L’industria video ludica è nata negli anni ’50: da allora console e joystick si sono evoluti in maniera impressionante. Oggi esiste una grande varietà di videogiochi, console e di altri dispositivi con performance straordinarie per giocare. Il controller, conosciuto anche come joystick o gamepad, è un elemento fondamentale per vivere al massimo l’esperienza.

Se la varietà video ludica è ampia, quella dei controller non è da meno. Scegliere il controller giusto dipende molto dall’uso che se ne farà: preferisci giocare su console o PC? O magari su smartphone o tablet? Non preoccuparti, perché grazie a questa guida potrai scegliere il miglior joystick del 2019 in base alle tue necessità.

Le cose più importanti in breve

  • La compatibilità del controller che andrai ad acquistare con il dispositivo con cui lo utilizzerai è qualcosa di fondamentale: non serve a nulla acquistare il miglior joystick se poi non lo si può utilizzare. Per questo motivo, è importante leggere bene le istruzioni del produttore prima di finalizzare l’acquisto. Nel caso del bluetooth, controlla che la tua console o il tuo computer siano dotati di questa tecnologia.
  • Prima di tutto, devi decidere se optare per un joystick wireless o con cavo: il vantaggio della prima opzione è che permette di giocare senza aver bisogno di cavi, mentre la seconda ha il vantaggio di avere la console come fonte di alimentazione.
  • L’uso che andrai a fare del controller è importante: se preferisci giocare a simulatori di volo o a giochi simili, probabilmente un joystick classico sarà la scelta migliore. Per altri tipi di giochi, i gamepad (i controller tipo PlayStation) sono sicuramente più utili.

Classifica: I migliori joystick sul mercato

Al’inizio potrebbe sembrare facile scegliere un joystick, perché molti di loro sono simili. Tuttavia, potrebbero sorgere dei dubbi vista la grande offerta che c’è sul mercato: è molto importante scegliere il controller che si adatti meglio alle tue necessità. Per aiutarti nella ricerca del controller perfetto, qui sotto troverai una selezione dei cinque migliori joystick del 2019.

Posto nº 1: PlayStation 4 – Dualshock 4

Si tratta dell’ultimo modello della casa giapponese, compatibile esclusivamente con PS4 (e PS3 collegandolo alla console tramite cavo USB). Il touch pad è trasparente e fa intravedere una barra luminosa, indice che il controller è acceso e in funzione. La parte inferiore del controller è leggermente rugosa per garantire un grip migliore.

L’utenza è molto soddisfatta di questo modello, che può essere usato anche mentre è in carica (la durata della batteria è comunque ottima, si aggira sulle 10-15 ore). Il grip nella parte inferiore è stato migliorato rispetto alla precedente versione, così come i tasti dorsali, che adesso sono molto più reattivi.

Posto nº 2: Logitech Joystick Extreme 3D Pro

Il joystick Logitech possiede 12 tasti programmabili in base ai comandi che gli si vuole assegnare, un grilletto a tiro rapido, molto reattivo, e un comando Hat Switch a 8 direzioni. La base di questo joystick rimane ancorata alla superficie di appoggio anche durante le manovre più brusche, impedendo al giocatore di perdere la presa.

Il prodotto risulta molto conveniente per gli acquirenti. La posssibilità della configurazione dei tasti è molto apprezzata. Secondo alcuni acquirenti, questo è un joystick per destrimani, e non per mancini. Secondo altri, i pulsanti accessori non sono comodi da raggiungere, per questo fanno cilecca qualche volta.

Posto nº 3: Thrustmaster Joystick T-Flight Hotas X

Il joystick Thrustmaster è nato appositamente per PC e PS3, ma ci sono anche alcuni giochi PS4 che lo supportano. Esso è dotato di alcuni preset, che però possono essere adattati allo stile del giocatore grazie ai 12 pulsanti interamente programmabili. La manetta, di dimensioni reali, è removibile, ed è presente anche un doppio sistema di pilotaggio.

Una cosa particolarmente apprezzata dall’utenza sono state le dimensioni della manetta che, oltre a essere removibile, riesce a dare un feeling e un’immersività straordinari al giocatore. Grazie a questo, infatti, è possibile assemblare un vero e proprio “computer di bordo” insieme a mouse tastiera.

Posto nº 4: BEBONCOOL Android Controller 

Malgrado il nome del prodotto è compatibile anche con i dispositivi iOS. Indicato particolarmente per giochi su mobile come PUBG.  È un controller leggero e facile da trasportare, con un’autonomia di 12 ore. Permette di caricare lo smartphone per circa 1,5 ore. Ha 3 anni di garanzia e la possibilità di mappare i tasti.

Secondo gli utenti è un prodotto fantastico per chi ama giocare con lo smartphone. È molto resistente e ottimo il rapporto qualità/prezzo. Apprezzata la versatilità e la durata della batteria, ritenuta ottima, dato che permette di giocare per molte ore di fila.

Posto nº 5: Thrustmaster T-16000M FCS 

Il joystick Thrustmaster è nato per essere utilizzato su PC, supporta i sistemi operativi a partire da Windows Vista. Si tratta di un joystick ambidestro, con la possibilità di mappare tutti i 16 pulsanti di azione per una miglior esperienza di gioco. Esso è molto più reattivo di altri dispositivi grazie al Plug and Play per il fuoco rapido.

Molti degli acquirenti mancini, hanno potuto godere di un’ottima esperienza video ludica. Il joystick possiede delle parti che sono adattabili alla mano predominante del videogiocatore. Il rapporto qualità/prezzo è molto buono, tanto che, a detta dei consumatori, difficilmente si potrà trovare di meglio per questa fascia di prezzo.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sui joystick

Se la tua piattaforma di gioco preferita è il computer, probabilmente sei stanco di usare mouse e tastiera; se giochi da console potresti voler cambiare o rinnovare il tuo controller. Magari invece, potresti voler sfruttare dei giochi su tablet o su cellulare. Qualunque sia la tua situazione, in questo paragrafo andremo a fugare ogni tuo dubbio nella scelta del miglior joystick del 2019.

Ci sono due tipi di joystick: wireless e con cavo.
(Fonte: Dolgachov: 51127483/ 123rf.com)

Quali tipi di joystick esistono?

Che siano per essere utilizzati su computer, console o dispositivi mobili, i controller sono molto simili tra di loro; tuttavia ci sono alcune differenze a cui fare attenzione. In origine, il termine joystick si riferiva principalmente a quei controller che si utilizzavano con una mano.

Tuttavia, oggi il nome di joystick si riferisce a una categoria molto più ampia: tra i vari tipi di controller, esistono quelli a leva, disegnati per essere utilizzati con una mano, e che sono solitamente accompagnati da un altro dispositivo, che può essere un acceleratore, che va usato con l’altra mano. Si tratta di una categoria molto utilizzata, ad esempio, nei simulatori di volo.

Sean VanamanDesigner di videogiochi

“Non mi interessa che i videogiocatori vedano il copione del videogioco a cui stanno giocando; voglio solo che lo apprezzino”.

Oltre a questo tipo di joystick, esiste anche il classico controller a due mani, conosciuto anche come gamepad. Si tratta del modello più diffuso, utilizzato nelle console come PlayStation e Xbox, ma che diventa sempre più popolare anche tra i PC gamers. Alcuni di questi controller includono un supporto per inserire lo smartphone, se si preferisce giocare su questa piattaforma.

Segue una tabella che riassume la periferica che si deve acquistare in base alle proprie necessità:

Se voglio… Devo comprare
Giocare a simulatori di volo. Un joystick classico, ossia con leva.
Giocare a giochi più generici. Un gamepad, ossia un controller da utilizzare con entrambe le mani.
Ricreare i giochi arcade. Un controller retrò, ossia il controller che simula il funzionamento dei cabinati.

Che vantaggi ha un joystick?

Questo dubbio può sorgere soprattutto tra chi gioca su PC: alcuni preferiscono utilizzare mouse e tastiera (il vantaggio è che il computer è già dotato di questi dispositivi), ma altri preferiscono acquistare un joystick per godere di una maggiore giocabilità.

Uno dei vantaggi di acquistare un controller, è che esso è normalmente più intuitivo rispetto a mouse e tastiera, ed è più facile da trasportare. Un altro vantaggio è che, in base alla compatibilità, puoi impiegarlo sia su console sia su dispositivi mobili.

Come si collega un joystick?

Ci sono due modi per collegare un controller al dispositivo corrispondente: tramite cavo o senza fili. Il vantaggio della prima opzione è che il controller si alimenta direttamente dal computer o dalla console; quindi non dovrai preoccuparti di comprare pile o di badare alla carica della batteria interna.

L’unica cosa di cui devi assicurarti è che la connessione, solitamente USB, sia compatibile con il dispositivo con cui andrai ad utilizzarlo, soprattutto se vuoi collegare il controller a uno smartphone o a un tablet. L’altro metodo di connessione, come abbiamo già detto, è quello senza cavi, ed è un sistema molto apprezzato dagli utenti.

Ci sono molti joystick sul mercato: ti consigliamo di scegliere quello più adatto ai tuoi gusti. (Fonte: Vadim Guzhva: 40996540/ 123rf.com)

Il vantaggio principale della connessione wireless è che permette di allontanarsi molto più dallo schermo: solitamente, la portata massima è tra gli otto e i dieci metri. La connessione viene stabilità dalla tecnologia bluetooth o da un ricevitore USB collegato alla console o al computer. Questo tipo di controller funziona grazie a una batteria ricaricabile o a delle pile. Andiamo a vedere nella tabella:

Joystick bluetooth Joystick con cavo
Vantaggi Svantaggi Vantaggi Svantaggi
Generalmente, sono compatibili con tutti i dispositivi che hanno questa tecnologia. La batteria è limitata, necessita di ricarica. Siccome va connesso tramite cavo al dispositivo, la batteria è illimitata. La distanza che si può prendere dallo schermo si riduce.
Evita il disordine dei cavi. Alcuni modelli funzionano a pile, il che potrebbe risultare un po’ fastidioso. Occorre verificare se il metodo di connessione è compatibile.
Permette di allontanarsi di più dallo schermo (tra gli 8 e i 10 metri).

Tutti i joystick sono compatibili con tutti i dispositivi?

La risposta più rapida e semplice è: no. Per questo motivo, prima di acquistare un joystick, occorre fare attenzione alle specifiche suggerite dal produttore: la maggior parte del controller riportano chiaramente con quali dispositivi sono compatibili, quindi, per evitare brutte sorprese, basta leggere le istruzioni.

Alcuni joystick  sono specifici per il computer, ma alcuni sono compatibili solo con Windows, e altri solo per Mac. Altri controller, invece, sono compatibili solo con le console, ma non con tutte. Tuttavia, esistono molti modelli che sono compatibili sia con le console sia con il computer, e questa può essere una caratteristica interessante se vuoi utilizzare il tuo controller su vari dispositivi.

Se possiedi una PS4 e vuoi acquistare un joystick specifico per questa console, ti invitiamo a dare un’occhiata a questo articolo:

Come si configura un joystick?

Innanzitutto, configurare un joystick è davvero semplice: per quanto riguarda quello senza cavo, basta stabilire una connessione bluetooth, e il controller sarà pronto per l’utilizzo. Invece, per i controller che si connettono via cavo, sarà sufficiente inserire il cavo USB nel dispositivo corrispondente.

Tuttavia, ci sono casi in cui alcuni controller possono presentare problemi di compatibilità, soprattutto per quanto riguarda i joystick per computer. Quando succede questo, solitamente è sufficiente utilizzare un programma di installazione che si trova in un CD; se invece non c’è nessun CD, potrebbe essere necessario scaricare alcuni driver per utilizzare correttamente il controller.

Satoru IwataQuarto presidente di Nintendo

“Sul mio biglietto da visita sono il presidente di un’azienda; nella mia mente sono una programmatore di videogiochi. Però, nel mio cuore sono un videogiocatore”.

Occorre anche ricordare che alcuni controller wireless hanno bisogno di un ricevitore USB connesso alla console o al computer: questo processo non dovrebbe presentare problemi. In ogni caso, se hai problemi con i driver o con la connessione, prova a contattare il servizio tecnico: loro dovrebbero essere in grado di trovare una soluzione al tuo problema.

Quali sono le origini del joystick?

L’origine dell’industria dei videogiochi risale agli anni ’50, ma le prime console, nate per essere tenute in casa, non comparvero prima di venti anni dopo. All’inizio erano dispositivi molto semplici che, in generale, erano una pallina in movimento da controllare.

Questa pallina poteva essere controllata attraverso una leva o joystick: c’erano molte aziende che producevano videogiochi da giocare in casa, tra cui Sega, Atari e Nintendo. Tuttavia, è stato quest’ultima a reinventare i controller, abbandonando il joystick (inteso come leva).

L’azienda creatrice di Mario Bros. inventò un controller con dei tasti sulla destra e dei tasti direzionali a sinistra: erano già inclusi anche i tasti Select e Start. A partire da allora, molte altre aziende si sono ispirate a questo pattern e così, anno dopo anno, i controller si sono evoluti fino a diventare come li conosciamo oggi.

Criteri di acquisto

Scegliere un buon controller non è una questione da niente nel mondo dei videogiochi: nulla sarebbe più fastidioso di non poter sfruttare al massimo l’esperienza perché non si è comprato un buon joystickLa compatibilità, il design e la batteria sono dei fattori fondamentali, ed è per questo che li abbiamo aggiunti ai criteri fondamentali per l’acquisto del joystick con il miglior rapporto qualità/prezzo.

  • Compatibilità
  • Design
  • Connettività
  • Batteria
  • Budget

Compatibilità

Questo è uno dei primi criteri che occorre tenere in considerazione quando bisogna acquistare un joystickSe la tua console o computer non sono compatibili con il controller, devi scartarlo a priori, ma non scoraggiarti: sicuramente ci sono altri modelli con caratteristiche simili che funzionano con il tuo dispositivo.

Può succedere che occorra fare un processo di installazione o di scaricare dei driver. Ma questo non succede sempre: solitamente, se il controller è compatibile con il computer, appena lo connetterai esso sarà pronto per funzionare. I produttori prestano molta attenzione a ciò, per fare in modo che niente possa impedirti di cominciare la partita.

I joystick bluetooth sono molto popolari tra i giocatori.
(Fonte: Olena Yakobchukt: 55379472/ 123rf.com)

Design

Il design è un aspetto molto importante nella scelta del miglior joystick del 2019: ovviamente, si tratta di una questione estetica, e ce n’è per tutti i gusti, ma non solo. Il controller, più che essere bello, deve essere comodo. Sulla comodità influiscono peso, dimensioni e disposizione dei tasti.

Infatti, i tasti sono un altro fattore da tenere in considerazione oltre al design: alcuni controller, oltre ai tasti dorsali e agli analogici, includono i quattro classici tasti. Si tratta del modello più comune, simile a quello della PlayStation. In alcuni modelli, i tasti sono retroilluminati e rendono più facile giocare quando c’è poca luce. Anche l’ergonomia è molto importante.

Connettività

Questo fattore si riferisce al modo in cui il controller si collega al computer alla console o al dispositivo mobile: oggi, molti dispositivi sono dotati di tecnologia bluetooth, che permette agli utenti di allontanarsi maggiormente dallo schermo e di evitare la scocciatura dei cavi. Solitamente, hanno una portata che va dagli 8 ai 10 metri.

Tuttavia, ci sono giocatori che continuano a preferire la connessione via cavo: questo dipende dalle preferenze di ognuno e, in termini di prezzo, non ci sono differenze. Ovviamente, occorre assicurarsi che il dispositivo abbia l’entrata richiesta dal controller che andremo ad acquistare; altrimenti, si avranno problemi di connettività.

Neil DruckmannDirettore creativo di videogiochi

“Siamo in quest’industria perché speriamo di influenzare le persone, di cambiarle in qualche modo. Ed è per questo che lavoriamo sodo”.

Batteria

La batteria è un componente molto importante nella scelta del giusto controller: devi scegliere bene, perché sicuramente non vuoi rimanere senza carica a metà della partita. Alcuni joystick funzionano con le pile, sostituibili o ricaricabili. Altri invece, sono alimentati con una batteria la cui autonomia varia in base al modello.

Alcuni controller possono essere utilizzati mentre sono in carica; tuttavia, alcuni possono surriscaldarsi, quindi è meglio aspettare un po’ prima di utilizzarli. I controller con cavo non hanno questi problemi, perché siccome ricevono energia dal dispositivo a cui sono connessi, non possono scaricarsi.

Tieni in considerazione che alcuni joystick funzionano senza batteria.
(Fonte: Katarzyna Białasiewicz: 65429262/ 123rf.com)

Budget

Oggi è possibile acquistare controller di qualità a prezzi competitivi: non importa il tipo di joystick  di cui hai bisogno, perché ne troverai uno a basso costo. Ovviamente, se cerchi qualcosa di gamma più alta, ci sono altre opzioni interessanti: tutto dipenderà dal tuo budget.

La cosa positiva è che il mercato offre controller a prezzi accessibili, permettendo di comprarne più di uno. Questa è un’opportunità interessante se si vuole giocare con più persone o se si vuole avere un controller per ogni tipo di gioco. Probabilmente, potresti voler comprare un joystick per giocare a simulatori di volo e per altri giochi platform.

Conclusioni

Un controller può essere definito buono in base alle caratteristiche del giocatore che lo utilizza; tuttavia, ci sono degli aspetti che sono fondamentali per ogni utente. La comodità, attraverso il design, è una delle caratteristiche che non possono essere ignorate; anche la scelta tra un joystick wireless o con cavo è importante.

L’autonomia non è qualcosa da ignorare: occorre tenere in considerazione se il joystick possiede una batteria ricaricabile o se bisogna comprare pile separatamente. Pensa anche alle ore di autonomia, perché altrimenti rischi di rovinarti la partita per andare a ricaricare il controllerTenendo in considerazione tutti i fattori che abbiamo già discusso, sarà facile per te acquistare il miglior joystick del 2019.

Speriamo di averti aiutato a fugare i tuoi dubbi su quale controller comprare: se è così, goditi la partita! Non dimenticarti però di lasciarci un commento, o di condividere l’articolo sui tuoi profili social con i tuoi amici.

(Fonte dell’immagine in evidenza: Igor Stevanovic: 59482111/ 123rf.com)

Vota questo articolo

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
35 Voto(i), Media: 5,00 di 5
Loading...