I fumetti di Spider-Man hanno reso questo supereroe tra i più popolari dell’universo Marvel. Dall’America al resto del mondo, la fama dell’Uomo Ragno si è consacrata grazie al cinema e ai suoi film, di fronte ai quali chiunque non ha potuto fare a meno di lasciarsi trasportare dalle azioni dell’alter ego mascherato di Peter Parker, cantato già a inizio degli anni ’90 in Italia anche da un brano degli 883.

Come detto, però, prima ancora dei film Marvel sono stati quei primi fumetti datati 1962 a rendere Spider-Man un personaggio emblematico nella cultura popolare e un’icona del mondo dei supereroi. Continua a leggere l’articolo se sei curioso e vuoi saperne di più sulla storia di uno degli eroi più amati dell’universo Marvel.

Le cose più importanti in breve

  • I fumetti di Spider-Man, conosciuto in Italia anche come Uomo Ragno, sono una serie di comic pubblicati per la prima volta nel 1962 dalla casa editrice statunitense Marvel Comics. Raccontano la storia di un adolescente di nome Peter Parker che acquisisce poteri sovrumani dopo essere stato morso da un ragno radioattivo.
  • I fumetti di Spider-Man sono stati un successo commerciale immediato e anche oggi questo supereroe è considerato uno dei più popolari di tutti i tempi. Questi comic si sono rinnovati più volte nella loro storia: all’interno dell’universo Marvel esistono infatti molte dimensioni di Spider-Man, che in alcune serie si incontra anche con altri supereroi Marvel Comics in quello che viene definito un crossover.
  • Per scegliere in maniera corretta i fumetti di Spider-Man bisogna prestare attenzione ad alcuni criteri di acquisto: occorre verificare infatti che non siano stati scritti da fan, che l’editore sia quello ufficiale, che siano stati tradotti in italiano e che appartengano alla dimensione di Spider-Man che stiamo attualmente leggendo o a cui siamo interessati.

I migliori fumetti di Spider-Man sul mercato: la nostra selezione

Per chi conosce Peter Parker solo dai suoi adattamenti al cinema, avere l’opportunità di approfondire la sua storia fumettistica può essere un’esperienza indimenticabile. I fumetti di Spider-Man sono tra i primi e più famosi della Marvel ed è talmente ampia la scelta dei numeri e delle edizioni disponibili che abbiamo deciso di creare una nostra classifica con le migliori proposte del mercato.

Spider-Man 1

Sale

In cima alla classifica troviamo questo volume “storico” di 200 pagine che raccoglie le primissime storie di Spider-Man ideate dalla mente di Stan Lee e disegnate da Steve Ditko. Le origini dell’Uomo Ragno (risalenti al giugno 1962) sin dal morso del ragno radioattivo che trasformerà per sempre Peter Parker in una nuova edizione del 2014 curata da Panini Comics.

Secondo il giudizio dei fan, si tratta di un’edizione molto elegante e comoda per collezionare i primi fumetti di Spider-Man. Il volume presenta una sovracopertina al di sopra di una copertina rigida nera di ottima fattura. Una chicca che include anche le prime apparizioni di alcuni storici supercattivi come Avvoltoio, Uomo Sabbia, Dr. Octopus, Lizard e Doom.

Spider-Man Collection 11 – Spider-Man Noir

Sale

Ambientato a New York nel 1933 durante la grande depressione economica, questo volume ci regala una versione alternativa e inedita di Peter Parker, rivisitato in chiave “Noir” dalla scrittura del duo David Hine-Fabrice Sapolski e dai disegni di Carmine Di Giandomenico. Titolo che ha dato il via alla fondazione dell’universo parallelo chiamato appunto Marvel Noir.

Una versione dark ed un’atmosfera tetra che però innalzano la storia toccando anche temi profondi: lo Spider-Man “noir” di Marvel incontra l’ampio apprezzamento da parte dei lettori dei fumetti. Una bellissima opera che ogni appassionato di Spider-Man deve assolutamente possedere nella sua collezione, “un altro mondo molto ben scritto e disegnato”.

Spider-Man – Marvel Omnibus

Sale

Questo volume include tutte le storie scritte e disegnate da Todd McFarlane e in appendice anche quelle di Erik Larsen. Il primo è famoso per i disegni spettacolari e per il mix di tematiche horror e humor nero, mentre l’altro abbracciando il lato più caotico della Marvel ha riempito le sue tavole dei supereroi e dei supercriminali più celebri degli anni ’90.

Una lettura consigliata a tutti i fan dell'”arrampicamuri”: secondo il giudizio dei lettori, il volume passa indenne gli anni grazie sia ai suoi disegni affascinanti, unici e rivoluzionari per l’epoca, sia alle storie oscure e a tinte horror. Osannatissimo più di Larsen il “capolavoro” di McFarlane, “graficamente uno spettacolo”. Adatto a un pubblico over 15.

Spider-Man Collection 1 – Tornando a Casa

Scritta da J. Michael Straczynski e illustrata da John Romita Jr., una saga vincitrice dell’Eisner Award che ci riporta ai primi anni 2000. Tutto inizia con l’incontro con il misterioso Ezekiel, un personaggio che sa tutto della vita di Peter Parker ed è in possesso di poteri simili ai suoi. All’interno ritroviamo anche la storia drammatica “11 settembre 2001”.

Testi e disegni adulti per un gioiello dei comic: un fumetto splendido per chi l’ha acquistato, con una narrazione matura e al tempo stesso adrenalinica. C’è chi lo giudica come “uno dei migliori fumetti mai letti”. I disegni di Romita Jr. sono stupendi e la storia anche se profonda risulta scorrevole. Consigliato anche a chi non ha mai letto nulla di Spider-Man.

Spider-Man Collection 6 – Il Bambino Dentro

Chiudiamo la nostra classifica con la storia nata dai testi di John M. De Matteis e dalla matita di Sal Buscema. Uno studio psicologico del trio formato da Peter Parker, Harry Osborn ed Edward Whelan, ognuno dei quali deve confrontarsi con un trauma infantile. Acclamata dal pubblico come una delle storie più drammatiche del lungo percorso di Spider-Man.

Si tratta quindi di un fumetto che analizza la psicologia di tre personaggi eccezionali, un “must” per tutti gli appassionati di Spider-Man. Nel “capolavoro assoluto” di De Matteis il taglio psicoanalitico di una trama straordinaria si aggiunge al tratto inconfondibile di un Buscema in grande forma. Giudicata a pieni voti una delle storie migliori dell’Uomo Ragno.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sui fumetti di Spider-Man

Tra i fumetti più accattivanti ed emozionanti disegnati da Marvel quelli di Spider-Man occupano sicuramente le prime posizioni sia per la loro lunga storia che per l’azione (Peter Parker è coinvolto infatti in un’avventura dopo l’altra da più di 50 anni!). Sappiamo molto sui film di Spider-Man ma poco sui suoi fumetti, abbiamo quindi creato questa sezione per risolvere i dubbi più comuni degli utenti.

Stan Lee fu la mente creativa dietro la nascita di Spider-Man.
(Fonte: Daria Minaeva: 37672164/ 123rf.com)

Cosa sono esattamente i fumetti di Spider-Man?

I fumetti di Spider-Man sono una serie di comics che raccontano le avventure di un adolescente di nome Peter Parker dal momento in cui viene morso da un ragno radioattivo, un evento che gli conferisce poteri straordinari rendendolo un supereroe. Questi fumetti furono pubblicati per la prima volta dalla casa editrice Marvel Comics il 5 giugno 1962.

Nella sua traduzione italiana questo supereroe è noto come l’Uomo Ragno: creato dallo sceneggiatore Stan Lee e dal fumettista Steve Ditko, Spider-Man è stato ben accolto come supereroe e personaggio dei fumetti anche in Italia ed è spesso considerato uno dei più popolari di tutti i tempi, insieme a quelli di DC Comics come Batman e Superman.

Qual è l’origine dei fumetti di Spider-Man?

Nel 1962, agli inizi di quella che viene considerata l’età dell’oro del fumetto e dopo il successo delle serie dei Fantastici Quattro e di altri personaggi come Hulk, Ant Man e Iron Man, il direttore di Marvel Comics chiese al suo sceneggiatore principale, Stan Lee, di creare un nuovo supereroe: fu così che nacque il leggendario Uomo Ragno.

In quegli anni i personaggi adolescenti dei fumetti di supereroi avevano riservato di solito il ruolo di compagni dell’eroe principale, una tendenza che Stan Lee non sopportava, perciò decise che il suo nuovo supereroe avrebbe dovuto cambiare il copione. Peter Parker, l’alter ego di Spider-Man, divenne un nuovo inedito protagonista.

Stan LeeScrittore, sceneggiatore e creatore di Spider-Man

“C’è un motivo per cui Spider-Man è il più famoso. In qualche modo è quello che mi somiglia di più: niente va mai bene al cento per cento, ha diversi problemi e spesso commette degli errori. Ed io posso identificarmi con lui”.

Lee presentò il progetto al direttore editoriale, Martin Goodman, che lo respinse perché a suo avviso i ragni non avrebbero incontrato il gradimento del pubblico, tuttavia gli permise di presentare Spider-Man nel numero finale di una serie che avrebbe raccolto storie sempre diverse: la serie si chiamava Amazing Fantasy e l’aracnide supereroe apparve per la prima volta sul numero 15.

Chi furono i primi scrittori e fumettisti coinvolti nei fumetti di Spider-Man?

Come abbiamo spiegato, Stan Lee fu la mente creativa dietro la nascita di Spider-Man, mentre Jack Kirby, il fumettista che collaborò maggiormente con Lee nella sua carriera, fu colui che ricevette l’incarico di disegnare quellla prima storia. Lee però non rimase troppo contento del risultato poiché secondo lui l’eroe disegnato da Kirby era troppo muscoloso e simile a Capitan America.

L’incarico passò quindi a Steve Ditko, un artista più oscuro di Kirby e abituato a dare vita a eroi insoliti e misteriosi, che scartò completamente il lavoro del suo predecessore e diede vita all’immagine definitiva di Spider-Man: il costume rosso-blu, riconoscibile da qualunque prospettiva, con una maschera chiusa e dei grandi occhi bianchi.

A cosa si deve il successo dei fumetti di Spider-Man?

Sin da subito i lettori cominciarono a identificarsi totalmente con Peter Parker, l’alter ego di Spider-Man, per il suo carattere timido, la sua solitudine e la scarsa capacità di adattarsi ai giovani della sua età. Un aspetto che in generale ha contribuito al successo anche di altri grandi fumetti di Marvel: questi personaggi non sono extraterrestri con poteri, ma persone normalissime con gli stessi problemi della gente comune.

In Italia è stata l’Editoriale Corno a dare inizio alle pubblicazioni dei fumetti di Spider-Man nel 1970. (Fonte: Raj Eiamworakul/ Unsplash.com)

Come vengono raccontate le storie nei fumetti di Spider-Man?

Il genere dei fumetti o comics comprende disegni suddivisi in delle vignette dove accadono le scene. In genere per mantenere viva l’attenzione del lettore questi disegni sono carichi di azione, i dialoghi sono molto fluidi e abbondano le onomatopee. L’idea alla base di questa organizzazione è quella di far sì che il lettore rimanga affascinato dall’estetica e avanzi rapidamente nella storia.

I fumetti di Spider-Man, come tutti gli altri, si leggono da sinistra a destra e dall’alto verso il basso: devi iniziare dalla vignetta in alto a sinistra sulla pagina. A volte le vignette si intersecano per mostrare due azioni collegate o parti del dialogo, quindi interagiscono tra loro, inoltre possono inclinarsi per mostrare un’azione dinamica oppure condividere una o due nuvolette di dialogo.

Quanti numeri di fumetti di Spider-Man sono stati pubblicati dalla sua prima apparizione?

Arrivare ad avere un dato specifico di tutte le apparizioni di Spider-Man nei fumetti, considerando anche i suoi diversi universi e i numeri in cui appare insieme ad altri supereroi, è quasi impossibile. Nella tabella che segue possiamo però mostrarti nel dettaglio i numeri editi nella serie originale The Amazing Spider-Man (nell’edizione italiana L’Uomo Ragno).

Se fino ad oggi non hai letto ancora nulla di Spider-Man queste serie a fumetti sono probabilmente la migliore opzione per iniziare ad addentrarsi nella sua storia. In qualche modo si può dire che rappresentano la versione canonica di Marvel Comics dato che corrispondono all’idea originale del suo creatore Stan Lee.

Numero volume Numero della serie Prima pubblicazione Ultima publicazione
Volume nº 1 Dall”1 al 441. Marzo 1963. Novembre 1998.
Volume nº 2 Dal 442 al 499. Gennaio 1999. Dicembre 2003.
Volume nº 3 Dal 500 al 700. Gennaio 2004. Dicembre 2012.
Volume nº 4 Dal 701 al 788. Ottobre 2015. Settembre 2017.
Volume nº 5 Dal 789 al 801. Ottobre 2017. Giugno 2018.

Quali sono i personaggi ricorrenti dei fumetti di Spider-Man?

Spider-Man non è l’unico personaggio che ha intrattenuto i fan di questi fumetti. Nel corso delle varie pubblicazioni è apparso insieme a un numero infinito di compagni che hanno condiviso avventure e pericoli con questo supereroe. Alcuni ovviamente sono stati più presenti di altri: eccoli di seguito.

  • May Parker: la zia di Peter Parker e il suo parente più prossimo.
  • Ben Parker: zio di Peter Parker e marito di May.
  • Gwen Stacy: la prima ragazza di Peter Parker.
  • Mary Jane Watson: modella e attrice, vicina di casa dei Parker, con cui alla fine Peter si sposa.
  • Harry Osborn: figlio dell’imprenditore multimilionario Norman Osborn e migliore amico di Peter Parker da ragazzo. In seguito si trasforma in Goblin, nemico di Spider-Man.

Nel corso degli anni questi fumetti hanno creato una galleria di supercattivi nemici di Spider-Man. (Fonte: Peggy and Marco Lachmann-Anke/ Pixabay.com)

Quali sono i cattivi più famosi che appaiono nei fumetti di Spider-Man?

Nel corso degli anni questi fumetti hanno creato una galleria di supercattivi nemici di Spider-Man. Come accaduto per l’eroe, la maggior parte dei poteri di questi criminali hanno origine da incidenti scientifici o da manipolazioni di tecnologie scientifiche. La tabella che segue riassume i personaggi più emblematici apparsi nei fumetti.

Supercattivo Alter ego Prima apparizione Creatore e fumettista
Dr. Octopus Dr. Otto Gunther Octavius The Amazing Spider-Man, nº 3 (1963). Stan Lee e Steve Ditko. 
Goblin Norman Osborn e Harry Osborn. The Amazing Spider-Man, nº 14 (1964). Stan Lee e Steve Ditko.
Uomo Sabbia William Baker / Flint Marko. The Amazing Spider-Man, nº4 (1963) Stan Lee e Steve Ditko.
Mysterio Quentin Beck. The Amazing Spider-Man, nº 13 (1964). Stan Lee e Steve Ditko.
Venom Eddie Brock. The Amazing Spider-Man, nº 300 (1988). David Michelinie e Todd McFarlane.

Quali editori pubblicano i fumetti di Spider-Man in Italia?

In Italia è stata l’Editoriale Corno a dare inizio alle pubblicazioni dei fumetti di Spider-Man nel 1970, seguita nel 1987 dalla Star Comics e infine nel 1994 dalla Marvel Italia che venne poi assorbita dalla Panini Comics, oggi l’unica casa editrice ufficiale.

Staff IGN Sito web IGN (Imagine Games Network)

“Spider-Man è l’eroe degli eroi. Possiede poteri anomali e grandiosi, ma non divini come quelli di Thor. È una persona normale che ha problemi con la fidanzata e di denaro, più socievole del multimilionario playboy Iron Man. Ed è un adolescente che si sente a disagio, non un adulto come Capitan America. Né troppo caldo né troppo freddo: Spider-Man è perfetto”.

A cosa fa riferimento lo Spider-Verse nel mondo dei fumetti di Spider-Man?

Spider-Verse, in italiano “Universo Ragno”, è un fumetto del 2014 che presenta le molteplici versioni alternative di Spider-Man apparse nei fumetti di Marvel. In un certo senso è una guida per comprendere la complessità di questo supereroe e avere un’idea di tutti i fumetti che lo hanno visto protagonista sin dalla prima apparizione.

Chi sono i migliori sceneggiatori e fumettisti dei fumetti di Spider-Man?

Dal primo fumetto di Spider-Man pubblicato nel 1963 si sono alternati innumerevoli sceneggiatori, fumettisti, illustratori e collaboratori vari, dire quindi chi sia stato il migliore o i migliori sarebbe un azzardo e oltretutto una questione molto soggettiva, dato che esistono stili ed estetica diversi. Tuttavia possiamo fare un elenco dei team più creativi e acclamati dalla critica.

  • Stan Lee e Steve Ditko: i padri creatori di Spider-Man, hanno dato inizio alla saga originale.
  • Michael Brian Bendis e Mark Bagley: hanno creato la linea Ultimate Spider-Man, un reinizio della saga nei primi anni 2000 con un approccio accattivante e accessibile a tutti.
  • Mark Millar, Frank Cho, Terry e Rachel Dodson: hanno integrato i fumetti di Spider-Man con il sigillo Marvel Knights, la linea adulta e di prestigio di Marvel.
  • Joe Straczynski: sceneggiatore responsabile di Spider-Man dal 2001 al 2007, osannato da molti e odiato da altri, è stato lui a cambiare alcune regole sull’eroe, come l’origine del suo potere.

Un aspetto importante da considerare prima di scegliere un fumetto di Spider-Man è la sua lunghezza. (Fonte: Miika-Laaksonen/ Unsplash.com)

Criteri di acquisto

I fumetti di Spider-Man sono i più popolari della Marvel e probabilmente rientrano anche tra i più acclamati di tutti i tempi. Se vuoi cominciare a introdurti nel mondo dei comics questo può essere un ottimo punto di partenza: come hai visto, Spider-Man rappresenta un genere tanto emozionante quanto vasto, perciò il nostro consiglio è quello di valutare alcuni criteri prima di scegliere le tue copie.

  • Casa editrice
  • Serie e saghe (linea temporale)
  • Team creativi
  • Lunghezza
  • Genere del fumetto

Casa editrice

Come primo criterio di acquisto ti consigliamo di controllare l’editore dei fumetti di Spider-Man che hai scelto di acquistare: in Italia l’unica casa editrice ufficiale autorizzata nella distribuzione è Panini Comics. In questo modo ti sentirai al sicuro anche riguardo alla qualità delle traduzioni, un aspetto chiave per goderti tranquillamente le storie senza falsificazioni.

Serie e saghe (linea temporale)

Dalla prima pubblicazione nel 1963 i fumetti di Spider-Man non hanno seguito una cronologia ordinata in maniera univoca sino ai giorni nostri. Ci sono stati dei reinizi, serie in universi paralleli e versioni futuristiche tra le altre all’interno dell’universo Marvel. Per non lasciarti confondere dalla storia controlla in quarta di copertina quale serie o saga stai scegliendo.

Team creativi

Sebbene nella scrittura e nell’illustrazione dei fumetti di Spider-Man si siano alternati moltissimi professionisti (ognuno con il proprio stile) ci sono stati team creativi che sono rimasti nella storia per la loro originalità, per l’estetica o per lo stile della narrazione. Se hai dei dubbi, sai che non sbaglierai con i numeri o le saghe di Stan Lee, Joe Kraczinsky o Mark Millar, solo per citarne alcuni.

Lunghezza

Un aspetto importante da considerare prima di scegliere un fumetto di Spider-Man è la sua lunghezza. A seconda del tempo libero o delle vacanze, non sarà lo stesso per te avere fra le mani un fumetto da 100 pagine o uno da 600. A volte gli editori pubblicano numeri diversi in un unico volume anziché dedicare a ciascun numero la propria edizione: la scelta di un’opzione o dell’altra dipende da ciò che reputi sia più comodo per te.

Genere fumetto

Può sembrare un criterio ingenuo, ma in realtà non lo è: prima di acquistare la tua serie di Spider-Man assicurati che sia scritta nel formato fumetto. È molto comune che gli editori, anche quelli che lavorano con la Marvel Comics, commercializzino le storie dei supereroi in formato prosa e con alcune illustrazioni. È quindi sempre meglio sfogliare il libro prima di comprarlo.

Conclusioni

I fumetti di Spider-Man sono una serie di comics che vengono pubblicati dalla casa editrice statunitense Marvel Comics sin dal 1963. La storia di Peter Parker, un adolescente che appena morso da un ragno radioattivo acquisisce poteri sovrumani e si trasforma in un supereroe, fu ideata dallo sceneggiatore Stan Lee e disegnata per la prima volta da Steve Ditko.

I fumetti di Spider-Man segnarono un successo commerciale sin dalla loro prima apparizione e ancora oggi sono annoverati tra i comics più famosi al mondo. Sono stati adattati ai vari tipi di media che hanno consacrato il ruolo di questo supereroe all’interno della cultura popolare. Diversi team creativi hanno dato vita a Peter Parker e a tutti i suoi cattivi, e le loro storie sono state pubblicate su un gran numero di saghe e di serie.

Se ti è piaciuta la nostra guida completa sui migliori fumetti di Spider-Man del 2019 lasciaci un commento e condividi l’articolo sui tuoi social network. A presto!

(Fonte dell’immagine in evidenza: Jean-Philippe Delberghe / unsplash.com)

Perché puoi fidarti di me?

REVIEWBOX Redazione
I redattori di REVIEWBOX fanno ricerche approfondite e scrivono articoli interessanti e completi per aiutare gli utenti a fare la scelta giusta nel momento in cui devono trovare il miglior prodotto per le proprie esigenze.