carrello-per-cani-disabili-principale-xcyp1

Il tuo fedele amico si è infortunato e ora ha bisogno di un carrello per cani disabili? Non ti preoccupare, siamo qui per aiutarti a scegliere il modello più adatto alle sue esigenze! Abbiamo preparato questo articolo per toglierti tutti i dubbi, cercando di rispondere alle domande più frequenti sull’argomento.Ti mostreremo anche una piccola selezione con i modelli più apprezzati di quest’anno.

Esistono carrelli di diverso materiale e grandezza, destinati ai cani affetti da problemi di salute di varia natura: recuperi post intervento, paralisi, debolezza degli arti, tanto per citarne alcuni. Sono strumenti imprescindibili per garantire anche a un cane malato condizioni di vita dignitose, per questo bisogna scegliere quello che meglio si adatta alle loro specifiche necessità.



Le cose più importanti in breve

  • Quando il cane non si può muovere per problemi di origine neurologica, artrite, anchilosi o per i danni causati da un incidente, può tornare a vivere una vita quasi normale grazie a un carrello a rotelle per cani.
  • Il carrello, consente al cane di mantenersi in movimento in modo autonomo, aiutandolo a recuperare la salute fisica e mentale. Nei casi di paraplegia reversibile, l’attrezzo sarà determinante per un processo riabilitativo di successo.
  • Nel momento dell’acquisto, ricordati di valutare il materiale di fabbricazione, la qualità delle rotelle, la funzionalità del design, l’eventuale pieghevolezza del mezzo, la facilità o meno di trasporto e, ovviamente, tieni conto dell’età, del peso, della taglia del tuo cane.

I migliori carrelli per cani disabili sul mercato: la nostra selezione

Ecco la nostra classifica con i cinque modelli di carrelli per cani disabili più diffusi e apprezzati su Amazon, selezionati, a prescindere dalla marca, in base alle recensioni migliori, alla loro popolarità e ai numeri di vendita. Dai un’occhiata a questa lista, speriamo possa fornirti un aiuto valido per individuare il prodotto più adatto alle esigenze del tuo amico a quattro zampe!

Teabelle

Carrellino in telaio d’alluminio resistente e leggero a due ruote. Le imbracature sono regolabili, così come il telaio, per consentire al cane la libertà di movimento necessaria. Le rotelle sono realizzate in schiuma e battistrada in gomma, adatte su ogni superficie. Prodotto destinato a cani con mobilità limitata o assente negli arti posteriori. Approvato dai veterinari.

Gli utenti apprezzano la facilità di adattamento del prodotto al cane in termini di peso e taglia. Il carrello occupa poco spazio ed è facile da trasportare e riporre, le componenti sono adattabili e c’è possibilità di scegliere fra tre misure del carrello in base alla taglia del cane. Molto pratico e funzionale nell’uso, in grado di ridare all’animale autonomia negli spostamenti.

PLDDY

Il modello è in lega di alluminio ultraleggera, provvisto di due rotelle. Possibilità di scegliere in base a 7 modelli di misure diverse, tutti regolabili e da montare in modo semplice e pratico. Cordini elastici con gomme di protezione per infilare le zampe comodamente. Pensata per non sporcarsi nel momento dei bisogni.

I clienti che hanno acquistato questo carrello, lo trovano facile da regolare e da assemblare. È apprezzata soprattutto la leggerezza del mezzo, che non grava sul cane consentendogli buona libertà di movimento. Le rotelle garantiscono un’ottima tenuta. Abbastanza lunghi, come dichiarato dal venditore, i tempi di consegna.

Anmas Sport

Carrello a quattro rotelle, regolabile in altezza, lunghezza e larghezza. Risulta facile da montare, è pieghevole e comodo per gli spostamenti. Dotato di un supporto imbottito per le spalle e un doppio cinturino interno regolabile, è realizzato in lega di alluminio aerospaziale di alta qualità che garantisce leggerezza e manovrabilità al mezzo.

Gli acquirenti ritengono il prodotto sicuro, confortevole e leggero, si adegua facilmente alle tappe della crescita del cane. Apprezzata la resistenza delle varie componenti e la semplicità con cui si possono adattare, ampia gamma di scelta fra sei modelli di grandezza diversa.

Anmasbox

Il prodotto Anmasbox è approvato dai veterinari. Il telaio è in alluminio e acciaio INOX resistente e leggero, provvisto di cinghie regolabili per fornire mobilità e comfort. Pieghevole, semplice da riporre e da trasportare. Carrello a due rotelle, destinato esclusivamente a cani invalidati negli arti posteriori. Imbracatura comoda e facile da applicare.

Prodotto ritenuto adeguato sia per i cani in fase di riabilitazione che per quelli che hanno definitivamente perso l’uso delle zampe posteriori. Non c’è molto margine per regolare il carrello e adattarlo, ma è semplice da montare e smontare. Le ruote hanno una buona tenuta su tutte le superfici. Un mezzo utile per ridare libertà di movimento ai propri amici a quattro zampe.

Keby

La Keby propone un carrello ultraleggero in lega di alluminio, smontabile e facile da trasportare, resistente all’usura e alla sporcizia. Disponibile in quattro taglie, adatto a cani (e gatti) di tutte le dimensioni. Inclusi nel prezzo un guinzaglio e l’imbracatura per sorreggere il tronco dell’animale. Destinato a cani affetti da problemi alle zampe sia anteriori che posteriori.

Il prodotto è di pregevole fattura, facile da montare e da regolare grazie alle esaurienti istruzioni contenute nel foglietto. Adatto a cani con gradi di disabilità diversi, garantisce una buona autonomia di movimento. Le quattro rotelle apportano una maggiore stabilità e flessibilità al mezzo. Consigliato per cani in fase di riabilitazione.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sui carrelli per cani disabili

In questa sezione risponderemo a tutte le domande e ai dubbi che possono sorgere nel momento in cui si pensa a un’acquisto del genere. Innanzitutto ti consigliamo di fare una visita preventiva dal veterinario, allo scopo di verificare se effettivamente un accessorio di questo tipo può essere utile per il tuo cagnolino. Dopo aver ricevuto il via libera e i consigli per il proprio caso, puoi entrare meglio nel dettaglio, presta attenzione!

carrello-per-cani-disabili-prima-xcyp1

Il carrello per cani disabili è un mezzo che semplifica la vita del nostro amico a quattro zampe. (Fonte: soloway: 43573768/ 123rf.com)

Che cos’è un carrello per cani disabili?

Il carrello per cani non è altro che un mezzo in grado di semplificare la vita di quei poveri animali domestici che soffrono di problemi di articolazione o distorsioni agli arti, dovuti a malattie degenerative o causati da incidenti, impedendo loro di muoversi correttamente e reggersi sugli arti in modo autonomo.

I primi modelli di “sedie a rotelle” per cani venivano fabbricati in casa, in modo artigianale, non esistevano prodotti di questo tipo in commercio. Oggi invece sono nate diverse imprese che dedicano a questi mezzi la loro intera produzione, garantendo risultati di qualità che apportano un miglioramento effettivo nella vita quotidiana dell’animale. Tra le marche più conosciute citiamo Ortocanis, K9 Carts, Best Friend Mobility e Handicapped Pets.

Quali vantaggi ci sono nel dotarsi di un carrello per cani disabili?

Artrosi, ernia del disco, anchilosi, deficit propriocettivo (debolezza e riduzione dei movimenti) sono le cause più comuni che determinano la necessità di ricorrere ad un carrello per cani. Questi permettono di immobilizzare le zampe posteriori, ad esempio dopo un intervento chirurgico durante le sedute di riabilitazione, ma quali vantaggi concreti si ottengono in termini di salute?

  • Uno dei vantaggi più rilevanti è il recupero dell’autonomia e della facoltà di movimento: il cane torna a sentirsi indipendente, può scorrazzare in giardino e riprendere una forma smagliante.
  • Aiuta a regolare il sistema digestivo e quello urinario. Il cane potrà fare i suoi bisognini anche mentre usa la sedia senza alcuna complicazione.
  • Minore costipazione.
  • Evita la formazione di ulcere nella pelle, che sorgono in seguito ad immobilità permanente.
  • Migliora l’appetito e la digestione. Lo stato d’animo del cane in generale sarà più alto, sicuramente lo vedrete più felice.
  • Migliori risultati durante le terapie fisiche.
  • Evita la perdita di massa muscolare e le anchilosi per disuso prolungato delle zampe.
  • Migliora la forma fisica del cane, la sua qualità di vita e la salute in generale.

Quale materiale deve essere usato per fabbricare un carrello per cani disabili di qualità?

I materiali di fabbricazione sono assai diversi. Possiamo trovare carrelli in PVC, metacrilato, acciaio e alluminio, quelli più leggeri sono proprio in alluminio estruso. Questi modelli all’avanguardia permettono al cane di adattarsi in modo più semplice al mezzo e se ne trovano di tutti i colori e varietà.

È fondamentale che il carrello non sia troppo pesante, allo stesso tempo deve risultare facile da maneggiare e da piegare per poterlo portare facilmente con noi. È altrettanto indispensabile che non sia fabbricato con materiali scadenti, consigliamo di puntare sulle ruote in schiuma, in grado di adattarsi a ogni tipo di terreno. Sicuramente il vostro piccolo amico apprezzerà l’attenzione che mettete nel valutare questi dettagli importanti!

carrello-per-cani-disabili-xcyp1

È molto importante che il carrello non sia troppo pesante, ma piegabile e facile da maneggiare per poterlo portare con noi ovunque. (Fonte: Lindsay Helms: 31584434/ 123rf.com)

Come fare a sapere quali misure deve avere un carrello per cani disabili?

Inizialmente i carrelli per cani disabili erano personalizzati, fatti su misura, poi l’evoluzione del prodotto lo ha reso adattabile al cane durante tutte le tappe della sua vita. Il carrello deve poter essere regolato in altezza, larghezza e lunghezza, al fine di adattarsi al corpo dell’animale in modo semplice, senza bisogno di ricorrere all’uso di viti o attrezzi vari.

Ciò rende possibile utilizzare lo stesso mezzo per un uso prolungato nel tempo, anche per anni, poi potremo venderlo o donarlo quando non sarà più necessario. Ovviamente esistono modelli diversi in base alla taglia (di solito piccola, grande o media) e in base alla razza e al peso del cane. L’importante è prendere la misura dal suolo all’inguine dell’animale quando ci si reca in negozio per l’acquisto, risulta un parametro che aiuta a individuare la taglia più adatta.

Quali tipologie di carrelli per cani disabili esistono al giorno d’oggi?

Sono tre le tipologie di carrelli per cani che possiamo trovare, ognuno destinato ad un uso specifico per trattare diverse patologie che compromettono gli arti degli animali. In basso puoi trovare una tabella che riassume questi tre modelli e le relative caratteristiche e modalità di impiego. Ricordati che per ogni modello esistono taglia, design, e colori diversi.

Tipo di carrelli Caratteristiche Indicazioni
Carrello per arti posteriori Dotato di due rotelle nella parte posteriore, un appiglio per appoggiare il bacino e un’imbracatura per tenere il cane fermo e al sicuro.

È il modello più comune.

Ideale per la riabilitazione post intervento.

Discreto per quei cani che presentano paralisi o difficoltà di movimento nelle zampe posteriori, ma buona forza e resistenza nella parte anteriore del corpo.

Carrello per arti anteriori Le rotelle in questo caso sono posizionate in avanti. Soluzione ideale per cani che soffrono malattie nelle zampe anteriori, ma che non hanno dolori o problematiche particolari nella parte posteriore.
Carrelli integrali Dotati di due ruote davanti e due dietro. perfetti per la riabilitazione post intervento.

Per cani affetti da malattia in tutti gli arti del corpo.

Come si utilizza un carrello per cani disabili?

Per quel che riguarda il montaggio dovremo fare riferimento al foglietto di istruzioni che riceveremo assieme al prodotto. Bisognerà stringere con forza le viti per evitare che le componenti possano destabilizzarsi, mentre l’imbracatura e le cinghie di solito sono regolabili attraverso pulsanti a pressione.

Il cane inizierà ad abituarsi al suo nuovo mezzo una volta che comincerà ad usarlo, ma nelle prime fasi dovremo avere un po’ di pazienza. Dopo un lungo periodo di inattività probabilmente il vostro “Fido” ci metterà del tempo a prendere nuovamente il ritmo, quindi consigliamo di farne un uso progressivo, e valutare con attenzioni le sensazioni che il cane ci manifesta. Se dopo 24 ore notiamo delle difficoltà di adattamento c’è la possibilità di riportare il carrello in negozio e virare su altre opzioni.

Come si pulisce un carrello per cani disabili?

È semplice prendersi cura dei carrelli per cani disabili. La maggior parte dei modelli sono realizzati in acciaio inossidabile o alluminio, e tutto il sistema di cinghie e imbracatura si può smontare e lavare senza particolari difficoltà. Per mantenere un attrezzo così utile per il nostro cane in ottimo stato basterà pulirlo con acqua e sapone antibatterico, consigliamo almeno una volta a settimana.

I cani corrono, giocano e si sporcano di continuo, ma non per questo dobbiamo tralasciare la loro pulizia. È importante prendersi cura di questi dettagli, perché influenzano direttamente la vita dell’animale e quindi anche la sua felicità.

carrello-per-cani-disabili-prodotto-xcyp1

Mantenere pulito un carrello per cani non è difficile, anzi.
(Fonte: Zlatko Nečevski: 79150216/ 123rf.com)

Dove acquistare un carrello per cani disabili?

Un acquisto del genere richiede un investimento economico di un certo tipo, quindi cerca di prediligere la qualità rispetto ad un prezzo economico. Si producono anche carrelli per cani personalizzati, ma consigliamo di puntare sempre sui modelli regolabili. Puoi recarti personalmente in negozio oppure comprare il prodotto online, su Amazon ovviamente.

Prima di scegliere un modello, verifica che ci sia anche la garanzia, la disponibilità di un periodo di prova e la possibilità di fare il reso.

Criteri di acquisto

Nel momento che dovrai scegliere un carrello per cani disabili, dovrai tenere a mente dei criteri fondamentali per raccapezzarti tra le varie opzioni d’acquisto. Sul mercato ci sono tanti prodotti con un ottimo rapporto qualità-prezzo, analizza i dettagli, dal materiale fino alle componenti più piccole, e tieni conto di pieghevolezza e maneggiabilità.

  • Materiale
  • Rotelle
  • Taglia e peso del cane
  • Maneggiabilità
  • Valutazioni degli acquirenti

Materiale

Controlla subito il materiale di fabbricazione, deve essere resistente, leggero e antiossidante. Ricorda che il tuo cane ha bisogno del carrello per muoversi, quindi non può essere troppo pesante. Altro aspetto chiave è assicurarsi della resistenza dei pezzi di ricambio: verifica che quelli forniti col prodotto (cinghie, imbracature, ruote) siano in buone condizioni e facili da sostituire.

carrello-per-cani-disabili-seconda-xcyp1

Controlla sempre il materiale di fabbricazione. Dev’essere resistente, leggero e antiossidante. (Fonte: Ivan Kmit : 64392029/ 123rf.com)

Rotelle

Le rotelle costituiscono la base del carrello, sono quindi una parte indispensabile del prodotto. Possono essere due o quattro. Per individuare quelle più adatte al nostro cane bisogna riflettere su diversi fattori, tra cui l’ambiente e gli spazi in cui l’animale è abituato a muoversi nel quotidiano. Un cane di città, ad esempio, si troverà certamente meglio su rotelle piccole e maneggevoli, dovendo passeggiare su strade asfaltate e nei parchi.

D’altra parte un cane di campagna è solito muoversi in ampi spazi, nei campi e nei boschi dove i terreni sono più scoscesi e dissestati. Le rotelle dovranno necessariamente essere di maggiori dimensioni, grandi quasi quanto quelle delle biciclette, con tanto di raggi e cuscinetti. Il carrello sarà più stabile e robusto, il che significa che dovrà, per forza, pesare di più.

Toni RamonFisioterapista specializzato nella cura degli animali e direttore tecnico di ortopedia canina

“La scelta delle rotelle è molto importante per ogni tipo di carrello. In base all’ambiente di vita del cane e alle sue abitudini dovremo adottare il modello più adatto alle circostanze”.

Taglia e peso del cane

Una volta individuato il modello giusto, dobbiamo concentrarci sulla taglia del cane. Bisogna prendere in esame il peso, la grandezza, e la misura della distanza tra il suolo e l’inguine per essere certi di non sbagliare. In genere può esserci un margine di errore tra 1 e 3 cm se si prendono le misure manualmente. Ogni marca produce carrelli per cani di taglia diversa, e segnala con attenzione i limiti di stazza.

Maneggiabilità

I carrelli per cani sono personalizzabili o regolabili, pensati per adattarsi alle varie tappe di crescita del cane. Sono pieghevoli, molto maneggevoli e occupano poco spazio, è facile trovare un luogo in casa dove sistemarli, ed è altrettanto semplice portarli in viaggio con noi!

Ecco perché abbiamo nominato così spesso l’importanza della leggerezza di questi prodotti, oltre a facilitare i movimenti e gli spostamenti del cane, ci consente di trasportarli senza difficoltà. Possono sembrare mezzi ingombranti, ma in realtà sono molto funzionali all’uso, ve ne accorgerete!

Valutazioni degli acquirenti

Acquistare via internet, è la soluzione sicuramente più comoda e veloce. In tal caso, ti consigliamo di dare un’occhiata alle recensioni lasciate da chi ha già comprato e testato lo stesso prodotto. Affidati solo e venditori verificati, e spulcia tra le varie opinioni per avere un quadro più chiaro del modello nel suo insieme. Fai attenzione al materiale e le varie componenti, oltre che alle istruzioni di montaggio.

Ti consigliamo una lettura approfondita delle recensioni, quasi sicuramente diversi utenti erano nelle tue stesse condizioni di incertezza prima di comprare il prodotto, quindi ascolta cosa hanno dire e accetta i loro consigli, puoi ottenere tante informazioni interessanti.

Conclusioni

Come abbiamo visto nel corso di questo articolo, il carrello per cani disabili ridonerà felicità e spensieratezza al tuo piccolo amico, permettendogli di mantenersi in forma e sentirsi indipendente. Se è affetto da un infortunio o una malattia reversibile il mezzo lo aiuterà nel percorso di riabilitazione, e lui si rimetterà più in fretta.

Su internet possiamo trovare alcuni tutorial che insegnano come costruire da soli un carrello per cani artigianale. Se però non sei un mago del fai-da-te è preferibile rivolgersi alle marche leader nel settore, usufruendo dei vantaggi e delle garanzie che ci offrono. Se ti preoccupa l’investimento in termini economici, rifletti sul modello: comprane uno regolabile e adattabile, e poi quando il tuo amico a quattro zampe non ne avrà più bisogno potrai rivenderlo!

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo sui social e lasciaci, se vuoi, un commento con le tue valutazioni: saremo ben felici di prenderle in considerazione. A presto!

(Fonte dell’immagine in evidenza: Thatsaphon Saengnarongrat: 84759524/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di noi?

Gabriele Gerbotto Redattore e traduttore
Impiegato amministrativo e freelancer, ma soprattutto grande appassionato di contenuti legati alle attività sportive e al tempo libero. Ho anche una curiosità innata ad approfondire e trattare tematiche di ogni tipo, quindi faccio volentieri ricerche per scrivere su qualsiasi argomento.
I redattori di REVIEWBOX fanno ricerche approfondite e scrivono articoli interessanti e completi per aiutare gli utenti a fare la scelta giusta nel momento in cui devono trovare il miglior prodotto per le proprie esigenze. Maty è esperta di Internet, comunicazioni e animali.