Ultimo aggiornamento: 19/08/2021

Il nostro metodo

12Prodotti analizzati

20Ore di lavoro

7Fonti e riferimenti usati

63Commenti valutati

Benvenuto su ReviewBox! Questa volta ti parleremo delle migliori lampade che sono disponibili nel difficile mercato dedicato alla commercializzazione di tali articoli.

Le lampade sono uno strumento che utilizza l’energia elettrica per produrre luminescenza. Permette alla luce, essendo filtrata, di essere dispersa uniformemente in tutto l’ambiente. Sono meno potenti dei faretti stessi, che sono progettati per fornire un’illuminazione totale. Questo è dovuto anche alla loro funzione ornamentale.

A ReviewBox siamo qui per classificare, determinare e purificare le informazioni che ti arrivano in mano. In questo modo sarai adeguatamente informato su ciò che stai pensando di acquistare. Grazie a questo farai un acquisto intelligente con il quale eviterai fastidiosi resi o delusioni, essendo soddisfatto di ciò che hai.




Prima le cose più importanti

  • Una lampada è un oggetto domestico utilizzato per fornire luce. Può essere collocato in molte aree della casa a seconda dei gusti, ma questa realtà altera il tipo ideale per le esigenze di una persona. È uno dei più variabili di tutti gli strumenti.
  • Ci sono due modi per valutare le sue variabili: se è collegato o ricaricato e se è a tema o classico. I primi due si riferiscono a come viene utilizzato l’elemento, se con o senza spina. I secondi due si riferiscono al fatto che hanno una forma particolare da abbellire. In tutti i casi si possono trovare alternative che utilizzano i cosiddetti faretti LED.
  • Alcuni dei dettagli che possono relativizzare il tuo interesse sono il modo in cui si accendono, dato che alcuni possono anche essere accesi via WiFi o con un applauso. Anche la loro tensione e il loro wattaggio determinano quanta energia verrà consumata e la loro potenza. E le dimensioni e lo spazio saranno importanti a seconda di dove vuoi tenerlo.

Lampade: la nostra raccomandazione dei migliori prodotti

Guida all’acquisto

Non c’è dubbio che ci sono due cose che stai cercando quando acquisti uno di questi dispositivi. Oltre ad una buona illuminazione, vogliono anche potersi permettere un buon modo di decorare la loro casa. Questo dipende sempre da dove e come l’oggetto è posizionato. Ecco perché è bene essere chiari su quali sono le opzioni e su cosa rende un articolo di qualità.

(Foto: lithian / 123rf.com)

Cos’è una lampada?

Una lampada è un oggetto domestico progettato per illuminare gli spazi di notte. Hanno una funzione diversa dalle lampadine perché non hanno la stessa potenza. La loro utilità è quella di offrire una certa luminescenza per permettere la lettura notturna, per offrire un maggiore comfort prima di andare a dormire, tra le altre cose.

Ci sono una moltitudine di lampade di questo tipo, essendo uno degli utensili più diversi che si possano conoscere. Ci sono quelli che fanno uso dei ben noti LED, un modo per produrre fosforescenza di molti colori diversi, così come con o senza una base. Questo li rende un po’ complessi da studiare, ma li rende anche personalizzabili.

Quali sono i vantaggi di una lampada?

Con una così vasta gamma di alternative, è improbabile che qualcuno non accetti di avere almeno una lampada nella propria casa. È qualcosa che offre due grandi vantaggi: crea una buona atmosfera in combinazione con i mobili circostanti e fornisce anche luce. Entrambe le cose li rendono importanti in casa.

È quindi consigliabile averne almeno uno. I bambini a casa ne faranno grande uso, poiché offrono loro sicurezza durante la notte contro la paura del buio in questa fase della vita.

Vantaggi
  • Offrono luce durante le lunghe ore notturne
  • Sono di lunga durata
  • Sono relativamente poco costose
  • Sono facilmente reperibili
  • Sono disponibili in molti tipi diversi
  • Quelle a tema sono anche buone decorazioni
Svantaggi
  • Sono fragili
  • Una volta danneggiate sono difficili da riparare
  • Se non hanno una base possono facilmente cadere
  • Possono essere troppo piccole in molti casi
  • Alcune richiedono una ricarica costante

Lampada ricaricabile o plug-in – cosa dovresti cercare?

Per quanto riguarda la loro condizione, ci sono due tipi. Quelli che devono essere collegati alla corrente per funzionare e quelli che, al contrario, fanno uso di una carica per poter funzionare a lungo. Dopodiché devono essere rialimentati collegandoli.

Lampada ricaricabile. Sono abbastanza convenienti e sono spesso definiti da una piccola dimensione e da un peso ridotto. Non fanno uso di connettori, ma sono alimentati da batterie ricaricabili. Generalmente riescono a durare per molte ore senza fermarsi. Si deteriorano internamente e progressivamente hanno bisogno di essere alimentati prima.

Lampada a spina. I più comuni di tutti, sono caratterizzati da una minore mobilità e da una maggiore luminescenza. Per funzionare, hanno un cablaggio con terminazioni che devono essere collegate ad una presa. Alcuni hanno un pulsante on/off e altri si accendono automaticamente.

Ricaricabile Plug-in
Dimensioni 10-20 centimetri 15-30 centimetri o più
Tempo di funzionamento 7-10 ore Indefinito
Mobile No

Lampada a tema o classica

Troppo spesso questi prodotti hanno una funzione ornamentale. Tuttavia, nessuno raggiunge questo obiettivo in modo più efficace di quelli con un tema creativo. Dalla luna ai conigli a quasi tutte le altre forme. Sono quelli che si prendono più cura nella loro creazione e proiettano la maggiore attrattiva.

Tuttavia, hanno regolarmente una tensione inferiore, cioè emettono una luminescenza meno forte. Questo perché spesso fanno uso del sistema a LED. Questo è più per scopi ricreativi e personali che per una vera illuminazione.

Lampade a tema. Questi sono quelli che hanno forme precise associate ad un particolare argomento. Possono avere molte figure: da quelle geometriche a quelle degli animali, così come i pianeti e molte altre cose. Sono progettati più per la decorazione che per l’illuminazione. Ideale per i bambini o come regalo per una persona speciale.

Classic. Questi sono i più comuni. Sono costituiti da una base alla cui estremità è posto il faretto, che quando è acceso è filtrato da una tenda che proietta la luce tutt’intorno. Anche se possono essere anche ornamentali, la loro utilità è pratica: illuminare gli spazi in cui sono collocati. Ce ne sono sia per adulti che per bambini.

Thematic Classic
Size 6-15 centimetri 15-30 centimetri o più
Interchangeable bulb No Yes
Colour of light Varied Single colour

È bene usare lampadine a LED?

I LED sono un modo moderno di emettere fosforescenza che non fa uso dell’illuminazione dei metodi tradizionali. In altre parole, non “bruciano” l’energia prevista in una singola lampadina. Invece, lo raccolgono e lo distribuiscono in decine di piccoli filamenti, chiamati “diodi”, che sono sporgenze magnetiche.

La luce che può essere emessa da questi piccoli coni di magnetismo è troppo bassa. Ecco perché ci vuole un gran numero di loro per finire con una luminescenza che non si proietta su larga scala. Gli spazi che utilizzano questo tipo di illuminazione, se intendono illuminare veramente, hanno bisogno di molte lampadine.

I principali vantaggi di questo tipo di lampadine sono che non hanno un solo colore. La maggior parte di loro può variare nella tonalità e anche nell’intensità della luminosità di ogni tonalità. Sono altamente ricreative e se usate insieme ad una lampadina a tema, i risultati sono sorprendenti e molto belli.

Le tematiche, anche se spesso ricaricabili, sono anche collegabili. Alcuni usano i LED (Foto: Subin Pumsom / 123rf.com)

Criteri di acquisto: fattori che ti permettono di confrontare e valutare diversi modelli di lampade

Per un articolo che ha così tante varianti possibili, ci sono molti dati da considerare. L’importanza di questi fattori sta nel fatto che alterano la personalità e anche la potenza del prodotto. A seconda di ciò che il consumatore vuole, questo può essere un bene o un male. Alcune delle cose a cui prestare attenzione sono

  • Metodo di accensione
  • Tensione
  • Wattage
  • Spazio

Metodo di accensione

Questo è un punto importante perché altera abbastanza la lavorabilità della fabbricazione. Ci sono molti modi di accensione e questo non dipende solo dalla variante di accensione. I tempi moderni hanno avanzato il modo in cui interagiamo con i sistemi in questo modo, quindi è utile essere consapevoli della grande pluralità di opzioni.

Manuale. Questa è la più conosciuta e probabilmente la prima che ti viene in mente quando pensi ad una lampada. È un interruttore che deve essere premuto per accendere o spegnere la lampada. Sono inclusi in questa sezione anche quelli che si accendono automaticamente quando vengono collegati.

WiFi. Quelli che integrano un sistema internet possono fare uso di questa tecnologia. Tramite un telefono cellulare e un’applicazione, può essere acceso o spento. È abbastanza comodo, ma questo metodo è di solito disponibile solo in quelli a LED o a tema.

Sound. Alcuni moderni includono questo sistema ben noto e desiderato. Reagiscono al rumore e possono essere accesi, per esempio, da un battito di mani. Quelli più contemporanei e tecnologici possono anche reagire ad una voce particolare.

Tensione

Questo è il punto che determina più precisamente la potenza della lampada. A seconda del wattaggio, la luce si irradierà più o meno fortemente. Per esempio, una luce di circa 110V può illuminare un’intera stanza, anche se debolmente.

Alcune delle domande che dovresti farti se stai pensando di comprare un lampadario sono Ne ho bisogno per la decorazione o per darmi una visione al buio? Questo è un modo semplice per approssimare la gamma di tensione di cui potresti aver bisogno.

Wattage

Questa è la quantità di wattaggio che un articolo elettrico utilizza. Cioè, più che alla forza dell’apparecchio, questa misura si riferisce alla quantità di energia di cui ha bisogno per funzionare. È quindi un modo chiaro per sapere quanta elettricità consumerai per farlo funzionare.

Se sei una persona parsimoniosa per ragioni economiche o ecologiche, è consigliabile prestare particolare attenzione a questo dettaglio. Un consumo maggiore renderà la tua bolletta elettrica notevolmente più alta.

La forza di proiezione è strettamente legata al voltaggio (Foto: Mariano / Flickr.com)

Spazio

A seconda di dove vuoi posizionare la tua lampada, una caratteristica può essere migliore dell’altra. Va chiarito che non tutte le lampade classiche devono necessariamente stare nelle camere da letto. Alcuni possono essere combinati molto bene in uffici o salotti, a seconda del gusto e dei mobili circostanti.

Salotti. La scelta preferita in questo caso è l’uso di quelle ricaricabili, che sono più versatili e a causa del loro peso e delle dimensioni più facili da trasportare. Si combinano anche meglio con ciò che ci si aspetta in questi ambienti. Se stai pensando di utilizzare un tipo classico, è importante che il suo colore sia grigiastro in modo che si adatti a qualsiasi design.

Sala da pranzo, cucina. Sono utili e piacevoli se c’è spazio extra su uno scaffale o in una vetrinetta. Normalmente non verranno accesi quasi mai, quindi hanno un uso ornamentale quasi esclusivo. Se metterne uno in questi posti dipende dal gusto personale.

Camere da letto. Questo è il posto preferito in casa per averne uno. Qui puoi avere praticamente qualsiasi tipo, dato che è una zona intima, molto adatta al gusto del suo proprietario. Tuttavia, i colori scuri, come il marrone o il nero, sono più adatti a questi luoghi, sia per l’ombra della lampada che per il suo corpo.

(Foto dell’immagine in evidenza: Darya Petrenko / 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni