Ultimo aggiornamento: 04/08/2021

Il nostro metodo

18Prodotti analizzati

26Ore di lavoro

9Fonti e riferimenti usati

76Commenti valutati

Le stampanti sono strumenti fondamentali nella nostra vita quotidiana. Che siamo studenti, professionisti o fotografi dilettanti, abbiamo tutti una cosa in comune: ci piace mettere il nostro lavoro su carta. Tuttavia, poco pensiamo al “carburante” che rende possibile tutto questo: l’inchiostro della stampante. Cosa sappiamo veramente di questo, è importante?

L’inchiostro per stampanti è ciò che guida veramente il business della stampa, ciò che genera i maggiori profitti. Ci sono molti tipi e, ovviamente, molti prezzi. Ne hai bisogno e non sai quale comprare? Non preoccuparti, abbiamo preparato questo articolo per informarti su tutto ciò di cui hai bisogno per alimentare la tua stampante con il miglior inchiostro possibile.




Le cose più importanti

  • L’inchiostro della stampante è ciò che permette alle immagini e al testo di essere stampati sulla carta quando si stampa.
  • Ci sono diversi modi di conservare l’inchiostro. Nelle cosiddette stampanti a getto d’inchiostro, l’inchiostro è contenuto in cartucce, che è ciò che effettivamente compri. Generalmente, le stampanti hanno una cartuccia d’inchiostro nero e una cartuccia in cui si mescolano le proporzioni di magenta, giallo o ciano.
  • L’inchiostro della stampante che scegli deve essere quello giusto, altrimenti può causare danni al dispositivo o influenzare la qualità della stampa.
  • Ci sono diversi tipi di inchiostro per stampanti, a seconda della composizione chimica, degli obiettivi del produttore, degli usi dell’utente e delle cartucce stesse (ad esempio se sono fabbricate o meno).

Inchiostro per stampanti: la nostra selezione

Fortunatamente, i prezzi delle stampanti sono scesi drasticamente negli ultimi anni. Le cartucce non tanto. È l’inchiostro per stampanti che fa davvero il business della stampa, quindi come scegliere i migliori prodotti sul mercato? Questa selezione è stata preparata per questo scopo, quindi continua a leggere per scoprirlo.

Guida all’acquisto: cosa devi sapere sull’inchiostro della stampante

Finire le cartucce d’inchiostro della stampante è come finire la batteria del tuo cellulare: ti impedisce di lavorare! Ma quando si tratta di comprarne di nuovi, non sempre ci è chiaro cosa considerare. La seguente sezione esamina le domande più comuni sull’inchiostro per stampanti e può essere molto utile prima dell’acquisto.

Tinta-para-impresora

È essenziale che tu consideri il modello della tua stampante prima di acquistare le cartucce d’inchiostro. (Fonte: Auremar: 71652291/ 123rf.com)

Cos’è esattamente l’inchiostro per stampanti?

L’inchiostro utilizzato nelle cartucce delle stampanti a getto d’inchiostro è un liquido contenente vari pigmenti o coloranti per colorare la superficie della carta. Le cartucce sono i contenitori sostituibili che vengono installati all’interno della stampante per iniettare l’inchiostro nelle stampe.

Quali tipi di inchiostro per stampanti esistono?

Nelle stampanti a getto d’inchiostro, troviamo generalmente diversi tipi di inchiostro, soprattutto a livello di composizione chimica. I colori più tipici sono ciano, magenta, giallo e nero (CMYK). La tabella sottostante mostra le caratteristiche dei tipi principali.

Tipo di inchiostro Vantaggi e svantaggi
Inchiostro pigmentato Vantaggioso quando stampato su carta perché il pigmento rimane sulla sua superficie.

È necessario meno inchiostro per generare la stessa intensità di colore degli altri inchiostri.

Inchiostro a base di colorante generalmente molto più forte di quello pigmentato e può produrre più colore.

Poiché i coloranti si dissolvono nella fase liquida, hanno la tendenza ad essere assorbiti dalla carta.

È un inchiostro meno efficiente.

inchiostro UV a differenza degli inchiostri precedenti, non può evaporare dalla pagina. Poiché si asciuga rapidamente, il tempo di stampa è ridotto.

Lo svantaggio è che è costoso e richiede attrezzature avanzate.

Inchiostro dye Un tipo di inchiostro a basso costo comunemente utilizzato nelle stampanti monocromatiche standard “bianco e nero”.

Non è impermeabile e richiede tempo per asciugarsi.

Come vengono installate e sostituite le cartucce d’inchiostro della stampante?

Le cartucce immagazzinano l’inchiostro all’interno della stampante, nella testina di stampa, e poi lo iniettano sulla carta. Mentre il modo in cui vengono installati o sostituiti può variare da modello a modello, generalmente seguono una serie di passi simili. Questi possono essere riassunti come segue.

  • Accendi la stampante.
  • Tieni le maniglie o i lati della stampante e solleva lo sportello di accesso alla cartuccia d’inchiostro fino a che non si adatta perfettamente.
  • Assicurati che il carrello di stampa sia inattivo e tranquillo prima di procedere.
  • Solleva il coperchio dello slot dove è inserita la cartuccia.
  • Se la sostituzione è prevista, tira la cartuccia installata verso l’alto.
  • Per installare le nuove cartucce, prima rimuovi il nastro di plastica protettivo.
  • Inserisci le nuove cartucce d’inchiostro, con gli ugelli rivolti verso la stampante.
  • Chiudi il coperchio dello slot della cartuccia d’inchiostro per fissarlo in posizione.
  • Ripeti i passaggi per le altre cartucce, se applicabile.
  • Chiudi lo sportello di accesso alla cartuccia d’inchiostro.

Qual è la differenza tra le cartucce d’inchiostro della stampante e il toner?

In parole povere, le cartucce d’inchiostro sono utilizzate nelle stampanti a getto d’inchiostro e il toner è utilizzato nelle stampanti laser. La differenza principale è il materiale: l’inchiostro è un liquido e il toner è una polvere. Come regola, il toner è migliore per la stampa di documenti in grandi quantità e l’inchiostro è più raccomandato per le foto che hanno bisogno di una migliore definizione.

La tabella qui sotto riassume altre differenze:

Velocità Qualità Capacità Prezzo Pubblico target
Inchiostro Meno accurato e più lento della stampante laser Stampa con alta qualità e definizione dei colori Supporta diverse quantità di carta, a seconda delle marche La cartuccia d’inchiostro è solitamente più economica del toner, ma viene sostituita più frequentemente. La cartuccia d’inchiostro è meglio usata a casa o in un ambiente familiare.
Toner Di solito è più veloce Stampa una qualità molto buona, anche se non così buona per le foto È capace di lavori di stampa di grandi dimensioni È più costoso, ma dura di più Le stampanti laser con toner sono ideali per piccole, medie e grandi imprese.

Quanto durano le cartucce d’inchiostro della stampante?

Come spiegato sopra, dipende un po’ dalle marche e dai modelli. È difficile determinare un tempo di resa esatto, perché la quantità di inchiostro iniettato varia con ogni pagina stampata. Tuttavia, anche se non c’è una risposta definitiva, ci sono fattori che possono essere presi in considerazione, come i seguenti:

  • Dimensione della cartuccia
  • Tipo di cartuccia (compatibile o prodotta)
  • Cura effettuata

Cosa sono le cartucce d’inchiostro prodotte per le stampanti?

Chiamate anche ricaricabili, queste sono cartucce che sono state usate in precedenza. I produttori li controllano, li puliscono, li riempiono di inchiostro e sostituiscono altre parti se necessario. L’utilizzo di questo tipo di cartuccia può avere i suoi vantaggi e svantaggi, come mostra la tabella sottostante.

Vantaggi
  • Sono più economiche delle cartucce nuove o originali
  • Contribuiscono all”ambiente, in quanto è un modo per riciclare
  • È un modo conveniente per controllare il consumo di inchiostro, secondo le nostre esigenze.
Svantaggi
  • La qualità dell”inchiostro può variare da un produttore all”altro a causa dei metodi di perforazione e riempimento
  • Possono non essere compatibili con i modelli di stampanti che abbiamo.

Quanto durano le cartucce d’inchiostro per stampanti non aperte?

A questo proposito, più fresca è la cartuccia d’inchiostro, meglio è, poiché l’esposizione all’aria e al calore può causare l’indurimento dell’inchiostro. Anche se è difficile generalizzare su così tante marche e produttori, la durata di vita della cartuccia d’inchiostro varia da 2 a 5 anni. Per le cartucce prodotte è solo 1 anno.

Per la migliore cura e conservazione delle cartucce d’inchiostro, si raccomanda di tenerle con la testa verso il basso, di tenerle lontane da luce e calore eccessivi e di evitare di inserirle o rimuoverle forzatamente dalla stampante.

Sapevi che storicamente le stampanti erano progettate per lavorare con un solo tipo di inchiostro? Oggi, fortunatamente, i produttori si sono dedicati allo sviluppo di stampanti che possono lavorare con diversi tipi

Criteri di acquisto

Le stampanti a getto d’inchiostro stanno risolvendo sempre di più i nostri problemi quotidiani. Ma abbiamo imparato che una buona attrezzatura non è sufficiente senza il giusto inchiostro. Se hai ancora dubbi su quale inchiostro per stampante scegliere, presta attenzione a questi criteri. Ti aiuteranno a non dimenticare la cosa più importante quando acquisti.

Compatibilità dell’inchiostro

La prima e più importante cosa da considerare prima di comprare cartucce d’inchiostro è la compatibilità con il tuo modello di stampante. Non solo perché semplicemente non saremo in grado di far funzionare l’attrezzatura, ma perché ci sono cartucce incompatibili in grado di causare danni irreversibili alle testine di stampa.

Confezioni multiple

Se stampi abbastanza frequentemente, è ideale non dover uscire e comprare continuamente cartucce d’inchiostro per stampanti. Ci sono molte opzioni multi-pack sul mercato che vengono con diverse cartucce (nere e a colori) da tenere come ricambi. È importante prendersi cura di quelli che non usi correttamente in modo che non vadano a male.

Sostenibilità

Ci sono molte opzioni per le cartucce d’inchiostro per stampanti che sono riciclabili e i produttori si offrono di ritirare le cartucce usate per le parti. Un’altra opzione interessante da considerare sono le cartucce fabbricate, che possono essere ricaricate ogni volta che abbiamo bisogno di più inchiostro. In questi modi, contribuiamo alla sostenibilità del pianeta e assicuriamo prestazioni di stampa efficienti.

Misure di sicurezza

Un aspetto che è essenziale per il corretto funzionamento delle cartucce d’inchiostro per stampanti è che abbiano adeguate caratteristiche di sicurezza. Questi di solito consistono in strisce di plastica che impediscono la fuoriuscita dell’inchiostro. In questo senso, cerca di assicurarti che le cartucce che compri siano originali o di un produttore affidabile, per evitare di danneggiare la tua attrezzatura.

Tinta-para-impresora

I colori più tipici sono ciano, magenta, giallo e nero. (Fonte: Vitaliy Kytayko: 13984827/ 123rf.com)

Rendimento della pagina

Ci sono molti tipi di cartucce d’inchiostro per stampanti che includono, nella loro descrizione, il numero di pagine che possono produrre. Anche se, come abbiamo spiegato, questo indicatore non è esatto, di solito è abbastanza accurato. Con questo in mente, è consigliabile acquistare cartucce d’inchiostro che assicurino almeno una resa di 300 pagine.

Riassunto

L’inchiostro è il materiale di consumo più importante nelle stampanti a getto d’inchiostro. È contenuto in contenitori chiamati cartucce ed è molto semplice da installare e utilizzare. Le cartucce d’inchiostro possono essere di vari tipi, sono diverse dal toner delle stampanti laser e richiedono una certa cura per la loro manutenzione.

Al giorno d’oggi, l’inchiostro per stampanti è il modo migliore per ottenere alti standard di qualità nella stampa, specialmente in termini di definizione delle foto. Le cartucce d’inchiostro sono ideali per l’ambiente familiare e per coloro che vogliono utilizzare la stampante per uso domestico. Le cartucce prodotte rappresentano un’opzione di stampa sana, economica ed efficiente.

Se ti è piaciuto l’articolo, condividilo sui tuoi social network per far sapere agli altri tutto quello che c’è da sapere sull’inchiostro della stampante. Puoi anche lasciarci un commento e saremo felici di risponderti – grazie mille!

(Fonte dell’immagine: Sasidis Sasisakulporn: 37666560/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni