinal absorption of calcium in man. Journal of the American College of Nutrition. 13. 485-92. 10.1080/07315724.1994.10718439.
Vai alla fonte
Buchsektion
World Health Organization, Food and Agricultural Organization of the United Nations (2004). Vitamin and mineral requirements in human nutrition. 92 4 154612 3
Vai alla fonte
Wissenschaftliche Studie
Hunt, Curtiss & Johnson, Luann. (2007). Calcium requirements: New estimations for men and women by cross-sectional statistical analyses of calcium balance data from metabolic studies. The American journal of clinical nutrition. 86. 1054-63. 10.1093/ajcn/86.4.1054.
Vai alla fonte
Wissenschaftlicher Artikel
Products, Nutrition. (2012). Scientific Opinion on the Tolerable Upper Intake Level of calcium. EFSA Journal. 10. 10.2903/j.efsa.2012.2814.
Vai alla fonte
Wissenschaftlicher Artikel
Anderson, John & Kruszka, Bridget & Delaney, Joseph & He, Ka & Burke, Gregory & Alonso, Alvaro & Bild, Diane & Budoff, Matthew & Michos, Erin. (2016). Calcium Intake From Diet and Supplements and the Risk of Coronary Artery Calcification and its Progression Among Older Adults: 10‐Year Follow‐up of the Multi‐Ethnic Study of Atherosclerosis (MESA). Journal of the American Heart Association. 5. e003815. 10.1161/JAHA.116.003815.
Vai alla fonte
Wissenschaftlicher Artikel
Worcester, Elaine & Coe, Fredric. (2010). Calcium Kidney Stones. The New England journal of medicine. 363. 954-63. 10.1056/NEJMcp1001011.
Vai alla fonte
Wissenschaftlicher Artikel
Michaëlsson, Karl & Melhus, Håkan & Lemming, Eva & Wolk, Alicja & Byberg, Liisa. (2013). Long term calcium intake and rates of all cause and cardiovascular mortality: Community based prospective longitudinal cohort study. BMJ (Clinical research ed.). 346. f228. 10.1136/bmj.f228.
Vai alla fonte
Wissenschaftlicher Artikel
Xiao, Qian & Murphy, Rachel & Houston, Denise & Harris, Tamara & Chow, Wong-Ho & Park, Yikyung. (2013). Dietary and Supplemental Calcium Intake and Cardiovascular Disease Mortality: The National Institutes of Health–AARP Diet and Health Study. JAMA internal medicine. 173. 1-8. 10.1001/jamainternmed.2013.3283.
Vai alla fonte
Wissenschaftlicher Artikel
Cashman, Kevin. (2007). Calcium and Vitamin D. Novartis Foundation symposium. 282. 123-38; discussion 138. 10.1002/9780470319444.ch9.
Vai alla fonte
Wissenschaftlicher Artikel
Kenny, Anne & Prestwood, Karen & Biskup, Bradley & Robbins, Bertha & Zayas, Enid & Burleson, Joseph & Raisz, Lawrence. (2004). Comparison of the effects of calcium loading with calcium citrate or calcium carbonate on bone turnover in postmenopausal women. Osteoporosis international : a journal established as result of cooperation between the European Foundation for Osteoporosis and the National Osteoporosis Foundation of the USA. 15. 290-4. 10.1007/s00198-003-1567-0.
Vai alla fonte
Wissenschaftlicher Artikel
Dawson-Hughes, Bess & Dallal, Gerard & Kaye, Elizabeth & Sadowski, Laura & Sahyoun, Nadine & Tannenbaum, Saul. (1990). A Controlled Trial of the Effect of Calcium Supplementation on Bone Density in Postmenopausal Women. The New England journal of medicine. 323. 878-83. 10.1056/NEJM199009273231305.
Vai alla fonte
Wissenschaftlicher Artikel
Weißenborn, Anke & Bakhiya, Nadiya & Ehlers, Anke & Ewald, Monika & Niemann, Birgit & Richter, Klaus & Trefflich, Iris & Ziegenhagen, Rainer & Hirsch-Ernst, Karen & Lampen, Alfonso. (2018). Höchstmengen für Vitamine und Mineralstoffe in Nahrungsergänzungsmitteln. Journal of Consumer Protection and Food Safety. 10.1007/s00003-017-1140-y.
Vai alla fonte
Wissenschaftlicher Artikel
Bolland, M.J. & Grey, A. & Avenell, A. & Gamble, G.D. & Reid, Ian. (2011). Calcium supplements with or without vitamin D and risk of cardiovascular events: reanalysis of the Women’s Health Initiative limited access dataset and meta-analysis. BMJ (Clinical research ed).
Vai alla fonte
Wissenschaftlicher Artikel
Plaza, Steven & Lamson, Davis. (2005). Vitamin K2 in bone metabolism and osteoporosis. Alternative medicine review : a journal of clinical therapeutic. 10. 24-35.
Vai alla fonte
Wissenschaftlicher Artikel
H. G. Classen et al. (2002). Synergismus von Calcium und Magnesium. DAZ 2002, Nr. 49, S. 119
Vai alla fonte
Recensioni