Ultimo aggiornamento: 02/08/2021

Il nostro metodo

7Prodotti analizzati

21Ore di lavoro

6Fonti e riferimenti usati

30Commenti valutati

“Nel 1849, l’esercito austriaco fu accreditato di aver utilizzato 200 palloni ad aria calda senza equipaggio. Questi furono caricati con bombe sopra la città italiana di Venezia. È stato uno dei primi precedenti per l’uso di aerei senza pilota” L’uso dei velivoli senza pilota è quindi più vecchio di quanto si possa pensare.

La pratica della sorveglianza aerea emerse più tardi, nel 1898. Da allora, questi dispositivi hanno continuato ad evolversi. Oggi, questi piccoli aerei hanno rivoluzionato il modo in cui le immagini vengono prese dall’aria.




Il più importante

  • I droni professionali sono veicoli aerei senza equipaggio (UAV). Operano a distanza e hanno diverse funzioni all’interno della società.
  • Possiamo trovare tutti i tipi di droni. Dai mini droni ricreativi ai droni di controllo e sorveglianza. In questo articolo parleremo della loro classificazione in base ai metodi di pilotaggio o ai tipi di ali. Spiegheremo anche i loro usi e le loro caratteristiche.
  • Infine, ti aiuteremo con i criteri di acquisto. Ti spiegheremo le caratteristiche più importanti quando scegli il tuo drone professionale. Per esempio, autonomia, fotocamera, peso e dimensioni, gamma di utilizzo, stabilizzatore/gimbal e funzioni.

Droni professionali: la nostra selezione

Guida all’acquisto: cosa devi sapere sui droni professionali

I droni sono stati creati per le esigenze dell’industria cinematografica. In passato, usavano piccoli aerei o elicotteri per le riprese complesse. Tuttavia, oggi è molto più facile e comodo grazie ai droni. In questa sezione, ne parleremo in profondità e ti diremo come o quando puoi usarli:

Possiamo incontrare tutti i tipi di droni. Dai mini droni ricreativi ai droni di controllo e sorveglianza. (Fonte: Pradana: c_5tdM3RifY/ Unsplash.com)

Cosa sono i droni professionali e come funzionano?

Un drone professionale può essere definito come un veicolo pilotato da un controllo remoto. Usano la potenza di rotazione dei loro motori attaccati alle eliche per sollevarsi. I primi modelli sono apparsi negli anni ’20 e sono stati sempre più migliorati in termini di tecnologia e dimensioni. Vanno dai mini-droni ricreativi ai droni di controllo e sorveglianza.

Il funzionamento dei droni varia da drone a drone. Anche così, ci sono alcune caratteristiche comuni a tutti loro. Pertanto, ti parleremo dell’uso di base di questi dispositivi tecnologici.

  1. Assembla il drone e assicurati che tutte le parti siano perfettamente posizionate.
  2. Carica la batteria al 100%.
  3. Prima di far decollare il drone, regola i controlli.
  4. Deve essere pilotato con i controlli che corrispondono ad ogni modello. Alcuni sono dotati di un proprio controllo e schermo e altri devono essere collegati ad un telefono cellulare o tablet.

Ricorda che alcuni tipi di droni richiedono una licenza di pilota.

Da qui inizia il divertimento! Puoi salire o scendere, andare avanti o indietro e persino ruotare sul proprio asse. Con alcuni modelli puoi anche spostare la telecamera. I movimenti dipendono dalla montatura.

Quali tipi di droni professionali esistono?

I droni professionali stanno incorporando sempre più tecnologie. Quindi, possiamo trovare diversi tipi a seconda del metodo di controllo. Per esempio, sistemi GPS, sensori a infrarossi e telecamere ad alta risoluzione. Con questo in mente, li classificheremo in:

  • Droni autonomi: quelli che non richiedono un pilota remoto per controllare il volo. Includono strumenti che permettono la pianificazione del percorso. Inoltre, di solito hanno sistemi di tracciamento GPS per localizzarli in tempo reale.
  • Droni controllati a distanza: Sono sempre controllati dal pilota. Sono i più comuni e ampiamente utilizzati.
  • Droni supervisionati o monitorati: sono tra i droni autonomi e i droni radiocomandati. Fanno alcune cose autonomamente, ma sempre sotto la supervisione di un pilota.

C’è un’altra classificazione in base al tipo di ala che hanno:

Tipo di ala Motori Caratteristiche
Ala rotante Tricotteri (3 motori)

Quadcopters (4 motori)

Esacotteri (6 motori)

Ottacotteri (8 motori)

Questi sono i più diffusi e utilizzati. Offrono una grande versatilità e decollano e atterrano verticalmente. Il loro anello debole è di solito la loro autonomia
Ala fissa Quelli che sono in grado di sfruttare l’aria e rimanerci dentro, sfruttando la loro aerodinamica. Il loro svantaggio è che non sono in grado di decollare autonomamente

Quali sono gli usi dei droni per i professionisti?

Prima di tutto, dovremmo sottolineare che ci sono anche droni per uso civile. All’interno di questi possiamo classificarli come droni per bambini e droni amatoriali. Quest’ultimo include pratiche commerciali e la produzione di reportage fotografici e video.

Alcuni di quelli per uso amatoriale possono richiedere una licenza per farli volare poiché hanno funzioni più avanzate. Potrebbero anche essere considerati nella gamma professionale.

All’interno degli usi professionali, possiamo fare la seguente classificazione:

  • Droni per uso militare: sono utilizzati per il combattimento e per consegnare rifornimenti in luoghi difficili da raggiungere. Sono anche utilizzati per localizzare le vite umane dopo i disastri,
  • Droni per la polizia: sono utilizzati per il controllo remoto nelle dimostrazioni e nel controllo del traffico, tra gli altri.

I droni professionali sono veicoli aerei senza equipaggio (UAV). Operano a distanza e hanno diverse funzioni all’interno della società. (Fonte: Pet Sevcovic: e5trpXlFhSs/ Unsplash.com)

Tutti i droni professionali includono una telecamera?

Non sempre. Questo dipenderà dalle preferenze di ogni utente. Alcune persone preferiscono che il drone sia dotato di una telecamera. Così non devono preoccuparsi se quello che hanno non si adatta al loro modello. D’altra parte, ci sono altri che non vogliono che il dispositivo venga fornito con una fotocamera, così possono usare la loro.

Ci sono alcuni droni senza videocamera che sono compatibili solo con videocamere sportive, come la GoPro. Pertanto, se vuoi utilizzare una fotocamera più grande, devi guardare il supporto e la staffa del drone. Di seguito, illustreremo i vantaggi e gli svantaggi di includere una telecamera:

Vantaggi
  • Non hai bisogno di qualcosa di separato per poter registrare
  • Non devi preoccuparti che la tua videocamera non si adatti a quel modello specifico
Svantaggi
  • In molti casi, non sarai in grado di utilizzare la tua videocamera
  • Alcuni modelli non ti permettono di variare le impostazioni della videocamera

Cos’è l’FPV per i droni professionali?

FPV sta per First Person View. Si tratta di un paio di occhiali attraverso i quali puoi visualizzare le immagini catturate dalla fotocamera del drone. Questo strumento è spesso usato in modo pigro.

Va notato che la persona che indossa gli occhiali non dovrebbe essere la stessa che pilota il drone. Questo perché si perde la visione chiara dell’ambiente. Nelle competizioni di volo, è spesso utilizzato. Questo perché i piloti apprezzano tutto in modo più realistico e vicino.

Quali sono i regolamenti per i droni professionali in Spagna?

Questa è la grande domanda per molti che stanno pensando di acquistare un drone professionale. Tutto dipende dall’uso, dal tipo e dall’ambiente in cui viene utilizzato. Ci possono essere leggi o regolamenti diversi in ogni caso. I più utilizzati sono gli aerei a pilotaggio remoto. Gli aspetti principali da prendere in considerazione sono: il drone, l’attività da svolgere, il peso e se deve essere utilizzato per scopi ricreativi o professionali.

  • Uso ricreativo:
Peso Regolamento
Meno di 250 grammi Non superare i 20 m di altezza

Fallo sempre volare lontano da persone ed edifici

Tra 250 grammi e 25 kg Non volare sopra aree affollate o dove ci sono concerti, feste, matrimoni o riunioni.

Vola sempre in un ambiente dove non ci sono edifici nelle vicinanze

Più di 25 kg Certificato di aeronavigabilità rilasciato dall’Agenzia statale per la sicurezza aerea
  • Uso professionale:

E se è destinato ad un uso professionale, come il lavoro sul campo o l’ingegneria civile? Deve essere controllato da una persona che ha una licenza che attesta le conoscenze necessarie. Inoltre, è richiesto un certificato medico LAPL per i droni che pesano meno di 25 kg o un certificato di Classe II per i droni che pesano più di 25 kg. Queste quattro regole devono essere rispettate:

  1. Avere un’assicurazione per droni
  2. Essere registrato presso l’Agenzia spagnola per la sicurezza aerea (AESA)
  3. Possiedi una licenza di pilota di droni
  4. Avere un certificato medico valido

Criteri di acquisto

Qualsiasi drone ti offre la possibilità di fare riprese aeree. Tuttavia, ognuno ha le sue caratteristiche particolari. In questa sezione ti aiuteremo a scegliere il drone perfetto per te. Per farlo, analizzeremo una serie di criteri di acquisto che dovresti prendere in considerazione:

Autonomia

Avere abbastanza autonomia in un drone è qualcosa che aumenterà positivamente la tua esperienza. Potrai goderti i tuoi video per un periodo di tempo più lungo e potrai andare in molti più posti. Purtroppo, anche se scegli un drone professionale, la batteria non è molto lunga.

Il minimo consigliato per un’esperienza interessante è di 15 minuti. Tuttavia, l’intervallo più comune è tra i 10 e i 30 minuti. Un modo per superare questa limitazione è avere batterie di ricambio e un caricatore di qualità.

Avere abbastanza autonomia in un drone è qualcosa che migliorerà positivamente la tua esperienza. (Fonte: Blasco: V4oVlTCTo/ Unsplash.com)

Fotocamera

La fotocamera è un criterio di acquisto molto importante. La qualità dei nostri video e delle nostre foto in volo dipenderà da questo. Dobbiamo sapere se lo vogliamo o no. Se lo preferiamo, dobbiamo guardare la definizione dell’immagine che ha. I modelli più professionali ci danno proposte di 1080p o addirittura 4K.

Se invece non vogliamo che sia incorporato, dobbiamo assicurarci che il supporto del drone sia compatibile con il nostro.

Peso e dimensioni

Questo criterio è importante per diverse ragioni. In primo luogo, il peso e le dimensioni del drone influiranno sul suo trasporto e stoccaggio. In secondo luogo, influenzano anche il tipo di macchina fotografica, dato che alcune macchine fotografiche specifiche possono essere grandi e pesanti.

Infine, a seconda del peso del drone, si applicheranno diversi regolamenti. Come abbiamo già visto, i droni che pesano più di 25 kg avranno bisogno di un certificato di aeronavigabilità.

I droni professionali sono avanzati al punto che le riprese aeree sono molto più facili e divertenti da fare. (Fonte: Aguilar: qmuUxjhdLdg/ Unsplash.com)

Gamma di utilizzo

Il raggio d’azione è il tasso di funzionamento del drone, sia in distanza che in altezza. Quando il drone raggiunge la portata massima e perde il contatto con il controller o lo smartphone, di solito si ferma o ritorna al punto di partenza.

All’interno, questo non è così importante. All’aperto, il minimo dovrebbe essere di circa 50 metri per assicurare un’esperienza di volo soddisfacente. Se non ci dispiace spendere un po’ di più, possiamo trovare funzioni come il GPS o il limitatore di altitudine per un migliore controllo.

Stabilizzatore/Gimbal

Questo è responsabile del mantenimento della stabilità della telecamera in ogni momento. La sua funzione è quella di evitare la vibrazione delle eliche o movimenti improvvisi che influenzano l’immagine. Inoltre, condizionerà i movimenti che la telecamera può fare.

Ci sono diversi tipi di stabilizzatori: a 2 assi, a 3 assi, stabilizzatori speciali per GoPro… A seconda di quello che stai cercando, uno o l’altro sarà migliore. Anche se se stai cercando un risultato più professionale, con uno stabilizzatore a 3 assi è quasi impossibile ottenere uno scatto traballante.

È importante ricordare che alcuni tipi di droni richiedono una licenza di pilota. (Fonte: Ocampo: Uj5vWvuyngI/ Unsplash.com)

Caratteristiche

Questo criterio è essenziale se stai cercando un uso più professionale e sicuro del tuo drone. Al giorno d’oggi, quasi tutti i droni hanno funzioni integrate di volo intelligente e ritorno automatico. Infatti, questi sono due dei servizi di base per godere di un drone di buona qualità.

C’è una terza funzione che è abbastanza importante: il rilevamento degli ostacoli. Questo servizio è sempre più incorporato nei livelli attuali e professionali dei droni. Porta qualità e sicurezza al drone.

Riassunto

I droni professionali sono avanzati al punto che le riprese aeree sono molto più facili e divertenti da fare. A seconda dell’uso e delle caratteristiche che stiamo cercando, un tipo o un altro sarà raccomandato. Inoltre, dobbiamo sempre prendere in considerazione i regolamenti in vigore per ognuno di essi. Senza dubbio, troverai il drone perfetto per te!

Speriamo di averti aiutato a risolvere tutti i tuoi dubbi sui droni professionali. Se è così, non dimenticare di condividere questo articolo per aiutare più persone. Infine, se hai dei commenti, non esitare a condividerli con noi!

(Fonte dell’immagine in primo piano: Santos: 8gG1rhXJ68o/ Unsplash.com)

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni