Tre lampadine

Benvenuto sul nostro articolo dedicato alle lampadine smart. Abbiamo cominciato, in passato, con i telefoni cellulari intelligenti, meglio noti come smartphone, a cui sono seguiti gli orologi intelligenti, gli smart-watch; poi i televisori intelligenti e addirittura, non molto tempo fa, gli altoparlanti intelligenti. Già da tempo, il cosiddetto “Internet delle cose” (IoT) ha smesso di essere un concetto futurista da scoprire dietro l’angolo ed è invece entrato, a tutti gli effetti, a far parte della nostra vita quotidiana.

È già possibile, quindi, trovare in commercio elettrodomestici connessi ad Internet, come ad esempio frigoriferi e lavatrici; possiamo regolare la temperatura in casa nostra anche se ci troviamo a lavoro, grazie alle applicazioni che ci permettono di controllare il termostato in modalità remota; e possiamo anche scegliere di utilizzare lampadine smart. Interessante, vero? Continua a leggere per scoprire di più al riguardo di questa ultima interessante innovazione.

Le cose più importanti in breve

  • Vengono definite lampadine smart o “intelligenti” tutti quei modelli che possono essere connessi ad altri dispositivi, che sia tramite reti Wi-Fi o anche via connessioni bluetooth. In questo modo, è possibile gestirle tramite telefono cellulare o con i diversi assistenti vocali.
  • Le lampadine smart ti danno la possibilità di regolare il livello di luminosità ed il colore. Cosi facendo, l’illuminazione potrà essere cambiata a seconda delle circostanze e dei diversi momenti durante la giornata. Inoltre, l’accensione e lo spegnimento possono essere impostati automaticamente.
  • Al momento di acquistare una lampadina intelligente, la prima domanda che devi farti è dove la installerai. A partire da ciò, potrai poi pensare alla capacità di illuminazione di cui hai bisogno e alle opzioni di connettività che fanno più al caso tuo.

Le migliori lampadine smart sul mercato: la nostra selezione

Ti proponiamo di seguito una selezione di lampadine smart disponibili in commercio che il team di reviewbox.it ha elaborato per te. Abbiamo cercato di includervi articoli molto diversi, ma sempre di grande qualità, tenendo conto dei brand più noti ma anche delle recensioni online lasciate dai precedenti acquirenti. Speriamo ti sia utile!

Le lampadine smart preferite dagli utenti

Set di due lampadine a LED con tre modalità di colore: bianco caldo, bianco freddo e luci RGB con 16 milioni di colori. Supportano il controllo vocale tramite Alexa e Google Assistant. Hanno una potenza di 10 W e una luminosità di 800 lumen. Si connettono su reti Wi-Fi a 2,4 GHz (gigahertz), quindi puoi controllarle da qualsiasi luogo con l’app mobile.

Con l’87% delle recensioni a 4 e 5 stelle, sono tra le lampadine più apprezzate soprattutto da chi cerca la migliore compatibilità con Alexa. Sono divertenti, rispondono bene all’app e la luce che emettono è piacevole. Qualcuno lamenta la difficoltà di configurazione (questo capita spesso con le lampadine intelligenti).

Il kit di lampadine smart più completo

Il produttore olandese Philips non solo garantisce un’ottima qualità nelle sue lampadine intelligenti, ma offre anche un’eccellente compatibilità. Questo set viene fornito di tre lampadine,  un bridge e un telecomando. Operano utilizzando il protocollo Zigbee, in grado di essere controllato con gli assistenti vocali Alexa, Apple HomeKit, Siri e Google Assistant e con l’app Philips Hue (iOS e Android). E sono compatibili con dispositivi di altre marche.

Mentre qualcuno critica le singole lampadine che vengono vendute in altre inserzioni, il kit viene esaltato per la sua completezza e semplicità di utilizzo, oltre che per l’alta compatibilità rispetto ad altri produttori di lampadine intelligenti.

Le migliori lampadine smart con intensità regolabile

Queste lampadine intelligenti Yeelight si distinguono per la combinazione di un prezzo abbastanza economico con funzionalità eccellenti. Hanno 10 w di potenza, una luminosità di 800 lumen e un intervallo di intensità tra 1.700  e 6.500 gradi Kelvin. Offrono connettività Wi-Fi, la possibilità di regolare l’intensità della luce e una gamma di 16 milioni di colori RGB. Sono compatibili con Alexa e Google Assistant e hanno una durata di oltre 20 anni (con circa 3 ore di uso quotidiano).

L’89% delle recensioni sono positive e viene esaltato principalmente il rapporto qualità-prezzo e la resa, oltre alla semplicità della configurazione.

La lampadina smart con la maggior potenza

TECKIN propone una lampadina intelligente da 13 w corrispondenti ai 100 w delle lampadine a incandescenza. Si connette tramite Wi-Fi a 24 GHz ed è compatibile con Alexa e con Google Home. Ha luce bianca regolabile di intensità, 16 milioni di colori e puoi regolare la luminosità dal 2% al 100%. Il produttore garantisce oltre 30.000 ore di vita utile e offree la sua sostituzione gratuita per qualsiasi problema.

Questa lampadina ha addirittura il 94% delle recensioni positive a 4 e 5 stelle. Ottima l’intensità della luce, che da sola permette di illuminare bene anche una stanza grande.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sulle lampadine smart

Se stai pensando di comprare una o più lampadine intelligenti, probabilmente avrai alcuni dubbi in merito. È normale, trattandosi di un prodotto abbastanza recente e ancora parecchio sconosciuto al grande pubblico. Ecco perché, in questa sezione, proveremo a rispondere alle domande più frequenti della maggior parte dei consumatori.

Donna che sta scegliendo le lampadine

Uno dei vantaggi delle lampadine smart è la possibilità di regolarne i toni di luminosità, in base alla situazione e alle esigenze del momento. (Fonte: Lightpoet: 67129313/ 123rf.com)

Cosa sono esattamente le lampadine smart?

Le lampadine smart sono lampadine dotate della capacità di connettersi ad altri dispositivi, tramite bluetooth ma anche attraverso una connessione Wi-Fi. In questo modo, le si può controllare via telefoni cellulari, tablet o computer. Inoltre, poiché in genere si tratta di lampadine a LED, il loro consumo energetico sarà notevolmente minore rispetto a quelle tradizionali.

Quali sono le funzioni offerte dalle lampadine smart?

I diversi modelli di lampadine intelligenti disponibili  in commercio oggigiorno offrono una grande varietà di funzioni. Eccoti di seguito una lista di quelle più comuni:

  • Accendere o spegnere la luce tramite smartphone.
  • Regolare l’intensità dell’ illuminazione in base alla situazione e alle esigenze del momento.
  • Programmare l’ora di accensione e spegnimento.
  • Controllare l’illuminazione in modalità remota anche quando si è fuori casa.
  • Si possono connettere a diversi sensori in modo che si accendano o spengano a seconda che vi siano persone in casa o meno.
  • Alcune possono essere configurate per emettere fasci di luce sincronizzati alla musica.
  • Esistono modelli compatibili con la tecnologia IFTTT (If This Then That,  un servizio web gratuito che permette la creazione di semplici catene di condizioni, chiamate applet, che si attivano tramite altri servizi quali Gmail, Facebook, Instagram o Pinterest e possono, ad esempio, inviare un messaggio e-mail quando l’utente utilizza un hashtag in un tweet, oppure inviare una copia di una foto di Facebook ad un archivio quando l’utente viene contrassegnato – taggato – in essa).
  • Si possono accendere e spegnere gradualmente, per simulare la luce solare.
Enzo PeresDirettore del dipartimento prodotti SMART+ di LEDVANCE

“L’illuminazione intelligente è divertente”.

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi delle lampadine smart?

Le lampadine smart offrono una lunga serie di vantaggi, che compensano abbondantemente per i loro pochi inconvenienti. Poiché permettono di regolare l’intensità della luce, ti danno anche la possibilità di creare diverse atmosfere a casa tua, a seconda della situazione. Inoltre, hanno un ridotto consumo energetico, quindi ti garantiscono un certo risparmio economico, oltre ad avere un minor impatto sull’ambiente.

Nella tabella che segue, trovi un riassunto completo di tutti i punti di forza di questo prodotto.

Vantaggi
  • Hanno un ridotto consumo energetico
  • Permettono di risparmiare sulla bolletta della luce
  • Durano più a lungo
  • Si possono controllare in modalità remota
  • Si surriscaldano molto meno, dunque il loro uso è più sicuro
  • Permettono di regolare l”intensità della luce e addirittura il suo colore
  • Grazie a loro puoi creare diversi tipi di ambienti in casa
  • Sono più rispettose dell”ambiente
Svantaggi
  • Costano di più rispetto alle lampadine tradizionali
  • Non assicurano ancora il livello di luminosità garantito da altri tipi di lampadine

Come si controllano le lampadine smart?

Esistono molti e diversi modi per controllare le lampadine smart. Utilizzarne uno invece di un altro dipende dal modello di lampadina, dalla modalità di connessione di cui dispone, dal produttore e dalle funzionalità del prodotto. Ci sono modelli che possono essere connessi ad applicazioni installate su dispositivi quali tablet o smartphone.

