Donna vestita per il freddo

Benvenuto sul nostro articolo dedicato all’intimo termico. Iniziamo con qualche curiosità: sapevi che sebbene uomini e donne abbiano una temperatura corporea media di circa 36,5 °C, è molto comune che le donne sentano più freddo degli uomini? Il corpo infatti si adatta sì alle condizioni climatiche, ma anche l’età, l’attività fisica, la gravidanza o gli anticoncezionali a base di ormoni, insieme a vari altri fattori, ci incidono.

La temperatura della pelle e la nostra capacità di conservare il calore è ciò che cambia di più tra tra persona e persona. Tutti però possiamo sentire freddo, anche se con percezioni diverse! Se sei una di quelle persone che in inverno soffrono particolarmente, e che sanno quanto frustrante, doloroso e fastidioso possa essere il freddo, perché non provi l’intimo termico?



Le cose più importanti in breve

  • L’intimo termico è ideale per l’uso quotidiano nei periodi più freddi dell’anno, poiché si adatta al tuo corpo come una seconda pelle ed è assolutamente invisibile sotto ai tuoi normali abiti di tutti i giorni.
  • Puoi optare per canottiere a manica lunga, calzamaglie o per un completo di maglia e pantaloni. Scegli a seconda delle tue preferenze ed esigenze.
  • Quando acquisti dell’intimo termico, ne devi tenere in considerazione il materiale di fabbricazione, il peso e la cura che ciascun capo richiede.

Il miglior intimo termico sul mercato: la nostra selezione

Quest’inverno hai in programma un viaggio verso una destinazione fredda, hai pensato di comprare un completo intimo termico ma non sai da dove iniziare? Oppure sei semplicemente stufo di soffrire durante questo periodo dell’anno? Di seguito, ti proponiamo la nostra selezione dei migliori capi intimi termici in commercio, grazie ai quali potrai dire addio al freddo per un bel po’ di tempo.

Il miglior set di intimo termico per lo sport

Un completo termico unisex ideale per lo sport è quello proposto da Norde. È realizzato in poliestere per il 75%, in poliammide per il 20% e la parte finale è in elastane, uno strato tridimensionale che serve a garantire una migliore circolazione del sangue. È disponibile in 3 diversi colori e in diverse taglie.

Le recensioni giudicano in maniera più che positiva (“una seconda pelle”) questo completo di intimo termico, che si comporta bene sotto i vestiti per praticare sport all’aria aperta in condizioni di freddo e vento, anche se non è consigliato per le temperature più rigide come in montagna.

Il miglior intimo termico da donna

Qui abbiamo un altro set completo del marchio Lapasa, questa volta progettato solo per donne. È disponibile in diversi colori ed è composto per il 90% di poliestere naturalmente antibatterico e per una rapida asciugatura e per il 10% di elastane. Non si restringe e non si deforma.

Secondo quanto riportato dalle opinioni delle acquirenti, questo intimo termico ultraleggero (lo stesso marchio offre modelli di diversa leggerezza) risulta molto elastico e confortevole, oltre che caldo senza essere troppo pesante, quindi per il freddo più intenso non è sufficiente.

La miglior maglia termica da sci e non solo

La maglia a maniche lunghe che appartiene alla linea sportiva Xaed è progettata per sopportare il freddo intenso, come quello dei posti innevati. È blu e nera disponibile in due diverse misure e mantiene il corpo al caldo e all’asciutto (65% Poliestere, 29% Poliammide, 6% Elastan). Non presenta cuciture, quindi è particolarmente comoda anche per essere indossata per fare sport.

Questo capo di intimo termico sorprende le recensioni, grazie all’ottimo rapporto qualità prezzo che offre. Viene usata per attività sportive effettuate intorno agli 0 gradi e mantiene al caldo e all’asciutto.

Le migliori canottiere termiche da donna

Ideali per mantenere la temperatura corporea costante, queste 2 canottiere a marchio Iris & Lilly con ampio scollo rotondo hanno le spalline larghe e sono composta per il 66% da poliacrilico, il 28% di cotone e il 6% di elastan. Possono essere usate sia come intimo per lo sport che per proteggersi dal freddo e possono essere lavate in lavatrice a 30°C.

Queste 2 canottiere, disponibili in 3 colori e in diverse taglie, risultano secondo le recensioni calde e confortevoli, vestono bene e traspirano, anche se non solo l’ideale per il freddo intenso.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sull’intimo termico

L’inverno si avvicina e, quest’anno, non hai nessuna intenzione di patire il freddo; oppure stai organizzando un viaggio per Natale, hai scelto una destinazione del Nord-Europa e sei già consapevole del tipo di clima che ti aspetta da quelle parti! In questa sezione, proveremo a rispondere ai dubbi più comuni tra le persone interessate all’intimo termico e curiose di provarlo.

Donna vestita con intimo termico

Esistono molti tipi di intimo termico e le tecnologie applicate ai tessuti sono sempre più avanzate. (Fonte: Akz: 66787660/ 123rf.com)

Perché usare l’intimo termico?

Come sai già, il modo migliore per proteggerti dal freddo è quello di indossare  strati multipli di indumenti. Se fatto bene, questo sistema può davvero fare la differenza, permettendoci di sentirci bene e goderci le bellezze che questo periodo dell’anno ci offre, invece di soffrire a tal punto da contare i giorni che mancano all’arrivo della bella stagione. Sai perché è una buona idea quella di utilizzare capi termici?

  • L’intimo termico regola la temperatura corporea, poiché non assorbe l’umidità – a differenza di altri materiali quali ad esempio il cotone – ma la espelle, mantenendola lontana dalla pelle. In questo modo, stabilizza la temperatura del corpo e ti aiuta a risparmiare energia.
  • Questo tipo di indumenti si asciuga molto rapidamente, il che li rende ideali non solo per la vita quotidiana, ma anche per la pratica sportiva. Sono vantaggiosi anche in caso di pioggia inaspettata: ti terranno al sicuro dall’acqua!
  • Goditi la libertà di movimento senza dover necessariamente somigliare all’omino Michelin. Gli indumenti intimi termici aderiscono al corpo, non limitano i tuoi movimenti e, per le donne, mettono in risalto le curve.
  • L’intimo termico è molto leggero. Non solo è poco ingombrante, ma è anche poco pesante. Potrai finalmente dimenticare la sensazione di pesantezza causata dagli strati di abiti che indossi in inverno.

Quando usare l’intimo termico?

L’uso degli indumenti intimi termici è consigliato quando le temperature, reali o percepite, sono talmente basse che i nostri capi di vestiario quotidiani non sono sufficienti ad affrontarle e a tenerci caldi. Quando il freddo diventa estremo, possiamo utilizzare sia intimo termico sia altri indumenti termici per vestirci, quali ad esempio t-shirt, felpe o maglie foderate in pile.

Molte persone considerano questo tipo di vestiario indicato unicamente per l’utilizzo durante la pratica di sport di montagna, ma non è cosi. Un po’ di freddo invernale ti rende già il candidato ideale per provarlo: perché soffrire? Inoltre, l’intimo termico risulta molto pratico nei viaggi con destinazioni tipicamente fredde o invernali, nei quali trascorreremo gran parte del tempo esposti alle intemperie.

Vestiti per fare sport all'aperto

L’uso degli indumenti intimi termici è consigliato quando le temperature, reali o percepite, sono talmente basse che i nostri capi di vestiario quotidiani non sono sufficienti ad affrontarle e a tenerci caldi. (Fonte: Soloway: 116332852/ 123rf.com)

Come funziona l’intimo termico?

Sembra incredibile che il tessuto termico sia in grado di tenerci caldi! I capi termici funzionano innanzitutto come isolanti, fermando la conduzione di calore da un corpo caldo (il nostro) ad uno freddo (l’esterno, a temperatura ambiente).
Oltre ad isolarci, combattono il raffreddamento causato dall’evaporazione.

Per comprendere come funziona, prova questo esperimento: soffia sul dorso della tua mano, inumidiscilo con la lingua e soffia di nuovo. Cos’è cambiato? Con l’umidità, hai avvertito l’aria molto più fredda, vero? Questo succede quando l’acqua, evaporando, assorbe energia dalla tua pelle, sottoforma di calore. I capi termici hanno la proprietà di mantenere l’umidità lontana dal tuo corpo.

In tal modo, l’intimo termico riduce al minimo il raffreddamento causato dall’evaporazione del sudore. La lana, i tessuti confezionati a base di bambù ed alcune fibre sintetiche, come ad esempio gli acrilici, svolgono molto bene questa funzione. Curiosità: sapevi che la lana è in grado di assorbire il 30 % del suo peso in acqua prima che l’umidità diventi visibile?

Quali sono le caratteristiche dell’intimo termico?

Esistono molti tipi di intimo termico, e le tecnologie che vengono applicate ai tessuti sono sempre più avanzate. Gli indumenti tradizionali in lana hanno sempre funzionato molto bene, ma oggigiorno, ormai, ci sono abiti sintetici a cui manca solo la parola, vista la quantità di necessità a cui rispondono. Ad ogni modo, le caratteristiche principali dell’intimo termico hanno molto in comune:

  • Capi leggeri: La lingerie termica non pesa e non ingombra, visto che va indossata comodamente sotto i nostri comuni abiti di tutti i giorni.
  • Tessuti elastici che si adattano al corpo: Inoltre, l’intimo termico non deve limitare i nostri movimenti, ma adattarsi al corpo come una seconda pelle. Un indumento troppo grande per noi non ci manterrà al caldo, poiché lascerà passare l’aria fredda.
  • Tessuto traspirante: Abbiamo già accennato a questo. L’abbigliamento termico deve riuscire a mantenere il sudore lontano dalla pelle, e far si che evapori nel minor tempo possibile. Esistono tessuti naturali molto adatti ad altre situazioni, come ad esempio il cotone, che però non funzionano bene se usati in indumenti termici.
  • Funzioni termo-regolatrici: Questo tipo di intimo intrappola il calore del corpo, evitando che si disperda. Per aumentare la sensazione di tepore, alcuni marchi utilizzano tessuti in fibre pettinate, agnello o leggermente imbottiti.
Donna con abiti termici

L’intimo termico è molto leggero, ma è disponibile in diversi spessori che si adattano alle varie condizioni atmosferiche ed anche ai diversi stili e gusti. (Fonte: Akz: 94307920/ 123rf.com)

Come prendersi cura dell’intimo termico?

Contrariamente a ciò che molti pensano, lavare e prendersi cura della biancheria intima termica non è poi cosi complicato. Richiede solo un po’ più di attenzione (soprattutto per i capi in lana) rispetto ad altri indumenti, ma si tratta di procedimenti facili da inserire nella tua routine quotidiana. Eccoti alcuni consigli affinché il tuo intimo termico duri a lungo e si conservi in buono stato:

  • Lava i capi con indumenti di colori simili, per evitare che stingano. Alcuni marchi consigliano di lavarli insieme a jeans ed altri tessuti resistenti, per evitare che compaiano i tipici pallini.
  • Lava l’intimo termico al contrario e, in caso ce ne siano, con le cerniere completamente chiuse.
  • Benché sia difficile da credere, è meglio lavarli in lavatrice con un programma per capi delicati che lavarli a mano.
  • Non è necessario utilizzare detergenti specifici per indumenti in lana: basta usarne uno delicato in polvere o liquido.
  • Non usare mai ammorbidente o candeggina. L’ammorbidente potrebbe creare una patina sul tessuto, che potrebbe ridurre la sua capacità di assorbimento dell’umidità corporea. La candeggina, invece, può indebolire le fibre.
  • Per quanto riguarda i tessuti sintetici, non asciugarli nell’asciugatrice e nemmeno al sole diretto, poiché le fibre potrebbero sciogliersi.

05/11/19

Criteri di acquisto

A nessuno piace fare un acquisto sbagliato, ma con la biancheria intima termica gli errori sono ancora più spiacevoli, visto che si tratta di capi che vengono comprati per una specifica funzione, e se non la svolgono, l’esperienza può essere molto deludente. Prendi in considerazione i criteri che ti elenchiamo di seguito e sarai sicuro di evitare qualunque errore:

Un’ottima materia prima è fondamentale

Possiamo distinguere tre fondamentali tipi di tessuto per quanto riguarda l’intimo termico: sintetici, lana o seta. Ciascuno ha i propri pro e contro, dunque ti abbiamo preparato la tabella seguente per metterli a confronto ed aiutarti a decidere valutando tutte le informazioni necessarie:

Vantaggi Svantaggi
Tessuti sintetici Sono i più leggeri.

Delicati sulla pelle.

Eliminano l’umidità.

Resistono alle abrasioni.

Di facile manutenzione.

Elastici.

Si asciugano molto rapidamente.

Prezzi abbordabili.

Favoriscono la comparsa di cattivi odori.

Le macchie potrebbero non lavarsi bene.

Regolano la temperatura più lentamente rispetto alla lana.

Fibre plastiche.

Lana Leggera.

Delicata sulla pelle.

Resistente a macchie e pieghe.

Non trattiene i cattivi odori.

Fatta con fibre naturali.

Elastica.

Ottima gestione dell’umidità.

Ottima regolazione della temperatura.

Asciugatura lenta.

Può restringersi se non lavata correttamente.

Sensibile alle tarme se non conservata correttamente.

Normalmente è più cara di altri materiali.

Seta Fibra molto morbida.

Comoda sulla pelle.

Fatta con fibre naturali.

Molto leggera.

Elimina bene l’umidità.

Spesso va lavata a mano.

Può restringersi se non lavata correttamente.

Vulnerabile alle abrasioni.

Sensibile alla luce solare diretta.

Meno resistente dei materiali sintetici.

Abbiamo già detto che l’intimo termico non pesa?

Non ti abbiamo mentito. L’intimo termico è molto leggero, ma è disponibile in diversi spessori che si adattano alle varie condizioni atmosferiche ed anche ai diversi stili e gusti. Ad esempio, se hai bisogno di un capo solo per indossarlo in casa, te ne servirà uno molto leggero; se invece lo userai per fare trekking, opterai per uno più pesante.

  • Capi ultraleggeri: Perfetti per le mezze stagioni. Ad esempio, in quei giorni d’autunno nei quali l’aria inizia a rinfrescarsi, ma non è ancora cosi fredda da indossare una giacca invernale.
  • Capi leggeri: Per uso quotidiano, ma anche per attività sportive quali sci, jogging o una semplice camminata in città.
  • Capi di peso medio: La via di mezzo che serve sia per tutti i giorni in inverno, sia per attività outdoor, sport inclusi, in climi freddi.
  • Capi pesanti: Questo tipo di indumenti è adatto solo ai casi di freddo estremo, come campeggi in inverno o lavori all’aperto.
Donna che sorregge una bibita calda

El ajuste de la ropa interior térmica es crucial para que esta cumpla su función. (Fuente: Akz: 86624841/ 123rf.com)

Fai attenzione alle taglie

Quando compriamo intimo termico, è facile cadere nell’errore di acquistare capi troppo grandi. Ricorda che, affinché questi indumenti svolgano la loro funzione, devono avere una vestibilità abbastanza stretta. L’ideale è che si adattino, che siano ben aderenti al corpo ma senza stringerti. Quindi, perché i capi intimi vestano come una seconda pelle, acquista la tua taglia abituale.

Se sei a metà tra due taglie e non sai quale prendere, opta per quella più piccola. In ogni caso, consulta sempre la tabella delle taglie fornita dal produttore e leggi, possibilmente, le recensioni degli acquirenti precedenti per averne conferma. Oltre a svolgere la sua funzione, un indumento intimo risulterà sempre più piacevole alla vista e meno ingombrante sotto ai vestiti se è della taglia giusta.

Facile manutenzione? Si, grazie

Come abbiamo già accennato, non è complicato prendersi cura degli indumenti termici. Oggigiorno, praticamente tutti i capi possono essere lavati in lavatrice (ovviamente con programmi delicati) senza problemi. Comunque, nel caso in cui acquisti un indumento di lana o di altre fibre naturali, ti consigliamo di lavarlo il meno possibile. Un buon trucco è quello di fargli prendere aria dopo ogni uso.

Leggi sempre attentamente le indicazioni del produttore. Se sei in dubbio, non lavare mai questo tipo di capi in acqua calda, non metterli nell’asciugatrice e non utilizzare ammorbidente. Con un minimo di buonsenso, riuscirai a fare durare il tuo intimo termico a lungo e a conservarlo intatto.

Uomo che corre al freddo

Ricorda di lavare i capi con colori simili per evitare che stingano. (Fonte: Maridav: 31623573/ 123rf.com)

Conclusioni

Al contrario di quello che credono in molti, l’uso di biancheria intima termica non deve essere limitato a temperature estremamente fredde, sport avventurosi in inverno o alle persone più freddolose. Tutti possono sfruttarne i numerosi vantaggi per godere appieno dell’inverno senza soffrire a causa delle intemperie.

Attualmente, in commercio sono disponibili indumenti intimi termici per tutti i tipi di clima e le tasche. Questo tipo di capi si adatta al tuo corpo proprio come una seconda pelle, non si nota sotto i tuoi abiti di tutti i giorni ed evita che tu perda il tuo calore corporeo, eliminando, allo stesso tempo, l’umidità, che ti fa avvertire ancora di più il freddo.

E tu, ti sei già lasciato alle spalle i rigidi inverni? Perché non ce lo racconti nei commenti? Se il nostro articolo ti è stato utile, ti invitiamo a condividerlo sui social.

(Fonte dell’immagine in evidenza: Akz: 65356281/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di noi?

Dalila Coviello Redattrice e traduttrice
Le parole sono il mio più grande amore: ne ho scritte di mie, in italiano (Alice nel Paese dei call center, Nike Editrice, 2014), e da più di sei anni ne traduco da altre lingue, divertendomi ogni volta. Sono anche appassionata di digital, e social media e storytelling sono il mio pane quotidiano.
Elena Pérez Redattrice
Ho studiato Traduzione e Interpretazione all'Università di Salamanca e oggi mi dedico alla gestione delle lingue: traduco, scrivo e parlo, ovviamente. Sono Scorpione, anche se non credo in quelle cose. Lo dico, perché so che per molte persone è importante.