Ultimo aggiornamento: 30/09/2021

L’attenzione degli utenti di internet è ferocemente contesa dagli operatori dei siti web, dagli inserzionisti e da altri. Quindi, nuovi concetti devono essere sviluppati continuamente per attirare l’attenzione degli utenti su certi contenuti. Uno di questi concetti sono gli interstitials o le app interstitials.

Interrompono la visita di un sito web per attirare l’attenzione dell’utente sul loro contenuto. Spesso occupano l’intero schermo. Questo articolo spiega cosa sono esattamente gli interstitials, come funzionano e vengono utilizzati e quali vantaggi e svantaggi hanno in termini di marketing online.




Sommario

  • Gli interstitials sono “interruzioni” di siti web o applicazioni mobili. Di solito mostrano pubblicità che si sovrappongono all’area del sito web. Sono attivati da diverse azioni sul sito web e possono essere chiusi solo manualmente o dopo un certo tempo.
  • Con gli interstitials, l’inserzionista guadagna la piena attenzione dell’utente, a differenza dei banner pubblicitari. Entrando in azione e occupando l’intero spazio dello schermo, attirano l’attenzione e sono particolarmente popolari nelle applicazioni mobili.
  • L’uso eccessivo di interstitials, o il loro utilizzo nel posto sbagliato, li rende rapidamente distraenti. C’è quindi il rischio che l’utente li percepisca molto negativamente.

Voce del glossario: Il termine interstitials spiegato in dettaglio

Per aiutarti a capire cosa sono gli interstitials e come vengono utilizzati, abbiamo compilato una panoramica delle domande e dei fatti più importanti sugli interstitials qui sotto. Spieghiamo anche i vantaggi e gli svantaggi del loro utilizzo e la loro importanza per il moderno marketing online.

Cosa sono gli interstitials?

Interstitials o Interstitial Ads sono tradotti come “pubblicità di interruzione”. Gli interstitials interrompono la visita al sito web e di solito mostrano la pubblicità in uno strato sopra il sito web. Per tornare al sito web del contenuto, l’utente deve aspettare che l’interstizio si chiuda da solo o chiudere gli interstizi manualmente.

La forma più comune di interstizio è il pop-up. Questa è una finestra che copre l’intero sito web e quindi attira l’attenzione dell’utente. Tuttavia, ci sono numerose altre forme che sono in uso su molti siti web e che gli utenti incontrano quotidianamente. Spesso gli interstitials sono utilizzati nel settore mobile perché la dimensione dello schermo è più piccola.

Di conseguenza, la pubblicità visualizzata deve occupare il più possibile lo schermo per catturare l’attenzione dell’utente.

Gli interstitials sono utilizzati con particolare frequenza per i dispositivi mobili come i telefoni cellulari. (Fonte immagine: Rob Hampson / Unsplash)

Gli interstitials sono familiari in molti siti famosi, poiché sono spesso utilizzati per scopi pubblicitari quando si clicca sulla pagina o sulle sotto-pagine. Anche un video pubblicitario precedente su YouTube viene contato come un annuncio interstiziale.

Come funzionano gli interstitials?

Gli interstitials sono solitamente attivati cliccando su un link specifico o caricando un sito web. Gli interstitials possono anche essere attivati cliccando su link o aree all’interno di un sito web. A volte è sufficiente muovere il mouse su alcune aree per avere un interstizio visualizzato. Vengono poi aperti automaticamente e solitamente mostrati all’utente sopra il sito web vero e proprio.

Le seguenti azioni attivano gli interstitials sui siti web:

  • Apertura / caricamento di un sito web
  • Clicca su un link
  • Clicca su un’area specifica del sito web
  • Puntatore del mouse su una certa area

Per chiudere di nuovo gli interstitials, o devono essere chiusi manualmente dall’utente o si chiudono da soli dopo un certo tempo. Spesso l’utente deve anche aspettare qualche secondo prima di poter chiudere gli interstizials.

Tecnicamente, ci sono diversi modi di realizzare gli interstizi, a seconda del loro tipo. I pop-up, per esempio, sono realizzati tramite JavaScript. Naturalmente, bisogna prestare attenzione alla dimensione dello schermo. Il contenuto deve quindi essere adattato alle dimensioni dello schermo esistente per essere visualizzato in modo ottimale dall’utente.

Google specifica una dimensione di 320 x 480 per gli smartphone e 1024 x 768 per i tablet.

Con gli interstitials ben fatti, l’annuncio è integrato nel flusso naturale dell’app o della pagina. Nelle app, per esempio, si passa da un livello all’altro o durante le pause del gioco. Questo significa che l’esperienza dell’utente è difficilmente disturbata e sono meno invadenti.

Quali sono i diversi tipi di interstitials?

Gli interstitials possono essere utilizzati in diverse varianti che hanno diversi effetti sullo schermo. Anche l’effetto sul consumatore è diverso. Puoi trovare una panoramica dei diversi tipi, cosa fanno e quali caratteristiche speciali hanno in questa sezione.

  • Pop-up: si apre in una nuova finestra o in un tap prima del contenuto effettivo, implementato tramite JavaScript, la forma più comune di interstitials, che sta perdendo rilevanza a causa dell’aumento dell’uso dei blocchi pop-up
  • Pup-under: si apre in una nuova finestra o si tocca sullo sfondo, spesso considerato dubbio, l’attenzione non è direttamente attratta dalla pubblicità
  • Strato Flash: sovrappone il contenuto in modo trasparente, può essere liberamente scalato nelle dimensioni e nel formato dello schermo
  • Video interstitial: Interstitial in forma di video, viene mostrato prima del video vero e proprio (ad esempio su YouTube), di solito può essere saltato dopo pochi secondi
  • Prestitial: modulo speciale che viene caricato solo nelle pagine iniziali e nei lanci di programmi, usato principalmente dalle applicazioni mobili
  • Superstitial: caricati durante il caricamento della pagina, interstitials complessi e multimediali che si sovrappongono all’intera finestra del browser

A cosa servono gli interstizi?

L’uso degli interstizi è vario. Di seguito, mostriamo i due usi più comuni degli interstitials. Anche altri usi degli interstizi sono comuni o concepibili.

  • Pubblicità: lo scopo classico degli interstitials è la pubblicità online. L’area dell’interstiziale mostra quindi la pubblicità. Il contenuto può avere qualcosa a che fare con la pagina visitata o essere un classico spazio pubblicitario per altre aziende.
  • Informazione: Tuttavia, gli interstitials non sono utilizzati solo per la pubblicità. Possono anche fornire informazioni aggiuntive senza che l’utente debba lasciare la pagina. Un esempio di questo è quando l’utente passa il mouse sopra un termine, la definizione di quel termine viene visualizzata senza dover caricare una nuova pagina per esso.

Gli annunci Interstitials sono utilizzati sia sui siti web che nelle applicazioni mobili. Sono particolarmente importanti nell’area delle applicazioni mobili a causa delle dimensioni ridotte dello schermo dei dispositivi mobili. Ecco come vengono utilizzati gli interstitials in queste aree:

  • Siti web: Pubblicità prima o durante la visita del sito web o informazioni
  • Applicazioni mobili: Pubblicità durante l’utilizzo dell’app tra due schermi. Per esempio, dopo aver completato un livello.

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi degli interstitials?

Con gli interstitials ben utilizzati, l’attenzione dell’utente viene attirata su di essi. Questo è in contrasto con i banner pubblicitari, che spesso sono poco o per nulla notati. Questo viene anche chiamato “cecità da bandiera”. Gli interstitials attirano l’attenzione dell’utente solo con la loro apparizione improvvisa.

Spesso occupano l’intero schermo. Questo significa che non devono competere con il contenuto per l’attenzione dell’utente. Gli interstitials sono ora considerati più efficaci dei banner pubblicitari sui siti web.

Un altro vantaggio sono le possibilità di design degli interstitials. La grande superficie di visualizzazione degli interstitials, così come la loro impareggiabile presentazione, permettono una grande libertà di progettazione.

Possono essere dotati di una varietà di media, come foto, video e anche musica. Inoltre, l’utente può ritirarsi dall’influenza degli interstitials solo quando li rimuove manualmente o si chiudono da soli dopo alcuni secondi.

Vantaggi

  • Attira l’attenzione
  • Diverse opzioni di design multimediale
  • alto tasso di click-through

Svantaggi

  • Può interferire con l’interazione dell’utente a causa della sovrapposizione dei contenuti
  • Interazione dell’utente necessaria per chiudere il livello
  • Può portare a effetti di ricaduta negativi sul marchio

L’uso eccessivo di interstitials può anche avere effetti negativi. L’utente può essere turbato se non sa da dove viene l’interstizio o se non sa come scompare di nuovo. Soprattutto nel caso di una chiusura manuale che non è ovvia a prima vista, può succedere rapidamente che l’utente abbandoni la pagina.

Inoltre, l’utente può essere infastidito se appaiono troppi interstizi e associa questa esperienza negativa al sito web. Questo può portare l’utente a visitare il sito web meno frequentemente.

Se gli interstitials appaiono troppo frequentemente o nei posti sbagliati, questo ha un impatto negativo sull’esperienza dell’utente.

L’uso eccessivo o dubbio di interstitials è ora anche penalizzato da Google e può peggiorare il ranking della pagina corrispondente. Per questo motivo, Google ha stabilito delle linee guida per l’uso degli interstitials nelle app mobili, tra le altre, che, per esempio, dichiarano gli interstitials inammissibili all’apertura e alla chiusura dell’app.

Un altro rischio è che gli interstitials impieghino troppo tempo per caricarsi e quindi influenzino il tempo di caricamento della pagina. Questo peggiora anche l’esperienza dell’utente con la pagina.

Qual è l’importanza degli interstitials per il marketing online?

Usati correttamente, gli interstitials sono uno strumento efficace nel marketing online e sostituiscono altre misure pubblicitarie meno efficaci. Tuttavia, affinché la pubblicità non sia vista solo come fastidiosa, non dovrebbe essere inserita troppo frequentemente.

Inoltre, è importante che la pubblicità visualizzata si adatti al gruppo target del sito web. Altrimenti, l’effetto degli interstiziali può essere rapidamente negativo.

Anche gli interstitials sono molto importanti nella pubblicità mobile. Questo significa che non vengono utilizzati solo sui siti web classici, ma anche sui siti web adattati ai dispositivi mobili o sulle applicazioni mobili. Dato che gli schermi dei dispositivi mobili tendono ad essere piccoli, è particolarmente efficace utilizzare gli interstizi per la visibilità della pubblicità.

Per questo motivo, gli interstitials sono spesso inseriti nelle app mobili. Dato che l’uso delle applicazioni mobili è più attuale che mai, gli interstitials sono anche molto attuali come opzione pubblicitaria. Gli

interstitials non sono solo molto importanti sui siti web classici, ma soprattutto nella pubblicità mobile nelle app mobili o nei siti web ottimizzati per smartphone.

Secondo uno studio della BVDW, gli interstitials nelle applicazioni mobili hanno una quota di spettatori del 97%, i video interstitials addirittura del 99%. Inoltre, hanno i tempi di visualizzazione più alti di 3,4 secondi e 4,8 secondi rispetto ad altre forme di annunci mobili.

Conclusione

Gli interstitials sono uno strumento importante nel competitivo mercato del marketing online. L’attenzione dell’utente è completamente concentrata sul contenuto dell’annuncio interstiziale. Usati correttamente, sono uno strumento pubblicitario efficace.

Per l’attuale mercato del marketing online, sono uno strumento importante che dovrebbe essere conosciuto e utilizzato nei posti giusti. Possono essere varie, multimediali e progettate nelle dimensioni e nel formato desiderato.

Gli interstitials sono particolarmente importanti nel settore mobile. Per lo spazio limitato sugli schermi degli smartphone, un interstizio a tutto schermo è ideale per attirare la massima attenzione dell’utente.

Tuttavia, quando vengono usati eccessivamente o in modo scorretto, hanno un effetto dirompente e irritante sugli utenti. Gli interstitials non dovrebbero mai interferire troppo con l’uso intuitivo di un sito web o di un’applicazione.

Questo porta a un’attenzione ridotta o, nel peggiore dei casi, ad associazioni negative con il marchio pubblicizzato e il sito web in cui l’utente voleva effettivamente andare. Gli interstitials, come la maggior parte degli altri strumenti pubblicitari, dovrebbero quindi essere utilizzati con moderazione per non sopraffare l’utente.

Fonte immagine: Goumbik / Pixabay

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni