Ultimo aggiornamento: 30/07/2021

Il nostro metodo

25Prodotti analizzati

21Ore di lavoro

17Fonti e riferimenti usati

592Commenti valutati

Chi non ha mai sentito parlare del meraviglioso henné? Al giorno d’oggi, sembra che tutti abbiano sperimentato i suoi benefici, sia come tintura per capelli che come un bel tatuaggio. Ma la verità è che è di gran moda e sempre più persone stanno diventando fan di questo colorante naturale.

Non c’è da stupirsi, perché è una delle sostanze cosmetiche più benefiche oggi disponibili. Oltre ad offrirci ottimi risultati, si prende cura della nostra pelle e dei nostri capelli. Puoi chiedere di più? Sì, puoi. Unisciti a noi e ti racconteremo tutto.




Le cose più importante in breve

  • L’henné è una polvere fatta schiacciando ed essiccando le foglie di un arbusto chiamato Lawsonia inermis. Oltre all’henné puro, si può trovare anche in combinazione con altri ingredienti vegetali come la camomilla o il caffè macinato.
  • Tra i suoi molti benefici, possiamo menzionare che si prende cura dei capelli, li idrata, dà forza e volume e che il tono della tintura è molto naturale. Per quanto riguarda la pelle, i tatuaggi all’henné sono temporanei e non causano reazioni allergiche.
  • Ma, ovviamente, non possiamo scegliere il primo che troviamo. Per scegliere il meglio, è meglio seguire alcuni criteri di acquisto come la purezza, la composizione, gli allergeni e le controindicazioni.

Henné: la nostra selezione

Ci sono molti prodotti di henné. Non ce ne sono molti che sono di alta qualità e con i quali possiamo davvero ottenere buoni risultati senza danneggiare la nostra pelle o i nostri capelli. Ecco una selezione dei migliori sul mercato. Dai un’occhiata!

Guida all’acquisto henné: Tutto quello che devi sapere

Tutti abbiamo sentito parlare dell’henné. Ma sappiamo davvero tutto su di esso? È un prodotto molto versatile con una moltitudine di usi e benefici. Probabilmente più di quanto tu stia pensando in questo momento. Fai attenzione alla guida qui sotto, ti racconteremo tutto, eccoci!

Tra i suoi molti benefici possiamo menzionare il fatto che si prende cura dei capelli, li idrata, gli dà forza e volume e che il tono del colore è molto naturale. (Fonte: Tanongrattana: 116331321/ 123rf.com)

Cos’è esattamente l’henné e quali sono i suoi usi principali?

Come puoi immaginare, l’henné (conosciuto anche come henna) è una tintura in polvere di origine naturale che proviene dalle foglie di un arbusto, la Lawsonia inermis. Uno dei suoi tratti più caratteristici è il suo colore marrone-rossiccio. E, naturalmente, i suoi innumerevoli usi, tra i quali troviamo:

Per i capelli Per la pelle Altri usi
Si usa con tinture naturali.

Oltre a dare colore, aggiunge anche lucentezza, volume e morbidezza ai capelli.

Si prende cura del cuoio capelluto.

Facilita la pettinatura.

Viene applicato sulla pelle come tatuaggio temporaneo (tra i cinque e i quindici giorni).

Ha proprietà idratanti.

Non è doloroso e di solito non causa reazioni allergiche.

Le sue proprietà antimicotiche lo rendono ideale per conservare la pelle o i tessuti.

I suoi fiori sono anche usati per creare profumi.

Perché è così di moda tingersi i capelli con l’henné?

Dopo i classici tatuaggi all’henné, l’uso più diffuso di questo prodotto è come tintura per capelli. Infatti, al giorno d’oggi, questo metodo sta prendendo il sopravvento e sempre più donne scelgono di usarlo al posto delle tinture tradizionali. Molto semplicemente, ecco alcuni dei suoi benefici

  • È una tintura che non danneggia i capelli. Questo non solo perché è naturale, ma anche perché non lo sbianca.
  • Nonostante non contenga sostanze chimiche, copre perfettamente i capelli grigi e i risultati sono molto buoni.
  • Dura molto più a lungo di una tintura per capelli convenzionale. Di solito dura circa tre mesi e svanisce gradualmente.
  • Essendo naturale, non importa quanto spesso lo usiamo.
  • Il colore che otteniamo è molto naturale. Di solito è un tono rossastro, anche se oggi possiamo trovare prodotti mescolati con altre piante per aumentare la varietà di toni.
  • Fornisce molti benefici ai capelli, come spessore, forza e lucentezza.

Quali passi devo seguire per tingere i miei capelli con l’henné?

Lontano da quello che potresti pensare all’inizio, tingere i tuoi capelli con l’henné è molto semplice. Tuttavia, ti ci vorranno poco più di due ore per prepararlo, applicarlo e lasciarlo agire. Quindi, quando decidi di farlo, conta su questo tempo. Quindi, andiamo avanti, questi sono i passi che devi seguire

  1. Prepara l’henné. Mescola la polvere con l’acqua nella giusta proporzione, cioè per un capello corto 100 grammi di henné e per un capello sotto le spalle 200 grammi. Usa sempre un utensile di legno o di plastica, mai uno di metallo.
  2. Mescola bene il tutto. Dovresti lavorare questa miscela fino ad ottenere una consistenza simile a quella della cioccolata calda.
  3. Applica l’henné. Dovresti applicarlo dal cuoio capelluto alle estremità, come faresti con qualsiasi altra tintura.
  4. Lascialo in posa per almeno un’ora.
  5. Risciacqua e idrata. Lava i tuoi capelli con molta acqua e shampoo. Si consiglia anche di utilizzare una maschera idratante, poiché l’henné può seccare un po’ i capelli.

L’henné è una polvere fatta schiacciando ed essiccando le foglie di un arbusto chiamato Lawsonia inermis. (Fonte: Wave: 80304458/ 123rf.com)

L’henné usato per i tatuaggi è lo stesso che usiamo per tingerci i capelli?

Sì, lo è! È lo stesso henné. Infatti, molte persone usano ciò che rimane dalla tintura dei capelli per farsi un tatuaggio, specialmente in estate. E poiché questi tatuaggi sono temporanei e non causano allergie, stanno diventando sempre più popolari. Tuttavia, anche se si tratta dello stesso henné, il trattamento sarà diverso.

La massa di henné che useremo per fare il tatuaggio deve riposare per almeno 24 ore, quindi dobbiamo prepararla in anticipo. Ecco come prepararlo:

Ingredienti e utensili Passi da seguire
200 grammi di polvere di henné

Succo di limone

Zucchero

Olio

Contenitore di plastica

Misurini

Sacchetto di plastica

1. Versa l’henné in una ciotola e aggiungi ¼ di tazza di succo di limone per attivare il colorante.

2. Mescola bene fino a quando è completamente amalgamato e senza grumi.

3. Aggiungi un cucchiaio e mezzo di zucchero in modo che aderisca bene alla pelle.

4. Aggiungi un cucchiaio e mezzo di olio.

5. Mescola bene.

6. Copri la pasta con un foglio di plastica e rimuovi qualsiasi aria.

7. Lascia l’impasto a riposare per almeno 24 ore in un luogo caldo (tra i 23 e i 26 gradi).

Come si fa un tatuaggio all’henné?

Se tingere l’henné era facile, farsi un tatuaggio non è così facile. Soprattutto per ottenere dei disegni così dettagliati e belli. Ma è tutta una questione di pratica. La cosa più importante per iniziare è avere un applicatore che renderà il compito molto più facile (anche se puoi usare anche una tasca da pasticcere)

  1. Inserisci l’henné nell’applicatore e assicurati che la parte inferiore (la punta) non sia ostruita e che l’henné esca facilmente.
  2. Usa un batuffolo di cotone immerso in acqua calda per aiutarti a perfezionare i bordi, specialmente se sei un principiante.
  3. Puoi anche utilizzare uno stuzzicadenti per fare le parti più fini del disegno.
  4. Quando hai finito il disegno, lascialo asciugare per cinque-otto minuti.
  5. Poi, per migliorare l’aspetto, il colore e la durata, spruzza il tatuaggio con una miscela di succo di limone e zucchero.

L’henné viene applicato sulla pelle come un tatuaggio temporaneo (tra i cinque e i quindici giorni). (Fonte: Chekryzhova: 79937143/ 123rf.com)

Criteri di acquisto

L’henné è decisamente di moda. Per questo motivo, è comune trovare prodotti che non sono della migliore qualità e con i quali i risultati che otterremo non saranno quelli che ci aspettiamo. Per evitare di scegliere un prodotto che non ci soddisfa, è meglio prendere in considerazione i criteri di acquisto che ti mostriamo qui sotto. Fai molta attenzione!

Purezza

La prima cosa da controllare prima di acquistare qualsiasi prodotto di henné è la sua purezza. L’henné è naturale, quindi dovremmo sempre cercare la massima purezza possibile. Può sembrare sciocco, ma ultimamente ci sono molte tinture all’henné che vengono vendute come “naturali” a cui sono stati aggiunti vari ingredienti chimici. Questi includono

  • Sali d’argento
  • Ammoniaca
  • Piombo
  • Coloranti artificiali
  • Ossidanti
  • Para-fenilendiammina

Controlla attentamente l’etichetta del prodotto ed evita una di queste sostanze che, oltre ad adulterare i risultati, è molto probabile che causino reazioni allergiche.

Nonostante non contenga sostanze chimiche, copre perfettamente i capelli bianchi e i risultati sono molto buoni. (Fonte: Zhukova: 50181630/ 123rf.com)

Altre combinazioni e composizione

Ma non è tutto brutto e dannoso, vero? Dato che stiamo guardando l’etichetta del prodotto, devi sapere che ci sono alcune combinazioni che sono vantaggiose e con le quali si ottengono le diverse intensità e sfumature dell’henné. Naturalmente, queste sono combinazioni con altri ingredienti naturali:

Ingredienti
Cassia Più alto è il rapporto tra Cassia e henné, più dorato sarà il risultato.
Erba indaco Questa erba scurisce la tonalità naturale dell’henné. Più erba indaco, più scuro è il risultato.
Camomilla L’effetto sarà un po’ più leggero e dorato dell’henné naturale. È anche la combinazione più comunemente usata per attenuare i capelli grigi.
Fondi di caffè Questa è un’altra combinazione usata per scurire il tono. Puoi trovare prodotti che includono già il caffè macinato o preparare questa miscela facilmente a casa.

Ricorda di prendere in considerazione questi cambiamenti o effetti sulle tonalità quando scegli la tinta, soprattutto per evitare sorprese in seguito. Inoltre, è importante essere consapevoli che, anche se otterrai toni più dorati o riflessi, l’henné non schiarisce mai veramente i capelli, al contrario.

Controindicazioni

Sì, essendo un prodotto naturale, potresti aver pensato che non ha controindicazioni. Tuttavia, anche se questi non sono legati alla salute, ci sono alcuni casi in cui l’henné per capelli non avrà i risultati che ti aspetti. Pertanto, se ti trovi in una di queste situazioni, sarebbe meglio cercare un’altra soluzione

  • Se la tua intenzione è quella di schiarire i tuoi capelli: l’henné non è un buon rimedio. Anche con le suddette combinazioni, con le quali si può ottenere un tono leggermente più dorato, non si tratta affatto di abbassare il tono.
  • Non si raccomanda di utilizzare l’henné su capelli decolorati o colorati: il risultato potrebbe non essere quello previsto. È meglio fare una piccola prova su una ciocca di capelli e controllarla prima di applicarla su tutta la capigliatura.
  • Coprire i capelli grigi, sì, ma con sfumature: l’henné è molto efficace per coprire i capelli grigi, in quanto ottiene un effetto molto armonioso con il resto dei capelli. Tuttavia, se tutti i capelli sono grigi, succederà lo stesso come con i capelli decolorati.

Data di scadenza e conservazione

Un altro aspetto che è importante tenere a mente quando si acquista l’henné e, soprattutto, quando lo si conserva, è la data di scadenza. Anche se è vero che, trattandosi di foglie secche e in polvere, non andrà a male in quanto tale, dopo qualche tempo perderà le sue proprietà e non tingerà i capelli.

È molto probabile che il prodotto non abbia una data di scadenza, quindi dobbiamo fare attenzione alla data di produzione. Dopo sei mesi, il suo effetto sarà molto minore. Per quanto riguarda la sua conservazione, cerca un luogo fresco e asciutto per non alterare le sue proprietà.

Certificazioni ecologiche

Infine, e per fare un passo avanti nella ricerca del miglior henné, dobbiamo fermarci a cercare certificazioni ecologiche. Non ci stancheremo mai di ripetere quanto sia importante che l’henné sia il più naturale possibile, soprattutto perché lo applicheremo sulla nostra pelle e sui nostri capelli. Questo tipo di certificazione viene assegnato sulla base di quanto segue

  • La presenza di ingredienti consentiti.
  • Se non sono testati su animali.
  • Assicurati che ci sia una percentuale minima di ingredienti ottenuti da agricoltura biologica controllata.
  • Se i processi utilizzati durante l’elaborazione del prodotto sono adeguati.

Pertanto, non dimenticare di cercare le etichette di una di queste certificazioni, in modo da essere ancora più sicuro che il prodotto che stai acquistando sia di qualità. Gli enti di certificazione più comuni sono:

Descrizione
COSMEBIO Ha un minimo del 50% di ingredienti da agricoltura biologica.
ECOCERT Almeno il 95% degli ingredienti vegetali proviene da agricoltura biologica.
BDIH La maggior parte delle materie prime nella composizione proviene da agricoltura biologica controllata o raccolta selvatica controllata.

Conclusioni

E giustamente, perché oltre a lasciare un tono naturale ai nostri capelli, li cura, li nutre e li rafforza. E questi sono solo alcuni dei suoi benefici, dato che è anche molto efficace contro i capelli grigi e le doppie punte.

Naturalmente, non possiamo limitare il suo uso solo ai capelli. L’henné per i tatuaggi è anche un prodotto molto efficace. I tatuaggi sono temporanei, ma trattandosi di un prodotto naturale, le possibilità di reazioni allergiche sono minime.

Se ti è piaciuta la nostra guida all’henné, condividila sui social media e lasciaci un commento.

(Fonte dell’immagine in evidenza: Zhukova: 46946249/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni