Ultimo aggiornamento: 30/07/2021

Il nostro metodo

7Prodotti analizzati

21Ore di lavoro

6Fonti e riferimenti usati

73Commenti valutati

Il filo interdentale è un filo sottile, fatto di naylon o teflon, che aiuta a rimuovere la placca batterica e le particelle di cibo tra i denti. Con un uso regolare, in associazione con uno spazzolino da denti, permette una pulizia completa dei nostri denti, garantendo protezione e guarigione a lungo termine.

Tuttavia, scegliere uno spazzolino da denti può essere un compito complesso, a partire dalla mancanza di conoscenza. Quindi abbiamo messo insieme una breve guida per aiutarti a saperne di più su alcuni aspetti importanti della scelta del filo interdentale. Puoi anche scegliere quello che meglio si adatta alle tue esigenze dalla nostra selezione.




Il più importante

  • Anche se molte persone non usano correttamente il filo interdentale, usarlo è molto più facile di quanto tu possa pensare. In pochi tentativi puoi padroneggiare l’abilità di usare il filo interdentale in modo corretto e impeccabile.
  • I benefici sono a lungo termine. Con un uso corretto del filo interdentale, oltre allo spazzolamento, è possibile prevenire le malattie gengivali e la carie negli adulti (1).
  • Anche se al giorno d’oggi ci sono molte marche e tipi che rispondono allo stesso problema, quando si acquista questo articolo è una buona idea comprare prodotti da marche certificate che hanno un sigillo di garanzia dai dentisti che accredita la loro idoneità.

Filo interdentale: la nostra selezione

Guida all’acquisto: cosa devi sapere sul filo interdentale

L’igiene orale è una vera sfida che dobbiamo affrontare ogni giorno. Queste sono le domande che i pazienti fanno su questo strumento di igiene orale. Ecco una piccola guida per aiutarti ad orientarti e a conoscere meglio questo prodotto.

Il filo interdentale è un filo sottile di nylon o teflon che aiuta a rimuovere la placca e le particelle di cibo tra i denti. (Fonte: Lightfieldstudios: 119071588/ 123rf.com)

Quali sono i benefici del filo interdentale?

L’importanza del filo interdentale è spesso sottovalutata. Infatti, molti studi definiscono la combinazione di spazzolino e filo interdentale come un duo vincente nella cura dell’igiene orale. Iniziando a usare il filo interdentale molte persone sono state in grado di vedere grandi miglioramenti e benefici dopo solo un mese o due:

  • Riduce l’aspetto della placca dentale (1).
  • Riduce il rischio di gengivite e infiammazione (2, 3).
  • Riduce la pressione sulle gengive (2).
  • Fornisce denti più puliti e più bianchi.
  • Rimuove la placca e i residui di cibo bloccati tra i denti (3).
  • Rinfresca l’alito (specialmente se contiene menta).

Come si usa correttamente il filo interdentale?

Molti studi hanno dimostrato che il filo interdentale quotidiano non ha effetti positivi sulla nostra igiene orale se non è fatto correttamente (4). Pertanto, è fondamentale imparare come usare correttamente il filo interdentale per ottenere risultati duraturi e soddisfacenti.

I passi fondamentali per assicurare un corretto uso del filo interdentale sono pochi:

  • Inizia tagliando un filo lungo circa 45 cm.
  • Avvolgi le estremità intorno a ciascun dito medio.
  • Ora allunga il filo con i pollici e gli indici.
  • Passa il filo interdentale tra i denti con movimenti delicati.
  • Tieni il filo interdentale saldamente contro il dente. Strofina delicatamente il lato del dente e rimuovi il filo interdentale dalla gengiva con movimenti su e giù.
  • Quando hai finito, sciacqua la bocca con acqua o collutorio per rimuovere qualsiasi residuo.

Anche se molte persone non usano correttamente il filo interdentale, usarlo è molto più facile di quanto tu possa pensare. (Fonte: Warayoo: 58412234/ 123rf.com)

Quali tipi di filo interdentale esistono?

Un recente studio pubblicato nel Journal of Periodontology ha esaminato quattro diversi tipi di prodotti per la pulizia interdentale e ha mostrato che la loro capacità di rimuovere la placca era essenzialmente identica (5, 8).

Pertanto, ciò che distingue ogni filo interdentale è la facilità d’uso e i bisogni speciali del consumatore, come le gengive sensibili o la scelta di un prodotto ecologico.

La seguente tabella evidenzia i principali tipi sul mercato.

Secondo la loro forma Secondo le loro caratteristiche Secondo le loro fibre
Filo interdentale tradizionale Filo interdentale cerato (più largo) Multifilamento (nylon o seta)
Filo interdentale Filo interdentale non cerato Monofilamento (gomma, plastica o politetrafluoroetilene)
Ago per filo interdentale Filo interdentale al fluoro
Filo interdentale in stick Filo interdentale al gusto di menta
Scovolo interdentale

Qual è la differenza tra il filo interdentale cerato e quello non cerato?

Una delle domande più comuni sul filo interdentale è la differenza tra il filo cerato e quello non cerato. Il filo interdentale cerato scivola meglio tra i denti. Il filo interdentale non cerato, d’altra parte, offre più presa ed è meno tagliente.

Il filo interdentale cerato si presenta come un filo dentale la cui superficie esterna è cerata: le sue fibre sono rivestite da un sottile strato di cera, un materiale utile per fornire durata e resistenza al filo durante l’applicazione. È raccomandato per le persone che hanno depositi di tartaro o irregolarità dentali (ad esempio denti affollati o storti). È molto difficile da rompere.

Il filo interdentale non cerato è particolarmente adatto per rimuovere la placca e i frammenti di cibo dagli spazi interdentali molto stretti. Il filo interdentale non cerato fornisce una maggiore superficie abrasiva.

Quando e quanto si raccomanda l’uso del filo interdentale?

L’uso quotidiano del filo interdentale ti aiuterà a mantenere sani i tuoi denti e le tue gengive (7). Si raccomanda di usarlo idealmente la sera, prima di lavarti i denti per l’ultima volta prima di andare a letto. Infatti, la notte è il momento in cui i nostri denti sono più esposti ai batteri, quindi abbiamo bisogno di una difesa più forte.

Inoltre, secondo uno studio dell’American Academy of Periodontology (8) e J.Periodontol (9) usare il filo interdentale prima di spazzolare riduce significativamente la placca interdentale e la placca intera, al contrario del contrario.

Per quanto riguarda la frequenza del filo interdentale, è consigliabile usarlo almeno una volta al giorno, per almeno 2 minuti.

I suoi benefici sono a lungo termine. Con un uso corretto del filo interdentale, oltre allo spazzolamento, è possibile prevenire le malattie gengivali e la carie negli adulti. (Fonte: Dolgachov: 54867701/ 123rf.com)

Quando il filo interdentale non è raccomandato?

È vero che il filo interdentale è un alleato nella lotta contro le infezioni e le malattie dentali. Tuttavia, è anche vero che il filo interdentale può in alcuni casi danneggiare la persona che lo usa (10).

In alcune situazioni è meglio smettere di usarlo e ascoltare il consiglio di un esperto per un esame approfondito. È controindicato:

  • Se lo spazio interdentale è eccessivamente stretto.
  • Se c’è il rischio di danneggiare le gengive con il colpo.
  • Nei 5 – 7 giorni immediatamente successivi all’estrazione di un dente.
  • Se le gengive sanguinano.
  • Per le persone che soffrono di malattie parodontali.

È possibile usare il filo interdentale con l’ortodonzia?

Usare il filo interdentale con l’apparecchio è assolutamente possibile. Ovviamente questo può essere una bella sfida, specialmente per i bambini e gli adolescenti. Tuttavia, è più importante che mai mantenere puliti gli spazi interstiziali se hai l’apparecchio.

Ecco perché un ago per il filo interdentale può aiutare a rendere questo compito più facile. Un altro consiglio è quello di utilizzare il filo interdentale cerato, che scivola più facilmente e non lascia residui tra gli apparecchi o sui tuoi denti.

Il filo interdentale può essere un po’ fastidioso. Spesso può portare al sanguinamento delle gengive. La buona notizia è che più spesso usi il filo interdentale, più le tue gengive saranno sane per minimizzare l’irritazione.

Per quanto riguarda la frequenza del filo interdentale, è consigliabile usarlo almeno una volta al giorno, per almeno 2 minuti.(Fonte: Koneva: 95000583/ 123rf.com)

I bambini possono usare il filo interdentale?

Il filo interdentale per i bambini è, nella maggior parte dei casi, un oggetto poco familiare. Tuttavia, usare il filo interdentale significa evitare molti problemi di igiene orale in futuro, e potenzialmente questo può anche significare evitare la perdita dei denti in età adulta (4).

È bene iniziare a usare il filo interdentale non appena i denti spuntano e le condizioni per la formazione del tartaro iniziano a stabilirsi. Il filo interdentale non è quindi sconsigliato a bambini e adolescenti, ma consulta sempre il tuo dentista.

Criteri di acquisto

Il filo interdentale è essenziale per rafforzare la tua igiene orale. Per rendere lo shopping più facile, abbiamo selezionato alcuni criteri per facilitare la tua decisione d’acquisto, considerando quali caratteristiche sono giuste per te.

Materiale

Non è una coincidenza che il filo interdentale sia ancora chiamato filo interdentale. Infatti, si riferisce essenzialmente alla sua composizione, che in passato consisteva solo in un tessuto di filamenti di seta.

Oggi il suo principale sostituto è il materiale plastico chiamato nylon. Ma inoltre, grazie alla crescente attenzione per i materiali biodegradabili ed ecologici, il carbone di bambù è un materiale molto popolare per la produzione di filo interdentale.

Attualmente ci sono (11):

  • Filo interdentale: non molto flessibile ma abbastanza efficace.
  • Filo interdentale di nylon con cera (per esperti): il leggero rivestimento di cera impedisce che si rompa.
  • Filo interdentale senza cera (per esperti): nylon fine multifilamento intrecciato.
  • Filo interdentale in teflon (per i principianti): molto morbido e meno facile da sbrogliare.
  • Filo interdentale di gomma: molto forte ma un po’ rigido.
  • Filo interdentale di bambù : materiale biodegradabile ed ecologico.

Usare il filo interdentale significa evitare molti problemi di igiene orale in futuro e potenzialmente questo può anche significare evitare la perdita dei denti in età adulta. (Fonte: Citalliance: 33158726/ 123rf.com)

Supporto

Se sei a disagio nell’utilizzare il filo interdentale tradizionale perché non sai come usarlo o perché non lo trovi facile da usare, c’è un’alternativa. Ci sono filo interdentale con supporti speciali per rendere il filo interdentale più ergonomico.

Questi tipi includono:

Bastoncino del filo interdentale Scovolino interdentale Ago per filo interdentale
Uno strumento di plastica a forma di Y molto speciale, estremamente comodo e facile da usare. Già tagliato e pronto per l’uso, il filo interdentale è montato orizzontalmente sulle due aste dell’arcata Di grandi o piccole dimensioni, ha filamenti attaccati a un’asta centrale di filo di acciaio inossidabile intrecciato, rivestito di clorexidina per mantenere l’igiene tra le applicazioni Consigliato per i portatori di ortodonzia e protesi, è molto semplice ed efficace.

Fluoruro

Alcuni tipi di filo interdentale sono arricchiti di fluoro. È stato dimostrato che il fluoro previene la carie e aiuta a ripristinare lo smalto dei denti. Tuttavia, una delle sue conseguenze è la fluorosi dentale, che non solo macchia i denti ma impedisce anche ai denti di assorbire il calcio (12).

Per questo motivo, la maggior parte dei dentisti ne sconsiglia l’uso nei bambini sotto gli 8 anni, dato che i denti si stanno ancora formando e il calcio è essenziale. Alcuni professionisti sostengono che l’aggiunta di fluoro non è necessaria e altri sostengono che è benefico per l’igiene orale. In entrambi i casi, la decisione spetta all’acquirente del filo. Quello che vale la pena notare è che il fluoro non ha alcun effetto sull’efficacia del filo interdentale.

Gusto

Lo stesso vale per il gusto. Un filo interdentale aromatizzato non migliora la qualità dell’igiene orale, ma può motivarci ad iniziare o mantenere l’abitudine. Soprattutto nei bambini, un filo interdentale aromatizzato può rendere l’abitudine più piacevole.

Tuttavia, il filo interdentale al mentolo fornisce un’ulteriore sensazione di freschezza e pulizia dei denti. Ovviamente, tutto dipende dai gusti dell’utente, ma è certo che il sapore rende l’esperienza particolarmente gratificante.

Al giorno d’oggi è più facile trovare un tipo di filo interdentale adatto alle tue esigenze grazie alla vasta gamma di prodotti disponibili e all’applicazione di varie tecnologie. (Fonte: Rybitskyi: 91686321/ 123rf.com)

Vegan

Il rispetto dell’ambiente e degli animali è al centro dell’attenzione ed è una norma standard nella fabbricazione di tutti i tipi di prodotti. In questo caso, ci sono anche i fili interdentali vegani, di cui, ovviamente, bisogna controllare l’etichetta certificata.

È importante controllare che il filo interdentale sia ecologico e senza plastica. Infatti, il filo interdentale di bambù è l’opzione migliore. È un’alternativa completamente naturale, priva di additivi chimici, glutine o qualsiasi altro componente aggiuntivo, rendendola adatta al 100% ai vegani.

Riassunto

Al giorno d’oggi è più facile trovare un tipo di filo interdentale adatto alle tue esigenze grazie alla vasta gamma di prodotti disponibili e all’applicazione di varie tecnologie.

Ricorda che è importante non sottovalutare il filo interdentale per molte ragioni e soprattutto non sottovalutare gli effetti a lungo termine. Il filo interdentale dovrebbe essere visto come uno strumento complementare allo spazzolino e non come un sostituto, dato che non danneggia le gengive ma le rafforza.

Se hai trovato utile la nostra guida, allora sentiti libero di condividerla sui social media e lascia un commento per farci sapere cosa ne pensi.

(Fonte dell’immagine: Gvictoria: 288070/ 123rf.com)

Riferimenti (12)

1. Sambunjak D, Nickerson JW, Poklepovic Pericic T, Johnson TM, Imai P, Tugwell P, Worthington HV. WITHDRAWN: Flossing for the management of periodontal diseases and dental caries in adults. Cochrane Database Syst Rev. 2019 Apr [cited 2021]
Fonte

2. Lilia GR, Zitlali MP, Salvador PMen O. Efecto de un enjuague bucal previo cepillado e hilo dental sobre los índices de placa y gingival en pacientes de la clínica parodoncia de la ENEP Iztacala UNAM [Internet]. Biblioteca responsável: 1992 [cited 2021]
Fonte

3. Berchier, C., Slot, D., Haps, S. and Van der Weijden, G. (2008), The efficacy of dental floss in addition to a toothbrush on plaque and parameters of gingival inflammation: a systematic review. International Journal of Dental Hygiene, 6: 2008 [cited 2021]
Fonte

4. oria-Hernández, Ma. Alejandra; Molina-F, Nelly; Rodríguez-P, Raúl Hábitos de higiene bucal y su influencia sobre la frecuencia de caries dental Acta Pediátrica de México, vol. 29, núm. 1, enero-febrero, 2008: [cited 2021]
Fonte

5. Terézhalmy GT, Bartizek RD, Biesbrock AR. Plaque‐Removal Efficacy of Four Types of Dental Floss. Clinical Science; 2008: [cited 2021]
Fonte

6. Finkelstein, Paul, and Eli Grossman. “The Effectiveness of Dental Floss in Reducing Gingival Inflammation.” Journal of Dental Research 58, no. 3 (March 1979) [cited 2021]
Fonte

7. Nelly MF, Raúl RP. Hábitos de higiene bucal y su influencia sobre la frecuencia de caries [Internet]. Instituto Nacional de Pediatría; 2008 [cited 2021]
Fonte

8.
Fonte

9. Mazhari F, Boskabady M, Moeintaghavi A, Habibi A. The effect of toothbrushing and flossing sequence on interdental plaque reduction and fluoride retention: A randomized controlled clinical trial. J Periodontol. 2018
Fonte

10. Unell L, Söderfeldt B, Halling A, Birkhed D. Explanatory models for clinical and subjective indicators of periodontal disease in an adult population. Journal of Clinical; 2001.
Fonte

11. Campos Júnior A, Passanezi E, Serizawa TC, et al. [Comparative analysis of conventional dental floss and alternative materials]. Revista de Odontologia da Universidade de Sao Paulo. 1990. [cited 2021]
Fonte

12. Alvarado Varela, M. Gabriela, [Tratamiento restaurador e integral de hipoplasia del esmalte en dientes caducos anterosuperiores] Universidad de Guayaquil. Facultad Piloto de Odontología 2016 [cited 2021]
Fonte

Perché puoi fidarti di me?

Artículo cientifico
Sambunjak D, Nickerson JW, Poklepovic Pericic T, Johnson TM, Imai P, Tugwell P, Worthington HV. WITHDRAWN: Flossing for the management of periodontal diseases and dental caries in adults. Cochrane Database Syst Rev. 2019 Apr [cited 2021]
Vai alla fonte
Estudio cientifico
Lilia GR, Zitlali MP, Salvador PMen O. Efecto de un enjuague bucal previo cepillado e hilo dental sobre los índices de placa y gingival en pacientes de la clínica parodoncia de la ENEP Iztacala UNAM [Internet]. Biblioteca responsável: 1992 [cited 2021]
Vai alla fonte
Artículo cientifico
Berchier, C., Slot, D., Haps, S. and Van der Weijden, G. (2008), The efficacy of dental floss in addition to a toothbrush on plaque and parameters of gingival inflammation: a systematic review. International Journal of Dental Hygiene, 6: 2008 [cited 2021]
Vai alla fonte
Estudio en humanos
oria-Hernández, Ma. Alejandra; Molina-F, Nelly; Rodríguez-P, Raúl Hábitos de higiene bucal y su influencia sobre la frecuencia de caries dental Acta Pediátrica de México, vol. 29, núm. 1, enero-febrero, 2008: [cited 2021]
Vai alla fonte
Estudio en humanos
Terézhalmy GT, Bartizek RD, Biesbrock AR. Plaque‐Removal Efficacy of Four Types of Dental Floss. Clinical Science; 2008: [cited 2021]
Vai alla fonte
Artículo cientifico
Finkelstein, Paul, and Eli Grossman. “The Effectiveness of Dental Floss in Reducing Gingival Inflammation.” Journal of Dental Research 58, no. 3 (March 1979) [cited 2021]
Vai alla fonte
Articulo cientifico
Nelly MF, Raúl RP. Hábitos de higiene bucal y su influencia sobre la frecuencia de caries [Internet]. Instituto Nacional de Pediatría; 2008 [cited 2021]
Vai alla fonte
Articulo cientifico
Vai alla fonte
Estudio en humanos
Mazhari F, Boskabady M, Moeintaghavi A, Habibi A. The effect of toothbrushing and flossing sequence on interdental plaque reduction and fluoride retention: A randomized controlled clinical trial. J Periodontol. 2018
Vai alla fonte
Artículo cientifico
Unell L, Söderfeldt B, Halling A, Birkhed D. Explanatory models for clinical and subjective indicators of periodontal disease in an adult population. Journal of Clinical; 2001.
Vai alla fonte
Artículo cientifico
Campos Júnior A, Passanezi E, Serizawa TC, et al. [Comparative analysis of conventional dental floss and alternative materials]. Revista de Odontologia da Universidade de Sao Paulo. 1990. [cited 2021]
Vai alla fonte
Artículo cientifico
Alvarado Varela, M. Gabriela, [Tratamiento restaurador e integral de hipoplasia del esmalte en dientes caducos anterosuperiores] Universidad de Guayaquil. Facultad Piloto de Odontología 2016 [cited 2021]
Vai alla fonte
Recensioni