Ultimo aggiornamento: 30/09/2021

Il nostro metodo

15Prodotti analizzati

28Ore di lavoro

13Fonti e riferimenti usati

110Commenti valutati

Molte persone in Germania soffrono di stanchezza costante, difficoltà di concentrazione e pelle secca. La causa è spesso la carenza di ferro. Tuttavia, ci sono dei preparati come le compresse di ferro che possono essere prese per trattare questo problema. Vuoi saperne di più sugli effetti, l’assunzione, l’acquisto e i criteri di valutazione delle compresse di ferro?

Nessun problema! Siamo lieti che ti sia imbattuto nel nostro fantastico test delle compresse di ferro 2022. In questo articolo, tutte le informazioni scientifiche di base e le recensioni dei clienti sulle compresse di ferro sono presentate in modo chiaro e comprensibile.




Sommario

  • Il ferro è coinvolto in molti processi metabolici nel corpo ed è particolarmente indispensabile per l’approvvigionamento energetico delle cellule. Il ferro contribuisce anche in modo significativo al trasporto di ossigeno e può rafforzare il sistema immunitario.
  • In generale, puoi prendere il ferro sotto forma di compresse e capsule. Ogni forma di assunzione ha vantaggi e svantaggi individuali che devono essere presi in considerazione.
  • Una dieta equilibrata e sana, insieme agli integratori appropriati, può aiutare a trattare la carenza di ferro. Per questo, è consigliabile consultare in anticipo il tuo medico, che può dosarli correttamente e affrontare così una debole capacità di assorbimento del corpo.

Compresse di ferro: la nostra raccomandazione dei migliori prodotti

Criteri di acquisto e valutazione delle compresse di ferro

Quando acquisti compresse di ferro, puoi prestare attenzione a vari aspetti, come:

Facendo la scelta giusta per te, puoi risparmiare denaro e anche essere sicuro che non stai dando al tuo corpo qualcosa di cui non ha bisogno. Pertanto, cerca sempre l’alta qualità e, se necessario, chiedi di vedere i certificati del produttore.

Ingredienti

Le compresse di ferro sono disponibili in diverse varietà in termini di ingredienti. Di solito viene aggiunta la vitamina C, che assicura un migliore assorbimento del ferro. Dovresti anche prestare attenzione alla biodisponibilità di un integratore di ferro. Più alto è, meglio gli ingredienti possono essere assorbiti dal corpo.

Inoltre, dovresti assicurarti che sia ferro bivalente, perché questo può essere utilizzato meglio dal corpo. (1) Altri ingredienti possono essere particolarmente utili se non soffri solo di carenza di ferro. Tuttavia, dovresti prestare attenzione alle tue esigenze personali e consultare un medico se necessario.

Form

Il ferro è generalmente disponibile in forma di capsule o compresse. Dovresti scegliere la forma che più ti si addice, sta a te decidere con cosa ti senti meglio. Nella parte della guida, le forme di dosaggio sono presentate in dettaglio e vengono spiegati i loro rispettivi vantaggi e svantaggi.

Dopo di che, dovresti sapere quale forma di ferro è giusta per te. È importante che tu non mangi in modo unilaterale quando prendi il ferro. Una dieta sana ed equilibrata è molto importante se vuoi eliminare la carenza di ferro a lungo termine.

L’effetto di tutte le forme è lo stesso. Se preferisci assumere ferro naturale, ti consigliamo di mangiare carne, cereali, noci e semi.

Dosage

Ci sono un gran numero di compresse di ferro sul mercato in diversi dosaggi. Molti preparati sono offerti in dosi elevate, ma ha più senso prendere dosi più basse di compresse di ferro che puoi adattare alle tue esigenze. In generale, dovresti seguire le raccomandazioni generali: 10 mg per gli uomini e 15 mg per le donne.

