Ultimo aggiornamento: 30/09/2021

Il nostro metodo

28Prodotti analizzati

50Ore di lavoro

45Fonti e riferimenti usati

168Commenti valutati

Dietro il nome esotico clorella c’è un’alga d’acqua dolce molto ricca di nutrienti. Il superalimento è spesso usato per la disintossicazione. Ma quali criteri dovresti prendere in considerazione quando decidi tra le tante preparazioni possibili? Nel nostro test della clorella 2022 presentiamo i migliori e più aggiornati preparati delle rispettive categorie.

Ti diamo anche importanti consigli e suggerimenti sull’applicazione e sul dosaggio. Che siano compresse, pellet o polvere, troverai i migliori preparati di clorella sul mercato.




Clorella: la nostra raccomandazione dei migliori prodotti

Guida: Domande che dovresti farti prima di comprare la clorella

Cos’è la clorella?

La clorella è un’alga d’acqua dolce con lo status di superalimento. La sua gamma di minerali, vitamine e aminoacidi offre numerosi benefici per la salute, rendendola interessante per la prevenzione e il trattamento di molte condizioni mediche. Tradotto in tedesco, clorella significa “giovane verde”, il che è dovuto all’alto contenuto di clorofilla della pianta.

L’alga ha 24 sottospecie, di cui la Chlorella vulgaris è la forma più conosciuta nel campo degli integratori alimentari. L’alga deve la sua sopravvivenza alla sua capacità di dividere e moltiplicare le cellule. Per questo motivo, è considerato un ruolo importante dal punto di vista nutrizionale.

Quali vitamine e minerali contiene la clorella?

La clorella offre preziosi fitonutrienti per l’uomo. I fitonutrienti sono sostanze naturali e bioattive che si trovano esclusivamente negli alimenti vegetali.

Queste sostanze sono particolarmente importanti per gli esseri umani perché hanno effetti antiossidanti, anticoagulanti e immunostimolanti e possono quindi prevenire le malattie cardiovascolari.

Il fitonutriente contenuto nella clorella, conosciuto nei circoli specialistici come CGF, consiste in numerosi micronutrienti, come aminoacidi, peptidi e polisaccaridi, che promuovono la capacità rigenerativa delle cellule umane. Studi scientifici hanno dimostrato che i seguenti ingredienti della clorella sono particolarmente importanti per gli esseri umani:

  • Magnesio
  • Zinco
  • Ferro
  • Potassio
  • Vitamina A
  • Vitamina B
  • Vitamina K
  • Acidi grassi
  • Aminoacidi

Un altro componente importante per l’organismo umano è la clorofilla contenuta nella clorella. Il pigmento di colore che si trova nelle piante protegge il corpo dai danni ossidativi e promuove la formazione di nuove e sane cellule corporee grazie al ricco apporto di nutrienti.

Valori nutrizionali per 100g
Proteine circa 50g
Carboidrati circa 30g
Grassi circa 10g
Fibra alimentare circa 20g
Valore calorico circa 1400kJ

A cosa serve la clorella?

Ha la capacità di liberare il corpo dai metalli pesanti tossici, che sono la causa principale di molti disturbi di salute. La clorella lega i metalli che sono dannosi per il corpo e li rimuove dal corpo. In questo modo, la clorella regola l’equilibrio acido-base, che è il prerequisito per la salute fisica. Lo spettro di effetti della clorella include le seguenti proprietà benefiche per la salute

  • Purificazione di fegato, sangue e intestino
  • Abbassare la pressione sanguigna
  • Regolazione dei livelli di colesterolo
  • Influenza positiva su capelli e pelle
  • Promozione della guarigione delle ferite
  • Riduzione dello stress ossidativo

Lo stress ossidativo promuove le malattie che possono insorgere a causa del fumo. Questi sono, per esempio, il cancro, le malattie cardiovascolari o le malattie polmonari. In uno studio è stato studiato l’effetto dell’integrazione con Chlorella vulgaris sul carico di stress ossidativo nei fumatori.

Si è scoperto che la clorella vulgaris potrebbe ridurre lo stress ossidativo e quindi le malattie legate al fumo . (1) Un altro studio ha esaminato i benefici dell’integrazione con Chlorella vulgaris come terapia aggiuntiva in pazienti con fegato grasso non alcolico (NAFLD).

Chlorella vulgaris è stata trovata per avere effetti positivi sullo stato di salute e può quindi essere aggiunta come integratore nel trattamento dei pazienti NAFLD. (2) Lo scopo di un altro studio è quello di determinare l’efficacia della clorella nei pazienti cronicamente infettati dal virus dell’epatite C (HCV) di genotipo 1.

L’integrazione di clorella è stata ben tollerata nei pazienti con HCV ed è stata associata ad una significativa diminuzione dei livelli di enzima epatico ALT. In termini di cambiamento nella qualità della vita, i risultati hanno mostrato che il 76% dei pazienti ha riportato un miglioramento dei loro livelli di energia e il 46% ha descritto la propria salute generale come migliore. (3)

La clorella contiene vari antiossidanti e nutrienti. In studi precedenti, l’integrazione con diversi antiossidanti è stata trovata per ridurre la rigidità arteriosa. La frequenza del polso, che fornisce informazioni sulla rigidità arteriosa, è diminuita dopo l’assunzione delle compresse di clorella. (4) Se vuoi saperne di più sugli usi della clorella, il seguente video potrebbe essere interessante per te:

Ci sono interazioni con altri farmaci?

La clorella è un integratore alimentare e quindi appartiene alla categoria degli alimenti. L’alga è generalmente ben tollerata e può essere consumata anche durante la gravidanza e l’allattamento.

Tuttavia, per sfruttare appieno l’effetto positivo, è necessario prendere in considerazione i seguenti fattori: A causa del suo alto contenuto di vitamina K, la clorella può indebolire l’effetto dei farmaci fluidificanti del sangue, come il Marcoumar.

Anche se la clorella è un’alga d’acqua dolce, contiene iodio, che può portare ad effetti indesiderati nelle persone con ipertiroidismo. Quando si assume clorella in combinazione con farmaci pesanti, si dovrebbe consultare un medico o un farmacista per escludere qualsiasi interazione.

Come posso prendere correttamente la clorella?

L’assunzione di clorella dipende dalla sua forma di dosaggio. Mentre le compresse e i pellet sono meglio presi prima di un pasto con sufficiente liquido, la polvere verde può essere presa in aggiunta a un pasto. Oltre che in un frullato, la polvere può anche essere aggiunta a semplice acqua o formaggio cagliato. Si è stabilito un dosaggio di due cucchiaini da tè.

Quali sintomi di disintossicazione si verificano durante l’assunzione di clorella?

Quando si prende la clorella, all’inizio possono verificarsi sintomi di disintossicazione, che possono essere piuttosto individuali a seconda delle condizioni di salute. Oltre a vertigini, nausea, problemi digestivi e cutanei possono verificarsi per un breve periodo.

In questo contesto, è importante non farsi prendere dal panico, ma riconoscere il peggioramento iniziale come un processo di guarigione del corpo.

Un altro consiglio importante durante una cura disintossicante è quello di bere abbastanza liquidi. In questo contesto, i tè non zuccherati e una quantità sufficiente di acqua sono i mezzi di scelta. In questo modo, le sostanze nocive possono essere rimosse dal corpo in modo mirato e i sintomi della disintossicazione possono essere ridotti. Per sostenere i processi metabolici dell’organismo durante la disintossicazione, si possono anche integrare bucce di psyllium o bentonite.

Quando fa effetto la clorella?

Dopo il peggioramento iniziale, i primi miglioramenti di solito diventano evidenti dopo poco tempo. Anche questi variano, a seconda dei sintomi individuali. Molti utenti riportano una sensazione generale di benessere fisico che si instaura man mano che l’assunzione procede.

Tuttavia, possono essere necessari fino a quattro mesi prima che gli inquinanti tossici siano completamente eliminati dal corpo. La durata dipende da quanto il corpo è impegnato nel processo di purificazione. Dopo una cura disintossicante, un’assunzione permanente di clorella può aiutare a mantenere l’organismo in salute.

Clorella e spirulina: qual è la differenza?

Sia la clorella che la spirulina sono alghe superfood che si sono affermate nel campo degli integratori alimentari, ma hanno differenze significative nel loro spettro di effetti. Mentre la clorella è un’alga verde che si trova principalmente in acqua dolce, la spirulina è un’alga di acqua salata che appartiene alla famiglia delle alghe blu-verdi. Si dice che entrambi i tipi di alghe abbiano effetti benefici sulla salute.

La domanda: “Quale alga è più adatta?” non può avere una risposta universale e dipende dai rispettivi sintomi e dall’obiettivo del trattamento desiderato

Grazie al suo più alto contenuto di nutrienti, la spirulina è la prima scelta quando si tratta di assorbire i nutrienti essenziali. Se invece si sta perseguendo una cura detox e la liberazione del corpo dalle sostanze nocive, la clorella è il tipo di alga preferito, poiché ha la capacità di eliminare le sostanze tossiche.

Quanto costa la clorella?

C’è una vasta gamma di prezzi tra i diversi prodotti di clorella. A seconda della qualità, della quantità e della forma di dosaggio, i costi possono variare.

Tipo fascia di prezzo
Compresse circa 21-65€
Pellet pressati circa 10-40€
Polvere circa 15-125€

A causa del processo di produzione più complesso, le capsule di clorella sono in una categoria di prezzo più alta rispetto ai pellet pressati o alla polvere. Lo stesso vale per la clorella sotto forma di pareti cellulari rotte, che sono significativamente più costose dell’alternativa con pareti cellulari non rotte.

In generale, si suppone che la clorella contribuisca a mantenere il corpo sano. Pertanto, le presunte varianti economiche del prodotto a base di alghe dovrebbero essere prese con un grano di sale, poiché spesso hanno una qualità inferiore e possono avere l’effetto opposto.

Decisione: Quali tipi di clorella esistono e qual è quella giusta per te?

Se vuoi ottenere la clorella come integratore alimentare, ci sono tre alternative tra cui puoi scegliere

  • Compresse di clorella
  • Pellet di clorella
  • Clorella in polvere

Di seguito spieghiamo i diversi tipi e i loro rispettivi vantaggi e svantaggi. In questo modo, vogliamo aiutarti a trovare il prodotto clorella più adatto a te.

Cosa distingue le compresse di clorella e quali sono i loro vantaggi e svantaggi?

Il grande vantaggio di consumare clorella sotto forma di compresse è che è insapore. Il gusto puro dell’alga verde è spesso descritto come se ci volesse un po’ di tempo per abituarsi e quindi non fa guadagnare punti a tutti.

Quindi se non vuoi perderti i benefici per la salute di questa pianta superalimentare e vuoi anche poterla assumere in modo pratico, allora la clorella in compresse fa al caso tuo. Questa forma di integrazione nutrizionale permette anche un dosaggio esatto dell’integratore.

Vantaggi
  • Sapore neutro
  • Manipolazione pratica
  • Dosaggio preciso possibile
Svantaggi
  • Spesso contengono gelatina animale
  • Non adatto a disturbi nella zona della bocca e della gola
  • Non adatto a persone che hanno difficoltà a deglutire le compresse

La clorella in forma di compresse sviluppa l’effetto desiderato solo nello stomaco. Anche se il trattamento in forma di compresse è adatto a quasi tutti i tipi di disturbi, esclude il trattamento delle malattie della bocca e della gola a causa del successivo sviluppo del principio attivo.

Se vuoi sfruttare l’intero spettro di effetti, dovresti verificare in anticipo se l’assunzione sotto forma di compresse è il metodo di trattamento preferito per i tuoi sintomi. Se sei vegano o hai un’intolleranza alla gelatina animale, le compresse di clorella in qualità vegan raw food sono un’alternativa interessante per te.

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi delle compresse di clorella?

I pellet di clorella sono polvere compressa dell’alga di potenza. A differenza delle capsule di clorella, i pellet pressati non hanno un guscio di gelatina e sono quindi raccomandati senza restrizioni per i vegani o per chi soffre di allergie.

I pellet di clorella offrono anche il vantaggio di essere facili da dosare e di tenere traccia dell’assunzione di nutrienti. La forma simile a quella di un tablet lo rende anche facile da usare nella vita quotidiana e può essere portato in viaggio.

Vantaggi
  • Facile da dosare
  • Pratico da maneggiare
  • Senza guscio di gelatina
Svantaggi
  • Non adatto a disturbi nella zona della bocca e della gola
  • Preparazioni con riempitivi sul mercato
  • Non adatto a persone che hanno difficoltà a deglutire le compresse

Inoltre, con i pellet di clorella, l’assorbimento degli ingredienti, come nella variante in compresse, avviene nello stomaco ed è quindi anche inadatto a disturbi nella bocca e nella gola. Inoltre, gli integratori di clorella spesso contengono additivi inutili che possono complicare il processo di disintossicazione del corpo.

È quindi indispensabile cercare la qualità biologica certificata prima di acquistare un prodotto, in modo da garantire i benefici delle alghe superalimentari.

Se questo è garantito, nulla si oppone ad una disintossicazione di successo con i pellet di clorella.

Cosa distingue la clorella in polvere e quali sono i suoi vantaggi e svantaggi?

Se, invece, apprezzi il gusto dell’alga clorella e ti piace il verde succoso come caramella per gli occhi nel tuo frullato a colazione, sei ben servito con la clorella in polvere. Ma non solo a colazione – anche come guarnizione per pasti sostanziosi e insalate sei ben fornito dal punto di vista della salute con la consistenza in polvere.

Inoltre, a differenza delle capsule, gli ingredienti della clorella in polvere vengono assorbiti nella cavità orale. La clorella in polvere è quindi adatta anche per i disturbi nella zona della bocca e della gola, come l’alito cattivo. Inoltre, la polvere è particolarmente indicata per le persone che hanno grandi difficoltà a deglutire le compresse e vogliono comunque beneficiare dei vantaggi della pianta superalimentare.

Vantaggi
  • Adatto ai disturbi della bocca e della gola
  • Facile da prendere
  • Adatto come condimento alimentare
Svantaggi
  • Gusto dominante
  • Praticità quotidiana limitata
  • Difficile da dosare

Poiché la clorella in polvere è più difficile da dosare e il prodotto non può essere combinato con la vita quotidiana di tutti, dovresti valutare in anticipo se la consistenza in polvere dell’alga è il rimedio di tua scelta. Tuttavia, se ti piace il gusto intenso, o se non prendi la clorella come cura, ma come una bella aggiunta al tuo frullato della colazione mattutina, allora sei ben servito con la clorella in polvere.

Criteri di acquisto: Questi sono i fattori che puoi utilizzare per confrontare e valutare la clorella

Di seguito ti mostreremo quali criteri puoi utilizzare per confrontare e valutare i prodotti a base di clorella. Questo ti renderà più facile avere una visione d’insieme e decidere su un prodotto adatto ed efficace. In sintesi, questi sono i seguenti criteri

  • Forma di dosaggio
  • Standard di qualità
  • Indicazione dell’origine della materia prima
  • Adatto ai vegani
  • Metodo di lavorazione
  • Imballaggio

Di seguito, puoi leggere i rispettivi criteri e scoprire perché ha senso per te acquistare un prodotto in base ai criteri oppure no.

Forma di somministrazione

Come già detto, la clorella è offerta sotto forma di compresse, pellet e polvere. Dato che non tutti i tipi di prodotti sono adatti ad ogni tipo di disturbo, l’obiettivo del trattamento dovrebbe essere determinato prima di acquistare il prodotto per trovare il rimedio giusto per te.

Chlorella Tabletten

Dopo l’essiccazione, le alghe vengono polverizzate. La polvere risultante costituisce la base di tutti i prodotti a base di clorella, come compresse e pellet. (Fonte immagine: pixabay.com / Ben Kerckx)

Per esempio, dovresti usare la clorella in polvere per i disturbi alla bocca e alla gola. Se, invece, stai puntando a una cura detox con la clorella, la somministrazione sotto forma di compresse o tavolette assicura un dosaggio più semplice. Oltre a questi aspetti, la scelta del prodotto dipende in definitiva dalle tue preferenze personali.

Standard di qualità

Per essere sicuro che il prodotto sia naturale, dovresti cercare prodotti provenienti da coltivazioni sostenibili e privi di metalli pesanti e pesticidi. La coltivazione biologica assicura che le alghe siano coltivate secondo i criteri sopra menzionati. In questo contesto, dovrebbero essere utilizzati prodotti che soddisfano i requisiti delle severe linee guida dell’UE.

Per assicurare la qualità continua del prodotto, i fornitori sono obbligati a sottoporre i loro prodotti a test regolari. In questo caso, l’esecuzione dei test da parte di un “laboratorio indipendente” può essere ricondotta ad una sicura garanzia di qualità.

Informazioni sull’origine delle materie prime

Un altro aspetto che indica la qualità del prodotto è la trasparenza dell’origine delle materie prime. Non tutti i produttori rivelano da quali produttori ottengono i prodotti per l’ulteriore lavorazione. Le alghe Chlorella sono prodotte in gran parte negli Stati Uniti, nel sud-est asiatico e in Germania.

Mentre le materie prime provenienti dagli Stati Uniti e dal sud-est asiatico sono spesso coltivate in grandi stagni e quindi la purezza del prodotto non può essere garantita, il superalimento verde in Germania è soggetto a severe linee guida sulla qualità.

Inoltre, un processo di produzione tracciabile assicura la fiducia nel prodotto, che a sua volta può influenzare positivamente il corso del trattamento. Un peggioramento iniziale, che è comune all’inizio del trattamento, è dovuto alla fase iniziale del processo di disintossicazione e non ad una reazione allergica al contenuto.

Adatto ai vegani

Chlorella conserva la vitamina B12 ed è quindi particolarmente interessante per i vegani che non possono ottenere il micronutriente solo attraverso la loro dieta. Tuttavia, non tutti i prodotti a base di clorella sono ugualmente adatti ai vegani. Mentre il guscio delle compresse di clorella è spesso costituito da gelatina animale, le capsule vegetali di cellulosa sono una scelta interessante per i vegani.

La clorella sotto forma di polvere e pellet pressati, d’altra parte, può essere raccomandata senza restrizioni per i vegani, ma in quest’ultimo caso bisogna fare attenzione ad evitare additivi non necessari come i riempitivi. Parole d’ordine come “vegano” o “qualità del cibo crudo” indicano anche che il prodotto è compatibile con una dieta a base vegetale.

Elaborazione

Dopo la raccolta della clorella, le alghe vengono rapidamente essiccate in modo da poter essere ulteriormente lavorate sotto forma di compresse, pellet pressati e polvere. Questo passo è cruciale per la successiva qualità del prodotto, poiché il corretto processo di essiccazione assicura che il prodotto sia meglio tollerato.

In questo contesto, l’uso di essiccatori a spruzzo ha dimostrato di essere più efficace degli essiccatori a vassoio. I produttori spesso pubblicizzano pareti cellulari “rotte” e le enfatizzano rispetto a quelle “intatte”.

Questo è dovuto al fatto che l’alga ha una parete cellulare estremamente stabile e rompendo questa, si è pensato per molto tempo che sarebbe stata meglio tollerata. Tuttavia, recenti studi scientifici hanno smentito che la forma della parete cellulare abbia un effetto sulla digeribilità dell’alga.

Pertanto, si raccomanda di prestare attenzione al tipo di processo di asciugatura al momento dell’acquisto.

Packaging

Un prodotto di qualità naturale dovrebbe idealmente essere conservato anche in condizioni sostenibili – per questo motivo, il packaging è un criterio di acquisto decisivo. Pertanto, bisogna assicurarsi che sia privo di metalli, come l’alluminio.

L’antefatto è il seguente: poiché la clorella ha la proprietà di legare le sostanze tossiche, può assorbire sostanze metalliche da un pacchetto, che hanno l’effetto sfavorevole di appesantire ulteriormente il corpo quando vengono assunte per via orale. L’imballaggio in vetro viola protegge anche il prodotto dalle radiazioni solari nocive, che possono compromettere la qualità del prodotto.

I sigilli appropriati marcati sul prodotto indicano la qualità della confezione.

Fatti da sapere sulla clorella

Quanto dura una cura disintossicante con la clorella e quale dose dovrei prendere?

Se stai puntando ad una disintossicazione con la clorella, si raccomanda un’assunzione a lungo termine di >3 mesi. All’inizio sono sufficienti 500 mg al giorno, che possono essere continuamente aumentati fino a 30 g nel corso della cura. I metalli pesanti che sono un peso per il corpo possono essere legati ed eliminati in questo modo.

Poiché i preparati di clorella contengono quantità diverse, ha senso orientare il dosaggio ai milligrammi o ai grammi specificati. Inoltre, l’assunzione a lungo termine del superalimento impedisce alle sostanze tossiche di depositarsi nel corpo.

Riferimenti (4)

1. Yunes Panahi, Babak Mostafazadeh, Alireza Abrishami, Alireza Saadat, Fatemeh Beiraghdar, Sasan Tavana, Bahram Pishgoo, Shahram Parvin, Amirhossein Sahebkar. Investigation of the Effects of Chlorella Vulgaris Supplementation on the Modulation of Oxidative Stress in Apparently Healthy Smokers. Clin Lab. 2013; 59 (5-6), 579-87.
Fonte

2. Yunes Panahi, Mohammad Ebrahim Ghamarchehreh, Fatemeh Beiraghdar, Rnmarjan Zare, Hamid Reza Jalalian, Amirhossein Sahebkar. Investigation of the Effects of Chlorella Vulgaris Supplementation in Patients With Non-Alcoholic Fatty Liver Disease: A Randomized Clinical Trial. Hepatogastroenterology. Oct 2012; 59 (119), 2099-2103.
Fonte

3. Jose Azocar, Arley Diaz. Efficacy and Safety of Chlorella Supplementation in Adults With Chronic Hepatitis C Virus Infection. World J Gastroenterol. 2013 Feb 21; 19 (7), 1085-90.
Fonte

4. Takeshi Otsuki, Kazuhiro Shimizu, Motoyuki Iemitsu, Ichiro Kono. Multicomponent Supplement Containing Chlorella Decreases Arterial Stiffness in Healthy Young Men. J Clin Biochem Nutr. Nov 2013; 53 (3), 166-9.
Fonte

Wissenschaftliche Studie
Yunes Panahi, Babak Mostafazadeh, Alireza Abrishami, Alireza Saadat, Fatemeh Beiraghdar, Sasan Tavana, Bahram Pishgoo, Shahram Parvin, Amirhossein Sahebkar. Investigation of the Effects of Chlorella Vulgaris Supplementation on the Modulation of Oxidative Stress in Apparently Healthy Smokers. Clin Lab. 2013; 59 (5-6), 579-87.
Vai alla fonte
Wissenschaftliche Studie
Yunes Panahi, Mohammad Ebrahim Ghamarchehreh, Fatemeh Beiraghdar, Rnmarjan Zare, Hamid Reza Jalalian, Amirhossein Sahebkar. Investigation of the Effects of Chlorella Vulgaris Supplementation in Patients With Non-Alcoholic Fatty Liver Disease: A Randomized Clinical Trial. Hepatogastroenterology. Oct 2012; 59 (119), 2099-2103.
Vai alla fonte
Wissenschaftliche Studie
Jose Azocar, Arley Diaz. Efficacy and Safety of Chlorella Supplementation in Adults With Chronic Hepatitis C Virus Infection. World J Gastroenterol. 2013 Feb 21; 19 (7), 1085-90.
Vai alla fonte
Wissenschaftliche Studie
Takeshi Otsuki, Kazuhiro Shimizu, Motoyuki Iemitsu, Ichiro Kono. Multicomponent Supplement Containing Chlorella Decreases Arterial Stiffness in Healthy Young Men. J Clin Biochem Nutr. Nov 2013; 53 (3), 166-9.
Vai alla fonte
Recensioni