Decolorante capelli
Ultimo aggiornamento: 06/10/2020

Il nostro metodo

20Prodotti analizzati

16Ore di lavoro

16Fonti e riferimenti usati

150Commenti valutati

Da qualche mese a questa parte, molte persone hanno iniziato ad aprire i propri saloni di parrucchiere domestici. Sai di cosa parliamo: tagliarsi e tingersi i capelli in casa. Quello che nel 2019 sembrava una follia, quest’anno è una nuova normalità. Ci sono trattamenti che non comportano grossi rischi, ma la decolorazione dei capelli è qualcosa di più delicato e non è una buona idea muoversi a casaccio.

Se stai pensando di schiarirti i capelli o tingerti color biondo platino in casa, dovrai usare per forza di cose un decolorante per capelli. Anche se la decolorazione in casa può intimorire (e ne comprendiamo le ragioni), con un buon prodotto e dei buoni strumenti non solo è possibile effettuarla, ma risulterà anche semplice. Ti spieghiamo tutto qui di seguito.




Le cose più importanti in breve

  • I decoloranti di perossido di idrogeno sono disponibili in volumi diversi. Anche se tutti quanti possono essere usati in ambito domestico, è consigliabile iniziare dai prodotti da 10 o 20. Puoi ripetere il procedimento di decolorazione tutte le volte che sarà necessario.
  • Anche se molte persone non si decidono a fare il grande passo di schiarirsi i capelli in casa, di certo farlo non è poi così complicato e i risultati possono essere davvero buoni. Tuttavia, è cruciale rispettare le indicazioni del produttore.
  • Quando acquisti un decolorante per capelli, devi tenere in considerazione la tonalità di partenza, i volumi di perossido di idrogeno e i precedenti dei tuoi capelli. Approfondiremo questi e altri criteri di acquisto nell’ultima sezione.

I migliori decoloranti per capelli: la nostra selezione

Anche se, ovviamente, i capelli ricrescono, ti consigliamo di trattarli sempre con cura. Non comprare un decolorante per capelli che non ti convince fino in fondo. In questa sezione, ti presentiamo alcuni prodotti di qualità, che abbiamo selezionato accuratamente secondo l’esperienza degli utenti e il risultato finale.

Il miglior decolorante per capelli con tripla tecnologia schiarente

Il rinomato marchio Wella ci presenta un decolorante per capelli che utilizza la tripla tecnologia schiarente con efficaci molecole anti-ingiallimento per creare un tono biondo naturale. La gamma Blondor ha anche creato diversi prodotti per la cura dei capelli dopo la decolorazione, come una crema protettiva, un balsamo e una maschera. Ti consigliamo di combinarli per ottenere risultati ottimali.

Le recensioni sono solo positive e chi l’ha provato lo ritiene il top per la decolorazione. Valutazione complessiva 4.9 su 5 stelle.

Il miglior decolorante capelli che schiarisce fino a 9 tonalità

La gamma BLONDME di Schwarzkopf è esperta in schiaritura, decolorazione e colorazione. Riduce al minimo la rottura dei capelli durante il processo per schiarire i capelli fino a nove tonalità. Questo decolorante contiene l’Advanced Bonding System che trasforma attivamente i capelli danneggiati, spezzati e opachi ricostruendo la loro struttura.

Sono 450 grammi di prodotto, e chi l’ha usato è pienamente soddisfatto dei risultati, come di tutti gli altri prodotti della gamma. Valutazione complessiva 4.7 su 5 stelle.

Il miglior decolorante capelli che schiarisce fino ad otto tonalità

Blond Studio di L’Oreal schiarisce i capelli fino a otto tonalità, utilizzando la sua formula ad alte prestazioni. Questa pasta supporta diverse tecniche di applicazione: colpi di sole coperti, decolorazione completa, balayage e altre. Si consiglia di impastare il prodotto in locale ben areato fino ad ottenere una crema omogenea, non volatile e densa. Il tempo di esposizione può variare fino a un massimo di 50 minuti.

Le recensioni anche in questo caso sono pienamente soddisfatte. Si tratta di un prodotto altamente efficace che ha raggiunto una valutazione complessiva di 4.6 su 5 stelle.

Il decolorante capelli più conveniente

Haardiscounter MS GmbH propone un decolorante in polvere a un prezzo super competitivo. Sono 500 grammi da miscelare con acqua ossigenata da più o meno volumi secondo il grado di decolarazione che si vuole raggiungere (non sono specificati i livelli, ma secondo le recensioni sono massimo 4/5 tonalità).

Quasi pienamente soddisfatte le recensioni, che consigliano però di creare la pasta da stendere andando a occhio, perché seguendo le indicazioni rimane troppo liquida. Consigliata l’aggiunta di un po’ di olio per rendere più morbidi i capelli. Valutazione complessiva 4.5 su 5 stelle.

Il miglior set per la decolorazione dei capelli

Benché non si tratti di un decolorante, abbiamo voluto includere questo set perché lo riteniamo utile nel processo della decolorazione. Si tratta di un insieme di articoli tra cui la cuffia per fare i colpi di sole, i guanti, la ciotola per la miscelazione e i guanti. Il kit completo è quello che si vede in foto.

Le recensioni sono abbondanti e per la maggioranza positive. È un kit completo che aiuta chiunque voglia fare qualsiasi tipo di decolorazione a casa. Valutazione complessiva 4.3 su 5 stelle.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sul decolorante per capelli

Non è una buona idea schiarirti i capelli in casa, se non hai le idee più che chiare al riguardo. In questa sezione, cercheremo di rispondere alle domande più frequenti tra i consumatori.

Donna bionda

I decoloranti di perossido di idrogeno sono disponibili in volumi diversi. (Fonte: Stetsyk: 128883326/ 123rf.com)

Che cos’è un decolorante per capelli?

Se ti è capitato di tingerti i capelli, è probabile che, prima, tu abbia dovuto decolorarli. I decoloranti per capelli sono soluzioni o emulsioni acide con diverse percentuali di acqua ossigenata stabilizzata. Si usano anche come sviluppatori, mescolati con coloranti o con prodotti decoloranti (1).

In sintesi, la decolorazione dei capelli è un processo chimico attraverso il quale si schiarisce il tono naturale dei capelli o si stingono i capelli tinti. In funzione della concentrazione di acqua ossigenata di ciascun decolorante, il colore dei capelli si schiarirà di più o di meno. Durante il procedimento, i capelli possono passare per varie tonalità di rossi o gialli, fino a raggiungere il biondo desiderato (2).

Come funzionano i decoloranti per capelli?

I decoloranti per capelli sono prodotti alcalini con un pH elevato che alterano lo strato esterno dei capelli, detto cuticola. Aprono le squame dei capelli, creando così porosità, in modo che il prodotto decolorante penetri e agisca all’interno delle fibre. Così, il perossido di idrogeno, anche noto come acqua ossigenata, penetra nel cuore dei capelli e li schiarisce (3).

In base alla concentrazione o ai volumi del prodotto (questione che approfondiremo nelle prossime sezioni), il tono dei capelli si schiarirà con una diversa intensità. Un decolorante da dieci o venti volumi è in grado di schiarire i capelli di cinque-sette toni, in media. Il cambiamento nella porosità può modificare la struttura dei capelli o anche danneggiarla.

Ginger KingChimica specialista in cosmetica
“Il perossido di idrogeno schiarisce la tonalità dei capelli. I capelli si tingono applicando un decolorante, un colorante e un balsamo per fissarlo”.

Prima di usare un decolorante per capelli…

Prima di schiarirti i capelli in casa, devi tenere in considerazione alcune questioni, perché di certo non vorrai rischiare di fare un disastro con i tuoi capelli:

  • Esibire un biondo platino da un giorno all’altro è una missione impossibile, almeno sottoponendosi ad un trattamento in casa. Devi rispettare i passaggi e i tempi del processo, se non vuoi rischiare di danneggiare i capelli.
  • Se hai tinto i capelli di recente o li hai sottoposti ad altri trattamenti profondi (come una permanente o una messa in piega), attendi qualche settimana o mese, prima di tornare a decolorarli.
  • La decolorazione può bruciare il cuoio capelluto, quindi è importante proteggerlo, prima di iniziare il processo. Una volta schiariti i capelli, non lavarli con acqua troppo calda, perché potrebbe peggiorare l’irritazione.
  • Dato che la cuticola si apre e si dilata con la decolorazione, i tuoi capelli potrebbero sembrare più folti, dopo averli schiariti.
  • È possibile che, dopo la decolorazione, non sia necessario lavare i capelli tanto spesso quanto prima, perché il processo di decolorazione potrebbe asciugarli.

Come decolorare i capelli in casa?

Come ti abbiamo detto nel corso dell’articolo, usare un decolorante per capelli in casa non è complicato, ma non devi trascurare le raccomandazioni del produttore. In sintesi, i passaggi da seguire sono questi:

  1. Prepara i capelli per la decolorazione. Fai trascorrere almeno due mesi da tinte o trattamenti profondi, idratali e usa shampoo e balsamo senza parabeni né solfati, nelle settimane precedenti alla decolorazione.
  2. Compra un decolorante in base al tuo tono attuale e a quello che desideri ottenere.
  3. Separa i capelli in ciocche per rendere più semplice l’applicazione. Normalmente, saranno sufficienti quattro ciocche.
  4. Mescola il prodotto decolorante e il perossido di idrogeno in una proporzione di uno a due. Inizia ad applicarlo non appena la miscela sarà pronta.
  5. Usando guanti e pennello, applica la miscela sulle punte e nella zona centrale dei capelli. Dato che il decolorante agisce più velocemente alla radice, ti consigliamo di finire lì.
  6. Copri i capelli con una cuffia di plastica o con pellicola da cucina e attendi per il tempo indicato dal produttore. Non lasciare che il decolorante agisca per più tempo del necessario: potresti rovinare i capelli.
  7. Una volta trascorso il tempo stabilito, risciacqua i capelli con abbondante acqua.
  8. Per schiarire ancora di più i capelli, ripeti il processo dopo qualche giorno.

Meches ai capelli

Anche se molte persone non si decidono a fare il grande passo di schiarirsi i capelli in casa, di certo farlo non è poi così complicato e i risultati possono essere davvero buoni. Tuttavia, è cruciale rispettare le indicazioni del produttore. (Fonte: Tychynska: 141040969/ 123rf.com)

Quanto tempo occorre aspettare perché il decolorante agisca?

Normalmente, ogni tipo di capello, tono e decolorante richiede un certo tempo di azione. Anche se puoi seguire senza timori le istruzioni del tuo prodotto, il nostro consiglio è di provare a decolorare una piccola ciocca poco visibile, prima di lanciarti a ricoprire tutti i capelli con il decolorante.

Il tempo massimo in cui puoi tenere il decolorante sui capelli è di cinquanta minuti. Non vale la pena rischiare di tenerlo per più tempo, ma è preferibile ripetere il processo dopo qualche giorno. Decolorare capelli chiari richiede poco tempo, mentre, per passare da una chioma scura a una bionda, saranno necessarie varie sessioni di decolorazione.

Quali cure richiedono i capelli decolorati?

Una volta decolorati i capelli, curali come se fossero un neonato. Infatti, il loro stato è particolarmente delicato e la salute e l’aspetto dipenderanno dal trattamento che riserverai loro:

  • Nei primi dieci giorni dopo il processo, distanzia i lavaggi di uno-tre giorni.
  • È importante lavare i capelli con prodotti delicati e senza sali.
  • L’idratazione è fondamentale: non lesinare in trattamenti con oli naturali, come quello di cocco o di argan. Due volte alla settimana sarebbe perfetto.
  • Evita, per quanto possibile, di usare il fon ad alta temperatura o le piastre per capelli.
  • Non esporre i capelli al sole senza protezione o all’acqua di mare.

Donna con la treccia bionda

Un decolorante per capelli serve per schiarire i capelli prima di una tinta o, semplicemente, per ottenere un tono biondo. (Fonte: Shevdinov: 120314733/ 123rf.com)

Criteri di acquisto

Hai ormai potuto capire quanto sia importante acquistare un buon decolorante per capelli, un prodotto di buona qualità che ti offra quella sicurezza di cui tu e i tuoi capelli avete bisogno. Con questi criteri di acquisto, la tua scelta sarà un vero successo.

I precedenti dei tuoi capelli

Prima di avventurarti a decolorare i capelli, rifletti attentamente sui loro precedenti. Esistono trattamenti, come precedenti decolorazioni, permanenti, messe in piega o lisciature, che ci possono offrire una buona idea di come reagiranno i capelli di fronte ad una decolorazione. Ricorda che si tratta di un processo chimico che, se non eseguito con le dovute attenzioni, potrebbe rovinare la chioma.

La cosa migliore è far riposare i capelli tra un trattamento e l’altro. Purché i tuoi capelli non siano danneggiati, puoi ripetere il processo di decolorazione dopo dieci giorni. I capelli danneggiati richiederanno almeno un mese – di nutrizione e idratazione intensive – prima di poter essere sottoposti ad una nuova decolorazione.

Parrucchiera che passa il colore

È possibile che, dopo la decolorazione, non sia necessario lavare i capelli tanto spesso quanto prima, perché il processo di decolorazione potrebbe asciugarli. (Fonte: Dmitry: 136413271/ 123rf.com)

Quanti volumi?

Questo è uno dei principali dubbi al momento di acquistare un decolorante per capelli. E non sorprende, perché i volumi del prodotto determinano il potenziale di sbiancamento della miscela – più volumi, più decolorazione – e da essi dipende la sicurezza di non ritrovarti con i capelli danneggiati. Il perossido di idrogeno è disponibile in volumi di 10, 20, 30 e 40.

Il perossido da 10 volumi schiarirà capelli che sono già molto vicini al tono desiderato. I 20 volumi sono particolarmente consigliati nelle decolorazioni in casa, perché i risultati sono visibili, ma non così drastici come quelli di 30 o 40 (ricorda che puoi ripetere il procedimento dopo qualche giorno). Questi ultimi due sono consigliati sotto la supervisione di un professionista.

Da quale tono parti?

Per non commettere errori, scopri quali volumi ti si adattano a seconda del colore di capelli che già presenti.

Colore dei capelli Volumi Osservazioni
Nero o castano molto scuro 40 I capelli molto scuri presentano una maggiore concentrazione di melanina, quindi il decolorante deve essere più potente.

Il problema è che un prodotto di 40 volumi potrebbe danneggiare il cuoio capelluto.

La soluzione è usare meno volumi e ripetere il processo dopo qualche giorno.

Castano o rosso scuro 30 I toni scuri e medi possono osare con un decolorante di 30 volumi.

Per maggiore tranquillità, si possono anche usare 20 volumi e ripetere il processo.

Castano chiaro, biondo scuro, biondo medio o rosso 20 Per questi toni, un perossido di 20 volumi dovrebbe essere sufficiente.
Biondo chiaro, grigio o bianco 10 Questi capelli sono fortunati, perché possono decolorarsi con prodotti di 10 volumi.

Composizione del prodotto

Prima di acquistare un prodotto cosmetico, è importante verificare la sua formula. Nel caso in cui il decolorante contenga ingredienti “dubbi”, come ad esempio l’ammoniaca, cerca altre opzioni. Devi anche assicurarti di tollerare tutti i suoi componenti. Di fronte al minimo dubbio su eventuali ipersensibilità, consulta uno specialista.

Sapevi che, secondo l’American Pregnancy Association, il livello di sostanze chimiche che la pelle assorbe tingendosi i capelli in modo permanente o semi-permanente è minimo e non risulta tossico per il feto?

Tipo di decolorante

In breve, sul mercato esistono tre tipi di decoloranti per capelli:

  • Decoloranti in olio: Normalmente, mescolano perossido di idrogeno con oli solfonati. Offrono massimo controllo sulla decolorazione, sono più idratanti e possono aggiungere sfumature di colore non permanenti.
  • Decoloranti in crema: Questo tipo di decolorante è molto popolare, soprattutto in ambito domestico, perché è facile da applicare. Contiene addensanti, balsami e tonalità bluastre per ottenere un risultato più sano e naturale.
  • Decoloranti in polvere: I decoloranti in polvere sono quelli che agiscono più rapidamente, ma possono asciugare i capelli. Possono essere meno comodi da applicare in casa, dato che, prima dell’applicazione, occorre mescolarli con un prodotto in crema per preparare una pasta.

Conclusioni

Un decolorante per capelli serve per schiarire i capelli prima di una tinta o, semplicemente, per ottenere un tono biondo. La decolorazione in casa è un procedimento delicato, anche se assolutamente possibile. Di fatto, normalmente si ottengono ottimi risultati, purché si utilizzi un prodotto di prima qualità e si rispettino le indicazioni del produttore o di un professionista.

In questo articolo, ti abbiamo presentato diversi decoloranti che rispettano i capelli e che li schiariscono in maniera graduale, senza danneggiare il cuoio capelluto e senza il temuto effetto “capelli crespi”. Abbiamo anche raccolto per te i consigli di diversi esperti, così che i risultati siano gli stessi di un salone di bellezza. Prova quindi a fare il grande passo direttamente nella tua casa!

Se ti è risultata utile, non esitare a condividere la nostra guida sui decoloranti per capelli e raccontaci la tua esperienza nei commenti. Ci interessa conoscerla!

(Fonte dell’immagine in evidenza: Gvictoria: 476874/ 123rf.com)

Riferimenti (3)

1. Asociación Nacional de Perfumería y Cosmética (2016): «Manual para el buen uso de productos profesionales de peluquería».
Fonte

2. Schwarzkopf (2020): «La decoloración del pelo: cómo lucir un cabello radiante en tonos rubios».
Fonte

3. María Teresa Alcalde y Alfonso del Pozo (2003): «Coloración del cabello (VII). Coloración permanente (1ª parte)», en Offarm, vol. 22, núm. 11, págs. 167-168.
Fonte

Perché puoi fidarti di me?

Articolo informativo
Asociación Nacional de Perfumería y Cosmética (2016): «Manual para el buen uso de productos profesionales de peluquería».
Vai alla fonte
Articolo informativo
Schwarzkopf (2020): «La decoloración del pelo: cómo lucir un cabello radiante en tonos rubios».
Vai alla fonte
Articolo informativo
María Teresa Alcalde y Alfonso del Pozo (2003): «Coloración del cabello (VII). Coloración permanente (1ª parte)», en Offarm, vol. 22, núm. 11, págs. 167-168.
Vai alla fonte
Recensioni