Una serie di copriwater
Ultimo aggiornamento: 01/06/2021

La stanza da bagno è un luogo intimo e funzionale, dove ogni oggetto deve essere comodamente raggiungibile e facilmente utilizzabile. Se i sanitari brillano per pulizia e per l’aspetto curato, usarli è un piacere. Cosa fare, però, se il copriwater si rompe o mostra segni di usura o logoramento?

Certamente è possibile cambiarlo, ma la scelta potrebbe non essere così facile come ci si aspetta. È infatti necessario verificarne la compatibilità col WC, le misure, i materiali, gli attacchi e, naturalmente, l’aspetto estetico, che deve essere in linea con lo stile del bagno per non risultare una scelta di ripiego e frettolosa. In questa guida troverai tutte le informazioni necessaria per scegliere il copriwater più adatto al tuo bagno.




Le cose più importanti in breve

  • Per scegliere un copriwater adatto al tuo WC non sei costretto a ripiegare sull stessa marca e modello del tuo sanitario: in commercio potrai trovare numerosi copriwater che si adattano a varie forme e modelli di WC.
  • Prendere le misure del WC e verificare la tipologia degli attacchi è fondamentale per acquistare un copriwater che si adatti alla perfezione al tuo vaso igienico.
  • Esistono diverse tipologie di copriwater che potrebbero fare al caso tuo e anche altri criteri fondamentali da valutare prima di scegliere il modello più adatto e più resistente, a prova di urti e ingiallimenti che ne danneggiano l’estetica e la funzionalità.

I migliori copriwater sul mercato: la nostra selezione

Il miglior copriwater per rapporto qualità-prezzo

Prodotto in Europa dall’azienda tedesca LUVETT, il copriwater modello C100 è adatto ai WC di forma ovale, con lunghezza compresa tra i 415 mm e i 453 mm, e una larghezza non superiore ai 372 mm. La struttura è interamente realizzata in Duroplast, ed è capace di sopportare un carico massimo di 175 kg. Le cerniere sono in acciaio inox e compatibili con un interasse di 130-180 mm e garantiscono una chiusura rallentata.

Si tratta di un prodotto robusto e destinato a durare nel tempo, montabile sulla maggior parte dei WC grazie anche all’inclusione del kit di montaggio 3-in-1, che lo rende compatibile con i principali sistemi di aggancio per la cerniera, e per la disponibilità in diversi colori. Naturalmente il suo costo è superiore rispetto ai più diffusi copriwater universali in plastica, ma gli acquirenti concordano nel ritenerlo uno dei migliori per quanto concerne il rapporto qualità-prezzo.

Il miglior copriwater per le famiglie con bambini

Il GRIFEMA G953 è un copriwater per i sanitari di forma a O, indicato per le case con figli ancora in tenera età. È composto da una doppia tavoletta con misure interne da 230 x 285 mm per gli adulti, e da 160 x 200 mm per i bimbi. Il copriwater è realizzato in urea-formaldeide, una resina che lo rende sufficientemente robusto senza far lievitare troppo il prezzo.

Nel complesso si tratta di un prodotto di buona qualità disponibile ad un prezzo equilibrato, considerando la doppia tavoletta. Buona anche la chiusura rallentata così come la sua silenziosità, nonché le cerniere di facile installazione. È inoltre acquistabile senza la tavoletta per i più piccoli, per le famiglie senza bambini o che cercano un prodotto più classico, sia per le ceramiche di forma O che di forma D (anche nota come forma U), quest’ultimo di gran successo tra gli acquirenti.

Il miglior copriwater per le ceramiche di forma D

Realizzato in polipropilene e venduto a un prezzo più che conveniente, il copriwater Dalmo DBTS08TY è un’opzione economica ma di buona qualità per i sanitari di forma D. La distanza dei fori per il montaggio è di 135-175 mm, ed è compatibile con la grande maggioranza dei WC di normali dimensioni.

Il parere espresso dagli acquirenti è piuttosto positivo e apprezzano il prodotto per le sue tante qualità, a cominciare dall’ottimo prezzo. Non sarà il più robusto copriwater, ma nella sua fascia di prezzo garantisce una certa stabilità ed ergonomicità. Piace anche la chiusura ammortizzata, il montaggio veloce e lo sgancio semplificato, così da rendere la pulizia del water più semplice ed efficace. Infine, per coloro che hanno in casa un WC di forma ovale, è disponibile il modello DBTS07TY con le medesime caratteristiche.

Il miglior copriwater in legno

Il copriwater Tiger 251675346 è una soluzione che si adatta alla quasi totalità dei WC di misura standard e di forma ovale, e misura 418 x 360 mm esternamente e circa 270 x 210 mm all’interno. La distanza dei fori invece va dai 10,5 fino ai 20 cm, e le cerniere sono in acciaio inox. È realizzato in robusto MDF con una laccatura che lo rende resistente a graffi e abrasioni.

È ben rifinito e molto robusto, dando l’impressione che sia un prodotto di ottima qualità. Si sposa molto bene con le ceramiche tradizionali e l’abbassamento è silenzioso e rallentato. Non presenta particolari difetti, qualificandosi come una delle migliori proposte nella sua fascia di prezzo.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sui copriwater

Se devi acquistare un nuovo copriwater per la tua stanza da bagno, ti potrà essere molto utile conoscere alcune delle informazioni più rilevanti su questa struttura per evitare di acquistare un oggetto che non corrisponda alla perfezione al tuo WC. Andiamo di seguito a rispondere agli interrogativi più comuni degli acquirenti.

Il copriwater può incidere sull’aspetto del tuo bagno. (Fonte: Koksharov: 57656301/ 123rf.com)

A cosa serve il copriwater?

Può sembrare un oggetto qualunque o poco interessante, in realtà il copriwater è fondamentale in qualsiasi bagno per diversi motivi: principalmente igienici, naturalmente, ma anche relativi al comfort e alla comodità del WC, e anche per il tocco di estetica che regala alla stanza se lo si sceglie con una certa cura.

Composto da due parti distinte unite fra di loro da solide cerniere, include sempre un sedile che poggia direttamente sul WC e un coperchio che richiude il sanitario. La struttura, che può essere di diverse grandezze, si collega al WC tramite gli appositi attacchi che possono differire da modello a modello. Ecco perché è importante conoscere bene tutte le misure da prendere e le informazioni da valutare prima di acquistare un nuovo copriwater per la tua stanza da bagno.

Quali sono le tipologie di copriwater più diffuse?

Per risolvere una serie di inconvenienti nella stanza da bagno, è possibile acquistare il copriwater più adatto: da quello dedicato ai bambini, a quello destinato a chi ha qualche difficoltà di movimento, oppure semplicemente quello che ravviva l’atmosfera e lo stile del bagno.

  • Copriwater standard: la tipologia più semplice e diffusa include tutte le sagome e tutte le misure possibili, oltre alle decorazioni praticamente infinite della superficie di resina che contraddistingue le tavolette migliori.
  • Copriwater ammortizzati: questa tipologia di copriwater è dotata di una chiusura automatica che consente al coperchio di abbassarsi sulla tavoletta lentamente evitando scatti improvvisi, rumori fastidiosi e contraccolpi alla struttura e alle giunture. Si rivela molto utile anche dal punto igienico, in quanto il WC resta ben chiuso anche quando ci si dimentica di abbassare il coperchio manualmente.
  • Copriwater per bambini: sono composti da un riduttore che rende il sedile del WC a misura di bambino, e sono perfetti per abituare i più piccoli a passare dall’utilizzo del classico vasino al vaso destinato ai più grandi.
  • Copriwater per disabili: sono pensati per le persone in età avanzata oppure per i disabili o chi ha difficoltà motorie. Consentono di innalzare il livello del WC per facilitare la seduta e i movimenti.

Quando è meglio cambiare il copriwater?

Oggetto utilizzato quotidianamente da tutta la famiglia, più volte al giorno, il copriwater è sottoposto a una notevole mole di lavoro e a un logorio costante delle cerniere e dei materiali che ne rivestono tavoletta e coperchio.

Il momento adatto per cambiarlo è quando non è più stabile e tende a oscillare lateralmente, compromettendo la sua comodità e il comfort di chi lo utilizza. Ma nulla vieta di acquistarne uno nuovo anche per ravvivare l’ambiente della stanza da bagno magari di un colore eccentrico e a contrasto con i sanitari e le piastrelle.

Quali sono le misure esatte da prendere per acquistare il copriwater giusto?

Per essere certo di acquistare il copriwater della misura giusta, dovrai prendere essenzialmente tre misure distinte. È molto importante calcolarle correttamente in quanto ti serviranno per acquistare una struttura che copra alla perfezione il tuo WC, che non sporga troppo ma anche che non sia troppo piccola. Accertati quindi di misurare con attenzione le seguenti dimensioni:

  • Larghezza massima del WC da un lato all’altro.
  • Lunghezza massima del WC da un foro dove si inseriscono le cerniere fino alla fine del WC.
  • Distanza fra i due fori utilizzati per le cerniere, ovvero l’interasse.

Qui sotto puoi comunque trovare un utile video al riguardo:

Quali sono i principali vantaggi e svantaggi dei copriwater?

In questa tabella riassumiamo per comodità i vantaggi principali che derivano dall’utilizzo di un copriwater scelto con cura, e anche gli svantaggi di cui bisogna tenere conto.

Vantaggi

Igiene: consente di richiudere il WC a ogni utilizzo per evitare eventuali schizzi causati dallo scarico dell’acqua.

Comfort: offre una seduta più comoda e calda rispetto alla ceramica del WC stesso e un minimo di rialzo che migliora la postura.

Estetica: ci si può sbizzarrire nei colori e nelle varie stampe che rallegrano e vivacizzano qualsiasi stanza da bagno.

Svantaggi

Costo: i copriwater realizzati nei materiali migliori e più resistenti possono essere abbastanza costosi.

Manutenzione: occorre verificare regolarmente che le cerniere e gli attacchi siano ben saldi per evitare che si lascino andare causando instabilità.

Come posso mantenere pulito il copriwater?

Naturalmente il copriwater, così come il WC, è un oggetto ad alto rischio batterico, soprattutto quando si scarica l’acqua e qualche schizzo microscopico può viaggiare fino al coperchio del vaso. Per questo motivo va pulito e igienizzato tutti i giorni, preferibilmente senza utilizzare candeggina o sostanze troppo aggressive che corrono il rischio di rovinare la superficie del copriwater e la verniciatura.

Un occhio di riguardo è anche da destinare alle cerniere: anche se sono in acciaio inox o comunque trattate con un materiale anti corrosione, è bene pulirle e asciugarle completamente per evitarne l’ossidazione.

Per eliminare le macchie giallastre è possibile utilizzare una soluzione naturale a base di aceto e succo di limone messi a bollire con un po’ di sale oppure, in caso di macchie più persistenti, una soluzione mista composta da bicarbonato e acqua ossigenata a 40 volumi.

Criteri di acquisto

Ecco ora le informazioni pratiche per acquistare il copriwater più adatto alle proprie esigenze, da valutare attentamente prima di effettuare l’acquisto.

Sagoma del copriwater

Sul mercato troverai anche copriwater universali, ma l’ideale è acquistarne uno che corrisponda alla sagoma del tuo WC. Troverai infatti copriwater di varie sagome in vendita, indipendentemente dalle misure: rotonde, squadrate oppure ovali. Questo parametro è sicuramente il primo da valutare per scegliere poi altre caratteristiche fondamentali.

Negozio con molti sedili per WC

Per trovare il miglior copriwater devi valutare bene i materiali di cui è composto. (Fonte: Peter Griffin https://www.needpix.com/photo/1305687/)

Materiali del copriwater

I copriwater possono essere realizzati in vari materiali, più o meno resistenti e duraturi. Ecco i principali:

  • Plastica: il materiale più economico ma d’altro canto anche il meno resistente. Si tratta di un materiale leggero che tende a ingiallire nel corso del tempo e poco resistente agli urti.
  • Legno o MDF (fibra di legno a media densità): entrambi offrono una buona resistenza. Il legno è solitamente trattato per evitare che l’umidità lo danneggi ed è confortevole e caldo. L’MDF, solido e robusto, viene anch’esso verniciato per evitare ingiallimenti e scolorimenti.
  • Duroplast: un materiale sintetico e lucido simile alla ceramica nel comfort ma molto più resistente e antibatterico.

Materiali delle cerniere

Anche il materiale con il quale sono costruite le cerniere è molto importante. Questo perché sono proprio loro a dover sopportare lo stress causato dalle continue aperture e chiusure della tavoletta e il conseguente logorio. Le troverai nei seguenti materiali:

  • Zama: una lega di zinco abbastanza resistente ed economica.
  • Plastica: molto leggera e meno resistente, può essere esteticamente abbinata al colore del WC.
  • Ottone: uno dei materiali più utilizzati, è resistente e anticorrosione ma più in linea con sanitari dallo stile classico.
  • Acciaio inox: il materiale migliore per le cerniere, più durevole e resistente alla corrosione.

Tipologia degli attacchi

Le cerniere vanno collegate alla struttura del WC tramite degli attacchi dotati di viti. I migliori sono di metallo e più resistenti a urti e movimenti bruschi, mentre quelli in plastica resistono meglio all’umidità. In ogni caso, quasi tutte le viti utilizzate sono oggi in acciaio inox, quindi resistenti e a prova di corrosione. È fondamentale verificare che la distanza dei due fori presenti sul WC corrisponda alla distanza fra gli attacchi del copriwater scelto, altrimenti la struttura non sarà stabile e tenderà a spostarsi lateralmente al momento della seduta.

Conclusioni

Cambiare il copriwater può sembrare un’impresa se non si conoscono le informazioni fondamentali su questa struttura così semplice ma fondamentale in ogni stanza da bagno. Il comfort di un buon materiale e la resistenza delle cerniere e degli attacchi sono l’aspetto principale da valutare al momento dell’acquisto, per poter rivestire il WC della tavoletta con coperchio più adatta alla sua forma.

L’aspetto estetico, inoltre, non è da sottovalutare, perché un copriwater vivace saprà illuminare la stanza da bagno e se si avrà cura di mantenerlo pulito evitando l’ingiallimento delle superfici, durerà a lungo nel tempo.

Se pensi che il nostro articolo ti sia servito per la scelta del tuo prossimo copriwater, condividilo anche con i tuoi amici, potrebbe essere utile anche a loro! Se vuoi, puoi anche farci una domanda o lasciarci un commento, ti risponderemo il prima possibile!

(Fonte dell’immagine in evidenza: Saragoldsmith: flickr.com/photos/[email protected]/161845163)

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni