Diffusore oli essenziali
Ultimo aggiornamento: 27/10/2020

Il nostro metodo

21Prodotti analizzati

18Ore di lavoro

18Fonti e riferimenti usati

211Commenti valutati

Il diffusore di oli essenziali è diventato un dispositivo comune nelle case e negli uffici, in quanto ci permette di sfruttare tutti i vantaggi dell’inalazione di queste sostanze in modo semplice ed economico. L’utilizzo degli oli essenziali è una pratica ancestrale che, negli ultimi anni, con l’affermarsi di terapie naturali e complementari, ha preso campo (1).

Questi dispositivi trasformano la miscela di acqua e oli essenziali – o essenze, di cui parleremo più avanti – in una nebbia che non solo ha proprietà salutari, ma funziona anche come deodorante per ambienti senza sostanze chimiche nocive. Nel caso tu stia pensando di acquistare un diffusore di oli essenziali, ti consigliamo di non perdere il nostro articolo.




Le cose più importanti in breve

  • Un diffusore di oli essenziali può aiutarti a concentrarti o riposarti e può persino calmare i disturbi mentali, come ansia, stress o depressione.
  • Sono dispositivi versatili che possono anche aggiungere umidità all’aria o addirittura funzionare come lampade per creare atmosfera in qualsiasi stanza della casa.
  • Quando acquisti un diffusore di essenze, tieni conto della sua capacità, della sua illuminazione e della sua estetica. Approfondiremo questi e altri criteri di acquisto nell’ultima sezione dell’articolo.

I migliori diffusori per oli essenziali: la nostra selezione

Sebbene tutti i diffusori per aromaterapia possano sembrarti simili, sia le funzioni che l’estetica possono variare notevolmente da uno all’altro. Ecco perchè abbiamo preparato una lista con i migliori diffusori di oli essenziali attualmente disponibili sul mercato. Siamo convinti che tra questi puoi trovare il modello più vicino alle tue esigenze.

Il diffusore di oli essenziali preferito dagli acquirenti

Con un design semplice ma raffinato, un prezzo molto basso e varie funzioni per personalizzarne il funzionamento, non c’è da stupirsi se il diffusore realizzato da VicTsing sia uno dei più venduti in assoluto, rappresentando molto spesso l’opzione favorita dagli acquirenti per questa categoria di prodotti.

Può contenere fino a 150 ml di liquido che gli consentono di operare anche per 9 ore di seguito. È possibile scegliere fra 2 intensità di emissione e fra 8 colori, mentre il timer spegnerà il dispositivo dopo 3 ore. Secondo i recensori è silenzioso e funzionale, dimostrando un eccellente rapporto qualità-prezzo.

Il miglior diffusore di oli essenziali con telecomando

Il diffusore di Tenswall ha la particolarità di essere programmabile, oltre che dai pulsanti sul corpo del dispositivo, anche in remoto attraverso un telecomando. Ciò consente agli utenti di gestirlo con molta più comodità, attivandolo anche solo per pochi minuti; inoltre, e grazie anche al grande serbatoio da 500 ml, può essere posizionato in posti meno pratici da raggiungere, come il tetto di una libreria o una mensola.

Per il resto dispone di luci LED a 7 colori, 2 intensità della nebbia e 3 impostazioni per lo spegnimento programmato (ovvero dopo 1, 2 o 3 ore). Vista la comodità che garantisce, gli acquirenti non hanno davvero alcunché di cui lamentarsi, reputandolo uno dei migliori diffusori sul mercato.

Il miglior diffusore con oli essenziali inclusi

Il set messo insieme da Homasy comprende un diffusore da 130 ml ed una selezione di 8 oli essenziali in boccette da 5 ml, le cui fragranze sono: lavanda, geranio, arancia dolce, citronella, eucalipto, rosmarino, menta piperita e tea tree. Il diffusore in sé è molto silenzioso, consente di regolare l’emissione della nebbia in due intensità, e di attivare una luce scegliendo fra 8 colori diversi.

La convenienza del set è sicuramente l’aspetto maggiormente apprezzato dagli acquirenti, rappresentando un’ottima idea per un regalo pronto all’uso, e viene inoltre elogiato per lo splendido design del diffusore.

Il miglior diffusore di oli essenziali per gli ambienti più piccoli

In questo momento il prodotto menzionato non è disponibile presso il fornitore. Per questo motivo lo abbiamo sostituito con un altro dalle caratteristiche simili. Segnala un problema.

Das Problem mit diesem Produkt wurde gemeldet. Danke!

Il diffusore realizzato da Rovtop è un’alternativa più piccola del solito, che trova il suo posto in ambienti di dimensioni inferiori come autovetture, bagni o camere da letto. Contiene fino a 75 ml di liquido, che sono sufficienti per garantirgli dalle 5 alle 10 ore di autonomia, in base alla modalità di emissione della nebbia (continua o intermittente).

Il parere espresso dagli utenti è generalmente positivo, e viene apprezzato anche per il design accattivante e moderno. Entra perfettamente nel portabicchieri delle automobili, e comprende il cavo USB di alimentazione ed un adattatore per l’auto con due uscite USB.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sul diffusore di oli essenziali

Se stai pensando di acquistare un diffusore oli essenziali e nella nostra selezione dei migliori sul mercato non hai trovato quello che cercavi, non ti preoccupare. Noi di REVIEWBOX.it vogliamo raccontarti tutto quello che c’è da sapere su questi dispositivi. Come? Rispondendo alle domande più frequenti che si pongono gli utenti al momento di acquistare un diffusore di oli essenziali.

Diffusore di oli essenziali in primo piano

Un diffusore di oli essenziali può aiutarci a concentrarci o riposare e può persino calmare disturbi mentali, come ansia, stress o depressione. (Fonte: Lightfieldstudios: 147143883/ 123rf.com)

Come funziona un diffusore di oli essenziali?

Questi dispositivi hanno un contenitore in cui aggiungere acqua e alcune gocce dell’olio essenziale che vogliamo utilizzare. Questo è ciò che hanno tutti in comune. A seconda di come funziona, ne esistono di diversi tipi:

  • I nebulizzatori disperdono gli oli essenziali scomponendoli in piccole molecole. In genere, sono più rumorosi e più costosi di altre opzioni.
  • I diffusori ad ultrasuoni producono una nebbia per mezzo di frequenze elettroniche che fanno vibrare un piccolo disco che si trova sotto la vasca. Molto silenziosi.
  • I diffusori evaporativi sono molto rumorosi e funzionano per mezzo di una ventola che soffia aria attraverso un tampone su cui abbiamo preventivamente versato l’olio essenziale. Non richiedono tanta pulizia come altri tipi.
  • I diffusori per riscaldamento abbattono le molecole di olio essenziale con il calore. Possono cambiare la composizione della sostanza a causa delle alte temperature.

Quali sono i benefici per la salute dei diffusori di essenze?

Un diffusore di oli essenziali può avere un impatto significativo sulla nostra qualità di vita: più calma, più serenità, pelle più riposata e, vuoi sapere quali altri effetti può avere?

  1. Puliscono l’aria e rimuovono la polvere per le proprietà antimicrobiche e antibatteriche di alcuni oli e perché funzionano come ionizzatori.
  2. I loro effetti sulla psiche sono stati provati da vari studi, soprattutto “nella gestione di stati psicologici come ansia, stress o depressione” (1).
  3. L’aromaterapia può essere rilassante, al punto che è stata utilizzata in reparti di ostetricia “per ridurre il dolore fisico, aumentare l’umore ed equilibrare le emozioni” (2).
  4. Anche sulla pelle si nota gli effetti degli oli essenziali. L’aromaterapia può contribuire ad una sensazione di benessere e alleviare “nei casi di acne o psoriasi l’esacerbazione di problemi cutanei” (3).
  5. L’umidità che producono può alleviare allergie o processi infettivi respiratori, come il raffreddore.
  6. Possono funzionare come repellenti per insetti se usati con oli essenziali come la citronella o la menta.

Diffusore con oli essenziali

Sono dispositivi versatili che possono anche aggiungere umidità all’aria o addirittura funzionare come lampade per creare atmosfera in qualsiasi stanza della casa. (Fonte: Littleny: 71891128/ 123rf.com)

Dove si posiziona un diffusore di oli essenziali?

La prima cosa da tenere a mente è che il diffusore di essenze non dovrebbe essere troppo vicino alle persone. Pertanto, non è una buona idea posizionarlo sul tavolo accanto al letto o sulla scrivania, ad esempio. Ti diamo diverse idee:

  • All’ingresso della casa: è il luogo ideale per arredare la tua casa o perchè tutti coloro che entrano dalla porta notino il buon profumo.
  • In aree elevate: come armadi o scaffali. In questo modo l’aroma verrà disperso poco a poco e in modo sottile.
  • In stanze specifiche: ad esempio, nel tuo ufficio o in bagno. Inoltre non è una cattiva idea metterlo in cucina, per neutralizzare gli odori.
Kazue GillTerapista esperta in aromaterapia
“Tradizionalmente, l’aromaterapia viene eseguita con oli essenziali di origine naturale, noti per migliorare il benessere psichico e psicologico”.

Quali oli essenziali possono essere utilizzati con un diffusore?

Esistono molte varietà di oli essenziali per diffusore, ma non tutti hanno gli stessi effetti. Sebbene non faccia male sperimentare nuove opzioni, noi di REVIEWBOX.it consigliamo cinque qualità basiche di oli essenziali:

Olio Come influisce sulla mente? Come influisce sul corpo?
Limone Tira su di morale

Promuove la concentrazione

Allevia l’emicrania

Buono per chi soffre di ipertensione

Calma i reumatismi

Bergamotto Allevia l’ansia e la depressione

Contribuisce alla concentrazione

allevia i problemi digestivi

Allevia le convulsioni

Combatte l’insonnia

Rosmarino Rafforza la memoria

Promuove la concentrazione

Calma i dolori muscolari e i reumatismi

Allevia i disturbi biliari

Lavanda Effetto calmante

Combatte l’insonnia

Allevia paure e preoccupazioni

Calma la nausea
Eucalipto Stimolante

Favorisce la concentrazione

Calma l’ansia

Allevia i sintomi del freddo e di altre condizioni respiratorie

Ottimo per la guarigione delle ferite

In cosa si differenzia un diffusore di oli essenziali da un umidificatore?

Un diffusore di oli essenziali non funziona allo stesso modo di un umidificatore. Sebbene esistano modelli che possono condividere le stesse funzioni, non sono lo stesso dispositivo e non sono equivalenti. Questa tabella ti aiuterà a capire le loro differenze:

Diffusore di essenze Umidificatore
Fornisce aroma all’aria

Aggiunge umidità all’ambiente, ma in piccola proporzione

Ha un deposito dell’acqua minore

Sfrutta al massimo le proprietà degli oli essenziali

Riduce la quantità di batteri e spore nell’ambiente

Apporta molta umidità all’ambiente

Non funziona bene con gli oli essenziali

Ha un serbatoio dell’acqua più grande

Allevia i problemi respiratori, come la sinusite o la tosse secca

Criteri di acquisto

Hai già il dito pronto per fare clic e acquistare il tuo diffusore? Aspetta un attimo, non farlo senza aver prima letto i criteri di acquisto che noi di REVIEWBOX.it riteniamo importanti. Questo perché vogliamo assicurarci che tu faccia un acquisto in linea con le tue esigenze!

Capacità del serbatoio e autonomia

La prima cosa che dovrai decidere è se hai bisogno di un modello con un serbatoio piccolo o più grande. I prodotti più compatti, come uno della nostra selezione, hanno serbatoi di circa 100 millilitri, che ci danno un’autonomia di tre o quattro ore. Non è molto, ma le sue piccole dimensioni sono un punto importante da considerare.

I diffusori di oli essenziali con maggiore autonomia includono depositi fino a 500 millilitri, che ci forniscono circa dieci ore di funzionamento ininterrotto. Per fare i tuoi calcoli, considera che questi dispositivi producono circa 30 millilitri di liquido all’ora e funzionano bene in ambienti fino a 30 metri quadrati.

Diffusore in funzione

L’aromaterapia può essere rilassante, al punto che è stata utilizzata in reparti di ostetricia “per ridurre il dolore fisico, aumentare l’umore ed equilibrare le emozioni” (Fonte: Yastremska: 97501416/ 123rf.com)

Con luce o senza luce

Questo è il dilemma. Molti dei diffusori di oli essenziali, in realtà come la maggioranza di quelli che ti abbiamo presentato in questo articolo, hanno una luce LED integrata. Cosa ne ricaviamo? Che, oltre a sfruttare l’aromaterapia, godiamo anche della cromoterapia, cioè degli effetti favorevoli dell’illuminazione per il corpo.

Ci sono modelli in cui la luce non è altro che una fascia che circonda il dispositivo, mentre altri funzionano quasi come una lampada.

Normalmente, ti danno la possibilità di scegliere tra varie tonalità di luce e intensità. Attenzione: se vuoi utilizzare il diffusore per dormire, è importante che la luce possa essere completamente disattivata, opzione che non tutti i modelli offrono.

Timer

Questa funzione si trova attualmente nella maggior parte dei modelli, ma non fa male tenerne conto. Ci consente di accendere il diffusore e dimenticarcelo, perché si spegnerà automaticamente una volta raggiunto il tempo stabilito: una, tre o sei ore sono le opzioni più comuni. È una funzione essenziale se pensiamo di utilizzarlo durante il riposo notturno.

Diffusore di oli essenziali

Sembra che ci sia una relazione anatomica tra l’olfatto e le emozioni, e molti autori concordano sul fatto che la migliore valutazione dell’influenza che un odore ha sul nostro comportamento è se percepiamo questo odore come piacevole o sgradevole. (Fonte: Dragoscondrea: 145565662/ 123rf.com)

Design

Quando acquisti un diffusore di oli essenziali, ricorda che è un accessorio che sarà sempre visibile: è un dispositivo funzionale, ma può anche servire da ornamento. Le opzioni in legno, in simil legno e metalliche, si integrano meglio della plastica bianca in qualsiasi stanza della casa, ma di solito sono anche meno economiche.

Consumo energetico

Il consumo di un diffusore di oli essenziali è solitamente molto basso, poiché non necessita di molta potenza per funzionare correttamente. In effetti, consumano anche meno della maggior parte degli umidificatori. Ovviamente, ti sconsigliamo di acquistare un dispositivo con una potenza troppo bassa, in quanto potrebbe surriscaldarsi e finire per rompersi dopo pochi utilizzi.

Inoltre, pensa che i dispositivi poco potenti non ti serviranno – o ti serviranno poco – in stanze di oltre 20 metri quadrati. L’alimentazione è un altro aspetto da considerare: cavo o batterie, decidi tu. Noi siamo propensi verso il cavo da collegare alla presa elettrica, perché le batterie implicano un costante investimento di denaro.

Ricarica di un diffusore di oli essenziali

La pulizia di questo tipo di apparecchio è fondamentale, poiché muffe e altri funghi possono apparire in un diffusore sporco. (Fonte: Rdstockphotos: 146857482/ 123rf.com)

Pulizia e manutenzione

La pulizia di questo tipo di apparecchio è fondamentale, poiché muffe e altri funghi possono apparire in un diffusore sporco. Per questo motivo, dovresti preoccuparti che il prodotto che acquisti consenta un facile accesso al serbatoio. Inoltre, per mantenerlo in un buone condizioni più a lungo, consigliamo questi passaggi:

  1. Decalcificare, come faresti con una caffettiera o un bollitore. Quello che puoi fare è pulirlo con aceto invece di acqua corrente, così dissolverai facilmente il calcare!
  2. Ventilare, ovvero, non conservarlo per un lungo periodo di tempo senza prima asciugarlo. Si consiglia di separare i pezzi per una corretta ventilazione.
  3. Disinfettare, come? Pulendolo di tanto in tanto con alcool puro. Puoi applicare, ad esempio, alcol denaturato con un batuffolo di cotone agli angoli più difficili da raggiungere del diffusore.

Conclusioni

I diffusori di oli essenziali sono di gran moda e gli oli essenziali sono diventati parte integrante della nostra vita. Le ragioni sono tante, tante quante sono le sue applicazioni (4). Uno dei modi più sicuri per sfruttare tutte le sue proprietà è attraverso l’aromaterapia, quindi quale modo migliore per farlo se non con un diffusore di essenze?

Uno dei punti a favore di questo tipo di dispositivi è che ci offrono molto in cambio di pochissimo: sono molto economici e avete già potuto leggere nei paragrafi precedenti tutto quello che possono fare per noi, per la nostra stabilità mentale e per la nostra salute. Inoltre, puliscono anche l’aria e profumano la nostra casa. Non puoi chiedergli molto di più a un diffusore di oli essenziali.

E tu, stai già pensando di acquistare un diffusore di oli essenziali? Faccelo sapere nei commenti e sentiti libero di condividere questa guida se ti è sembrata interessante. A presto!

(Fonte dell’immagine in evidenza: Yastremska: 126933276/ 123rf.com)

Riferimenti (4)

1. Pablo Saz y María Ortiz (2007): «Aromaterapia», en Farmacia Profesional, vol. 21, núm. 5, págs. 64-68.
Fonte

2. Daniela Pizarro, Jessica Leiva y Carla Adones (2017): «Terapia de relajación en la atención de trabajo de parto», en Hospital de Ovalle, Gobierno de Chile,
Fonte

3. María Torelló, Anna Viscasillas y Alfonso del Pozo (2003): «Aromacosmética (I). Concepto y aplicaciones», en Offarm, vol. 22, núm. 9, págs. 178-180.
Fonte

4. Comité para la Protección de la Salud de los Consumidores (2016): «Aceites esenciales en productos cosméticos»
Fonte

Perché puoi fidarti di me?

Articolo informativo
Pablo Saz y María Ortiz (2007): «Aromaterapia», en Farmacia Profesional, vol. 21, núm. 5, págs. 64-68.
Vai alla fonte
Articolo informativo
Daniela Pizarro, Jessica Leiva y Carla Adones (2017): «Terapia de relajación en la atención de trabajo de parto», en Hospital de Ovalle, Gobierno de Chile,
Vai alla fonte
Articolo informativo
María Torelló, Anna Viscasillas y Alfonso del Pozo (2003): «Aromacosmética (I). Concepto y aplicaciones», en Offarm, vol. 22, núm. 9, págs. 178-180.
Vai alla fonte
Articolo informativo
Comité para la Protección de la Salud de los Consumidores (2016): «Aceites esenciales en productos cosméticos»
Vai alla fonte
Recensioni