Il mondo lavorativo implica la gestione di documenti, e questi spesso sono da eliminare per motivi di spazio o privacy. Il distruggidocumenti, è la soluzione a questa preoccupazione. Ormai tutte le aziende li hanno nei loro uffici. Sono pratici e veloci e se sei arrivato fino a qui, molto probabilmente è sorta l’esigenza di averne uno anche per te.

Anche a casa, capita spesso di dover ripulire l’archivio da documenti e ricevute di vecchia data, e tagliarli uno a uno non è divertente e tantomeno pratico. Il distruggidocumenti può veramente farti comodo, ma conosci questo apparecchio? In caso negativo non ti preoccupare. La guida che stai per leggere ti informerà di tutto quello che è necessario sapere a riguardo.

Informazioni principali

  • I distruggidocumenti ci aiutano a liberarci da fogli, documenti e qualsiasi tipo di materiale scritto che, o si accumula inutilmente in ufficio, o contiene delle informazioni confidenziali che non vogliamo condividere.
  • Se i distruggidocumenti sono stati, inizialmente, strumenti puramente meccanici, i nuovi modelli sono quasi tutti elettronici. Per cui, hanno bisogno di elettricità per funzionare.
  • I diversi tipi di distruggidocumenti si differenziano per velocità di triturazione, capacità del motore, capacità del contenitore per lo scarto e molte altre funzioni e caratteristiche. Per questo, è importante avere chiare in mente quali siano le proprie necessità.

Classifica: I migliori distruggidocumenti sul mercato

In ogni ufficio c’è una regola non scritta: tutto ciò che non è più necessario e contiene una firma, numeri di conto corrente o dati sensibili esterni dei clienti, deve essere triturato. I distruggidocumenti ci vengono in aiuto affinché questo compito non risulti fastidioso. Se stai pensando a quale modello scegliere, ti raccomandiamo questa selezione che include i migliori modelli sul mercato.

Posto nº 1: AmazonBasics – 5-6 fogli

Questo distruggidocumenti firmato AmazonBasics è capace di triturare fino a 6 fogli alla volta. Il cestino è di 14,4 litri ed è dotato di protezione termica contro il surriscaldamento: si può selezionare il tempo di funzionamento continuo di 2 minuti e il tempo di raffreddamento di 30 minuti. Riduce i fogli in pezzi da 5,5, x 47 mm. Il distruggidocumenti misura 17,8 x 38,1 x 30,5 cm.

Secondo gli acquirenti è un distruggidocumenti robusto e di ottima qualità, a detta di qualcuno, sostiene anche una pressione di lavoro maggiore di quella dichiarata. Il prezzo vale l’acquisto. Qualcuno ha fatto notare che c’è un difetto di progettazione nel vano d’ingresso dei fogli che cadono dietro le lame e non in mezzo.

Posto nº 2: AmazonBasics – 8 fogli

AmazonBasics produce anche un altro distruggidocumenti che è dotato di ottime funzioni: questo qui taglia fino a 8 fogli alla volta. È capace di distruggere anche carte di credito, CD e DVD (uno alla volta). Il cestino è di 12 L e le dimensioni 33,5 x 32 x 17 cm. Riduce i documenti in striscioline di 6mm.

Secondo gli utenti, si tratta di un ottimo prodotto: è resistente, leggero, non troppo rumoroso ed efficace. È dotato di stop automatico in caso di surriscaldamento, con un tempo di raffreddamento di 15 minuti, ma nonostante questo gli acquirenti dicono che funziona continuamente e senza sforzo. Taglia molto bene anche i CD e i fogli più spessi.

Posto nº 3: Fellowes 4606101 – 10 fogli

La forte struttura del distruggidocumenti di Fellowes è capace di sminuzzare fino a 10 fogli alla volta in frammenti di 4x50mm, così da assicurare protezione per i dati più sensibili (livello di sicurezza P-3). Il cestino è di 22L e può contenere fino a 250 fogli A4. Grazie alla sua potenza distrugge senza interruzione fino a 6 minuti.

Ritenuto dalla maggior parte degli acquirenti un ottimo affare tra qualità e prezzo. Tutti riconoscono che le prestazioni dichiarate sono effettive, unico rammarico da parte di qualcuno è il rumore dell’apparecchio quando trita i fogli.

Posto nº 4: Duronic PS391 – 3 fogli taglio a micro frammenti

Il distruggidocumenti Duronic PS391 trita fino a 6 fogli in formato A6 o 3 fogli A4 piegati in 2 (6 strati). Il suo taglio a micro frammenti fornisce un livello di sicurezza P-5, indicato per i dati più sensibili. I documenti saranno ridotti in pezzettini di 3×9 mm. Il cestino ha la capacità di 5L e misura 21,3 x 15,3 x 25 cm. Ogni 2 minuti di utilizzo sono necessari 4 di raffreddamento; è dotato di stop automatico.

Secondo gli acquirenti si tratta di un trita documenti compatto ed efficace: trita un foglio nel giro di 3 secondi, è silenzioso e non si surriscalda troppo facilmente. Si ottengono micro frammenti che non possono essere ricomposti, quindi è ottimo per il fattore privacy. È indicato soprattutto ad un uso sporadico e ad un volume non troppo grande di fogli da smaltire.

Posto nº 5: Hama X11CD – 12 fogli

Con questo dispositivo di marchio Hama è possibile distruggere documenti, CD, DVD e carte plastificate. Il cestino può contenere fino ai 16L e in totale misura 38 x 42 x 20 cm. Grazie al suo taglio a croce offre un livello di sicurezza P-3, tagliando i fogli in pezzettini di 4×18 mm a forma di coriandoli. È dotato di partenza e arresto automatici e funzione retromarcia in caso di inceppo. Tratta fino a 12 fogli alla volta.

Gli acquirenti lo ritengono un prodotto davvero efficiente: è silenzioso, veloce, distrugge vari fogli alla volta e in frammenti davvero piccoli. Questo dispositivo è consigliato per uso soprattutto domestico o in un ufficio piccolo, nonostante questo, non si surriscalda facilmente e per una quantità di materiale non troppo elevata è ritenuto ideale.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sui distruggidocumenti

I distruggidocumenti sono quel tipo di strumento che, una volta acquistato, non ci spieghiamo come abbiamo potuto farne a meno fino a quel momento. Ci aiutano ad essere più organizzati e a non avere il timore che documenti o dati sensibili vengano dispersi. Se vuoi saperne di più, continua a leggere questa sezione, che tratta i dubbi più ricorrenti per gli utenti.

I distruggidocumenti hanno diversi tipi di taglio.
(Fonte: loganban: 25910937/ 123rf.com)

Cosa sono esattamente i distruggidocumenti?

I distruggidocumenti, chiamati anche tritadocumenti, sono dispositivi che distruggono documenti, fogli o altro materiale scritto in piccoli pezzi, in modo che l’informazione contenuta in essi risulti inaccessibile. La loro funzione principale, oltre a facilitare l’organizzazione dello spazio personale o di lavoro, è assicurare che dati confidenziali non vengano rilevati o esposti.

Come funzionano i distruggidocumenti?

Inizialmente, i distruggidocumenti avevano un sistema di funzionamento meccanico. Oggigiorno, forse a causa del crescente uso di documenti, sia in ambito domestico sia in ambito lavorativo, la maggior parte di questi dispositivi sono elettrici. Questo significa che hanno bisogno di una fonte di energia: è raccomandabile, quindi, posizionare il dispositivo vicino ad una parete.

Javier Areitio BertolínProfessore della Facoltà di Ingegneria (Università di Deusto)

“I distruggidocumenti o tritadocumenti sono strumenti che proteggono la confidenzialità dei dati e che ci difendono da attacchi alla nostra privacy”.

I distruggidocumenti hanno bisogno di essere installati o configurati?

Niente affatto. Nonostante siano dispositivi elettrici, una volta posizionata e attaccata alla corrente dove si preferisce, non c’è bisogno di far nient’altro che triturare. È sufficiente premere il bottone di accensione e inserire la carta nell’apposita apertura, affinché il dispositivo cominci a lavorare nella modalità di taglio predefinita.

Quali sono le modalità di taglio?

Come accade spesso con i dispositivi da ufficio, non tutti sono uguali. Questo significa che non tutti i distruggidocumenti triturano i fogli o i documenti allo stesso modo. In generale, ci sono diversi tipi di taglio a seconda delle necessità degli utenti. Tuttavia, è possibile identificare 4 modalità che si ripresentano in vari modelli, come si può vedere nella tabella seguente.

Distruggidocumenti a taglio dritto Distruggidocumenti a taglio incrociato Distruggidocumenti a microtaglio Distruggidocumenti a taglio criptografico
Tagliano la carta in lunghe strisce.

Sono ideali per una triturazione semplice e occasionale.

Generano ampie strisce di carta.

Triturano la carta in pezzi trasversali.

Sono più sicure di quelle a taglio dritto.

Sono più veloci di quelle a microtaglio

Offrono il massimo livello di sicurezza.

Triturano la carta in pezzetti della dimensione di un coriandolo, vale a dire, piccolissima.

Riducono la carta a pezzetti minuscoli.

Normalmente sono quelle usate dai governi e per le operazioni militari.

Come scegliere il distruggidocumenti adeguato

Ci sono dispositivi o strumenti, che possiamo sfruttare al 100% solo se abbiamo ben chiaro in mente come abbiamo intenzione di usarli. I distruggidocumenti ne sono il perfetto esempio. Il modello più adeguato è quello che meglio si adatta alle nostre necessità. Per questo, è bene farsi delle domande come quelle riportate di seguito.

  • Quanta carta abbiamo bisogno di triturare ogni giorno?
  • Quali sono le dimensioni dei documenti che dobbiamo distruggere?
  • Abbiamo bisogno di disfarci di qualcos’altro oltre a documenti cartacei?
  • Lasceremo il distruggidocumenti in un luogo fisso o ci sarà bisogno di spostarlo?
  • Ne faremo un utilizzo frequente o occasionale?

Posso inserire altri materiali non cartacei nel distruggidocumenti?

Sebbene suoni strano, sì. Anche se la carta è il materiale principale da introdurre nei distruggidocumenti, la verità è che gli ultimi modelli ci permettono di distruggere altri materiali, ad esempio cartone sottile, cartoline e fogli trasparenti. È anche probabile che alcuni distruggidocumenti abbiano funzioni speciali per CD e DVD.

A che serve la funzione di inversione in un distruggidocumenti?

Lavorando quotidianamente con grandi volumi di carta, è normale che i distruggidocumenti smettano di funzionare in caso di ingorghi. Questi sono a volte causati dalle graffette o clip che passano nel distruggidocumenti. La funzione di inversione permette, quindi, di azionare il meccanismo di taglio al contrario per risolvere eventuali ingorghi e ricominciare ad utilizzare il dispositivo.

Scegli il distruggidocumenti che meglio risponde alle tue necessità.
(Fonte: Christian Martinez Kempin: 35182333/ 123rf.com)

Come si può determinare il livello di confidenzialità offerto dal distruggidocumenti?

Se quello che ci preoccupa di più è la privacy e la confidenzialità delle informazioni, è logico propendere per modelli che offrano i massimi standard di sicurezza dei dati.
Questo in generale può essere determinato in base alla quantità dei pezzetti di carta che il dispositivo genera a partire da un foglio DIN-A4.

I distruggidocumenti sono classificati per livelli che vanno dal P-1 al P-7. Questa classificazione indica la dimensione dei pezzetti di carta, nel caso di taglio in particelle, e dell’ampiezza delle strisce, per il taglio a strisce. La tabella seguente fornisce le specifiche in più dettaglio.

Livello di sicurezza Numero approssimativo di pezzi triturati Ideale per
P 1 36 strisce Documenti semplici
P 2 75 strisce Uso domestico occasionale
P 3 312 strisce Documenti confidenziali
P 4 421 strisce Documenti confidenziali difficili da ricostruire
P 5 2000 strisce Documenti ad alto livello di confidenzialità e sicurezza (per es., dati bancari)
P 6 6000 strisce Documenti ad alto livello di confidenzialità e sicurezza (per es., dati governativi)
P 7 15000 strisce Documenti ad altissimo livello di confidenzialità

Quali misure di sicurezza d’uso offrono i distruggidocumenti?

Utilizzare i distruggidocumenti è relativamente facile, come è stato già spiegato, però questo non significa che non bisogni prestare attenzione al loro funzionamento. Come con qualsiasi dispositivo elettrico, c’è sempre la possibilità che capitino degli incidenti o dei guasti comuni. Per questo, ci sono delle misure di sicurezza da osservare.

  • Deve avere la funzione di inversione per evitare ingorghi di carta.
  • La cartiera (il recipiente per gli scarti) deve avere un tappo di sicurezza che contenga il triturato quando è piena.
  • Il distruggidocumenti deve fermarsi automaticamente ogni volta che si surriscalda.
  • I modelli più sicuri hanno dei codici di accesso per accedere alla cartiera, tenendo gli scarti fuori dalla portata di persone non autorizzate.

Tutti i distruggidocumenti hanno le ruote?

Non tutti. Questa caratteristica è molto utile, poiché le ruote facilitano lo spostamento del dispositivo in ufficio o in casa. Se, per esempio, non usiamo il distruggidocumenti quotidianamente e vogliamo tenerlo da parte, il fatto di avere le ruote ci permette di spostarlo nella posizione più vicina ai documenti da distruggere.

I distruggidocumenti contribuiscono al rispetto dell’ambiente?

In qualche modo sì, perché favoriscono il riciclaggio. Le imprese e gli uffici generano grandi quantità di spazzatura, costituite per la maggior parte da documenti di carta e oggetti di cartone. Per questo, con un dispositivo distruggidocumenti, è possibile triturare fogli, carte, e altri materiali occupando meno spazio e permettendo di riciclarli in maniera più semplice.

I distruggidocumenti sono molto utili in ufficio.
(Fonte: Belchonock: 99569239/ 123rf.com)

Conviene usare distruggidocumenti industriali?

Solitamente sì, se ne abbiamo bisogno per grandi uffici o aziende, in cui il volume di carta destinato ad essere distrutto è molto alto. Questi dispositivi specializzati raccolgono gli scarti da compartimenti individuali e li distrugge in maniera centralizzata. Possono distruggere tra i 100 kg e i 2100 kg di carta all’ora e anche cartelle con parti in metallo.

Criteri di acquisto

I distruggidocumenti possono diventare dei grandi alleati in ambiente lavorativo o familiare. Per scegliere il modello adeguato, è importante sapere esattamente quali sono i nostri obiettivi e qual è il volume quotidiano di carta da distruggere. In questa sezione, sono riassunti i criteri di acquisto fondamentali da tenere in conto.

  • Sicurezza
  • Confidenzialità dei dati
  • Dimensioni e mobilità
  • Modalità silenziosa
  • Volume di triturazione
  • Versatilità

Sicurezza

Come per tutti i dispositivi elettrici, la prima cosa di cui bisogna assicurarsi è selezionare un distruggidocumenti adatto al nostro ambiente, poiché questo detterà alcune funzioni necessarie come i sistemi di blocco, la funzione di inversione e la protezione contro il surriscaldamento del dispositivo, caratteristiche che possono prevenire incidenti nell’ambiente lavorativo o domestico.

Alcuni modelli di distruggidocumenti hanno la modalità silenziosa.
(Fonte: loganban: 25911002/ 123rf.com)

Confidenzialità dei dati

Se l’obiettivo principale di un distruggidocumenti è proteggere la confidenzialità delle informazioni contenute nei documenti, è meglio assicurarsi che sia effettivamente in grado di farlo. A seconda del grado di sicurezza e privacy di cui abbiamo bisogno, sarà necessario tenere in conto i tipi di taglio effettuati dal dispositivo, la grandezza dei pezzi triturati e se ha, per esempio, un codice d’accesso per la cartiera.

Dimensioni e mobilità

I modelli di distruggidocumenti possono essere vari a seconda della capacità quotidiana di gestione di documenti. L’idea è che funzioni come un accessorio e, come tale, passi il più inosservato possibile. Per questo, è raccomandabile cercare modelli discreti, che non occupino molto spazio e che, se possibile, abbiamo le ruote per facilitarne lo spostamento.

Jesús Valor RamónCoordinatore di qualità di DestruPack

“Grazie all’utilizzo appropriato di dispositivi distruggidocumenti ci prendiamo cura della natura e rispettiamo l’ambiente con la massima garanzia di biosostenibilità.”.

Modalità silenziosa

Sia che si utilizzino i distruggidocumenti a casa o in ufficio, l’essenziale è che non disturbino il nostro clima di lavoro. I dispositivi rumorosi possono farci perdere la concentrazione e dimenticare di prestare attenzione alle cose importanti. Per questo, vale la pena cercare dei modelli che abbiano la modalità silenziosa. Con il tempo, l’apprezzerai molto!

Volume di triturazione

Non tutti i distruggidocumenti hanno la stessa capacità quotidiana di triturazione. Poiché questa è la loro funzione principale, è raccomandabile pensare bene a quale volume di gestione quotidiana si ha bisogno per evitare che non si riesca a distruggere quanto necessario. Alcuni modelli hanno un periodo di attivazione molto breve, che può rallentare il processo di lavoro.

https://www.instagram.com/p/BeIlvs1jQwr/

Versatilità

Com’è stato spiegato, molti distruggidocumenti possono triturare altri materiali oltre alla carta. Visto che è normale avere altri tipi di scarto in ufficio e a casa, è meglio cercare un modello versatile, capace di aiutarci a disfarci di tutto quello che vogliamo: per esempio, carte di credito, CD o DVD, fogli di cartone e altri materiali.

Conclusioni

I distruggi documenti sono strumenti che servono a triturare fondamentalmente fogli di carta, sebbene siano anche adatti ad altri materiali, con la finalità di eliminare documenti in eccesso, ma soprattutto di proteggere la confidenzialità e la privacy di dati sensibili. Sono, per la maggior parte, dispositivi elettrici, ed hanno quindi bisogno di una fonte di energia.

I distruggidocumenti possono realizzare diversi tipi di taglio, differiscono nella loro capacità di triturazione quotidiana e hanno diversi livelli di sicurezza a seconda del grado di confidenzialità dei documenti destinati alla distruzione. In generale, i modelli possiedono dei sistemi di protezione per evitare incidenti. Questi dispositivi contribuiscono a facilitare il processo di riciclaggio.

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo tra i tuoi contatti per far sapere ad altri tutto quello che c’è da sapere sui distruggidocumenti. Sicuramente può essere utile a molte persone che ne vogliono comprare uno.
Grazie mille!

(Fonte delle immagini: Jelena Ivanovic: 26811401/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

REVIEWBOX Redazione
REVIEWBOX
I redattori di REVIEWBOX fanno ricerche approfondite e scrivono articoli interessanti e completi per aiutare gli utenti a fare la scelta giusta nel momento in cui devono trovare il miglior prodotto per le proprie esigenze.