Ultimo aggiornamento: 13/08/2021

Il nostro metodo

13Prodotti analizzati

24Ore di lavoro

7Fonti e riferimenti usati

71Commenti valutati

Grazie per aver scelto ReviewBox. Ti piace lavorare a maglia e ti piace realizzare capi fatti unendo i filati? Fortunatamente in questa edizione dedicata al pettinato condivideremo informazioni di qualità su una delle fibre da filatura più popolari al mondo. Resta a leggere e conosci i dettagli su questi filati.

Ecco come appaiono i filati pettinati: hanno un aspetto rustico o artigianale, sono morbidi al tatto, a colpo d’occhio si può vedere la torsione dei filamenti che li compongono. In breve, sono attraenti, forti e durevoli. Inoltre, conquistano il cuore di un vasto pubblico, perché si adattano a quasi tutte le esigenze.

Ma non è tutto, il filato è così versatile che puoi usarlo per una varietà di progetti personali e professionali. Ecco perché nel nostro ReviewBox.it troverai contenuti utili relativi a un materiale ampiamente utilizzato nell’artigianato. Chissà, forse dopo averci letto diventerai un appassionato di filati.




La cosa più importante da sapere

  • Il filato è un filato composto da lunghi fili che viene utilizzato nell’abbigliamento. Viene anche utilizzato per i programmi di arti decorative e artigianato, che hanno origine nelle accademie e nelle istituzioni educative.
  • Filato naturale o sintetico? Valuta i vantaggi di ognuno per prendere la decisione migliore in base alle tue esigenze. Questo fattore influenzerà direttamente la finitura finale e la successiva manutenzione del prodotto nel corso degli anni.
  • Complementi, spessore, manutenzione e colori. Ecco i quattro criteri da valutare prima di portarlo a casa. Le qualità di ognuno danno un timbro unico a quell’idea importante che hai in mente. Prendersi qualche minuto per valutarli è un investimento fondamentale.

Filo: la nostra raccomandazione dei migliori prodotti

Guida all’acquisto: cosa devi sapere sugli stami

Creiamo una guida all’acquisto imperdibile. Sì è così. Qui troverai la collezione di materiale eccezionale su questo filo composto da lunghi fili, che ha diverse applicazioni nella vita di tutti i giorni. Scopri qual è la sua definizione e i vantaggi che puoi sfruttare quando lo acquisisci.

Cos’è il filato pettinato e quali sono i suoi vantaggi?

Nel contesto dell’artigianato, il filato pettinato è definito come un insieme di lunghi fili che costituiscono il vello di lana. Questo è anche il nome dato alla tecnica di tessitura e al filato pettinato naturale o sintetico, le cui fibre parallele variano in spessore e dimensioni a seconda della loro applicazione.

È facile da identificare perché di solito è lungo in lunghezza. Inoltre, è usato da esperti e hobbisti nella produzione tessile, nella tessitura, nel ricamo, nel cucito e nella produzione di abbigliamento. Quindi questi filamenti sono progettati per essere lavorati direttamente a mano o a macchina. Spesso vengono utilizzati filati pettinati spessi.

La ragione? Sono fatti di poliestere, cotone, o entrambi, e sono perfettamente integrati nei tessuti, fornendo un’alta resistenza alla finitura finale. Osa provare i progetti pettinati e mostra la tua creatività, otterrai sicuramente risultati eccellenti.

Vantaggi
  • Garantisce finiture attraenti
  • Lavorare a maglia con il filato pettinato è rilassante
  • Aiuta la concentrazione
  • Filato resistente e durevole
  • Ottimo strumento per coprirsi dal freddo
Svantaggi
  •  Il filato sintetico si scioglie
  • Alcuni non possono essere lavati in lavatrice
  • Alcuni mestieri si deformano
  • Alcune varietà causano allergie
  • Assorbe odori sgradevoli

Filato di origine naturale o sintetica – A cosa dovresti prestare attenzione?

A quale delle due variabili ti senti più tranquillo? Anche se non lo noti, a prima vista ognuno di loro ha le sue caratteristiche. Per questo motivo, i lavori che realizzi offriranno diverse finiture, a seconda del tipo di filato utilizzato per la loro fabbricazione. Controlla leggendo attentamente ciò che segue.

Natural. Questo tipo di filato è di origine animale o vegetale. Sono estratti dalla lana di pecora, da piante come il bambù, il cotone o il lino. Sono utilizzati soprattutto per i capi estivi perché sono fibre fresche e permettono la traspirazione attraverso i pori del capo. Inoltre, sono più pesanti delle fibre sintetiche.

Hanno un rivestimento naturale resistente alle macchie. Trattandosi di un prodotto di qualità, a volte è costoso. Questo perché passa attraverso un complesso processo di produzione in cui si prepara la materia prima per una performance ottimale. Indubbiamente, è uno dei filamenti più raccomandati.

Sintetico. Le fibre sintetiche sono presentate in un filato continuo. A differenza delle fibre naturali, possono sciogliersi a contatto con le alte temperature perché contengono prodotti petroliferi. In altre parole, passano attraverso un processo chimico ideato dall’uomo per soddisfare la domanda del mercato.

La cosa migliore? Hanno una lunga durata e sono resistenti all’usura. In breve, imitano la materia prima naturale utilizzata nei progetti di pettinato. Sono anche un buon rapporto qualità-prezzo e sono disponibili in un’ampia varietà di colori e modelli.

Naturale Sintetico
Materia prima Animale e vegetale Derivati del petrolio
Costo Alto Basso
Hebra Moderatamente forte Resistente
Filato Segmentato Continuo
Processo Naturale Chimico

Criteri di acquisto: fattori che ti permettono di qualificare i diversi modelli di filato

Non lasciarti sopraffare dall’offerta di filati. Quando determini quali sono quelli che vuoi, l’opzione migliore è quella di andare a prenderli, lasciandosi alle spalle una possibile confusione. Studia precisamente questi fattori, che sono essenziali quando fai un acquisto online per i tuoi progetti artigianali.

Complementi

È impossibile realizzare creazioni con i soli filati. Per questo hai bisogno di accessori complementari che ti aiutino durante il processo di realizzazione. Dai un’occhiata ai nostri consigli e comprali nel caso in cui non hai ancora questi strumenti per lavorare a maglia e tessere.

Spille di sicurezza e pennarelli. Entrambi sono utilizzati per segnare il numero di punti che ti sono rimasti a riposo. In questo modo controllerai il numero totale di punti maglia che ha il tuo progetto, specialmente durante i lavori che coinvolgono la generazione di pezzi come vestiti per adulti e bambini.

Aghi. Sono gli strumenti incaricati di aiutarti a tessere i fili. Devi combinarli con lo spessore del filato, il che li rende un elemento vitale quando si fanno pezzi di cucito in cui la materia prima è il pettinato. Inoltre, senza il giusto paio di aghi, avrai delle complicazioni per completare il compito con successo.

Metro. Ne hai già uno? Se la tua risposta è no, ti suggeriamo di comprarne uno. Usalo per prendere le tue misure e registrare un modello basato su qualsiasi tuo progetto. Inoltre, è un piccolo oggetto pratico che puoi usare per altre attività.

Forbici. Evita di romperti le mani quando tagli il filo. Per lavorare con gli stami è essenziale avere delle forbici affilate che non solo ti proteggono, ma fanno anche dei tagli impeccabili, evitando di danneggiare i filamenti. Probabilmente ne hai alcuni a casa, ma se non li hai, è meglio comprarli ora. Compra fili colorati per fare dei lavoretti.

(Foto: Skitterphoto/pixabay.com)

Spessore

Esiste uno standard internazionale che classifica il filato in base al suo spessore. Le applicazioni di questo filato sono fatte considerando quanto è spesso. Per esempio, è impossibile ricamare una camicetta con filati voluminosi. Per darti un’idea di questo, condivideremo con te questa classificazione.

Super fine. Lo troverai sotto questi sinonimi: Fingerin e Baby thread. Identificherai lo spessore tra i numeri 1 mm – 3 mm. Raccomandato per lavorare a maglia i vestiti dei bambini. Deve essere lavato in lavatrice con un ciclo delicato.

Fino. Si chiama Baby Sport e misura 3 mm – 5 mm. Con esso puoi fare braccialetti, accessori di bellezza e artigianato. Ricordati di lasciarlo asciugare su una superficie piana in modo che non si deformi.

Leggero. Secondo il sistema di misurazione internazionale è disponibile da 5 mm a 7 mm. Sceglilo nei suoi tanti colori, per utilizzarlo nella fabbricazione di capi d’abbigliamento per adulti. Questi includono cappelli invernali, coperte per dormire e guanti.

Medium. Conosciuto anche come filato afgano. Ti suggeriamo la sua applicazione se hai un progetto di pom-pom, telai e nella creazione di gioielli all’uncinetto. Le sue dimensioni vanno da 7mm a 9mm di diametro.

Ingombrante. Le sue dimensioni: 9mm – 11mm. È disponibile come filo d’innesto o tappeto. Lo raccomandiamo per l’uso nella produzione di sciarpe e gomitoli di lana. La sua capacità di tenerti caldo la rende la fibra essenziale per quei giorni invernali.

Super voluminoso o Roving. Misura 11 mm – 17 mm, ed è il secondo più spesso nel mercato internazionale. Acquistalo in una qualsiasi delle sue presentazioni per fare protezioni per il freddo e oggetti decorativi.

Jumbo XXL. Questa presentazione ti permette di innovare nella creazione di copriletto, cuscini e coperte perché misura da 17 mm in su. Lo riconoscerai a colpo d’occhio perché è un filato gigante e lo puoi lavorare a maglia con le tue mani invece di usare i ferri.

Manutenzione

Sei responsabile della supervisione e del prolungamento della vita utile del tuo prodotto seguendo le raccomandazioni del venditore. D’ora in poi saprai come proteggere i filati che sceglierai, imparare questo è di vitale importanza per goderteli al meglio.

Lavaggio in lavatrice. Funziona per tessuti acrilici e sintetici fatti con derivati del petrolio. Ha senso lavare le tue giacche pettinate, i cappotti, le sciarpe e i vestiti perché sono fibre versatili che non si dissolvono in acqua fredda.

Asciugatura. In tutti i casi è meglio per te asciugare i tuoi capi su una superficie piana o orizzontale all’aria aperta. Questo impedirà loro di assorbire gli odori o di perdere la loro forma caratteristica. Se segui questa raccomandazione, rimarranno in perfette condizioni.

Storage. Tieni il pettinato lontano dalle aree umide, ricorda che è composto da filamenti che attraggono particelle acquose. È meglio conservarlo in contenitori di plastica, armadi o semplicemente lasciarlo in una stanza dove circola l’aria.

Colori

Sì, scegliere uno stame piuttosto che un altro in base al colore è una decisione saggia. Anche se quest’ultimo sarà definito in base allo scopo, non fa male dare un’occhiata alle tonalità più comuni sul mercato online.

Un singolo colore. A questo punto ci riferiamo a qualsiasi rotolo pettinato in tinta unita. Vuoi enfatizzare la forma e dare carattere al lavoro? Allora scegli quelli che creano un contrasto naturale e sottile.

Tonalità brillanti. Ce ne sono due tipi, fluorescenti e glitterati. Indubbiamente, le tue creazioni saranno più accattivanti se usi toni simili. Sono i protagonisti di eventi, feste e artigianato, per evidenziare oggetti specifici come le lampade.

Combinazione. A causa della grande richiesta, i produttori hanno innovato nella creazione di stami il cui filato è composto da due o più colori. Questa costituzione fornisce una piacevole finitura all’occhio ed evita di dover comprare due matasse di tonalità diverse per unirle insieme.

(Featured image photo: Counselling / pixabay.com)

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni