Ultimo aggiornamento: 29/09/2021

Ti sei sempre chiesto cosa sia il controlling? Quali compiti e funzioni svolge questo dipartimento? E quale significato viene attribuito al controllo in un’azienda? Risponderemo a queste e ad altre domande nel seguente articolo. In questo articolo su Controlling 2021 troverai tutte le informazioni importanti su Controlling.

Definiamo il termine per te, spieghiamo i compiti e le funzioni essenziali del dipartimento e ti mostriamo gli obiettivi più importanti del controlling.




Sommario

  • Il controlling fornisce tutti i dati necessari per pianificare, dirigere e controllare un’azienda. Viene fatta una distinzione tra controllo operativo e strategico.
  • Il controllo è molto importante per la gestione dell’azienda perché fornisce informazioni preziose alla direzione in modo tempestivo. Sulla base di queste informazioni
  • La gestione può derivare misure appropriate. Per poter lavorare nel controllo, hai bisogno di una laurea o di una formazione adeguata per diventare un controllore.

Voce del glossario: Il termine controlling spiegato in dettaglio

Per essere sicuri che tu sia pienamente informato, vogliamo rispondere alle domande più importanti sul controlling. Abbiamo elencato le domande più importanti per te e abbiamo risposto brevemente. Dopo aver letto questa sezione, conoscerai tutte le informazioni di base necessarie sul controllo.

Cos’è il controlling?

Il controlling è un dipartimento in un’azienda che è responsabile della gestione dei processi dell’azienda. La parola deriva dal termine inglese “to control”, che significa governare. Il controlling quindi non controlla le altre aree di lavoro all’interno di un’azienda, ma supporta la gestione di un’azienda.

Il dipartimento fornisce tutti i dati necessari per pianificare, dirigere e controllare tutte le aree di un’azienda. La direzione può quindi impostare misure appropriate sulla base di questi dati valutati. Nel controllo stesso, viene fatta una distinzione tra controllo operativo e strategico.

Mentre il controllo operativo è progettato per il breve e medio termine, il controllo strategico si occupa della pianificazione aziendale a lungo termine.

I controllori lavorano a stretto contatto con la direzione. (Fonte immagine: 123rf / Iakov Filimonov)

Quali sono i compiti e le funzioni del controlling?

Il compito principale del controlling è quello di determinare i dati necessari per pianificare, gestire e controllare un’azienda. Questo significa che il dipartimento deve raccogliere ed elaborare i dati da una parte e realizzare la valutazione finale dall’altra. Di seguito abbiamo riassunto queste importanti funzioni di controllo in modo più dettagliato

  • Pianificazione: Uno dei compiti più importanti del controllo è la pianificazione del budget. Da un lato per i centri di costo dell’azienda, dall’altro per i progetti. Nella pianificazione è importante imparare dal passato, ma allo stesso tempo guardare al futuro per non sprecare risorse inutilmente. Inoltre, la pianificazione del tempo e i valori obiettivo per un confronto successivo sono anche effettuati qui.
  • Controllo: questo è il luogo in cui viene monitorato il corso degli affari. Se, per esempio, le condizioni generali cambiano a causa di influenze ambientali e queste hanno un impatto sul business, è necessario reagire in modo tempestivo.
  • Controllo: nel controllo, i valori target sono confrontati con i valori reali. In caso di deviazioni, il controlling analizza la causa e le eventuali conseguenze e lo riferisce alla direzione.

Quali sono gli obiettivi del controlling?

Durante la pianificazione, la gestione e il controllo, il controlling è sempre aggiornato sullo stato attuale di un business.

Il controlling dovrebbe supportare la gestione.

La seguente è una lista degli obiettivi più importanti del controllo

  • Raccogliere e fornire informazioni
  • Pianificare le risorse nel miglior modo possibile
  • Rivedere e ottimizzare i processi
  • Assicurare la conformità (requisiti legali)

Di conseguenza, il controllo è uno dei dipartimenti più importanti per la gestione. Fornisce informazioni preziose da cui la gestione può derivare misure appropriate.

Quale importanza viene attribuita al controllo?

Il controlling è enormemente importante per un’azienda perché supporta l’azienda nella sua gestione. Oltre a formulare obiettivi a breve e medio termine, il controllo si occupa anche degli obiettivi a lungo termine.

Con la sua funzione di pianificazione, controllo e monitoraggio, il controlling tiene sempre traccia delle cose, mentre molte aziende non possono reagire affatto o non abbastanza velocemente alle influenze ambientali. Il Controlling è quindi essenziale affinché le aziende possano affrontare le sfide del business quotidiano così come il mercato dinamico.

Qual è la differenza tra controllo e contabilità?

Mentre il controlling si occupa sia dell’esperienza passata che della pianificazione, il dipartimento si concentra almeno altrettanto sul futuro dell’azienda. Nella contabilità questo è diverso.

La contabilità funziona davvero solo con i casi di business passati. Un impiegato in contabilità è chiamato contabile. I compiti tipici di un contabile includono, per esempio, il controllo e l’assegnazione dei conti dei casi aziendali correnti e la registrazione dei costi salariali.

Controllo

Raccolta, preparazione e valutazione dei dati. Agisce secondo le istruzioni (interne) dell’azienda. È orientato verso il passato e il futuro. Crea i propri valori target.

Contabilità

Registrazione completa delle attività / passività. Agisce secondo i requisiti legali. Orientato al passato. Funziona solo con figure reali. Che tipo di istruzione ti serve per il controlling? Per un lavoro nel controlling di solito devi avere una laurea. Per alcuni annunci di lavoro, è sufficiente anche un’ulteriore formazione completata come controllore.

Un corso di studi con una specializzazione in controlling richiede generalmente 6 semestri per completare una laurea di primo livello, cioè 3 anni. Se vuoi formarti come controllore senza una laurea, puoi farlo in istituti privati, per esempio. Tuttavia, i costi sono alti. Se hai già una laurea di primo livello, ci sono anche programmi di master con un focus sul controllo.

Che stipendio si ottiene nel controlling?

Lo stipendio che puoi aspettarti come controllore dipende dalla tua esperienza professionale, dalle qualifiche e dall’azienda. Abbiamo ricercato e riassunto lo stipendio di un controllore per te

  • Controller junior: circa € 2.000 – 3.200
  • Controller con esperienza professionale: circa 3.200 – 4.300 €
  • Controller senior: circa 4.400 – 5.500 €

Naturalmente questa tabella serve solo come linea guida, perché come controllore senior non ci sono limiti al tuo stipendio. Se fai un buon lavoro, puoi guadagnare molti soldi nel controllo.

Quali sono le opportunità di carriera nel controlling?

Anche se la digitalizzazione e i programmi risultanti possono sostituire alcuni dei compiti di routine del controllore, anche nel controlling vengono prese decisioni umane. Come controllore, devi anche prestare attenzione alle influenze ambientali e ai possibili effetti sul business.

Questo non può essere fatto da nessun programma per computer. Molte aziende stanno assumendo sempre più controllori in questi giorni. Dopo la laurea, puoi avanzare nel controllo in modo relativamente veloce e ottenere una posizione di gestione.

Conclusione

Il controlling fornisce tutti i dati per la pianificazione, la gestione e il controllo di un’azienda. È quindi enormemente importante per il successo di un’azienda. Inoltre, supporta la gestione perché può reagire rapidamente alle influenze ambientali.

In conclusione, si può dire che il controlling non solo svolge compiti e funzioni preziose all’interno di un’azienda, ma offre anche ai giovani un’ottima opportunità di carriera.

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni