Due cani al guinzaglio

A volte può sembrare quasi scontato scegliere un guinzaglio per cani… Eppure se hai un amico a quattro zampe un po’ irrequieto, sai già che tutto può fare la differenza, anche il modo con cui lo porti a spasso. Questo non vale solo per i cuccioli, ma anche per gli adulti che magari non rispondono sempre come dovrebbero nelle passeggiate.

Non dovresti accontentarti del primo guinzaglio che trovi. Devi sapere come scegliere un prodotto di qualità a seconda della dimensione del tuo amico a quattro zampe, per avere entrambi la massima mobilità e tranquillità e anche per divertirvi quando siete fuori. Se ti interessa saperne di più sull’argomento, questa guida è quello che fa per te, continua a leggere!




Le cose più importanti in breve

  • Portare a spasso il tuo cane col guinzaglio non è solo conveniente (in molte città è vietato lasciarli girare liberi), ma è anche più sicuro. Con il prodotto giusto, potrai goderti una passeggiata col tuo amico a quattro zampe senza mettere a rischio la sicurezza di nessuno.
  • Esistono moltissimi tipi di guinzagli per cani sul mercato attuale. Inoltre, grazie alla quantità di materiali disponibili potrai sempre trovarne uno che si adatti al meglio alle tue necessità. Ad esempio, i guinzagli in metallo sono perfetti se hai un cane piccolo che tende a mordicchiare tutto ciò che si trova davanti.
  • Tieni in considerazione il temperamento del tuo animale domestico. Se è instabile o molto forte non ti conviene utilizzare un guinzaglio estensibile. Invece, se il tuo cane è tranquillo, perché porgli dei limiti utilizzando un guinzaglio più corto? Valuta questo e altri criteri per scegliere sempre l’opzione migliore.

I migliori guinzagli per cani sul mercato: la nostra selezione

I cani sono ormai gli animali domestici per eccellenza, e non sono solo fedeli compagni, ma veri e propri membri della famiglia. Visto il loro ruolo così importante, è normale che esistano tantissime possibilità in fatto di guinzagli, ma quali sono le migliori opzioni disponibili sul mercato attuale? Eccone alcune nella nostra selezione.

Il migliore per i cani di piccola taglia

Il Croci Flexi New Classic S è un guinzaglio allungabile che arriva a misurare fino a 5 m, e dal peso di appena 162 g. L’estremità del guinzaglio è costituita da un gancio in metallo collegato ad una prima sezione in fettuccia, per meglio resistere ai morsi dell’animale, mentre per il resto è composto da un cordino. È un prodotto adatto per cani il cui peso non supera i 12 kg, economico ma affidabile.

Il migliore per i cani di media e grossa taglia

Il guinzaglio di Vitazoo è pensato per animali di media e grossa taglia che necessitano di restare vicini al proprio padrone, come i mastini o i cani pastore. È composto da una fettuccia in nylon con ganci in metallo, la cui lunghezza complessiva è regolabile in 4 diverse misure, dai 110 cm ai 210 cm. Si tratta di un accessorio che i recensori definiscono robusto e affidabile, utilizzato con cani di anche 50 kg.

Il più adatto ai cani che strattonano

Il morpilot è il guinzaglio ideale per i cani di qualsiasi taglia che tendono a strattonare, resistendo a trazioni di anche 80 kg. È composto da una fune in nylon spessa quasi 1,3 cm e lunga 1,2 m, elastica e resistente per attutire al meglio i colpi del cane; il manico è invece ricoperto da uno spesso strato in EVA, morbido ed ergonomico. Incluso nel prezzo è un piccolo dispenser portatile di sacchetti igienici.

Il più completo e versatile

SPLAKS propone un guinzaglio versatile e superaccessoriato, adatto ai cani non troppo grandi. La fune retrattile può estendersi fino ad 8 m, mentre una torcia a LED siede sulla parte alta del guinzaglio. È inoltre incluso un pratico dispenser portatile per i sacchetti igienici. Si tratta di un prodotto robusto e con un’impugnatura larga, le cui dimensioni vanno però a discapito del peso (a cui si aggiungono le tre batterie AAA per la torcia).

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sui guinzagli per cani

No, i guinzagli non sono solo corde da attaccare al collo del tuo amico a quattro zampe, assolutamente. Per questo, anche se ti abbiamo già mostrato i migliori prodotti che puoi trovare sul mercato, c’è ancora molto da dire sull’argomento. Quindi, se hai qualche dubbio, continua a leggere e troverai tutte le risposte che cerchi!

Cane a passeggio a guinzaglio

I guinzagli di metallo sono ideali per cani che tendono a mordicchiare qualsiasi cosa.
(Fonte: Andrii Podilnyk: VehdYPKnX8Y/ Unsplash.com)

Perché comprare un guinzaglio per cani?

Innanzitutto, utilizzare un guinzaglio per cani è obbligatorio secondo la legge; in alcune città, infatti, è vietato lasciarli liberi durante una passeggiata, sia per la sicurezza dei cittadini, che per quella del cane.

Chiaramente, un buon guinzaglio per cani deve aiutare a tenere sotto controllo la situazione in qualsiasi momento, dando comunque la libertà di cui il tuo cane ha bisogno. Ricorda che è un elemento positivo per potersi godere una passeggiata senza contrattempi, e non uno strumento per sottomettere il tuo amico a quattro zampe. Per questo, i guinzagli estensibili sono molto utili.

Ana ManeiroVeterinaria

“Il cane non potrà mai comandare te, ma sarai tu a dover comandare lui e se per farlo è necessario tirare un po’ il collare o dargli degli ordini, bisogna farlo. Se così non fosse, sarebbe lui a prenderti in giro. Gli ordini vanno ripetuti finché l’animale li esegue e smette di avere un atteggiamento di sfida.”

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi dell’uso dei guinzagli per cani?

Oltre alla libertà e al rispetto della legge, i guinzagli per cani offrono una grande quantità di vantaggi. Per non parlare di tutti i tipi che esistono – di cui parleremo nella prossima sezione –. Per il momento, comunque, ci concentreremo sui vantaggi e gli svantaggi che offre questo strumento, sia per il tuo cane che per te:

Vantaggi
  • Garantiscono sicurezza senza nemmeno ridurre di troppo la libertà
  • Sono economici
  • Alcune opzioni permettono di portare in giro due cani per volta
  • Ne esistono di diverse lunghezze e per cani di tutte le dimensioni
  • Ti permettono di tenere il cane sotto controllo
  • Dispongono di manici ergonomici facili da gestire
  • Permettono di conservare nel manico i sacchetti per i bisogni del cane
  • Ne esistono alcuni utili anche per addestrare il tuo cucciolo
Svantaggi
  • Se non sono di qualità, tendono ad aggrovigliarsi
  • Devono essere fabbricati in materiali adeguati, altrimenti il tuo cane potrebbe romperli

Quanti tipi di guinzagli per cani esistono?

Esistono tantissimi tipi di guinzagli per cani, tanto che per ognuno si potrebbe scrivere un articolo a parte. Alcune classificazioni, però, sono ambigue, quindi per evitare di confonderti le idee abbiamo deciso di semplificare il tutto con questa lista:

  • Guinzagli tradizionali: Si tratta di guinzagli classici, senza nessuna caratteristica extra o particolare. Sono molto semplici ed efficaci per passeggiate tranquille e non molto lunghe. Il materiale ideale dipenderà dal peso e dal temperamento del tuo cane (se è energico e forte, ovviamente ti servirà un guinzaglio molto resistente).
  • Guinzagli estensibili: Anche detti guinzagli allungabili o flessibili, sono ottimi se vuoi che il tuo cane abbia più libertà di movimento, soprattutto se è piccolo. Tutto questo senza rinunciare alla sicurezza, garantita da un sistema di blocco che permette di estendere o ritrarre il guinzaglio in maniera rapida.
  • Guinzaglio multiposizione: Questo tipo di guinzaglio è molto versatile, visto che può essere utilizzato in diversi modi. Infatti, puoi portarci il cane in giro dandogli più libertà o facendolo camminare al tuo fianco. Sono ottimi se vuoi fare sport con il tuo amico a quattro zampe senza perderlo di vista (anche se, in questo caso, sarebbe meglio utilizzare un guinzaglio elastico da attaccare alla vita).
  • Guinzaglio da addestramento: I guinzagli da addestramento sono più corti e resistenti rispetto ai classici. Sono ottimi per educare il proprio cane e per farlo camminare al proprio fianco. Se hai intenzione di usarlo con un cane grande, dovresti sceglierne uno in nylon; invece, se lo utilizzerai con un cucciolo, il materiale consigliato è il metallo, in modo da evitare che lo mordicchi.
Guinzaglio e pettorina

Un guinzaglio per cani estensibili è l’ideale per passeggiare con il cane senza limitare la sua libertà.
(Fonte: Silvana Carlos: G4nPF-hT8iQ/ Unsplash.com)

Qual è il materiale migliore per un guinzaglio per cani?

I guinzagli per cani possono essere fabbricati con diversi materiali. In questo articolo abbiamo già menzionato alcune delle opzioni, ma ce ne sono ancora molte che, a seconda della situazione, possono essere la scelta ideale o la meno indicata.

  • Guinzagli di nylon: Una delle migliori opzioni, sono facili da gestire e molto comodi e resistenti. Inoltre, a livello estetico sono molto sfiziosi, vista la grande varietà di colori e design. Per quanto riguarda la manutenzione, i guinzagli in nylon possono essere lavati senza alcun problema. L’unico inconveniente? Se sono provvisti di un manico di scarsa qualità, questo può scivolarti dalle mani facilmente e può addirittura causare bruciature da contatto.
  • Guinzagli di cuoio: I guinzagli di cuoio sono molto resistenti ed anche eleganti. Tuttavia, non sono molto etici (se non sono fatti in cuoio sintetico). Come si fa a portare in giro un cane legandolo con un guinzaglio fatto con la pelle di un altro animale? È assurdo! Se decidi di acquistare un guinzaglio in cuoio, che sia sintetico, visto che a livello di durabilità e manutenzione questi hanno le stesse identiche caratteristiche di quelli in cuoio vero.
  • Guinzagli metallici o catene: Si tratta di guinzagli molto utili, soprattutto se hai un cucciolo inquieto e iperattivo. Perché? Beh, in questa fase della loro vita i cani tendono a mordere e a giocare con qualsiasi cosa. Perciò, un guinzaglio in metallo ti aiuterà ad educare il cane a non trattarlo come un gioco e non dovrai preoccuparti di sostituirlo in continuazione.
Guinzaglio per cane bassotto

I migliori guinzagli per cani che troverai su Amazon ti permetteranno di goderti una passeggiata col tuo amico a quattro zampe, con una spesa minima.
(Fonte: William Fonteneau: e4CGFDGkfZY/ Unsplash.com)

Criteri di acquisto

Sul mercato esiste una grandissima varietà di guinzagli per cani e, per questo motivo, non tutti saranno adatti al tuo cane in particolare. Ma non preoccuparti! A seguire, ti parleremo dei criteri fondamentali da tenere in considerazione per acquistare il miglior guinzaglio per cani di quest’anno.

  • Grandezza
  • Comportamento
  • Attività
  • Design e lunghezza
  • Materiale

Grandezza

Non tutti i guinzagli per cani hanno la stessa portata in fatto di chili. Se ne scegli uno che non si adatta alla grandezza del tuo cane, allora avrai un po’ di problemi, non solo perché sarà scomodo per entrambi, ma anche perché potrebbe rompersi. Valuta bene il modello e assicurati che si adatti al tuo amico a quattro zampe.

Un cane al guinzaglio sulla spiaggia

I guinzagli per cani possono essere utili per l’addestramento.
(Fonte: Wade Lambert: dQjyiJBbuU0/ Unsplash.com)

Comportamento

Assieme alla grandezza, anche il carattere del tuo cane è fondamentale per scegliere quale tipo di guinzaglio usare. Se il tuo cane è piccolo, ma molto attivo, probabilmente non sarà contento di vedersi limitare il proprio movimento. Ovviamente, quest’opzione è un po’ un’arma a doppio taglio, perché dando troppa libertà al tuo cane, potresti creare situazioni pericolose per lui e per altri.

Perciò, se il tuo cane è un po’ irrequieto e si agita molto quando vede altri cani, oltre a consultare un etologo, ti converrebbe acquistare un guinzaglio che ti permetta di farlo camminare al tuo fianco. Nel caso dei cuccioli, inoltre, l’opzione migliore è un guinzaglio di metallo.

Attività

Se il tuo cane è molto tranquillo ma adora esplorare, non ha senso usare un guinzaglio più corto. Inoltre, ci sono anche opzioni specifiche per fare sport, con guinzagli che possono essere attaccati alla vita. Se esci spesso con il tuo cane per andare in bici o correre, comprane uno che si adatti a questo scopo.

Gruppo di cani al guinzaglio

Esistono guinzagli che permettono di portare in giro più di un cane per volta.
(Fonte: Matt Nelson: aI3EBLvcyu4/ Unsplash.com)

Design e lunghezza

Il design di un guinzaglio potrebbe sembrare un aspetto secondario (a livello d’estetica), ma fondamentale per quanto riguarda la presenza di un manico ergonomico. La lunghezza, d’altra parte, dipenderà da come si comporta il tuo cane e da dove hai intenzione di portarlo in giro. In città, ad esempio, basterà un guinzaglio di circa 3 metri. Qualunque sia la tua scelta, assicurati di poterlo utilizzare senza doverlo tirare.

Materiale

Il materiale è fondamentale per quanto riguarda la manutenzione e la resistenza del guinzaglio. Se ne vuoi uno comodo ed economico, il nylon è il materiale che fa per te. Se, al contrario, preferisci un guinzaglio elegante, scegline uno di cuoio (possibilmente sintetico). I guinzagli di metallo sono un’ottima opzione, come abbiamo già detto, per i cuccioli.

foco

Sapevi che i cani hanno un codice genetico del 75% uguale a quello degli esseri umani?

Conclusioni

Portare in giro il tuo cane col guinzaglio non solo è obbligatorio in molte città, ma è anche più sicuro. Anche se conosci il tuo amico a quattro zampe, non sai mai come potrebbe reagire nei confronti di altre persone. Per questo, utilizzare un guinzaglio è la scelta più sicura.

In questo articolo ti abbiamo parlato di tutto ciò che c’è da sapere in proposito, fornendoti i criteri da valutare per fare un ottimo acquisto. Considera la grandezza del tuo cane, così come il suo carattere e il design del guinzaglio, e agisci di conseguenza!

Se questa guida ti è stata d’aiuto, condividila con gli amici e lasciaci un commento!

(Fonte dell’immagine in evidenza: Jeffrey F Lin: sXrtpSe0rpo/ Unsplash.com)

Perché puoi fidarti di me?

Claudio Santinelli Redattore e traduttore
Sono una persona solare, che ama tutto ciò che riguarda la natura, ma amo anche la tecnologia e il fai da te. Sono un tipo sportivo, ma allo stesso tempo mi piace starmene seduto a leggere. Una volta laureato, vorrei insegnare.