Altri, invece, possono essere controllati tramite assistenti vocali virtuali, come ad esempio Google Assistant o Alexa. Per far ciò, potresti aver bisogno di un altoparlante intelligente. Un altro modo è quello di utilizzare connessioni di tipo NFC (Near Field Communication, “comunicazione in prossimità” tra due dispositivi vicini tra loro, senza fili), nel qual caso è possibile accenderle o spegnerle semplicemente avvicinando il telefono alle lampadine. Se ne può anche programmare l’accensione o lo spegnimento automatico.

Casa moderna

Uno dei vantaggi delle lampadine smart è che ti permettono di risparmiare sulla bolletta della luce.
(Fonte: Zstockphotos: 37743199/ 123rf.com)

A chi è consigliato l’acquisto di lampadine smart?

In realtà, sono consigliabili praticamente a chiunque debba sostituire una lampadina in casa o in ufficio. Di fatto, è suggerita anche per i gamer e per i cinefili, in quanto gli permetterà di godersi un ambiente meglio illuminato. Negli uffici, rendono possibile automatizzare e controllare l’illuminazione in maniera più efficace.

Inoltre, sono una soluzione molto interessante per le attività alberghiere, poiché permettono di creare una diversa atmosfera semplicemente modificando l’intensità ed il colore della luce. Di sicuro, sul medio o lungo termine, finiranno per imporsi sul mercato, grazie anche al risparmio di energia che permettono, alla loro durata e alle molteplici possibilità che offrono.

Posso risparmiare sulla bolletta della luce con una lampadina smart a LED?

Uno dei vantaggi delle lampadine smart è che permettono di risparmiare sulla bolletta della luce. Questo avviene principalmente per due motivi: da una parte, perché è possibile automatizzarne e controllarne molto facilmente l’accensione e lo spegnimento. Dall’altra, perché la tecnologia a LED è molto più efficiente a livello energetico.

Ovviamente, il risparmio dipenderà anche dal numero di ore in cui le lampadine restano accese durante il giorno, dal numero di giorni in cui le userai e dal prezzo del kWh (chilowattora). Nella tabella che ti presentiamo qui di seguito, abbiamo messo a confronto tre tipi di lampadine con la stessa capacità di illuminazione (800 lumen) utilizzate con una media di tre ore al giorno, 365 giorni all’anno, ad un prezzo di 0,11 euro/kWh.

Tipo di lampadina Potenza (W) Consumo energetico (kWh) Costo (in euro) Risparmio rispetto ad una lampadina ad incandescenza (euro)
Lampadina LED 10 W 10,950 kWh 1,2 euro 6 euro
Lampadina a basso consumo 15 W 16,425 kWh 1,8 euro 5,4 euro
Lampadina ad incandescenza 60 W 65,700 kWh 7,2 euro

Lampadina smart o lampadina a LED?

Arrivati a questo punto, è possibile che tu sia ancora combattuto e ti stia chiedendo se sia meglio acquistare una lampadina a LED o, invece, optare per una lampadina intelligente con tecnologia a LED. Logicamente, si tratta di una decisione personale nella quale entrano in gioco molteplici fattori. In ogni caso, se vuoi saperne di più sulle lampadine a LED, ti invitiamo a leggere la nostra guida completa sull’argomento.

11/10/19

Criteri di acquisto

Per comprare una lampadina intelligente, è importante che tu prenda in considerazione alcuni criteri di acquisto di base. Per renderti questo compito più facile, il nostro team ha selezionato quelli che riteniamo essere i più importanti. Lo abbiamo fatto con l’obiettivo di mettere a tua disposizione una guida all’acquisto completa, che ti aiuti a sfruttare al meglio il rapporto qualità-prezzo.

Dove installerai la lampadina

Prima di comprare una lampadina smart, è importante decidere dove andrai ad installarla. Avrai bisogno di lampadine diverse, ad esempio, per l’ufficio e per la tua casa. Nel primo caso, probabilmente ti interesserà di più poter regolare l’intensità dell’illuminazione piuttosto che cambiarne il colore.

Se invece utilizzerai la lampadina in casa tua, sarebbe il caso di pensare anche alla stanza in cui la installerai. Non hai bisogno dello stesso grado di luminosità per una stanza piccola e per una più grande. Lo stesso discorso vale per una camera più vuota ed una, invece, piena di mobili. E, ovviamente, serve un diverso tipo di luce per la cucina anziché per il bagno.

Cambio di una lampadina da incandescente a led

Le lampadine intelligenti sono lampadine dotate della capacità di connettersi ad altri dispositivi, tramite bluetooth ma anche attraverso una connessione Wi-Fi. (Fonte: Rasstock: 67988113/ 123rf.com)

Capacità di illuminazione

Il miglior indicatore della capacità di illuminazione di una lampadina sono i suoi lumen reali. Nei casi in cui il marchio produttore non lo specifichi, possono essere calcolati, se sei a conoscenza della capacità espressa in lm/W, il cui valore è, di solito, compreso tra i 40 lm/W e i 90 lm/W. Dunque, per determinare i lumen reali, puoi utilizzare la formula che segue:

Capacità di illuminazione (lm) = potenza elettrica (W) x efficienza (lm/W).

In base alla stanza dove installerai la lampadina, avrai bisogno di maggiore o minore capacità di illuminazione. In generale, più grande è lo spazio, più elevata dovrà essere la potenza. Vi sono, però, altri fattori da non sottovalutare, come ad esempio l’uso che farai dello spazio: avrai sicuramente bisogno di una luce più forte per lo specchio del bagno rispetto a quella da poggiare sul comodino in camera da letto.

Tipo di luce

Sebbene molte lampadine smart offrano illuminazione di tipo RGB, ovvero siano in grado di emettere luce di diversi colori, non tutte includono questa funzione. Un modo efficace per capire quale sia il tipo di luce emesso è quello di controllare la temperatura indicata: una lampadina da 3.000 ºK sarà color bianco caldo.

Se arriva a toccare i 4.500 ºK, si parlerà invece di bianco puro. E se è intorno ai 5.800, si tratta di bianco freddo. Allo stesso modo, l’angolo di apertura della luce emessa dalla lampadina avrà la stessa importanza. Se il suo valore è di circa 40º, si tratterà di un fascio di luce molto localizzato. Se il valore è maggiore, e compreso tra gli 80º e i 120º, l’illuminazione sarà molto più ampia.

Serie di lampadine accese

Alcune si possono configurare affinché emettano fasci di luce sincronizzati alla musica.
(Fonte: Viteethumb: 100159859/ 123rf.com)

Connettività

Rispetto a questo aspetto, è importante sottolineare che se la lampadina offre connettività per le reti Wi-Fi, potrai connetterla ad Internet e, quindi, controllarla in modalità remota ovunque tu sia. Se invece si connette tramite bluetooth, avrà il vantaggio di non aver bisogno di Internet o di una rete locale per accendersi o spegnersi tramite telefono cellulare o tablet.

Esistono anche modelli che utilizzano protocolli ZigBee o Z-Wave, che hanno bisogno di un HUB, anche detto bridge (ponte), che faccia da intermediario per poterli connettere ad altri dispositivi. Uno dei vantaggi di questo sistema è che, nel caso in cui si utilizzino più lampadine, non bisognerà connettere ognuna di loro singolarmente, dunque si produrranno meno interferenze.

Conclusioni

L’illuminazione di qualunque ambiente gioca un ruolo fondamentale nel creare l’atmosfera, che sia in casa, in ufficio o in qualsiasi tipo di attività commerciale. Le lampadine smart offrono, a questo proposito, moltissime nuove possibilità. Oltre a questo, assicurano anche un notevole risparmio sulla bolletta della luce.

In più, permettono di controllarne l’accensione e lo spegnimento anche dal proprio telefono cellulare, computer o tablet, poiché si connettono ad altri dispositivi tramite connessioni Wi-Fi o bluetooth. In ogni caso, prima di scegliere quale lampadina intelligente acquistare, è importante avere chiaro in quale stanza la utilizzerai e di quale capacità di illuminazione hai bisogno.

Infine, se ritieni che questa guida ti sia stata utile a scegliere il prodotto che fa al caso tuo, lasciaci un commento o condividila sui tuoi social.

(Fonte dell’immagine in evidenza: Chokrung: 57835092/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di noi?

Dalila Coviello Redattrice e traduttrice
Le parole sono il mio più grande amore: ne ho scritte di mie, in italiano (Alice nel Paese dei call center, Nike Editrice, 2014), e da più di sei anni ne traduco da altre lingue, divertendomi ogni volta. Sono anche appassionata di digital, e social media e storytelling sono il mio pane quotidiano.
Jaime Caballero Filologo e ingegnere
Ho una laurea in filologia e ingegneria mineraria, per me Reviewbox è la combinazione perfetta tra lavorare con il linguaggio e la tecnologia. Nel mio lavoro cerco sempre di prestare molta attenzione ai dettagli e di creare contenuti che possano essere veramente interessanti e utili per il lettore. Alla fine, ciò che mi motiva è fare un lavoro ben fatto e di qualità.