Un giradischi Crosley in primo piano

Il vinile è decisamente tornato di moda e i giradischi Crosley sono oggi in prima fila nella cosiddetta “Vinyl Revolution”. Infatti, anche se il vinile ha sofferto una crisi importante con l’arrivo dei CD e, poi, dei file digitali, sembra che ora la vendita di musica in questo formato sia enormemente cresciuta.

Di conseguenza, sono sempre di più i marchi che decidono di osare e di creare un maggior numero di modelli di giradischi, di fronte a questa elevata domanda. Crosley è uno di essi: non ha mai smesso di credere nel disco in vinile e sta ora cercando di dare nuova vita a questo formato analogico attraverso i suoi prodotti di alta qualità.

Le cose più importanti in breve

  • Crosley ha deciso di lanciarsi sul mercato dei giradischi proprio in un momento molto difficile per il vinile.
  • Ha realizzato numerosi modelli di giradischi destinati a diversi profili utente. Le differenti gamme mirano ad un perfetto equilibrio tra qualità e prezzo.
  • Verso la fine di questa guida, troverai una sezione relativa ai criteri di acquisto, fattori utilissimi per permetterti di effettuare una buona scelta.

I migliori giradischi Crosley sul mercato: la nostra selezione

È arrivato il momento di presentarti alcuni tra i giradischi Crosley più interessanti. Il marchio offre un’ampia gamma di dispositivi, così da poter scegliere quello più adatto alle tue esigenze. Oltre ad occuparsi del suono, Crosley si è anche concentrata sull’immagine, ragion per cui potrai anche scegliere il colore dell’alloggiamento di alcuni di essi. Andiamo a scoprire quelli che, a nostro avviso, sono i più interessanti.

Il preferito dagli acquirenti

Questo giradischi in formato valigetta è dotato di meccanismo di trazione a cinghia e riproduce a tre velocità diverse. È inoltre dotato di altoparlanti integrati, connettore per auricolari e uscita RCA. Compatibile con Bluetooth, è il modello più apprezzato dagli acquirenti soprattutto per l’ottimo prezzo e l’estetica, due aspetti che lo rendono ideale anche per chi si avvicina per la prima volta al mondo dei giradischi Crosley.

Il miglior giradischi Crosley a consolle

Con il suo design affascinante che riprende quello del marchio inglese Dansette e che lo rende anche un perfetto complemento d’arredo, questo giradischi ha un’elegante struttura in legno ed è dotato di amplificatori full range stereo, jack aux-in per ascoltare la musica da altri dispositivi, jack aux-out per ascolto in cuffia e uscita RCA per casse esterne. Semplicissimo da collegare e installare, consente due diverse velocità di riproduzione.

Il giradischi Crosley con le funzionalità più avanzate

Questo modello è una delle creazioni più recenti di Crosley relativamente ai giradischi a valigetta. Con un ottimo rapporto qualità-prezzo, è dotato di potenti altoparlanti integrati (fino a 12W di output) e funzionalità avanzate come Blutooth, Pitch Control e porta USB per poter importare su computer le tracce dei vinili preferiti. Può riprodurre tutti i formati di vinile, a tutte le velocità disponibili (33/45/78).

Il giradischi dal design più minimalista

Ispirato all’arredamento anni ’50 e ’60, questo giradischi a due velocità è caratterizzato da bordi arrotondati e finitura in finto legno con un frontale nero opaco per contrasto. È dotato di eleganti altoparlanti, aux-in, ricevitore Bluetooth e uscite RCA sul retro. Leggero e facile da spostare, è semplicissimo da installare e collegare. Il braccio è manuale, ma la riproduzione si arresta automaticamente alla fine di ogni faccia del disco.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sui giradischi Crosley

Dopo averti presentato vari modelli di giradischi Crosley, alcuni più eleganti, altri più semplici, può ora essere utile conoscere qualche dato in più su questi dispositivi. In questa sezione risponderemo quindi ad alcune tra le domande più frequenti, così da dissipare eventuali dubbi e aiutarti a scegliere il modello ideale per te. Continua a leggere!

Un disco su un giradischi

Il numero di modelli che Crosley ha fabbricato nel corso della sua esistenza è piuttosto ampio. (Fonte: Rawpixel: 82185249/ 123rf.com)

Quando  sono apparsi i primi giradischi Crosley?

Il nome Crosley deriva da Powel Crosley, inventore e uomo d’affari statunitense che fondò la Crosley Radio Company. Crosley fece il possibile perché le radio potessero essere un dispositivo alla portata di tutte le tasche e si concentrò sul trovare un modo per fabbricarle ad un prezzo più basso.

L’azienda attuale, Crosley Radio, è una “reincarnazione” di quella di allora, che dovette chiudere nel 1956 per carenza di redditività.

Fu resuscitata da Modern Marketing Concept nel 1984, che si propose di portare avanti la tradizione di cercare il miglior rapporto qualità-prezzo possibile. I primi giradischi furono lanciati nel 1992, quando ormai il CD aveva rimpiazzato il vinile.

Sul mercato furono introdotti modelli di giradischi diversi e, nonostante il periodo ostile al vinile, l’azienda non si arrese, nell’attesa che il vento girasse a suo favore. E quel momento arrivò. Da circa un decennio, il formato vinile è cresciuto nelle vendite in maniera spettacolare. Crosley è ora uno dei principali produttori di giradischi degli Stati Uniti e commercializza anche radio, jukebox e telefoni vecchio stile.

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi di acquistare un giradischi Crosley?

Come succede con tutti i produttori, anche Crosley presenta diversi modelli e gamme di giradischi. E come succede con tutti i marchi, nei vari prodotti troverai aspetti positivi e negativi. Noi desideriamo farti scoprire chiaramente che cosa possono offrirti i giradischi di questa marca, così, al momento dell’acquisto, saprai già cosa aspettarti.

Vantaggi
  • Rapporto qualità-prezzo
  • Design vintage ispirati ai giradischi classici
  • Diversi modelli adatti a diversi profili utente
  • La maggior parte dei suoi modelli è portatile
  • È uno dei maggiori produttori al mondo
  • Negli ultimi tempi hanno combinato la tradizione con la migliore tecnologia
Svantaggi
  • Per assicurarsi il suono migliore, occorre acquistare i modelli delle gamme più alte
  • Il modello più venduto è stato criticato per l’eccessiva pressione che esercita sul vinile
  • I materiali con cui sono realizzati i modelli delle gamme più basse sono di qualità piuttosto scarsa

Quali modelli di giradischi Crosley sono attualmente in commercio?

Il numero di modelli che Crosley ha realizzato nel corso della sua esistenza è piuttosto elevato. Oggi, nel 2019, continua a puntare su una serie di prodotti che cercano di attirare e convincere diversi tipi di utenti e potenziali acquirenti, sempre con prezzi adeguati. Ecco qui i modelli che Crosley produce attualmente:

  • Discovery
  • Voyager
  • Cruiser
  • Player
  • Executive
  • T400
  • Portfolio
  • Momento
  • T200A
  • C3
  • Collegiate
  • Spinnerette
  • Otto
  • Switch II Entertainment
  • Lancaster Entertainment
  • Muscian Entertainment
  • C6
  • Gig
  • Ridgemont
  • 1975T
  • Snap
  • Nomad
  • C100
  • Dansette
  • C62
  • C8
  • C200
  • Bermuda
  • Director
  • K100A
  • C10
  • K200A
  • C20
Giradischi portatile

I diversi modelli di giradischi Crosley si adattano a diversi profili utente.
(Fonte: Muffin: 1616094/ Pexels.com)

Quale tipo di trazione presenta la maggior parte dei modelli di giradischi Crosley?

Oggi esistono tre tipi di trazione: a puleggia (sempre meno usata), a cinghia e diretta. Anche se la trazione diretta negli ultimi tempi è molto usata, Crosley ha scelto di continuare ad utilizzare la trazione a cinghia nella maggior parte dei suoi modelli.

Molti consigliano tale tipo di trazione per i giradischi che verranno utilizzati in casa.

La ragione è molto semplice. Questo tipo di trazione consiste in una cinghia che collega motore e piatto. Con questo sistema, si raggiungono velocità di rotazione più elevate, assorbendo le vibrazioni prodotte dal motore. Anche i modelli più avanzati del marchio ricorrono a questo sistema, il cui funzionamento, come hai potuto vedere, offre numerosi benefici.

Qual è la funzione del braccio e quali sono i tipi utilizzati dai giradischi Crosley?

Il braccio del giradischi serve di supporto alla testina. Grazie alla sua mobilità, fa sì che la puntina possa percorrere i solchi del disco. I migliori impediscono inoltre ai dischi di subire una pressione eccessiva, che potrebbe comportare un graduale deterioramento. Possono essere realizzati in materiali diversi e includono vari contrappesi e un sistema di bilanciamento.

Se parliamo dei migliori giradischi Crosley, occorre sottolineare che, per esempio, il modello C10 monta un braccio di alluminio con la possibilità di regolarne il contrappeso. Questo stesso tipo di braccio è presente su altri modelli come il C20. I più economici ricorrono invece a bracci realizzati con materiali più modesti.

 

Quale cartuccia o testina presentano i migliori giradischi Crosley?

Non serve a nulla disporre di un apparecchio costoso se non ti prendi cura di questa parte essenziale o non la sostituisci con un’altra dal buon rendimento. Questo elemento è infatti indispensabile per ottenere un suono di buona qualità e anche per mantenere al meglio la tua collezione di vinili. Trasforma l’energia meccanica della puntina e del disco in energia elettrica che l’altoparlante, poi, converte in vibrazioni sonore.

Crosley dota i suoi giradischi di diversi tipi di testine. I suoi modelli più avanzati, per ottenere un suono di massima qualità, montano testine di marca Ortofon. Per esempio, il modello C10 include un Ortofon OM5e, mentre il C20 un OM10 ad alte prestazioni. Ciascun produttore di testine offre una serie di precauzioni di utilizzo e di consigli di manutenzione.

Criteri di acquisto

Arrivato a questo punto della nostra guida, hai potuto conoscere alcuni modelli di giradischi Crosley e, tra le altre cose, hai scoperto da dove proviene questo marchio e da quanto tempo i suoi prodotti sono sul mercato. Vediamo ora di analizzare alcuni criteri di acquisto da tenere in considerazione prima di scegliere il giradischi perfetto per te.

  • Utilità
  • Altoparlanti
  • Caratteristiche
  • Design
  • Connettività

Utilità

La prima cosa da fare è domandarti se ti serva davvero un giradischi. Ricorda che un apparecchio di questo tipo richiede un certo investimento, ma anche una buona manutenzione da effettuare periodicamente. Inoltre, dato che ovviamente per poterlo utilizzare dovrai acquistare dei dischi, tieni conto anche di questa spesa.

Attenzione, però, perché non si tratta soltanto dell’investimento o della manutenzione: devi anche riflettere sul tipo di giradischi che desideri. Vuoi avere la possibilità di portarlo con te da qualche parte? Ne cerchi uno con un design interessante? Quanto è importante, per te, ottenere una buona qualità audio? A seconda delle tue esigenze, dovrai scegliere un modello Crosley piuttosto che un altro.

Giradischi Crosley in funzione

Il braccio serve da supporto per la testina. Grazie alla sua mobilità, fa sì che la puntina possa percorrere i solchi del disco. (Fonte: Akyurt: 1579255/ Pexels.com)

Altoparlanti

Devi sapere che ci sono modelli Crosley con altoparlanti integrati e altri che invece non ne dispongono. Quelli che hanno gli altoparlanti integrati, normalmente, sono dotati di poca potenza e pensati per piccole stanze. Ovviamente c’è la possibilità di sostituirli, acquistandone altri, per ottenere maggiore qualità e potenza.

Altri modelli di giradischi, alcuni dei quali tra i più avanzati del marchio, non incorporano alcun altoparlante, quindi dovrai collegarne obbligatoriamente uno acquistato separatamente. Sul mercato puoi trovarne diversi: sarà sufficiente collegare i cavi all’uscita RCA e potrai subito goderti al massimo il tuo giradischi.

Caratteristiche

In questa sezione entrano in gioco molte variabili. Tutte determineranno la qualità del giradischi ad ogni livello. Ovviamente, dovrai anche dare un’occhiata al tuo budget e a ciò che desideri ottenere dal dispositivo. Non dimenticare di verificare il tipo di trazione, i materiali del corpo e del piatto e se dispone o meno di diverse velocità.

È inoltre fondamentale sapere che tipo di testina incorpora, se utilizza qualche sistema di vibrazione, conoscere il tipo di braccio, la pressione esercitata dalla puntina sul disco, se presenta una valigetta o un altro tipo di alloggiamento, il tipo di motore e così via. A priori può sembrare complicato, ma seguendo le nostre indicazioni, la scelta risulterà più semplice di quanto pensi.

Design

Crosley ha da sempre attribuito vitale importanza al design dei suoi giradischi. Di conseguenza, puoi trovarne alcuni in stile rétro in formato valigetta, a consolle, o con una chiara impronta minimalista. In quelli di gamma medio-alta, Crosley ha posto maggiore enfasi sul tipo di materiali utilizzati e sulla qualità del suono. Avrai di certo l’imbarazzo della scelta!

Connettività

I giradischi Crosley hanno scelto di seguire una tradizione classica, a cui sono state aggiunte alcune caratteristiche di modernità, se pensiamo alla tecnologia impiegata in alcuni modelli. Per quanto riguarda la connettività, incorporano uscite RCA e alcuni sono stati dotati di ricevitore Bluetooth, uscita AUX, connessione per auricolari e porta USB.

Conclusioni

Come hai potuto vedere, la marca Crosley si è completamente trasformata per offrire diverse caratteristiche con cui attrarre nuovi potenziali acquirenti. Tale varietà nei suoi modelli di giradischi permette di accontentare praticamente qualsiasi tipo di utente. Prima di tutto, quindi, devi capire quali sono i tuoi particolari gusti ed esigenze.

Nelle gamme basse, dato il prezzo economico, Crosley si è principalmente concentrata sull’aspetto visivo. Ciò non significa che non si sia curata del suono, ma questo aspetto riveste un’importanza maggiore nei modelli di gamma media e alta. Con l’aumento del prezzo, si aggiungono anche una migliore tecnologia e migliori materiali. La decisione finale spetta a te.

Ci auguriamo di averti aiutato, per quanto possibile. Se è così, ci farebbe piacere che condividessi l’articolo sui tuoi social network o che ci lasciassi qualche commento.

(Fonte dell’immagine in evidenza: Garret: 2401708/ Pexels.com)

Perché puoi fidarti di me?

REVIEWBOX Redazione
REVIEWBOX
I redattori di REVIEWBOX fanno ricerche approfondite e scrivono articoli interessanti e completi per aiutare gli utenti a fare la scelta giusta nel momento in cui devono trovare il miglior prodotto per le proprie esigenze.