Una lampadina da forno
Ultimo aggiornamento: 31/08/2020

Il nostro metodo

11Prodotti analizzati

16Ore di lavoro

22Fonti e riferimenti usati

45Commenti valutati

Le lampadine alogene forniscono una grande luminosità quasi istantaneamente. Inoltre sono molto economiche e hanno una vita utile notevolmente lunga. La loro commercializzazione è ancora consentita per determinati usi. Tra quelli consentiti, ci sono quelle utilizzate nei fari delle automobili e nelle lampade delle cappe aspiranti e del forno.

Inoltre, sono ammesse anche tutte quelle lampadine alogene con flusso luminoso inferiore a 60 lumen. Se hai bisogno di acquistarne una, la prima cosa a cui devi pensare è dove la userai e il tipo di attacco che deve avere. Certo, devi anche tener conto della sua potenza, del suo flusso luminoso e del tipo di luce che emette.




Le cose più importanti in breve

  • Le lampadine alogene sono un’evoluzione delle tradizionali lampadine a incandescenza, offrendo una durata maggiore e una luminosità costante durante tutto il loro ciclo di vita.
  • Non tutte le lampadine alogene sono proibite. Sono ammesse, tra le altre, le lampadine E14, G4, G9 e R7, che trovano impiego nei forni e nelle cappe aspiranti, nei fari direzionali e in tutte quelle destinate ai fari delle auto.
  • Il primo criterio di acquisto da tenere in considerazione nella scelta di una lampadina alogena è l’uso che ne farai. Successivamente, puoi già considerare aspetti come la sua potenza, il suo flusso luminoso o il tipo di luce che emette.

Le migliori lampadine alogene sul mercato: la nostra selezione

Prima di iniziare con la guida all’acquisto, vogliamo presentarti la nostra selezione con cinque delle migliori lampadine (o confezioni di lampadine alogene) disponibili sul mercato:

La migliore lampadina alogena R7s

Lampadina alogena con attacco R7s e forma tubolare del produttore olandese Philips, che è garanzia di qualità. Offre una luce bianca calda con una temperatura della luce di 2.700º K (Kelvin). Inoltre, la sua intensità luminosa è regolabile.

La sua potenza è di 240 W (watt) e il suo flusso luminoso di 4.900 lumen. Inoltre, ha un indice di resa cromatica (CRI) di 100 e la sua durata è di circa 2.000 ore. E il suo prezzo non è niente male.

Il miglior pacchetto di lampadine alogene G4

Una confezione da dieci lampadine alogene con attacco G4 e a forma di capsula, dall’ottimo rapporto qualità prezzo. Hanno un livello di efficienza energetica A ++. Inoltre, assicurano una vita utile di oltre 3.000 ore.

La sua potenza è di 20 W, la sua temperatura di colore di 2.700 º K e la sua intensità luminosa di 300 lumen. Sono ideali per cappe da cucina, lampade da scrivania, microonde, forni e persino per l’illuminazione del giardino.

Le migliori lampadine alogene G9 per forno

Set di quattro lampadine con attacco G9, ideali per il forno, in quanto resistenti a temperature fino a 300 ° C. Hanno una potenza di 25 W e una temperatura di colore di 2700 ° K (bianco caldo). La loro luminosità è di 260 lumen (regolabile), il loro angolo di luce è di 360º e l’indice di resa cromatica è 99.

La loro durata media è di 2.000 ore e sono certificate CE e RoHS. Possono essere utilizzate anche in microonde e lampade.

La migliore lampadina alogena economica per auto

Lampadina alogena per auto dell’azienda olandese Philips che si distingue per il suo prezzo molto conveniente. Ideale per avere una lampadina di ricambio con una qualità superiore a quella di molte marche economiche. È disponibile in diverse versioni: H1, H7, H8 e molte altre.

Garantiscono una vita utile fino a 400 ore. La loro temperatura di colore è di 3.200 º K (bianco giallastro). E secondo il produttore offrono prestazioni fino al 30% in più.

Il miglior pacchetto di lampadine alogene per lampade decorative

Confezione da cinque lampadine alogene con attacco MR16, ideali per piccole lampade decorative. Garantiscono una lunga durata fino a 4.000 ore. Offrono un flusso luminoso di 680 lumen e hanno una potenza di 50 W. La loro temperatura di colore è di 3.000 º K.

Inoltre, sono completamente regolabili. Hanno un rivestimento dicroico che impedisce la trasmissione del calore. E, naturalmente, la garanzia Philips.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sulle lampadine alogene

Se stai pensando di acquistare una o più lampadine alogene, potresti avere qualche dubbio sul loro utilizzo, sul tipo di attacchi esistenti e sui vantaggi che offrono. Affinché tu possa risolverli facilmente, abbiamo preparato questa sezione completa giusto per te.

Biscotti che escono dal forno

Le lampadine alogene sono ancora utilizzate frequentemente per l’illuminazione dei forni.
(Fonte: Gajus: 16985990/ 123rf.com)

Cosa sono esattamente le lampadine alogene?

Le lampade alogene sono un’evoluzione delle tradizionali lampadine a incandescenza, già bandite in tutta l’Unione Europea. Come queste, hanno un filamento di tungsteno. Tuttavia, sono riempite con un gas alogeno, solitamente bromo o iodio, che contribuisce a migliorare la loro sicurezza e aumentare la loro durata.

Purtroppo la presenza di gas alogeni non contribuisce a migliorarne l’efficienza energetica, quindi sono ammesse solo per determinati usi. Si distinguono per offrire una luce bianca nitida con un’ottima riproduzione dei colori e per offrire la massima illuminazione praticamente istantaneamente.

Come funzionano le lampadine alogene?

Nelle lampadine alogene, la corrente elettrica scorre attraverso il filamento di tungsteno (wolfram) situato all’interno della copertura in quarzo. Il passaggio di questa corrente elettrica riscalda il filamento (effetto Joule), in modo tale che quando la sua temperatura raggiunge i 2.500 ° C inizia ad emettere luce, tramite un processo chiamato incandescenza.

Durante questo processo, il filamento è in equilibrio chimico con il gas alogeno nel bulbo, consentendo al filamento di tungsteno di rigenerarsi e rimanere invariato. Di conseguenza, le loro prestazioni e durata sono superiori a quelle offerte dalle tradizionali lampadine a incandescenza.

Lo sapevi che nel 1897 per la prima volta l’elettricità è stata utilizzata per illuminare una strada e che l’artefice era Edison?

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi delle lampadine alogene?

Le lampadine alogene offrono una serie di importanti vantaggi rispetto alle tradizionali lampadine a incandescenza. Inoltre, sono più economiche delle lampadine a LED, sebbene siano meno efficienti dal punto di vista energetico. In ogni caso, i loro vantaggi e svantaggi non finiscono qui. Puoi controllarli tutti nella tabella seguente.

Vantaggi
  • Il loro prezzo è più conveniente.
  • Sono regolabili.
  • Forniscono una luce calda e naturale.
  • Offrono una luce brillante.
  • Producono la luce all”istante.
  • Offrono un flusso luminoso costante per tutta la loro vita utile.
Svantaggi
  • Sono meno efficienti dal punto di vista energetico rispetto alle lampadine a LED.

Sono vietate tutte le lampadine alogene?

L’applicazione del Regolamento della Commissione 2015/1428, del 25 agosto 2015, ha imposto il divieto di produzione e commercializzazione di lampadine alogene nell’Unione Europea a partire dal 1 settembre 2018. Si ricorda che tale regolamento arriva a modificare il regolamento (CE) n. 244/2009 e il regolamento (CE) n. 245/2009 della Commissione.

Questa norma si applica a tutte le lampadine alogene in stile classico, omnidirezionali (emettono luce in tutte le direzioni) e che funzionano senza trasformatore. Sono le tipiche lampadine a forma di pera. Possono essere con attacco grande (E27) o piccolo (E14). Sono inclusi anche alcuni indicatori di direzione con boccole G4 e GY6.35.

Che tipo di lampadine alogene sono ammesse?

Sono tuttavia escluse da questo divieto tutte quelle alogene in cui non è presente un’alternativa LED o altra opzione a basso consumo. Pertanto, quelle consentite includono le lampadine E14, G4, G9 e R7, che vengono utilizzate in alcuni forni e cappe aspiranti. Sono esenti anche le lampadine direzionali e tutti quelle destinate alle auto.

Fari di un'auto

Uno dei motivi principali per continuare a utilizzare lampadine alogene nei fari delle auto è che forniscono la massima illuminazione in pochi secondi. (Fonte: Laur7410: 105747639/ 123rf.com)

Che tipo di attacchi o basi  di lampadine ci sono?

Oggi esistono più di cento diversi tipi di attacchi, quindi sarebbe impossibile elencarli tutti qui. Tuttavia, possiamo presentarti alcuni dei più comuni. Sono i seguenti:

  • E27: è il più comune di tutti, quello con la vite grande. Le lampadine alogene con questo attacco non sono più disponibili.
  • E14: più piccolo del precedente, quindi è spesso chiamato a filo piccolo. Ha una vite da 14 mm.
  • GU10: Ha una connessione a due pin ed è utilizzato sia nelle case che nelle aziende. I perni sono distanti 10 mm.
  • GU5.3: ha una connessione di due perni ad ago, distanti 5,3 mm.
  • G4: con una connessione ad ago a due pin e uno spazio di 4 mm. Sono utilizzati in lampade da ufficio, da terra e da tavolo, generalmente per uso decorativo.
  • G9: le sue connessioni sono a spina, del tipo a filo piegato e distano 9 mm.
  • R7s: è quello comunemente usato per le lampadine alogene diritte. Viene utilizzato nelle lampade da terra e nei proiettori da esterno.

Perché le lampadine alogene vengono utilizzate nei fari delle auto?

Uno dei motivi principali per continuare a utilizzare lampadine alogene nei fari delle auto è che forniscono la massima illuminazione in pochi secondi. Inoltre, la luce che emettono è piuttosto intensa, un problema essenziale per la guida in ambienti con scarsa illuminazione. Vengono utilizzate principalmente nei seguenti fari delle auto:

  • Fari anabbaglianti.
  • Luci di posizione.
  • Abbaglianti a lungo raggio.
  • Fendinebbia anteriori.

View this post on Instagram

L'1 di Settembre 2018 entra in vigore il regolamento approvato nel 2009 e che vieterà l'immissione sul mercato delle lampadine alogene. Fuori mercato andranno i tradizionali bulbi di vetro a forma di pera, non direzionali, in classe energetica D, mentre sono escluse da questa operazione: le lampade alogene direzionali (i popolari “faretti”); le lampade alogene con attacco G9 e R7S (spesso utilizzate per le lampade da tavolo e i proiettori). Le scorte di lampadine alogene presenti nei magazzini potranno essere smaltite fino ad esaurimento. Dunque a partire dall'1 settembre saranno immesse sul mercato solo lampadine a LED a basso consumo energetico. Già nel 2013 con lo stesso regolamento (n. 244/2009 sulla progettazione eco-compatibile delle lampade a uso domestico, collegato alla direttiva Eup – Energy Using Products 2005/32/EC) furono bandite le lampadine ad incandescenza, ed ora è il momento del passaggio definitivo alla tecnologia dei LED che permetterà un risparmio energetico si calcola pari al consumo annuale di un paese come il Portogallo (48 TWh di energia elettrica), stimato in circa 15,2 milioni di tonnellate di emissioni di CO2 entro il 2025. Una lampadina a Led da 18 Watt produce la luce di una lampadina alogena da 100 Watt. Le lampadine a Led costano al momento 5 volte di più, ma il risparmio si avrà nei consumi e nella durata, infatti con una lampadina a Led ad alta efficienza energetica si risparmieranno circa 115 euro in un anno. Nei prossimi anni le performance della lampadine a Led miglioreranno e i prezzi si faranno sempre più convenienti anche per l'acquisto. Altro vantaggio che si avrà sarà nell'industria in cui sono destinati nuovi posti di lavoro nell'Unione Europea per la produzione ecocompatibile che ridurranno i costi e faranno da scudo contro prodotti di pessima qualità importati dall'estero. #risparmioenergetico #ecosostenibilita #ecologia #lampadinealed #lampadinealogene #siiecobioforum

A post shared by Siiecobio Ecologia Salute (@siiecobio.ecologia.salute) on

Dove si riciclano le lampadine alogene?

Purtroppo le lampadine alogene, come le tradizionali lampadine a incandescenza, non possono essere riciclate. Non dovrebbero essere gettate nel contenitore del vetro verde, ma in quello grigio. Il resto delle tipologie di lampadine deve essere portato ad un isola ecologica, per un successivo riciclaggio, che in ogni caso viene effettuato in modo diverso a seconda della loro composizione.

Criteri di acquisto

Per acquistare una lampadina alogena è fondamentale tenere in considerazione alcuni criteri di acquisto. E molto altro se prevedi di effettuare l’acquisto tramite una piattaforma di vendita online. Per semplificare il tuo compito, abbiamo preparato un elenco con i più importanti. Sono i seguenti:

Uso che farai della lampadina

Ovviamente, non hai bisogno dello stesso tipo di lampadina alogena per la tua auto come per una lampada da scrivania o per un forno o microonde. Pertanto, insieme al suo tipo di attacco, è la prima cosa che devi considerare quando ne acquisti una. Nella tabella seguente, ti offriamo alcune linee guida al riguardo.

Se hai bisogno di una lampadina alogena per Ti conviene una
Il forno Che resista alle alte temperature.
Una lampada da scrivania Con una luce neutra o fredda, tra 4000 º K e 5000 º K.
L’auto Con un elevato flusso luminoso e un buon livello di brillantezza.
Un riflettore da studio fotografico Che, tra le altre caratteristiche, sia regolabile.
Una lampada da soggiorno o da camera da letto Con un tono morbido che offra una luce calda.

Potenza e flusso luminoso

La potenza di una lampadina misurata in watt (W) determina il suo consumo energetico. Maggiore è la potenza, maggiore è il consumo e, logicamente, maggiore è il costo. Tuttavia, contrariamente a quanto pensano alcune persone, una lampadina con una potenza maggiore non è sempre più luminosa. La grandezza che determinerà se una lampadina illumina di più o di meno è il suo flusso luminoso.

Il flusso luminoso viene misurato in lumen (lm) ed è definito come la quantità totale di luce che una sorgente luminosa produce in tutte le direzioni in un secondo. Le lampadine al tungsteno hanno un flusso luminoso dell’ordine di 13,5 lm/W (lumen per watt). Pertanto, una lampada da 40 W può raggiungere i 450 lumen.

Una lampadina alogena

Se hai bisogno di una lampadina alogena per una lampada da scrivania, è consigliabile acquistarne una con luce neutra o fredda, compresa tra 4000 º K e 5000 º K. (Fonte: Gudella: 88451736/ 123rf.com)

Tipo de luce

Il tipo di luce che fornirà una lampadina alogena dipenderà da diversi aspetti. Uno è la temperatura della luce in gradi Kelvin (K). I toni caldi donano una luce più morbida e sono ideali per il soggiorno o le camere da letto. Quelli più freddi forniscono una luce bianca intensa e sono più adatti per illuminare luoghi di lavoro con molta luce.

Nella tabella seguente è possibile vedere una scala della temperatura della luce con la corrispondente tonalità di luce.

Temperatura della luce in Kelvin Tono di luce
2.700 º K Molto caldo
3.000 º K Caldo
4.000 º K Neutro/bianco
5.700 º K Freddo
8.500 º K Molto freddo

Quando si pensa al tipo di luce, è anche importante considerare l’angolo della luce. In generale, possiamo stabilire la seguente distinzione:

  • Angolo inferiore a 40º: produce un effetto riflettore, illuminando un’area più piccola e in modo più diretto.
  • Angolo superiore a 120º: la luce viene diffusa molto di più, illuminando quasi tutto l’ambiente.

Indice di resa cromatica

L’indice di resa cromatica (CRI) rivela la qualità della luce di una lampadina, nonché la sua affidabilità in relazione alla luce solare naturale. È rappresentato su una scala che va da 0 a 100, in cui quest’ultimo valore rappresenta la luce e il colore naturale. Zero, invece, rappresenta una distorsione totale dei colori.

Per gli studi fotografici e alcuni laboratori, l’indice dei colori dovrebbe essere il più alto possibile. Alcuni produttori presentano insieme le informazioni per l’indice di resa cromatica e la temperatura della luce. In questo modo, assegnano un codice numerico come 927 in cui 9 indica un CRI di 90 e 27 una temperatura della luce di 2.700 º K.

Vita utile e classe di efficienza energetica

La vita utile di una lampadina alogena è solitamente espressa in ore di utilizzo. È un valore approssimativo offerto dai produttori, a volte come valore minimo e altre come media della sua durata. D’altra parte, la sua classe di efficienza energetica è indicata su un’etichetta. Come per tutti gli apparecchi elettrici, può assumere gli stessi valori, dove A +++ è l’opzione più efficiente.

Conclusioni

Le lampadine alogene sono ancora utilizzate in molti casi, alcuni prevalenti come i fari delle auto o l’illuminazione di forni tradizionali o microonde. Sono anche utilizzate in alcune lampade da scrivania e faretti in studi fotografici o di registrazione. Il loro vantaggio principale, ma non solo, è che offrono la massima illuminazione istantaneamente.

Inoltre, sono molto economiche e la loro vita utile è notevolmente lunga. Tuttavia, per alcuni usi la loro produzione e vendita è vietata, motivo per cui sono state sostituiti dalle lampadine a LED, più efficienti dal punto di vista energetico. Quando acquisti una lampadina alogena, è fondamentale che tu abbia chiaro per quale tipo di attacco e per quale utilizzo ne hai bisogno.

Se ritieni che questa guida sia stata utile nel tuo processo di scelta, puoi scriverci un commento o condividerla attraverso i diversi social network. A presto!

(Fonte dell’immagine in evidenza: Gnatkovskiy: 93627035/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni