Cane in auto

Nel corso dei tragitti in macchina i cani viaggiano quasi sempre nel bagagliaio, perché rischiano di lasciare macchie e sporcizia sui sedili. Ma siamo certi che non esista un modo per rendere comodo anche il loro tragitto? La soluzione c’è, ed è costituita dal coprisedile per cani.

Questo accessorio a cui spesso non si pensa è una semplice fodera, facile da rimuovere e da lavare, che serve a mantenere gli interni dell’auto puliti anche quando a bordo ci sono passeggeri a quattro zampe. Vuoi trovare il coprisedile per auto più adatto a te e al tuo cane? Continua a leggere la nostra guida!

Le cose più importanti in breve

  • I coprisedili per cani sono molto popolari tra i loro padroni: aiutano a prevenire macchie e sporco, eliminando il rischio di eventuali danni arrecati agli interni dell’auto.
  • Se viaggi spesso con il tuo cane a bordo devi conoscere bene le regole della strada in merito al trasporto di animali, non solo per prevenire eventuali incidenti, ma anche per evitare di prendere multe salate. In tal senso, molti coprisedili sono appositamente pensati per non impedire la chiusura della cintura obbligatoria.
  • Al momento dell’acquisto di un coprisedile per cani, bisogna verificare che il materiale di fabbricazione sia resistente (gli artigli del cane non devono riuscire a bucarlo), e che la misura risulti adatta sia al modello della tua auto che alle dimensioni dell’animale domestico.

I migliori coprisedili per cani sul mercato: la nostra selezione

Nel corso della guida ti sveleremo tutto quello che c’è da sapere sui coprisedili per cani, cercando di approfondire la questione in modo dettagliato. Per iniziare abbiamo pensato fosse utile riportare una breve descrizione di quelli che, a oggi, risultano i modelli più apprezzati sul mercato. Li abbiamo selezionati in base alle recensioni positive degli acquirenti, che offrono sempre spunti interessanti e buoni consigli.

Il migliore per i cani di grossa taglia

Coprisedile ampio, 119 x 142 cm, si aggancia al sedile grazie ai due occhielli per il poggiatesta e per mezzo delle cinchie elasticizzate. Assume una forma ad amaca che permette di proteggere anche i tappetini e i retro sedili anteriori, risultando ideale per i cani di grossa taglia che viaggiano sui sedili posteriori. È impermeabile e si può pulire in lavatrice, non prima di averlo scrollato energicamente per rimuovere la polvere.

Il più versatile e completo

Morbido coprisedile trapuntato, regolabile e adatto per qualsiasi automobile. Occupa i sedili posteriori, ma può ridursi in estensione per cani di piccola taglia grazie alla cerniera centrale, che ne limita la lunghezza e permette di liberare un posto. Può anche essere utilizzato per il portabagagli. Il prodotto è munito di punti di fissaggio per le cinture di sicurezza, con un meccanismo di chiusura a velcro. Assieme al prodotto riceverai una cintura elastica per cani e una pratica ciotolina pieghevole.

Il migliore per cani di piccola taglia

Seggiolino per gatti o cani di piccola taglia, di peso inferiore ai 6 kg. È molto funzionale al trasporto e si può regolare in base alla propria auto, il tessuto Oxford apporta buona resistenza ed impermeabilità, mentre le cinghie regolabili incorporate facilitano l’installazione. Risulta facilissimo da lavare, basta passare un panno umido sulla superficie per rimuovere tutto lo sporco. Si fissa facilmente al sedile attraverso la cintura di sicurezza.

Il più apprezzato dalle recensioni

Coprisedile per cani di taglia media o grossa, ottimo per essere posizionato sui sedili posteriori. Le cinghie si agganciano con facilità ai punti di ancoraggio, offrendo la sicurezza necessaria durante il tragitto. Il rivestimento in gomma evita gli scivolamenti, apportando stabilità al cane anche in caso di sbandate. Le clip ad aggancio rapido permettono di rimuovere il coprisedile facilmente, che riceverai assieme all’apposita imbracatura per legare il cane alla cintura.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sul coprisedile per cani

Come già saprai, i coprisedili hanno l’obiettivo di proteggere gli interni dell’auto da eventuali macchie, graffi e simili. Quelli specifici per i cani proteggono anche da pelo, sporco e rimasugli di fango che il tuo amico potrebbe lasciare. Per trovare il coprisedile più adatto al tuo cane e alla tua macchina, visita questa sezione dove rispondiamo alle domande più frequenti su questo utile accessorio.

Donna con cane nel bagagliaio

Il coprisedile deve essere acquistato in base al modello di automobile e in base alla grandezza del proprio cane. (Fonte: Soloway: 65053813/ 123rf.com)

Cos’è un coprisedile e a cosa serve?

I coprisedili, in linea generale, sono delle fodere che servono a proteggere i posti a sedere in auto da ogni forma di usura o sporcizia. Risultano facili da rimuovere e da lavare, sempre pronti per essere riutilizzati, e sono particolarmente utili nel caso in cui a bordo ci siano dei cani, animali che spesso e volentieri lasciano sui sedili i segni del loro passaggio.

