Ultimo aggiornamento: 30/09/2021

Il trading azionario, o almeno qualcosa di simile, esiste da diverse centinaia di anni. Tutti ne hanno sentito parlare, ma relativamente pochi investono in azioni. Tuttavia, per diversificare il proprio patrimonio e ottenere profitti a lungo termine, vale la pena investire in azioni in un modo o nell’altro.

Nella nostra guida completa sul tema dell’acquisto di azioni, confrontiamo diversi tipi per te e ti diamo una breve guida con alcuni consigli. Inoltre, ti forniamo tutte le risposte alle domande più frequenti sul tema dell’acquisto di azioni, al fine di sostenerti nella tua decisione se un investimento ha senso.




Sommario

  • Un’azione è un titolo certificato con il quale l’acquirente acquisisce azioni di una società. L’acquisto dà anche all’azionista alcuni diritti da azionista.
  • Ci sono diversi modi per comprare azioni. Puoi comprare azioni individuali e investire in fondi azionari o ETF. Per ridurre il rischio, l’investimento dovrebbe essere distribuito più ampiamente.
  • Il prezzo delle azioni è soggetto a fluttuazioni di prezzo, ma le azioni sicure delle grandi aziende possono aspettarsi guadagni di prezzo a lungo termine. A seconda del centro di negoziazione e del conto titoli, possono essere sostenuti diversi costi durante la negoziazione.

Informazioni di base: Cosa dovresti sapere sull’acquisto e la vendita di azioni?

Prima di prendere la decisione di comprare un’azione, ci sono alcune cose che dovresti sapere. Pertanto, nelle sezioni seguenti ti spiegheremo tutte le informazioni importanti a questo proposito per aiutarti nella tua decisione.

Cosa sono le azioni?

Un’azione è un interesse in una società. Emettendo azioni, una società pubblica accumula capitale netto. (1, 9) Se una società è quotata in borsa, può emettere azioni. Se compri delle azioni, diventi co-proprietario. A seconda del tipo di azione, puoi anche avere vari diritti, come il diritto di voto. (5, 9)

Per poter reagire rapidamente, dovresti sempre tenere d’occhio i prezzi attuali. Con le app appropriate, puoi farlo comodamente sul tuo smartphone mentre sei in movimento. (Fonte immagine: unsplash.com / Ishant Mishra)

Quanto possiedi alla fine nella società dipende sia dal numero di azioni che possiedi sia dal numero totale di azioni della società. Nelle società del DAX (Deutscher Aktienindex), le 30 più grandi società per azioni in Germania, il numero di azioni va, per esempio, a oltre 5 miliardi di azioni di Commerzbank. (8)

Quali sono i diversi modi di acquistare azioni?

Ci sono tre modi principali per investire in azioni. Puoi investire in azioni individuali, in un fondo azionario o in ETF passivi. Quando si investe in azioni individuali, il rischio è relativamente più alto, specialmente se si investe in una sola azienda. Un fondo azionario è un fondo che consiste principalmente o solo di azioni. (10)

Un gestore di fondi investe in varie azioni e le gestisce per te. Distribuendo il rischio, il rischio è più basso qui (11), ma ci sono commissioni aggiuntive per la gestione. Puoi anche investire in fondi che non consistono in azioni. Gli ETF sono principalmente fondi indicizzati che seguono un indice azionario. (12)

Un DAX ETF, per esempio, traccia le azioni delle società DAX. Anche in questo caso, la sicurezza è aumentata distribuendo il rischio, ma i profitti possono anche essere inferiori. Puoi anche investire in ETF che non seguono un indice azionario.

Dove tengo le azioni?

Per comprare azioni o ETF, hai bisogno di un conto deposito titoli o azioni. Questo è simile ad un conto corrente, eccetto che solo i titoli o le azioni sono tenuti in esso. Puoi aprire un conto titoli di questo tipo presso una filiale della banca, una banca diretta o un broker online.

Quest’ultimo è un commerciante di titoli che, a differenza delle normali banche, è specializzato nel commercio di titoli. Con le banche, puoi avere meno lavoro amministrativo per tutti i tuoi conti. Se hai un conto corrente, un conto titoli e i tuoi altri conti presso la stessa banca, spesso hai una visione d’insieme migliore, che spesso è più facile per i principianti.

Tipo di fornitore Vantaggi Svantaggi
Banca Buona consulenza, Contatto personale, Maggiore fiducia, Tutto sotto lo stesso tetto Solitamente più costoso, Spesso minore velocità, Spesso minore convenienza
Broker online Solitamente più economico, Spesso più veloce, Spesso più conveniente Impersonale, Maggiore incertezza

I broker online, d’altra parte, hanno il vantaggio di essere solitamente più economici.Onlin Questo spesso aumenta anche la tua sicurezza. Questo non è il caso dei broker online, il che significa che la tua incertezza può essere un po’ più alta. Tuttavia, hai il vantaggio che la transazione è di solito più veloce e conveniente.

Dove posso comprare e vendere azioni?

Una volta che hai trovato un conto titoli che fa per te e ne hai aperto uno, puoi iniziare a comprare azioni. Ma poi c’è la questione di dove sia meglio farlo. Fondamentalmente, puoi scegliere tra il trading in borsa e il trading diretto. Puoi comprare e vendere azioni ed ETF in entrambi i modi. I titoli come le azioni e i derivati relativi alle azioni vengono comprati e venduti in borsa. (2)

In un tale mercato, il prezzo di un’azione è determinato dalla domanda e dall’offerta. Oltre ad un organo interno, il trading in borsa è anche monitorato e controllato dall’autorità di vigilanza della borsa e dall’autorità federale di vigilanza finanziaria. (3) In Germania puoi fare trading su sette diverse borse valori.

La più grande di queste è la Borsa di Francoforte. Rappresenta più del 90% del fatturato in Germania ed è anche una delle più grandi borse commerciali del mondo. (4) Il trading elettronico sulla Borsa di Francoforte è gestito tramite il cosiddetto sistema XERTA. In contrasto con questo è il trading diretto.

Qui non compri le tue azioni in borsa, ma direttamente dalle banche o dalle case di commercio di titoli. Questi hanno un certo stock di azioni o unità di fondi che offrono in vendita. Il prezzo è fissato dalle banche e dalle case commerciali stesse.

Tipo di negoziazione Vantaggi Svantaggi
Negoziazione in borsa regolamentazione statale, prezzi trasparenti spesso più costosi, orari di negoziazione più brevi
Negoziazione diretta solitamente più economica, nessuna tassa di borsa extra, orari di negoziazione più lunghi prezzi più opachi, nessuna regolamentazione statale

Normale Il trading diretto è particolarmente adatto ai principianti che non perseguono una strategia specifica e vogliono comprare azioni ed ETF scambiati frequentemente.

Come posso comprare e vendere azioni ed ETF nel trading diretto?

Nelle sezioni seguenti ti mostreremo come comprare azioni e ETF. La maschera di inserimento può variare a seconda del fornitore del conto di deposito e anche le designazioni possono essere leggermente diverse. Inoltre, devi compilare più campi per il trading in borsa che per il trading diretto. Ma con i seguenti passi sarai in grado di gestire il tuo acquisto.

  1. Cerca una quota: Per prima cosa devi trovare l’azione o il fondo di tua scelta. Per farlo, inserisci semplicemente il numero di identificazione dei titoli (WKN) o il numero di identificazione internazionale ISIN (International Securities Identification Number) nel campo di ricerca del tuo conto titoli. In questo modo, ogni azione può essere chiaramente identificata.
  2. Richiama la maschera dell’ordine: Una volta che hai trovato il titolo giusto, puoi cliccare sul pulsante Acquista per accedere alla cosiddetta schermata dell’ordine. Qui puoi specificare il tuo ordine. Puoi specificare quante azioni vuoi comprare e anche selezionare una sede di trading.
  3. Seleziona un centro commerciale: Puoi scegliere tra diversi commercianti diretti o in borsa. Qui dovresti confrontare i prezzi e scegliere il più economico. Per l’acquisto, il prezzo, o ask price, è decisivo. Per la vendita, il prezzo di offerta o il prezzo di offerta è rilevante. Se compri da un rivenditore diretto, dovresti anche assicurarti che il prezzo richiesto corrisponda al prezzo corrente di mercato. Può anche essere più basso, ma non dovrebbe mai essere più alto.
  4. Osserva l’orario di negoziazione: Per assicurarti che il prezzo del trading diretto non sia peggiore di quello del trading in borsa, dovresti sempre comprare quando la borsa elettronica XERTA è aperta. Il suo orario di apertura è dal lunedì al venerdì tra le 9 e le 17.30. Inoltre non dovresti fare trading nei giorni festivi. Il prezzo corrente di borsa è mostrato dal tuo fornitore di deposito o puoi controllarlo tu stesso sul sito web della Borsa di Francoforte.
  5. Presta attenzione alle condizioni speciali: Può anche essere utile tenere d’occhio le offerte speciali. Alcuni fornitori di conti di deposito hanno negoziato condizioni speciali con alcuni centri di negoziazione. Qui, i fondi o gli ETF sono spesso offerti ad un prezzo inferiore o senza costi di acquisto. A volte ottieni anche un prezzo più economico nel trading in borsa rispetto al trading diretto.
  6. Aggiungi un limite: Nel trading in borsa, un ordine non viene sempre eseguito immediatamente. Se l’esecuzione viene ritardata, per qualsiasi motivo, il prezzo potrebbe già essere cambiato considerevolmente. Nel trading diretto, invece, un ordine viene solitamente eseguito immediatamente e al prezzo specificato. Per andare sul sicuro, dovresti impostare un limite al quale vuoi comprare al massimo o vendere al minimo. Se il prezzo supera il tuo limite impostato, l’ordine non sarà eseguito successivamente ad un prezzo sfavorevole.

Quando fai trading in borsa, dovresti sempre fissare un limite. In questo modo puoi assicurarti di non comprare azioni ad un prezzo troppo alto o venderle ad un prezzo troppo basso.

Il fatto che un centro di scambio sia un centro di scambio diretto o meno è segnato in modo diverso a seconda del conto titoli. A volte le sedi di trading sono elencate in base al loro tipo. Con alcuni, come Consorsbank, i commercianti diretti vengono prima e poi i commercianti di scambio in un menu a tendina.

Con altri, i trader diretti sono identificati con “live trading”, “OTC trading” (over the counter) o anche esplicitamente con “direct trading”. Se non è un trading diretto, allora è un trading in borsa. In Germania ci sono sette borse valori (Berlino, Amburgo, Hannover, Monaco, Stoccarda, Düsseldorf e Francoforte), la più grande è quella di Francoforte. (4)

Spesso le borse valori possono anche essere raggiunte semplicemente “comprando/vendendo”. I commercianti diretti usati frequentemente includono Tradegate e Lang & Schwarz.

Cosa devo considerare in termini di costi?

Dall’inizio del 2018 è in vigore una direttiva UE (MiFID II/MiFIR) che, tra gli altri obiettivi, ha anche quello di garantire maggiore trasparenza nella negoziazione di azioni. (6) In precedenza, spesso i costi sostenuti per l’acquisto e la vendita non erano chiari, poiché le commissioni sostenute erano diverse tra i singoli commercianti.

Per esempio, con alcuni i costi dipendono dall’importo investito, con altri sono fissi. La direttiva UE richiede ai fornitori di scomporre i costi completi sostenuti per l’acquisto, un periodo di detenzione di cinque anni e la successiva vendita.

Prima che tu debba confermare l’acquisto, di solito ti viene fornito un link per una ripartizione di tutti i costi. Dovresti visitare questo link per assicurarti di aver scelto la sede di trading più favorevole.

aktien-kaufen

I prezzi delle azioni sono talvolta soggetti a forti fluttuazioni. Sono particolarmente adatti come investimento a lungo termine. Con le grandi aziende, le fluttuazioni e le eventuali perdite sono solitamente bilanciate nel lungo termine. (Fonte immagine: unsplash.com / Gilly)

Possibili costi quando si scambiano azioni sono le commissioni di gestione del conto di deposito, i costi di transazione, i costi durante il periodo di detenzione e altri costi. Le commissioni di custodia si applicano anche se non vengono scambiate azioni.

Di solito sono più alti presso le banche filiali. Le spese di transazione possono essere sostenute durante l’acquisto e la vendita. Per un ordine, i costi possono consistere in una tassa di base per ordine e una percentuale del prezzo di acquisto.

Inoltre, potrebbe esserci una tassa per lo scambio. Altri costi aggiuntivi possono essere sostenuti, come una tassa per cambiare il limite o costi di esecuzione parziale.

Quali sono le azioni in cui i principianti possono investire?

Come principiante, sei spesso un po’ più avverso al rischio. Le azioni blue chip sono particolarmente raccomandate per i principianti. Le azioni blue chip sono azioni di grandi aziende che di solito sono soggette a minori fluttuazioni di prezzo e hanno un maggiore volume di scambio. (7) Sono spesso chiamati anche “troppo grandi per fallire”. Sono troppo grandi e, soprattutto, importanti per fallire.

Le azioni blue chip sono più sicure delle azioni di società più piccole

A causa dell’alto volume, i diritti di voto dei piccoli investitori sono relativamente piccoli. Sono particolarmente adatti come investimento a lungo termine. Anche se sono possibili perdite di prezzo a breve termine, queste vengono solitamente compensate a lungo termine.

Puoi anche comprarli da aziende all’estero. Tuttavia, le tasse sono spesso più alte qui. Tuttavia, non dovresti comprare solo azioni di una società. Per ridurre il rischio, dovresti comprare da diverse compagnie. Per una maggiore diversificazione del rischio, puoi anche investire in fondi o ETF.

Un fondo ha il vantaggio di essere gestito da un gestore di fondi. Tuttavia, le tasse vengono addebitate anche per questo. Un ETF forma anche un pacchetto di azioni che, per esempio, traccia il DAX. Questo riduce anche il rischio.

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi delle azioni?

Nella seguente tabella abbiamo riassunto i vantaggi e gli svantaggi delle azioni rispetto ad altre opportunità di investimento:

Vantaggi
  • Diversi diritti degli azionisti
  • Possibili dividendi
  • Attività più ampiamente diversificate
  • Trasparenza dei costi
  • Disponibile con breve preavviso
Svantaggi
  • Rischio concentrato con azioni individuali
  • Dipendente dalle fluttuazioni di prezzo
  • Perdita di capitale in caso di insolvenza della società
  • Piccolo peso di voto per i piccoli investitori

Se il commercio di azioni è giusto per te dipende anche da che tipo di investitore sei. Per gli investitori orientati alla sicurezza in particolare, le azioni sono piuttosto inadatte. Se invece sei un po’ più avverso al rischio, allora le azioni sono una buona opportunità di investimento.

Cosa sono le opportunità di investimento alternative?

Se il trading azionario non fa per te, allora ci sono opzioni di investimento alternative. Tutti hanno i loro vantaggi e svantaggi. In generale, più alta è la possibilità di vincere, più alto è il rischio. Puoi mettere i tuoi soldi in un conto di risparmio o investirli in depositi a tempo determinato o denaro a vista.

Qui il rischio è più basso, ma anche l’interesse e quindi il tuo profitto sono bassi. Puoi anche investire in immobili come investimento a lungo termine. Se sei più avverso al rischio e interessato a nuovi metodi, puoi anche investire in criptovalute. Qualunque cosa tu decida alla fine, paga investire in modo intelligente per avere successo a lungo termine.

Conclusione

Le azioni sono un buon modo per investire denaro e aumentarlo a lungo termine. Puoi controllare quanto vuoi investire, per quanto tempo e quanto rischio ti assumi. Tuttavia, prima di fare il passo, dovresti acquisire conoscenze sufficienti per essere in grado di investire i tuoi soldi in modo sensato.

Investendo in azioni blue chip, fondi o ETF, puoi ridurre il rischio del trading di azioni. Per ridurre il più possibile i costi del trading, dovresti trovare un conto titoli che ti soddisfi e anche confrontare sempre i centri di trading. Il principio è sempre “compra basso, vendi alto”.

Riferimenti (12)

1. Heldt, C; Berwanger, J; Breuer, W; Breuer, C; Dennerlein, B: Stichwort: Aktie. In: Springer Gabler Verlag (Hrsg.): Gabler Wirtschaftslexikon 2018. Abgerufen am 04.01.2021.
Fonte

2. Heldt, C: Stichwort: Wertpapierbörse. In: Springer Gabler Verlag (Hrsg.): Gabler Wirtschaftslexikon 2018. Abgerufen am 05.01.2021.
Fonte

3. Heldt, C: Stichwort: Börsenaufsicht. In: Springer Gabler Verlag (Hrsg.): Gabler Wirtschaftslexikon 2018. Abgerufen am 05.01.2021.
Fonte

4. Heldt, C: Stichwort: Frankfurter Wertpapierbörse. In: Springer Gabler Verlag (Hrsg.): Gabler Wirtschaftslexikon 2018. Abgerufen am 05.01.2021.
Fonte

5. Börse Frankfurt. Wertpapiere. Abgerufen am 05.01.2021.
Fonte

6. Deutsche Börse Group. MiFID II/MiFIR – ein Überblick. Abgerufen am 05.01.2021.
Fonte

7. FAZ.NET Börsenlexikon. Blue Chip. Abgerufen am 05.01.2021.
Fonte

8. Wirtschafts Woche. Wer hat die meisten Aktien im Dax?. Abgerufen am 05.01.2021.
Fonte

9. boerse.de Börsenlexikon. Aktie. Abgerufen am 06.01.2021.
Fonte

10. FAZ.NET Börsenlexikon. Aktienfonds. Abgerufen am 06.01.2021.
Fonte

11. Wikipedia. Aktienfonds. Abgerufen am 06.01.2021.
Fonte

12. FAZ.NET Börsenlexikon. ETF. Abgerufen am 06.01.2021.
Fonte

Perché puoi fidarti di me?

Wirtschaftslexikon
Heldt, C; Berwanger, J; Breuer, W; Breuer, C; Dennerlein, B: Stichwort: Aktie. In: Springer Gabler Verlag (Hrsg.): Gabler Wirtschaftslexikon 2018. Abgerufen am 04.01.2021.
Vai alla fonte
Wirtschaftslexikon
Heldt, C: Stichwort: Wertpapierbörse. In: Springer Gabler Verlag (Hrsg.): Gabler Wirtschaftslexikon 2018. Abgerufen am 05.01.2021.
Vai alla fonte
Wirtschaftslexikon
Heldt, C: Stichwort: Börsenaufsicht. In: Springer Gabler Verlag (Hrsg.): Gabler Wirtschaftslexikon 2018. Abgerufen am 05.01.2021.
Vai alla fonte
Wirtschaftslexikon
Heldt, C: Stichwort: Frankfurter Wertpapierbörse. In: Springer Gabler Verlag (Hrsg.): Gabler Wirtschaftslexikon 2018. Abgerufen am 05.01.2021.
Vai alla fonte
Internetbeitrag
Börse Frankfurt. Wertpapiere. Abgerufen am 05.01.2021.
Vai alla fonte
Internetbeitrag
Deutsche Börse Group. MiFID II/MiFIR – ein Überblick. Abgerufen am 05.01.2021.
Vai alla fonte
Internetbeitrag
FAZ.NET Börsenlexikon. Blue Chip. Abgerufen am 05.01.2021.
Vai alla fonte
Internetbeitrag
Wirtschafts Woche. Wer hat die meisten Aktien im Dax?. Abgerufen am 05.01.2021.
Vai alla fonte
Internetbeitrag
boerse.de Börsenlexikon. Aktie. Abgerufen am 06.01.2021.
Vai alla fonte
Internetbeitrag
FAZ.NET Börsenlexikon. Aktienfonds. Abgerufen am 06.01.2021.
Vai alla fonte
Online Enzyklopädie
Wikipedia. Aktienfonds. Abgerufen am 06.01.2021.
Vai alla fonte
Internetbeitrag
FAZ.NET Börsenlexikon. ETF. Abgerufen am 06.01.2021.
Vai alla fonte
Recensioni