cappa-cucina-principale-xcyp1

Probabilmente sai già che una cappa in cucina non aspira tutti gli odori, ma il suo aiuto è essenziale e può fare la differenza quando prepari da mangiare. Senza questo elettrodomestico, la tua casa rischia di riempirsi anche di fumo. Alcune persone evitano di cucinare determinate pietanze proprio perché emanano fumi e odori non piacevoli.

Pur avendo un’areazione adeguata, per cucinare in modo pulito ti serve sicuramente una cappa aspirante. E se ne vuoi acquistare una e non sai come scegliere, sei nel posto giusto! In questa guida all’acquisto scoprirai infatti tutto quanto è necessario sapere per comprare l’elettrodomestico giusto per le tue esigenze. Pronto a prendere appunti?

Le cose più importanti in breve

  • La cappa aspirante viene utilizzata per eliminare gli odori e il fumo dalla cucina. È presente nella maggior parte delle case, in modo che l’atmosfera degli ambienti non venga alterata durante la cottura delle pietanze.
  • Sul mercato troverai diversi tipi di cappe aspiranti. Non sono solo progettate per essere collocate nelle cucine delle case, ma è anche possibile acquistare i modelli industriali destinati a ristoranti e luoghi simili.
  • Quando acquisti la tua cappa aspirante, devi tenere conto di molti aspetti. È necessario valutare le caratteristiche principali del modello scelto. Ovviamente, dovrai anche capire se il prezzo è appropriato per il dispositivo che intendi acquistare.

Classifica: Le migliori cappe per la cucina sul mercato

Al momento dell’acquisto di qualsiasi prodotto è molto utile sapere quali sono le offerte migliori sul mercato. Queste indicazioni ti possono portare ad optare per un modello specifico. Ti permettono inoltre di scoprire alcune caratteristiche che potrebbero essere di vitale importanza per te. Pertanto, presta attenzione alla nostra classifica di quelle che vengono considerate le migliori cappe aspiranti sul mercato.

Posto nº 1: Ciarra – in vetro e inox

Di marca Ciarra, questa cappa aspirante è dotata di alta velocità di estrazione, pari a 550 m³/h, e di bassa rumorosità, pari a circa 56 dB. La classe energetica è C, inoltre la modalità di ventilazione prevede il ricircolo dell’aria mediante dei filtri a carbone (venduti separatamente). Grossa circa 90 centimetri, questa cappa è in vetro e in acciaio inossidabile.

Tutte le recensioni sono positive. Gli utenti gradiscono moltissimo il design della cappa, molto elegante e moderno, così come il rapporto qualità-prezzo. Ottima la luce, anche quella a LED, e la potenza di aspirazione. Anche il montaggio viene giudicato come “facile ed intuitivo”. Elogiata la sua silenziosità e la qualità dei materiali impiegati.

Posto nº 2: Eurobrico – Faber 152 LG A60

Eurobrico offre questa cappa sottopensile da 60 centimetri. La sua velocità di aspirazione si aggira intorno ai 190 metri cubi per ora, rendendo questo prodotto appartenente alla categoria di consumo A+++. Nella confezione sono inclusi due filtri a carbone, ma è comunque possibile collegarla al tubo esterno.

Gli utenti gradiscono questo prodotto per via della sua aspirazione, giudicata sia potente che silenziosa. Altra considerazione positiva va alla facilità di montaggio. Spesso infatti il prodotto risulta simile o comunque compatibile a vecchie cappe, dunque è facile da sostituire. Infine, buono il rapporto qualità-prezzo, in quanto il prodotto fa il suo dovere.

Posto nº 3: Klarstein TR90WS

Questa cappa targata Klarstein ha un design elegante e la potenza di aspirazione può essere regolata su vari livelli, raggiungendo un massimo di 340 m³ all’ora. Appartenente alla classe energetica A+++, rumore e consumo energetico sono molto bassi. Ha due lampade da 20 Watt che garantiscono un’ottima visibilità. Il canale di areazione è dotato di 3 filtri antigrasso intercambiabili.

Gli utenti elogiano più di tutto il rapporto qualità-prezzo, visto come “eccellente per le prestazioni fornite”. Inoltre, è ottima la fattura e la rifinitura dei materiali. Gradita anche la facilità di installazione così come il montaggio, entrambi semplici ed intuitivi. Infine, viene esaltata anche la potenza di aspirazione, in quanto “assorbe tutti gli odori”.

Posto nº 4: Ciarra – in acciaio inox

Questa cappa con aspiratore è dotata di un’elevata velocità di aspirazione, pari a circa 380 metri cubi all’ora, il che consente di eliminare facilmente gli odori sgradevoli. La rumorosità è ad un livello basso, pari a circa 63 dB, e può essere usata per due funzioni: una di ricircolo, l’altra di aspirazione.

Lo stile è l’elemento predominante e preferito dai recensori, giudicato come “elegante e moderno”. Inoltre, viene apprezzata la facilità di montaggio e la possibilità di sostituire le vecchie cappe con semplicità. Da un punto di vista tecnico, viene esaltata la potenza di aspirazione. In generale viene giudicato un prodotto valido ad un prezzo accessibile.

Posto nº 5: Klarstein – Zugspitze 90

Questa cappa firmata Klarstein aggiunge alla cucina un tocco di eleganza senza nulla togliere alle prestazioni tecniche. Garantisce aria pulita mediante l’aspirazione di odori sgradevoli e dannosi per il nucleo familiare. Lo scarico d’aria assorbe fino a 310 metri cubi all’ora. Il piano cottura è illuminato a LED.

Il prodotto viene apprezzato dagli utenti per la qualità compositiva dei materiali e per l’ottima fattura. Ottime le tre velocità, adatte ad aspirare in contesti diversi. Anche la luce delle lampade a LED è utile e garantisce un’ottima visibilità. Gradita anche la facilità di installazione dell’articolo. Infine, ottimo il rapporto qualità-prezzo considerate le dimensioni della cappa.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sulle cappe da cucina

Conosci già alcune caratteristiche importanti che dovrebbe avere una cappa da cucina. Hai scoperto alcuni dei modelli di maggior successo sul mercato e le opinioni degli utenti che le hanno acquistate. Nelle sezioni seguenti ti mostreremo altri punti salienti di questo elettrodomestico in modo da poter prendere la decisione migliore in merito al tuo acquisto.

cappa-cucina-prima-xcyp1

Una cappa da cucina è un apparecchio che incorpora una ventola e un aspiratore al suo interno. (Fonte: Famveldman: 34007165/ 123rf.com)

Cos’è esattamente una cappa da cucina?

Una cappa da cucina è un apparecchio che ha una ventola e un aspiratore al suo interno. Viene posizionata sopra ai fornelli per intrappolare principalmente fumo e odori derivanti dalla cottura del cibo, ma anche grasso e polvere. Ci sono diversi modelli sul mercato e ognuno di loro funziona in modo diverso. Potrai scegliere quello che meglio soddisfa i tuoi bisogni.

Quanti tipi di cappe da cucina ci sono?

Come abbiamo detto nella sezione precedente, sul mercato si possono trovare diversi modelli di cappe cucina. Si differenziano in base alla loro funzionalità e alla loro installazione. È importante conoscere le differenze tra le varie cappe cucina in modo da poter scegliere il modello più appropriato. Le prime differenze riguardano i metodi di funzionamento:

    • Con ricircolo d’aria. Hanno un filtro a carbone che filtra i fumi e l’odore. Di conseguenza l’aria che aspira esce in seguito pulita. Non ha bisogno di un condotto per espellere l’aria. Pertanto, è un modello perfetto per le cucine che non hanno un’uscita verso l’esterno. Certo, non filtra l’aria come altri dispositivi.
    • Ad aspirazione. In questo caso, la cappa aspira fumi e odori all’interno dell’apparecchio. Quindi, li espelle verso l’esterno per mezzo di un condotto. È un modello che funziona molto bene e che difficilmente lascia fumo e odori.
    • Ad aspirazione e ricircolo d’aria. I modelli più moderni prevedono entrambi i tipi di aspirazione sopradescritti, con la possibilità di scegliere tra i due a seconda delle necessità.

Le altre differenziazioni riguardano soprattutto il design e il posizionamento della cappa. Valuta bene a seconda delle tue esigenze:

  • A soffitto. Come si può comprendere facilmente dal nome, la cappa viene posizionata sul soffitto. Di solito sono modelli molto efficaci e possiedono una buona illuminazione e un telecomando per facilitarne l’uso.
  • Da isola. Quando i fornelli si trovano posizionati su un’isola, è necessario avere una cappa specifica. Si tratta di un dispositivo aspirante posizionato ‘ a caduta’ sui fornelli. Funziona in modo ottimale.
  • A parete. In passato era il modello più comune. Viene installata direttamente su una parete e può avere diverse forme.
  • Da incasso. Viene montata a incasso in un armadio della cucina. È l’opzione più moderna e ha un design piacevole alla vista. Quando non viene utilizzata è praticamente nascosta e quando serve può essere estratta.
  • Piano aspirante.Dona un aspetto moderno a qualsiasi cucina. Si trova direttamente sul piano di lavoro e viene percepito solo quando è in uso ovvero quando fuoriesce dal piano di lavoro.

Come funzionano le cappe da cucina?

Sebbene tu abbia già capito approssimativamente come funzionano le cappe cucina, ora vogliamo dedicare una sezione speciale a questo aspetto. È importante che il funzionamento ti sia ben chiaro in modo che non si verifichino spiacevoli sorprese quando effettui il tuo acquisto. Come abbiamo visto, la cappa da cucina funziona ad aspirazione e a ricircolo. Ecco in dettaglio le loro differenze:

Tipo Come funziona
Ad aspirazione Il fumo e gli odori vengono aspirati e passano attraverso un filtro anti-grasso. In seguito, queste sostanze vengono espulse attraverso un condotto collegato all’esterno. Talvolta include una valvola che serve a fare in modo che l’aria non rientri nella cucina.
A ricircolo d’aria Quando non è disponibile un’uscita per i fumi in cucina ed è quindi necessario che la cappa lavori con il ricircolo degli odori. Il dispositivo assorbe gli odori che passano attraverso un filtro e lascia uscire aria pulita.

Come bisogna pulire ed effettuare la manutenzione di una cappa cucina?

Se vuoi che la tua cappa cucina duri a lungo e funzioni sempre bene, la manutenzione è fondamentale. Ogni giorno la cappa cattura una buona quantità di grasso e polvere che si accumula nei filtri. Se questi non vengono puliti correttamente, arriverà un momento in cui smetteranno di svolgere la loro funzione. Presta attenzione a questa tabella:

Cosa fare? Perché?
Accendere la cappa È necessario avviare la cappa al più presto possibile non appena si accendono i fornelli. In questo modo inizierà ad assorbire l’aria poco a poco e non si surriscalderà.
Pulizia esterna Non pulire l’esterno con un prodotto aggressivo. È meglio usare un panno con acqua e un po’ di sapone neutro, quindi risciacquare solo con l’acqua. Al termine asciugare bene.
Pulizia dei filtri È necessario pulire i filtri una volta al mese. Alcuni sono lavabili in lavastoviglie. Gli altri vanno lavati a mano con acqua e detersivo per i piatti o uno sgrassante.
Cambio dei filtri Se i filtri sono sostituibili, presta attenzione alle raccomandazioni del produttore su quando dovresti sostituirli. Rispetta le sue istruzioni.
Spegnere la cappa Non spegnere la cappa appena finisci di cucinare. Lasciala lavorare ancora per qualche minuto in modo da rimuovere tutto il fumo e gli odori del cibo. In seguito, potrai spegnerla.

Quanto dovrebbe essere grande una cappa cucina?

Quando acquisti la tua cappa cucina devi verificare che abbia le dimensioni giuste. Deve avere dimensioni almeno uguali a quelle della piastra di cottura. Solitamente questi elettrodomestici sono di due dimensioni: 60 o 90 centimetri. In ogni caso non considerare queste misure come predefinite se desideri che la cappa si adatti perfettamente alla tua cucina, ma verifica bene le misure che sono necessarie al tuo caso.

Come dovrebbero essere le motoventole delle cappe cucina?

Nelle cappe da cucina troverai motoventole ricoperte in plastica o in ferro. Considera che le prime fanno mantenere il prezzo della cappa più basso rispetto alle seconde. Risultano però più difficili da pulire, in quanto grasso e polvere vi aderiscono meglio.

Tieni presente che la motoventola deve essere efficiente perché è ciò che determina la potenza di aspirazione, che dovrebbe essere tra 300 e 600 metri cubi all’ora (secondo le tue esigenze). Infine, quando possibile, è bene che sia presente una valvola che impedisca il ritorno di fumo e di odori quando la cappa viene spenta.

Journal of Positive Psychology

“Le persone che cucinano si sentono più felici”.

Quanto rumore dovrebbe fare la cappa cucina?

Fortunatamente, vengono costruite cappe cucina sempre più silenziose. È un aspetto da tenere a mente, poiché alcune fanno un rumore molto fastidioso che viene percepito fin dalle altre stanze. Generalmente emettono suoni con una potenza massima compresa tra 70 e 80 decibel. Anche se, come hai visto nella classifica, ci sono alcuni modelli che non superano i 60 decibel.

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi delle cappe da cucina?

Sicuramente a questo punto ti sarà chiaro che avere una cappa aspirante è molto importante. Hai scoperto diversi modelli e sai anche quale come dovrebbe essere fatta la loro manutenzione e la pulizia. Prima di considerare altri aspetti importanti, vogliamo mostrarti un riassunto dei principali vantaggi e svantaggi. Leggili con attenzione:

Vantaggi
  • Eliminano gli odori prodotti dalla cottura del cibo
  • Aiutano a non riempire la casa di fumo quando si cucina
  • Catturano anche grasso e polvere
  • Possono purificare l’aria
Svantaggi
  • Tendono a essere rumorose
  • È necessario effettuare una manutenzione adeguata in modo che funzionino bene
  • Molti modelli hanno bisogno di un’uscita per i fumi

Criteri d’acquisto

Stiamo per concludere questa guida all’acquisto per le cappe da cucina, ma prima ci sono una serie di criteri da consigliare che non dovresti ignorare. Soprattutto se desideri scegliere il modello di cappa cucina più adatto alle tue esigenze, dovresti prestare attenzione ai seguenti aspetti che andremo a elencare. Cerca di non trascurare nessuna di queste caratteristiche.

  • Uscita dei fumi
  • Pulizia
  • Filtri
  • Estetica
  • Capacità di aspirazione

Uscita dei fumi

Uno degli aspetti più importanti da considerare è se la tua cucina ha un’uscita per i fumi. È vero che la stragrande maggioranza ne ha una, ma a volte non è così, soprattutto dopo una ristrutturazione. Se questo è il tuo caso, dovresti comprare una cappa a ricircolo d’aria. Non ha la stessa potenza di aspirazione, ma svolge comunque egregiamente il suo compito.

cappa-cucina-isola-xcyp1

È importante conoscere le differenze tra una cappe e un’altra in modo da poter scegliere il modello più appropriato. (Fonte: Alexandre Zveiger: 24933941/ 123rf.com)

Pulizia

Come qualsiasi altro elettrodomestico in cucina, la ventola della cappa cucina necessita di una pulizia costante. Prima di effettuare l’acquisto, controlla quanto sarà facile mantenerla in perfette condizioni. Ad esempio, dovresti verificare il materiale di cui è composta o i pezzi che puoi smontare. Non dimenticare che la pulizia è molto importante in cucina.

Filtri

Seguendo la stessa linea del criterio precedente, i filtri sono uno degli aspetti più importanti quando si acquista una cappa cucina. Controlla se sono facilmente rimovibili e se possono essere messi in lavastoviglie. Inoltre, dal momento che dovrai cambiarli ogni tanto, cerca di capire quanto ti costeranno. Verifica anche anche se sarai in grado di acquistarli senza problemi.

Estetica

Le cappe cucina sono spesso al centro dell’attenzione in molte cucine. È vero che devi valutarne bene l’efficacia, ma non devi dimenticare di osservarne l’aspetto. Sul mercato troverai infiniti modelli, alcuni davvero attraenti. Ovviamente, la cappa deve adattarsi al resto della cucina, con mobili ed elettrodomestici.

cappa-cucina-xcyp1

Quando acquisti una cappa da cucina, dovresti controllare se possiede una motoventola ricoperta in plastica o in metallo. (Fonte: Katarzyna Bialasiewicz: 42293320/ 123rf.com)

Capacità di aspirazione

Per calcolare la capacità di aspirazione che deve avere la tua cappa da cucina, è necessario utilizzare una formula matematica. Ci sono due possibilità: la prima è a ricircolo, senza l’eliminazione dei fumi all’esterno, mentre la seconda è ad aspirazione ed espulsione delle emissioni di fumo. La superficie si riferisce ai metri quadrati della cucina. Le formule che dovresti usare sono queste:

  • Cappa a ricircolo d’aria. Capacità di aspirazione (m3/h) = superficie x altezza x 20
  • Cappa ad aspirazione. Capacità di aspirazione (m3/h) = superficie x altezza x 10

Ad esempio, se disponi di una cucina di 16 metri quadrati con un’altezza di 2,25 metri e di uno sfiato di fumo, la formula sarà questa: 16 x 2,25 x 10 = 360 m3/h

Conclusioni

Una cappa cucina è un elettrodomestico di vitale importanza in tutte le cucine. È necessario acquistarne una affinchè il fumo e gli odori delle pietanze che prepari non si diffondano in tutta la casa. Ne esistono di due tipi a seconda del funzionamento: ad aspirazione, ovvero in grado di aspirare i fumi ed espellerli verso l’esterno, oppure a ricircolo, con la riemissione nell’ambiente di aria pulita transitata attraverso dei filtri.

Al momento dell’acquisto della tua cappa dovresti tenere in considerazione diversi fattori. Ad esempio, la capacità di aspirazione, il rumore che produce, le sue dimensioni o l’estetica. Sul mercato troverai vari modelli con costi molto diversi. Cerca sempre il miglior rapporto qualità-prezzo. Inoltre, verifica la facilità di acquisto dei filtri in seguito.

Speriamo che le informazioni contenute nella nostra guida all’acquisto ti siano utili per effettuare il tuo acquisto nel migliore dei modi. Se è così, condividi questo articolo sui tuoi social network e lasciaci un commento.

(Fonte dell’immagine in evidenza: Katarzyna Bialasiewicz: 42293659/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

REVIEWBOX Redazione
REVIEWBOX
I redattori di REVIEWBOX fanno ricerche approfondite e scrivono articoli interessanti e completi per aiutare gli utenti a fare la scelta giusta nel momento in cui devono trovare il miglior prodotto per le proprie esigenze.