Ciclocomputer
Ultimo aggiornamento: 06/10/2020

Il nostro metodo

16Prodotti analizzati

27Ore di lavoro

21Fonti e riferimenti usati

69Commenti valutati

Benvenuto sul nostro articolo dedicato al ciclocomputer. Pitagora asseriva che “i numeri regnano sull’universo” e, in effetti, soprattutto oggi, il mondo è pura matematica. Inoltre è innegabile che all’essere umano, anche se prova a negarlo, la statistica piace. Saziare questa fame di dati è facile, nel mondo moderno, anche quando sei un ciclista, dato che, per questo specifico caso, esistono i ciclocomputer.

Ciclocomputer? E cosa sono? Ebbene, i ciclocomputer sono dispositivi modernissimi con cui è possibile esercitare un controllo totale sul proprio rendimento sulle due ruote. Per intenderci, sono come i “fratelli maggiori” dei tachimetri, perché, oltre a segnalare la velocità, vanno ben oltre. Se vuoi sapere come, continua a pedalare lungo questo articolo!




Le cose più importanti in breve

  • I ciclocomputer con GPS sono solitamente più precisi delle alternative più rudimentali.
  • Il ciclocomputer da ciclismo è ideale per migliorare il tuo rendimento sulle due ruote e superare i tuoi limiti come sportivo.
  • Tra i criteri di acquisto fondamentali, c’è quello dell’autonomia. Se esci con la tua bicicletta più volte a settimana, investi in un modello con un’autonomia superiore alle 15 ore. Analizzeremo questo criterio di acquisto e altri altrettanto importanti alla fine della nostra guida.

I migliori ciclocomputer sul mercato: la nostra selezione

Che tu sia un appassionato ciclista o un corridore alle prime armi, il ciclocomputer GPS o standard sarà l’ideale per le tue uscite in bici. Perché, con esso, potrai conoscere la distanza percorsa, la potenza della tua pedalata in watt o la frequenza cardiaca, tra le altre cose. Per poter cominciare ad usufruirne, abbiamo scelto per te quelli che riteniamo essere i migliori ciclocomputer attualmente disponibili sul mercato.

Il ciclocomputer con il miglior rapporto qualità-prezzo

Il Sigma BC 9.16 è uno dei ciclocomputer più venduti e meglio recensiti in assoluto, complici un costo modesto e la qualità garantita dal brand. Si monta con facilità ed è in grado di calcolare la distanza percorsa, la velocità attuale, la velocità media, le calorie bruciate e altro ancora, visualizzando le statistiche sul display touch.

E qualora si dovessero fare delle pause fino a 2 ore, si riattiva in automatico. Gli utenti ne sono entusiasti e ne lodano l’eccezionale rapporto qualità-prezzo. Ottima anche la resistenza all’acqua, con certificazione IPX8.

Il ciclomputer più venduto fra i modelli economici

Il ciclocomputer DINOKA sembra essere la proposta economica di maggior successo fra gli acquirenti online, e garantisce le statistiche più comuni ad un prezzo davvero vantaggioso, e con una discreta affidabilità. Può misurare la velocità attuale, quella media e la massima, assieme alla distanza percorsa ed altre utili info.

Dispone inoltre di un orologio, il display è retroilluminato (bianco o verde, in base al modello scelto), ed è possibile impostare un avviso di manutenzione della bici dopo aver percorso molti chilometri. Per gli utenti che vogliono risparmiare e non hanno bisogno di statistiche avanzate, o dell’impermeabilità totale, rappresenta un vero affare con un gran rapporto qualità-prezzo.

Il miglior ciclocomputer di alta gamma

Il Polar M460 è un ciclocomputer di fascia alta dotato di barometro e GPS, perciò in grado di calcolare percorso, velocità, altitudine, dislivello, distanza e altre statistiche senza bisogno di sensori esterni aggiuntivi. Si collega allo smartphone e visualizza avvisi di chiamata e messaggi, anche di applicazioni come WhatsApp, e crea anche dei report da visualizzare su app Polar Flow o da un browser web.

Le recensioni sono generalmente molto positive e delineano il profilo di un dispositivo capace e versatile, destinato ad un’utenza esigente. Ottima anche l’impermeabilità fino ad 1 m per mezz’ora (IPX7) e la dotazione del rilevatore di frequenza cardiaca Polar H10.

Il miglior ciclocomputer con mappa GPS

Fra le proposte di alta gamma, il Garmin 520 Edge Plus non è certo un’opzione economica, ma in compenso offre un numero di funzioni che lo rendono un ciclocomputer particolarmente utile e completo, merito principalmente del suo ampio display a colori da 2,3″. Oltre alle normali statistiche quali velocità e distanza, è anche in grado di visualizzare il percorso sotto forma di mappa a colori, con la Cycle Map Europea preinstallata.

Si possono comunque aggiungere mappe personalizzate, grazie alla memoria interna di 16 GB. Può inoltre connettersi a smartphone iOS e Android tramite Bluetooth, ed è dotato di impermeabilità IPX7. Le testimonianze positive si contano a centinaia, e gli acquirenti lo definiscono un prodotto versatile e di ottima qualità.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sui ciclocomputer

I ciclocomputer sono veri mini-computer capaci di monitorare quasi qualsiasi aspetto legato allo sport su due ruote. Ovviamente, non sono così essenziali come un casco per bicicletta. Ma ti consigliamo comunque di provarne uno! Ti piacerà, soprattutto se imparerai a conoscerlo bene, cosa che ti aiuteremo a fare ora!

Ciclista che digita sul ciclocomputer

I ciclocomputer GPS si contraddistinguono per la loro elevata precisione. (Fonte: Tomashevska: 80700907/ 123rf.com)

Che cos’è un ciclocomputer per bicicletta?

I ciclocomputer per ciclismo sono molto più di un contachilometri. Si tratta di dispositivi che si installano sul popolare veicolo a due ruote, che si tratti di una bicicletta con sospensioni o di una mountain bike, per monitorare l’attività. In base alla qualità del ciclocomputer da ciclismo, potrai accedere a più o meno informazioni.

Se sei un semplice appassionato delle due ruote, non è necessario acquistare uno dei ciclocomputer migliori in assoluto. Perché sì, sono una scelta eccellente, ma comportano anche una spesa maggiore. Perciò, nel tuo caso, ti consigliamo altre opzioni più semplici ma altrettanto funzionali.

Quali tipi di ciclocomputer da ciclismo esistono?

Nello specifico, esistono due tipi di ciclocomputer. Tuttavia, potremmo aggiungerne uno, se facciamo riferimento alla modalità di connessione. Anche se si potrebbe pensare che tutti siano ciclocomputer wireless, in realtà esistono anche ciclocomputer con cavo. Queste due varianti riguardano i ciclocomputer senza GPS, dato che i modelli con GPS funzionano in altro modo.

I ciclocomputer con cavo, logicamente, stabiliscono la connessione tra il dispositivo e il sensore che permette di monitorare i diversi aspetti della tua attività mediante un cavo fisico. Invece, i ciclocomputer wireless funzionano mediante tecnologia Bluetooth, infrarossi o onde radio. Per quanto riguarda la dicotomia senza GPS – con GPS, eccola spiegata dettagliatamente:

  • Ciclocomputer senza GPS: Per utilizzare un ciclocomputer senza GPS, devi collocare un magnete in un raggio della ruota posteriore e un sensore speciale sulla forcella della ruota. Quando questa gira, il sensore rileva ogni giro del magnete e invia i relativi dati al computer. Dopodiché, vengono mostrate le informazioni. Nei ciclocomputer senza GPS, prima dell’utilizzo, è necessario inserire il diametro delle ruote della bicicletta.
  • Ciclocomputer GPS: I ciclocomputer GPS ricorrono alla connessione via satellite. Ciò rende possibile la raccolta dei dati legati al movimento della bicicletta, così come la capacità di tracciarne la posizione. Generalmente, i ciclocomputer GPS da ciclismo offrono dati più precisi di quelli senza GPS. Inoltre, solitamente incorporano più funzioni, oltre che diversi modi di collegarsi ai tuoi dispositivi mobili o desktop.

Mountain bike con ciclocomputer

Con i migliori ciclocomputer GPS puoi salvare percorsi e mappe e condividere la tua esperienza con altri ciclisti. (Fonte: Tryapitsyn: 29986915/ 123rf.com)

Quali sono i pro e i contro dei ciclocomputer?

I ciclocomputer per bicicletta, sia GPS che non GPS, offrono innumerevoli benefici. Dato che i ciclocomputer GPS sono i più richiesti, ci concentreremo su questi. Se ne sceglierai uno senza GPS, semplicemente non considerare i pro di quelli che invece possiedono questa caratteristica:

Vantaggi
  • Accesso a informazioni in tempo reale
  • Permettono di monitorare e migliorare il rendimento
  • Con GPS, ti aiutano a spostarti con sicurezza
  • Notevole autonomia
  • Ottimo rapporto qualità-prezzo
  • Facili da installare
  • Altamente personalizzabili
  • Molti modelli permettono di trasferire i dati a dispositivi elettronici
  • Possibilità di usarli in gruppo
  • Molto precisi (GPS)
  • Design moderni e leggeri
Svantaggi
  • Richiedono una spesa iniziale medio-alta
  • Se la batteria si esaurisce nel bel mezzo di una sessione, confonderà lo studio dei tuoi progressi.

Come utilizzare un ciclocomputer per ciclismo?

Se ancora non ci credi, te lo ripetiamo: i ciclocomputer per bicicletta sono forse ancora più utili delle borse per bicicletta o di altri accessori. Per esempio, se aspiri a diventare un professionista o un vero appassionato di questo sport, comprerai delle buone scarpe da ciclismo, giusto? Con i ciclocomputer è la stessa cosa. Sono utili, ma occorre sapere quando e come usarli:

Ciclocomputer GPS per bicicletta

  1. Leggi il manuale di istruzioni: Anche se qui ti stiamo offrendo utili consigli di base, ogni modello è unico nel suo genere. Perciò, da REVIEWBOX, consigliamo sempre, come primo passo, la lettura del libretto di istruzioni.
  2. Carica la batteria del dispositivo e procedi al montaggio: Quando hai tra le mani il ciclocomputer per bicicletta, la prima cosa da fare è caricarlo completamente. Una volta fatto questo, installalo sulla tua bici. Ovviamente, questo processo varia a seconda del modello ma, solitamente, il dispositivo principale va posizionato sul manubrio.
  3. Configuralo adeguatamente e collegalo ai tuoi dispositivi elettronici: Scegli le tue preferenze ed impostazioni. Ricorda, inoltre, che i ciclocomputer GPS possono essere collegati ad un gran numero di dispositivi elettronici. Grazie a questa caratteristica, potrai analizzare meglio i dati e potenziare il tuo rendimento. In molti casi, dovrai scaricare un’applicazione specifica.
  4. Prenditi cura del dispositivo: Tieni in considerazione che una bicicletta è puro movimento. Ciò significa che il ciclocomputer sarà esposto al rischio di cadute, alle intemperie e a buche impreviste. Assicurati, quindi, che sia ben fissato. E prima di collegarlo al computer o ad un altro dispositivo, pulisci bene le porte!

Ciclocomputer senza GPS

  1. Installa il ciclocomputer sulla tua bicicletta: Tieni in considerazione che i ciclocomputer senza GPS sono diversi da quelli che incorporano tale funzione. Quindi, conviene accennare al procedimento di installazione: fissa il sensore alla forcella situata davanti ai freni della ruota anteriore. Se si tratta di un ciclocomputer con cavo, non dimenticare di far passare il cavo dalla parte anteriore ed esterna dell’ammortizzatore. In tal modo, eviterai che il cavo si inceppi. Non dimenticare, inoltre, di fissare adeguatamente il dispositivo al manubrio e di collegare tutte le parti.
  2. Colloca il magnete del ciclocomputer nella sua posizione: Ricorda che il ciclocomputer per ciclismo incorpora un magnete da posizionare nella ruota anteriore, esattamente sopra un raggio. Assicurati, inoltre, che questo magnete “incroci” il sensore ogni volta che la gomma anteriore fa un giro completo.
  3. Indica al ciclocomputer GPS il diametro della ruota: I ciclocomputer senza GPS devono conoscere il diametro della ruota anteriore. In tal modo, saranno in grado di offrirti tutti i dati utili per comprendere e migliorare il tuo rendimento. Il diametro, solitamente, è indicato sullo stesso pneumatico. Se così non è, puoi cercarlo nel manuale del tuo veicolo o anche in Internet.
  4. Prima di lanciarti sulla strada, prova il sensore: Con il ciclocomputer senza GPS acceso, gira manualmente la ruota per vedere se tutto è in ordine e se il sensore rileva il movimento attraverso il magnete. Se è così, sul ciclocomputer dovrebbero apparire le informazioni, come ad esempio quelle sulla velocità.

Uomo che usa un ciclocomputer

Alcuni modelli di ciclocomputer possono essere collegati tra di loro, un’ottima cosa per le uscite di gruppo. (Fonte: Tomashevska: 80700905/ 123rf.com)

Quali funzioni presenta un ciclocomputer per bicicletta?

Ovviamente, le funzioni dipendono dal tipo di ciclocomputer per bicicletta. Generalmente, quelli GPS sono più completi. Non solo perché, essendo dotati di GPS, permettono di viaggiare in modo più sicuro, di scegliere itinerari migliori e di accedere ad informazioni di livello superiore, ma perché solitamente sono di migliore qualità. La maggior parte dei modelli offre le seguenti informazioni:

  • Velocità, come un normale tachimetro.
  • Distanza percorsa.
  • Frequenza cardiaca dell’utente.
  • Cadenza o velocità con cui si pedala.
  • Potenza, livello di energia che puoi generare in periodi di tempo specifici.
  • GPS (logicamente, non presente nei ciclocomputer senza GPS).
  • Velocità media.
  • Potenza media.
  • Altezza a cui stai viaggiando.

Criteri di acquisto

I ciclocomputer sono dispositivi davvero sofisticati e utili. Se vuoi semplicemente comprare a tuo figlio una bicicletta per bambini, può darsi che un ciclocomputer non ti serva, mentre potrebbe tornarti utile se conti di prendere sul serio l’attività sulle due ruote. Ma, dati i tanti modelli esistenti, per scegliere nel modo giusto devi tenere in considerazione alcuni criteri di acquisto fondamentali.

Autonomia

I migliori ciclocomputer, con GPS o senza, solitamente presentano un’autonomia di 15-20 ore (almeno, in teoria). Di fatto, devi tenere in considerazione che, se viene indicata un’autonomia di 15 ore, nella pratica sarà sicuramente intorno alle 10 ore. Se conti di fare un uso intensivo delle funzioni del dispositivo e del GPS, se presente, cerca modelli con molte ore di autonomia.

Persona su una bicicletta da corsa

I ciclocomputer senza GPS sono più economici, ma solitamente offrono prestazioni e precisione statistica inferiori. (Fonte: Lassedesignen: 28218752/ 123rf.com)

Impermeabilità

I migliori ciclocomputer, solitamente, presentano un livello 7 di impermeabilità, secondo la classificazione internazionale (IP7). Puntare su qualcosa di meno sarebbe rischioso, soprattutto se sei abituato ad effettuare lunghi percorsi o vivi in una zona dal clima variabile o con piogge frequenti. Questo livello offre resistenza all’acqua per 30 minuti e fino ad un metro di profondità.

Con GPS o senza

Abbiamo già parlato dei ciclocomputer GPS e dei ciclocomputer senza GPS. Ora, la scelta spetta a te. Se sei un semplice appassionato, forse risulterà eccessivo investire in un ciclocomputer con GPS. Ad ogni modo, possiamo effettuare un breve confronto, così da chiarire meglio che cosa possa offrire ciascuno o quale dei due presenti migliori funzioni:

Ciclocomputer GPS Ciclocomputer senza GPS
Prezzo Medio-alto Basso
Precisione Superiore Medio-alta
Connessione con altri dispositivi Alta Medio-bassa
Autonomia Media Medio-alta
Possibilità di usarli in gruppo Alta Medio-bassa
Quantità di dati gestiti Medio-alta Media

Numero di dati

Non tutti i modelli di ciclocomputer offrono le stesse quantità di dati. Ciò dipenderà dal tuo livello di esperienza e dalle tue aspirazioni. Sei un semplice appassionato che desidera monitorare minimamente il proprio rendimento? Ti basterà un ciclocomputer economico che ti fornisca i dati sulla velocità e poco altro. Altrimenti, dovrai scegliere ciclocomputer più sofisticati e anche un po’ più costosi.

Memoria

Se stai pensando di acquistare uno dei migliori ciclocomputer GPS e conti di usarlo a fondo, opta per un modello con notevole spazio di archiviazione. Tieni in considerazione che questo tipo di ciclocomputer permette di salvare mappe, itinerari e ogni genere di dati che potrai poi analizzare su altri dispositivi. Con poca memoria e molto utilizzo, un ciclocomputer durerà poco.

Conclusioni

Se utilizzato nelle giuste circostanze, il ciclocomputer può rendere più interessante la tua esperienza sulle due ruote. Grazie ad esso, potrai monitorare il tuo rendimento, cosa che ti permetterà di crescere come ciclista. E se opterai per un modello con GPS, le possibilità che ti offrirà saranno quasi infinite!

Ma, indipendentemente dal fatto che tu preferisca un ciclocomputer GPS o senza, acquista sempre usando la testa. Quindi, valuta aspetti come l’autonomia e l’impermeabilità del dispositivo, nonché la quantità di dati che è in grado di presentarti. E, se scegli un ciclocomputer con GPS, non trascurare lo spazio di memoria, perché non puoi permetterti di rimanere senza!

Se siamo riusciti a guidarti nel tuo processo di acquisto, lasciaci un commento o condividi questo articolo sui tuoi social network, così che altri utenti possano seguirti a ruota!

(Fonte dell’immagine in evidenza: Tinyakov: 83022062/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni