Ultimo aggiornamento: 30/07/2021

Il nostro metodo

18Prodotti analizzati

14Ore di lavoro

6Fonti e riferimenti usati

55Commenti valutati

Avere una malattia o un disturbo è scomodo, sia che tu ci sia nato o che tu l’abbia avuto per tutta la vita. Tuttavia, alcune condizioni richiedono attenzione medica o più attenzione da parte nostra rispetto ad altre.

L’intolleranza al lattosio, a seconda della sua gravità, può essere molto fastidiosa e scomoda. C’è qualcosa che possiamo fare per evitare che questo accada? In questo articolo te lo spieghiamo!




La cosa più importante da sapere

  • L’intolleranza al lattosio è un disturbo più comune di quanto si pensi che rende difficile per i pazienti mangiare prodotti caseari.
  • Di solito si verifica nella pubertà, ma può essere presente dalla nascita e può anche apparire transitoriamente per un motivo specifico.
  • Prima di presumere che tu abbia un’intolleranza al lattosio, è ideale che tu veda un medico che possa confermarlo correttamente, per la tua tranquillità.

Intolleranza al lattosio: la nostra selezione

Tutto quello che devi sapere sull’intolleranza al lattosio

Se sei arrivato fin qui per saperne di più sull’intolleranza al lattosio e vuoi scoprire se sei intollerante al lattosio o come trattarlo, continua a leggere! Ti diamo tutte le informazioni che devi sapere qui sotto.

lactosa

Una persona con intolleranza al lattosio può mostrare i sintomi 30 minuti dopo aver consumato i latticini. (Fonte Pexels, 1867429/pixabay.com)

Cos’è il lattosio e perché è importante?

Il lattosio è un disaccaride composto da glucosio e galattosio. Quello che dovresti sapere è che si trova esclusivamente nel latte dei mammiferi ed è il carboidrato (zucchero) durante l’allattamento (1).

Le ragioni per cui il lattosio è importante sono i suoi composti. Il glucosio è la principale fonte di energia del corpo e il galattosio è importante nei processi neurali e immunitari (2).

Cosa causa l’intolleranza al lattosio?

L’intolleranza al lattosio si verifica quando l’intestino non è in grado di assorbire lo zucchero dal cibo. Questa incapacità si traduce in una carenza dell’enzima (proteina) chiamato lattasi, prodotto nell’intestino tenue (3).

Quali tipi di intolleranza al lattosio esistono?

Ci sono diverse cause di intolleranza al lattosio. Nella seguente tabella ti mostreremo i tipi più comuni di intolleranza e le loro differenze:

Intolleranza primaria Intolleranza secondaria Disturbo genetico
Motivo Perdita progressiva di lattasi Diminuzione della lattasi Difetto genetico o congenito
Numero di casi 2/3 dei casi Alcuni casi Pochissimi casi
Curabile Incurabile Curabile Irreversibile
Si verifica Pubertà Transitorio Dalla nascita

(4)

Quali sintomi puoi avere se sei intollerante al lattosio?

Una persona che soffre di intolleranza al lattosio quando consuma alimenti che lo contengono spesso sperimenta sintomi come dolore addominale, nausea, flatulenza e/o diarrea (5).

L’esperienza o il sintomo che l’individuo ha dipende dalla quantità di lattosio ingerito e dalla sua sensibilità individuale al lattosio. Il tempo medio per manifestare i sintomi è di solito da 30 minuti a 2 ore dopo l’ingestione (6).

Quanto lattosio contengono di solito gli alimenti?

Poiché ci sono molti tipi di alimenti con contenuto di latte e questi di solito variano in base alla marca, nella seguente tabella troverai la percentuale media che contengono di solito (5).

Alimento Contenuto (%)
Latte vaccino o fluido 5.0%
Latte senza lattosio 1.1%
Latte vaccino in polvere 37.5%
Latte vaccino senza grassi in polvere 51.3%
Yogurt 4.1%
Crema 2.9%
Formaggio 1.7-4.2%
Burro 0,9%
Gelato 3,1-8,4%%

Quali sono i rischi di non consumare latticini?

Una dieta in cui non si consumano latticini può portare ad un inadeguato apporto di calcio, fosforo e vitamina D. Pertanto, è comune vedere raccomandazioni che incoraggiano il consumo di alimenti ricchi di calcio nei pazienti con intolleranza al lattosio (10).

Come faccio a sapere se sono intollerante al lattosio?

È molto difficile diagnosticare se un paziente è intollerante al lattosio basandosi solo sui sintomi. Questi potrebbero essere dovuti ad un altro componente, quindi per essere sicuri è meglio vedere il tuo medico per dei test diagnostici (6).

dolor estomago

Non dimenticare che ci sono prodotti sostitutivi, che non contengono lattosio (Fonte: Orawan Pattarawimonchai: 149281808/ 123rf)

Quali sono alcuni test per l’intolleranza al lattosio?

Di seguito puoi trovare alcuni dei test che vengono effettuati in questi casi

  • Test di tolleranza al lattosio: il paziente è a digiuno e ingerisce un liquido contenente lattosio. I campioni di sangue vengono poi prelevati in momenti diversi per vedere come viene assorbito dal corpo.
  • Test del respiro di idrogeno: il paziente è a digiuno da 12 ore. Al paziente viene poi chiesto di ingoiare una quantità di lattosio puro. Poi, al paziente viene chiesto di espirare ogni 20 minuti per un periodo di tempo. Se l’idrogeno nelle sue esalazioni aumenta, significa che il paziente è intollerante al lattosio.
  • Test di acidità delle feci: Questo metodo è spesso visto in pediatria, poiché gli altri metodi sono più difficili da eseguire nei minori. Valuta la quantità di acido lattico nelle feci.
  • Biopsia intestinale (intestino tenue): I campioni di tessuto sono acquisiti attraverso una biopsia dell’intestino tenue. Si misura l’attività dell’enzima lattasi nel tessuto. Questo è il metodo più affidabile (6).

Trattamento e prevenzione dell’intolleranza al lattosio

Lo scopo del trattamento dell’intolleranza al lattosio è di prevenire o ridurre i sintomi del malassorbimento. Quindi, l’obiettivo è quello di diminuire l’arrivo di lattosio non digerito nel colon, sia riducendo l’assunzione di lattosio sia aumentando l’assorbimento del lattosio. I trattamenti più comuni per l’intolleranza al lattosio sono la riduzione dell’assunzione di lattosio e le compresse di lattasi (7).

Le compresse di lattasi

Le compresse masticabili di lattasi o le capsule di lattasi sono integratori enzimatici di lattasi. Il loro uso permette all’utente di ingerire prodotti contenenti lattosio praticamente senza restrizioni (8). Queste compresse hanno lo scopo di facilitare l’assorbimento del glucosio e del galattosio da parte del consumatore.

Devono essere prese prima del consumo del prodotto contenente lattosio. In questo modo, riducono o eliminano i sintomi. Va notato che i risultati sono variabili in relazione all’utente, quindi il loro dosaggio dovrebbe essere stabilito individualmente (9).

dolor abdomen

Il dolore allo stomaco è uno dei sintomi più comuni dell’intolleranza al lattosio. (Fonte: zakalinka92: 142608973/ 123rf)

Cambiamenti nelle abitudini alimentari

Uno dei modi più comuni per cambiare le abitudini alimentari dei pazienti intolleranti al lattosio è quello di eliminare l’assunzione di tutti i prodotti contenenti lattosio, come il latte, il formaggio o lo yogurt, tra i tanti.

Sappiamo che per molti questa non è un’opzione. Pertanto, dovremmo menzionare che molti di questi prodotti hanno una versione senza lattosio. Fai solo attenzione all’etichettatura al momento dell’acquisto.

La nostra conclusione

L’intolleranza al lattosio è una malattia che si verifica più spesso di quanto si pensi, ma ci sono diversi modi per individuarla e trattarla. Possiamo cambiare le nostre abitudini alimentari o prendere delle compresse per aiutare i sintomi. Ricorda, se sperimenti sintomi come quelli menzionati sopra quando consumi prodotti contenenti latte, non dovresti assumere l’intolleranza al lattosio da solo.

È meglio vedere un professionista per una diagnosi professionale. Se ti è piaciuta la nostra guida, sentiti libero di lasciare un commento e condividerla sui tuoi social media.

(Fonte dell’immagine: lightfieldstudios: 120969509/ 123rf)

Riferimenti (10)

1. Dr. Carlos Mauricio Rott. INTOLERANCIA A LA LACTOSA EN PEDIATRÍA. Revista de Posgrado de la VIa Cátedra de Medicina. N° 198 . 2010,16
Fonte

2. Yogurt in nutrition, World Gastrology Organization. 2014
Fonte

3. V. F. Moreira y A. López San Román. Intolerancia a la lactosa. Intolerancia a la lactosa. Servicio de Gastroenterología. Hospital Universitario Ramón y Cajal. Madrid. 2006, 1
Fonte

4. Federico Argüelles Arias Francesc Casellas Jordá. Puesta al día en común en la intolerancia a la lactosa. Fundación Española del Aparato Digestivo (FEAD). 2017
Fonte

5. Jorge L. Rosado. Intolerancia a la lactosa. Universidad Autónoma de Querétaro. 2016, 68
Fonte

6. Anna Segui Tur, Susana Hidalgo Sánchez. Intolerancia a la lactosa. Enfermería integral: Revista científica del Colegio Oficial de Enfermería de Valencia. Nº. 96, 2011, págs. 21-23
Fonte

7. BJ Gómez Rodríguez. Intolerancia a la lactosa. E Revista andaluza de patología digestiva. Vol. 42, Nº. 5, 2019
Fonte

8. Francisco Alliende G. Intolerancia a la lactosa y otros disacáridos. XXVIII CURSO DE AVANCES EN GASTROENTEROLOGÍA. Vol 18, Nº 2. 2007
Fonte

9. Elba Adrada Trujillo, Rosa Albañil Ballesteros, Blanca Juanes de Toledo, Mª Ángeles de Pando Bravo.Intolerancia a los hidratos de carbono: lactosa y fructosa . Guías de actuación conjunta Pediatría Primaria-Especializada. 2014
Fonte

10. Rebeca Saborido , Rosaura Leis. El yogur y recomendaciones dietéticas en la intolerancia a la lactosa. Nutr. Hosp. vol.35 spe 6 Madrid 2018 Epub 06-Jul-2020
Fonte

Perché puoi fidarti di me?

Articolo scientifico
Dr. Carlos Mauricio Rott. INTOLERANCIA A LA LACTOSA EN PEDIATRÍA. Revista de Posgrado de la VIa Cátedra de Medicina. N° 198 . 2010,16
Vai alla fonte
Articolo scientifico
Yogurt in nutrition, World Gastrology Organization. 2014
Vai alla fonte
Articolo scientifico
V. F. Moreira y A. López San Román. Intolerancia a la lactosa. Intolerancia a la lactosa. Servicio de Gastroenterología. Hospital Universitario Ramón y Cajal. Madrid. 2006, 1
Vai alla fonte
Articolo scientifico
Federico Argüelles Arias Francesc Casellas Jordá. Puesta al día en común en la intolerancia a la lactosa. Fundación Española del Aparato Digestivo (FEAD). 2017
Vai alla fonte
Articolo scientifico
Jorge L. Rosado. Intolerancia a la lactosa. Universidad Autónoma de Querétaro. 2016, 68
Vai alla fonte
Articolo scientifico
Anna Segui Tur, Susana Hidalgo Sánchez. Intolerancia a la lactosa. Enfermería integral: Revista científica del Colegio Oficial de Enfermería de Valencia. Nº. 96, 2011, págs. 21-23
Vai alla fonte
Articolo scientifico
BJ Gómez Rodríguez. Intolerancia a la lactosa. E Revista andaluza de patología digestiva. Vol. 42, Nº. 5, 2019
Vai alla fonte
Articolo scientifico
Francisco Alliende G. Intolerancia a la lactosa y otros disacáridos. XXVIII CURSO DE AVANCES EN GASTROENTEROLOGÍA. Vol 18, Nº 2. 2007
Vai alla fonte
Articolo scientifico
Elba Adrada Trujillo, Rosa Albañil Ballesteros, Blanca Juanes de Toledo, Mª Ángeles de Pando Bravo.Intolerancia a los hidratos de carbono: lactosa y fructosa . Guías de actuación conjunta Pediatría Primaria-Especializada. 2014
Vai alla fonte
Articolo scientifico
Rebeca Saborido , Rosaura Leis. El yogur y recomendaciones dietéticas en la intolerancia a la lactosa. Nutr. Hosp. vol.35 spe 6 Madrid 2018 Epub 06-Jul-2020
Vai alla fonte
Recensioni