ferro da stiro a vapore
Ultimo aggiornamento: 08/09/2020

Il nostro metodo

18Prodotti analizzati

19Ore di lavoro

6Fonti e riferimenti usati

527Commenti valutati

Benvenuto sul nostro articolo dedicato al ferro da stiro a vapore. Ok, sappiamo che stirare non è il nostro hobby preferito, ma va fatto. E visto che “ci tocca o sì o sì” la cosa ideale è farlo con un ferro da stiro che ci offra i migliori risultati. Ebbene, nonostante il passare del tempo, il ferro da stiro a vapore continua ad essere il più rinomato per questa faccenda domestica.

E perché? Semplice: è uno strumento molto funzionale, comodo e facile da usare. Inoltre, il suo prezzo è quasi sempre accessibile e con budget bassi possiamo ottenere ferri da stiro a vapore di alta qualità. Oggi ti diremo tutto ciò che devi sapere su questo elettrodomestico, quindi continua a leggere se vuoi saperne di più!




Le cose più importanti in breve

  • Il ferro da stiro a vapore è da tempo uno dei piccoli elettrodomestici essenziali da avere in casa, soprattutto se sei un fan dei tessuti complicati!
  • Per fortuna l’offerta è molto ampia e si trovano modelli molto pratici con i quali il compito di stirare sarà meno noioso.
  • Ovviamente non tutti i ferro da stiro a vapore sono uguali. Per scegliere il migliore per le tue esigenze, devi tenere in considerazione alcuni criteri di acquisto che analizzeremo nel dettaglio nella sezione finale dell’articolo.

I migliori ferri da stiro a vapore sul mercato: la nostra selezione

Ti sei mai fermato a pensare al numero di modelli di ferro da stiro a vapore che puoi trovare sul mercato? Per non farti passare ore alla ricerca del modello più conveniente o il più adatto per i viaggi, abbiamo preparato una selezione di ferri da stiro a vapore ritenuti tra i migliori in commercio. Prendi nota, forse uno di questi può essere quello che stai cercando.

Il miglior ferro da stiro a vapore senza filo

Se non vuoi rinunciare a buone prestazioni, senza nemmeno spendere un capitale, questo è il ferro da stiro a vapore che stai cercando. È senza filo, quindi garantisce completa libertà di movimento per un comfort ottimale durante l’utilizzo.

Secondo chi l’ha acquistato è leggero e facile da usare, ma non adatto per essere l’unico ferro a stiro della casa, poiché con il vapore non riesce a stirare i capi d’abbigliamento più ostici.

Il miglior ferro da stiro con piastra di ceramica

Senza dubbio, la piastra in ceramica è l’opzione migliore per stirare qualsiasi tipo di tessuto, soprattutto quelli più delicati. Questo ferro da stiro a vapore offre quindi una grande scorrevolezza e non si attacca, poiché distribuisce un vapore continuo durante tutta la stiratura. Consente anche la stiratura verticale grazie alla tecnologia Vertical Vap.

Le recensioni sono pressoché tutte positive ed esaltano soprattutto il rapporto qualità-prezzo. Secondo quanto riportano è leggero e scorre bene sui tessuti. Qualcuno dice che stira bene anche i capi molto stropicciati (ma qualcun altro smentisce).

Il miglior ferro da stiro a vapore verticale

Con questo ferro da stiro a vapore verticale puoi preparare i tuoi vestiti in modo efficiente e veloce in qualsiasi momento. Include due impostazioni del vapore e è dotato di riscaldamento ultraveloce che garantisce alte prestazioni ed efficace vaporizzazione.

Pratico leggero e maneggevole secondo gli acquirenti, che lo considerano un prodotto ideale quando si deve stirare qualcosa velocemente. Ovviamente non è adatto come unico ferro da stiro per tutta la biancheria.

Il miglior ferro da stiro a vapore da portare in viaggio

Questo ferro da stiro a vapore da viaggio a è leggero e permette di stirare sia a secco che a vapore, sia in orizzontale che in verticale. La maniglia è pieghevole e un punto molto a favore di questo modello è che è bivoltaggio e può essere utilizzato sia nei paesi in cui la tensione è di 230 Watt sia in quelli in cui è di 110 Watt.

Non sono ancora presenti recensioni italiane, ma ha negli altri paesi un ottimo punteggio (4,5 su 5 stelle). Non è molto potente e i capi più stropicciati possono non venire benissimo, ma il rapporto qualità prezzo è considerato da tutti ottimo.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sul ferro da stiro a vapore

Ammettiamolo. per comprare un ferro da stiro a vapore non importa essere dei grandi esperti. Però è pienamente leggittimo avere subbi sulle diverse caratteristiche che ha e sulle funzioni che può includere. Bene, abbiamo creato questa sezione per risolverli tutti, rispondendo alle domande più frequenti che possono sorgere al momento di scegliere il miglior ferro da stiro a vapore.

Il ferro da stiro a vapore è da tempo uno dei piccoli elettrodomestici essenziali da avere in casa, soprattutto se sei un fan dei tessuti complicati. (Fonte: Estrada: 108059929/ 123rf.com)

Perché il ferro da stiro a vapore tradizionale ha ancora successo rispetto a quello con caldaia?

Questa è probabilmente la prima domanda che ti sei posto quando hai pensato di acquistare il tuo nuovo ferro da stiro a vapore. Ebbene, nonostante la natura rivoluzionaria dei ferri da stiro con caldaia, i tradizionali ferri da stiro a vapore continuano ad avere successo grazie alle loro caratteristiche funzionali. Guarda questa tabella comparativa:

Caratteristiche Ferro da stiro a vapore Ferro da stiro con caldaia
Serbatoio dell’acqua Incorporato Separato
Velocità con cui l’acqua si riscalda Rapido Un po’ più lento
Dimensioni e trasporto Piccolo e facile da riporre Grande e ingombrante
Potenza Minore Maggiore
Prezzo Più economico Più caro

Nessuno metto in dubbio la praticità e l’efficacia del ferro da stiro con caldaia separata, ma è indubbio che sia poco pratico quando si deve stirare una cosa al volo. Il ferro da stiro a vapore che tutti conosciamo rimarrà sempre un valido alleato di chi vuole stirare in fretta.

Ma anche il ferro da stiro con caldaia funziona a vapore, giusto?

Esatto! In effetti, i ferri tradizionali che tutti noi abbiamo in mente non sono gli unici “ferri da stiro a vapore” in circolazione. Attualmente possiamo trovare altri modelli che funzionano anche con il vapore. Ad esempio, possiamo distinguere tra:

  • Ferro da stiro tradizionale: quello di sempre, che una volta riempito d’acqua è pronto da usare sull’asse da stiro.
  • Ferro da stiro con opzione verticale: esteticamente è uguale a quello tradizionale, ma prevede un’opzione di stiratura verticale simile a quella dei ferri da stiro con caldaia (meno potente, ovviamente).
  • Ferro da stiro a caldaia verticale: è molto comodo, dato che permette di stirare i vestiti senza toglierli dagli appendiabiti e di non usare un asse da stiro. Tuttavia, i risultati non sono così buoni come sembra. Per questo motivo si consiglia di utilizzare il ferro da stiro verticale come complemento di quello tradizionale.
  • Ferro da stiro da viaggio: ha dimensioni ridotte per essere trasportato comodamente. Di conseguenza, il suo serbatoio è più piccolo e la sua potenza inferiore. Anche così, i risultati che offre sono molto buoni.

A cosa serve il sistema antigoccia che molti ferri da stiro includono oggi?

Al giorno d’oggi, i ferri da stiro includono così tante funzioni che è normale perdersi. Tuttavia, ce n’è una in particolare di cui solitamente non si parla molto, ma che è essenziale per ottenere i migliori risultati. È la funzione antigoccia, chiamata anche Drop-stop o Acqua-Stop, e il suo obiettivo principale è quello di prendersi cura dei capi, soprattutto quelli più delicati.

A chi non è capitato che durante la stiratura sia uscita un po’ d’acqua e abbia macchiato un capo? Ebbene, questo è esattamente ciò che impedisce questo sistema antigoccia. In questo modo ci assicuriamo che tutta l’acqua che esce dal ferro venga vaporizzata e non rovini il lavoro che abbiamo già fatto.

È essenziale esaminare attentamente le funzioni del modello che andremo a scegliere. (Fonte: Yastremska: 124382165/ 123rf.com)

L’acqua del rubinetto può essere utilizzata in un ferro da stiro a vapore?

Questa domanda potrebbe sembrare un po’ datata. Ma, per chi ancora non lo sapesse, sì, la maggior parte dei modelli attuali in commercio consente l’uso dell’acqua del rubinetto. Come? Grazie al loro sistema anticalcare che avrà il compito di filtrare eventuali residui che l’acqua porta con se.

Naturalmente, anche con il sistema anticalcare, l’utilizzo dell’acqua del rubinetto comporta una pulizia molto più frequente del ferro da stiro a vapore per mantenerlo sempre in buone condizioni. Se possibile, ti consigliamo di mescolarla con acqua distillata, poiché questa azione si prenderà cura del ferro. Farlo è molto semplice:

Tipo di acqua Milligrammi di carbonato di calcio (CaCO3) per litro Rapporto di miscelazione: acqua del rubinetto e acqua distillata
Molto dolce 1-15 1:1
Dolce 16-75 1:1
Media 76-150 1:1
Dura 150-300 1:2
Molto dura Più di 300 1:2

Di quale manutenzione ha bisogno un ferro da stiro a vapore?

Come abbiamo appena accennato, anche se il tuo modello di ferro da stiro è dotato di sistema antigoccia, la pulizia e la manutenzione sono fondamentali per aumentarne la vita utile. È importante pulire regolarmente il ferro sia all’interno che all’esterno, soprattutto per evitare intasamenti. Ti consigliamo quanto segue:

  1. Per pulire il serbatoio, aggiungere parti uguali di aceto e di acqua e accendere il ferro. Quando è caldo, sciacquare ed far evaporare la miscela finché il serbatoio non sarà vuoto. Quindi pulire con un panno la piastra per rimuovere lo sporco residuo.
  2. Per pulire la piastra, metti alcuni cucchiai di sale sopra un panno asciutto. Accendi il ferro e quando è caldo, strofina la piastra sul panno dove si trova il sale. Quando si raffredda, rimuovi i resti con un altro panno. Questo è un buon trucco per rimuovere i segni di bruciature.

L’offerta è molto ampia e ci sono modelli molto pratici con i quali il compito di stirare sarà molto meno noioso. (Fonte: Serezniy: 100555996/ 123rf.com)

Criteri di acquisto

Ok, niente più domande per oggi. Ma non abbiamo ancora finito! Noi di REVIEWBOX.it vogliamo darti qualche ultimo consiglio in modo che tu possa scegliere il modello di ferro da stiro più adatto alle tue esigenze. Segui questi criteri di acquisto che secondo noi sono tra i più importanti, e vedrai quanto sarà facile fare il giusto acquisto. Prendi nota!

Materiale della piastra

Come puoi facilmente immaginare, la prima cosa a cui dovi pensare è il materiale di fabbricazione della piastra del ferro. Alla fine dei conti, è la superficie che sarà in contatto con i tuoi vestiti e grazie alla quale otterrai i migliori risultati. Quindi, quello che devi sempre cercare è che:

  • Sia resistente ai graffi.
  • Possa scivolare facilmente su tessuti diversi.
  • Che la posizione dei fori permetta di distribuire il vapore in modo efficiente ed omogeneo.

Principalmente puoi differenziare due materiali che, per le loro caratteristiche, sono i più utilizzati nelle piastre:

Materiale Caratteristica
Alluminio È il più economico e leggero. Inoltre, è il materiale migliore in termini di distribuzione del calore e scorrimento.
Acciaio inossidabile Si caratterizza per la sua grande resistenza ai graffi, che conferisce al ferro una vita più longeva.
Rivestimento in ceramica (su piastre di alluminio, acciaio inossidabile o una lega di entrambi i materiali) Molto comune oggi per la scorrevolezza che offre su qualsiasi tipo di tessuto.
Revestimento in teflon (su piastre di alluminio) Questo materiale si distingue per la sua resistenza e per evitare l’antiestetico effetto lucido sui tessuti scuri.

Dimensioni del serbatoio

Un’altra delle cose che devi considerare quando scegli il tuo prossimo ferro da stiro a vapore è la dimensione del serbatoio dell’acqua. A seconda della sua capacità, dovrai riempirlo più o meno volte durante la stessa sessione di stiratura. E, ammettiamolo, interrompere l’attività per riempire il serbatoio non è sempre un piacere.

Per questo, e a seconda del tipo di ferro che andrai ad utilizzare, puoi stabilire delle capacità minime che ti permettono di terminare la stiratura di tutti i capi (quantità normali) con un unico deposito. Fai attenzione:

Tipo di ferro da stiro Deposito minimo raccomandato
Ferro da stiro a vapore tradizionale Tra 300 e 350 millilitri
Ferro da stiro verticale Intorno ai  300 millilitri
Ferro da stiro con caldaia Due litri
Ferro da stiro da viaggio Intorno ai 100 millilitri

Peso

Un altro fattore che devi tener presente è il peso. Pensa all’uso che farai del ferro da stiro a vapore. La maggior parte delle volte probabilmente non lo userai solo per cinque minuti e dovrai tenere il ferro sempre in mano. Ti consigliamo quindi di cercare sempre di scegliere uno dei modelli più leggeri che puoi trovare.

Attenzione però, perché al peso che segna il produttore devi aggiungere quello dell’acqua che introduci nel deposito. Pertanto, se ne hai scelto uno con un grosso deposito per non doverlo riempire costantemente, devi tenerlo presente.

Il sistema antigoccia chiamato anche Drop-stop o Aqua-Stop che molti ferri portano ha l’obiettivo principale di prendersi cura dei capi, soprattutto quelli più delicati. (Fonte: Bialasiewicz: 33756105/ 123rf.com)

Potenza

E come potresti sorvolare sulla potenza? Dopo tutto, è la chiave per ottenere i risultati che ti aspetti. Ma, anche per ottenerli nel più breve tempo possibile e risparmiare quanta più energia possibile. Ok, quindi cosa devi cercare sull’etichetta del tuo ferro da stiro a vapore?

  • Da un lato, la potenza: questa può variare tra 800 e 2200 watt, anche se ne esistono di maggiori e minori. Una potenza compresa in questo intervallo sarà sufficiente per il normale uso domestico.
  • Inoltre, getto di vapore (soprattutto su piastre verticali): che dovrebbe essere almeno di 80 o 100 grammi al minuto.

Se vuoi fare un ulteriore passo avanti, puoi cercare un ferro da stiro a vapore che, oltre ad avere una buona potenza, includa l’opzione di spegnimento automatico. In questo modo, risparmierai energia e aumenterai la sicurezza ogni volta che ti distrarrai dalla stiratura.

Altre funzioni importanti

Infine, è essenziale rivedere attentamente le funzioni del modello che andrai a scegliere. Abbiamo già precendentemente parlato della funzione antigoccia e di quanto sia fondamentale nei ferri da stiro a vapore. Ma ce n’è anche un’altra che garantirà i migliori risultati: la funzione anticalcare.

Sapevi che il calcare è il più grande nemico della stiratura? Ebbene sì, e la verità è che può danneggiare i vestiti al punto da doverli buttare via. Fortunatamente esiste questo sistema. Puoi trovarlo in tre varianti diverse:

  • Bacchette anticalcare, che devi lavare una volta al mese. Per fare questo, immergile per quattro ore in acqua con aceto.
  • Pastiglie o filtri anticalcare, soprattutto per quei ferri da stiro che specificano di essere adatti per l’uso con l’acqua del rubinetto.
  • Sistema anticalcare completo, che consiste in pastiglie anticalcare e una propria funzione sul ferro per la decalcificazione. Lo troviamo nei modelli più sofisticati.

È fondamentale pulire regolarmente il ferro sia all’interno che all’esterno, soprattutto per evitare ostruzioni. (Fonte: Maltsev: 51006998/ 123rf.com)

Conclusioni

Il tuo ferro da stiro a vapore non funziona più come prima? Pensi che sia giunto il momento di cambiarlo? Bene, ora è più semplice che mai. Una volta risolti tutti i dubbi che potresti aver avuto, non ti resta che lasciarti guidare dagli aspetti che fanno la differenza nell’utilizzo del tuo ferro da stiro a vapore.

Una delle migliori cose dell’acquisto di questo elettrodomestico, è che non hai bisogno di spendere molto, poiché si trovano modelli molto funzionali ed efficienti per un prezzo più che economico. Non rovinare più i tuoi vestiti con un ferro da stiro ormai inefficiente!

Se hai trovato utile la nostra guida sul ferro da stiro a vapore condividila sui tuoi social o lasciaci un commento. Magari con una foto del ferro da stiro a vapore da te scelto!

(Fonte dell’immagine in evidenza: Yevdokymov: 100367911/ 123rf.com)

Recensioni