Se stai leggendo questo articolo è perché probabilmente stai cercando il miglior caricabatterie wireless per Samsung sul mercato. Oppure vuoi semplicemente delle informazioni perché non sai come funziona questo particolare caricabatterie. La tecnologia di ricarica wireless sta irrompendo con forza nel settore della telefonia mobile e mira a diventare una vera e propria mania tra tutti i possessori di smartphone, compresi quelli della Samsung.

Ormai sul mercato si trovano diverse possibilità interessanti per ricaricare i cellulari in modo molto più innovativo, rapido, efficace e, naturalmente, senza troppi fili. Ma come funzionano e sono davvero efficaci nel ricaricare? Scoprilo nella nostra guida, dove troverai anche i migliori caricabatterie wireless per Samsung attualmente in vendita.

Le cose più importanti in breve

  • Oggi è possibile ricaricare la batteria del tuo cellulare semplicemente appoggiandolo su un caricabatterie wireless per Samsung, anche detto base o dock di ricarica. Dato che i cellulari di marca Samsung sono serviti da Android, non è necessario acquistare per forza un caricabatterie di marca Samsung: se infatti il caricabatterie wireless che sceglierai supporterà smartphone con sistema operativo Android, allora supporterà anche il tuo.
  • In realtà, questo sistema di ricarica wireless non elimina completamente i cavi. La differenza rispetto ai caricabatterie tradizionali risiede nel fatto che, in questo caso, il cavo va collegato alla base del caricabatterie, anziché al cellulare. Per questo, alcuni definiscono questo sistema un sistema di ricarica per contatto.
  • Affinché il tuo cellulare di marca Samsung (o qualsiasi altro cellulare basato su Android) sia compatibile con un caricabatterie wireless per Samsung, devi verificare che presenti lo standard Qi (elettricità per induzione). Si tratta della tecnologia più diffusa tra gli smartphone per la ricarica per contatto.

I migliori caricabatterie wireless per Samsung sul mercato: la nostra selezione

I caricabatterie wireless per Samsung rappresentano un comodo metodo per ricaricare la batteria del cellulare. Ma come sempre succede nel mondo tecnologico, occorre scegliere con attenzione quello più adatto al proprio smartphone. Dal design alle diverse funzionalità aggiunte, sono molte le caratteristiche a cui pensare. Abbiamo quindi elaborato questa selezione per rendere più semplice la tua decisione.

Limxems

Questo caricabatterie wireless è compatibile con dispositivi Samsung e di numerose altre marche. Basato sullo standard Qi, vanta una velocità di ricarica doppia rispetto ai caricabatterie tradizionali (potenza massima di 10 W). È ultrasottile, dotato di gommini antiscivolo e tecnologia anti-surriscaldamento.

Le recensioni confermano che questo caricabatterie dall’ottimo rapporto qualità-prezzo è molto veloce nella ricarica e non scalda assolutamente. Comoda la luce LED che indica lo stato della ricarica. Risulta particolarmente apprezzato anche il design elegante, soprattutto per chi lo utilizza abitualmente anche in ufficio.

CHOETECH

L’azienda cinese Choetech è membro della Qi Association e i suoi caricabatterie sono quindi dotati di tale standard. Questo modello prevede una velocità di ricarica di 7,5 W ed è compatibile anche con AirPods. È dotato di luce LED verde, controllo della temperatura e protezione dalla sovratensione.

Chi ha acquistato questo caricabatterie si dice pienamente soddisfatto, soprattutto per la velocità di ricarica e il design: i piedini in gomma lo rendono perfettamente antiscivolo e lo sollevano dalla superficie su cui è appoggiato, evitando così un riscaldamento eccessivo. Silenziosissimo, è ideale anche da tenere sul comodino durante la notte.

Samsung S9

Questo caricabatterie Samsung è compatibile con tutti i dispositivi certificati Qi e assicura una ricarica rapida. Il design è particolarmente elegante e permette l’appoggio del telefono sia in orizzontale che in verticale, diventando così un perfetto supporto per poter continuare ad utilizzare il telefono come si stava facendo prima della ricarica.

Secondo le opinioni, il prodotto ricarica velocemente e non si surriscalda, grazie all’apposito sistema di ventilazione. I materiali sono di ottima qualità e il fatto di poter tenere il telefono in verticale lo distingue da molti altri caricabatterie meno comodi. Attenzione, però: nella confezione non è incluso il cavo per la presa di corrente.

Te-Rich

Si tratta di un caricabatterie wireless che supporta tre diverse velocità di ricarica, fino a 15 W. È compatibile con telefoni Samsung e di altre marche, dotati di standard Qi. Presenta un design ultra-leggero, un indicatore LED dello stato della ricarica e protezione da sovratensione e surriscaldamento.

Le recensioni sottolineano, oltre alla velocità di ricarica, l’eleganza del design di questo caricabatterie e le sue dimensioni ridotte che lo rendono perfetto da tenere anche sulla scrivania dell’ufficio. I piedini in gomma evitano scivolamenti, scalda pochissimo ed è considerato ottimo anche il rapporto qualità-prezzo.

Samsung

Questo caricabatterie Samsung, rispetto a quello che abbiamo presentato al terzo posto, ha un design molto più essenziale, ma comunque elegante. Pesa soltanto 86 grammi e ha un diametro di 97 millimetri. È conforme agli standard WPC (Wireless Power Consortium) e basato sullo standard Qi.

Chi l’ha acquistato lo definisce un caricabatterie molto semplice da utilizzare e comodo per le dimensioni ridotte. I LED di colori diversi permettono di seguire lo stato della ricarica, che secondo alcuni non è però velocissima, anche perché è un modello risalente al 2015. Di fatto, è consigliato soltanto a chi conta di farne un uso occasionale.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sui caricabatterie wireless per Samsung

Avere sempre la batteria del cellulare al 100% non è facile, ma lo è un po’ di più con un caricabatterie wireless. Nell’ampia offerta presente sul mercato, ci sono aspetti che non possiamo permetterci di trascurare, se vogliamo fare una buona scelta. In particolare, la questione della compatibilità. Questa guida contiene tutto ciò che devi sapere sui caricabatterie wireless per Samsung, così da orientarti nella scelta.

Abbiamo bisogno di un caricabatterie che ci assicuri una velocità di ricarica pari almeno a 7,5 watt. (Fonte: Jakkapan Jabjainai: 36648388/ 123rf.com)

Che cosa sono esattamente i caricabatterie wireless per Samsung?

I caricabatterie wireless per Samsung, chiamati anche base di ricarica wireless o dock di ricarica, sono dispositivi che permettono di ricaricare le batterie di alcuni smartphone. A differenza dei caricabatterie tradizionali, in questo caso non è necessario collegare il cellulare al caricabatterie per mezzo di un cavo, ma è sufficiente il mero contatto.

I caricabatterie wireless presentano solitamente un design essenziale (una base piana, per la maggior parte), così che collocarvi o appoggiarvi il cellulare sia comodo e semplice. Anziché dipendere da un cavo per collegare i due dispositivi, il solo contatto tra lo smartphone e il suo caricabatterie wireless fa sì che la batteria si ricarichi completamente.

Utilizzare un caricabatterie wireless per Samsung elimina completamente i cavi?

Purtroppo, no. Anche se non servono cavi per collegare il cellulare al caricabatterie, queste basi di ricarica, per funzionare, richiedono comunque un collegamento via cavo alla corrente elettrica. È per questo che molti preferiscono evitare i termini “ricarica wireless” e usare, invece, la definizione “ricarica per induzione o contatto”, che si avvicina maggiormente alla realtà.

Emily PriceGiornalista di Tech

“Non tutti gli smartphone sono compatibili con i sistemi di ricarica wireless, quindi la cosa più importante è assicurarci che il nostro lo sia, prima di acquistare il primo caricabatterie che vediamo”.

Come funziona esattamente un caricabatterie wireless per Samsung?

Il procedimento è relativamente semplice. La base di ricarica wireless dispone di una bobina di induzione che genera un campo elettromagnetico. Il nostro cellulare, anch’esso dotato di una bobina di induzione, riceve l’energia di quel campo elettromagnetico e la trasforma in corrente elettrica per ricaricare la batteria. Stiamo parlando, fondamentalmente, di un processo di induzione magnetica.

Come abbiamo spiegato in precedenza, la base di ricarica deve essere fisicamente collegata alla rete elettrica mediante un cavo. Per questo, non si può considerare il sistema completamente wireless. La base di ricarica necessita di corrente elettrica per trasferire, mediante la bobina di induzione, l’energia che poi passa al cellulare tramite contatto.

Come posso sapere se il mio cellulare è compatibile con un caricabatterie wireless per Samsung?

Per accertarci che il nostro cellulare sia compatibile con i caricabatterie wireless dobbiamo verificare che entrambi i dispositivi utilizzino lo standard Qi (elettricità per induzione). Si tratta di un sistema di trasmissione dell’elettricità per induzione elettromagnetica che funziona su distanze fino a 40 millimetri.

È essenziale che l’adattatore di corrente che utilizzi sia in grado di fornire la potenza di ricarica desiderata. (Fonte: Vudhikul Ocharoen: 114579036/ 123rf.com)

Se possiedi un cellulare di ultima generazione, sicuramente avrà integrata la tecnologia Qi per ricaricare la batteria in modalità wireless. Per verificarlo, devi soltanto controllare che nelle specifiche indicate dal produttore, relativamente alla configurazione, sia presente la frase “Qi integrated” o semplicemente “Wireless charge built-in”.

Riassumendo, acquistando un caricabatterie wireless con Qi sarà possibile alimentare la batteria di qualsiasi cellulare compatibile con questa tecnologia. Attualmente, Qi è lo standard di ricarica wireless più utilizzato, più sviluppato e più efficiente, su cui hanno puntato grandi marche come Apple e Samsung. La seguente tabella presenta alcuni esempi:

Marca Modelli con standard Qi per ricarica wireless
Apple iPhone 8, iPhone 8+, iPhone X, iPhone Xr, iPhone Xs, iPhone Xs Max
Samsung Galaxy S9, S9+, Note8, S8, S8+, S7 Edge, S6 Edge+, Note5, S6 e S6 Edge, Note9, Galaxy S10
Google Nexus 4, 5, 6, 7
LG LG Lucid 1 e 2, G6 e G6+
Motorola Droid Max, Droid Mini, Droid Turbo, G6 e G6+ e la gamma Moto Z
Xiaomi Mi Mix 2s

Per utilizzare un caricabatterie wireless per Samsung devo avere un cellulare Samsung?

Come abbiamo spiegato in precedenza, la ricarica wireless non è una tecnologia ideata da un singolo produttore per un solo caricabatterie o per una sola marca. Ciò significa che se il tuo smartphone è di marca Samsung, non sarà necessario acquistare obbligatoriamente un caricabatterie wireless anch’esso Samsung. Lo stesso vale per tutte le altre marche di cellulari.

Come ricarico la batteria con un caricabatterie wireless per Samsung?

Il procedimento è molto semplice. Per ricaricare la batteria del tuo cellulare, è sufficiente collocarlo sulla base di ricarica. A seconda del modello, dovremo appoggiarlo verticalmente o orizzontalmente, oppure inserirlo nello slot di ricarica. In generale, questi caricabatterie sono dotati di indicatori LED che segnalano se il cellulare si sta ricaricando correttamente e qual è lo stato della batteria.

Quali sono i vantaggi di utilizzare un caricabatterie wireless per Samsung?

Anche se non si tratta di un sistema del tutto wireless, questo tipo di caricabatterie comporta una serie di notevoli vantaggi per l’uso quotidiano del nostro cellulare. Dai un’occhiata ai più importanti nella seguente tabella per capire quanto si differenziano i caricabatterie wireless da quelli tradizionali.

Vantaggi
  • Il cellulare può essere facilmente collocato sulla base e rimosso
  • Non si pone il problema dell”usura del vecchio cavo o dei connettori del cellulare
  • La tecnologia Qi è molto diffusa
  • Non occorre portare con sé molti cavi
Svantaggi
  • La velocità di ricarica non è sempre la migliore
  • A volte sono più costosi dei caricabatterie tradizionali
  • Alcuni modelli non permettono di usare il cellulare mentre si sta ricaricando

Che cosa devo cercare in un buon caricabatterie wireless per Samsung?

Anche se un caricabatterie wireless per Samsung offre molti vantaggi, è la velocità di ricarica l’aspetto che dobbiamo maggiormente tenere in considerazione. Per fare un esempio, lo standard Qi supporta velocità fino a 15 watt. Normalmente, troveremo caricabatterie da 5 o 7,5 watt, valori con cui impiegheremo un bel po’ di tempo per ricaricare il cellulare.

Se stiamo cercando un caricabatterie wireless da utilizzare per diversi anni, l’ideale è sceglierne uno che offra una velocità di ricarica fino a 15 watt. Per meno di 7,5 watt, possiamo dire che l’acquisto non valga quasi la pena. Inoltre, è fondamentale che l’adattatore di corrente che utilizziamo sia in grado di fornire quella potenza di ricarica, altrimenti il caricabatterie non la raggiungerà mai.

Se utilizzo un caricabatterie wireless per Samsung, la batteria del cellulare si può danneggiare?

Assolutamente no. Gli esperti hanno ormai studiato centinaia di caricabatterie wireless e hanno dimostrato che non sono pericolosi per la batteria dei cellulari. Soprattutto con gli ultimi progressi tecnologici dello standard Qi, che assicurano che allo smartphone non succederà nulla anche nel caso in cui dovesse continuare a ricaricarsi dopo aver raggiunto il 100% di energia.

Di fatto, molti di questi caricabatterie wireless hanno integrato moderni sistemi di protezione contro il surriscaldamento delle batterie, un problema piuttosto abituale tra i cellulari. Ciò significa che il tuo smartphone non raggiungerà temperature eccessive né durante la ricarica né alla fine.

Una batteria esterna e un caricabatterie wireless per Samsung sono la stessa cosa?

Anche se gli obiettivi sono simili, questi dispositivi non sono la stessa cosa. Una batteria esterna è un piccolo dispositivo portatile che si collega via cavo al cellulare e carica la batteria senza bisogno di usare la corrente elettrica (purché la batteria esterna stessa sia carica). Si tratta insomma di una sorta di caricabatterie portatile, che deve però essere collegato al cellulare tramite cavo.

Criteri di acquisto

Se vuoi lanciarci nel mondo della ricarica wireless, ci sono alcuni aspetti fondamentali che non puoi trascurare, come la velocità di ricarica e la compatibilità con lo standard Qi. Abbiamo raccolto alcuni criteri d’acquisto, così da aiutarti a scegliere il tuo caricabatterie wireless senza dimenticare i fattori più importanti.

  • Velocità di ricarica
  • Compatibilità Qi
  • Indicatore LED
  • Design antiscivolo
  • Protezione contro il surriscaldamento

Velocità di ricarica

In tempi in cui usiamo il nostro cellulare praticamente come un computer portatile, non possiamo permetterci di accettare tempi di ricarica lunghissimi. Per non dover aspettare troppo, è meglio acquistare un caricabatterie wireless per Samsung che ci garantisca almeno una velocità di ricarica di 7,5 watt.

La base di ricarica deve essere collegata fisicamente alla rete elettrica mediante un cavo.
(Fonte: Daniel Jedzura: 63663587/ 123rf.com)

Compatibilità Qi

Arrivati a questo punto può sembrare ovvio, ma esistono altri standard di ricarica wireless meno utilizzati e meno validi del Qi. Dato che al momento non solo è il più sviluppato ma anche il più efficiente, dovremo controllare che il caricabatterie disponga di questa tecnologia. E, ovviamente, deve esserne dotato anche il nostro cellulare.

Indicatore LED

Così come vogliamo una notevole velocità di ricarica, allo stesso modo desideriamo sapere rapidamente qual è lo stato della nostra batteria. Una luce LED che indichi la percentuale di ricarica del cellulare risulta quindi molto utile. Ma accertiamoci anche che la luce del caricabatterie non sia troppo intensa e fastidiosa, per esempio quando stiamo dormendo.

Design antiscivolo

È normale collocare le basi di ricarica in luoghi o stanze dove trascorriamo molto tempo e, quindi, tendiamo a maneggiarle spesso. Se il tuo caricabatterie wireless per Samsung ha un design che prevede gomma antiscivolo, eviterai imprevisti, cadute e incidenti che potrebbero provocare danni sia al caricabatterie che al cellulare.

Enzo NjooHardware manager di Indiegogo

“Anche se la durabilità e il prezzo sono aspetti importanti, in un caricabatterie wireless non c’è niente di più importante della velocità di ricarica e dell’efficienza energetica”.

Protezione contro il surriscaldamento

Un problema piuttosto tipico dei cellulari, dovuto al continuo uso che ne facciamo, è il surriscaldamento della batteria. Questo, col tempo, può condizionare notevolmente il suo funzionamento. Esistono caricabatterie wireless per Samsung che incorporano sistemi di protezione contro questo problema, quindi vale la pena tenerlo in considerazione, prima di acquistarne uno.

Conclusioni

I caricabatterie wireless per Samsung rappresentano un enorme progresso nel mondo della tecnologia mobile, poiché ci permettono di risparmiare tempo e ci facilitano il momento della ricarica della batteria. Anche se non sono totalmente privi di cavi, presentano diversi vantaggi rispetto ai caricabatterie tradizionali, come una maggior velocità e una grande semplicità di utilizzo: è sufficiente appoggiare il cellulare sulla base.

La cosa più importante è che questi caricabatterie si basano sullo standard Qi, la tecnologia più evoluta di ricarica wireless, di cui deve essere dotato anche il nostro cellulare. Non è necessario che il caricabatterie sia della stessa marca del telefono: devono però essere compatibili con lo standard sopracitato.

Se l’articolo ti è piaciuto, condividilo sui tuoi social network così che anche i tuoi amici scoprano tutto quello che c’è da sapere sui caricabatterie wireless per Samsung. Puoi anche lasciarci un commento o farci una domanda e noi saremo lieti di risponderti. Grazie mille!

(Fonte dell’immagine in evidenza: Daniel Jędzura: 63663587/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di noi?

Erika Cecchetto Redattrice e traduttrice
Lavoro prevalentemente come traduttrice, professione iniziata quasi per caso ma che si è poi rivelata la mia grande passione. Amo leggere e scrivere e, quando si presenta l’occasione, mi dedico alla scrittura di articoli e testi di vario genere, avendo cura di renderli sempre scorrevoli e di gradevole lettura.
Specializzato in traduzione e filologia, mi dedico all'editing di testi e al giornalismo e sono stato legato al settore delle comunicazioni per dieci anni. Sia in campo editoriale che accademico, mi piace avere cura di ciò che scrivo e mi impegno a una trasmissione di informazioni accurate, rigorose e vicine al lettore.