Tuttavia, se il tuo corpo assorbe normalmente, questa dose dovrebbe essere abbastanza sufficiente. Tuttavia, se ti viene diagnosticata una carenza di ferro, il dosaggio può variare. In questo caso, è una buona idea consultare il tuo medico, che prenderà in considerazione qualsiasi condizione preesistente che può causare o contribuire a una carenza di ferro.

Quantità

Il ferro è disponibile in diversi formati. Gli integratori di ferro di solito contengono 60, 120, 180 o 240 e vengono forniti in una scatola di plastica. Se sai che li prenderai per molto tempo, puoi optare per una confezione di dimensioni adeguate, queste sono disponibili fino a 365 pezzi.

Dovresti assicurarti di non superare la dose giornaliera indicata.

Per confrontare i prezzi delle diverse dimensioni delle confezioni, puoi facilmente dividere il prezzo per il numero di pezzi. Questo ti darà il prezzo unitario e saprai quale preparazione è la più economica. Tuttavia, quando acquisti integratori alimentari, dovresti considerare la durata di conservazione per assicurarti di andare avanti con le razioni e non dover smaltire grandi quantità.

Guida: Le domande più frequenti sulle compresse di ferro rispondono in dettaglio

Per fornirti informazioni complete sull’efficacia delle compresse di ferro e per darti una comprensione dello stato attuale della scienza, abbiamo riassunto tutte le informazioni importanti nelle seguenti sezioni.

Cosa sono le pastiglie di ferro e come funzionano?

Le pastiglie di ferro si differenziano in base alla loro valenza. Di solito sono preferite le preparazioni a base di ferro bivalente (preparazioni Fe2+), in cui il ferro è presente come sale o complesso. Questo ha il vantaggio che il ferro viene assorbito più rapidamente dal corpo. (4, 6, 12)

Apfelessig Diät-2

Il ferro può essere assorbito solo parzialmente dall’intestino. (Fonte immagine: Alicia Harper / Pixabay)

Le compresse di ferro entrano nello stomaco dopo essere state ingerite. Poi il ferro che contengono viene assorbito attraverso la mucosa intestinale. Quindi non fa differenza se il ferro viene assorbito attraverso il cibo o gli integratori.

Tuttavia, poiché il ferro viene assorbito solo parzialmente dall’intestino, le compresse di ferro devono essere prese regolarmente e per un periodo di tempo più lungo per ottenere l’effetto desiderato. Per creare buone condizioni per l’assorbimento del ferro, dovresti prendere gli integratori alimentari appropriati a stomaco vuoto.

Uno stomaco vuoto e l’aggiunta di vitamina C possono anche aiutare a migliorare l’assorbimento del ferro. Per esempio, puoi prendere le compresse di ferro con il succo d’arancia. (1, 6, 12)

Quando e per chi è utile prendere le compresse di ferro?

Il ferro è un oligoelemento essenziale che viene normalmente assorbito attraverso il cibo. Bassi livelli di ferro possono a volte essere causati da una dieta inadeguata. Se segui una dieta vegetariana o vegana, dovresti reintegrare le tue riserve di ferro con integratori alimentari. (1, 11)

Una carenza di ferro non è rara nemmeno durante la gravidanza, perché il bambino nella pancia viene ora rifornito di importanti nutrienti oltre alla donna incinta. L’utero in crescita ha bisogno dal 30% al 40% di sangue in più. E poiché il ferro è nel sangue, il ferro diventa uno dei nutrienti più importanti durante la gravidanza. (2, 7, 8)

Nel frattempo, il fabbisogno di ferro può addirittura aumentare fino al 100%. Gli integratori di ferro sono quindi spesso assunti per coprire completamente il fabbisogno di ferro.

eisentabletten-test

La carenza di ferro si verifica spesso durante la gravidanza. Una dieta sana ed equilibrata e gli integratori di ferro possono compensare questo. (Fonte immagine: Alicia Petresc / Unsplash)

Inoltre, anche le persone che sono attive nello sport e gli atleti (ad alte prestazioni) possono beneficiare dell’integrazione di ferro. Soprattutto durante gli sport di resistenza, il corpo perde molti liquidi e quindi anche ferro. Quindi più lungo è il tempo di allenamento, più basso è il valore di conservazione del ferro.

Questo è particolarmente evidente nelle atlete, che spesso hanno un maggiore consumo di ferro e una ridotta perdita e assorbimento. Le persone fisicamente attive possono anche migliorare in modo duraturo le loro prestazioni di allenamento e la loro resistenza assumendo ferro supplementare. (7)

Tuttavia, si raccomanda di consultare un medico prima di assumere compresse di ferro. Può chiarire cosa ha causato la carenza e, a seconda di questo, prescrivere integratori alimentari o un cambiamento nella dieta.

Quali sono gli effetti collaterali delle compresse di ferro?

Naturalmente, come quasi tutti gli integratori alimentari, le compresse di ferro hanno effetti collaterali. Gli effetti collaterali più comuni dell’assunzione di compresse di ferro sono:

  • Dolore allo stomaco
  • Diarrea
  • Costipazione
  • Nausea
  • Vomito
  • Sgabelli scuri

Poiché il ferro può macchiare i denti, la compressa non deve essere masticata o succhiata in bocca. Se soffri di malattie (pre)infiammatorie del tratto gastrointestinale, dovresti assumere integratori di ferro solo con cautela e consultare un medico in aggiunta. Lo stesso vale per le ulcere allo stomaco o all’intestino.

Nei bambini, anche una piccola overdose può essere pericolosa. Pertanto, dovresti tenere i preparati fuori dalla portata dei bambini. Ai bambini non dovrebbero essere date compresse di ferro da soli senza consultare il loro medico, che deciderà il dosaggio e l’assunzione se necessario.

L’uso a lungo termine delle compresse di ferro può anche avere effetti collaterali più seri. Oltre al peggioramento dell’aspetto appena menzionato, il DNA può essere danneggiato. (5, 9)

Quanto costano gli integratori di ferro?

La gamma di prezzi tra i diversi integratori di ferro è molto ampia. Il prezzo medio è tra i 5 e i 55 euro. Il prezzo dipende in gran parte dalla qualità, dalla composizione, da altri ingredienti e, soprattutto, dal produttore e dal dosaggio. Il prezzo medio dei preparati di ferro in forma di compresse è di circa 20 euro, a seconda delle dimensioni della confezione e del dosaggio.

Se invece preferisci prenderle in capsule, devi fare i conti con un prezzo medio di circa 35 euro.

Tipo Fascia di prezzo
Capsule di ferro Circa 10 a 50 euro
Compresse di ferro Circa 10 a 35 euro

Come dovrebbero essere dosate le compresse di ferro?

C’è una differenza significativa tra il reale fabbisogno di ferro e l’assunzione raccomandata. Tuttavia, come detto sopra, il corpo può assorbire solo una parte del ferro fornito (circa il 10-15%).

La dose standard varia tra 10 mg e 100 mg per assunzione, a seconda dell’età e del peso. Dosi più elevate possono rallentare la funzione di assorbimento.

Il fabbisogno di ferro delle persone sane può variare tra 1 mg e 4 mg al giorno. Di conseguenza, si raccomandano dosaggi da 10 mg a 50 mg. Viene fatta una distinzione tra i generi in termini di dosaggio. Secondo le raccomandazioni generali (1 mg di fabbisogno di base), le donne dovrebbero consumare 15 mg di ferro al giorno, 5 mg in più rispetto agli uomini.

Questo perché le donne perdono più sangue durante le mestruazioni e quindi hanno un maggiore fabbisogno di ferro. Si raccomanda che le donne incinte assumano 30 mg al giorno per fornire abbastanza ferro al nascituro. Dopo la gravidanza, le riserve di ferro hanno bisogno di essere reintegrate. Questo significa che sono necessari circa 20 mg al giorno. (2)

Quali alternative ci sono alle compresse di ferro?

Se viene diagnosticata una carenza di ferro, di solito sono necessari dei farmaci. Tuttavia, molte donne non tollerano bene le compresse di ferro. Poiché spesso causano problemi di stomaco, nausea e stitichezza.

Iniezione di ferro

Un’opzione è una singola iniezione endovenosa di carbossimetilaltosio di ferro, che viene anche prescritta dal medico se viene diagnosticata una carenza di ferro. Questo fornisce al corpo una grande quantità di oligoelementi, in modo che le riserve di ferro vengano reintegrate in breve tempo e il malessere migliori rapidamente. Poiché l’iniezione non viene assorbita dall’intestino, è particolarmente ben tollerata. (1, 13)

Nutrizione

La carne è una buona fonte di ferro. Contiene anche il pigmento rosso del sangue (emoglobina). Il corpo può assorbire bene il ferro che contiene. Il ferro nei cibi vegetali è più difficile da usare per il corpo. Pertanto, è più difficile per i vegetariani e i vegani ottenere l’apporto di ferro raccomandato dal cibo.

Tuttavia, l’assunzione di ferro dipende anche dalla composizione dei pasti, poiché i diversi alimenti si influenzano a vicenda. Inoltre, il corpo si adatta al fabbisogno di ferro attuale dopo un certo tempo: Quando la riserva di ferro è vuota, si può ottenere più ferro dal cibo. (3, 10)

eisentabletten-test

La carne è una delle migliori fonti di ferro. Il ferro contenuto nella carne può essere assorbito particolarmente bene dal corpo. (Fonte immagine: Victoria Shes / Unsplash)

L’assorbimento del ferro negli alimenti vegetali può essere inibito da altri alimenti. Legano il ferro nell’intestino in modo che il corpo non possa assorbirlo. Gli ingredienti includono tannini, acido ossalico, fitati e fosfati. Anche la crusca di grano, i latticini e i prodotti di soia e il caffè contengono sostanze che rendono difficile l’assorbimento del ferro.

Se mangi molto o solo cibi vegetali e vuoi naturalmente aumentare il tuo apporto di ferro, dovresti combinare diversi cibi (vegetali). Per esempio, la vitamina C supporta l’assorbimento del ferro. Buone fonti di vitamina C sono le arance, i cavoletti di Bruxelles e l’aglio selvatico. Carne, pesce e pollame favoriscono anche l’assorbimento del ferro dagli alimenti vegetali.

Riferimenti (13)

1. Christides T, Wray D, McBride R, Fairweather R, Sharp P. Iron bioavailability from commercially available iron supplements. Eur J Nutr. 2015 Dec;54(8):1345-52. doi: 10.1007/s00394-014-0815-8. Epub 2014 Dec 20. PMID: 25526967.
Fonte

2. Ahamed F, Yadav K, Kant S, Saxena R, Bairwa M, Pandav CS. Effect of directly observed oral iron supplementation during pregnancy on iron status in a rural population in Haryana: A randomized controlled trial. Indian J Public Health. 2018 Oct-Dec;62(4):287-293. doi: 10.4103/ijph.IJPH_313_17. PMID: 30539891.
Fonte

3. Haas JD, Brownlie T 4th. Iron deficiency and reduced work capacity: a critical review of the research to determine a causal relationship. J Nutr. 2001 Feb;131(2S-2):676S-688S; discussion 688S-690S. doi: 10.1093/jn/131.2.676S. PMID: 11160598.
Fonte

4. National Institutes of Health. 2015. National Heart, Lung, and Blood Institute (NHLBI)
Fonte

5. Linakis JG, Lacouture PG, Woolf A. Iron absorption from chewable vitamins with iron versus iron tablets: implications for toxicity. Pediatr Emerg Care. 1992 Dec;8(6):321-4. doi: 10.1097/00006565-199212000-00003. PMID: 1454637.
Fonte

6. Bjørklund G, Aaseth J, Skalny AV, Suliburska J, Skalnaya MG, Nikonorov AA, Tinkov AA. Interactions of iron with manganese, zinc, chromium, and selenium as related to prophylaxis and treatment of iron deficiency. J Trace Elem Med Biol. 2017 May;41:41-53. doi: 10.1016/j.jtemb.2017.02.005. Epub 2017 Feb 12. PMID: 28347462.
Fonte

7. Sant-Rayn Pasricha, Michael Low, Jane Thompson, Ann Farrell, Luz-Maria De-Regil, Iron Supplementation Benefits Physical Performance in Women of Reproductive Age: A Systematic Review and Meta-Analysis, The Journal of Nutrition, Volume 144, Issue 6, June 2014, Pages 906–914, https://doi.org/10.3945/jn.113.189589
Fonte

8. Demuth, I.R., Martin, A. & Weissenborn, A. Iron supplementation during pregnancy – a cross-sectional study undertaken in four German states. BMC Pregnancy Childbirth 18, 491 (2018). https://doi.org/10.1186/s12884-018-2130-5
Fonte

9. Partanen, Jukka Niittymäki, Pia Nikiforow, Nina Palokangas, Elina Larjo, Antti Mattila, Pirkko Castrén, Johanna Arvas, Mikko. 2018. FinDonor study cohort 1 FinDonor 10 000 study: A cohort to identify iron depletion and factors affecting it in Finnish blood donors Short title: Finnish blood donor cohort Partanen, Jukka* Niittymäki, Pia Nikiforow, Nina Palokangas, Elina Larjo, Antti Mattila, Pirkko Castrén, Johanna Arvas, Mikko* Finnish Red Cross Blood Service, Research and Development. Kivihaantie 7, 00310 Helsinki, Finland.
Fonte

10. Dr Sant-Rayn Pasricha, PhD, Emily Hayes, MBBS, Kongolo Kalumba, FRACP, Prof Beverley-Ann Biggs, PhD. 2013. DOI:https://doi.org/10.1016/S2214-109X(13)70046-9
Fonte

11. Idjradinata P, Pollitt E. Reversal of developmental delays in iron-deficient anaemic infants treated with iron. Lancet. 1993 Jan 2;341(8836):1-4. doi: 10.1016/0140-6736(93)92477-b. PMID: 7678046.
Fonte

12. Rosado JL, López P, Muñoz E, Martinez H, Allen LH. Zinc supplementation reduced morbidity, but neither zinc nor iron supplementation affected growth or body composition of Mexican preschoolers. Am J Clin Nutr. 1997 Jan;65(1):13-9. doi: 10.1093/ajcn/65.1.13. PMID: 8988907.
Fonte

13. Inês G. Mollet, Dilipkumar Patel , Fatima S. Govani , Adam Giess, Koralia Paschalaki, Manikandan Periyasamy, Elaine C. Lidington, Justin C. Mason, Michael D. Jones, Laurence Game, Simak Ali, Claire L. Shovlin. https://doi.org/10.1371/journal.pone.0147990
Fonte

Wissenschaftliche Studie
Christides T, Wray D, McBride R, Fairweather R, Sharp P. Iron bioavailability from commercially available iron supplements. Eur J Nutr. 2015 Dec;54(8):1345-52. doi: 10.1007/s00394-014-0815-8. Epub 2014 Dec 20. PMID: 25526967.
Vai alla fonte
Wissenschaftliche Studie
Ahamed F, Yadav K, Kant S, Saxena R, Bairwa M, Pandav CS. Effect of directly observed oral iron supplementation during pregnancy on iron status in a rural population in Haryana: A randomized controlled trial. Indian J Public Health. 2018 Oct-Dec;62(4):287-293. doi: 10.4103/ijph.IJPH_313_17. PMID: 30539891.
Vai alla fonte
Wissenschaftliche Studie
Haas JD, Brownlie T 4th. Iron deficiency and reduced work capacity: a critical review of the research to determine a causal relationship. J Nutr. 2001 Feb;131(2S-2):676S-688S; discussion 688S-690S. doi: 10.1093/jn/131.2.676S. PMID: 11160598.
Vai alla fonte
Wissenschaftliche Studie
National Institutes of Health. 2015. National Heart, Lung, and Blood Institute (NHLBI)
Vai alla fonte
Wissenschaftliche Studie
Linakis JG, Lacouture PG, Woolf A. Iron absorption from chewable vitamins with iron versus iron tablets: implications for toxicity. Pediatr Emerg Care. 1992 Dec;8(6):321-4. doi: 10.1097/00006565-199212000-00003. PMID: 1454637.
Vai alla fonte
Wissenschaftliche Studie
Bjørklund G, Aaseth J, Skalny AV, Suliburska J, Skalnaya MG, Nikonorov AA, Tinkov AA. Interactions of iron with manganese, zinc, chromium, and selenium as related to prophylaxis and treatment of iron deficiency. J Trace Elem Med Biol. 2017 May;41:41-53. doi: 10.1016/j.jtemb.2017.02.005. Epub 2017 Feb 12. PMID: 28347462.
Vai alla fonte
Wissenschaftlicher Artikel
Sant-Rayn Pasricha, Michael Low, Jane Thompson, Ann Farrell, Luz-Maria De-Regil, Iron Supplementation Benefits Physical Performance in Women of Reproductive Age: A Systematic Review and Meta-Analysis, The Journal of Nutrition, Volume 144, Issue 6, June 2014, Pages 906–914, https://doi.org/10.3945/jn.113.189589
Vai alla fonte
Wissenschaftlicher Artikel
Demuth, I.R., Martin, A. & Weissenborn, A. Iron supplementation during pregnancy – a cross-sectional study undertaken in four German states. BMC Pregnancy Childbirth 18, 491 (2018). https://doi.org/10.1186/s12884-018-2130-5
Vai alla fonte
Wissenschaftliche Studie
Partanen, Jukka Niittymäki, Pia Nikiforow, Nina Palokangas, Elina Larjo, Antti Mattila, Pirkko Castrén, Johanna Arvas, Mikko. 2018. FinDonor study cohort 1 FinDonor 10 000 study: A cohort to identify iron depletion and factors affecting it in Finnish blood donors Short title: Finnish blood donor cohort Partanen, Jukka* Niittymäki, Pia Nikiforow, Nina Palokangas, Elina Larjo, Antti Mattila, Pirkko Castrén, Johanna Arvas, Mikko* Finnish Red Cross Blood Service, Research and Development. Kivihaantie 7, 00310 Helsinki, Finland.
Vai alla fonte
Wissenschaftlicher Artikel
Dr Sant-Rayn Pasricha, PhD, Emily Hayes, MBBS, Kongolo Kalumba, FRACP, Prof Beverley-Ann Biggs, PhD. 2013. DOI:https://doi.org/10.1016/S2214-109X(13)70046-9
Vai alla fonte
Wissenschaftliche Studie
Idjradinata P, Pollitt E. Reversal of developmental delays in iron-deficient anaemic infants treated with iron. Lancet. 1993 Jan 2;341(8836):1-4. doi: 10.1016/0140-6736(93)92477-b. PMID: 7678046.
Vai alla fonte
Wissenschaftliche Studie
Rosado JL, López P, Muñoz E, Martinez H, Allen LH. Zinc supplementation reduced morbidity, but neither zinc nor iron supplementation affected growth or body composition of Mexican preschoolers. Am J Clin Nutr. 1997 Jan;65(1):13-9. doi: 10.1093/ajcn/65.1.13. PMID: 8988907.
Vai alla fonte
Wissenschaftlicher Artikel
Inês G. Mollet, Dilipkumar Patel , Fatima S. Govani , Adam Giess, Koralia Paschalaki, Manikandan Periyasamy, Elaine C. Lidington, Justin C. Mason, Michael D. Jones, Laurence Game, Simak Ali, Claire L. Shovlin. https://doi.org/10.1371/journal.pone.0147990
Vai alla fonte
Recensioni