Due paia di ciaspole nella neve
Ultimo aggiornamento: 08/10/2019

Il nostro metodo

12Prodotti analizzati

30Ore di lavoro

8Fonti e riferimenti usati

54Commenti valutati

Se ami camminare per le montagne innevate o ghiacciate, le ciaspole sono il complemento ideale per i tuoi stivali. Con queste potrai goderti l’attività in maniera comoda e sicura; attualmente, si trovano prodotti di ottima qualità, costruiti con i migliori materiali e con un design accuratamente studiato.

In questo articolo ti aiuteremo a conoscere più a fondo questo strumento che permette di spostarsi sulla neve, oltre che i migliori modelli che è possibile trovare sul mercato. Tutti offrono delle buone prestazioni, ma non serviranno a nulla se le caratteristiche non corrispondono a quelle necessarie per l’uso che ne devi fare.



Le cose più importanti in breve

  • Le ciaspole sono indispensabili per camminare sulla neve rapidamente e in maniera stabile per non affondare.
  • Le donne solitamente hanno bisogno di modelli con forme più strette e attacchi più piccoli, per via della grandezza dei piedi.
  • Come vedremo nei criteri d’acquisto, è fondamentale valutare quali sistemi di trazione e fissaggio sono adatti all’attività che andrai a praticare.

Le migliori ciaspole sul mercato: la nostra selezione

Le ciaspole, chiamate anche racchette da neve, esistono da migliaia di anni, anche se erano strumenti indispensabili ma rudimentali, se paragonati a quelle attuali. Non ci sono dubbi che grazie al progresso tecnologico le ciaspole di oggi sono di una qualità eccellente. Eccoti alcune opzioni molto interessanti:

Le ciaspole più convenienti

Le racchette da neve Physionics sono disponibili in 2 diversi colori e in altrettante misure, S ed M, adatte rispettivamente per utenti da massimo 54 e 72 kg. Una struttura di plastica e alluminio le rendono particolarmente leggere, il che va anche a vantaggio dell’usabilità assieme alle dimensioni abbastanza ridotte. È inclusa una borsa in poliestere per il trasporto. Sono accessibili ad un prezzo molto conveniente ed offrono una buona affidabilità.

Le migliori per rapporto qualità-prezzo

Le ciaspole proposte da ALPIDEX sono adatte a piedi di taglia 38-46, e reggono un carico massimo di anche 130 kg. I denti laterali così come gli spuntoni frontali sono in acciaio, mentre il telaio è in plastica e le cinture in poliestere. Secondo gli acquirenti si tratta di racchette robuste e affidabili, confortevoli anche in salite, che vengono vendute ad un prezzo piuttosto vantaggioso. È inclusa una borsa ed è possibile anche comprarle in bundle i bastoncini da trekking.

Le ciaspole che si regolano meglio

Le Ferrino Pinter Castor di taglia L sono adattabili a piedi con taglie dalla 34 alla 48, e sono dotate di alzatacco e sistema di bloccaggio per le discese più ripide (da azionare con la punta del bastoncino). Si tratta di ciaspole 100% Made in Italy che misurano solo 60×20 cm l’una, caratteristica che le rende particolarmente comode e per niente ingombranti, nonché leggere, come testimoniano anche gli acquirenti.

Le migliori per ogni terreno

Le TSL Up&Down Grip sono ciaspole che, come suggerisce il nome, offrono un formidabile grip sia in salita che in discesa, reso possibile grazie ad un innovativo alzatacco con ramponcini che si adatta a terreni con ogni pendenza. La suola dispone di 6 ramponcini rimuovibili (più i 2 del tallone), per adattare la racchetta a terreni diversi. Sono disponibili due taglie: piedi 35-44 per un peso di 40-80 kg, e piedi 38-46 per un peso fino a 120 kg.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sulle ciaspole

In questa sezione andremo a conoscere nel dettaglio le ciaspole, in modo da raccogliere tutte le informazioni necessarie per scegliere il modello che più ti conviene per le tue esigenze. Il prodotto giusto ti eviterà di correre rischi durante le salite, di farti male o, più semplicemente, di sprecare soldi.

Con le ciaspole sulla neve

La struttura delle ciaspole è fondamentale. Sono costruite con materiali leggeri, flessibili e resistenti, in genere di metallo o plastica. (Fonte: Alec Moore: 6dJDe6MoVxM/ Unsplash.com)

Che cosa sono le ciaspole?

Le ciaspole, conosciute anche come racchette da neve, sono attrezzi che si attaccano agli stivali per spostarsi rapidamente e comodamente su terreni innevati o ghiacciati.
Le ciaspole tradizionali erano fatte in legno duro e si attaccavano al piede con delle corde.

Distribuiscono il peso corporeo su una superficie più grande e il piede non affonda completamente nella neve.

Oggi sono fabbricate in materiali leggeri o di plastica, che ne riducono il peso e forniscono maggiore flessibilità. Inoltre, sono dotate di vari elementi che aumentano notevolmente le prestazioni, come nel caso dell’asse pivotante che unisce il piede con la punta delle ciaspole, i ramponi, le lame sulla suola e i rialzi sotto i talloni.

Quali sono gli elementi principali delle ciaspole?

Non sappiamo con esattezza quando sono comparse le prime ciaspole, ma sicuramente è stato migliaia di anni fa. Si trattava di attrezzi rudimentali, che negli ultimi tempi hanno subito grandi miglioramenti del design originale. Ecco quali:

  • Struttura – Fatta in materiali leggeri, flessibili e resistenti, in genere di metallo o plastica. Può essere di vari design, ma la funzione è quella di distribuire il peso della persona in modo che i piedi non affondino nella neve.
  • Asse pivotante – Questo elemento permette di unire il piede alla ciaspola dalla punta. In questo modo, è possibile sollevare il tallone e piegare il ginocchio senza aumentare il peso totale delle ciaspole.
  • Rialzi – È un sistema facile da usare che fa in modo che il tallone si trovi più in alto. In questo modo, i muscoli gemelli risentiranno di meno della pendenza del terreno.
  • Ramponi – Sono dispositivi metallici di trazione collocati sulla suola. Sono utili per camminare sulla neve dura o sul ghiaccio.
  • Chiodo frontale – Un altro elemento che permette di migliorare l’aderenza, soprattutto in discesa.
Ciaspole nella neve

Grazie alle ciaspole potrai continuare a fare attività in luoghi in cui l’inverno è più duro. (Fonte: Vladislav Zhukov: 90857079/ 123rf.com)

Quali sono le ciaspole ideali per diverse attività?

È opportuno specificare che ogni persona ha le proprie necessità particolari e, perciò, non è possibile consigliare un modello senza conoscerle. Tuttavia, possiamo raccogliere le caratteristiche delle ciaspole (forma, mobilità, aderenza) in base all’attività per cui hai intenzione di usarle:

Trekking Strada di montagna Trekking alpino
Forma di lacrima. Forma allargata. Forma di vespa.
Maggior galleggiamento. Basso galleggiamento. Galleggiamento medio.
Mobilità media. Maggiore mobilità. Buona mobilità.
Poca aderenza. Bassa aderenza. Aderenza alta.

Le ciaspole da donna sono diverse dalle altre?

Sul mercato ci sono modelli da uomo, donna, bambino e anche unisex. Le differenze principali stanno nella loro grandezza e forma. Visto che le donne hanno, generalmente, i piedi più piccoli, avranno bisogno di ciaspole più strette e con la coda più affilata nella parte posteriore.

Nonostante ciò, alcune donne si trovano bene anche con le ciaspole da uomo, senza considerare che al giorno d’oggi i modelli unisex sono molto popolari. Comunque, è opportuno specificare che sulla neve è più facile affondare con delle ciaspole piccole.

Ciaspole piene di neve

I diversi sistemi di fissaggio servono per assicurare i piedi alle ciaspole.
(Fonte: Natala Standret: 87227174/ 123rf.com)

Quali sono i benefici delle ciaspole?

Oltre a permettere di camminare sulla neve senza difficoltà, le ciaspole offrono diversi tipi di vantaggi agli utenti. Ad esempio, utilizzarle fa bene alla salute, grazie all’attività fisica a contatto con la natura. Ecco gli altri:

  • Esercizio aerobico. Grazie alle ciaspole potrai continuare a fare attività fisica anche nei luoghi in cui l’inverno è più duro. Camminare sulla neve, infatti, è un ottimo esercizio.
  • Attività sociale. Certo, puoi decidere di fare le tue passeggiate in solitaria, ma quest’attività è altrettanto piacevole se fatta in compagnia. Questo tipo di uscite, prive di ostacoli di eccessiva difficoltà, possono essere realizzate da bambini, adulti e anche anziani.
  • Preparazione. Prima di utilizzare le ciaspole è essenziale sapere come farlo. Ad esempio, non puoi usarle senza sapere come alzarti correttamente o come camminare sui terreni in pendenza. Queste e molte altre informazioni rappresentano un grande vantaggio quando si è a contatto con la natura, soprattutto in condizioni avverse.
  • Prezzo. Rispetto ad altre attrezzature per la neve, le ciaspole non sono molto costose. Infatti, ci sono alcuni modelli che sono davvero alla portata di tutti.

Come si mettono le ciaspole?

La prima volta che proverai un paio di ciaspole potresti sentirti un po’ smarrito. In realtà, non si tratta di un compito difficile, anche se richiede una certa conoscenza degli elementi che le compongono. A seguire, eccoti una serie di passaggi da seguire per utilizzare correttamente le ciaspole.

  • È consigliabile indossarle direttamente sulla neve, in modo da evitare di danneggiare i ramponi e la superficie su cui ti trovi.
  • Apri le fibbie e allenta le cinghie e pulisci l’area in cui andrà lo stivale.
  • Una volta posizionato il piede, stringi le cinghie, fino al collo del piede e senza tralasciare quelle del tallone.
  • Assicurati che non ci siano spazi tra le cinghie e gli stivali e che non ci sia nessun tipo di pressione.
  • Muovi i piedi, sollevali e cammina. In questo modo, potrai verificare che tutto sia in ordine.
Sistemazione delle ciaspole

Si consiglia di indossare le ciaspole sulla neve, in modo da evitare danni ai ramponi e alla superficie su cui ti trovi. (Fonte: Josep Suria: 111736815/ 123rf.com)

Quali sono le calzature adatte alle ciaspole?

Se hai intenzione di seguire un percorso breve, di un paio d’ore e con neve compatta, andranno bene delle scarpe da trekking, che sono comode e traspiranti, anche se forse come supporto non sono l’ideale. Per quanto riguarda i percorsi più lunghi e complessi, ti consigliamo di indossare degli scarponi da montagna, che saranno dell’altezza giusta per dare sostegno alle caviglie.

A seconda dell’esigenza e delle condizioni in cui andrai a praticare quest’attività, dovrai scegliere delle scarpe di qualità, resistenti, comode, impermeabili e traspiranti. Ma la cosa fondamentale è che si incastrino perfettamente con le ciaspole, senza spazi aperti o troppo stretti, praticamente come un guanto.

Criteri di acquisto

Per essere sicuro di scegliere le ciaspole giuste per te dovrai considerare una serie di criteri che ti aiuteranno a valutarne l’idoneità e le prestazioni. Inoltre, non tralasciare l’importanza della qualità dei materiali, le dimensioni adattabili al terreno, le condizioni di peso e i sistemi di trazione e fissaggio.

  • Materiale
  • Dimensioni
  • Rialzi
  • Aderenza
  • Fissaggio

Materiale

Le ciaspole sono cambiate molto del corso degli anni. Dalle originali racchette in legno, usate anche recentemente, fino ai modelli attuali fabbricati con materiali che potenziano le loro funzioni. In generale, si tratta di composti utilizzabili per qualsiasi attività, ma non con la stessa qualità.

Le ciaspole economiche sono fatte di polimeri (composti plastici). Il principale svantaggio è che non resistono alle temperature basse o all’eccesso di peso. Quelle costruite con materiali sintetici (resina o fibre) sono più leggere e resistenti, ma le migliori sono quelle in alluminio o acciaio, che offrono ottima trazione e robustezza.

Dimensioni

Per conoscere quali sono le dimensioni più appropriate per l’attività che vuoi svolgere, bisogna valutare una serie di aspetti, quali il terreno, le condizioni, il peso e il genere. Ecco degli esempi:

  • Terreno: Devi sapere su che superficie ti muoverai. Per fare trekking ti consigliamo un paio di ciaspole con buon galleggiamento.
  • Condizioni: Valuta le condizioni della neve. Se non è molto fitta, ti conviene utilizzare ciaspole larghe con code lunghe per evitare di affondare.
  • Peso: Ogni modello indica quanto peso può sostenere senza destabilizzarsi e affondare. Calcola il tuo peso e quello del materiale che trasporti per verificare che la capacità delle ciaspole sia quella giusta.

Rialzi

I rialzi per i talloni sono molto utili e sono presenti su quasi tutti i modelli. Sono delle barrette di metallo collocate orizzontalmente sotto i piedi e, quando necessarie, possono essere attivate con il bastone. Grazie ai rialzi, il piede si troverà in una posizione naturale durante un percorso in pendenza, riducendo la stanchezza ed evitando di tendere troppo i muscoli gemelli.

Aderenza

Verso la parte inferiore delle ciaspole è presente un sistema di trazione, che ti aiuterà a restare in equilibrio e in sicurezza e che può essere fabbricato in acciaio, alluminio o plastica. Sui sentieri innevati piani e senza ostacoli non sarà necessario avere una grande aderenza col terreno, ma su pendenze pronunciate e aree scivolose sarà indispensabile. Gli elementi che determinano l’aderenza sono:

  • Ramponi: Posizionati sotto al piede, generalmente nella zona del metatarso.
  • Denti: Presenti sulla parte esterna, assieme ai ramponi aiutano a gestire il terreno.
  • Chiodo frontale: Nella parte frontale della ciaspola si trova questa lama che, tuttavia, non è molto utile sul ghiaccio o sulle zone in pendenza scivolose.

Fissaggio

I vari sistemi di fissaggio assicurano i piedi alle ciaspole. Devi verificare che siano facili da maneggiare con i guanti, durante la marcia e in situazioni scomode. Inoltre, assicurati che non ci sia troppa pressione o tensione quando regoli gli stivali, altrimenti durante il percorso proveresti non poco fastidio.

È fondamentale che il sistema di fissaggio si adatti agli stivali, e non sempre è così. Ad esempio, le scarpe da snowboard sono abbastanza grandi e di conseguenza un sistema di fissaggio piccolo non è adeguato. La maggior parte di questi è fabbricata in plastica, ma ce ne sono anche alcuni con cinghie di gomma o nylon con fibbie.

Conclusioni

L’arrivo dell’inverno non sarà un ostacolo o una scusa per evitare l’attività fisica! Chi ama passeggiare nella natura e fare trekking non si tira indietro neanche quando nevica; anzi, per poter continuare a praticare questo tipo di attività, ricorre alle ciaspole.

Come hai potuto capire, esistono ormai tantissimi modelli di qualità, ma devi assicurarti che il prodotto ti calzi come un guanto; seguendo i nostri consigli siamo sicuri che potrai trovare ciò che è meglio per te. Una volta acquistate le tue ciaspole, non dovrai fare altro che uscire e divertirti, da solo o in gruppo.

Se l’articolo ti è piaciuto, condividilo con i tuoi amici sui social, in molti potrebbero apprezzare le informazioni sulle ciaspole. Se hai dubbi, puoi anche farci una domanda qui sotto e ti risponderemo il prima possibile. A presto!

(Fonte dell’immagine in evidenza: Zhukov: 86186457/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di noi?

Priscilla Scrittrice e traduttrice
Sono laureata in lingue e la mia passione principale è viaggiare. Grazie al lavoro di scrittrice freelance, posso girare il mondo mentre scrivo degli argomenti che preferisco, come i prodotti di bellezza, gli animali e l'arte.
Ignacio Scrittore
Specializzato in traduzione e filologia, mi dedico all'editing di testi e al giornalismo e sono stato legato al settore delle comunicazioni per dieci anni. Sia in campo editoriale che accademico, mi piace avere cura di ciò che scrivo e mi impegno a una trasmissione di informazioni accurate, rigorose e vicine al lettore.