Ultimo aggiornamento: 06/10/2019

Il nostro metodo

Products

18Prodotti analizzati
Hours

24Ore di lavoro
Studies

6Fonti e riferimenti usati
Comments

81Commenti valutati

Gli hoverboards sono mezzi alternativi che possono rivelarsi molto utili per girare in città. Da quando sono arrivati, la mobilità urbana sta vivendo un’autentica rivoluzione. Essi fanno parte di una grande famiglia di veicoli elettrici che sta acquisendo sempre più notorietà poiché consente di spostarsi facilmente da casa al posto di lavoro in maniera eco-friendly.

Ormai ne esistono diversi modelli e non è facile sceglierne uno. Se stai cercando uno di questi dispositivi e/o vuoi informazioni su come funzionano, leggi la nostra guida. Troverai, oltre ai migliori hoverboard sul mercato, anche tante utili risposte ai dubbi più frequenti su questo moderno mezzo di trasporto.



Le cose più importanti in breve

  • Gli hoverboards, o tavole con due ruote, sono dei piccoli veicoli portatili che funzionano a batteria e che si ricaricano attaccandoli alla corrente elettrica (hanno quindi un impatto ambientale prossimo allo zero). Si guidano stando in piedi, inclinandosi in avanti o indietro se si vuole avanzare o retrocedere.
  • Normalmente, gli hoverboards raggiungono una velocità tra i 12 e i 18 km/h, costituendo un mezzo di trasposto ideale per muoversi in città o in altre zone urbane in modo totalmente ecologico. Inoltre, sono solitamente leggeri da trasportare, hanno una buona autonomia e un uso abbastanza intuitivo.
  • Occorre precisare che gli hoverboards non sono giocattoli, e che quindi il loro uso necessita tutte le precauzioni da prendere quando ci si muove ad una certa velocità. Si consiglia anche di indossare il casco e di fare attenzione a ciò che si ha intorno, in modo da tenere l’equilibrio necessario per una corretta conduzione dell’oggetto.

I migliori hoverboards sul mercato: la nostra selezione

Se stai pensando di acquistare un hoverboard, magari l’idea di dare un’occhiata alla moltitudine di modelli presenti sul mercato (con tutte le loro prestazioni e differenze di prezzo di centinaia di euro) potrebbe spaventarti; sceglier non è facile, quindi è meglio avere chiaro per cosa si andrà ad utilizzare l’hoverboard. La classifica che segue ti aiuterà ad esplorare le migliori opzioni presenti sul mercato.

BEBK

L’hoverboard BEBK possiede un’autonomia di massimo 20 km e consente di viaggiare ad una velocità massima di 12 km/h. L’articolo pesa 9,5 kg (batteria agli ioni di litio inclusa) e sopporta un peso massimo di 100 kg. La batteria, che si carica in 2 ore, è protetta dal certificato di sicurezza CE; garanzia di due anni inclusa.

L’utenza è molto soddisfatta dell’articolo, poiché la maneggevolezza è veramente buona; è molto facile abituarsi al meccanismo di funzionamento, tanto che in pochi minuti è possibile capire come funziona l’hoverboard. Si tratta di un prodotto adatto anche ai bambini, poiché la durata della batteria consente loro di giocare a lungo.

ITEKK

L’hoverboard ITEKK sopporta un peso massimo di 120 kg e permette di viaggiare a una velocità massima di 15 km/h. La batteria 36V Samsung si ricarica in 3 ore, fornendo un’autonomia di 15 km, ed è coperta dalla certificazione CE. Bluetooth non incluso.

I consumatori hanno apprezzato soprattutto la durata della batteria, che consente di poter utilizzare il mezzo anche per diverse ore, e la qualità generale del prodotto, che si muove bene e senza intoppi. Una delusione per molti acquirenti è invece la garanzia AXA, che viene inserita nella descrizione del prodotto ma che ormai non è più attivabile.

GeekMe

Questo hoverboard possiede molte funzioni che consentono di monitorare l’oggetto via bluetooth, soprattutto se viene utilizzato da bambini; grazie all’app, infatti, è possibile controllare la batteria, e di rilevare la temperatura. L’articolo sopporta un peso massimo di 100 kg ed è coperto da una garanzia di un anno contro i difetti di fabbricazione.

Nonostante sia ottimo per i bambini, l’hoverboard è adatto anche per ragazzi e adulti; si tratta di un mezzo estremamente facile da gestire, tanto che in pochi minuti è possibile capirne il funzionamento. La presenza dei led è un valore aggiunto, sia per quanto riguarda l’estetica sia per quanto riguarda la funzionalità.

Markboard

L’hoverboard Markboard possiede due led sulla parte anteriore, che consentono al mezzo di essere ben visibile durante il funzionamento, e vari sensori intelligenti che offrono un’esperienza di guida ancora più sicura. L’hoverboard possiede una batteria agli ioni di litio che permette di viaggiare a una velocità massima di 15 km/h per un’autonomia di 15/20 km.

Molti acquirenti hanno deciso di acquistare l’articolo per fare un regalo, e la scelta si è rivelata più che vincente: chi l’ha ricevuto ha apprezzato il fatto che il prodotto sia arrivato già completamente carico così come l’ottima fattura dei materiali, che sono duri e resistenti al punto giusto. Anche la durata della batteria è buona, poiché dopo essere stata caricata completamente, permette un utilizzo di varie ore.

RCB

Le batterie al litio ricaricabili dell’hoverboard RCB sono protette da una garanzia CE che assicura la qualità delle stesse. La velocità massima di questo hoverboard è di 15 km/h su superfici piane; con una ricarica completa (2-3 ore), è possibile utilizzare il mezzo per circa 15 km. Si sconsiglia di lasciare utilizzare l’hoverboard a bambini che non hanno compiuto almeno gli 8 anni di età.

Secondo i consumatori, l’hoverboard è facile da utilizzare anche per i bambini: in pochi minuti infatti, sarà già possibile muoversi con discreta dimestichezza. Un’altra nota positiva sono i materiali robusti e di buona fattura, così come è buona anche la presenza dei led sulla parte anteriore dell’articolo.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sugli hoverboards

Skateboard elettrici, segways, biciclette elettriche e, ovviamente, hoverboards.  La rivoluzione urbana è ormai arrivata, e non è possibile ignorarla; che sia per necessità o per piacere, questi veicoli ti permetteranno di vivere un’esperienza unica. In questo paragrafo, andremo a rispondere alle domande più frequenti su questi mezzi di trasporto.

Gli hoverboards non hanno bisogno di cavi per funzionare. (Fonte: Bohdan Hetman: 67343714/ 123rf.com)

Cos’è esattamente un hoverboard?

Un hoverboard è un veicolo urbano con due ruote, che funziona grazie a due motori azionati da una batteria ricaricabile; le due ruote sono unite da due piccole piattaforme – dotate di equilibrio interno – sulle quali l’utente andrà ad appoggiare i piedi.

Come usare un hoverboard?

Guidare un hoverboard è abbastanza semplice ed intuitivo, anche se all’inizio la cosa può sembrare difficile a causa del fatto che occorre sempre mantenere l’equilibrio. Questo veicolo si controlla con i piedi, poiché gli hoverboards possiedono dei sensori e un sistema giroscopico (ossia che mantiene l’orientamento) integrati nelle piattaforme.

Per spostarsi, l’unica cosa da fare è inclinarsi in avanti, indietro o di lato a seconda di dove si vuole andare. Anche se i modelli originali non lo comprendono, ci sono alcuni tipi di hoverboard che hanno un manubrio; in pratica, per potersi spostare utilizzando questo mezzo, occorre semplicemente avere un buon equilibrio.

Jason WakefieldCMO di Swagtron

“Anche se le biciclette elettriche e gli scooter sono mezzi di trasporto pratici e comodi, gli hoverboard, aggiungono quel tocco di emozione che è capace di toccare il bambino che tutti ci portiamo dentro”.

Da dove arriva il nome hoverboard e cosa significa?

Non esiste un nome puramente italiano per chiamare l’hoverboard, ed il tutto è molto curioso: solitamente, i nomi portati da questi oggetti sono quelli delle industrie che li distribuiscono ma, per quanto riguarda gli hoverboards, il loro nome (letteralmente, tavola volante) fa riferimento agli skate volanti utilizzati nei film di Ritorno al Futuro e Ritorno al Futuro II.

Ovviamente, gli hoverboard che vediamo in città e nelle zone urbane non volano, ma il loro design, il modo di muoversi, il fatto di avere ruote e che funzionano con batterie ricaricabili, effettivamente li rendono simili agli skate utilizzati in quei famosissimi film di fantascienza. Alcuni invece, considerano questi mezzi l’evoluzione dello skate.

Un hoverboard è come un monopattino elettrico?

Solitamente, le parole hoverboard e monopattino elettrico vengono usate indistintamente: entrambi fanno parte dello stesso mercato e dello stesso contesto, poiché funzionano a batteria. Tuttavia, come mostra la tabella seguente, ci sono delle differenze.

Hoverboard Monopattino elettrico
Design ed apparenza Due piattaforme sulle quai bisogna stare in piedi, guardando in avanti.

Non ha un manubrio e richiede un buon equilibrio.

Piattaforma allargata su due ruote allineate e una sbarra direzionale.

Dotato di manubrio per appoggiare le mani, richiede un certo equilibrio (meno dell’hoverboard)

Funzionamento Hanno dei motori e una batteria ricaricabile.

Occorre inclinare il corpo nella direzione in cui si vuole andare.

Ha un motore e una batteria ricaricabile.

Dando una spinta sul suolo con un piede, occorre solo appoggiare entrambi i piedi sulla piattaforma ed usare l’acceleratore.

Autonomia e velocità Solitamente, non supera i 15 km/h di velocità.

Ha un’autonomia variabile in base alle condizioni, che comunque non supera i 20 km.

A seconda del modello, può arrivare a più di 40 km (sono richieste altre misure di sicurezza).

Ha un’autonomia che varia in base alle condizioni ma che arriva anche a 30 km.

Peso e carico massimo Molto leggero e facile da trasportare, tanto che alcuni pesano solo 9 kg.

Generalmente, non sopportano più di 80 kg.

Anche se sono pieghevoli e facili da trasportare, pesano almeno 12 kg.

In generale, sopportano un peso massimo di 120 kg.

Un bambino può utilizzare un hoverboard?

Certamente! Come abbiamo già detto, l’uso degli hoverboards è molto intuitivo; quindi, è facile capire come i bambini possano imparare a spostarsi con esso più facilmente rispetto agli adulti. Tuttavia, è importante ricordare che questi veicoli non sono giocattoli, che bisogna adottare alcune precauzioni e seguire le norme di sicurezza per evitare di farsi male.

È obbligatorio indossare il casco quando si va in hoverboard?

Per il momento, questi nuovi mezzi di trasporto non sono ancora regolamentati in Italia, quindi non ci sono regole ben precise. Generalmente però, l’utilizzo del casco non è obbligatorio, anche se è estremamente raccomandato poiché permette di proteggersi dai guidatori di altri tipi di veicoli.

Cosa bisogna tenere in considerazione per calcolare l’autonomia di un hoverboard?

Anche se nelle descrizioni degli hoverboards c’è sempre un valore che indica l’autonomia massima, è importante sapere che questa cifra è relativa: entrano in gioco, infatti, altri fattori come il peso che si mette sull’hoverboard, la superficie su cui ci si sposta, la pendenza e la velocità a cui ci si muove.

È semplice utilizzare un hoverboard: per spostarti, devi solo inclinarti in avanti, indietro o di lato. (Fonte: Romsvetnik: 78051579/ 123rf.com)

Quali sono i vantaggi di spostarsi in hoverboard?

Siamo nel XXI secolo, le città e le zone urbane continuano a crescere a dismisura: muoversi, sia per andare a lavoro, a scuola o semplicemente per andare a fare una passeggiata, diventa sempre più complicato. Gli hoverboards sono arrivati proprio per cercare di risolvere questo problema, portando una serie di vantaggi che sono illustrati nella tabella che segue.

Vantaggi
  • Non servono carburante né spese di manutenzione
  • Non servono cavi, ad eccezione di quello per caricare la batteria
  • Siccome è elettrico, è ecologico al 100%
  • Piccolo e portatile, è ideale da portare nei luoghi che si frequentano
Svantaggi
  • Non è possibile trasportare passeggeri né accompagnatori
  • Sconsigliato nei giorni di pioggia, perché può essere pericoloso
  • Inutilizzabile per grandi distanze

Occorre avere una patente per andare su un hoverboard?

In Italia, se non si è maggiorenni, occorre essere titolari di una patente di guida AM; se invece si è maggiorenni, non occorre alcun tipo di patente per guidare veicoli elettrici (a differenza di quelli a motore). Allo stesso modo, non è necessario nemmeno essere coperti da un’assicurazione.

Il decreto sulla micromobilità elettrica, firmato dal Ministero dei Trasporti, esorta i comuni ad istituire delle aree apposite per i mezzi elettrici, che comunque non potranno circolare dopo il tramonto se sprovvisti di luci. I mezzi dovranno essere dotati del marchio CE, e il motore non dovrà superare i 500 W di potenza.

Juan JiménezCommesso di Se Rueda Skates

“Skates e hoverboards sono il sostituto perfetto al mezzo di trasporto convenzionale che va a carburante (automobile o moto che sia), ed è per questo che ormai arriveremo a vederne tanti quante sono le macchine che circolano in strada”.

Criteri di acquisto

L’industria della mobilità elettrica in zone urbane sta prendendo sempre più piede: l’hoverboard non è altro che l’esempio per eccellenza del cambiamento dei mezzi di trasporto. L’offerta del mercato è così varia che può causare confusione; quindi, abbiamo preparato questa sezione con i criteri più importanti su cui basare l’acquisto.

  • Sicurezza del motore e della batteria
  • Qualità degli pneumatici e dei pedali
  • Autonomia
  • Connettività
  • Garanzia

Sicurezza del motore e della batteria

La sicurezza deve sempre essere la priorità: con questo tipo di veicoli occorre fare attenzione soprattutto al motore e alle batterie, soprattutto per evitare sovraccarichi e incendi. Dobbiamo quindi assicurarci che il modello di hoverboard che vogliamo acquistare sia dotato di motori e batterie che rispettino gli standard di sicurezza stabiliti dalla certificazione europea (CE).

Visto che non richiedono carburante, gli hoverboards sono ecologici.
(Fonte: Denisfilm: 81378093/ 123rf.com)

Qualità degli pneumatici e dei pedali

Siccome i piedi saranno coloro che faranno muovere i pedali che azionando le ruote degli hoverboards, avremo bisogno che questi due componenti siano di ottima qualità: i pedali devono essere ben fermi e antiscivolo, mentre gli pneumatici devono avere almeno 16 cm di diametro, in modo da resistere ai dislivelli della strada.

Autonomia

Come abbiamo già detto, l’autonomia degli hoverboards varia in base all’uso. Tuttavia, ci sono dei valori minimi: dobbiamo assicurarci che (facendo riferimento alla descrizione del prodotto) le batterie al litio ricaricabili garantiscano almeno 10 km di autonomia. Altrimenti, questo mezzo non durerà nemmeno una giornata.

Connettività

Siccome viviamo in un mondo super connesso, la rivoluzione della mobilità urbana non poteva ignorare questo fattore: molti modelli di hoverboards hanno delle applicazioni che permettono di controllarli e di ottenere informazioni preziose sul loro funzionamento. Inoltre, grazie alla tecnologia bluetooth, è possibile connettersi per ascoltare musica; senza dubbio, queste sono due prestazioni da tenere in considerazione.

View this post on Instagram

#hoverboard #fogatlankisvampir 🖤

A post shared by Sáfrány Kinga (@kingasafrany) on

Garanzia

Se si acquista un hoverboard fuori dall’Italia o dalla dubbia provenienza, la possibilità che ci arrivi un prodotto difettoso è molto alta. Al contrario, se si acquista un prodotto in Italia -nei normali negozi- il prodotto sarà coperto da una garanzia di due anni e da assistenza tecnica nel caso ci siano problemi.

Conclusioni

Gli hoverboards sono piccoli veicoli urbani con due ruote, che funzionano con batterie ricaricabili. Visto che hanno bisogno solo di elettricità per essere ricaricati, questi oggetti sono completamente ecologici; per farli funzionare occorre solo stare in piedi sulle due piattaforme (collegate tra di loro) e inclinare il corpo nella direzione in cui si vuole andare. Gli hoverboards possono raggiungere i 15 km/h di velocità.

Grazie alla loro portabilità e alla facilità d’uso nelle zone urbane, la popolarità di questi veicoli è andata aumentando nel tempo. La maggior parte degli hoverboards non richiede l’utilizzo del casco (se ne consiglia comunque l’uso) né di avere una patente apposita; è necessario però prendere alcune precauzioni, soprattutto se sono dei bambini a “guidarli”.

Se ti è piaciuto l’articolo, lascia un commento oppure condividilo con i tuoi contatti per far conoscere anche a loro gli hoverboards: sicuramente, molte persone potrebbero approfittare di queste informazioni.

(Fonte dell’immagine in evidenza: Hurricanehank: 58235828/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di noi?

Sofia Talone Redattrice e traduttrice
Affascinata dalle lingue sin da piccola, sono una traduttrice e interprete, ma anche una scrittrice con una grande passione per i videogiochi e per la tecnologia in generale. Amo le sfide, quindi scrivo e traduco anche argomenti che non mi sono familiari, cercando sempre di trovare le informazioni più interessanti.
Specializzato in traduzione e filologia, mi dedico all'editing di testi e al giornalismo e sono stato legato al settore delle comunicazioni per dieci anni. Sia in campo editoriale che accademico, mi piace avere cura di ciò che scrivo e mi impegno a una trasmissione di informazioni accurate, rigorose e vicine al lettore.