Una corda per saltare
Ultimo aggiornamento: 25/06/2020

Il nostro metodo

13Prodotti analizzati

22Ore di lavoro

7Fonti e riferimenti usati

81Commenti valutati

Ti ricordi i giochi semplici di quando eri bambino? A volte, bastava una corda per saltare per divertirsi con gli amici. Ad oggi, quello che era solo un gioco è diventato un attrezzo di allenamento semplice da usare, facile da trasportare e davvero economico.

Da quando la boxe in modalità fitness, l’HIIT e il crossfit hanno rivoluzionato il mondo dello sport, le corde sono tornate di moda. Di fatto, sono diventate fondamentali per qualsiasi allenamento sportivo. Inserisci la corda per saltare nella tua routine di esercizi e rimettiti in forma divertendoti. Fai un regalo al bambino che è in te!




Le cose più importanti in breve

  • La corda è uno degli attrezzi sportivi più sicuri per quanto riguarda il rischio di lesioni.
  • I materiali di fabbricazione e il sistema di rotazione distinguono un modello dall’altro.
  • Prima di acquistare una corda, devi concentrarti su criteri di acquisto come il peso e lo spessore del filo, oltre che l’impugnatura e la lunghezza dei manici.

Le migliori corde per saltare sul mercato: la nostra selezione

Se sei un principiante, devi sapere che le corde di velocità sono quelle più adatte a te. Essendo più leggere, la tensione nelle spalle e nei polsi è minima, cosa che favorisce un allenamento più prolungato. Le corde più pesanti comportano un peso extra durante l’esercizio e richiedono uno sforzo fisico maggiore. Questi sono i prodotti che consigliamo:

La miglior corda per saltare a grande velocità

Questa corda per saltare è ideale per i tuoi allenamenti di crossfit, boxe e MMA. Con un design resistente e durevole, ha un cavo in acciaio coperto da una protezione che ne impedisce la flessione e il groviglio. Il suo sistema di rotazione consente di raggiungere un’alta velocità. L’efficienza nei doppi salti è garantita.

La corda Beast Gear (2,8 m) risulta l’ideale soprattutto per la perdita di peso. Gli acquirenti esaltano la leggerezza e la maneggevolezza, anche se bisogna prenderci un po’ la mano. Qualcuno la sconsiglia per i principianti.

La corda per saltare più conveniente

Il cavo per questa corda per saltare è realizzato in acciaio con rivestimento PCV regolabile. La regolazione della lunghezza della corda (3,2 m) viene eseguita rapidamente e facilmente grazie a un sistema situato all’interno di ciascuna maniglia. È dotata di maniglie antiscivolo e memory foam, che garantiscono un grande comfort.

Numerosissime le recensioni presenti, che si dichiaranno per la maggior parte più che soddisfatte dell’acquisto. La corda è leggera, si regola bene, è di buona fattura e ha un prezzo conveniente.

La corda per saltare preferita dalle recensioni

La corda per saltare proposta da Sportvitae ha l’impugnatura in alluminio che garantisce una perfetta maneggevolezza e il cavo in acciaio ricoperto in PVC per garantire una maggiore durata. La lunghezza complessiva è di 3 metri, regolabili secondo l’altezza dell’utilizzatore. Include una comoda custodia per il trasporto.

Con oltre il 92% di recensioni a quattro stelle, questa corda per saltare è una delle preferite dalle recensioni. Nonostante un prezzo più alto rispetto ai precedenti modelli, viene testimoniata l’alta qualità del prodotto, considerato ideale sia per i principianti che per gli esperti.

La migliore corda per saltare ad alti livelli

Questa corda è ideale per i salti doppi e gli allenamenti di crossfit, boxe, fitness o arti marziali. Permette di incorporare un peso aggiuntivo tra 25 e 100 gr. L’impugnatura zigrinata è simile a quella delle barre di sollevamento pesi. Disponibile in vari diametri di cavo. Ha un doppio sistema di regolazione del cavo (lungo 3,5 metri).

La maggior parte degli acquirenti la considera un acquisto top e la considera una corda per saltare adatta agli allenamenti intensivi. Si trovano però dei commenti negativi sull’effettiva durata dei materiali.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sulla corda per saltare

A prima vista, le corde per saltare sembrano molto simili l’una all’altra, ma chi le usa per allenarsi sa che non è così. I materiali di fabbricazione e il design girevole sono, tra gli altri fattori, quelli che fanno la differenza. Scopri quale corda è ideale per te e combinala con qualsiasi sport.

Uomo che salta la corda

La corda per saltare è un’ottima scelta quando vogliamo eliminare il grasso corporeo. (Fonte: Dolgachov: 51225192/ 123rf.com)

Quali tipi di corda per saltare posso trovare?

Sul mercato, esistono molti tipi di corde per saltare ma, a seconda degli esercizi che conti di effettuare, ti servirà un modello piuttosto che un altro. Anche se nessun tipo di corda richiede un grande investimento, dovrai comunque studiare i diversi modelli per capire quale sia il più adatto alle tue esigenze. Te li presentiamo qui di seguito:

Tipo di corda Consigliato per Specifiche Diametro del filo Esercizi
Di cotone o nylon Primi passi. Viene solitamente usata nelle scuole e negli istituti.

Se ne consiglia l’uso al chiuso.

Leggera, flessibile e facile da maneggiare.

Materiali a bassa intensità.

Velocità di rotazione piuttosto lenta.

+/- 8 mm. Per il salto doppio.

Stile libero di 3 o 4 persone.

Competizione.

Di vinile o PVC Per allenamenti intensi.

Se ne consiglia l’uso al chiuso.

Superficie liscia e densità maggiore rispetto al modello precedente.

Maggiore velocità di rotazione.

5/6 mm. Esercizi con alta velocità di rotazione (doppio giro).
Di acciaio o di velocità Sportivi che cercano elevate prestazioni. È molto utilizzata nel crossfit.

Se ne consiglia l’uso sia al chiuso che all’aperto.

Velocità di rotazione superiore a qualsiasi altro tipo.

Il punto di unione del filo con l’impugnatura è rappresentato da un cuscinetto che permette un’ottima rotazione.

2,5/4 mm. Ideale per salti doppi.
Di cuoio Atleti di tutti i livelli. È quella che, tradizionalmente, usavano i pugili.

Se ne consiglia l’uso al chiuso.

Densità più bassa rispetto alle corde in PVC e acciaio.

Manici di legno. È solitamente una corda molto leggera.

Essendo di pelle, richiede una certa manutenzione per evitare che si crepi.

6 mm. Permette di esercitare al massimo velocità e coordinazione.
Con cilindretti di plastica Primi passi.

Competizioni di salti (molto popolari negli Stati Uniti).

Il peso elevato del filo favorisce i principianti.

I cilindretti di plastica possono rompersi, se subiscono forti urti.

Molto bella da vedere, grazie agli effetti di colori e forme durante le rotazioni.
Con cuscinetti Per tutti i livelli. Con cuscinetti a sfera.

Accelera la rotazione, massima fluidità.

Non si avvolge su se stessa.

Salti di buona qualità.
Con manici appesantiti Non è molto utilizzata nel crossfit.

Richiede un allenamento a sé per la varietà di pesi ed esercizi che è possibile realizzare con questa corda.

Con pesi nei manici per garantire un maggior carico muscolare.

Permette di collegare fili di diverso spessore.

Esercizi per sviluppare forza nei muscoli implicati nei salti.

Come posso regolare la corda a seconda della mia altezza?

È molto importante che la corda per saltare sia ben regolata. Per ottenere la lunghezza ideale, dovrai appoggiare un piede sul filo e portare i manici in posizione orizzontale fino a metà del petto. Questa sarà l’estensione della corda che assicurerà la massima efficienza. Per i principianti, è consigliabile allungare di 2-5 cm la lunghezza del filo.

Se il tuo livello è avanzato, potrai accorciare la corda di 2-5 cm. La maggior parte delle corde presenta una lunghezza compresa tra 250 e 300 cm. Se sei alto meno di 1,75 m, ti consigliamo una corda inferiore ai 270 cm, mentre se la tua altezza è superiore a 1,75 m, è consigliabile scegliere una corda più lunga di 270 cm.

Donna con corda per saltare al collo

Sul mercato, esistono molti tipi di corde per saltare ma, a seconda degli esercizi che desideri effettuare, ti servirà un modello piuttosto che un altro. (Fonte: Sidelnikov: 80083714/ 123rf.com)

Quale tecnica devo seguire per saltare la corda?

Se già possiedi una corda, è il momento di iniziare a saltare. Per farlo, tieni i gomiti piegati e attaccati al corpo, in modo che il movimento si origini nei polsi e non nelle spalle. Effettua leggeri salti senza quasi staccare i piedi da terra e tieni le ginocchia leggermente piegate.
Se salti molto in alto, le articolazioni potrebbero soffrire più del dovuto.

Inoltre, dovrai mantenere la schiena eretta, lo sguardo davanti a te e il petto dritto. Ricorda che, con la tua corda, puoi effettuare moltissimi esercizi (salti semplici, doppi, incrociando la corda, con un solo piede e alternando le ginocchia, per esempio). Tonifica e rafforza i tuoi muscoli con questo allenamento, ideale per chi non ha molto tempo libero.

Quale corda per saltare devo scegliere se voglio perdere peso?

La corda per saltare è un’ottima scelta, quando vogliamo eliminare grasso corporeo. Si tratta di un’attività che, a seconda della sessione di allenamento, può permettere di bruciare molte calorie. È normale, quindi, che ci si domandi quale sia la corda da scegliere per bruciare tali grassi. La corda in acciaio o di velocità assicura maggiore efficienza in ogni tipo di salto.

Essendo molto leggera, questa corda ci permette di acquisire grande velocità di salto e, quindi, favorisce lo sforzo cardiovascolare e la combustione delle calorie. Le corde più pesanti complicano l’allenamento nei lunghi periodi di tempo, quindi l’intensità dell’allenamento non sarà mai la stessa.

Uomo che raccoglie la corda per saltare

La corda per saltare è uno degli attrezzi sportivi più sicuri per quanto riguarda il rischio di lesioni. (Fonte: Grkic: 81217684/ 123rf.com)

Con quali routine di esercizi posso iniziare a saltare la corda?

Per i principianti, è consigliabile effettuare poche ripetizioni, in modo da acquisire un ritmo in maniera prolungata. Dopo un riscaldamento, puoi cominciare effettuando 3 serie con 15 ripetizioni e riposi di 1 o 2 minuti. Per completare il circuito, effettua 3 serie in un’ultima routine di 1 minuto e 15 secondi. I riposi devono essere di 1 o 2 minuti.

Se sei un atleta avanzato, puoi optare per un allenamento funzionale con la corda per 10 minuti senza riposo. Puoi iniziare con 2 serie con 10 ripetizioni di salti e riposi di 1 o 2 minuti. Poi, puoi suddividere il tempo dedicando gli stessi minuti a movimenti di base e diversi tipi di salti. Bruciare i grassi sarà assicurato!

Quali errori devo evitare quando salto la corda?

Saltare la corda richiede una certa tecnica, quindi è importante cercare di evitare una serie di errori che possono far sì che la corda si avvolga su se stessa e non passi sotto i tuoi piedi. Il saltatore deve coordinare il tempo e l’altezza del salto con la velocità e la posizione della corda. Prendi nota!

Non devi:

  • Saltare troppo in alto, con un’eccessiva flessione delle ginocchia o con i piedi separati.
  • Cadere direttamente sui talloni.
  • Usare una corda troppo corta o troppo lunga.
  • Abbassare la testa e inclinare il busto.
  • Allungare molto le mani e afferrare troppo alle estremità i manici della corda.
  • Effettuare un movimento eccessivo delle mani e dei polsi.
Donna che salta la corda sul lungo mare

È molto importante che la corda per saltare sia ben regolata. Per ottenere la lunghezza ideale, dovrai appoggiare un piede sul filo e portare i manici in posizione orizzontale fino a metà del petto. (Fonte: Simons: 33046073/ 123rf.com)

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi di saltare la corda?

L’allenamento con la corda per saltare risulta molto comodo. Non è necessario recarsi in palestra ad una determinata ora, né impiegare molto tempo, dato che 30 minuti al giorno sono sufficienti. Saltare la corda comporta indiscutibili benefici per il corpo, ma presenta anche vantaggi e svantaggi che ti spieghiamo qui di seguito:

Vantaggi
  • Migliora resistenza e coordinazione.
  • Brucia calorie.
  • Rafforza la parte superiore e inferiore del corpo.
  • Allenamento economico.
  • Si può saltare la corda ovunque.
  • Come complemento ad un allenamento o come allenamento a sé stante.
  • Esercizio sicuro per quanto riguarda eventuali lesioni.
Svantaggi
  • Le ginocchia sono quelle che soffrono di più. Perciò, è consigliabile utilizzare calzature adeguate.

Criteri di acquisto

Le corde per saltare sono diventate un accessorio indispensabile per tonificarsi in qualsiasi allenamento cardiovascolare. Tuttavia, prima di acquistarne una, devi tenere in considerazione una serie di caratteristiche, affinché i salti risultino molto più efficaci. Qui di seguito, ti presentiamo tutti questi criteri di acquisto:

Peso

Sia la velocità nei salti che l’intensità degli allenamenti sono direttamente collegati al peso della corda. A maggior peso, corrispondono maggiore velocità e minor controllo sul movimento del filo. Se sei un principiante, l’ideale è usare corde di acciaio di 4 mm. Quelle da 2,5 mm sono destinate ai saltatori con una tecnica molto più avanzata.

Donna che salta la corda felice

I materiali di fabbricazione e il sistema di rotazione distinguono un modello dall’altro.
(Fonte: Nd3000: 86271931/ 123rf.com)

Impugnatura e lunghezza dei manici

Devi concentrarti sui manici della corda, dato che, di certo, l’ultima cosa che desideri è che la corda ti sfugga nel bel mezzo dell’allenamento. Le corde con manici di plastica o di alcuni tipi di metallo sono solitamente scivolose. I manici migliori sono quelli che presentano rugosità e assomigliano alle barre per il sollevamento pesi, dato che assicurano un’ottima presa.

Inoltre, le corde devono essere dotate di un buon sistema di rotazione che offra un buon feedback con il movimento effettuato con i polsi.

Inoltre, devi verificare che i manici ti permettano di appoggiarvi tutte le dita e che si adattino perfettamente alla mano quando sei in posizione rilassata. La lunghezza dei manici da competizione è solitamente compresa tra i 16 e i 19 cm.

Spessore

Anche lo spessore della corda per saltare è legato alla velocità e al salto. Più sottile sarà la corda, molto più semplice sarà farla girare e, quindi, sarà maggiore anche la velocità che raggiungeremo. In questi casi, controllare il movimento risulta molto più difficile. Le corde di 2,5 mm sono ideali per effettuare salti rapidi.

I fili più spessi (4 mm) sono destinati ad allenamenti di resistenza. Solitamente, vengono usati dai pugili. È anche importante valutare se la corda ti offre la possibilità di modificare o meno il tipo di filo. Quindi, scegli il tipo di filo in funzione del saltatore che sei ora, non di quello che sarai in futuro. Avrai sempre tempo per cambiarlo!

Durabilità

I materiali di fabbricazione sono molto importanti, dato che la corda per saltare subisce continui colpi contro il suolo, che possono finire col rovinarla molto velocemente. Se parliamo di qualità e durabilità, raccomandiamo sia i fili di alluminio che di acciaio, tenendo conto che una densità maggiore assicurerà sempre alla corda una vita utile più lunga.

Meccanismo di rotazione

Le corde moderne includono un sistema che permette la rotazione su un asse di 360º. Questo meccanismo di rotazione facilita il movimento dei polsi e permette di saltare per più tempo. Quindi, devi verificare che questo sistema sia saldo, oltre a studiare il diametro del foro attraverso cui passa. Ci sono modelli che consentono mobilità extra con tale sistema di rotazione.

Conclusioni

Saltare la corda è uno degli esercizi più sicuri per quanto riguarda il rischio di lesioni. I benefici per la salute sono innumerevoli ed è possibile usare la corda come complemento ad un altro sport o come allenamento a sé stante. La corda per saltare è un buon bruciagrassi, dato che bastano trenta minuti al giorno per bruciare all’incirca quattrocento calorie.

Anche se, ad una semplice occhiata, sembra che tutte le corde siano uguali, non è così. Il materiale di fabbricazione, il meccanismo di rotazione e i manici le differenziano le une dalle altre. Prima di scegliere un modello, studia bene il tuo livello e il tipo di esercizio che desideri eseguire. Fai rivivere il bambino che è in te e torna a saltare la corda!

Se la nostra guida all’acquisto sulla corda per saltare ti è risultata utile, lasciaci un commento e condividila sui tuoi social network. Grazie!

(Fonte dell’immagine in evidenza: Lightfieldstudios: 130309561/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

Erika Scrittrice e traduttrice
Lavoro prevalentemente come traduttrice, professione iniziata quasi per caso ma che si è poi rivelata la mia grande passione. Amo leggere e scrivere e, quando si presenta l’occasione, mi dedico alla scrittura di articoli e testi di vario genere, avendo cura di renderli sempre scorrevoli e di gradevole lettura.