Come può essere installato un coprisedile per cani?

I coprisedili non sono necessariamente legati alla presenza del cane a bordo: possono anche essere utilizzati dalle persone (spesso rendono la seduta più comoda), ma sono quasi un’obbligazione per chi viaggia insieme al proprio amico a quattro zampe. I modelli sono diversi: alcuni occupano un posto solo, altri ricoprono tutti i sedili posteriori, e la scelta di uno piuttosto che dell’altro dipende soprattutto dalla grandezza dell’animale.

È necessario legare il cane quando viaggia in auto sul coprisedile?

Stando a quanto dice il codice della strada il cane in macchina deve essere ben legato, a prescindere che viaggi nel bagagliaio o sul sedile (con o senza coprisedile). Si tratta di una misura di sicurezza obbligatoria, atta a prevenire conseguenze spiacevoli in caso di incidenti o sbandate. La gran parte dei coprisedili è appositamente pensata per consentire il passaggio e la chiusura della cintura, che non viene messa nel modo tradizionale, ma si aggancia ad un imbracatura apposita indossata dal cane.

Un altra opzione è costituita dal classico trasportino, una piccola gabbietta chiusa su tutti e quattro i lati che ospita l’animale durante il tragitto. È una soluzione adeguata solo per cani di piccola taglia (mentre risulta perfetta per i gatti), ma in ogni caso anche il trasportino deve essere ben fissato alla cintura per essere a norma di legge. A proposito dei cani di grossa taglia, che solitamente viaggiano nel bagagliaio a causa delle loro dimensioni, il codice della strada prevede la dotazione obbligatoria di una rete divisoria che separi i sedili posteriori, per motivi di sicurezza.

Quali sono le pratiche proibite o da evitare quando si viaggia con il cane a bordo?

Se hai letto il paragrafo precedente, avrai capito che la normativa vigente riguardo al trasporto di animali in auto è molto rigorosa. L’obiettivo di tale rigidità è consapevolizzare i guidatori sui potenziali rischi che un animale lasciato sui sedili “a briglia sciolta” può causare. I rischi, appunto, sono elevati e le multe salate, quindi meglio prendere le dovute precauzioni.

Le pratiche proibite:

  • Lasciare che il cane si sporga dal finestrino
  • Lasciare il cane libero di muoversi.
  • Far viaggiare il cane sul sedile anteriore, a meno che non sia ben chiuso in un trasportino e questo legato a dovere per evitare che subisca scossoni.
Cane nel bagagliaio

Per far abituare il tuo cane a viaggiare in auto preparalo poco a poco, facendolo salire e scendere qualche volta. Evita di ricompensarlo con le crocchette per far sì che non si abitui troppo bene. (Fonte: Kosimder: 93025252/ 123rf.com)

Le pratiche sconsigliate:

  • Dare troppo da bere o da mangiare all’animale prima del viaggio. I cani, così come noi umani, potrebbero soffrire il mal d’auto.
  • Non fare soste durante i lunghi tragitti. È bene fermarsi ogni due tre ore per il bene di tutti, animali compresi.
  • Se il cane si dimostra inquieto durante i viaggi evita di somministrargli farmaci e ansiolitici, che potrebbero stressarlo ulteriormente, e valuta con il tuo veterinario di fiducia come si può risolvere la situazione.

Come posso abituare il mio cane a viaggiare in auto sul coprisedile?

Gli esperti raccomandano di non forzare il cane a entrare in auto: il rischio è che si spaventi e che sviluppi una sorta di repulsione verso la macchina. Meglio abituarlo fin da cucciolo a salire a bordo quando glielo si ordina, anzi può essere un buon esercizio per educarlo. Ricordati che, se obbedisce, dev’essere ricompensato con una crocchetta, ma se non fa quello che gli dici non vale la pena castigarlo: non imparerebbe comunque la lezione, quindi è meglio adottare un approccio più comprensivo.

Evita di affrontare una tratta lunga se porti con te il cane per la prima volta, non sai come potrebbe reagire. Consigliamo poi di dargli poco da mangiare e da bere prima della partenza (ma neanche di lasciarlo a stomaco vuoto), e di portarsi dietro qualche straccio da riporre nel cruscotto, per essere pronti in caso di possibili inconvenienti.

Uomo con cane nel bagagliaio

Un coprisedile non è altro che una fodera che serve a proteggere la seduta da sporcizia e usura. (Fonte: Soloway: 114529745/ 123rf.com)

Criteri di acquisto

Se stai pensando di acquistare un coprisedile per cani da installare sulla tua auto devi considerare con attenzione alcuni aspetti fondamentali, tra cui il materiale di fabbricazione, la misura e la forma del prodotto, eventuali accessori complementari e, ultimo ma non per importanza, il codice della strada riguardante il trasporto di animali. In questa sezione conclusiva abbiamo pensato di descrivere tali fattori nel dettaglio per offrirti un quadro ancora più completo sui coprisedili per cani.

  • Materiale
  • Misura
  • Forma
  • Codice della strada
  • Componenti aggiuntive

Materiale

La funzione principale della fodera è quella di proteggere il sedile (da qui il nome di coprisedile) da ogni possibile fonte di sporcizia, usura o danneggiamento. Ecco perchè il materiale di fabbricazione è così importante: dev’essere abbastanza resistente contro morsi e graffi, e sarebbe ideale fosse anche impermeabile per impedire ad acqua, fango e quant’altro di penetrare.

Il tessuto più comune per i coprisedili è l’Oxford, una mescola di cotone e poliestere, ma se ne trovano anche in PVC o in semplice poliestere. L’obiettivo è che non si strappi anche quando è sottoposto a forti sollecitazioni, e che risulti facile da rimuovere e da lavare in lavatrice.

Cane in macchina

I cani possono anche viaggiare rinchiusi nel trasportino, se questo è abbastanza grande per ospitarli. (Fonte: Lakota: TrlHGvVLtbA/ Unsplash.com)

Misura

Come anticipato all’inizio della guida, la misura del coprisedile dipende tanto dalla grandezza dell’animale quanto dal modello della propria auto. Valuta anche il numero di passeggeri che sei abituato a trasportare: se viaggi spesso in coppia puoi optare per un coprisedile che occupi tutti i posti a sedere posteriori, mentre dovrai cercare una soluzione alternativa se ti muovi con famiglia al seguito.

Alcuni coprisedili sono elaborati per ricoprire e proteggere anche i tappetini e l’interno delle portiere (soluzione ideale per i cani più irrequieti). Comunque sia tieni conto che i modelli che puoi trovare in commercio sono veramente tanti, quindi troverai di certo quello che meglio si adatta alle tue esigenze specifiche.

Forma

Le forme variano tanto quanto le misure, c’è poco di dire in merito. Assicurati sempre che il prodotto scelto sia adatto e funzionale per la tua macchina, è poco utile dotarsi di coprisedili che lasciano delle porzioni scoperte. Consigliamo di optare per un rivestimento che ricopra efficacemente tutti gli interni più inclini a rovinarsi, soprattutto per quanto riguarda i cani di grossa taglia che viaggiano sui sedili posteriori.

Codice della strada

Conoscere il codice della strada in merito al trasporto di animali è fondamentale per viaggiare in sicurezza ed evitare spiacevoli sorprese come le multe. La gran parte dei coprisedili è fabbricata per consentire il passaggio della cintura, che fissa il cane al sedile limitando la sua capacità di movimento grazie ad un’imbracatura apposita. Anche il trasportino, ottimo per animali di piccola taglia, dev’essere assicurato con cura, così come la rete divisoria per i cani che viaggiano nel bagagliaio.

Componenti aggiuntive

Le componenti aggiuntive migliorano la funzionalità dei coprisedili, e spesso sono elaborate proprio per evitare che le norme del codice della strada vengano infrante. Ecco quelle che si incontrano più frequentemente:

  • Cintura di sicurezza: Alcuni coprisedili sono dotati di imbracatura per consentire il passaggio della cintura e agganciarla in totale sicurezza. Senza questo accessorio, dovrai provvedere tu all’acquisto di una imbracatura complementare.
  • Tasche: Esistono coprisedili provvisti di tasche interne o esterne, ideali per riporvi gli utensili del cane (come le ciotole).
  • Imbracatura di sicurezza: Come specificato a inizio paragrafo, ci sono coprisedili con imbracatura incorporata.
  • Rete divisoria: Alcuni modelli, molto rari, vengono venduti assieme alla rete divisoria che separa il bagagliaio (dove spesso viaggiano i cani di grossa taglia) dai sedili posteriori.

Conclusioni

Quando si parte per le vacanze o per un’uscita in famiglia tutti vorremmo portare con noi i nostri amici a quattro zampe, ma spesso preferiamo lasciarli a casa proprio perchè possono creare problemi e arrecare danni durante il tragitto. Se vuoi preservare gli interni dell’auto e allo stesso tempo non riesci a rinunciare alla compagnia del tuo piccolo amico, un coprisedile per cani è ciò che fa al caso tuo!

Si tratta di una semplice fodera, facile da installare e da rimuovere per il lavaggio, che serve per proteggere i sedili da morsi, graffi, fango e sporcizia. Ne esistono diverse, che si adatto ad usi differenti, e sono fabbricate in materiali resistenti per durare a lungo ed evitare che possano rompersi. Non solo potrai portare il cane con te ovunque, ma gli permetterai anche di viaggiare con il massimo comfort!

Speriamo che questo articolo ti sia stato d’aiuto. Puoi condividerlo sulle tue reti social o lasciarci un commento per farci sapere cosa ne pensi. A presto!

(Fonte dell’immagine in evidenza: Patryk Kośmider: 104597537/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

REVIEWBOX
REVIEWBOX
Redazione
I redattori di REVIEWBOX fanno ricerche approfondite e scrivono articoli interessanti e completi per aiutare gli utenti a fare la scelta giusta nel momento in cui devono trovare il miglior prodotto per le proprie esigenze.