Ultimo aggiornamento: 30/09/2021

Il nostro metodo

36Prodotti analizzati

42Ore di lavoro

44Fonti e riferimenti usati

160Commenti valutati

Stai cercando un integratore a base vegetale con molti benefici per la salute? Allora probabilmente ti sei già imbattuto in Green Food Barley Grass. La pianta contiene una varietà di nutrienti e principi attivi ed è attualmente uno dei superalimenti per eccellenza. Ma cosa può fare davvero l’erba?

Nel nostro test dell’erba d’orzo 2021 ti forniamo le informazioni necessarie sul superalimento e ti aiutiamo a trovare il prodotto giusto per te. Presentiamo anche deliziose ricette che ti aiutano a integrare facilmente l’erba d’orzo nella tua dieta.




Sommario

  • L’erba d’orzo fornisce al corpo una varietà di nutrienti e vitamine, motivo per cui è spesso usata come integratore alimentare.
  • Il superalimento può essere assunto sotto forma di compresse o gustato in polvere in frullati, muesli, ecc.
  • Se hai un’allergia all’erba o un’intolleranza al glutine, l’erba d’orzo può causare una reazione allergica.

Erba d’orzo: la nostra raccomandazione dei migliori prodotti

Guida: Domande che dovresti farti prima di comprare l’erba d’orzo

La pianta medicinale è stata coltivata fin dall’antichità ed è sempre stata considerata come un cosiddetto “superalimento”. Nella sezione seguente ti spiegheremo più in dettaglio di cosa si tratta veramente e ti informeremo anche sullo stato attuale della scienza.

Gerstengras-1

L’orzo era originariamente usato come mangime da ingrasso per gli animali.
(Fonte immagine: unsplash.com / Robert Hoffmann)

Cos’è l’erba d’orzo?

L’erba d’orzo è il nome dato alle giovani foglie che appaiono dopo che il chicco d’orzo è germinato. I gambi vengono raccolti anche prima che si formi una spiga, perché a questo punto il contenuto di nutrienti è al massimo. (1) L’erba dolce viene poi essiccata e lavorata.

L’erba d’orzo ha una densità di nutrienti eccezionalmente alta ed è ricca di importanti minerali, vitamine e antiossidanti. Si dice che il cibo verde abbia numerosi effetti curativi in quasi tutte le aree della salute e può anche essere integrato in una dieta vegana. (2)

Gli ingredienti includono

  • Minerali e oligoelementi
  • Vitamine
  • Fibra alimentare
  • Carboidrati di alta qualità
  • Aminoacidi

Minerali e oligoelementi

Nutriente Quantità contenuta (per 100g) Funzione
Calcio 832 mg Stabilità delle ossa e dei denti
Fosforo 437 mg Stabilità delle ossa, fonte di energia
Magnesio 179 mg Funzione dei muscoli e delle cellule nervose
Ferro 37,4 mg Trasporto di ossigeno, fonte di energia
Sodio 18,4 mg Miglioramento degli impulsi nei nervi e nei muscoli
Zinco 3,4 mg Sistema immunitario, divisione cellulare

Vitamine

Vitamina Quantità contenuta (per 100g) Funzione
Vitamina C 7,33 mg Sistema immunitario, struttura dei tessuti
Vitamina E 2,44 mg Difesa dai radicali liberi
Vitamina A 1,23 mg crescita cellulare, occhi, pelle, mucose
Vitamina B2 1,73 mg metabolismo, funzione respiratoria
Vitamina B6 0,67 mg sistema di difesa, nervi

Per evitare che l’alta densità di nutrienti venga ridotta, le alte temperature dovrebbero essere evitate il più possibile durante la produzione e la conservazione.

Come funziona l’erba d’orzo?

L’erba d’orzo ha un effetto alcalino e antinfiammatorio, che ha un effetto positivo sul sistema immunitario e sull’intero organismo. (3) Tuttavia, non sono ancora stati condotti studi più ampi.

I seguenti effetti possono già essere confermati scientificamente:

Regolazione dell’equilibrio acido-base

L’equilibrio acido-base diventa rapidamente squilibrato a causa di una dieta squilibrata. Questo viene promosso da cibi che formano acido come i latticini, i prodotti cerealicoli lavorati, la carne e lo zucchero.

Una dieta alcalina è importante per sostenere la salute delle ossa e il sistema cardiovascolare e per minimizzare il rischio di pressione alta e di ictus. (4) Un’attenzione speciale dovrebbe piuttosto essere posta sui cibi alcalini, che includono in particolare le verdure verdi. Se assunta regolarmente, l’erba d’orzo regola naturalmente il valore del pH e quindi l’iperacidificazione dell’organismo grazie alle sue forti proprietà alcaline.

Gerstengras-2

Le verdure verdi e l’erba d’orzo mantengono l’equilibrio acido-base in equilibrio.
(Fonte immagine: unsplash.com / Vitalii Pavlyshnets)

Abbassare il colesterolo

Un livello elevato di colesterolo spesso passa inosservato perché non causa alcun sintomo diretto. A lungo termine, però, aumenta il rischio di ictus e malattie cardiovascolari.

Alti livelli di colesterolo sono il risultato di una dieta non equilibrata e della mancanza di esercizio fisico, ma anche la pillola contraccettiva può avere effetti negativi. Per contrastare questo squilibrio e il rischio di malattie secondarie, si raccomanda l’assunzione regolare di erba d’orzo. Le vitamine che contiene riducono significativamente i livelli di colesterolo dopo solo quattro settimane di assunzione quotidiana. (6)

Diabete

I diabetici in particolare devono spesso lottare con alti livelli di zucchero nel sangue. Questo è anche causato da uno stile di vita malsano e da un’alimentazione inadeguata, il che fa sì che il numero di persone che soffrono di diabete 2 continui ad aumentare. Anche qui, l’erba d’orzo ha un effetto positivo sui livelli di zucchero nel sangue se assunta quotidianamente. (7)

Flora intestinale

Una flora intestinale intatta è la base per un organismo sano. Si dice che l’erba d’orzo abbia un effetto rigenerativo e antinfiammatorio particolarmente buono sulle infiammazioni intestinali croniche. È considerato più sicuro dei farmaci sintetici convenzionali perché può essere ben assorbito dal corpo. Mantenere una flora intestinale sana facilita anche la perdita di peso. (8)

Pelle e capelli

L’erba d’orzo contiene preziosi antiossidanti, inclusa la proantocianidina. La sostanza vegetale secondaria protegge le cellule dai radicali liberi e dalle tossine e promuove un sistema immunitario intatto.

Attraverso un effetto equilibrante sulla flora intestinale, l’erba d’orzo favorisce il rinnovamento cellulare, che assicura un miglioramento del tono e dell’elasticità della pelle e del tessuto connettivo. Il superalimento può anche aiutare a migliorare l’acne e la neurodermite. Inoltre, i micronutrienti e le vitamine hanno un effetto positivo sulla crescita dei capelli.

Quando e per chi è utile l’erba d’orzo?

L’assunzione di erba d’orzo è particolarmente adatta quando vuoi assumere importanti sostanze vitali e nutrienti in modo facile e veloce. Puoi semplicemente prendere una dose di vitamine con un bicchiere d’acqua. Questo è ideale per le carenze di nutrienti dopo la malattia, per le malattie croniche e anche per la prevenzione delle stesse.

L’erba d’orzo è un integratore alimentare puramente vegetale e può quindi essere implementato anche in una dieta vegetariana e vegana. Si consiglia cautela solo se soffri di allergia all’erba o intolleranza al glutine. Se noti una sensazione di bruciore o prurito, ti consigliamo di interrompere l’applicazione.

L’erba d’orzo è adatta anche come integratore alimentare per gatti, cani e cavalli.

Quali sono i possibili effetti collaterali dell’erba d’orzo?

Reazione allergica

Dal momento che l’erba d’orzo appartiene al genere delle erbe dolci, possono verificarsi reazioni allergiche in caso di intolleranza al glutine o allergia all’erba. I segni di questo sono, per esempio, una sensazione di bruciore o prurito nella bocca e nella gola. Quando viene raccolta, l’erba d’orzo è ancora al 100% senza glutine, ma tracce possono entrare nella polvere durante la lavorazione. (9)

Intolleranza in caso di sovradosaggio

Le persone che mangiano principalmente cibi lavorati industrialmente possono inizialmente avere problemi con la ricchezza di fibre alimentari contenute nell’erba d’orzo. Questo può manifestarsi, per esempio, con diarrea, nausea e mal di testa. Per questo motivo, si raccomanda di iniziare con una piccola quantità di erba d’orzo e aumentare lentamente il dosaggio.

Quali alternative ci sono all’erba d’orzo?

Erba di grano

L’erba di grano si ottiene dalle giovani foglie della pianta di grano comune. Come l’erba d’orzo, il superalimento è in gran parte disponibile come polvere e capsule. Fornisce al corpo preziosi antiossidanti e lega i radicali liberi. Questo promuove la formazione delle cellule e supporta la riduzione dello stress ossidativo. (10)

Se assunto regolarmente, l’integratore contribuisce ad un significativo miglioramento delle malattie infiammatorie intestinali. Non sono stati registrati effetti collaterali gravi. (11)

Gerstengras-3

L’erba di grano ha molte somiglianze con l’erba d’orzo.
(Fonte immagine: unsplash.com / Alice Pasqual)

Quanto spesso e per quanto tempo si dovrebbe prendere l’erba d’orzo?

Affinché l’erba d’orzo mostri il suo effetto, dovrebbe essere presa almeno una volta al giorno per almeno qualche settimana. Non c’è un limite massimo, puoi usare il superalimento per tutto il tempo che vuoi.

Quanto spesso dovresti prendere l’erba al giorno dipende principalmente dal dosaggio. In polvere ha senso prendere l’erba d’orzo fino a 3 volte al giorno, ma solo un cucchiaino alla volta. Le capsule di erba d’orzo sono spesso disponibili in diversi dosaggi, di solito una dose consigliata è riportata sulla confezione.

Si consiglia di aumentare il dosaggio lentamente per rendere più facile al corpo l’assorbimento dei nutrienti. Per esempio, solo 1 cucchiaino al giorno dovrebbe essere preso per circa 5 giorni.

Lo sapevi che l’erba d’orzo…

…contiene 11 volte più calcio del latte?

…contiene 5 volte più ferro degli spinaci?

…contiene 7 volte più vitamina C delle arance?

Qual è la durata di conservazione dell’erba d’orzo?

L’erba d’orzo fresca dura solo pochi giorni dopo il raccolto. Il prodotto lavorato in polvere, invece, può essere conservato fino a 8 settimane se conservato correttamente. Idealmente, la polvere dovrebbe essere conservata in un luogo asciutto e buio, ma mai in frigorifero.

Decisione: Quali tipi di erba d’orzo esistono e qual è quella giusta per te?

Cosa distingue l’erba d’orzo in polvere e quali sono i suoi vantaggi e svantaggi?

L’erba d’orzo in polvere ha un’alta concentrazione di nutrienti ed è molto facile da integrare nella tua dieta a casa. È particolarmente adatto a te se non ti piace ingoiare le compresse.

Vantaggi
  • Alta concentrazione di nutrienti
  • Facile da prendere con il cibo
Svantaggi
  • Impraticabile in viaggio
  • Sapore leggero

Puoi sciogliere la polvere in 200 ml di liquido (acqua, succo,…) e berla direttamente. Dopo che l’erba d’orzo si è dissolta, dovresti berla entro 15 minuti. Altrimenti perderà i suoi nutrienti. Il modo migliore per assorbire i principi attivi è bere la miscela circa 20 minuti prima di mangiare.

Puoi anche mescolare l’erba d’orzo in muesli, frullati, insalate e altri piatti freddi. Quest’ultimo ha il vantaggio che puoi prendere la polvere senza assaggiarla.

L’erba d’orzo non ha quasi nessun sapore proprio; il sapore è spesso paragonato al fieno o agli spinaci.

Cosa distingue le compresse di erba d’orzo e quali sono i suoi vantaggi e svantaggi?

Le compresse di erba d’orzo sono particolarmente pratiche perché sono già dosate e possono essere prese rapidamente e facilmente.

Queste possono essere sia capsule che pellet. L’erba d’orzo è fondamentalmente vegana, ma con le capsule dovresti assicurarti che il guscio non sia fatto di gelatina animale.

Vantaggi
  • Dosaggio pronto all’uso
  • Facile da prendere
Svantaggi
  • Problematico se hai problemi a prendere le compresse
  • Prezzo più alto

Prendere l’erba d’orzo è molto facile e richiede meno sforzo che preparare la polvere. A seconda del dosaggio, ingerisci una compressa una o più volte al giorno con molta acqua. L’esatta assunzione raccomandata è riportata sulla confezione. Questo rende questa forma di somministrazione particolarmente adatta a quando sei in movimento.

Tuttavia, un prezzo più alto è spesso richiesto per le compresse di erba d’orzo.

Gerstengras-4

La compressa di erba d’orzo viene presa rapidamente con un sorso d’acqua
(Fonte immagine: unsplash,com / Manu Schwendener)

Criteri di acquisto: Puoi usare questi fattori per confrontare e valutare l’erba d’orzo

Qualità della coltivazione

La qualità dell’erba d’orzo è direttamente collegata alla qualità del terreno in cui cresce. Le condizioni ottimali sono create da un terreno ricco di nutrienti e non trattato con pesticidi o altri additivi.

Anche la qualità dell’acqua e le condizioni agricole influenzano il prodotto finito. Quando acquisti erba d’orzo, è meglio assicurarsi che sia etichettata con un sigillo biologico.

Elaborazione

Per assicurare il massimo contenuto di nutrienti, il momento giusto del raccolto è particolarmente importante. I gambi dovrebbero essere raccolti quando hanno tra gli 8 e i 14 giorni, dato che hanno la più alta densità di nutrienti in questo momento.

Durante la lavorazione, è necessario prestare particolare attenzione per assicurarsi che sia stato utilizzato un metodo delicato. Non dovrebbero essere eseguiti metodi di essiccazione in cui l’erba d’orzo viene riscaldata oltre i 40°C. Altri processi dannosi, come la liofilizzazione o la pastorizzazione, rimuovono anche preziosi nutrienti ed enzimi dall’erba.

Grado di macinazione

Per l’assunzione di erba d’orzo in polvere tramite frullati, ecc, il grado di macinazione gioca un ruolo decisivo. Una polvere fine è la scelta giusta, poiché si dissolve bene nei liquidi senza formare grumi. Tuttavia, l’erba d’orzo che è stata macinata per troppo tempo può perdere nutrienti.

Fatti da sapere sull’erba d’orzo

Quali ricette sane di erba d’orzo ci sono?

Frullato di frutta

Il classico frullato di erba d’orzo contiene diversi tipi di frutta, che rendono il sapore della polvere impercettibile.

Per questo hai bisogno di

  • 1 cucchiaino colmo di polvere di erba d’orzo
  • 1 banana
  • 1 mela
  • 2 kiwi
  • 1 mandarino
  • Acqua, latte o latte vegetale

Sbuccia e trita la frutta e riducila in purea insieme alla polvere in un frullatore. Aggiungi circa 200 ml del liquido e frulla di nuovo nel frullatore. Questo rompe le strutture cellulari in modo che i nutrienti possano dispiegarsi. Dopo la miscelazione, la bevanda dovrebbe essere consumata entro 15 minuti.

Gerstengras-5

Insieme alla frutta, i nutrienti possono essere assorbiti particolarmente bene.
(Fonte immagine: unsplash.com / Jas Sedivy)

Barley grass latte

Un barley grass latte è un’alternativa rinfrescante e salutare al caffè del mattino.

  • 1 cucchiaino colmo di polvere di erba d’orzo
  • 0.25 l di latte

Scalda il latte in una casseruola o nel microonde. Mescola la polvere di erba d’orzo con metà del latte fino a quando non è completamente sciolta. Questo è meglio farlo con una piccola frusta. Monta il latte rimanente con un montalatte e servilo in una tazza insieme alla miscela di erba d’orzo.

Spalmabile all’erba d’orzo

Puoi usare l’erba d’orzo non solo nei frullati & co, che ne dici di una spalmabile?

  • 1 cucchiaino colmo di polvere di erba d’orzo
  • Ricotta
  • Spezie

Mescola l’erba d’orzo con la ricotta in una ciotola. A seconda dei tuoi gusti, puoi aggiungere delle spezie, specialmente sale e aglio. Da gustare con una fetta di pane.

Puoi coltivare l’erba d’orzo da solo?

Puoi facilmente coltivare l’erba d’orzo in casa. Ci vuole pochissimo sforzo e puoi raccogliere le tue piante dopo appena una o due settimane.

Hai bisogno di

  • Semi biologici
  • Substrato
  • Contenitore grande (tortiera, pirofila,…)

Puoi comprare i semi nei mercati biologici, nelle farmacie o online. Fai attenzione alla qualità, i semi non dovrebbero essere pre-trattati con insetticidi o fertilizzanti.

Ed ecco come

  1. Per prima cosa immergi i semi in acqua tiepida e lasciali in infusione per circa 6-8 ore. Questo accelera il processo di germinazione.
  2. Riempi il substrato a pochi cm di altezza nel contenitore e inumidiscilo bene.
  3. Poi spargi i semi sul substrato uno accanto all’altro se possibile e premi leggermente.
  4. Posiziona il semenzaio in un luogo il più luminoso possibile e tienilo sempre umido.
  5. Dopo 8-10 giorni, l’orzo dovrebbe aver raggiunto un’altezza di circa 10 cm ed è pronto per il raccolto. Per farlo, taglia i gambi sopra la radice con le forbici.
  6. L’erba d’orzo ricrescerà e potrai raccoglierla altre 2 o 3 volte. Raccogliere più spesso non è raccomandato, in quanto vengono prodotti meno nutrienti.

Se vuoi trasformare l’erba d’orzo in polvere, devi procedere come segue

  1. L’obiettivo è quello di conservare l’erba d’orzo senza perdere nutrienti. Per fare questo, dovresti asciugare i gambi o all’aria o nel forno. Attenzione: la temperatura non deve superare i 40°C.
  2. Mentre l’erba d’orzo sta asciugando, dovrebbe essere protetta dalla luce il più possibile.
  3. Lavora il grado in una polvere fine in un mortaio o in un setaccio.
  4. La polvere dovrebbe essere conservata al riparo dalla luce e all’asciutto, per esempio in barattoli scuri.

Fonte immagine: Madeleinesteinbach/ 123rf.com

Riferimenti (11)

1. Jia J., Li Y. L., Shen Y. H., Du Y. Z. Accumulation of lutonarin and saponarin in barley leaves during growth and differences in their contents among different varieties. Food Science. 2010;31(13):16–18.
Fonte

2. Park M. J., Seo W. D., Kang Y.-H. The antioxidant properties of four Korean barley cultivars at different harvest times and profiling of major metabolites. Journal of Agricultural Science. 2015;7(10)
Fonte

3. Kim H., Hong H. D., Shin K. S. Structure elucidation of an immunostimulatory arabinoxylan-type polysaccharide prepared from young barley leaves (Hordeum vulgare L.) Carbohydrate Polymers. 2017;157:282–293.
Fonte

4. Schwalfenberg Gerry K. The alkaline diet: Is there evodence that an alkaline pH diet benefits health? J Environ Public Health 2012
Fonte

5. Ikeguchi M., Tsubata M., Takano A., et al. Effects of young barley leaf powder on gastrointestinal functions in rats and its efficacy-related physicochemical properties. Evidence-based Complementary and Alternative Medicine. 2014;2014:7.
Fonte

6. Iyer U. M., Venugopal S. Management of diabetic dyslipidemia with subatmospheric dehydrated barley grass powder. International Journal of Green Pharmacy. 2010;4(4):p. 251.
Fonte

7. Ju L. Z., Ke F., Yadav P. K. Herbal medicine in the treatment of ulcerative colitis. Saudi J Gastroenterol 2012
Fonte

8. Achour L., El-Bok S., Lahouar L. Therapeutic Potential of Young Green Barley Leaves in Prevention and Treatment of Chronic Diseases: An Overview. The American Journal of Chinese Medicine 2015
Fonte

9. Lexhaller B., Koehler P., Schalk K., Scherf K. A. Isolation and characterization of gluten protein types from wheat, rye, barley and oats for use as reference materials. PLoS One 2017
Fonte

10. Bar-Sela G., Cohen M, Ben-Arye E. , Epelbaum R. The Medical Use of Wheatgrass: Review of the Gap Between Basic and Clinical Applications. Mini Rev Med Chem 2015
Fonte

11. Ben-Arye E, Goldin E, Wengrower D, Stamper A, Kohn R, Berry E. Wheat grass juice in the treatment of active distal ulcerative colitis: a randomized double-blind placebo-controlled trial. Scand J Gastroenterol. 2002
Fonte

Perché puoi fidarti di me?

Revisione scientifica
Jia J., Li Y. L., Shen Y. H., Du Y. Z. Accumulation of lutonarin and saponarin in barley leaves during growth and differences in their contents among different varieties. Food Science. 2010;31(13):16–18.
Vai alla fonte
Revisione scientifica
Park M. J., Seo W. D., Kang Y.-H. The antioxidant properties of four Korean barley cultivars at different harvest times and profiling of major metabolites. Journal of Agricultural Science. 2015;7(10)
Vai alla fonte
Studio scientifico
Kim H., Hong H. D., Shin K. S. Structure elucidation of an immunostimulatory arabinoxylan-type polysaccharide prepared from young barley leaves (Hordeum vulgare L.) Carbohydrate Polymers. 2017;157:282–293.
Vai alla fonte
Revisione scientifica
Schwalfenberg Gerry K. The alkaline diet: Is there evodence that an alkaline pH diet benefits health? J Environ Public Health 2012
Vai alla fonte
Studio scientifico
Ikeguchi M., Tsubata M., Takano A., et al. Effects of young barley leaf powder on gastrointestinal functions in rats and its efficacy-related physicochemical properties. Evidence-based Complementary and Alternative Medicine. 2014;2014:7.
Vai alla fonte
Studio scientifico
Iyer U. M., Venugopal S. Management of diabetic dyslipidemia with subatmospheric dehydrated barley grass powder. International Journal of Green Pharmacy. 2010;4(4):p. 251.
Vai alla fonte
Revisione scientifica
Ju L. Z., Ke F., Yadav P. K. Herbal medicine in the treatment of ulcerative colitis. Saudi J Gastroenterol 2012
Vai alla fonte
Revisione scientifica
Achour L., El-Bok S., Lahouar L. Therapeutic Potential of Young Green Barley Leaves in Prevention and Treatment of Chronic Diseases: An Overview. The American Journal of Chinese Medicine 2015
Vai alla fonte
Revisione scientifica
Lexhaller B., Koehler P., Schalk K., Scherf K. A. Isolation and characterization of gluten protein types from wheat, rye, barley and oats for use as reference materials. PLoS One 2017
Vai alla fonte
Revisione scientifica
Bar-Sela G., Cohen M, Ben-Arye E. , Epelbaum R. The Medical Use of Wheatgrass: Review of the Gap Between Basic and Clinical Applications. Mini Rev Med Chem 2015
Vai alla fonte
Studio scientifico
Ben-Arye E, Goldin E, Wengrower D, Stamper A, Kohn R, Berry E. Wheat grass juice in the treatment of active distal ulcerative colitis: a randomized double-blind placebo-controlled trial. Scand J Gastroenterol. 2002
Vai alla fonte
Recensioni