Ultimo aggiornamento: 18/08/2021

Il nostro metodo

14Prodotti analizzati

24Ore di lavoro

5Fonti e riferimenti usati

69Commenti valutati

Un forno è un elettrodomestico complementare in cucina. È un elettrodomestico progettato per cucinare in un certo modo, principalmente associato alla distribuzione del calore e ai metodi di cottura che non possono essere raggiunti dall’ergonomia di altri elettrodomestici, come il fornello. Questo è il motivo per cui sempre più persone sono interessate a possederne uno.

ti fornirà tutte le informazioni necessarie affinché tu possa prendere una decisione prudente, tenendo conto di tutte le possibili variabili e di quante possibilità ci sono all’interno di un mercato competitivo. In questo modo eviterai di dover restituire un prodotto, poiché sarai pienamente informato prima di fare la tua scelta.




Sommario

  • Un forno è un elettrodomestico aggiuntivo che viene utilizzato per fare dei tipi di cottura ad hoc. A differenza del fornello, che si basa sul gas o sull’elettricità e concentra la sua cottura su bruciatori che concentrano il calore, l’apparecchio si basa sulla distribuzione del calore in tutto l’oggetto in cottura.
  • I migliori disponibili sul mercato sono quelli con un sensore di calore. Questo significa che “percepisce” l’assenza o l’eccesso di calore in un determinato punto del cibo e ridistribuisce automaticamente il calore all’interno in punti specifici a seconda di dove è più necessario. Questo automatizza il processo e libera il cuoco.
  • C’è una grande diversità di forni e di prezzi per questi. Si può notare che il costo non è direttamente collegato alla qualità del prodotto, anche se il sensore di calore attribuisce una quantità significativa di denaro. Nonostante ciò, ce ne sono alcuni a basso costo che includono più piani, più accessori o migliori condizioni.

Forno: la nostra raccomandazione dei migliori prodotti

Guida all’acquisto

Un forno permette una cottura uniforme del cibo, così come altri tipi di texture.
(Foto: Yeulet/ 123rf.com)

Cos’è un forno?

Un forno è un elettrodomestico specializzato in diversi tipi di cottura all’interno. Si differenzia dal forno in quanto quest’ultimo ha una sola forma di distribuzione del calore, esercitata dal fuoco o dal riscaldamento elettrico di ognuno dei suoi bruciatori, mentre l’altro prodotto è specializzato nella distribuzione.

Quali sono i vantaggi di un forno?

La distribuzione del calore porta a forme di cottura totalmente diverse da quelle ottenute con il fornello tradizionale. La funzione del forno è quella di cuocere le diverse parti del cibo nella stessa percentuale, cosa che non può essere fatta in nessun altro modo se non “avvolgendo” il cibo nel calore.

Ecco perché ci sono diversi tipi di cottura che possono essere eseguiti solo con questa macchina. È il caso delle pizze, dei diversi tipi di pasticceria, come le torte, le crostate, i dolci, tra gli altri. Sarebbe impossibile cucinare un dolce utilizzando il forno tradizionale, perché finirebbe per essere troppo cotto.

Inoltre, la qualità e la diversità delle cose che possono essere cucinate dal forno variano a seconda delle esigenze dell’utente. Ce ne sono alcuni che sono specializzati in diversi tipi di cucina. I tipi più piccoli potrebbero non essere i migliori per cucinare cose come pizze o torte.

Fare attenzione a questo darà all’utente una prospettiva migliore di ciò di cui ha bisogno.

Vantaggi
  • Si possono cucinare cose non supportate dal fornello
  • Il cibo è meglio cotto all”esterno
  • Più professionalità nella cottura
  • La cottura al forno è generalmente più sana
  • Permette di cucinare più cose se il fornello è occupato
  • Se ha un sensore di calore accelera la cottura
  • Più automatico del fornello
Svantaggi
  • Più complicato da usare rispetto al fornello
  • Può essere uno strumento inutile se il fornello ne ha uno integrato
  • Occupa spazio extra in cucina
  • Se non ha un raccoglibriciole è difficile da pulire
  • Prodotto costoso per le sue poche caratteristiche

Forno con o senza sensore di calore – a cosa dovresti prestare attenzione?

Ci sono molte caratteristiche che rendono l’apparecchio adatto o meno ad un cliente. Dalle dimensioni, che possono permettere di cucinare piccole quantità o possono impedire la cottura di oggetti unici come torte o pizze, al raccoglibriciole, che rende le cose più facili. Ma il sensore di calorie è essenziale.

Senza sensore di calore Con sensore di calore
Cucinare esclusivamente a mano Previene che i prodotti brucino
La cottura ha bisogno di essere controllata di tanto in tanto La cottura è automatizzata
Il vassoio può aver bisogno di essere spostato per raccogliere più calore in un punto Libera il cuoco da controlli costanti
I prodotti possono bruciare Non c’è bisogno di intervenire durante la cottura

Come sempre, è bene ricordare che ciò che compri dovrebbe essere acquistato in cucina, vale la pena ricordare che ciò che viene acquistato dovrebbe essere adattato alle esigenze specifiche di ogni utente. Il sensore di calorie, per quanto utile, non è probabilmente ciò a cui il cliente dà la priorità quando acquista il prodotto. Anche le leghe di cui sono fatti e quanto sono facili da pulire giocano un ruolo.

(Foto: Tanwa Na Thalang/ 123rf.com)

Criteri di acquisto: fattori che ti permettono di confrontare e valutare diversi modelli di forno

Mentre il sensore di calorie può essere l’elemento più importante in un criterio di selezione, non deve necessariamente essere il più importante per un singolo cliente. Ecco perché ci sono anche altre cose che possono essere guardate per conoscere la qualità del prodotto.

Wattaggio

Il wattaggio è la potenza con cui un sistema può cucinare. A differenza del fornello, il forno non funziona a gas, cioè non funziona a fuoco. Questo tipo di meccanismo funziona interamente con l’elettricità. La capacità di potenza elettrica che è in grado di ospitare è direttamente proporzionale alla velocità di cottura.

Questi strumenti di cottura hanno un wattaggio medio tra 1.800 e 1.500 watt. Se uno ha una capacità inferiore a questa, si consiglia discrezione e attenzione, poiché potrebbe essere di dubbia qualità.

Dimensioni

La quantità di prodotti che un forno può cucinare dipende direttamente dalle sue dimensioni. Le dimensioni parlano della capacità dello spazio all’interno del forno. Uno piccolo (60 cm) non sarà in grado, per esempio, di cuocere torte o pizze, o cucinare quantità significative di cose.

Le dimensioni determinano anche il numero di livelli che accetterà al suo interno. Uno più grande (90 cm) può avere più piani all’interno e distribuire meglio il cibo.

Tempo

Ci sono forni con una capacità di 60 minuti e altri con una capacità di 2 ore. Dipende da ciò che il cliente richiede per determinare il migliore. Quelli che non hanno una distribuzione del calore di qualità possono essere migliori con un tempo minimo, poiché l’intervento costante del cuoco aiuta ad evitare inconvenienti.

(Featured image photo: Tanwa Na Thalang/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni