Copia firmata di un fumetto watchmen
Ultimo aggiornamento: 22/12/2020

Il nostro metodo

18Prodotti analizzati

19Ore di lavoro

5Fonti e riferimenti usati

57Commenti valutati

Sì, probabilmente hai già sentito parlare di quasi tutti i supereroi. Spiderman, Superman e Batman hanno sicuramente fatto parte della tua infanzia, e sono ancora molto presenti nella cultura contemporanea. Forse però non sai che alcuni dei supereroi più famosi sono nati grazie a delle serie di fumetti che hanno appassionato milioni di lettori in tutto il mondo. Conosci, ad esempio, i fumetti di Watchmen?

Se non hai mai sentito parlare di questa serie, non ti preoccupare, sei arrivato nel posto giusto! I fumetti dei supereroi non sono così popolari come i film che vengono realizzati ispirandosi alle graphic novel, ma di certo non sono meno divertenti. Al contrario! Se continui a leggere questo articolo, avrai modo di conoscere un affascinante mondo che non potrai più abbandonare.




Le cose più importanti in breve

  • Watchmen, chiamato così anche in italiano, è una serie limitata di fumetti che è stata pubblicata per la prima volta nel 1986 sotto il marchio della casa editrice statunitense DC Comics. Questa seria è famosa per aver completamente interrotto il paradigma del supereroe, criticando esplicitamente il modello di questa figura seguito dalle altre linee editoriali.
  • I fumetti di Watchmen, pubblicati in dodici puntate, raccontano una storia nuova in cui una squadra di supereroi che aveva precedentemente aiutato gli Stati Uniti a stabilire l’egemonia dopo la seconda guerra mondiale, è ora vittima di strani complotti e vive le tensioni della guerra fredda.
  • Se sei un appassionato del mondo dei fumetti e sei interessato ad acquistare quelli di Watchmen, ti consigliamo di considerare alcuni fattori prima dell’acquisto: l’editore autorizzato per la versione in italiano, gli scrittori ed i fumettisti che partecipano, il pericolo che il fumetto possa essere scritto da un fan (fanfic), la lunghezza e l’ordine temporale della storia.

I migliori fumetti di Watchmen: la nostra selezione

I fumetti dei supereroi sono probabilmente il genere grafico più popolare. All’interno di questa categoria però le storie di Watchmen godono di un prestigio senza precedenti grazie al loro atteggiamento critico nei confronti della società. Se non sai bene quali numeri o volumi scegliere, fai attenzione alla nostra selezione per trovare le migliori opzioni disponibili.

Watchmen, episodio 1

Primo numero di Watchmen in lingua italiana, fa parte di un’edizione in spillati mensili (il formato originale!) uscita nel 2012 a cura dell’editore Lion. Ottima la qualità percepita, dalla rilegatura all’impaginazione. L’articolo è realizzato con materiali di elevata qualità, la copertina in carta plastificata è flessibile e la carta delle pagine è abbastanza spessa e piacevole al tatto. Online si può trovare il cofanetto originale – probabilmente usato – entro cui riporre tutti i numeri.

Before Watchmen Omnibus, il prequel

Before Watchmen Omnibus è una nuova pubblicazione di DC Comics (2019), in lingua inglese. Si tratta di una raccolta che comprende tutti i prequel di Watchmen ordinati secondo la data di pubblicazione. Praticamente è una serie di miniserie, in cui ogni miniserie si concentra sulla vita di un personaggio, raccontando avvenimenti precedenti alla storia di Watchmen. L’impaginazione e la rilegatura di questo volume con copertina rigida sono di qualità, ma la lettura può risultare un po’ scomoda a causa delle dimensioni del volume.

Leggere Watchmen, la guida

Questa guida alla lettura di Watchmen si rivela uno strumento indispensabile per i lettori che desiderano capire a fondo il mondo di questo fumetto, è consigliatissima dagli appassionati di quest’opera. Questo volume, con le sue seicento e passa pagine, analizza nel dettaglio la trama, propone approfondimenti su diversi argomenti, coglie citazioni ed indizi nascosti, offre collegamenti e spiega il contesto storico e culturale da cui è nato questo fumetto.

Before Watchmen, Il Gufo Notturno, Dottor Manhatta e Moloch

Primo albo del prequel Before Watchmen in edizione Deluxe, in lingua italiana e curato dalla casa editrice Lion. Questo volume racconta la storia passata di alcuni personaggi, il Gufo Notturno, il Dottor Manhattan e Moloch, con qualche aneddoto contemporaneo e successivo alla storia di Watchmen. Gli autori sono J. Michael Straczyinski, con i disegni di Andy Hubert, Joe Hubert, Adam Hughes ed Eduardo Risso. Il volume è in cartonato rigido, ben rilegato e propone alcuni sketch in coda.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sui fumetti di Watchmen

Con la loro prima apparizione, i fumetti di Watchmen hanno rivoluzionato il mondo dei fumetti. Magari ti è capitato di vedere qualche adattamento cinematografico della storia, ma non hai mai avuto modo di conoscerli nella loro versione originale? Se non sei un esperto di questa serie, continua a leggere questa sezione in cui rispondiamo alle domande più frequenti al riguardo.

Un fumetto di watchmen

Con la loro prima apparizione, i fumetti di Watchmen hanno rivoluzionato il mondo dei fumetti. (Fonte: Ginny: 2835353126/ flickr.com)

Come sono nati i fumetti di Watchmen?

Lo scrittore e sceneggiatore di fumetti Alan Moore desiderava cambiare la percezione che la gente aveva di questo genere che sembrava destinato esclusivamente ai giovani. Iniziò quindi a pensare ad una sorta di “Moby Dick” dei supereroi, cioè un’opera grafica che avesse un peso maggiore ed un’intensità mai vista prima, ma che allo stesso tempo, evitasse di diventare un dramma senza azione.

Moore ha così inventato, insieme al fumettista Dave Gibbons, una storia che ha portato i supereroi convenzionali e vecchio stile in un ambiente completamente nuovo. Dopo aver attirato l’attenzione di DC Comics, la stessa casa editrice che ha partecipato alla nascita di supereroi famosi come Superman e Batman, questa nuova ondata di fumetti, Watchmen, è stata pubblicata nel 1986 e nel 1987.

Alan MooreScrittore e creatore di Watchmen
“La verità è che il mondo è caotico. La verità è che il mondo non è controllato da una cospirazione delle banche ebraiche, o degli alieni grigi, o da rettiliani di tre metri e mezzo provenienti da un’altra dimensione. La verità è più spaventosa: nessuno controlla il mondo, il mondo è alla deriva”.

Che cosa significa che i fumetti di Watchmen sono una serie limitata?

Nell’ambito dei fumetti, il termine serie limitata si riferisce ad una serie con un un numero definito, generalmente ridotto, di episodi. La serie di Watchmen, a differenza di altre serie di fumetti come quella di Iron Man, aveva una quantità di numeri che fu definita prima della sua produzione: dodici. Il termine serie limitata si alterna frequentemente con miniserie e maxiserie, usati a seconda della lunghezza della serie e quindi del numero di episodi che compongono la storia.

Una serie limitata di un fumetto racconta una storia unica, in cui si segue una sceneggiatura prestabilita che prevede un inizio, una parte centrale ed una fine. Normalmente, e questa è una caratteristica molto apprezzata dai lettori, nel finale vengono spiegate tutte le parti in sospeso della storia. Spesso nel caso delle serie limitate è un unico team creativo, ed in particolare lo sceneggiatore stesso, ad occuparsi della serie.

A che cosa si riferisce il nome Watchmen?

Il titolo dei fumetti di Watchmen è uno dei fattori che ha contribuito alla sua popolarità. È tratto da un versetto del poeta latino Giovenale: “Spranga la porta, impedisci di uscire, ma chi sorveglierà i sorveglianti?”. Questo messaggio appare sotto forma di graffiti del fumetto come denuncia nei confronti di una società che è contro i supereroi.

Ragazzo che legge un fumetto di watchmen

I fumetti di Watchmen sono una serie limitata di graphic novel che racconta la storia di un gruppo di supereroi in modo molto realistico. (Fonte: Anton Danilov: z2XmQKSKT24/ Unsplash.com)

Perché si dice che i fumetti di Watchmen raccontano una storia alternativa?

I fumetti di Watchmen esplorano un genere chiamato ucronia o storia alternativa. In questo genere, normalmente alcuni eventi sono riportati in modo diverso rispetto a quanto effettivamente accaduto. Ad esempio, alcuni supereroi Watchmen nei fumetti aiutano gli Stati Uniti a ribaltare l’equilibrio di potere sull’Unione Sovietica nella Guerra Fredda.

L’ucronia specula quindi su realtà alternative fittizie, in cui i fatti si sviluppano in modo diverso come li conosciamo. I ricordi di alcuni personaggi come il Dottor Manhattan sulla guerra del Vietnam, ad esempio, sottolineano come l’esistenza di questo personaggio e quella del Comico abbiano contribuito a modificare la storia del mondo.

In che senso i fumetti di Watchmen sono stati rivoluzionari?

L’idea di Alan Moore che ha portato alla creazione dei fumetti di Watchmen ha completamente cambiato la visione che tutti avevano, negli anni ’80, dei supereroi. Lo sceneggiatore ha usato la trama come un mezzo per riflettere le ansie contemporanee e criticare il concetto di supereroe. Lo ha fatto, ad esempio, evidenziando la loro natura umana e mettendo in discussione la percezione sociale dell’autorità.

A differenza di alcuni venerati supereroi come Superman o Batman, molti dei protagonisti di Watchmen iniziano a perdere valore agli occhi delle persone. In effetti, vi è una vera e propria antivenerazione. Questo accade anche perché molti dei supereroi nella storia non sono esattamente dei modelli morali: commettono crimini e hanno comportamenti totalmente paradossali per dei supereroi.

Damon LindelofCo-creatore della serie Lost
“La migliore opera di fantasia mai scritta”

Quali sono i personaggi più ricorrenti nei fumetti di Watchmen?

Quando creò i personaggi del fumetto Watchmen, Alan Moore desiderava offrire al pubblico forme radicalmente opposte di percepire il mondo, in modo che fossero i lettori stessi a determinare quali fossero i personaggi moralmente più comprensibili. Parte di questo scetticismo morale voleva dimostrare che anche il peggiore dei personaggi aveva delle virtù e il migliore dei difetti. Vediamo alcuni dei personaggi più importanti:

Vigilante Alter ego Descrizione
Il Comico Edward Blake. Uno dei due eroi sanzionati dal governo (insieme al Dottor Manhattan), rimane attivo dopo l’approvazione della Legge Keene nel 1977, che proibiva i supereroi.
Dottor Manhattan Jon Osterman. Un essere con molti superpoteri assunto dal governo degli Stati Uniti. Lo scienziato Jon Osterman ottenne i suoi poteri in seguito ad un incidente nucleare.
Gufo Notturno Daniel Dreiberg. Un supereroe basato su Batman, che si è ritirato ed utilizza gadgets con il tema del gufo per lottare contro il crimine organizzato.
Ozymandias Adrian Veidt. Ispirato ad Alessandro Magno, Veidt è stato in qualche occasione il supereroe Ozymandias, pero si ritirò per dedicarsi a gestire le sue aziende. Viene considerato l’uomo più intelligente del pianeta.
Rorschach Walter Joseph Kovacs. Un vigilante che porta una maschera bianca con una fantasia di macchie di pittura simmetriche, che cambiano costantemente. Combatte il crimine nonostante la sua condizione di fuorilegge.
Spettro di Seta II Laurie Juspeczyk. Figlia di Sally Jupiter (la prima Spettro di Seta, con cui ha un rapporto complicato), e del Comico. Amante del Dr. Manhattan per anni.

Che stile hanno i disegni dei fumetti di Watchmen?

Trattandosi di un genere di narrativa grafica, il successo e la popolarità di un fumetto dipendono sia dalla storia che dalle illustrazioni e dai disegni. Watchmen non è un’eccezione ed esteticamente si distaccò rispetto agli altri fumetti dell’epoca. Furono l’illustratore a penna ed inchiostro Dave Gibbons ed il colorista John Higgins a dare vita ai personaggi.

Per fare questo hanno usato una serie di tecniche innovative che hanno permesso loro di trasmettere grandi dosi di realismo all’opera. I due artisti non hanno voluto attenersi alle convenzioni del tempo, ma hanno sviluppato il loro stile ispirato a quello che in cinematografia si conosce come storyboard. Questo stile si è manifestato in diversi aspetti:

  • Includere dettagli significativi o simboli, come triangoli e piramidi, relazionati con la trama.
  • Nascondere i personaggi principali dietro ad oggetti o ad altre persone, o addirittura lasciarli fuori dalla vignetta, concentrandosi invece su altri elementi del contesto. Questo aveva lo scopo di evitare l’eccessiva attenzione sui personaggi principali, tipica nella maggior parte dei fumetti.
  • L’uso di poche tracce per indicare il movimento, che normalmente è una tecnica molto usata nei fumetti. In Watchmen le linee di movimento compaiono solo per accompagnare piccole azioni, sono infatti assenti nel caso delle scene di lotta.
  • Ricorrere al sangue come elemento grafico per le scene di lotta, con l’obiettivo di ottenere un maggior grado di realismo.
  • Evitare l’uso delle onomatopee.

Lego che riproduce watchmen

Il termine serie limitata, nel caso di un fumetto, si riferisce ad una serie con una quantità definita di episodi.
(Fonte: wiredforlego/6208843331 – Flickr.com)

Ci sono state altre pubblicazioni di Watchmen oltre alle dodici puntate della serie limitata?

Sì. I dodici episodi che abbiamo citato precedentemente sono gli originali di Alan Moore e Dave Gibbons e anche se, come abbiamo spiegato, Watchmen consiste in una serie limitata di fumetti, ci sono state altre pubblicazioni ed alcune ristampe. Tra le più rilevanti per il mondo dei fumetti e per i fan possiamo citare le seguenti opzioni:

  • Una graphic novel che raccoglie in un unico volume i dodici episodi originali.
  • Un’edizione speciale con copertina rigida, pubblicata nel 1987 da Graphitti Designs, che comprende quarantotto pagine aggiuntive con materiali extra preparati dagli autori e dai fumettisti.
  • La serie Absolute Watchmen, che non è altro che una ripubblicazione delle dodici puntate in un unico volume da parte di DC Comics nel suo formato speciale chiamato Absolute. Questa serie include un nuovo lavoro a colori realizzato da John Higgins.
  • La serie Before Watchmen, una serie di prequel di DC Comics basati sui personaggi di Watchmen. Ognuno dei prequel si concentra su un personaggio diverso ed è opera di un autore diverso.

Conviene leggere i fumetti di Watchmen in italiano o in lingua originale?

Se hai un buon livello d’inglese, è sempre una bella esperienza leggere una storia nella lingua in cui è stata originariamente concepita. Se invece il tuo inglese non è granché, non preoccuparti, i fumetti di Watchmen sono disponibili anche in italiano. Alcuni esperti non sono totalmente soddisfatti dal livello delle traduzioni, che in qualche caso non rendono il gioco di parole di Moore, il cui inglese risulta più complicato rispetto alla media del genere dei fumetti.

Criteri di acquisto

Pochi fumetti sono oscuri, complessi e stimolanti come Watchmen. Il suo spiccato realismo e l’inclusione di alcuni temi critici per la società hanno attirato un numero straordinario di seguaci. Se stai per immergerti in queste storie, ti consigliamo alcuni criteri da considerare per non sbagliare nella tua scelta.

  • Casa editrice
  • Scrittori ed illustratori
  • Lingua
  • Formato ed estensione
  • Edizione

Casa editrice

Come primo criterio d’acquisto, ti consigliamo di controllare la casa editrice dei fumetti di Watchmen che hai deciso di comprare. In Italia, le case editrici che negli anni sono state autorizzate ed hanno pubblicato versioni in italiano sono numerose (Rizzoli/Milano Libri, Play Press, Planeta DeAgostini, Repubblica, Lion) mentre per la versione in inglese è DC Comics. Non fidarti se vedi che altre case editrici non autorizzate propongono fumetti di Watchmen, visto che probabilmente si tratta di edizioni scritte da fan o di versioni modificate.

Scrittori ed illustratori

Un altro aspetto che ti assicura la qualità e la legittimità delle tue serie a fumetti Watchmen è controllare se appartengono ad Alan Moore e Dave Gibbons. Se hai optato per Before the Watchers, puoi tranquillamente fidarti del lavoro di Michael Straczynski, Brian Azzarello, Darwyn Cooke o Len Wein, tra gli altri.

Lingua

Come abbiamo visto precedentemente, dovrai scegliere in che lingua leggere il fumetto. Puoi leggere Watchmen in lingua originale, l’inglese, o in alternativa potrai leggere la versione tradotta in italiano, visto che i fumetti sono disponibili sul mercato in entrambe le lingue. Secondo gli esperti di questo fumetto, i traduttori in qualche caso non sono riusciti a cogliere il gioco di parole di Moore, che utilizza un inglese un po’ più complicato rispetto alla media del genere dei fumetti.

Formato ed estensione

Al giorno d’oggi non è così facile ottenere i fumetti di Watchmen in riviste separate per numero, ma non è nemmeno impossibile. In base alle tue preferenze, potrai scegliere se acquistare un unico volume contenente tutti gli episodi o se acquistarli separatamente. Il volume unico è senza dubbio un formato interessante, ma se ti piace leggere frequentemente il fumetto probabilmente sarà più comodo avere gli episodi in riviste separate.

Edizione

Se non hai mai letto i fumetti di Watchmen, ti consigliamo di iniziare il primo episodio che fu pubblicato nel 1986 (nelle sue diverse edizioni). Se invece sei già un esperto e vuoi ampliare le tue conoscenze su questo gruppo di supereroi, probabilmente ti converrà dare un’occhiata alla serie Before Watchmen, il prequel che ti mostrerà un altro volto dei personaggi o optare per “Leggere Watchmen”, la guida che abbiamo presentato nella nostra selezione.

Conclusioni

I fumetti di Watchmen sono una serie di racconti grafici pubblicati in dodici puntate da DC Comics. Sono usciti nel 1986 negli Stati Uniti e hanno rotto il paradigma esistente riguardo ai supereroi e alla loro interazione con il resto della società.Sono nati dal talento dello sceneggiatore Alan Moore e dell’illustratore Dave Gibbons.

Lo spirito dei fumetti di Watchmen è rappresentato dalla domanda “Chi sorveglierà i sorveglianti?”. Si tratta di una storia alternativa in cui un gruppo di supereroi, più realistici di quelli convenzionali, si trova a vivere in un mondo sempre più ostile nei loro confronti. Nel mezzo della guerra fredda, questi supereroi entrano in contraddizione con la società.

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo con i tuoi amici ed i tuoi familiari per far conoscere i fumetti Watchmen e lasciaci un commento!

(Fonte dell’immagine in evidenza: Lord Jim/3330318458 – Flickr.com)

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni