Ultimo aggiornamento: 30/09/2021

Il nostro metodo

17Prodotti analizzati

20Ore di lavoro

10Fonti e riferimenti usati

88Commenti valutati

Che sia cannabis o marijuana, è la stessa pianta. Gli effetti psicoattivi della cannabis hanno reso questa pianta molto conosciuta e, soprattutto, popolare. Ma al di là dell’intossicazione che la cannabis provoca durante l’uso ricreativo, la pianta della cannabis ha moltissime proprietà curative. Sapevi che la cannabis è usata in molti paesi come rimedio naturale per il dolore e l’ansia? E questo senza causare alcuna intossicazione!

Il CBD – o cannabidiolo – è estratto dalle foglie e dai fiori essiccati della pianta Cannabis Sativa. Non deve essere confuso con il THC o tetraidrocannabinolo, la molecola responsabile degli effetti euforici della cannabis o della marijuana. Al contrario: il CBD ha un effetto antispasmodico e indebolisce la trasmissione dei segnali dolorosi al cervello per alleviare il dolore in modo efficace e veloce.




Sommario

  • I CBD sono sostanze chimiche, chiamate anche cannabinoidi, che vengono estratte dalla pianta di cannabis ma non hanno effetti psicoattivi. La loro assunzione non causa alcun cambiamento nel comportamento o nella percezione dell’utente.
  • Il CBD è usato come trattamento efficace per l’epilessia resistente al trattamento e altri problemi di salute.
  • Alcuni esperti di salute pensano che il CBD potrebbe essere una soluzione all’insonnia, all’ansia, al dolore cronico e alla nausea. Questo è attualmente oggetto di vari studi scientifici.

CBD: la nostra raccomandazione dei migliori prodotti

Guida: Tutto quello che dovresti sapere sul CBD

La pianta di marijuana, conosciuta anche come pianta di canapa, è stata coltivata e utilizzata fin dall’antichità come prodotto ornamentale, tessile e medicinale. Sfortunatamente, la cannabis ha guadagnato una cattiva reputazione negli ultimi decenni, poiché è stata usata principalmente per l’intossicazione. Tuttavia, è possibile utilizzare la cannabis e specialmente i cannabidioli come rimedio per vari problemi di salute senza causare l’effetto intossicante.

Hombre con aceite cbd

CBD è isolato dal THC: in questo modo tutti i benefici medicinali del CBD possono essere sfruttati.
(Fonte immagine: Amikishiyev: 115143267/ 123rf.com)

Cos’è il CBD?

Il CBD è un composto chimico che appartiene alla famiglia dei cannabinoidi. Queste molecole hanno la capacità di interagire con il corpo e modulare processi come la fame, il sonno, gli sbalzi d’umore, la temperatura corporea e la memoria. Il corpo ha due tipi di recettori che si rivolgono ai cannabinoidi:

  • Recettore dei cannabinoidi di tipo 1 (CB1): si trovano nel cervello, nel fegato, nel pancreas e nel grasso.
  • Recettore dei cannabinoidi di tipo 2 (CB2): Questi recettori si trovano principalmente nelle cellule del sistema immunitario.

I cannabinoidi sono anche divisi in diversi tipi: Fitocannabinoidi (sono prodotti dalla pianta di cannabis), Endocannabinoidi (cannabinoidi prodotti dal corpo stesso) e Cannabinoidi sintetici (sostanze chimiche prodotte in laboratorio). Il CBD è un fitocannabinoide con proprietà antinfiammatorie e antiossidanti.

Il cannabidiolo o CBD è stato scoperto nel 1940, anche se i suoi effetti non sono stati conosciuti fino agli anni ’60. Si crede che gli effetti psicoattivi della canapa derivino dall’interazione del THC con i recettori CB1. Il CBD, a differenza del THC, ha pochissima affinità per questi recettori, quindi gli effetti medicinali della pianta vengono mantenuti senza influenzare o alterare la coscienza in alcun modo.

Come funziona il CBD nel corpo?

Come appena spiegato, il CBD ha solo una bassa affinità per i recettori CB1 e CB2. Tuttavia, è in grado di legarsi ad altre strutture cellulari. Il CBD è una molecola che ha dimostrato di avere proprietà antiossidanti, antinfiammatorie e neuroprotettive. La seguente tabella elenca i principali effetti del CBD nel corpo:

Sistema corporeo Funzione nel corpo
Sistema nervoso Neurogenesi, produzione di connessioni neuronali e antinfiammatorio
Sistema immunitario Soppressione dei mediatori infiammatori
Sistema gastrointestinale Infiammazione ridotta, sensibilità intestinale diminuita e svuotamento gastrico ritardato
Metabolismo Effetti sulla perdita di appetito e sulla produzione di energia
Sistema respiratorio Effetti antinfiammatori e broncodilatatori
Sistema cardiovascolare Dilatazione vascolare
Pelle, unghie e capelli Effetti antinfiammatori e ridotta produzione di sebo

Nota che questi effetti si verificano solo quando il CBD viene assunto separatamente dal THC. Se queste due sostanze vengono consumate insieme (ad esempio se fumi cannabis, che porta all’intossicazione) l’effetto del CBD può essere diverso. In questo caso, il CBD influenzerà gli effetti psicoattivi del THC e attenuerà il tipico effetto euforico del THC.

Aceite cbd con planta

Molti studi dimostrano che l’olio di CBD può alleviare i sintomi di molte malattie.
(Fonte immagine: Roi: 86787622/ 123rf.com)

Per quali problemi di salute può essere usato il CBD?

Negli ultimi anni, il CBD è diventato noto come un rimedio naturale per molti sintomi e problemi di salute diversi, specialmente per malattie come l’epilessia dove la medicina raggiunge rapidamente i suoi limiti. Qui riassumiamo alcuni dei sintomi che possono essere alleviati grazie al CBD

  • Convulsioni ed epilessia: il CBD ha dimostrato, specialmente nei bambini, di ridurre la frequenza e la gravità delle convulsioni epilettiche in alcuni pazienti. Questo è specialmente il caso dei bambini che sono resistenti ai trattamenti tradizionali.
  • Dolore neuropatico cronico: il dolore causato da lesioni nervose è attualmente molto difficile da trattare con i farmaci presenti oggi sul mercato. Alcune persone usano il CBD con successo per alleviare i loro sintomi in modo rapido ed efficace.
  • Fibromialgia: Questa condizione causa dolore diffuso nel corpo, insonnia e stanchezza cronica. Il CBD di solito ha successo nel migliorare questi sintomi.
  • Acne: il CBD (sia topico che orale) sembra aiutare con l’acne: la pelle produce meno sebo che ostruisce i pori e l’infiammazione della pelle è ridotta.
  • Ipertensione/alta pressione sanguigna: il CBD ha un leggero effetto ipotensivo, che può aiutare ad abbassare la pressione sanguigna nei pazienti ipertesi.
  • Nausea e vomito: Il CBD è stato e continua ad essere usato con molto successo per trattare la nausea e il vomito derivanti dalla chemioterapia.
  • Perdita di appetito: il CBD può stimolare l’appetito nelle persone malate, debilitate e senza appetito.
  • Ansia e insonnia: il CBD ha proprietà ansiolitiche: non è un sedativo, ma favorisce il sonno e calma i nervi.
  • Obesità: il CBD sembra cambiare la composizione del grasso corporeo, rendendolo metabolizzato – cioè bruciato – più rapidamente e facilmente dal corpo.
  • Problemi gastrointestinali e malattia di Crohn: l’effetto antinfiammatorio del CBD può alleviare significativamente i sintomi delle malattie che colpiscono e infiammano il tratto gastrointestinale.
  • Dispareunia/dolore durante il sesso: il CBD, sotto forma di lubrificante, permette un sesso piacevole e senza dolore.
  • Endometriosi: milioni di donne sono affette da questa condizione dolorosa e il CBD può alleviare con successo il dolore.
  • Asma: è stato dimostrato che il CBD ha un effetto broncodilatatore, il che permette naturalmente la sua utilità nel trattamento dell’asma.

Aceite cbd

L’olio di CBD ha molti usi medicinali.
(Fonte immagine: Vasilev: 114271235/ 123rf.com)

Sotto quale forma può essere consumato il CBD?

Il CBD viene isolato dalle altre sostanze presenti nella pianta di marijuana attraverso una serie di processi chimici. Il più delle volte, questo si ottiene con alcool puro o CO2. Poi il CBD può essere consumato in diverse forme:

Formato Quanto tempo fino a quando si sentono gli effetti Attenzione!
Olio di CBD 20-40 minuti Può contenere alcool, aceto, etanolo o aromi artificiali
Prodotti commestibili di CBD (tè, biscotti, ecc.) ) 2 ore Può dare un retrogusto sgradevole al cibo
Creme e lozioni 20-30 minuti Non entra nel flusso sanguigno, il suo effetto è limitato alla zona di applicazione
Cerotti al CBD 4-6 ore Anche se l’applicazione è localizzata, il CBD entra nel flusso sanguigno
CBD inalato Immediatamente L’effetto si dissipa molto rapidamente
Capsule di CBD 2 ore La capsula può contenere ingredienti malsani. La maggior parte delle capsule sono fatte di gelatina, che non è adatta ai vegani

La forma più sicura di applicazione del CBD è come olio. Questo ti permette molta più libertà nel dosaggio e nel metodo di applicazione. I vegani dovrebbero assolutamente controllare se il prodotto selezionato è privo di additivi animali.

Il CBD è legale in Germania?

CBD non è illegale in Germania di per sé… ma la situazione legale è un po’ complicata. Nel 2017, il governo tedesco ha approvato una legge che permette la fornitura di cannabis naturale ai pazienti e il rimborso da parte degli assicuratori sanitari. Da aprile 2019, l’Istituto federale per i farmaci e i dispositivi medici concede supplementi per la coltivazione della cannabis a scopo medico.

A livello europeo, nel marzo 2018, l’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) ha definitivamente vietato l’uso del CBD come integratore alimentare. Anche se l’olio di canapa è disponibile per usi cosmetici e antidolorifici, non è adatto al consumo umano. Questo divieto non è definitivo e la situazione legale sta cambiando molto velocemente e con relativa frequenza.

Il rapporto più recente dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) non identifica alcun rischio importante associato al consumo di CBD. Tuttavia, l’OMS lascia che siano i singoli governi dei diversi paesi a decidere se questa sostanza debba essere legalizzata o vietata.

Come si usa l’olio di CBD?

Non esiste ancora una dose giornaliera raccomandata per il CBD, poiché questa molecola è ancora in fase di studio scientifico. In generale, l’assunzione di meno di 25 mg/giorno è considerata “CBD a basso dosaggio”. La dose media è tra i 25-50 mg/giorno. Al di sopra di questo limite, è chiamato “alta dose”.

Quali sono i possibili effetti collaterali dell’uso del CBD?

L’uso del CBD è generalmente considerato sicuro. Questa sostanza viene rapidamente assorbita dal corpo e completamente escreta nelle urine dopo circa 18 ore. Quando si consumano quantità molto elevate di CBD (più di 150 mg/giorno), alcune persone hanno riportato sonnolenza. Altri effetti collaterali che possono verificarsi sono i seguenti:

  • Nausea
  • Vomito
  • Ridotta produzione di saliva (la bocca diventa completamente secca)
  • Cambiamento dell’appetito
  • Ipotensione (bassa pressione sanguigna) e vertigini
  • Goffaggine
  • Cambiamento dei livelli degli enzimi epatici

I gravi effetti collaterali dei cannabinoidi (come la paranoia e il deterioramento della memoria) sono associati all’uso del THC, non del CBD.

Aceite cbd

Il CBD non contiene alcuna molecola psicoattiva ed è perfettamente legale in molti paesi dell’Unione Europea… anche in Germania!
(Fonte immagine: Oubkaew: 105348048/ 123rf.com)

Il CBD può interagire con altri farmaci?

La risposta è abbastanza chiara: SÌ! Pertanto, fai attenzione se hai già assunto una delle seguenti sostanze

  • Alcool
  • Corticosteroidi
  • Statine
  • Antipertensivi
  • Antistaminici
  • Prokinetics
  • Trattamenti anti-HIV
  • Immunosoppressori
  • Benzodiazepine
  • Antiaritmici
  • Antibiotici
  • Antipsicotici
  • Antidepressivi
  • Antiepilettici
  • Beta-bloccanti
  • IECAS (farmaci antinfiammatori non steroidei)
  • Antidiabetici orali

L’assunzione contemporanea di CBD e di una di queste sostanze può ritardare l’elaborazione e l’escrezione di entrambe le sostanze, aumentando la concentrazione di CBD e dell’altra sostanza nel corpo oltre il livello massimo di sicurezza. Come sempre, se hai una domanda o non sei sicuro di prendere un particolare farmaco, chiedi al tuo medico o al tuo farmacista. Questi professionisti della salute saranno sempre in grado di aiutarti.

Criteri di acquisto

Il CBD è ancora un prodotto relativamente nuovo sul mercato e quindi può essere difficile per i consumatori identificare un prodotto di alta qualità. Pertanto, presentiamo qui i criteri di acquisto più importanti che dovresti assolutamente considerare quando acquisti un prodotto CBD. Se hai altre domande, lasciaci un commento sotto questo articolo e ti risponderemo il prima possibile.

Concentrazione di CBD

L’olio di CBD contiene cannabidiolo in varie concentrazioni. Gli effetti più lievi si ottengono con basse concentrazioni di CBD (intorno al 5%), mentre i preparati con il 10-15% di cannabidiolo sono riservati ai casi più gravi che richiedono un effetto rapido e forte.

Sapevi che il primo endocannabinoide ad essere scoperto si chiamava “anandamide”? In sanscrito, questa parola significa “felicità interiore”. Se questo non è un segno!

Concentrazione di altri cannabinoidi

Anche se si suppone che l’olio di CBD contenga solo cannabinoidi come principi attivi, sono state rilevate basse concentrazioni di THC in 1 prodotto su 5 sul mercato europeo. Come spiegato in questo articolo, il THC ha un effetto inebriante. Quindi assicurati che il tuo olio contenga solo CBD per evitare effetti euforici e allucinogeni.

Tipo di olio usato

CBD non può essere assunto puro e deve essere mescolato con un olio o un prodotto grasso per essere assorbito correttamente dal corpo. L’olio d’oliva e l’olio di semi di sesamo sono spesso utilizzati per questo scopo. Se sei allergico a uno di questi oli (o a qualsiasi olio in generale), fai molta attenzione prima di comprare un prodotto che non hai mai provato.

Conclusione

Il cannabidiolo, conosciuto anche come CBD in breve, è una molecola molto promettente. Il suo grande potenziale nel trattamento di moltissimi sintomi per i quali la medicina sembra essere impotente oggi affascina medici, chimici, farmacisti ed esperti di salute. La pianta della cannabis (o pianta di canapa) purtroppo ha una cattiva reputazione: consumando il THC, può portare all’intossicazione. Ma non preoccuparti, il CBD non ha effetti intossicanti e può essere usato in modo sicuro senza problemi. La situazione legale sull’uso della cannabis sta cambiando molto rapidamente ed è molto probabile che nei prossimi anni vedremo un cambiamento di atteggiamento nei confronti del CBD e della cannabis in generale. Tuttavia, una cosa è già chiara: il CBD è qui per restare.

Anche se il CBD è una sostanza con proprietà ed effetti meravigliosi, è e rimane una medicina e NON può sostituire il trattamento medico da parte di un medico. Prima di iniziare ad assumere CBD, assicurati di consultare il tuo medico o il tuo farmacista, specialmente se stai prendendo altri farmaci. Il CBD, usato correttamente, può migliorare drasticamente la qualità della tua vita.

Ti è piaciuta la nostra guida sul CBD? Hai imparato nuove informazioni e ora ti senti ispirato ad usare il CBD per i tuoi problemi di salute? Diccelo in un commento sotto questa guida. Sentiti libero di condividere l’articolo con amici e familiari sui social media. Alla prossima volta!

(Fonte dell’immagine della foto dell’intestazione: Roi: 86787622/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni